Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

armata

Inserisci quello che vuoi cercare
armata - nei post
I pupi siciliani a Il Maggiore - 23 Novembre 2016 - 14:03
I pupi siciliani al teatro Il Maggiore per il 500° anniversario dell'Orlando Furioso giovedì 24 novembre 2016.
Due spettacoli della compagnia CETEC al Maggiore - 16 Agosto 2016 - 16:03
Due spettacoli della compagnia CETEC di Milano al teatro Il Maggiore a Verbania il 17 e 19 agosto per Allegro Con Brio.
Carabinieri; Stresa cambio al vertice - 16 Gennaio 2016 - 15:03
Cambio al vertice della stazione carabinieri di stresa, con il luogotenente Antonio Dinaprali Berardi che, dopo 44 anni di servizio, di cui 22 trascorsi al comando del prestigioso reparto, ha ceduto, a seguito di congedo, il proprio incarico al maresciallo aiutante Umberto Menichino.
Carabinieri: Generale di Corpo d’armata nel VCO - 5 Dicembre 2015 - 09:41
Il Generale di Corpo d’armata Vincenzo Coppola Comandante Interregionale CC “Pastrengo”,visita le sedi del Comando Provinciale Carabinieri di Verbania,della Compagnia di Domodossola e della Stazione di Stresa.
Offerte di lavoro del Centro per l'Impiego VCO #5 - 5 Novembre 2015 - 10:23
Riportiamo dalla newsletter del Centro per l'Impiego del Verbano Cuso Ossola, l'elenco delle offerte di lavoro per questa settimana.
Club Forza Silvio Forza Italia: "Il Vigile Amico" - 20 Settembre 2015 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, il Comunicato riguardante "Il Vigile Amico", in occasione dell’ordine del giorno inerente l’armamento della Polizia Municipale Consiglio Comunale del 23/09/2015.
Bello Raro - La Guerra Silenziosa 2 - 13 Luglio 2015 - 13:01
Mercoledì 15 luglio 2015, ore 21.00, presso il Parco della Biblioteca di Verbania, in caso di pioggia interno biblioteca, per la rassegna Allegro con Brio, e il cinema "Bello Raro" si terrà la proiezione di La Guerra Silenziosa 2.
Yacht Club: "Bocca di pietra" - 15 Maggio 2015 - 11:27
Sabato 16 maggio alle ore 17.30, presso la sede dello Yacht Club di Stresa, si terrà la presentazione del libro "Bocca di pietra", di Maria Cristina Alfieri.
Verbano Yacht Club - Verbano Incontra 2015 - 30 Aprile 2015 - 17:02
Il Verbano Yacht Club di Stresa organizza un ciclo di incontri con scrittori, musicisti, naviganti e campioni dello sport che anche per questa stagione il circolo ha l’onore di ospitare.
"Bocca di pietra": ombrellai e resistenza nel Vco - 19 Marzo 2015 - 14:21
Venerdì 20 marzo 2015, presso la Libreria Alberti, ci sarà la presentazione del libro "Bocca di pietra", su tematiche come la vita degli ombrellai e la Resistenza nel VCO.
L'armata Brancaleone e la lana caprina - 1 Dicembre 2014 - 13:01
Attacco del PD Cannobiese all'attuale amministrazione: "A dieci giorni dalla frana, forse qualcosa di preciso si potrebbe anche dire, o no? Non è mica una questione di lana caprina"
Vandalismi all'Alpe Fornà - 13 Novembre 2014 - 09:42
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'ANPPIA, Associazioni Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti, a seguito dell'azione vandalica all'Alpe Fornà.
"Tradizioni Italiane di Difesa armata e Disarmata" - 29 Settembre 2014 - 09:01
Serata di presentazione delle "Tradizioni Italiane di Difesa armata e Disarmata" che si terrà il 30 settembre 2014 alle ore 20.00, alla palestra Kombat Gim, con ingresso gratuito
Scompare Franco Pedroni: uno degli 'eroi' del battaglione Intra - 14 Dicembre 2013 - 14:00
Purtroppo un altro dei valorosi componenti del battaglione Intra, scompare all'età di 99 anni
Carabinieri: Generale di Corpo d'armata a Verbania - 29 Novembre 2013 - 12:14
Visita ieri pomeriggio, presso il Comando Provinciale di Verbania, del Generale di Corpo d'armata Vincenzo Giuliani, dallo scorso luglio Comandante Interregionale dei Carabinieri per il Nord — Ovest.
armata - nei commenti
Apriamo un atelier digitale a Verbania - 12 Settembre 2016 - 23:20
spariti?
da magio ad oggi,ben poche volte ho visto ''movimento'' alla sede di Fondotoce di questa armata Brancaleone,guidata da un cinquantenne che e' capo di una cooperativa,e di altri 3/4 progetti di questo tipo.La mia domanda e'......i fondi raccolti dove /a cosa sono serviti?Ci fate vedere cosa ''di concreto'' avete prodotto?....................giustyo resoconto per i benefattori...............trasparenza...........glasnost,diceva un illustre con la voglia sulla fronte.........salut
Ferrari lascia il gruppo PD - 4 Maggio 2016 - 09:53
domanda
ci mancava proprio un gruppo misto a Verbania,chiedo aiuto a chi se ne intende,,un Gruppo Misto come alla Camera che credibilità ha,essendo composto da "un'armata Brancaleone"di trasfughi di destra, centro e sinistra?
“Diario dall’Istria” - 7 Febbraio 2016 - 01:50
Chi era la brava gente
Tutto molto difficile da raccontare, concordo pienamente, visto che si trattò di efferatezze raccapriccianti compiute da italiani FASCISTI (la 2^ armata italiana, di cui fece parte anche il generale Mario Roatta, e che nel 1942 creò il campo di Arbe), da croati FASCISTI (gli ustascia appunto di Ante Pavelić) e da tedeschi NAZISTI: vent’anni di fascismo, con violenze, snazionalizzazione e italianizzazione forzate, repressione feroce, disprezzo razzista, una guerra d’aggressione che coinvolse anche le popolazioni civili che furono sterminate e deportate. Che molti partigiani slavi venissero fucilati sommariamente dai nazifascisti è pacifico, esattamente come accadeva ai nostri partigiani italiani, ma come vennero internati i partigiani italiani ad Auschwitz e Mauthausen è plausibile che lo fossero anche quelli slavi ad Arbe. Che questi criminali nazifascisti seviziassero ed ammazzassero l'inerme popolazione civile slava(donne, vecchi e bambini) è anche questo pacifico, esattamente come accadeva in Italia.... quindi in Jugoslavia, come in Italia, e in tutti i paesi occupati dal regime repressivo dell'Italia fascista QUESTI furono gli italiani resisi responsabili di crimini di guerra, gli ALTRI italiani, i partigiani e gli antifascisti, che negli anni più bui di questo paese dissero “No” invece che “Sì” erano icuramente brava gente
Assemblea Veneto Banca: l'intervento di Marchionini - 21 Dicembre 2015 - 06:37
Re: rapine a carta armata
Ciao Don VERISSIMO! Concordo in pieno. Ci sarebbe tutto un discorso sul ruolo storico della banche popolari e casse di risparmio e sulle riforme bancarie che si sono succedute dagli anni '90 che hanno completamente e repentinamente mutato il sistema. Banche che dovevano servire (ovviamente con i conti in ordine) il fabbisogno di credito di una comunità locale si sono trasformate in impavidi speculatori.
Assemblea Veneto Banca: l'intervento di Marchionini - 21 Dicembre 2015 - 01:04
rapine a carta armata
Il sindaco ha sbagliato assemblea, doveva andare a quella di Unicredit ma più verosimilmente a quella di Intesa San Paolo, perchè sono loro i mandatari di certe leggi ad hoc per far scomparire le popolari, peccato che in quella sede i numeri di Verbania contano come il 2 di picche quando la briscola è fiori
Club Forza Silvio su Polizia Municipale - 8 Ottobre 2015 - 19:31
Ipotesi da considerare
La discussione sull'armare o meno la Polizia Locale mi sembra che qui a Verbania stia seguendo un carattere decisamente IDEOLOGICO. Non mi sembra del tutto da scartare l'ipotesi di armare i nostri vigili urbani. Svolgono importanti compiti di vigilanza tra la gente, fermano veicoli e il malitenzionato che vuole sottrarsi a un controllo, denuncia o sanzione può sempre agire violentemente. Le guardie giurate e la Polizia Stradale ricordo che sono armate. Se diamo un sguardo all'Europa notiamo che solo la Grecia, Estonia e Cipro hanno la Polizia Locale non armata insieme alla Gran Bretagna e l'Irlanda che forniscono comunque in dotazione un manganello un paio di manette. Ecco un dossier sulla la situazione europea http://www.aci.it/fileadmin/documenti/notizie/Eventi/Polizia_Locale_in_Europa.pdf
Stefania Minore aderisce alla Lega Nord - 24 Settembre 2015 - 10:23
Re: Che spreco
Ciao Guardiano del Faro ricordi i suoi surreali comunicati congiunti col guelfo azzurro Immovilli? Scommetto che là non è andata per non avere concorrenza con la pseudo-vigilessa armata... :-)
Una nota sulla questione Liberazione - 25 Aprile 2015 - 07:57
annes
con questo suo commento capisco perché prendeva 4 in storia .. non per l insegnante gluelo assicuro. paraginare la situazione tedesca a quella italiana del periodo 43 /45 è assurdo e antistorico. Avrebbero dovuto parlare di Stalin a suo figlio? Certo per raccontargli di come l armata Rossa dopo la grande vittoria di Stalingrado divenne inarrestabile fino ad arrivare a Berlino nell Aprile del 45. Gran parte dei ragazzi continuava a fare la vita di sempre? Lei non prendeva 4 per via dell insegnante ma perché un libro di storia non l ha nai preso in mano... mai sentito parlare di deportazioni e fucilazioni di chi non si presentava alla chiamata alle armi?
Per la detenzione di armi serve il certificato medico - 17 Marzo 2015 - 21:28
tutti disarmati
Non lo dica a me. Ma bisogna arrendersi all evidenza. Io sono armata solo di lingua tagliente, ma a volte ci penso ad un arma seria.. Non si faccia impressionare dalla spada che ho disegnata. Buona sera.
“La Trattativa” di Sabina Guzzanti - 14 Marzo 2015 - 10:10
La grande illusioni
Per tanti anni s' è creata un'armata contro Berlusconi. Questa armata ha serrato i ranghi, ha accumulato consenso e ha agito senza pietà. Indebolito il "Cavaliere Oscuro" e preso poi possesso del Palazzo si è mostrata l'amara verità. Di sinistra nel nuovo blocco di potere vincente non è rimasto nulla. Solo una denominazione per distinguerla dalle destre e i lavoratori si sono beccati il Job Act. La sinistra si è praticamente mascherata e polverizzata nell'antiberlusconismo. Governa una destra mascherata da sinistra con un'opposizione di destra. Ci sarebbero il M5S che si non avrebbero buone intenzioni ma... le loro idee... insomma... Sono tempi difficili.
Giorno del Ricordo: "Diario dall'Istria" - 9 Febbraio 2015 - 21:39
robi
io posso capire che lei era innamorato di una comunista che non c'è stata..e allora ha del rancore ma stia tranquillo si rilassi e si legga qualche documento storico negli archivi di stato .. e si rilegga quello che ho scritto.. la storia bisogna raccontarla tutta , non solo le foibe .. che sono un atto doloroso della seconda guerra mondiale, ma negare come fa lei gli atti criminali compiuti dalla seconda armata coadiuvate dalla milizia fascista è negazionismo puro
Giorno del Ricordo: "Diario dall'Istria" - 9 Febbraio 2015 - 13:16
Raccontiamola tutta
La destra si è impossessata di questa tragedia per motivazioni propagandistiche sull'onda del "libro nero del comunismo" e per contrapporre quancosa alla Resistenza. Il racconto ècperò molto parziale. Cosa ha combinato la II armata Italiana nei Balcani? nessuno lo racconta più...
PD sui primi 200 giorni di Amministrazione - 9 Gennaio 2015 - 11:30
quelli che...la bugia ripetuta più volte...
...Diventa verità. Non conosco personalmente questo signor Brezza, firmatario di un lungo messaggio di apprezzamento per l'indefesso lavoro della giunta e colmo di indignazione per le critiche, ingiuste e ingiustificate, che le "vittime" dell'approssimativo lavoro di quell'armata branca leone che è l'attuale squadra al timone della città si sono permessi di sollevare. Caro signor Brezza, ci sono problemi enormi irrisolti e trattati con ambiguità ancora sul tavolo e il sindaco o chi per lei fanno finta di ignorarli. Sarebbe opportuno, per un personaggio emergente della politica cittadina, per una volta, che si guardasse con obiettività ai disastri a cielo aperto che sono, nostro malgrado, ancora sotto gli occhi di tutti. Sarebbe opportuno, anche quando si tratta di criticare il proprio partito, che si fosse onesti e ricettivi, facendo proprie le giuste osservazioni dei cittadini, cercando, senza preoccuparsi di salvare la faccia con una patetica sviolinata, di farle proprie e di migliorare la città e chissà che, il gran numero di persone che si è pentita di avervi votato non vi rinnovi la fiducia la prossima volta. Buon lavoro.
Replica di Marco Zacchera al PD Verbanese - 9 Gennaio 2015 - 08:42
Greta e Vanessa
Certamente ci auguriamo che le due ragazze tornino a casa.Ma Zacchera non sbaglia quando scrive che i rapitori delle due ragazze sono gli stessi che sono con loro in una famosa foto che le ritraggono abbracciate davanti a una bandiera Siriana dei cosiddetti "ribelli" vicini ad Al Qaeda . All’indomani del loro rapimento, avvenuto il 31 luglio scorso in un villaggio nei pressi della città di Aleppo, i media avevano fatto circolare numerose immagini delle due ragazze, da anni impegnate come attiviste al fianco dell’opposizione anti Assad. Tra le tante foto, una in particolare aveva suscitato molti dubbi sulla reale attività svolta dalle due ragazze, descritte sempre come due volontarie impegnate in progetti di cooperazione in Siria. In una immagine si vedono Ramelli e Marzullo, nel corso di una manifestazione contro Assad, mentre tengono in mano un cartello che recita: “Agli eroi di Liwa Shuhada grazie per l’ospitalità e se Dio vuole vediamo la città di Idlib libera quando ritorneremo”. Liwa Shuhada al-Islam è un gruppo ribelle islamista il cui nome significa “La Brigata dell’Islam”. La Brigata inneggiata dalle due ragazze lombarde è considerata dagli esperti di terrorismo internazionale una sigla vicina al Fronte al Nusra, braccio di al Qaeda in Siria, di chiara matrice jihadista. Questa brigata ha rivendicato inoltre l’attentato che nel luglio del 2012 ha ucciso a Damasco dei funzionari governativi. Secondo altri, il gruppo a cui le due ragazze facevano riferimento era Liwa Shuhada Badr (Unione dei battaglioni dei martiri di Badr). Di male in peggio. Il suo capo è Qalid bin Ahmad Siraj Ali (alias Qalid Hayani). Il gruppo è dedito a saccheggi e altri crimini contro i civili nella provincia di Aleppo. La liwa Shuhada Badr “controlla due centri di tortura soprannominati “Guantanamo” e “Abu Ghraib”, dove detengono avversari politici, militanti baathisti e civili rapiti nei quartieri settentrionali di Aleppo. La liwa Shuhada Badr è attivamente impegnata nella lotta contro la locale popolazione di origine curda, ed è nota per l’uso dei famigerati “cannoni inferno”, armi che lanciano grosse bombole di gas caricate di TNT, utilizzate contro i quartieri filo-Baath di Aleppo”. Una coalizione di attivisti siriani per i diritti civili di Aleppo aveva definito Hayani un “macellaio” avendo bombardato i civili, incoraggiato i suoi uomini a violentare le donne e i prigionieri, per aver saccheggiato e distrutto le industrie, laboratori e negozi di Aleppo per venderne il materiale alle imprese turche. La notizia del rapimento era stata data per prima dal quotidiano libanese Al-Akhbar, che raccontava come le due giovani fossero state attirate con l’inganno nella ”casa del capo del Consiglio rivoluzionario di Alabsmo” con il giornalista de Il Foglio Daniele Ranieri, che era riuscito a scappare. Una ricostruzione, però, quella del rapimento e della fuga solitaria del giornalista che da anni intrattiene rapporti con l’opposizione armata in Siria, che non ha mai convinto fino in fondo. Secondo altre versioni, le due ragazze erano ospiti del capo del Consiglio Rivoluzionario, in un villaggio controllato dall’Esercito Libero di Siria, l’alleanza di cui fa parte proprio Liwa Shuhada, fazione islamista con cui le due erano in contatto. Nella zona da tempo è presente anche Jabat Al Nusra, che ha rivendicato, dopo mesi di silenzio, il rapimento delle due ragazze. Potrebbe essere stato il gruppo Liwa Shuhada a cedere Ramelli e Marzullo al braccio siriano di al Qaeda. Il quotidiano italiano La Repubblica parla invece di una “gestione collettiva” del rapimento, che vedrebbe i miliziani dell’Esercito Siriano Libero (che l’Occidente considera “moderati”) ricoprire il ruolo di carcerieri delle due italiane. E proprio la vicinanza tra alcune fazioni dell’ELS (come Liwa Shuhada) e al Nusra avrebbe reso possibile questo tipo di rapimento, rendendo particolarmente complicato il percorso per la liberazione di Ramelli e Marzullo.
Carabinieri: alla guida senza patente - 7 Gennaio 2015 - 17:08
vero
Non siamo a quarto oggiaro. Non ci sono stati stupri, rapimenti e rapine a mano armata. Vero. Nel nostro piccolo, nel mio condominio di 11 appartamenti, ci sono stati, nell ultimo anno e mezzo, tre furti tutti con scasso ( vuol dire che i proprietari dell immobile han speso 1000€ x sistemare il serramento) e L ultimo se li e' trovati in casa. Niente di grave. Non lo hanno pestato, ne violentato la figlia. Comunque, visto che nella mia zona abbiamo 'fisiologicamente' dato, speriamo che la prossima sia nella zona vostra, che siete più tolleranti ai reati. Italiani o stranieri io non faccio differenza. Per quanto riguarda il lavoro , ho già espresso in altro luogo il mio sdegno, derisa da Simona t. Me ne son fatta una ragione, pazienza. Buona serata.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti