Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

anzianit

Inserisci quello che vuoi cercare
anzianit - nei post
Libri natalizi per raccontare l’anzianità - 30 Novembre 2017 - 19:31
La Fondazione Opera Pia Dr. D. Uccelli, sulla base delle attività di animazione condotte da Giorgio Borghini, in sei anni ha realizzato una trilogia di brevi romanzi in cui vengono raccolte molte storie di vita di anziani della Valle Cannobina, riflessioni sull’anzianità e sulla relazione intergenerazionale.
Libri natalizi per raccontare l’anzianità - 23 Novembre 2017 - 13:01
La Fondazione Opera Pia Dr. D. Uccelli, sulla base delle attività di animazione condotte da Giorgio Borghini, in sei anni ha realizzato una trilogia di brevi romanzi in cui vengono raccolte molte storie di vita di anziani della Valle Cannobina, riflessioni sull’anzianità e sulla relazione intergenerazionale.
E' mancato Giovanni Maierna 'Gianni' - 9 Ottobre 2017 - 10:17
E’ mancato all’affetto dei suoi cari il Partigiano e Presidente Onorario della sezione Augusta Pavesi dell’ANPI di Verbania Giovanni Maierna ‘Gianni’.
Coro CAI Uget a Verbania - 9 Settembre 2017 - 18:06
Quello che le mura del Teatro Maggiore ascolteranno il 10 settembre prossimo sarà forse un concerto un po’ atipico per Verbania: un concerto di canti della tradizione popolare e di montagna, che saranno interpretati nella splendida architettura verbanese dal coro più longevo del Piemonte, il Coro CAI Uget di Torino.
ASLVCO: Nominati Responsabili di Struttura Operativa Semplice - 1 Agosto 2017 - 10:23
Con atti del 26 luglio 2017 la Direzione Generale ha ritenuto di conferire, su proposta motivata del Direttore della Struttura Complessa a cui la Struttura Semplice afferisce, gli incarichi triennali, con decorrenza dal 1.09.2017 e fino al 31.08.2020.
LegalNews: il no della Corte Costituzionale al referendum sull’articolo 18 - 13 Febbraio 2017 - 08:00
La Corte Costituzionale con la recente sentenza n. 26 del 27.01.2017 ha dichiarato l’inammissibilità del referendum abrogativo avente ad oggetto la disciplina dei licenziamenti individuali dettata dal Jobs Act e dall’articolo 18.
LegalNews: Mutamento delle mansioni affidate al dirigente e recesso con indennità di preavviso - 30 Gennaio 2017 - 08:00
La Cassazione con la sentenza n. 22938/2016 ha trattato il tema del mutamento delle mansioni affidate ad un dirigente in corso di contratto di lavoro nonché delle conseguenze di tale operazione ai sensi dell’art. 24 del CCNL dei dirigenti del settore terziario.
LegalNews: Patto di prova nel contratto di lavoro subordinato: quando è valido? - 19 Settembre 2016 - 08:00
La Suprema Corte con la recentissima sentenza n. 17921 del 12.09.2016 è tornata ad esaminare il tema della validità del patto di prova inserito in un contratto di lavoro subordinato, concentrandosi in particolare sulla sua funzione.
"La priorità delle case popolari per i cittadini verbanesi" - 11 Agosto 2016 - 10:24
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del del Gruppo Consigliare Forza Italia Berlusconi, a firma di Accetta Francesca, riguardante le case popolari la loro assegnazione e le problematiche dell'Agenzia Territoriale della Casa.
LegalNews: Furto di modestissimo valore: è legittimo il licenziamento? - 18 Gennaio 2016 - 08:04
La Suprema Corte, con la recente Sentenza n. 24530/2015, ha esaminato il tema della legittimità del licenziamento nel caso in cui il dipendente abbia sottratto un bene di modestissimo valore.
Vega Occhiali ultimo match del 2015 - 19 Dicembre 2015 - 18:09
Ultima partita del 2015 per la prima squadra di Vega Occhiali Rosaltiora Verbania che domenica 20 dicembre alle ore 18.00 tra le mura amiche del PalaManzini di Verbania accoglierà la formazione novarese della Guinness Time Gianni Scurato. Un club storico ed importante del sottorete gaudenziano.
Mobilità in deroga: soglia abbassata a 50 anni - 16 Dicembre 2015 - 19:26
Le parti sociali piemontesi e la Regione Piemonte hanno concordato una modifica ai requisiti dall’accordo del 14 ottobre 2015 per concedere nuove indennità di mobilità in deroga nell’anno 2015, stabilendo che la soglia minima di età per presentare domanda passi da 57 a 50 anni.
Work4You: Mobilità in deroga - 24 Novembre 2015 - 08:01
Possibilità per i disoccupati di richiedere la mobilità in deroga se hanno terminato l’indennità di disoccupazione (NASpI/ASpI).
Cursolo Orasso - primo consiglio affronta problema SP75 - 22 Giugno 2015 - 13:01
Riceviamo e pubblichiamo, il resoconto della prima seduta del Consiglio comunale di Cursolo Orasso, che in particolare ha affrontato il problema della strada SP75 della valle Cannobina, rimasta chiusa per alcuni giorni la settiama scorsa.
LegalNews: il jobs act e il contratto a tutele crescenti nei licenziamenti collettivi - 6 Aprile 2015 - 08:00
Dopo aver esaminato - nel contributo precedente - il regime dei licenziamenti individuali introdotto con il jobs act, in questa sede ci concentriamo sulle novità previste in materia di licenziamenti collettivi.
LegalNews: il jobs act e il contratto di lavoro subordinato a tutele crescenti - 30 Marzo 2015 - 08:00
Come funziona il regime dei licenziamenti individuali introdotto con il jobs act che tanto ha fatto discutere? Vediamolo assieme.
Eventi Marzo in Ossola - 5 Marzo 2015 - 17:15
Di seguito il calendario delle manifestazioni Ossolane nel mese di marzo
XI Edizione della Festa Regionale della Polizia locale - 6 Ottobre 2014 - 19:35
Sabato 4 ottobre si è svolta la XI Festa Regionale della Polizia Locale presso la Cittadella di Alessandria.
Carlo Bava - 29 Aprile 2014 - 14:30
La scheda biografica, il programma e i candidati, di Carlo Bava candidato sindaco alle amministrative di Verbania per Cittadini con voi e Sinistra & Ambiente.
Scienze Umane tra mission educativa e necrofilia amministrativa - 16 Dicembre 2013 - 16:47
Sui giornali e i siti web della nostra zona si parla da giorni dello “spostamento” o del “trasferimento” dell’indirizzo di Scienze Umane del Cobianchi ad altra scuola (il Liceo Cavalieri).
anzianit - nei commenti
Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 4 Maggio 2018 - 14:55
Re: Tanto rumore per nulla
Premetto questa è la mia ultima replica e non ho ancora deciso se voterò Sì o NO Ci tenevo a restituire al mittente questo "improperi di incoerenza e falsità" in particolare sul forno crematorio. Primo perchè non è affatto vero, che dal 2014 gli introiti sono diminuiti e le spese aumentate a causa dell'anzianità della linea. Se dobbiamo fidarci dei dati ufficiali amministrazione Anno 2014 Utile netto 295.796,33 euro costi di gestione 172.361,24 Anno 2015 Utile netto 202.095,04 euro costi di gestione 181.225,79 Quindi ai lettori giudicare chi è falso ed incoerente Non mi "scaglio dall'alto della mia tastiera" ma da una consapevolezza della conoscenza approfondita sull'argomento forno, mentre lei si permette di dare del bugiardo, in modo superficiale e disinformato, ragione per cui le sue argomentazioni a mio avviso, non avranno alcun valore sul mio voto referendario, riguardante la fusione. Tranne forse, dove afferma che alla lunga rischiamo la fusione obbligata e senza fondi, o comunque limitati. Infatti giace in parlamento una legge, di un parlamentare AP, qualora passasse, le regioni verranno considerate inadempienti, se non riusciranno a far fondere i comuni sotto i 10 mila abitanti. Pena il taglio del 50% dei trasferimenti statali alla regione. Come vede il sordo sembra essere Lei e forse anche cieco, io non seguo bandiere e colori a prescindere, nei miei pur grandi limiti, cerco d'informarmi prima di un voto, e con onestà intellettuale decido di conseguenza. Lei è libero di pensarla come crede, ma prima di sentenziare sulle persone, approfondisca di più l'argomento in questione. Senza alcun rancore le auguro una buona giornata
Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 4 Maggio 2018 - 11:59
Tanto rumore per nulla
Ciao privataemail, tante parole per non dire nulla e convincere nessuno! La presunzione di essere il custode della sola e unica buona pratica politica porta a questo. Diversamente le nostre parole nel 2014 hanno convinto la maggior parte dei cittadini verbanesi dell'inutilità, anzi del danno, cagionato alla città di continuare ad accollarsi i costi del forno crematorio e della bontà dell'esternalizzazione (ah, per inciso dal 2014 gli introiti sono diminuiti e le spese aumentate a causa dell'anzianità della linea che si è guastata obbligando l'amministrazione ad effettuare una variante di bilancio per poter mettere mano al portafoglio (se non ricordo male più di 50.000€ solo lo scorso anno) per consentire le riparazioni e e le continue manutenzioni per mantenere le emissioni di una struttura obsoleta nei termini di legge). E sono certo che si convinceranno anche dell'estrema importanza di andare a votare e votare SI alla fusione di Cossogno, indipendentemente dai colori politici e delle fazioni, ma per un semplicissimo ragionamento di convenienza economica che si rivelerà utile per tutti: con i voli pindarici non si asfaltano le strade, non si riparano le scuole, non si costruiscono gli ospedali, non si abbassano le rette degli asili nido, non si finiscono stazioni, non si creano ciclopedonali, non si riqualificano spiagge, non si abbassano le tassazioni comunali (quest'anno ridotta ancora una volta la TARI e mantenuta invariata l'IMU), con i contributi statali (Bando Periferie) e gli incentivi statali (fusione tra comuni) invece SI. Ma non c'è più sordo di chi non vuole ascoltare. Torno quindi a ripeterle, caro signore di cui non conosco nome e faccia ma che si permette di scagliare dall'alto della sua tastiera improperi di incoerenza e falsità, un piano di fattibilità e una visione d'insieme del territorio finalizzati alla fusione tra comuni nel nostro territorio ci sono dal 1999, anno in cui Giacomo Ramoni, ex sindaco di Verbania ed ex sindaco di Cossogno, comprese, dall'alto della sua enorme esperienza di politico e amministratore che ha lavorato per 50 anni per il benessere della gente nel territorio del VCO, comprese l'importanza della collaborazione tra Comuni dal punto di vista della compartecipazione della gestione dei servizi primari, tanto che fu fautore nel 2000 dell'immediato affidamento del sistema idrico integrato di Cossogno alla SPV (Servizi Pubblici Verbanesi); altri servizi furono poi avviati di concerto con Verbania dagli amministratori che vennero dopo di lui, come l'affidamento del servizio di accalappiamento dei cani al Canile Municipale di Verbania, e così via. Per concludere stia sereno e si rassegni, come ha fatto il suo movimento, all'evidenza dei fatti messi sul piatto circa la convenienza di arrivare alla fusione tra comuni, anche perchè sappia che se non si farà ora tra qualche anno verrà certamente imposta da qualche futuro governo e senza nemmeno fornire più alcun incentivo, questo è poco ma sicuro.
MilanoInside: La libertà imprigionata di New York - 7 Gennaio 2016 - 14:35
brutto cocktail
anzianità,solitudine,poca cultura,diffidenza. brutto cocktail,che bevuto anche con moderazione ci riempie di pregiudizi e rabbia.
Carcere per un 56enne di Cossogno - 17 Maggio 2015 - 09:53
Già Lupus
Vero Lupus. Dal punto di vista economico (variabile principale dalla quale dipende tutto) la luce non si cede proprio. Noto dati falsati, stiracchiati e una perenne e ininterrotta disfatta industriale. Lo ripeto sempre: mi dispiace per i giovani. Sarà per loro un futuro di disoccupazione, sottooccupazione, migrazione, lavoro precario e anzianità misera con pensioni da fame.
Job Act: l'ordine del giorno approvato - 3 Novembre 2014 - 10:33
signor Robi
lungi da me farle cambiare idea ,questa mia solo per sottolineare che ho profondi dubbi che le cause per licenziamenti illegittimi durino anni . A quanto mi risulta si fanno sempre con urgenza Comunque questo è quello che succede negli altri paesi facenti parte della UE e non dell'ex patto di Varsavia : Francia L'ordine di reintegro è ammesso ma non può essere imposto. La somma del risarcimento per il lavoratore va da un minimo di 6 mensilità a oltre 24. In alcuni casi è prevista anche un’indennità che varia in base al danno subito. Regno Unito Nessun diritto di reintegro. Il risarcimento prevede un rimborso base pari a 6600 sterline, un importo compensatorio di 12mila sterline ed eventualmente degli importi speciali. L'unico caso in cui è ammessa il reintegro del lavoratore è quella di licenziamento per "motivo illecito", come la discriminazione per motivi politici o razziali. Spagna Per l'attuale legge spagnola l'ordine di reintegro è facoltativo. Il datore di lavoro può optare per il risarcimento al lavoratore tramite un'indennità pari a 33 giornate lavorative per ogni anno di anzianità, più gli arretrati. Nel corso dei primi 12 mesi di lavoro entrambe le parti possono recedere liberamente il contratto. Portogallo Reintegrare il lavoratore licenziato ingiustamente è obbligatorio per il datore di lavoro. La decisione del giudice è basata su un'analisi dei costi connessi con la (prevista) riorganizzazione aziendale e dei benefici economici che l’azienda trae dal licenziamento. Il dipendente può scegliere tra il reintegro e il pagamento delle mensilità arretrate, o un'indennità pari a una mensilità per ogni anno di servizio. Grecia Anche in questo paese è ammesso l'ordine di reintegro. Il risarcimento per il lavoratore, inoltre, è un’indennità per il periodo tra la data del licenziamento e la decisione del giudice. Il giudice deve valutare la legittimità del licenziamento in base al giudizio sul bilanciamento tra esigenze dell'impresa e del lavoratore. Olanda Il datore di lavoro può scegliere se reintegrare il lavoratore o in alternativa versargli un'indennità. Qui il datore di lavoro che intende licenziare deve però sottoporsi preventivamente a un’autorizzazione amministrativa finalizzata a vagliare la "ragionevolezza" del recesso. Austria Quando una persona è licenziata ingiustamente, il datore di lavoro è obbligato a reintegrarla e a pagare un risarcimento, comprensivo della liquidazione e di una somma uguale allo stipendio che avrebbe dovuto essere percepito nel periodo tra il licenziamento e la conclusione legale del caso. Il giudice è però tenuto a valutare la legittimità del licenziamento in base ad un giudizio di 'bilanciamento' tra le esigenze dell’impresa e l'interesse del lavoratore a mantenere il posto di lavoro. Belgio In questo Paese non esiste per il lavoratore il diritto al reintegro, pur essendo quest'ultimo possibile, ma al risarcimento, che comprende il periodo di preavviso e un rimborso danni pari a sei mensilità. Danimarca La legge danese ammette l’ordine di reintegro del lavoratore licenziato ingiustamente e stabilisce un risarcimento pari a un anno di retribuzione. Svezia Il licenziamento può avvenire solo per grave disobbedienza o per ristrutturazione dell'azienda. Il giudice può imporre il reintegro o il risarcimento dei danni più le retribuzioni maturate dal momento del licenziamento fino al termine della sentenza. Se il datore di lavoro nega il reintegro deve corrispondere un'indennità che va da 16 a 48 mensilità. Il lavoratore licenziato ha la priorità nelle nuove assunzioni. bisogna ricordare che le nazioni appartenenti all’Ue rispondeno all’articolo 30 della Carta dei diritti fondamentali dell’Ue, che è stata resa fonte giuridicamente vincolante in seguito all’entrata in vigore del Trattato di Lisbona. In particolare l’articolo 30 stabilisce che: “Ogni lavoratore ha il diritto alla tutela contro ogni licenziamento ingiustificato, conformemente al diritto comunitario e a
Comunità.vb sui nuovi incarichi dirigenziali - 26 Ottobre 2014 - 11:15
...e i collaboratori...
E i collaboratori si creano infondendo loro fiducia, gratificandoli per il lavoro svolto, non mortificandoli nei compensi,valorizzando l'esperienza acquisita con l'anzianità, ma soprattutto mai con l'atteggiamento del :" Adesso sono arrivato io che so tutto e qui si ribalta l'ambiente". Chi si pone in questo tono prima opoi dovrà ammettere che chi è causa del suo mal pianga se stesso.
Si va verso il vigile di quartiere - 22 Luglio 2014 - 10:58
vigili
Forse negli uffici oltre agli imboscati ci sono anche le persone che sono state tolte dal servizio attivo dal medico compotente! Vogliamo licenziarli se per anzianità(quando si allunga l'età pensionabile si dovrebbe fare un distinguo per i lavori usuranti) o per malattie contratte anche a causa di servizio (come malattie resperatorie dovute ai gas di scarico)? E penso che i vigli non percepiscano uno stipendio (quando sono fuori dal servizio su strada che sicuramente da alcune idennità) superiore agli impiegati
Arrivati i 50 profughi a Verbania  - 13 Aprile 2014 - 15:07
anzianità di pensiero
Paura, pregiudizio e difesa, sono modalità di un pensiero vecchio , sono l'egoismo di fatto che genera al più senso di colpa da volontariato saltuario che lava le coscienze ... Inutile andar oltre
Detrazioni fiscali per i malati di Alzheimer - 28 Ottobre 2013 - 12:27
aiuti economici e pensioni
E' desolante leggere certe cose, ma in fondo è la filosofia che ha supportato certe scelte politiche; anche per le pensioni di anzianità si è fatto lo stesso giochino: si sposta in avanti l' età sperando ( o avendo la quasi certezza) che molti moriranno prima di aver raggiunto il traguardo e così si risparmieranno soldi nella più completa complicità di partiti di ogni tipo e sindacati in toto che non hanno fatto la minima resistenza alle scelte di Fornero; non ci sono soldi: ma quelli per rifinanziare le missioni miltiari in paesi esteri dei quali non ce ne frega nulla , li trovano, certo che li trovano.....
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti