Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

assistenza

Inserisci quello che vuoi cercare
assistenza - nei post
Convegno culturale Ordine di San Giovanni Italia - 5 Dicembre 2016 - 11:27
Nella suggestiva e prestigiosa cornice di Villa Giulia a Verbania Pallanza, con il patrocinio del Comune di Verbania, si terrà, martedì 06 dicembre 2016 a partire dalle ore 16:30, il primo Convegno indetto dal S.O.G.lT, Soccorso dell'Ordine di San Giovanni Italia, sezione di Verbania, nell’ambito del progetto culturale di diffusione della storia e della tradizione dei Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni di Gerusalemme, promosso dall’associazione.
Leggere le Montagne 2^ edizione - 5 Dicembre 2016 - 10:23
Leggere le Montagne: per la seconda edizione del festival organizzato dalla Convenzione delle Alpi, l’Info Point di Domodossola partecipa con due importanti appuntamenti il 6 e 7 dicembre 2016.
Dati 2016 Attività Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco VCO - 2 Dicembre 2016 - 18:47
I dati riassuntivi sull'attività VVF nel 2016, che di solito venivano forniti a S.Barbara, sono stati trasmessi ieri dal Comandante, in occasione dell'inaugurazione del monumento presso la sede Centrale del Comando del VCO.
All'Auxologico di Piancavallo nuovi reparti - 1 Dicembre 2016 - 13:01
Venerdì 2 dicembre 2016 dalle ore 12.30 alle ore 16.00, l'Istituto Scientifico Ospedale San Giuseppe - Auxologico di Piancavallo inaugura i nuovi reparti dedicati alla cura dei bambini e dei ragazzi affetti da obesità e disturbi della crescita. Con visita generale a tutte le nuove aree di recente ristrutturazione.
"In Principio" percussioni al Muller - 30 Novembre 2016 - 11:27
Giovedì 1 dicembre alle ore 15,00 verrà presentato nel salone polivalente della Casa di Riposo Muller lo spettacolo di percussioni “In Principio”, di e con Giorgio Borghini.
Serata con "Marta per Gli Altri" - 24 Novembre 2016 - 11:27
Venerdì 25 novembre 2016, dalle ore 18.30, presso il Forum Cafè di Omegna, si terrà una Apericena con "Canzoni recitate. Recitazioni cantate e Falsi d'autore" a favore di Marta per Gli Altri, onlus.
I Carabinieri celebrano la “Virgo Fidelis” - 20 Novembre 2016 - 13:01
I Carabinieri del Comando Provinciale di Verbania, alla presenza delle Autorità civili e militari della Provincia, nonché i componenti locali dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo, il 21 novembre alle ore 10.00, presso la chiesa di San Leonardo di Verbania Pallanza -, celebreranno in forma solenne le ricorrenze della “Virgo Fidelis”, Patrona dell’Arma, del 75° “anniversario della battaglia di Culqualber ”.
Marchionini su nuovo ospedale - 18 Novembre 2016 - 17:02
Riceviamo e pubblichiamo, una nota del sindaco Silvia Marchionini, riguardante la notizia che la Regione Piemonte dal 2017 uecirà dal piano di rientro della Sanità,
Open Day scambi interculturali per studenti - 17 Novembre 2016 - 16:04
Navigando – Turismo e Cultura è una Organizzazione che opera da circa vent’anni nell’ambito della diffusione di programmi linguistici-culturali per studenti, nonché dal 2015 Partner Fondatore della Fondazione YFU Italia, organizzazione educativa internazionale no-profit radicata in più di 50 paesi diversi.
Successo per la prima regata a Belgirate - 13 Novembre 2016 - 19:06
Domenica 6 novembre 2016 si è svolta la prima prova del Circuito Invernale “L’Inverna a Belgirate" alla terza edizione, nato dalla collaborazione tra la Società delle Regate 1858 e la Pro Loco di Beigirate e i Circoli della Vela Libera Verbano.
"Guareschi e Jannacci" solidali - 10 Novembre 2016 - 19:06
"Mondo Piccolo - Roba Minima", in programma venerdì 11 novembre 2016 alle ore 20.45 presso il Teatro dell'oratorio parrocchiale Antonio Rosmini di Stresa.
Lavori antincendio al Castelli - 7 Novembre 2016 - 15:03
"Per il prosieguo dell’adeguamento del secondo piano del Presidio Ospedaliero Castelli di Verbania alle norme antincendio da martedì 8 novembre saranno modificati alcuni percorsi interni di accesso ai Reparti della prima e seconda ala". All'interno al nota completa di ASLVCO.
ULTRA TRAIL del lago d'Orta - Classifiche - 25 Ottobre 2016 - 18:15
Nel cuore della notte, poche ore prima della partenza della gara “regina” la 90 km., a Omegna si notava già un gran movimento di appassionati e atleti pronti ad affrontare quello che è diventato uno dei trail più importanti d'Italia e d'Europa. E poi alle 5 del mattino il via...
Ultra Trail del lago d'Orta 2016 - 21 Ottobre 2016 - 11:28
L'Ultra Trail del lago d'Orta si può definire ormai un classico, ma ancor di più si può parlare di un vero e proprio evento che prevarica limiti e confini.
Sanità: gli aumenti ai Direttori agitano i sindacati - 21 Ottobre 2016 - 09:17
Riportiamo il comunicato di FP CGIL, CISL FP e UIL FPL, riguardante la sanità del Piemonte in cui si dicono pronti a presentare una piattaforma al presidente Chiamparino, e quello di NURSIND che annuncia iniziative se la delibera non sarà ritirata.
assistenza - nei commenti
PsicoNews: Tipo da Iphone o da Android? - 30 Novembre 2016 - 12:26
Re: Android Rootato
Ciao privataemail, non ho mai avuto il coraggio di rootare il telefono è uscire fuori dall'ambiente della casa costruttrive con i suoi aggiornamenti e la sua assistenza per un apparecchio costato alcune centinaia di euro. Anche questo orientamento, per rimanere nella tematica di psiconews, avra qualche interesse psicologico...
Confermato lo sciopero alla Sacra Famiglia. - 14 Novembre 2016 - 14:49
Mi associo
Mi associo (...per quel che può valere) a Giovanni%: basta tagli su sanità ed assistenza i soldi, se vogliono, li possono trovare altrove!
LegalNews: Definizione agevolata delle cartelle Equitalia - 9 Novembre 2016 - 13:51
Re: Re: Re: Bene
Ciao Giovanni% Chi è "sotto" equitalia sono gli evasori quindi i ladri. In pratica si sta agevolando dei ladri ad adempiere quello che tutti gli altri hanno fatto senza aspettare l'avviso e poi le raccomandate dell'ente debitore e senza aspettare che le raccomandate di equitalia. Il 95% dei casi sono evasori patentati, il resto sono casi disperati. Se lo stato vuole che le tasse vengano pagate deve buttare sulla strada questo 95% e vendergli la casa e tutti i beni e togliergli ogni forma di assistenza (sanitaria, della casa, ecc). Nel caso dovessero presentarsi al pronto soccorso devono essere cacciati a pedate. Conosco evasori totali che ora i soldi per pagare equitalia (quindi le tasse) non li hanno ma quando dovevano pagare le tasse non avevano rinunciato né al macchinone né a sky.
Traversata a nuoto e Giro podistico del lago di Mergozzo - 17 Luglio 2016 - 13:30
Ancora la storia dell'assistenza.
Ancora questa storia dell'assistenza ai bagnanti. In questo forum abbiami già chiarito che si poteva rendere balneabile la zona con opportune segnalazioni.
Traversata a nuoto e Giro podistico del lago di Mergozzo - 17 Luglio 2016 - 09:09
Capire l'italiano!!!!!!!
Io ho solo fatto notare che non si ha abbastanza cura del lago e delle leggi che devono essere solo applicate. Per Maurilio voglio solo chiarire che sul lago è vietata la navigazione a motore a scoppio è regolare navigare con motori elettrici. E il porto è dove sono ormeggiate le barche, lo si impara alle elementari o forse all'asilo. La manifestazione a me come mergozzese porta solo disagio dato che non sono un commerciante, ma come cittadino pago per ripulire tutto lo sporco che viene lasciato in giro, diverso il discorso se gli organizzatori pagassero una cifra al comune allora sarei d'accordo .Per Giovanni % voglio dirle che se lei può tranquillamente venire a Mergozzo a fare il bagno lo deve a persone come mè che da sempre si sono battute e opposte al potere di persone che facevano il bello e cattivo tempo sul lago, senza quelli come me ci sarebbero ancora motoscafi con sci nautico etc etc con benzina che galleggiava per tutto il lago, quindi non dica a me che mi lamento dei "sereni bagnanti" , io li ho sempre e solo protetti , infatti mi sto anche prodigando per portare l'assistenza bagnanti sulle spiagge di Mergozzo che è obbligatoria ma di cui nessuno si cura. Ecco perché torno a ribadire che tutti sfruttano.Aspetto risposta GRAZIE
Centinaia di furti: carabinieri arrestano 20 persone - 1 Luglio 2016 - 13:33
HAvF e chi delinque
Che palle con sta storia! (ricambio incipit tuo interventi di qualche giorno fa): certo che anche gli italiani delinquono! Ma vediamo alcuni dati certi (fonte Min. Grazia e Giust.-Min. Affari Est): stranieri attualmente detenuti in Italia: oltre 18.000, pari al 33% del totale detenuti; e questo già spiega il sovraffollamento delle nostre carceri. Ovviamente nel conto non ci sono gli stranieri denunciati a piede libero e i numerosissimi che ogni giorno "la fanno franca" .Costo giornaliero per lo stato italiano ( paghiamo cioè noi) di un detenuto= 104 euro. Moltiplicato 104 X 18.000 = 1 milione872.000 euro che vengono sottratti ogni giorno alle esigenze degli italiani: quanto fa il tutto moltiplicato per 365 giorni/anno, fate voi il conto, e cominciate ad incazzarvi.Poi però gli incantatori di serpenti ci dicono che non ci sono più soldi per le nostre sudate pensioni e per rinnovare i contratti di lavoro,per le infrastrutture, per le scuole, per l'assistenza ci dicono che sono costrettia tagliare sulla spesa sanitaria e via dicendo.Volete sapere invece quanti sono gli italiani detenuti, fuori dell'Italia, in TUTTO IL RESTO DEL MONDO?: sono 3.500; avete letto bene, tremilacinquecento. Questo la dice lunga sulla propensione a delinquere di taluni e soprattutto sulla terra scelta per conquistarla delinquendo.
Zacchera: banche e domande - 5 Giugno 2016 - 13:19
Dal fatto quotidiano
Come riporta La Stampa, nel 2015 la banca ha compiuto 7.630 operazioni di acquisto dei propri titoli aggravando il buco di bilancio. I piccoli azionisti, invece, si sono visti negare questa possibilità e hanno perso tutti i soldi investiti. Tra i salvati anche Arrigo Buffon, ex amministratore di Veneto Banca Romania Mentre i piccoli azionisti si sono visti negare la possibilità di rivendere i propri titoli e recuperare l’investimento fatto, per altri soci Veneto Banca ha deciso di fare un’eccezione, riacquistando le sue stesse azioni. Nell’elenco dei “graziati”, accanto al giornalista Bruno Vespa, figurano enti religiosi di assistenza agli anziani, marchi della moda, società attive nelle energie rinnovabili, assicurazioni e anche ex amministratori dello stesso istituto. Come riporta La Stampa, nell’anno precedente l’apertura dell’inchiesta e l’emergere delle perdite fino a quel momento nascoste la banca ha compiuto 7.630 operazioni di acquisto dei propri titoli, prosciugando le proprie casse. Ma permettendo a chi ha venduto di salvare milioni di euro quando il prezzo delle azioni è stato drasticamente tagliato dallo stesso consiglio di amministrazione dell’istituto allora guidato da Vincenzo Consoli.
Tombola Benefica con la Croce Rossa Italiana - 1 Maggio 2016 - 19:41
x Livio
scusa Livio,ma ecco perche' nn do il becco di un quattrino a queste organizzazioni.....fonte Sole 24 ore.....''.Chi glielo va a dire a uno qualsiasi dei 150mila volontari che la loro Croce Rossa è un carrozzone inefficiente e sprecone? Loro che, se va bene, prendono come rimborso per una giornata di lavoro un buono pasto. Un esercito di lettighieri, autisti e operatori sui mezzi di soccorso che donano gratis il loro tempo, mentre ogni anno lo Stato italiano sorregge i conti dell'associazione umanitaria e di assistenza con la bellezza di 180 milioni di euro. Sommateli e dal 2005 a oggi (anni in cui i bilanci neanche venivano prodotti) il conto che il contribuente italiano ha pagato per tenere in piedi la Croce Rossa supera il miliardo di euro. Il bello, o meglio il grottesco, è che il maxi-contributo pubblico serve in realtà solo per pagare gli stipendi. A chi? Non ai 150mila volontari, ma ai 4mila dipendenti che affollano uffici e sedi centrali e periferiche della Croce Rossa Italiana. Si dirà che è troppo «facile sparare sulla Croce Rossa», ma di facile nel ginepraio dei conti dell'organizzazione c'è ben poco di Fabio Pavesi - Il Sole 24 Ore - leggi su http://24o.it/VwnRn
Sblocco assunzioni Polizie Municipali - 2 Marzo 2016 - 18:02
Speriamo
Speriamo si crei qualche posto di lavoro fisso in più per i nostri giovani, sperando che chi decide di intraprendere quella strada però senta dentro di sè di essere un po' "sbirro" così come chi sceglie di fare l'infermiere è meglio che abbia dentro di sè lo spirito del prestare assistenza fisica e morale al prossimo. Insomma che non sia una scelta dettata unicamente dal portare a casa la michetta.
Registro testamento biologico: "Lettera aperta per la vita" - 23 Febbraio 2016 - 10:49
responsabilità di chi è
prima di tutto occorre aiutare le persone a stare meglio... e non solo con farmaci.. ma come vediamo ognuno è lasciato a sè stesso e allora se non c' è chi si assume la responsabiltà di fornire la giusta assistenza e le giuste terapie vedremo sempre più spesso persone che vorranno avere la libertà di scegliere se curarsi o meno.. e in casi estremi a cercare altri mezzi.. l' altra faccia della medaglia è che per sottoporsi a qualsiasi intervento o terapia bisogna firmare il " consenso informato " e allora per coerenza bisognerebbe consentire anche di non firmare e non accettare una cura.. se parliamo di libertà nessuno deve imporre niente..
Cafè Teologico: “L’aborto non lascia traccia?” - 18 Febbraio 2016 - 23:15
Re: Re: Teologia e aborto?
Caro Lele, ammetto che fino a questa mattina non sapevo neanche cosa fosse la sindrome postaborto, poi mi hai stuzzicato e mi sono informato. Intanto Cinzia Baccaglini non è solo una psicoterapeuta, ma è anche un'attivista "pro life", e non fa nulla per nasconderlo. Poi, ho trovato anche un suo interessante articolo dal titolo: "Fecondazione extracorporea: quali conseguenze?" dove lega la Sindrome postaborto ai pericoli della FIVET (Fertilizzazione In Vitro). Ma la chicca è stata, in un'altra intervista, alla domanda "È vero che in casi di aborto al V o al VI mese i bambini nati vivi ma in gravissime condizioni vengono lasciati agonizzare senza alcuna assistenza su un nudo lettino di ospedale?" la nostra ha risposto: "Mi dicono succeda." SUCCEDA!!!! Ma dove? La legge italiana è chiarissima: "La 194 consente alla donna, nei casi previsti dalla legge (vedi sotto), di poter ricorrere alla IVG in una struttura pubblica (ospedale o poliambulatorio convenzionato con la Regione di appartenenza), nei primi 90 giorni di gestazione; tra il quarto e quinto mese è possibile ricorrere alla IVG solo per motivi di natura terapeutica" abortire al V o al VI è REATO!!!!!!!!! Poi, ho scoperto che c'è chi contesta l'esistenza della cosiddetta sindrome post aborto sulla base di due semplici supposizioni, che cito pari pari: - "Non è corretto parlare di interruzioni di gravidanza come fossero un dominio compatto e come se tutte le donne reagissero allo stesso modo". - "Si afferma che il 62% delle donne che hanno effettuato aborti volontari ...soffre di questa sindrome...Le fonti non sono nominate. Peccato, perché sarebbe stato bello sapere come e chi ha condotto studi del genere e come si è arrivati a queste conclusioni." Se a qualcuno interessa, qui è possibile approfondire: http://www.giornalettismo.com/archives/1165479/la-grande-bufala-della-sindrome-post-aborto/. Mi spiace caro Lele, non sono in grado in affrontare con serenità un tema così complesso, mi sono fatto la mia idea, me la tengo e abbandono la discussione, senza però aver ricordato a chi legge l'articolo 1 della Legge 22 maggio 1978, n.194: - Lo Stato garantisce il diritto alla procreazione cosciente e responsabile, riconosce il valore sociale della maternità e tutela la vita umana dal suo inizio. - L'interruzione volontaria della gravidanza, di cui alla presente legge, non è mezzo per il controllo delle nascite. - Lo Stato, le regioni e gli enti locali, nell'ambito delle proprie funzioni e competenze, promuovono e sviluppano i servizi socio-sanitari, nonché altre iniziative necessarie per evitare che l'aborto sia usato ai fini della limitazione delle nascite. Saluti Maurilio P.S. Dopo quello che ho letto sul tema, il coro de "I 5 Madrigalisti Moderni", sintetizza il mio pensiero https://www.youtube.com/watch?v=PeiYYGloONs
Ringraziamento al personale DEA - 2 Febbraio 2016 - 13:32
DEA - Ospedale Castelli
Sono lieta di poter condividere la notizia della nostra lettrice. In tante occasioni di emergency ho riscontrato: Prontezza, Competenza, Risoluzione dei problemi e soprattutto assistenza amorevole. Grazie DEA !
Ringraziamento al personale DEA - 2 Febbraio 2016 - 09:42
W la sanità pubblica
Mi rendo conto, dopo mie numerosissime esperienze di ricoveri, interventi e visite mediche, che la sanità pubblica è la più affidabile, ed anche la più economica. Nel privato inevitabilmente si sposano medicina ed interessi economici, e questo va a sfavore delle persone ammalate. Poi ovviamente anche nel settore pubblico ci saranno casi di scarsa attenzione, ma in esso finora ho sempre ricevuto assistenza con grande professionalità e cortesia che in altri ambiti non ho riscontrato.
Minore: aiutare famiglia in difficoltà - 12 Gennaio 2016 - 07:28
Aiuti alle famiglie in difficoltà
Prendersi umanamente a cuore anche di un singolo caso di disagio famigliare, come quello su citato, merita grande rispetto. Detto questo, sono comunque a ribadire che questo tipo di problematica sociale è veramente una piaga che si sta allargando a macchia d'olio ad una velocità incontrollabile. Sono anni che la mia organizzazione dona detratte alimentari a persone e famiglie indigenti, certo quello che noi facciamo non è risolvere un problema di disagio ma è comunque mettere una semplice pezza a queste "ferite", all'apparenza invisibili ma in realtà molto profonde e dolorose. Di tristi storie come quella raccontata ne abbiamo purtroppo viste e ne vediamo quasi quotidianamente, ma è però possibile trovare delle soluzioni, ad esempio aiutare e sostenere organizzazioni come quella che rappresento e cambiare molte procedure sull'assistenza e la sussistenza verso queste fasce sociali deboli, altrimenti, coll'andare del tempo, vedremo dei veri e propri sfaceli in molte famiglie. Quindi, grazie signora Migliore per quello che ha fatto per questa famiglia! con stima.
Minore: aiutare famiglia in difficoltà - 11 Gennaio 2016 - 19:19
Quanta tristezza...
Brava Stefania ,hai fatto bene ad informarci di questo triste caso . Condivido la tua opinione sul comportamento dell'attuale amministrazione e questo caso evidenzia ancora di più la poca attenzione verso i nostri "poveri" italiani . Aiutare finanziariamente chi veramente ha bisogno no , ma garantire le eventuale spese di assistenza legale , in caso di ricorso al Tar, a chi voterà contro la permanenza di Immovilli in consiglio comunale sì.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti