Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

aggiornamento

Inserisci quello che vuoi cercare
aggiornamento - nei post
Tempo di lupi atto secondo - 1 Dicembre 2016 - 17:17
Venerdì 2 Dicembre 2016, ad un anno dall'esposizione a Verbania della mostra "Tempo di Lupi" e alla luce della presa di posizione ufficiale del CAI sul ritorno dei Grandi Carnivori, un aggiornamento sulla presenza del lupo nel territorio del VCO e nei suoi dintorni. soprattutto per valutare le prospettive future.
Apparecchi da Gioco - Limitazioni d'orario - 4 Novembre 2016 - 18:23
Riceviamo e pubblichiamo, la nota informativa relativa alle limitazioni di orario per l'utilizzo dei video giochi, nonché alle nuove disposizioni in materia emanate dalla Regione Piemonte. Le predette limitazioni entreranno in vigore col prossimo 13 novembre.
Movicentro: approvata variazione di bilancio - 29 Ottobre 2016 - 10:23
"Giovedì sera il Consiglio Comunale ha approvato la variazione di bilancio e la modifica del piano triennale delle opere pubbliche con l'inserimento del primo lotto dei lavori del Movicentro per 2 milioni e centomila euro (di cui 145 mila euro del nostro Comune presenti a residuo dal 2006!)". La nota dell'Amministrazione all'interno.
Rovi in via Michelangelo Buonarroti - 20 Agosto 2016 - 11:18
Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di un lettore rispetto ai rovi in via Michelangelo Buonarroti
Sapori di Lago - 10a Edizione - 18 Agosto 2016 - 16:03
"Sapori di Lago", una rassegna enogastronomica che nasce dall'unità di molteplici soggetti, da una proficua collaborazione e dalla volontà di promuovere e comunicare il territorio e i suoi sapori. I cuochi, i pescatori, i negozianti, i ristoratori, le autorità e le associazioni hanno saputo fare sistema, sostenendo l'iniziativa e valorizzando al contempo i nostri Laghi e il territorio.
Panchine in più? Le metteremo! - 16 Agosto 2016 - 18:06
Abbiamo pubblicato ieri il suggerimento di un lettore, che chiedeva la posa di un paio di panchine in più in via Franzosini a Intra. Oggi riceviamo la mail del sindaco che prende l'impegno.
"Infrastrutture, per il Pd il Vco non esiste" - 26 Luglio 2016 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, una dichiarazione del commissario provinciale di Forza Italia per il Vco Mirella Cristina, riguardante il documento della Regione Piemonte sul PreCIPE, significativi investimenti per le infrastrutture piemontesi.
Sciopero dei lavoratori di ConSer VCO REVOCATO - 11 Luglio 2016 - 11:27
Le organizzazioni sindacali nazionali hanno REVOCATO lo sciopero per i lavoratori delle aziende pubbliche di igiene ambientale previsto per mercoledì 13 e giovedì 12 luglio 2016.
In campo con i ricercatori - 10 Giugno 2016 - 20:09
La Società di Scienze Naturali del Verbano Cusio Ossola è una realtà associativa fondata nell'ottobre 2001 che opera nell'area del Verbano Cusio Ossola e del lago Maggiore con l'obiettivo di ampliare le conoscenze sulla flora, la fauna e i paesaggi di questo territorio e fornire un riferimento locale per chi si occupa di queste tematiche nel territorio provinciale.
Wor4You: Servizio Civile Nazionale, Bando Ordinario 2016 - Proroga - 7 Giugno 2016 - 08:01
Il 30 Maggio è uscito il Bando Ordinario 2016 destinato ai giovani che desiderano vivere l'esperienza di un anno di servizio civile.
Statale del lago Maggiore: Traffico deviato aggiornamento - 9 Maggio 2016 - 11:58
A causa di un muro di contenimento pericolante, sulla Statale del lago Maggiore in zona “Tre Ponti” a Verbania, dopo un sopralluogo del comando della Polizia Municipale e dei Vigili del Fuoco si è deciso, per motivi di sicurezza, di deviare il traffico.
Conferenza dei Servizi dell’ASL VCO - 28 Aprile 2016 - 17:04
E’ indetta per venerdì 29 aprile 2016, alle ore 16,00, la Conferenza dei Servizi dell’ASL VCO presso l’aula magna in via Mazzini, 117, Omegna.
Il sito del comune di Verbania offline - 1 Aprile 2016 - 01:00
Ci arrivano segnalazioni di un malfunzionamento sul sito del comune di Verbania che al momento lo rende non raggiungibile
“Rete natura 2000 – SIC e ZPS” in Provincia - 20 Marzo 2016 - 08:01
In Provincia lunedì 21 marzo prossimo con l’Europarlamentare On. Mercedes Bresso, l’On Borghi ed il Presidente Costa per parlare di “Natura 2000: SIC e ZPS” e con il “Gruppo di Lavoro Tecnico sui temi dell’Economia Frontaliera”
Stop abusivismo servizi alla persona - 9 Marzo 2016 - 11:20
“Il fenomeno dell’abusivismo continua a rappresentare un enorme problema per le imprese che operano nel rispetto delle regole – afferma Elio Medina, direttore CNA Piemonte Nord – e si è accentuato a causa della crisi economica di questi ultimi anni essendo diminuito il potere d’acquisto dei clienti".
aggiornamento - nei commenti
Spiagge: deocoro e pulizia - 26 Luglio 2016 - 18:24
Re: aggiornamento champions
Non ci voleva poi tanto per capire che io non giustifico affatto gli autori di bisogni. Un piccolo sforzo...dai! Mi sento solo di affermate che questi atti non sono imputabili hai quei ragazzini calciatori che hai posto sotto osservazione ma a giovinastri che hanno frequentato la spiaggia nelle ore notturne. Serve un disegnino?
Spiagge: deocoro e pulizia - 26 Luglio 2016 - 16:19
aggiornamento champions
Dunque, sabato scorso ci sono stati i preliminari di champions allo stadio di Suna, questo sabato il tempo non era bello ed immagino non abbiano giocato, non essendo veri professionisti non amano giocare con il bagnato. Per il discorso spiaggia...non ci sono giustificazioni a prescindete da quando abbiano fatto i loro bisogni, proprio come danno i cani.
Senso unico alternato a Fondotoce - 4 Luglio 2016 - 15:12
Re: ore 14.00 aggiornamento
Ciao lady oscar grazie, sempre sul pezzo! (y)
Senso unico alternato a Fondotoce - 4 Luglio 2016 - 13:50
ore 14.00 aggiornamento
Risolto. Riaperta la strada nei due sensi
Chiusura Camere di Commercio? Dipendenti in agitazione - 28 Gennaio 2016 - 10:13
insisto...una casta
uno di quei posti dove,per essere''ricevuti'',sembra di andare in udienza dal Papa.............oltretutto,silenzio tombale,atmosfera da pre-fucilazione,risposte sempre,e dico sottolineando,sempre vaghe,sempre rimandati al ''collega che oggi non e' in sede'',gente sempre ai ''corsi di aggiornamento''......dai........amici miei....un magna -magna come un altro................e non vado oltre..........Giovanni% e similari.......
Regalo di Natale brutto? Vendilo su VerbaniaNotizie - 19 Gennaio 2016 - 23:27
Re: allegare foto
La possibilità di inserire una foto a corredo dell'annuncio è in programma con il prossimo aggiornamento, sviluppando il software in maniera totalmente autonoma e nel tempo libero, i nostri tempi sono un po più lunghi. Grazie.
Cartelli sulla ciclabile sbagliati? - 1 Dicembre 2015 - 16:52
Re: Cartelli sulla pista ciclabile
Buonasera, grazie dell'aggiornamento!
Il Viminale taglia la Prefettura di Verbania - 15 Settembre 2015 - 14:26
Re: Cottarelli, pensioni e sprechi
Ciao lupusinfabula, ovviamente il problema delle pensioni è QUANTO si è versato. Se hai versato per 1000 ma prendi 1500 quei 500 non si creano dal nulla ma si prendono da qualche altra parte. Al proposito sono molto interessanti le schede predisposte sul sito dell'inps per capire le regole con cui si erogano le pensioni da parte dell'istituto stesso; l'ultimo aggiornamento riguarda i sindacalisti, così almeno oltre ai soliti politici possiamo prendercela anche con qualche altra categoria ( http://www.inps.it/portale/default.aspx?sID=%3b0%3b9051%3b10054%3b&lastMenu=10054&iMenu=1&p4=2&bi=22&link=Operazione%20porte%20aperte ). Il problema dell'assistenza è dato dai FALSI invalidi civili: "la distribuzione sul territorio nazionale delle pensioni di assistenza è fortemente squilibrata, con una concentrazione al centro-sud". Sono 2 esempi per capire che soluzioni semplici ed efficaci non ce ne sono; bisogna mettersi a lavorare di fino in una moltitudine di campi. Sulla scelta di cambiare aereo e, più in generale sul dove destinare i soldi risparmiati con i tagli di spesa, sta alla politica prendere decisioni che siano coerenti e sagge; prima o poi speriamo di tornare a votare no?
LetterAltura: incontro con le sportive Longo Borghini e Greggio - 7 Aprile 2015 - 09:35
aggiornamento vittorie!!!
Volevo ricordare che Domenica scorsa Elisa Longo Borghini ha vinto il giro delle Fiandre 2015. Complimenti per la vittoria!
NCD e Comunità.vb: "No alla chiusura dei Dea" - 8 Novembre 2014 - 17:36
Cosa ha buttato via il VCO
Per guardare un po' al di la del nostro naso, estrapolato dal sito "architetturasostenibile.it", e per sapere cosa il VCO ha buttato via: "Secondo Renzo Piano il primo passo da fare nella società attuale, sarebbe quello di “recuperare una visione umanistica dell’ospedale”. Dopo aver preso in rassegna le tipologie ospedaliere ottocentesca(a padiglione) e novecentesca (monoblocco), l’architetto ha criticamente estrapolato e mixato le caratteristiche positive di entrambe. Se da un lato la prima, a padiglioni, denotava una certa attenzione alla persona, anche grazie alla presenza di alberi e giardini negli spazi aperti, con l’evoluzione e l’avanzamento tecnologico, si è presentata una spersonalizzazione ed il presentarsi di una serie di difetti. Pian piano alla tipologia ottocentesca si è poi sostituita quella monoblocco che ha il vantaggio di non essere più dispersiva, e riuscire, quindi, a contenere tutto nello stesso edificio, con evidente maggior funzionalità. Si è però persa la “visione umanistica”. Una visione moderna. Una visione critica di questo tipo permette di comprendere errori ed aspetti positivi del passato: l’idea di un unico edificio, grigio e privo di verde, ormai è superata, e non mette a proprio agio chi deve fruire dei suoi spazi. Non bastano più una serie di fredde nozioni funzionali, dimensionali ed ingegneristiche per progettare un buon ospedale: è necessario un approccio umanistico. I tempi sono cambiati: bisogna riflettere sullo stato d’animo di chi subisce direttamente o indirettamente un ricovero e cercare, con la concezione dell’edificio, di rendere questo momento meno traumatico possibile. Si potrebbero enunciare una serie di punti, proveniente da una profonda analisi: • Umanizzazione: lo spazio e l’ambiente in cui si trova il degente devono essere a misura d’uomo, sicuri e confortevoli, garantire benessere e privacy. • Urbanità: l’ospedale non deve essere un edificio isolato ed avulso dal tessuto urbano in cui si colloca, ma esserne parte integrante e comunicare con esso. • Innovazione: la flessibilità deve essere alla base della concezione architettonica, garantendo cambiamenti secondo le esigenze terapeutiche, tecnologiche, organizzative e formali. • Affidabilità: tranquillità e fiducia rispetto all’ospedale dipendono anche dalla sicurezza ambientale, tecnico–costruttiva, impiantistica ed igienica del luogo. • Ricerca: nell’ospedale deve essere presente una sezione dedicata alla ricerca clinico–scientifica che, favorisca aggiornamento ed adeguamento alle ultime novità sul campo. • Formazione: l’ospedale deve essere attrezzato adeguatamente per l’aggiornamento professionale e culturale, per medici interni ed esterni, infermieri, tecnici e chi si occupa della gestione. Alla luce di questi punti si può dire che il modello più consono sarebbe quello che prevede vari edifici inseriti nel verde. In tal modo i flussi di persone sarebbero selezionati e suddivisi per usi. Il verde, oltre a svolgere la funzione di barriera acustica, assorbe lo smog, crea un microclima ed abbassa le temperature estive, dà pace e serenità ai degenti, aiutandoli nella terapia di riabilitazione. Il piano terra potrebbe assumere carattere più urbano rispetto al passato, essere reso più dinamico prevedendo una serie di servizi connessi alla tipologia ospedaliera, che spesso non sono presenti: bar, edicola, lavanderia, negozi, fiorai, parrucchiere. I limiti tra verde, edificio ospedaliero e città non devono essere rigidi come in passato; nella progettazione e realizzazione devono confluire sicuramente efficienza e sostenibilità".
Fisconews: dal 3 novembre obbligatorio il nominativo dell’utilizzatore nella carta di circolazione - 28 Ottobre 2014 - 15:50
Precisazioni
Visti i numerosi interventi e le molteplici domande ecco alcune doverose precisazioni anche a seguito della circolare della Motorizzazione del 27/10/2014: 1. La norma, come già scritto anche nell'articolo, non è retroattiva. 2. Sono esentati da tale obbligo i familiari conviventi, ma gli stessi possono (se lo ritengono opportuno) comunque richiedere l’aggiornamento della carta di circolazione 3. Sono obbligati gli eredi di chi è defunto da poco, senza che ciò implichi accettazione dell'eredità. 4. Nell'ambito aziendale, che è quello particolarmente interessato, non è necessaria annotazione se l'auto è attrivutia al dipendente come fringe benefit o come mezzo anche solo parzilamente di servizio. Sperando di aver chiarito alcuni dubbi porgo Distinti Saluti
Carabinieri: deferiti per furto di monete - 9 Ottobre 2014 - 11:24
Paolino paolino...
.... ti deluderò! Vivo a 200km da Verbania. Nel 2014 ci sarò stato 3 volte. La mia unica fonte di notizie locali da cui mi abbevero a piene mani è questo sacro blog! E qualche amico che ogni tanto mi manda degli SMS di aggiornamento. Eccezionalmente guardo anche altri siti locali ma capiterà ogni 2 mesi. TeleVCO non l'ho mai guardata nemmeno quando vivevo a VB. Detto ciò ecco le mie considerazioni: come avrai capito la definizione di ricchezza che do agli immigrati, è mutuata dalle svariate dichiarazioni che la parte politica, a cui tu fai riferimento (senza offesa naturalmente), dà all'immigrazione africana, est europea, asiatica e sud americana. Di conseguenza, i tedeschi sono esclusi. Nel merito del caso, in effetti il tedesco è ricchezza perché ha una villa dal valore di svariati migliaia di euro che può essere usata benissimo per rifondere lo stato dell'evasione fiscali tramite Equitalia (spero di non scatenare gli strali di Renato Brignone, primo oppositore del pignoramento delle case da parte di Equitalia!). In ogni caso il tedesco non ha commesso alcun reato penale né atti di violenza né nocumento contro alcuno se non alla società. Insomma se lo dovessi incontrare per strada non avrei alcuna paura di subire alcunché. I peruviani, oltre ad aver commesso alcuni reati penale, dubito che saranno in grado di ripagare il danno causato (monete e l'eventuale danno al furgone), le indagini, l'avvocato, le spese di giudizio e nemmeno penso possano pagare il soggiorno presso il Grand Hotel di via Castelli. Sempre che poi ci finiscano.... Anzi, il buon Renzi (Fanfarenzi come lo definisce qualcuno del blog) gli darà anche un rimborso di 240 euro al mese. Spese e rimborsi che, mi piace ricordare, rimarranno a carico di pantalone. Tradotto nella pratica Emanuele Pedretti, Paolino, Renato Brignone, Lupus, ecc
Lega Nord su sanità e punto nascite - 21 Settembre 2014 - 22:16
La sanità del futuro
Eppure ci sarebbe la possibilità di evolvere anche in campo sanitario. Vi allego un estratto del progetto di Renzo Piano dell'ospedale del futuro. intanto che noi litighiamo per il nostro pollaio, altri volano alto. Buona lettura. RENZO PIANO: LA VISIONE SULLA TIPOLOGIA OSPEDALIERA E CRITERI D'INTERVENTO SOSTENIBILI Un'analisi tipologica. Secondo Renzo Piano il primo passo da fare nella società attuale, sarebbe quello di "recuperare una visione umanistica dell'ospedale". Dopo aver preso in rassegna le tipologie ospedaliere ottocentesca (a padiglione) e novecentesca (monoblocco), l'architetto ha criticamente estrapolato e mixato le caratteristiche positive di entrambe. Se da un lato la prima, a padiglioni, denotava una certa attenzione alla persona, anche grazie alla presenza di alberi e giardini negli spazi aperti, con l'evoluzione e l'avanzamento tecnologico, si è presentata una spersonalizzazione ed il presentarsi di una serie di difetti. Pian piano alla tipologia ottocentesca si è poi sostituita quella monoblocco che ha il vantaggio di non essere più dispersiva, e riuscire, quindi, a contenere tutto nello stesso edificio, con evidente maggior funzionalità. Si è però persa la "visione umanistica". Una visione moderna. Una visione critica di questo tipo permette di comprendere errori ed aspetti positivi del passato: l'idea di un unico edificio, grigio e privo di verde, ormai è superata, e non mette a proprio agio chi deve fruire dei suoi spazi. Non bastano più una serie di fredde nozioni funzionali, dimensionali ed ingegneristiche per progettare un buon ospedale: è necessario un approccio umanistico. I tempi sono cambiati: bisogna riflettere sullo stato d'animo di chi subisce direttamente o indirettamente un ricovero e cercare, con la concezione dell'edificio, di rendere questo momento meno traumatico possibile. Si potrebbero enunciare una serie di punti, proveniente da una profonda analisi: Umanizzazione: lo spazio e l'ambiente in cui si trova il degente devono essere a misura d’uomo, sicuri e confortevoli, garantire benessere e privacy. Urbanità: l’ospedale non deve essere un edificio isolato ed avulso dal tessuto urbano in cui si colloca, ma esserne parte integrante e comunicare con esso. Innovazione: la flessibilità deve essere alla base della concezione architettonica, garantendo cambiamenti secondo le esigenze terapeutiche, tecnologiche, organizzative e formali. Affidabilità: tranquillità e fiducia rispetto all'ospedale dipendono anche dalla sicurezza ambientale, tecnico-costruttiva, impiantistica ed igienica del luogo. Ricerca: nell’ospedale deve essere presente una sezione dedicata alla ricerca clinico-scientifica che, favorisca aggiornamento ed adeguamento alle ultime novità sul campo. Formazione: l’ospedale deve essere attrezzato adeguatamente per l'aggiornamento professionale e culturale, per medici interni ed esterni, infermieri, tecnici e chi si occupa della gestione. Alla luce di questi punti si può dire che il modello più consono sarebbe quello che prevede vari edifici inseriti nel verde. In tal modo i flussi di persone sarebbero selezionati e suddivisi per usi. Il verde, oltre a svolgere la funzione di barriera acustica, assorbe lo smog, crea un microclima ed abbassa le temperature estive, dà pace e serenità ai degenti, aiutandoli nella terapia di riabilitazione. Il piano terra potrebbe assumere carattere più urbano rispetto al passato, essere reso più dinamico prevedendo una serie di servizi connessi alla tipologia ospedaliera, che spesso non sono presenti: bar, edicola, lavanderia, negozi, fiorai, parrucchiere. I limiti tra verde, edificio ospedaliero e città non devono essere rigidi come in passato; nella progettazione e realizzazione devono confluire sicuramente efficienza e sostenibilità.
M5S: "La folla" di Ferragosto - 18 Agosto 2014 - 15:57
aggiornamento foto
Abbiamo aggiornato la foto
Una Verbania Possibile: trasporti, pace e resoconti - 27 Luglio 2014 - 07:41
aggiornamento
la tregua ha permesso di aggiornare lo spaventoso bilancio. nella striscia di Gaza circa 1000 morti,per lo più civili,più di 6000 feriti e oltre 150mila sfollati. 37 soldati israeliani morti,e 2 civili. capisco che il numero di vite umane stroncate sia per qualcuno un "aspetto strumentalmente fuorviante" (chissà che rileggendosi l'autore di questa frase delirante possa tornare in sè),ma qui si va oltre il diritto di difendersi,si va oltre anche alla rappresaglia. qui si tratta di puro e semplice sterminio. pianificato.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti