Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

afghanistan

Inserisci quello che vuoi cercare
afghanistan - nei post
CROSSaward II edizione - 29 Marzo 2016 - 18:26
LIS LAB Performing Arts presenta CROSSaward II edizione. Un progetto realizzato con il sostegno di Comune di Verbania e Fondazione Piemonte dal Vivo, in collaborazione con Comune di Cannobio.
"Balcani Oltre il Confine" - 15 Ottobre 2015 - 19:06
Sabato 17 Ottobre 2015, alle ore 20,45, presso la Casa della Resistenza, a Verbania Fondotoce, si terrà l'incontro "Balcani Oltre il Confine".
Letteraltura: domenica con Fois, Dalrymple, Petrignani e Quirico - 27 Giugno 2015 - 13:01
Domenica fitta di appuntamenti con il festival Letteraltura, incontro con lo scrittore Marcello Fois, si parla di Oriente e Occidente con William Dalrymple, Sandra Petrignani conduce tra le scrittrici del '900, Domenico Quirico parla di Grande Guerra, e molto altro.
Eventi Marzo in Ossola - 5 Marzo 2015 - 17:15
Di seguito il calendario delle manifestazioni Ossolane nel mese di marzo
Premio Beato Contardo Ferrini vince Berard - 8 Novembre 2014 - 11:27
La 5° edizione del Premio Premio Beato Contardo Ferrini - Città di Verbania, va a Alessandro Berard con "Aleksandrovich".
Premio Letterario - Città di Verbania - Beato Contardo Ferrini - 28 Ottobre 2014 - 09:01
Venerdì 7 novembre 2014, alle ore 20.45, a Villa Giulia, Verbania Pallanza, si terrà la premiazione della 5° Edizione del Premio Letterario. “La persona al centro del diritto: punto di partenza e di arrivo. Storie di vita, accoglienza, speranza e riscatto”. Ingresso libero al pubblico.
Zacchera: sbagliato perdere Zanetta - 20 Agosto 2014 - 10:23
Riportiamo dalla newsletter "Il Punto", dell'ex sindaco Marco Zacchera, alcune considerazioni critiche alle recenti decisioni dell'Amministrazione Marchionini, sul cambio del segretario comunale.
Gruppo Alpini Rovegro festeggiamenti per il 90° - 23 Maggio 2014 - 18:02
Domenica 25 maggio il gruppo alpini Rovegro organizza il “MEMORIAL ALPINI ANDATI AVANTI” Trofeo Gruppo Alpini di Rovegro e “5° MEMORIAL ALPINI Osvaldo BOTTINI” Trofeo famigliari Osvaldo.
Silvia Marchionini - 29 Aprile 2014 - 16:30
La scheda biografica, il programma e i candidati, di Silvia Marchionini candidato sindaco alle amministrative di Verbania per Partito democratico, Con Silvia per Verbania, Verbania Bene Comune e Sinistra Unita.
Fine aprile nelle biblioteche Vco - 22 Aprile 2014 - 19:34
Riportiamo il programma ricco di eventi di fine aprile 2014, del sistema bibliotecario del Vco, tra libri, cinema, opera, incontri etc..
Presentata la Lista PD che sostiene Marchionini - 15 Aprile 2014 - 08:02
Presentata ufficialmente la lista dei 32 candidati del Partito Democratico nella lista per le elezioni comunali di Verbania del 25 maggio.
La Combriccola Dei Lettori - 10 Aprile 2014 - 07:28
“Dopo il piacere di possedere i libri, nessun altro eguaglia quello di parlarne.” (Charles Nodier)
Zacchera l'Isola brucia: quali responsabilità? - 31 Marzo 2014 - 09:01
Riportiamo dal sito di Marco Zacchera l'ultimo numero della Newsletter "Il Punto", argomenti trattati: L'isola brucia, quali responsabilità, pasticcio province, bilancio afghanistan Obama e la NATO, tagli? allora anche in RAI, finanziamenti europei e Front National, Cristina e il programma comune.
"Il Punto" di Marco Zacchera n°477 - 4 Febbraio 2014 - 13:49
Riportiamo dal sito di Marco Zacchera l'ultimo numero della newsletter "Il Punto", argomenti trattati: Verità nascoste – Finti poveri – Questione marò – Memorie e ricordi – Fiat addio.
Picchetto d'onore per Mario Manfrin - 7 Giugno 2013 - 10:10
Si svolgerà questa mattina ad Omegna, alle ore 11,00, sotto i portici del municipio, il picchetto d'onore per Mario Manfrin, il giovane alpino morto in caserma a Venezia.
afghanistan - nei commenti
La lapide del battello "Genova" - 7 Novembre 2016 - 12:30
Re: realtà storiche
Caro Marco Zacchera continui a fare esempi assolutamente corretti, ma che non partono dal presupposto giusto! Chiaramente, la storia non si fa con “se” e con i “ma”, così come la guerra non è mai ne bella e ne nobile. Chissà quanti civili sono morti nelle recenti partecipazioni italiane il Libia, afghanistan, Iraq,…senza che se ne parli, o semplicemente, se ne sappia qualche cosa. Ma questa è la guerra, se decidi di mandare aerei, navi e uomini armati, in un territorio ostile, qualcuno muore! Per questo, non dobbiamo limitarci a discutere dei singoli eventi, troveremo sempre angolature diverse, che potrebbero o meno, giustificare i fatti. Ma proviamo a rispondere, in modo assolutamente “onesto” e libero da qualsiasi preconcetto, alla domanda chiave: “anche se non approviamo come si sono sviluppati gli eventi (15 luglio, 8 settembre, fuga del re,…) era legittima la scelta di firmare la resa incondizionata?” Ribadisco, resa incondizionata e non armistizio come si tende a farlo passare ancora oggi sui libri di scuola, perché, per la guerra, voluta da chi poi ha voluto continuare l’avventura nella RSI, per l’Italia non avrebbe potuto avere altri sbocchi, noi eravamo il “ventre molle” dell’asse; non a caso, i primi sbarchi alleati avvennero in Italia (10 luglio 1943 in Sicilia, 9 settembre 1943 a Salerno, 22 gennaio 1944 ad Anzio mentre solo il 6 giugno 1944 sbarcarono in Normandia e il 15 agosto 1944 in Costa Azzurra!). Se si ritiene che questa scelta fosse legittima, e non vedo su quali basi si possa pensare che non lo fosse, visto che, banalmente, era il re e non il capo del governo a firmare leggi, dichiarazioni di guerra,… la Repubblica Sociale non avrebbe avuto modo di esistere! Tutto quello che è successo dopo il 23 settembre 1943 (data ufficiale di nascita della RSI) è diretta responsabilità di chi ha voluto questa “avventura”. In questo, c’è un’oggettività evidente di parte “giusta” e parte “sbagliata” (le virgolette sono d’obbligo). Qualcuno potrà obiettare che la RSI è nata per volontà dei tedeschi! Verissimo, ma quanto aiuto ha avuto da parte degli italiani? Quanti italiani, come Mussolini, Borghese, Graziani solo per citare i primi che mi vengono in mente, non hanno “obbedito” al loro legittimo governo e con le loro decisioni hanno fatto si che iniziasse una vera e propria guerra civile? È chiaro che se continuiamo ad inquadrare quegli anni secondo uno schema partigiani “buoni”, nazisti “cattivi” e fascisti “cattivi, ma…” non se ne esce. Se poi cerchiamo di “leggere” e “giustificare” gli eventi in funzione dell’appartenenza attuale (MSI prima, AN poi e ora boh, ma anche PCI prima e boh dopo) si farà ancor più fatica ad uscirne! Ovvio, che in tutto questo, le colpe non sono di quei poveracci che si sono trovati da una parte o dall’altra dello schieramento, senza capire bene il perché o che si sono trovati in mezzo a fatti di guerra, ma di chi li ha portati a questi eventi! In questo contesto, è corretto pensare di ricordare i morti del battello Genova, ma anche del battello Milano affondato in analoghe circostanze a Pallanza e di tutte le altre vittime di questa guerra assurda; ma non come morti per “mano di… in contrapposizione a…”, come si sta cercando di fare, ma perché queste persone, sono vittime di una guerra assurda che si poteva evitare o quantomeno limitare! Saluti Maurilio
Belle FOTO di Palazzo di Città "arancione" - 18 Marzo 2015 - 11:03
Buonismo e capacità di ragionare...
A parte che sta diventando una discussione a due, quindi è meglio chiuderla, io non sono buonista, sono solo uno che prova a riflettere e non farsi prendere, troppo, per il c**o sia da destra che da sinistra, ma questo l'ho già detto in un'altra discussione. L'ISIS non ti sgozza perché li guardi male, ma perché sta portando avanti una battaglia, battaglia folle e sbagliata, ma non lo fa a casaccio. Piacchiarti perchè li stai guardando male, funziona benissimo anche in Italia, tra italiani, basta leggere un po' di cronaca. La storia, anche recente, è piena di battagle sbagliate, in virtù di una fede, basta pensare agli anni di piombo in Italia, dove italiani ammazzavano italiani in nome di una idea politice, solo a Bologna 80 morti, poi si intuì che dietro c'era ben altro, ma questa è un'altra storia. Più recentemente, durante le guerre nella ex Jugoslavia, vi furono decine di migliaia di morti musulmani, a causa della pulizia etnica ma che in realtà era per un controllo totale del territorio. Si potrebbe continuare che Al Qaeda è diventata forte grazie agli americani li riempirono di armi durante l'invasione sovietica dell'afghanistan, E si potrebbe continuare per ore, per esempio ricordando che il colpo di stato con cui Gheddafi salì al potere nel 1968, fu pianificato dai Servizi Segreti Italiani, con l'obiettivo di buttare fuori dalla Libia le industrie Inglesi e francesi, infatti Gheddafi da un lato urlava contro gli italiani, dall'altro faceva grandi affari con noi. Insomma, beato te, caro robi (non uso il minuscolo in modo dispregiativo, ma perché così tu ti firmi) che vivi benissimo con una visione così ristretta della vita e del mondo, io provo a vedere le cose da punti di osservazione differenti, anche in questo siamo diversi, me ne farò una ragione! Saluti Maurilio
Verbania "declino" turistico? - 26 Luglio 2014 - 23:28
Conflitto in Medio Oriente
Caro GM, non mi fermo sull'attuale situazione, per conoscere la causa delle varie guerre (Siria, afghanistan, Mozambique, etc.) bisogna risalire alle cause, solo così si capisce il perché, a parte che: ogni guerra è un Business e fa guadagnare enormemente un certo Potere oltre-oceano, l'Elite dei Power-Men (l'Ordine Nuovo degli Illuminati) se ne frega dei morti da entrambe le parti, basta che la carta stampata senza copertura aurea (il Dollaro) rende, e come rende! Storia antica ed interessi economici si incontrano in vari punti sulla terra ed impoveriscono ancora di più il popolo già povero per natura, seminano tragedie umane, e questo da sempre, non solo oggi. E da quando esiste l'homo sapiens, allora cacciatore ed assassino per difendere il suo territorio di caccia, una testimonianza che l'uomo non può vivere senza conflitto, odio e di più brutto. è nel suo DNA: Comincia già nelle famiglie, figurarti in una comunità, paesino, città, Nazione? Ne sentiamo/leggiamo tutti i giorni nei Media.
Ruba pollo, "devo sfamare mio figlio" - 24 Febbraio 2014 - 00:41
Ci sono anche qui
Grazie del consiglio, Francioli detto Giovanni. Purtroppo non sono ricco come lei che ha un suv, e comunque prima mi andare in afghanistan, mi devo allenare qui con i nostri ladruncoli recidivi, visto che ne abbiamo parecchi come bersagli mobili. Puuummmm !!!!!!!!! Buonanotte, ragazzi.
Ruba pollo, "devo sfamare mio figlio" - 23 Febbraio 2014 - 23:53
Galilelio
Prenda il fucile, avvii il suv,e parta per l'afghanistan.Troverà tanti ladri di polli.AMEN.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti