Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

c.a.i

Inserisci quello che vuoi cercare
c.a.i - nei post
Si vota per il Bilancio Partecipato 2018 - 22 Maggio 2018 - 09:33
Si vota per il Bilancio Partecipato 2018 della Città di Verbania. 150 mila euro a disposizione per realizzare le idee proposte dai cittadini. Più di 850 cittadini di Verbania lo hanno già fatto.
Incontro sul lavoro nel VCO - 21 Maggio 2018 - 19:06
La situazione del lavoro nel Verbano Cusio Ossola permane critica perché se è vero che si registra una certa ripresa delle attività in diversi comparti produttivi siamo ancora lontani dai livelli occupazionali di sette anni fa, all’inizio dell’ultima crisi economica.
Arte in Rap al Museo del Paesaggio - 20 Maggio 2018 - 10:23
Il Museo del Paesaggio di Verbania ha realizzato, di concerto con i quattro Istituti Scolastici Comprensivi di Verbania e del circondario, il progetto Arte in Rap, il cui obiettivo principale è quello di avvicinare i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado alle collezioni del Museo, rendendoli protagonisti di un lavoro collettivo.
Un successo per “Marta...fiore di maggio!" - 19 Maggio 2018 - 19:06
Grande successo di pubblico (tutto esaurito e anche di più!). Raccolti 2.500 euro per il progetto del Ciss Cusio “Ciao...Io esco!”.
Classe di Verbania vince Concorso Glass Circle - 19 Maggio 2018 - 17:04
Assegnati i premi dell’edizione 2017-2018 del Concorso Glass Circle promosso da Assovetro e CoReVe. Sul gradino più alto del podio la quarta elementare della Scuola “G. Rodari” di Verbania.
Anzino, fra Istituto Pubblico e storica Via Crucis - 19 Maggio 2018 - 10:30
Anzino, piccolo paese della Valle Anzasca, noto per il Santuario dedicato a Sant’Antonio da Padova, fra i suoi tesori annovera la storica Via Crucis realizzata lungo un percorso ad anello, che parte e ritorna al Santuario.
Forza Italia Verbania: post referendum - 19 Maggio 2018 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Forza Italia Verbania, che analizza il post referendum sulla fusione Verbania Cossogno.
BellaZia: La Cherry Pie - 19 Maggio 2018 - 08:00
Tempo di ciliegie, come meglio sfruttarle se non preparando una golosissima torta tipica degli Stati Uniti? La Cherry Pie.
MoVimento 5 Stelle risponde a Forza Italia - 16 Maggio 2018 - 20:11
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del MoVimento 5 Stelle Verbania, in risposta a quello di Forza Italia su referendum per la fusione Verbania Cossogno
Paffoni Fulgor Basket vince gara 2 di semifinale - 16 Maggio 2018 - 16:01
Anche gara due è della Paffoni: al Palabattisti non c’è storia, termina 82-56 e venerdì Omegna potrà chiudere il discorso.
Frecce tricolori: cartina, parcheggi e viabilità - 16 Maggio 2018 - 08:01
Cartina, parcheggi, accesso alla città e viabilità per “Ali sul Lago”, la manifestazione aerea a Verbania il 19 e 20 maggio 2018 con le Frecce Tricolori.
Vent'anni di Consiglio Comunale dei Ragazzi - 13 Maggio 2018 - 18:06
Il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Verbania ha elaborato, nel corso di questo anno scolastico, un percorso per celebrare l’avvio del progetto avvenuto nell’a.s. 1997/1998.
Paffoni Fulgor Basket vince gara 1 di semifinale - 13 Maggio 2018 - 13:01
La Paffoni porta a casa con un eloquente 74-49 aggiudicandosi gara uno della semifinale. Al PalaBattisti rossoverdi sempre avanti e sempre in controllo, con gli ospiti che hanno pagato la serata disastrosa dall’arco. Simoncelli, Benedusi, Torgano, Arrigoni e Dip per la Paffoni, mentre Crema parte con Peroni, Paolin, Dagnello, Ferraro ed Amanti.
“Non c’è gusto senza Bellezza - 13 Maggio 2018 - 11:04
Lunedì 14 maggio apre la Stagione 2018 dell’Associazione Teatro del Chiostro con il tema “Non c’è gusto senza Bellezza” con la proposta MARATONA BEETHOVEN: 3 CONCERTI con Francesco Manara Primo Violino della Scala e con Claudio Voghera pianoforte.
Si vota per la Fusione Verbania Cossogno - 12 Maggio 2018 - 08:01
Si vota domenica 13 maggio 2018 per il referendum consultivo sulla proposta di fusione del comune di Cossogno in Verbania.
Chifu e Immovilli su opere e normative - 11 Maggio 2018 - 22:56
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei Consiglieri Comunali Adrian Chifu e Michael Immovilli, riguardante le opere realizzate dall'Amministrazione e il rispetto delle regole.
Minivolley Cup: bella festa a Cambiasca - 7 Maggio 2018 - 20:05
Se il sabato sera è stato memorabile con la festa promozione in Serie C la domenica è stata altrettanto bella. Intanto il sabato ricorda anche il 3-1 della Under 15 in Coppa Primavera contro Omegna ed appunto la domenica, con la tappa del Fipav Volley S3 Minivolley Cup, che ha visto disputata a una delle tappe del circuito giovanile organizzata nell’occasione coi campi disegnati all’Oratorio di Cambiasca.
Operazione Santa Cruz- 13 arresti tra Ossola, Calabria e la Svizzera - 7 Maggio 2018 - 14:33
Nella mattinata odierna, il Settore Polizia di Frontiera/ Commissariato P.S. di Domodossola con la collaborazione delle Questure di Verbania, Milano e Reggio Calabria, hanno eseguito una misura cautelare in carcere nei confronti di 13 soggetti resosi responsabili di traffico di sostanze stupefacenti e di armi.
Vega Occhiali Rosaltiora vince e festeggia la C - 6 Maggio 2018 - 11:04
Intanto i numeri, l’ultima partita: Vega Occhiali Rosaltiora vince senza troppi fronzoli (e con qualche girandola di formazione) contro Oasy Volley. Un 3-0 netto con solo il terzo set un pochino più giocato; parziali 25-14, 25-11, 25-23.
Fipav Volley S3 Minivolley Cup a Cambiasca - 5 Maggio 2018 - 15:03
Settore Giovanile:domenica l’Under 13 impegnata nella Finale Regionale a Vercelli. In campo anche Under 16 e 18 nei gironi Regionali di classificazione. Rappresentativa Territoriale: buone notizie per Altiora nel 1° Trofeo “Dei Galli” svoltosi a Gallarate il 1 maggio. Scuola di Pallavolo “Città di Verbania”: 9 squadre Altiora in campo nella tappa di Cambiasca della Fipav Volley S3 Minivolley Cup.
c.a.i - nei commenti
Frecce tricolori VIDEO - 21 Maggio 2018 - 16:10
Re: Bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno?
Ciao info il meteo non c'entra nulla. a commento dell'articolo di qualche settimana fa che annunciava l'arrivo delle frecce.scrivevo che sono uno spettacolo anacronistico che ormai interessa a pochi. ieri c'erano solo i residenti,pochi,perchè da fuori nessuno si sposta più per queste cose già viste e riviste. per qualcuno avranno un valore simbolico/affettivo,ma lo spettacolo che offrono è ripetitivo e noioso. soldi buttati,confermo.
Con Silvia per Verbania su referendum fusione - 16 Maggio 2018 - 20:37
Re: Re: A Cossogno ha vinto il NO
Ciao Claudio Ramoni Semplice, Camossi disdica tutti i servizi in convenzione e carichi i nuovi costi ai Cossognesi. Facile fare i f col c degli altri (cit. Ricucci)
Aggredito capotreno - 15 Maggio 2018 - 18:50
Re: Re: Ci risiamo..
Vuoi dire che dovrei essere imparziale sostenendo un qualcosa che non penso? Io la mia l'ho detta ed è sotto gli occhi di tutti, persino i bambini capiscono che c'è qualcosa di ingiusto. Per me è così, dalla tua parte dicono un sacco di balle, dalla mia al momento non ho riscontri perché non stanno governando...ma ci arriveremo, ovviamente non con questo improbabile inciucio. In Francia erano a un soffio dal cambiamento ma si sono messi tutti contro (e qui la coerenza purtroppo è ancora una volta venuta meno!): il risultato lo si vede ogni tanto, l'altro giorno ennesimo attentato di una delle risorse tanto care e tanto amate da chi sapete bene, in Italia manca poco! Ci vuole ordine, rispetto e disciplina, la si ottiene con un po' di forza ma la si ottiene, e converrai con me che tutto questo è altamente necessario!
Albertella su risultati referedum - 15 Maggio 2018 - 15:15
Albertella e Referendum
Non condivido nel modo più assoluto la pretesa di leggere nel risultato del Referendum la netta sconfitta del sì. Se sconfitta c'è stata è quella tutta politica della mancata partecipazione dei cittadini ad una scelta che li riguardava. Curioso il fatto che ci si lamenta sempre di non contare niente e che a decidere sono sempre gli altri e poi, quando viene data l'occasione non si esprime la propria opinione! Non credo proprio che abbia contato l'indicazione dell'astensione a determinare la bassa affluenza, profondamente negativo poi se l'incito all'astensione viene da Amministratori pubblici e politici che avrebbero il compito di educare al senso civico e promuovere la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica. Luogo comune senza fondamento il "calato dall'alto" continuamente ripetuto. Pur se non elettrice nè di Verbania, nè di Cossogno ho potuto seguire i dibattiti e le notizie di stampa intercorse e il Referendum è la massima espressione della nostra democrazia. Albertella è anche Presidente dell'Unione del Lago Maggiore, che è stata costituita, senza chiedere l'opinione dei cittadini interessati che avrebbero avuto il diritto di conoscere quello che lui chiama il "preventivo e condiviso progetto strategico", ma non solo, dovrebbero vedere raggiunti gli obiettivi prefissati e la gestione comune dei servizi. Questa invece non è calata dall'alto?
Forza Italia: Un doppio ceffone al sindaco Marchionini da Verbania e da Cossogno - 15 Maggio 2018 - 15:02
Referendum
Tutti i giorni leggo quanto viene riportato su Verbania Notizie. Con mia grande sorpresa nessuno ha mai accennato al disagio legato al permanere dell'impossibilità di utilizzare la passerella sul S.Givanni. Ma l'amministrazione è a conoscenza che molte persone sono costrette ad un lungo giro per potersi recare in città? E che dire di coloro che tutte la mattine scendendo da Antoliva, si recano,a piedi, alla Caramora per delle cure? Spero di poter avere qualche risposta. Mario C. Naturalmente non ho accennato al referendum.Risultato più che avvio.(soldi buttati)
Aggredito capotreno - 12 Maggio 2018 - 22:18
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Ennesimo caso di a
Ciao SINISTRO Ma che dici? Leggi e basta! Ma che c'entrano i giornali di destra o sinistra? Certe volte credo tu lo faccia apposta altrimenti non mi spiego quello che dici. .boh
Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 4 Maggio 2018 - 11:59
Tanto rumore per nulla
Ciao privataemail, tante parole per non dire nulla e convincere nessuno! La presunzione di essere il custode della sola e unica buona pratica politica porta a questo. Diversamente le nostre parole nel 2014 hanno convinto la maggior parte dei cittadini verbanesi dell'inutilità, anzi del danno, cagionato alla città di continuare ad accollarsi i costi del forno crematorio e della bontà dell'esternalizzazione (ah, per inciso dal 2014 gli introiti sono diminuiti e le spese aumentate a causa dell'anzianità della linea che si è guastata obbligando l'amministrazione ad effettuare una variante di bilancio per poter mettere mano al portafoglio (se non ricordo male più di 50.000€ solo lo scorso anno) per consentire le riparazioni e e le continue manutenzioni per mantenere le emissioni di una struttura obsoleta nei termini di legge). E sono certo che si convinceranno anche dell'estrema importanza di andare a votare e votare SI alla fusione di Cossogno, indipendentemente dai colori politici e delle fazioni, ma per un semplicissimo ragionamento di convenienza economica che si rivelerà utile per tutti: con i voli pindarici non si asfaltano le strade, non si riparano le scuole, non si costruiscono gli ospedali, non si abbassano le rette degli asili nido, non si finiscono stazioni, non si creano ciclopedonali, non si riqualificano spiagge, non si abbassano le tassazioni comunali (quest'anno ridotta ancora una volta la TARI e mantenuta invariata l'IMU), con i contributi statali (Bando Periferie) e gli incentivi statali (fusione tra comuni) invece SI. Ma non c'è più sordo di chi non vuole ascoltare. Torno quindi a ripeterle, caro signore di cui non conosco nome e faccia ma che si permette di scagliare dall'alto della sua tastiera improperi di incoerenza e falsità, un piano di fattibilità e una visione d'insieme del territorio finalizzati alla fusione tra comuni nel nostro territorio ci sono dal 1999, anno in cui Giacomo Ramoni, ex sindaco di Verbania ed ex sindaco di Cossogno, comprese, dall'alto della sua enorme esperienza di politico e amministratore che ha lavorato per 50 anni per il benessere della gente nel territorio del VCO, comprese l'importanza della collaborazione tra Comuni dal punto di vista della compartecipazione della gestione dei servizi primari, tanto che fu fautore nel 2000 dell'immediato affidamento del sistema idrico integrato di Cossogno alla SPV (Servizi Pubblici Verbanesi); altri servizi furono poi avviati di concerto con Verbania dagli amministratori che vennero dopo di lui, come l'affidamento del servizio di accalappiamento dei cani al Canile Municipale di Verbania, e così via. Per concludere stia sereno e si rassegni, come ha fatto il suo movimento, all'evidenza dei fatti messi sul piatto circa la convenienza di arrivare alla fusione tra comuni, anche perchè sappia che se non si farà ora tra qualche anno verrà certamente imposta da qualche futuro governo e senza nemmeno fornire più alcun incentivo, questo è poco ma sicuro.
Comitato SI fusione Cossogno Verbania: rinunciare a 30mln di €? - 2 Maggio 2018 - 17:14
Le ragioni della fusione per incorporazione
Ciao privataemail, nel caso della fusione tra Cossogno e Verbania non è richiesto un piano di fattibilità (che non credo proprio psia fatta a costo zero dalle università, finanche venga commissionato dal M5S) poiché questo studio è già stato fatto sul campo dagli amministratori dei due comuni nel corso dei due ultimi decenni verificandone convenienza e fattibilità. Risulta quindi evidente come i due comuni abbiano maturato un’esperienza tale per procedere consapevolmente verso la fusione, esperienza e consapevolezza che il restante 70% dei comuni evidentemente non aveva. Venendo ai dubbi: - se per aumento della spesa intende quella a carico dei cittadini mi risulta che la sola prevista, per altro solo tra cinque anni, sia l’allineamento dell’addizionale IRPEF a carico dei cossognesi, che credo possa ammontare a poche decine di euro l’anno; - le assicurazioni (e le rassicurazioni per alcuni) sono esplicitamente dettate dalla Legge Delrio n. 54/2014 che la invito a leggersi; - non può chiedermi ora quanti nuovi mutui saranno accesi in futuro, questo dipende da quanti investimenti saranno attuati per la città; - i costi burocratici della fusione non li conosco nel dettaglio, posso solo citarle i costi per il referendum consultivo, richiesto e deliberato in Consiglio Comunale, dalla maggioranza consiliare lo scorso novembre 2017 pari a quelli sostenuti nel 2016 per il referendum abrogativo sul tema del forno crematorio, richiesto dalla minoranza consiliare che poi non ha portato a nulla. A tal proposito vorrei rilevare il senso molto politico del secondo rispetto al primo, la fusione dovrebbe, infatti, essere fatta trasversalmente, indipendentemente dal colore politico, perché chi ne avrà il vantaggio è la città e i suoi cittadini. - avendo il comune di Cossogno nel 2017 un bilancio con un avanzo di 30.000€, ritengo sia stato capace di ottemperare alle manutenzioni richieste sul suo territorio, figuriamoci con 600.000€/anno in più per investimenti ordinari e straordinari, quota destinata a Cossogno dei 3.000.000 totali spettanti all’anno per la fusione; - la visione di un comune tanto ampio c’è e da molti anni, capisco che ci si preoccupi della fattibilità di questo progetto ma al contempo si esprimano le opinioni sulla base di una completa conoscenza dei fatti. Se necessario, sarà mia premura allegare la mia dichiarazione fatta in tal senso, e pubblicata su media e online, ove risulta con chiarezza come tale visione esista dal 1999; - i governi futuri potrebbero far tutto e il contrario di tutto, ma questo indicherebbe la solita scelta politica di partito molto poca onesta nei confronti della città e dell’intero territorio, 30.0000.000€ sono una priorità per chiunque abbia a cuore primariamente la città e non il proprio partito; - come già affermato la Legge Delrio prevede uno stanziamento per tutti i 10 anni previsti, e questo non lo può cambiare nessuno (esattamente come gli 8 milioni concessi a Verbania dal Bando Periferie); - la sua ultima domanda dovrebbe rivolgerla a qualcun altro dall’ego molto ma molto smisurato che di cattedrale nel deserto a Verbania ne ha creta un’enorme, lasciando a noi le croste da grattare. Per finire le risorse investite dallo Stato per le fusioni sono risorse pubbliche derivanti anche da tagli alla spesa ma sicuramente inferiori a quelle stanziate da sempre per la sopravvivenza di oltre 8.000 comuni (e qui parliamo di centinaia di miliardi di euro) che alla fine andrà a generare un forte risparmio, un ritorno utille per garantire migliori servizi per tutti, a iniziare da una possibile riduzione della pressione fiscale. Questo ci porta a pensare per logica che la razionalizzazione della spesa inizi innanzi tutto a livello centrale, con benefici che chiaramente andranno a ripercuotersi a tutti i livelli. Altrimenti mi spiega dove starebbe la convenienza per lo Stato? Dirimente risulta essere questa intervista al sindaco di Valsamoggia comune emiliano nato dalla fusione di ben 5 comuni i cui risultati estremamente positivi vengono evid
Frecce tricolori a Verbania? Sinistra Unita contraria - 30 Aprile 2018 - 14:54
Re: Pregiudizi antimilitaristi
Il pregiudizio antimilitarista c'è nel comunicato, non è nascosto ed è del tutto legittimo in quanto fa parte dell'ideologia di quel gruppo politico. Bisogna nello stesso tempo affermare che Sinistra Unita non si ferma solo a quello ma indica una diversa priorità di spesa. Personalmente non sono antimilitarista ma condivido con lro nel giudicare sprecati i 50 mila euro stanziati per l'evento.
25 aprile con l'ANPI - 30 Aprile 2018 - 14:18
Re: Re: Re: E avanti..
Ciao info spiacente, ma continui a contraddirti: tanto per soddisfare la tua curiosità, ho fatto il militare in A.M. nel periodo 1996/1997, usufruendo di 15 giorni di pre-congedo, visto che la leva stava per esser abbassata a 10 mesi. ovvio che un esperto di politica di destra come te dovrebbe sapere chi ha fondato l'Aeronautica Militare, o no? certo, abolire la leva obbligatoria è stato un errore, bisognava però modificarla. Ti ripeto la domanda: perché il centro destra non vi ha mai posto riparo, anche con i governi tecnici da loro sostenuti? Se fai parte di quel 0,9% (contento o deluso te, fai un po' come ti pare.....), perché continui a difendere l'ex Cav. che comunque non vi ha voluti nel suo schieramento, preferendo il pugliese dell'1%? Purtroppo saranno 30 anni che non viene più applicato a scuola il 6 in condotta con relativa bocciatura, quindi anche quando c'erano prima & seconda repubblica, centro, sinistra e/o destra al potere. Se le baggianate sono la pura verità non puoi mica farmene una colpa!
25 aprile con l'ANPI - 30 Aprile 2018 - 09:56
Re: Re: E avanti..
Per carità! Mai sentite tante baggianate una dietro l'altra! Cosa centra l'esercito di professionisti (lo volevi di amatori/hobbisti?) con l'eliminazione della leva obbligatoria!!! Ma non scherzare, scommetto che non sai quello che scrivi perché fai parte di quella generazione che non l'ha fatta, sbaglio? Perché se tu l'avessi fatta non la penseresti così. E poi ancora, il Berlusca sarebbe il responsabile di tutti i mali del Paese? No, dammi retta, lascia perdere la politica, non è il tuo mestiere. E non hai ancora capito da che parte sto, mi sembrava di essere stato molto chiaro ma, come per gli altri argomenti, ci sono serie difficoltà di apprendimento. Ultima cosa: il bullismo nelle scuole c'è sempre stato, sono cambiati i modi con cui lo si affronta: per me quei ragazzi devono ripetere l'anno e in estate, come premio, piccone alla mano e dritti nelle cave di Baveno a fare esperienza. Il fatto che nessuno intervenga nelle opportune maniere è figlio della politica permissivista della tua sinistra ( o hai il coraggio di dire ancora che la colpa è del Cav?)... contenti voi...
25 aprile con l'ANPI - 29 Aprile 2018 - 09:15
Solite frasi fatte ...
Ci risiamo, anche se oramai in estinzione, c'è il solito ignoto o noto (per me vale il primo) che vaneggia sulla storia, dimostrando quanto sia realmente preparato. Accusa tutti gli altri di dire castronerie, definisce populista, demagogo e soprattutto qualunquista (chissà di quale titolo di studio o specialità sarà titolare il soggetto per permettersi di dare giudizi così "adeguati") chiunque non ragioni come lui. Beh, mi consolo che le persone con tua mentalità sono una minoranza, forse così pochi che vi sentite ghettizzati, proprio come quelle altre persone che popolano le banlieu ( che ti invito ad andare a visitare, tanto in quei luoghi pericoli non ce ne sono, giusto?) o, ahimè, anche le nostre periferie, e che quindi sbraitando, accusando tutto e tutti, cercate di dare un senso alla vostra esistenza. Avete paura del sistema che vi raddrizzi la schiena, tirando in ballo il fascismo (ma perché no i Romani, mi sembra che abbiano fatto tabula rasa anche loro), ma è inevitabile che tornerà un qualcosa di serio...altrimenti andremo verso una guerra civile, anzi, di civiltà!
Aggredito capotreno - 24 Aprile 2018 - 18:06
Re: Re: Ultimi aggiornamenti!
Certe risposte meritano una particolare attenzione: "..transitava per andare in Spagna, attraversando anche la Francia.." . O sei un bambino che ha appena compiuto i famigerati 18 anni stile bulletto che non sa minimamente ciò che sta scrivendo o davvero qui siamo di fronte a persone che suggerirei di far controllare o ... sei un personaggio inventato per mantenere attivo il blog. Ma come può una persona spingersi a dire certe ... sì proprio quelle... certe ca..ate! Ma ti rileggi? Sei connesso al mondo reale? E poi l'altra infelice uscita: "rimpianto per il fallito mandato esplorativo" o "poiché di origini armene cosa c'entra il terrorismo". L'unico rimpianto che ho è che non sono ancora andato in politica per estirpare quella mentalità fallimentare che vi caratterizza, e tutto ciò è ampiamente dimostrato con le tue risposte...se le vuoi definire così !
Aggredito capotreno - 24 Aprile 2018 - 08:20
Ultimi aggiornamenti!
Continuano nel mondo i più sentiti ringraziamenti da parte di chi, in passato o nel presente, scappava dalle famose guerre dai loro Paesi di provenienza e veniva accolto a braccia aperte dai Paesi più socialmente evoluti. Toronto: un furgone travolge i passanti, colpevoli di chissà che cosa, e ne uccide almeno 10, il metodo funziona non c'è dubbio ma credo che, purtroppo, ci stiamo e/o ci siamo abituati a questo genere di notizie e non fa nemmeno più così tanto clamore. Ah dimenticavo, a Gorizia hanno arrestato un bosniaco di 52 anni, nella macchina aveva un arsenale da guerra, due pistole mitragliatrici Skorpio, 6 fucili mitragliatori Kalashnikov, una carabina calibro 22, un fucile a pompa, un gruppo ottico per fucili di precisione, svariati caricatori e munizionamento specifico. Se non sbaglio in Bosnia c'era una guerra vera e qualcuno è scappato da là per salvarsi di qua... eccoci ripagati a dovere!
Aggredito capotreno - 17 Aprile 2018 - 14:05
Chiarimenti necessari!
Riprendo il mio post del 12/04/2018 ore 20:52, in modo tale di cercare di spiegare al mediatore internazionale quanto ho espresso: "il PIL pro capite 2016 del Mali è di 2.300 dollari.."; per definizione il PIL pro capite "è l'indicatore generalmente utilizzato per esprimere il livello di ricchezza per abitante prodotto da un territorio in un determinato periodo, consentendo di operare confronti tra aree di dimensione demografica diversa". Il reddito pro capite è "il rapporto tra reddito nazionale e numero di abitanti di un paese, indica il reddito medio di ciascun individuo di una nazione ed è impiegato per effettuare confronti tra differenti economie o diversi periodi, ed anche per valutare la dimensione potenziale di un mercato estero. Non sempre, però, esso è realmente un indicatore del tenore di vita di uno Stato. Ad esempio, il confronto fra paesi industrializzati e paesi del Terzo mondo sulla base del reddito pro-capite può risultare poco significativo, e ciò per diversi motivi: — le stime statistiche sul reddito e sulla produzione nei PVS (paesi in via di sviluppo) sono poco attendibili; — tali stime, anche se risultassero esatte, si riferiscono generalmente solo a quella parte della produzione che, passando per il mercato, riceve dal mercato stesso un prezzo, mentre nelle economie dei PVS (v.) una quota assai rilevante della ricchezza prodotta non è monetarizzata in quanto non passa per il mercato; — quando il reddito pro-capite è utilizzato per effettuare dei confronti internazionali tra paesi industrializzati e paesi emergenti, la riduzione dei dati nazionali ad un metro monetario comune implicherebbe il calcolo dei rapporti tra i poteri d'acquisto delle varie monete; ma poiché la composizione merceologica della produzione dei PVS è diversissima da quella dei paesi sviluppati, lo stesso concetto di rapporti tra poteri d'acquisto diventa incerto e inapplicabile; — ad un medesimo livello del reddito pro-capite possono corrispondere realtà economiche profondamente diverse; — i dati dei reddito pro-capite non dicono nulla sulla condizione dei ceti inferiori della popolazione dei paesi sottosviluppati, in cui esistono notevoli squilibri nella distribuzione del reddito nazionale. In genere, a fronte di una quota esigua della popolazione che assorbe una parte elevata del reddito nazionale, vi è una larga parte della popolazione che riceve un reddito appena sufficiente alla sussistenza (cfr. un po' dappertutto, per darvi maggior aiuto)". Se sei riuscito a leggere fino a qua sarei già contento, non ho mai parlato di reddito pro capite, sei tu che mi accusi di confondere le 2 cose con il post del 14/04/2018 ore 23:24 quindi hai creato una teoria tutta tua nei miei confronti, seguita a ruota dall'altro campanaro con l'infelice uscita del post del 17/04/2018 ore 8:03. Ed è proprio così che fate con la politica, vi inventate cose mai dette da altri e vi accanite su questa strada, cercando nuovi adepti che neanche loro sanno quello che sostengono di sapere. In ogni caso, visto la tenacia con cui vi accanite contro chi non la pensa come voi, vi invito ad andare nei quartieri periferici di Parigi ed in generale delle grosse città francesi, inglesi, svedesi, belghe, olandesi e di girare tranquilli come sostenete essere l'attuale situazione mondiale, dove non c'entra niente il discorso del colore della pelle, dove tutti vi ameranno per quello che siete e non per la religione che professate: fateci poi un report e diteci com'è il loro stile di vita tanto invidiato. Fateci sapere come sono le seconde, terze e quarte generazioni di quelle persone che sono arrivate sfuggendo a paurose guerre interne ai loro Paesi, di come ci ringraziano per quello che gli abbiamo dato, ma soprattutto... andateci con il biglietto di sola andata, lì troverete la vostra pace!
Zacchera: no alla fusione - 16 Aprile 2018 - 12:07
lupus e robi poco informati
La fusione non e' calata dall alto, tutt'altro: 1) ci sarà un referendum popolare 2) e' stato inserito un quorum di cui si sarebbe potuto fare a meno 3) i due comuni potrebbero fregarsene del risultato negativo e procedere d ufficio ma non lo faranno. Se i cittadini voteranno no, no sarà. Se non andranno a votare c e un quorum che intende che la fusione non interessa. Più dal basso di cosi....
Aggredito capotreno - 16 Aprile 2018 - 09:27
Re: Re: Re: C'è intesa!
Ciao info a parte che tra i profughi che sbarcano sulle nostre coste ci sono anche donne e bambini, non anziani, perché questi ultimi oramai sono rassegnati, se un Paese è in guerra, anche al suo interno, basta corrompere i vari burocrati per scappare. Se poi è una minoranza a sostenere certe tesi, che peso ed influenza potranno mai avere sulle decisioni governative?
Zacchera: no alla fusione - 16 Aprile 2018 - 08:51
fusione Verbania/Cossogno
Non sono abitante nè di Verbania, nè di Cossogno, ma leggendo quanto scrive Zacchera mi stupisce molto la contraddizione tra il dire che si ritiengono necessarie le funsioni dei Comuni e poi sostenere che questa non si debba fare. Sorge immediata l'evidenza che questa non va bene perchè ad averla proposta è un'altra forza politica. Poco importa se è utile ai cittadini del piccolo paese, o no. Pretestuosi infatti sono le motivazione che Zacchera adduce. O tutti i piccoli Comuni o niente. In quanto ai commenti sulle scelte che devono partire da basso, concordo, nel momento in cui ai dibattiti che da tempo ruotano intorno alle fusioni, i cittadini si facciano carico di partecipare per ascoltare e discutere i pro e i contro alla fusione. Con il referendum comunque è il cittadino che prende la decisione. Ed incitare i cittadini a non partecipare al voto lo trovo proprio politicamente diseducativo. Dovremmo capire che bisogna dare il giusto rilievo alle fusioni, per le quali non c'è un'unica soluzione, ma tante e prima che davvero ci vengano calate dall'alto.
Esposizione Internazionale Felina - 14 Aprile 2018 - 20:32
Delusione
Ma non dite fesserie. Sono stato oggi alle 14:30 circa non c’era nessuno. I Gatti saranno stati una decina a dir tanto. Rettilario carino ma niente di che. I gatti sembravano tutti narcotizzati. Belli per carità però mi aspettavo qualcosa di più. I miei di casa avrebbero fatto più bella figura. Manifestazione pessima. Mi spiace ma è la verità. O la fate con più gatti o non la fate più.
Aggredito capotreno - 14 Aprile 2018 - 15:59
Re: ossimoro
Ecco la risposta classica di una persona che non sa argomentare. Potrebbero partire con un biglietto aereo con visto turistico ma qualche organizzazione aveva già pensato a tutto ciò creando un pacchetto completo, non senza rischi pvviamente: ed ecco che le vostre amatissime ong erano pronte ad accogliere i turisti per caso a poche miglia dalla costa libica, non mi dirai che credi alla favola che erano lì per salvare vite umane e non perché si facevano un sacco di soldoni? Persino Minniti se n'era accorto ma solo perché si avvicinavano le elezioni e i consensi venivano sempre meno...che casualità! Ma la domanda è: solo i giovanotti baldi e muscolosi sono consapevoli che nei loro Paesi c'è una dittatura? Le donne, gli anziani e i bambini preferiscono subire e non scappare? Poveri che siete, davvero, con voi funziona il lavaggio del cervello... e comunque quale soluzione peopone il signorotto criticone Paolino? Tra l'altro scelgo il nickname che preferisco e non sei tu che deve dire o criticare la mia scelta, te capì?
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti