Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

amministratore

Inserisci quello che vuoi cercare
amministratore - nei post
Interrogazione bonifica Pieve Vergonte - 9 Febbraio 2017 - 11:27
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo consiliare La Provincia per il Territorio, che presenta una Interrogazione al Presidente della Provincia sullo stato dell'arte della bonifica area ossolana.
LegalNews: La riparazione del lastrico solare di proprietà esclusiva di un condomino - 16 Gennaio 2017 - 08:00
La Suprema Corte, con la recentissima sentenza n. 199 del 09.01.2017, ha trattato il tema della individuazione dei soggetti tenuti, in un condominio, al pagamento della riparazione da effettuare sul lastrico solare di proprietà esclusiva di un condomino.
LegalNews: Equitalia: operazione “Zero cartelle” - 26 Dicembre 2016 - 08:00
L’amministratore delegato di Equitalia ha assunto un provvedimento che sospenderà la notifica, per il periodo delle Festività Natalizie, di quasi 380.000 atti di riscossione.
LegalNews: Contratto concluso fra un’azienda e un condominio: qual è il foro competente? - 19 Dicembre 2016 - 08:00
Il Tribunale di Milano, con la sentenza n. 9190/2016, rimanendo fedele all’orientamento della Suprema Corte, ha individuato quale sia il giudice competente a decidere una causa avente ad oggetto diritti derivanti da un contratto stipulato da un’azienda con un condominio
LegalNews: Condominio: sopraelevazione dell’ultimo piano e rispetto della normativa antisismica - 21 Novembre 2016 - 08:00
La Corte di Cassazione, con la recentissima sentenza n. 23256 del 15.11.2016, ha affrontato il tema del rispetto della normativa antisismica in caso di sopraelevazione dell’ultimo piano di un condominio.
Veneto Banca: Anselmi nuovo Presidente - 9 Agosto 2016 - 10:23
Nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione: Beniamino Anselmi Presidente, Maurizio Lauri Vice Presidente, Cristiano Carrus confermato amministratore Delegato e Direttore Generale.
Arrestato ex ad Veneto Banca - 2 Agosto 2016 - 16:52
Le cronache nazionali oggi riportano dell'arresto da parte della a Guardia di Finanza, di Vincenzo Consoli, ex amministratore delegato di Veneto Banca, già indagato, l'accusa aggiotaggio ed ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza. Di seguito riportiamo anche il comunicato dell'Istituto.
"Teatro -Buco": Marchionini risponde a Zacchera - 29 Luglio 2016 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del sindaco Silvia Marchionini, che risponde punto per punto alle critiche mosse da Marco Zacchera sulla gestione e sui costi del Teatro Il Maggiore.
M5S: ricovero Muller il consiglio comunale affronti il problema - 10 Luglio 2016 - 14:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del MoVimento 5 Stelle Verbania, riguardante il ricovero Muller, e la richiesta d'intervento del Consiglio Comunale.
Interpellanze di "Una Verbania Possibile" - 15 Giugno 2016 - 18:26
Riceviamo e pubblichiamo, il testo di due Interpellanze presentate da "Una Verbania Possibile", Carlo Bava e Renato Brignone dei gruppi consiliari "Cittadini con Voi" e "Sinistra & Ambiente", una sulla corretta evasione delle interpellanze e una sul destino dell'ex palazzo pretorio.
LegalNews: La prova dell’incarico conferito al professionista con e-mail - 13 Giugno 2016 - 08:00
Con la recente sentenza n. 2319/2016 la Suprema Corte ha esaminato il tema dell’idoneità delle e-mail a fornire la prova del conferimento dell’incarico a un professionista.
Veneto Banca: CdA riduce compenso a favore fondo solidarietà - 8 Giugno 2016 - 13:01
Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi ieri sotto la Presidenza del Professor Avvocato Stefano Ambrosini, ha assunto l’impegno di ridurre da subito il proprio attuale emolumento per un valore del 25%.
Tornano gli incontri allo Verbano Yacht Club - 20 Maggio 2016 - 19:46
Il Verbano Yacht Club di Stresa organizza un ciclo di incontri con scrittori, musicisti, naviganti e campioni dello sport che anche per questa stagione il circolo ha l’onore di ospitare.
CSI Verbania: Longodorni Presidente - 8 Maggio 2016 - 19:31
Si è svolta ieri presso il Centro San Francesco di Verbania l'assemblea elettiva per il rinnovo del presidente e del consiglio direttivo, del Csi Verbania per il quadriennio 2016/2020.
De Gregori non verrà dopo le critiche di Zacchera - 8 Maggio 2016 - 10:23
E' questa la notizia che rimbalza oggi sui media locali, il forfait sarebbe dovuto alle polemiche innescate dalla lettera aperta indirizzata al sindaco Marchionini da Marco Zacchera, che avrebbe spinto la società che gestisce i concerti di Francesco De Gregori ad annullare l'impegno. Riportiamo le parti della newsletter Il Punto di Zacchera riguardanti l'inaugurazione del CEM o Il Maggiore e l'assemblea di Veneto Banca.
amministratore - nei commenti
Minore su campi da tennis Pallanza - 2 Febbraio 2017 - 12:31
Può darsi, che...
Può darsi, non lo so ma nel mio ragionamento non mi interessa, che da un punto di vista formale, la signora Minore abbia ragione, quindi complimenti per il buon lavoro di controllo fatto... ...però, in questo modo, non si tiene minimamente conto dell'impegno e dei risultati raggiunti da una ASD (Associazione sportiva dilettantistica, cioè SENZA SCOPO DI LUCRO!) attraverso il lavoro dei suoi volontari. Se seguo il ragionamento sottinteso, ma avrò sicuramente capito male, si vorrebbe che una ASD, che lavora e si impegna per sei anni, cresce, mantiene al meglio la struttura, non ha lasciato debiti o strascichi giudiziari vari (non tutti, nel partito della signora Minore potrebbero dire lo stesso!) possa essere "buttata fuori" dalla struttura che ha gestito, per essere soppiantato da qualcuno, buttando al vento il lavoro di anni? Voglio fare un ragionamento generale, uscendo da questo caso, che lo conosco per quello che si è scritto sui giornali e per quello che si dice al bar. Non sarebbe stato meglio che, invece di tirare in ballo la storia di Possaccio (chissa chi erano le parti in causa?), la signira Minore, si fosse fatta promotrice di un cambiamento del regolamento comunale, in modo da prevedere un rinnovo automatico per quelle strutture non finalizzate al "business", appunto delle ASD, che si impegnano per il sociale. Ovviamente, individuando anche i criteri per cui premiare, o meno, le diverse ASD! Invito quindi, tutte i gruppi consigliari a muoversi su questa fronte...perchè questo mi aspetto da un politico o amministratore locale, mi aspetto che proponga come migliorare e che aiuti chi, tra mille difficoltà, cerca di fare del bene per la comunità, senza fine di lucro! Saluti Maurilio P.S. Ammetto di non conoscere nel dettaglio il regolamento comunale, se quello che propongo c'è già, mi scuso per il commento! Nel caso, non capirei il comunicato delle signora Minore
Casa del Consumatore: No indennizzi a pioggia banche venete - 15 Gennaio 2017 - 06:33
Re: chiarimento X Livio
Ciao livio Rileggendo "ora" il mio precedente scritto m'accorgo d'averlo infarcito con tantissimi "ora". Ti faccio un esempio.... Tu hai un appartamento in un condominio di 10 unità. Ti arriva un tegola In testa che ti fa un danno di 10. Li chiedi al condominio e il condominio paga. L'amministratore di condominio aumenta le spese condominiali di 10 quindi 1 a testa. Alla fine tu hai avuto un danno di 10 ma hai contribuito con 1 a risarcirlo. Alla fine della fiera hai avuto un danno di 10 ma ne hai incassati 9. Questo meccanismo regge perché le richieste danno sono un piccola parte. Facciamo che tutto i condomini abbiano avuto la tegola in testa è ognuno abbia avuto un danno da 10. Tutti fate causa al condominio e a tutti il giudice vi dà ragione. A fine anno le spese condominiali aumentano di 10 a testa. Incassate 10 come risarcimento è spendete 10 In spese condominiali
M5S: dono alle scuole cittadine - 28 Dicembre 2016 - 07:37
Perplesso
E' una loro scelta che non mi colpisce più di tanto. E' la solita moina populista di stampo grillino, Io valuto principalmente il programma e le realizzazioni di politico e amministratore. Sono questi i fattori che fanno stare bene e che possono cambiare la vita dei cittadini
118 i dati di attività in Piemonte - 18 Dicembre 2016 - 11:45
x Hans e Gris
Cerco di darvi delle spiegazioni: Pagare chi lavora è sacrosanto, ma in questo caso, visto che chi paga è pantalone, cioè il popolo, è corretto fare chiarezza; queste pseudo organizzazioni che si definiscono di volontariato, con tutto quello si fanno pagare, diciamo rimborsi, costano all'Ente Pubblico più che un appalto di un'attività d'impresa e, cosa ancor più beffarda, beneficiano di agevolazioni fiscali, mi chiedo, o meglio, tutti i cittadini accorti si chiedono, perchè non costituiscono delle società e pagano le regolari tasse, come fanno tutte le vere attività d'impresa! Lo sa signor Hans che qualche anno fa queste "associazioni angeliche travestite, tutte assieme, hanno fatto cartello contro una regolare società di servizi di ambulanza e trasporti persone, che pagava le tasse e gli stipendiati, secondo quanto previsto delle normative vigenti, l'hanno fatta FALLIRE, lasciando in baghe di tela il proprietario e a casa senza lavoro i suoi dipendenti, la società si chiamava stand-by e ha dovuto chiudere i battenti con una marea di debiti; vuole più obbiettività? l'appunto che ha fatto a me lo faccia all'ex titolare, così sentirà in diretta dalla sua viva voce cos'ha da dire su queste mistiche realtà. Lo sa, lo sapete, che il sano e puro volontariato è nato principalmente per aiutare gli indigenti? ma queste realtà non si fanno alcun scrupolo ad applicare tariffe che farebbero arrossire anche il più scaltro NCC (noleggio con conducente). Alla signora Gris confermo che in quelle che prima erano delle vere associazioni di volontari gli stipendiati sono stati introdotti per garantire la continuità dell'assistenza in tutte le fasce orarie, ma non è corretto ciò che il popolo deve pagare per il servizio che danno; a queste stregua sarebbe più sano che l'Ente pubblico (come ha fatto Roma con l'ARES), prelevi i suoi dipendenti che già paga e li metta a fare questo tipo di servizi, forse le sfugge quanti sono i buchi che alcune di queste realtà hanno nei loro bilanci e, guarda caso, scoperti quasi sempre quando qualche amministratore se ne va, quelli sono buchi pubblici, poi miracolosamente coperti, a già, è vero, sono realtà angeliche. Per l'elicottero non è proprio così reale come dice lei, ma fino ad ora quanti soldi del popolo hanno sperperato per dare seguito a scellerati abusi! Sul fatto che i bilanci siano pubblici è giusto che sia così, ma ogni tanto, prima di presentarli arriva sempre l'aggiustatina; le faccio io una domanda: ma pensa che io sia uno sprovveduto? che non conosca la materia? Ho lasciato una associazione che ho fondato e che ne ero presidente, perchè mi avevano messo in minoranza in quanto contrario a questo genere di accomodamenti. Ciò che ho detto non è sparare su nessuna croce, ma quel che è certo non difendo l'indifendibile come state facendo voi.
Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 17:42
Segue
Voto no perché i nuovi senatori avrebbero l’immunità parlamentare anche se non eletti dal popolo. Potrebbero approfittarne i politici locali più compromessi. Voto no perché i nuovi senatori sarebbero dei dopolavoristi, chiamati a fare i sindaci e i consiglieri regionali, ma anche a partecipare alle complesse funzioni legislative del Senato. Voto no perché il partito di governo potrebbe votarsi da solo il prossimo presidente della repubblica. Al settimo scrutinio infatti bastano i tre quinti dei partecipanti al voto in assemblea comune fra camera e senato. Voto no perché il prossimo presidente della repubblica sarebbe in ostaggio del capo del governo, che con i numeri della sola maggioranza alla camera potrebbe metterlo in stato d'accusa. Voto no perché il partito unico di governo con i suoi soli numeri alla camera potrebbe portarci in guerra, naturalmente chiamandola missione di pace. Voto no perché il governo potrebbe decidere al posto delle regioni su tutte le questioni più importanti che riguardano i territori, dove girano i loro affari e i nostri diritti, senza un rapporto diretto con la popolazione locale Voto no perché i poteri della finanza vogliono al governo un amministratore delegato con pieni poteri esecutivi che spiani la strada a ulteriori privatizzazioni e smantellamento dello stato sociale: ecco perché sono tutti per il sì. Voto no perché la deforma moltiplica il numero dei possibili procedimenti legislativi e dunque complica ancora di più l’iter delle leggi. Altro che semplificazione! Voto no perché noi non abbiamo bisogno di più leggi da approvare in minor tempo, ma di leggi migliori. E la qualità delle leggi non dipende dal sistema del bicameralismo perfetto. Voto no perché la legge contro la corruzione è ferma da quasi tre anni, mentre la legge Fornero è stata approvata in pochi giorni. Non c'entra il bicameralismo perfetto, ma la volontà politica. Voto no perché una Costituzione non comprensibile dal popolo è contro il popolo. Voto no perché sono contro la democrazia in mano a un Capo e al suo cerchio magico. Voto no perché una Costituzione scritta male è una Costituzione pensata male. Voto no perché è una schiforma pensata solo per gli interessi immediati di chi l'ha imposta al paese. Voto no perché è una deforma imposta al paese da Napolitano e dai suoi referenti internazionali. Voto no perchè nel Manifesto dei Valori del Pd c'è scritto che non si deve cambiare la Costituzione a colpi di maggioranza. L'ha scritto Mattarella. Voto no perché la suggestione del Nuovo contro il vecchio è falsa. Voto no perché pure Napolitano nel 2006, contro la deforma di Berlusconi, diceva che non si deve cambiare la Costituzione a colpi di maggioranza. Voto no perché in tutta questa operazione di potere si percepisce un nauseabondo odore di massoneria. Voto no perché mi spaventa questo diabolico mix di malafede e incompetenza. Voto no perché "basta un si" lo dicono sempre i truffatori, gli addetti al telemarketing e i venditori petulanti e disonesti. Voto no perché Renzi e Napolitano hanno fatto una legge elettorale su misura per il pd. E ora vogliono cambiarla per paura di perdere al ballottaggio. Voto no perché hanno forzato l'art. 138 della Costituzione con tante modifiche diverse che ci chiedono di approvare in blocco, come se il referendum fosse un plebiscito o un voto di fiducia. Voto no perché Renzi prima ha promesso che in caso di vittoria del no avrebbe chiuso con la politica e ora, per paura di perdere il referendum, s'è rimangiata la parola. Voto no perché hanno trasformato perfino la scheda elettorale in un volantino di pubblicità ingannevole. Voto no perché è insopportabile la malafede di chi dice: basta un sì "per ridurre il numero di politici". Voto no perché mentono sempre, pure sui costi. All'inizio dicevano che si risparmiava un miliardo, poi mezzo miliardo, infine la Ragioneria dello Stato ci ha detto che il risparmio è di 58 milioni lordi. Voto no perché a conti fatti il risparmio è di un c
Cartelli coperti dalla vegetazione - 5 Settembre 2016 - 16:28
"Una Battuta"
Il proprietario della strada potrebbe dirvi: Vi abbiamo fatto la strada vorrete mica che ve la facciamo anche usare. Battute a parte io se fossi un amministratore non sottovaluterei l'ulima legge che chiama in causa i proprietari delle strade in caso di incidenti per non averle mantenute in efficienza , aspetto le prime cause per capire se è una delle tante trovate propagandistiche o vi sarà qualche giudice che inizierà a far pagare personalmente qualche sindaco i danni.
Comunicato stampa della Lega Nord sull'aggressione di Villadossola - 20 Agosto 2016 - 22:43
clandestini
Non ho mai capito perchè in un condominio l'amministratore sta alle decisioni che gli indicano i condomini e, in questo Paese dei balocchi, il popolo deve subire gli ordini e le imposizioni degli amministratori che mantiene!! Svegliamoci.
Marcovicchio: "Profughi subito al lavoro in scuole e strade" - 13 Giugno 2016 - 13:12
Giovanni% e gli aministratori
Caro Giovanni%, io non sono un amministratore locale e non necessito quindi di argomenti preconfezionati e pronti all'uso che ben si adattano ad un elettorasto che non ho, nè necessito di un momento di visibilità facile facile, nè desdero soddisfare o rimborsare alcuno: vorrei solo che se nel nostro disgraziato paese ci fossero ancora dei soldi da spendere che li spenda prima per gli italiani, e solo quando anche l'ultimo degli italiani avrà un posto di lavoro dignitoso, la possibilità di farsi una famiglia e crescere dei figli, quando ogni esigenza sociale sarà stata soddisfatta, solo allora potremo pensare ai bisogni degli altri.Il resto è demagogia allo stato puro: non potremo mai noi italiani salvare il resto del mondo e siamo giunti alla resa dei conti. Se devo sceglere chi salvare e chi no ovvio che cercherò sempre di salvare i miei.
PD e Marchionini ai ferri corti - 12 Giugno 2016 - 11:12
CVD
Come volevasi dimostrare. Meglio vere banalità che tristi giustificazioni di una situazione che non si vuole accettare, una sonora batosta elettorale che si è tentato di evitare, in ritardo. Questa mi sembra (e sembra a tutti) la realtà dei fatti. Si vuol sempre sviare, tipico di una parte delle opposizioni oltranziste. Ripeto: anno 2013, primarie centro - sinistra, Marchionini outsider non prevista, vittoria perché votata dalla gente, questo è un dato di fatto che chiunque (anche il politichino dell'ultima ora) e in grado di comprendere. Alle amministrative vittoria a man bassa del PD verbanese? Sicuro, nessuno lo nega, anzi, ma anche (e certamente molto) con gli stessi voti popolari delle primarie per il neo candidato sindaco. Concludo ribadendo (visto che necessita): se i verbanesi la riterranno all'altezza del compito affidatole la prossima volta la rieleggeranno, diversamente... avanti un altro. Questa si che è vera partecipazione democratica nello scegliere la guida amministrativa della propria città. Cordiali saluti Ps: ma un serio amministratore nonché politico non ha il compito di "rispondere prontamente alle richieste della gente"?
Zacchera: banche e domande - 5 Giugno 2016 - 13:19
Dal fatto quotidiano
Come riporta La Stampa, nel 2015 la banca ha compiuto 7.630 operazioni di acquisto dei propri titoli aggravando il buco di bilancio. I piccoli azionisti, invece, si sono visti negare questa possibilità e hanno perso tutti i soldi investiti. Tra i salvati anche Arrigo Buffon, ex amministratore di Veneto Banca Romania Mentre i piccoli azionisti si sono visti negare la possibilità di rivendere i propri titoli e recuperare l’investimento fatto, per altri soci Veneto Banca ha deciso di fare un’eccezione, riacquistando le sue stesse azioni. Nell’elenco dei “graziati”, accanto al giornalista Bruno Vespa, figurano enti religiosi di assistenza agli anziani, marchi della moda, società attive nelle energie rinnovabili, assicurazioni e anche ex amministratori dello stesso istituto. Come riporta La Stampa, nell’anno precedente l’apertura dell’inchiesta e l’emergere delle perdite fino a quel momento nascoste la banca ha compiuto 7.630 operazioni di acquisto dei propri titoli, prosciugando le proprie casse. Ma permettendo a chi ha venduto di salvare milioni di euro quando il prezzo delle azioni è stato drasticamente tagliato dallo stesso consiglio di amministrazione dell’istituto allora guidato da Vincenzo Consoli.
Bava, Brignone e l'Associazione - 27 Maggio 2016 - 10:23
Giusta prudenza
Lo so che può apparire irritante ma considero la prundenza degli amministratori del sito molto saggia. Io mi sarei comportato nella stessa maniera. Ci sono mille insidie legali che possono insinuarsi soprattutto dentro le beghe della politica locale. In qualche modo ci si riesce sempre a insinuare la responsabilità dell'editore, amministratore ecc. Lasciamo lavorare in pace gli ottimi amministratori di Verbania Notizie,
ConserVCO: Gagliardi nuovo Amministratore - 30 Aprile 2016 - 15:27
Mancata condivisione reale.
La prova di forza che si è perpetrata nell’ assemblea dei soci, tra i sostenitori della conferma dell’amministratore uscente e quelli che hanno proposto la nuova figura ( vincente ) riconsegna al territorio una società lacerata da tensioni destinate a incidere negativamente sia sulla operatività quotidiana, sulla missione prossima di ConSer VCO. Giordano Andrea FERRARI Consigliere Comunale Città di Verbania Socialista
Ferrari: la spiaggia dell'Arena? - 22 Aprile 2016 - 14:18
Re: Re: curiosità
Ciao Giovanni% si possono usare tutti i canali che si vogliono ma nella maniera giusta. in questo caso c'è un bizzarro ribaltamento del flusso della comunicazione, ovvero: dovrebbero essere i cittadini che "segnalano" tramite facebook, e l'amministratore dovrebbe raccogliere le segnalazioni ed agire. invece ferrari utilizza lo strumento come se fosse un "normale" cittadino, o al limite come un consigliere di minoranza (es. brignone, per l'appunto) che non ha le possibilità nè il compito di intervenire direttamente. ma non è nè l'uno nè l'altro, e dà l'impressione di saper solo urlare allo scandalo quando il suo ruolo di amministratore gli imporrebbe ben altro. grazie per i complimenti, buon week end e buon 25 aprile
Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 13 Aprile 2016 - 22:11
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: A quelli che "danno i
Ciao paolino ...ma io non ho in mano proprio niente, ho fatto un modello excel, ci ho messo dei numeri, che mi hanno fornito chi mi ha chiesto di darle una mano, ho formulato delle ipotesi e ho elaborato una serie di casi possibili, lo puoi fare anche tu! Poi, vai a rileggerti bene tutti i miei commenti, io ho sempre preso posizioni nette non contro una o l'altra parte, ma contro i commentatori che formulano idee bislacche. Se uno mi dice che il foto ha "vita eterna", visto di cosa si parla mi sembra umorismo nero, e perchè negli ultimi anni ha avuto utile deve andare avanti così, mi fa ridere se è un cittadino come me, mi preoccupa se è un amministratore, o vorrebbe esserlo! Oppure se mi dice che ci sono dei pericoli a bruciare cadaveri di pazienti sottoposti a chemioterapia, senza dirmi su quale studio si basa questa informazione! Perchè, la domanda che mi pongo è che se sarà un pericolo dopo, lo è anche adesso! Non mi scandalizza sostenere un costo, in questo caso un mancato guadagno, a fronte della gestione di un servizio. Penso anche che in questa fase, non sia una bella trovata quella di indire un referendum, che invece avrebbe dovuto essere svolto a fronte di due opzioni ben più concrete e strutturate. Perchè se vincono i SI si potrebbe perdere un'opportunità, perchè la gestione esterna è un'opportunità da approfondire, se vincono i No o l'astensione, diventa una vittoria politica importante, per chi sta amministrando questa città, un bel regalo dalle opposizioni, e le opposizioni, non devono regalare nulla. Tutto qui! Il mio documento non sarebbe stato decisivo ne prima ne dopo, è solo un bel esercizio di stile, che avrei voluto vedere da ambo le parti, con le diverse ipotesi possibili. Non l'ho visto, e questo mi preoccupa molto per il futuro della città! Saluti Maurilio
Zanotti e Scalfi su futuro Conser VCO - 5 Aprile 2016 - 14:57
...condivisibile, ma...
Trovo che il contributo di Scalfi e Zanotti sia di assoluto buon senso, anche se non mi convince molto il punto "5. amministratore unico: scelta sbagliata". Senza entrare troppo nel merito di ConserVCO, ma rimanendo su un profilo generale, trovo che essere contro ad un'amministratore unico non sia congruente con i punti che lo precedono. Non credo che una "...governance collegiale e condivisa..." garantisca la realizzazione dei punti dal 1 al 4 dove, invece, sono necessarie competenze manageriali ed organizzative chiare e definite. Ovviamente, se si scegle l'amministratore giusto, altrimenti... Saluti Maurilio
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti