Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

carrozzina

Inserisci quello che vuoi cercare
carrozzina - nei post
Una storia di Villadossola fra le finaliste di Nati per Proteggere - 6 Ottobre 2015 - 13:01
Fino al 13 novembre sono aperte le votazioni per le 8 video-storie finaliste del concorso promosso da AXA. Fra queste anche “Rotellando” di Villadossola (VB). In palio un premio del valore di 50.000 euro.
Cuori Di Donna: un aiuto per Giulia - 24 Agosto 2015 - 17:01
Giulia è una bambina che frequenta la scuola elementare di Cambiasca che vive una situazione dl disabilità. Nonostante le difficoltà con il supporto della sua famiglia, non vuole rinunciare a condurre una vita il più normale possibile insieme ai suoi amici.
Zip Line: sconto ai verbanesi - 6 Agosto 2015 - 09:02
Lo scorso martedì 4 agosto è stata ufficialmente inaugurata la Lago Maggiore Zipline nella sua sede in Località Alpe Segletta.
"Rotellando" di Villadossola fra le finaliste del concorso Nati per Proteggere - 13 Luglio 2015 - 11:27
“ROTELLANDO” di Villadossola è una delle otto storie finaliste di Nati per Proteggere, il concorso promosso da AXA Italia per sostenere con un premio del valore di 50.000 euro il progetto di protezione più significativo.
Potenzialità e costi degli eventi sportivi - 28 Agosto 2014 - 09:01
Riportiamo in questo post, i commenti che il consigliere comunale Renato Brignone e Paolo Ottone Presidente Sport PRO-MOTION A.S.D., hanno scritto nel post sul resoconto del consiglio comunale, su costi e potenzialità di sviluppo economico/lavorativo degli eventi sportivi nel nostro territorio.
Acrobazie per salire sul treno? - 26 Agosto 2014 - 09:42
Riceviamo da un lettore del blog, una mail in cui ci parla delle condizioni delle stazioni di "Fondotoce" e Mergozzo, dove salire sul treno è sempre più difficoltoso, in particolare per anziani o portatori di handicap.
Sclerosi Laterale Amiotrofica: la distanza tra progetti e realtà - 12 Agosto 2014 - 10:23
Riportiamo una storia che arriva da Facebook. A raccontarla è Ruggero Pavarotti, parla di sanità, di affetti, di crisi, di costi e di chi ne fa le spese.
In carrozzina sul Bus: l'autista non l'aiuta - 18 Luglio 2014 - 08:02
Riceviamo tramite Loredana Bazzacchi, Presidente Quartiere Intra, il racconto di una signora disabile che si è vista rifiutare l'aiuto per salire e scendere dal Bus dal conducente, operazione alla fine risolta dagli utenti.
Crazy news: Devil Baby Attack - 5 Febbraio 2014 - 08:30
Una carrozzina si muove senza controllo per le strade di New York. I passanti si fermano incuriositi pronti a soccorrere il bebé incustodito.
Vietato l'ingresso in pizzeria al cane del cieco - 31 Ottobre 2013 - 10:40
E' quanto successo sabato sera a Pella
Ciss Cusio: Il Cammino di Marcella Approda a Omegna il 18 luglio - 17 Luglio 2013 - 15:11
Consorzio intercomunale servizi socio-assistenziali zona Cusio-Omegna il cammino di Marcella approda a Omegna il 18 luglio fara' sosta anche a Omegna, nella giornata del 18 luglio.
Resoconto Consiglio Comunale 1° parte - 18 Ottobre 2012 - 20:33
Resoconto di ieri 17 ottobre 2012, passa il regolamento applicativo dell’Imu e viene respinta la mozione trasversale sulla quarta corsia di imbarco ai traghetti della Navigazione Lago Maggiore.
Sosta per i disabili, Verbania all’avanguardia - 27 Aprile 2012 - 16:14
«A Verbania non c’è un problema di sosta per i disabili. Ci sono posti sufficienti e siamo avanti rispetto a tante altre città d’Italia». Fabrizio Sottocornola, assessore con delega ai Problemi della disabilità, ribadisce l’attenzione della città rispetto alla sosta indiscriminata sugli stalli riservati ai portatori di handicap.
carrozzina - nei commenti
"Multe a Verbania in diminuzione" - 29 Novembre 2016 - 09:38
pericolo di sosta vietata..
..se davvero volessero far cassa basta che vengano in Sassonia il sabato, giorno di mercato,per comminare una ottantina di multe per divieto di sosta sarebbe facilissimo e la cosa si ripete da anni senza che sia mai stata fatta una multa.sulla non pericolosità della sosta vietata mi permetto di dissentire..se parcheggi sulle strisce pedonali mi costringi ad attraversare in altro luogo, se parcheggi sulle strisce bianche a lato strada, mi costringi, magari con la carrozzina, a camminare a centro strada con i rischi immaginabili e se parcheggi sugli scivoli per disabili idem...
Interpellanza di Via Repubblica - 12 Novembre 2015 - 13:47
pericolosità
Uscire di casa, così come uscire dalla posta per chi è in carrozzina è pericoloso in quella via... Credo sia giusto che abbiano evidenziato le due situazioni (così dice l'articolo).. Giusto anche che vogliano sistemare le cose.. Mi preoccupa di più chi critica per partito preso..
Lampeggiare? Pensiamoci... - 29 Giugno 2015 - 08:15
a lupusinfabula...
Condivido. Ci vorrebbero Dei corsi obbligatori di Educazione Civica per adulti con supporto di psicoterapeuti in grado di curare gli stati di frustrazione di quelle persone che, per sentirsi "vive" hanno bisogno di esercitare la prepotenza, molto spesso facendo macelli negli stadi o usando le strade come se fossero i loro circuiti privati di F 1 ( E CHE INVECE SONO DI TUTTI, COMPRESI BAMBINI, MAMME CON carrozzina, ANZIANI e pure qualche micio, riccio o capriolo). Ho letto da qualche parte una statistica americana che conclude che, più le persone sono frustrate nella loro "vita privata" più sentono il bisogno di fare i "duri" nelle situazioni che ho appena citato.
Ahimsa Party: solidarietà con i Lucani del VCO - 17 Aprile 2015 - 16:07
Molto bene
Sono fiero delle mie origini Lucane,anche se da bambino qualche ben pensante verbanese mi chiamava TERUN,forse oggi la carrozzina servirà a loro per essere portati in giro.
Resoconto Consiglio Comunale - 27 Agosto 2014 - 17:06
Convenzione Grandi Eventi Sport PRO-MOTION A.S.D.
Buongiorno a tutti, per non essere di parte non posso commentare la scelta delle due amministrazioni di investire sui Grandi Eventi che in ogni caso, dati alla mano, sono in grado di rappresentare un validissimo strumento per concrete ricadute economiche e di promozione per tutto il territorio. Non posso però non replicare a Renato Brignone con alcune considerazioni: - Tutti i contributi pubblici che Sport PRO-MOTION A.S.D. riceve hanno giustamente l'obbligo di vedere delle rendicontazioni dettagliate di tutte le entrate/uscite delle manifestazioni, documenti che puntualmente forniamo alle Istituzioni post-evento insieme ai numeri relativi alla partecipazione di atleti, accompagnatori e pubblico. Bene fino ad ora i ns rendiconti per le due manifestazioni sono in passivo, fatto che non denota una scarsa partecipazione e nemmeno una cattiva gestione, ma semplicemente conferma che i Grandi Eventi (vedi Maratona di Praga, da me diretta sino al 2007 prima di ritornare a investire la mia professionalità nella ns Provincia) necessitano di anni di duro lavoro ed investimento per potersi affermare e per poter diventare economicamente sostenibili. Bene la Maratona di Praga, prima di essere indipendente, ha investito oltre 10 anni in promozione, formazione del personale e volontari e sulla ricerca di tutte le forme per poter ottimizzare e ridurre i costi, migliorare la logistica etc......risultato? Un indotto economico attuale di oltre 20 milioni di euro; non dico arriveremo a tanto, ma sono convinto che Maratona e Mezza Maratona possano portare ricadute davvero importanti. Noi dal 2008 investiamo per migliorare i ns eventi, semplicemente perché crediamo di avere dei margini di miglioramento altissimi...speriamo si aggiungano altre forze per far crescere la LMM e la LMHM! - La preparazione di un grande evento prevede dei costi che non variano minimamente in relazione alle condizioni meteo. Nel senso che se ci aspettiamo 2.500 o 3.000 partecipanti (numero derivante dalle statistiche delle precedenti edizioni) si lavora per questo numero approntando un Piano Operativo che prevede tutti i materiali e servizi (bevande, gadget, tensostrutture, WC, ambulanze, volontari etc.) per questo numero. Quindi non possiamo agire nei termini da te descritti. L'unica variabile è rappresentata, in caso di maltempo, dal pubblico che ovviamente risulterà meno numeroso. - In merito alla partecipazione di atleti diversamente abili ti posso dire che erano previsti per le prime 3 edizioni della Lago Maggiore Half Marathon. Qui il problema è stato che non abbiamo mai avuto più di 5/7 handbikers (atleti in carrozzina) e dover chiudere i tratti stradali 40 min. prima, a tanto ammonta la tempistica, risultava difficile; a confronto di altre gare che vedono 70/80 partecipanti. Il problema è che si andrebbero ad allungare ulteriormente i tempi di chiusura delle arterie avendo il passaggio dei primi atleti diversamente abili con a seguire un buco di 30/40min prima dell'arrivo della gara di testa. Quando si terranno le riunioni di pianificazione in Prefettura, sarà comunque mia cura riproporre l'iniziativa per capire il possibile reinserimento delle categorie Hanbike & Wheelchair. - Sono felice di leggere che reputi i due eventi ad "Impatto Zero"; in questo senso abbiamo stretto una collaborazione con Acqua No.Vco per eliminare quasi totalmente l'utilizzo delle bottiglie in PET. Concludo dicendo che il ns territorio ha potenzialità indescrivibili, dobbiamo solo essere in grado di offrirle e presentarle al meglio...in maniera coesa e compatta.....almeno in questo....prima che sia troppo tardi e per evitare che chi ha deciso di investire anni di esperienza all'estero sul territorio si stanchi di "correre contro vento"... Buona serata. Paolo Ottone Presidente Sport PRO-MOTION A.S.D.
In carrozzina sul Bus: l'autista non l'aiuta - 27 Luglio 2014 - 20:14
Disabili in autobus
Mi meraviglio che ci siano tante bocche a parlare ma nessuno che arriva al fatto,che il disabile in carrozzina,ha diritto ad un accompagnatore,che riceve un indennizzo,che guarda caso non c'e' mai,ne ho caricati tanti nella mia carriera lavorativa,ma accompagnatori!!!!!!!!!
In carrozzina sul Bus: l'autista non l'aiuta - 21 Luglio 2014 - 16:46
X Nadia
Scusa Nadia, non ho capito se tu giri Milano con la carrozzina manuale o elettrica.. Come saprai c'è una bella differenza !! Ciaoo..
In carrozzina sul Bus: l'autista non l'aiuta - 20 Luglio 2014 - 20:15
Onore a te, Rosanna
Ciao Rosanna, ti spiego il senso della domanda che ti ho posto :-) Tu hai fatto la cosa giusta segnalando a "qualcuno" il problema che hai avuto questa volta (hai scritto che è la prima volta che ti è capitata), l'errore è stato fatto da chi ha ricevuto il tuo scritto: perché non ha girato la cosa direttamente al sindaco o a VCO Trasporti evitando di metterlo in piazza sulla stampa locale?? Se poi dal Municipio o da VCO Trasporti non arrivava nessun segnale, allora si che si poteva pubblicare ed aveva anche il supporto del silenzio della controparte... Alla fine la "faccia" su tutta la polemica ce la metti tu, e sei tu che devi continuare a poter viaggiare sui mezzi pubblici; ma se gli autisti (anche quelli gentili) hanno letto l'articolo e - soprattutto - i vari commenti contro di loro fatti da gente che non è disabile, potranno rivelarsi meno gentili nei tuoi riguardi riconoscendoti (non ci sono tante signore che viaggiano regolarmente sui bus in carrozzina) !! E' per questo che ti auguro buona fortuna per i prossimi viaggi :-) Ciaoo.. Andry
In carrozzina sul Bus: l'autista non l'aiuta - 20 Luglio 2014 - 15:33
X Marco e Nadia
@ Marco: mentre tu con la bacchetta magica e 4 conti sulle spese di VCO Trasporti ti dai da fare per cambiare il Sistema, "..non ci capite niente" lo puoi scrivere a chi ti ha dato lezioni di Accessibilità e Mobilità pratica !! ;-) @ Nadia (basita): ti invito a prendere una carretta e ad andare di persona a Milano e provare a girare usando gli "efficienti" mezzi pubblici che hai visto di persona, ma non girando solo nelle zone turistiche... Per la cronaca, la percentuale di filobus e di tram attrezzati dell'ATM è rispettivamente del 42% e del 32%, e non parliamo delle stazioni della Metropolitana dove rischi di non uscirne più perché gli ascensori o i montascale sono guasti. Devi comunque chiamare un numero (non verde) dell'ATM e sperare che chi ti risponde (dopo decine di minuti di musichetta PAGATA) abbia voglia di sbattersi per verificare le condizioni dei mezzi che vorresti prendere e dello stato delle banchine dove vorresti scendere; sulla Metro, se sei in carrozzina elettrica, è meglio che ti scordi fin da subito di avventurarti perché rischi di essere tirato fuori dai Vigili del Fuoco!! :-( Cordialmente... Andry CP
In carrozzina sul Bus: l'autista non l'aiuta - 19 Luglio 2014 - 10:47
per letizia r..b.
Cito Letizia r.b. "credo che rispettare una persona disabile voglia dire anche aspettarsi da lei un comportamento responsabile. Presentarsi ad una fermata di autobus in carrozzina dando per scontato che tutto funzionerà nella salita e nella discesa perchè l'autista sarà gentile e di buon cuore è per lo meno ingenuo " ecco l' italiano tipico, e me ne dispiaccio, Il disabile deve restare in casa a vita, spreando nelle rare uscite che qualcuno lo aiuti Cara Letizia, per la tua prossima vacanza ai a Berlino. 3 milioni e 1/2 di abitanti e per un disabile spostarsi, da solo, è una cosa normale, non un fatto eccezionale e se la pedana non funziona, autista, passegggeri o chiunque sia lì, dà una mano Almeno questo è quello che ho visto io. e più di una volta Gradirei una rispsota di Letizia
In carrozzina sul Bus: l'autista non l'aiuta - 19 Luglio 2014 - 07:49
Diritti non frigne
credo che rispettare una persona disabile voglia dire anche aspettarsi da lei un comportamento responsabile. Presentarsi ad una fermata di autobus in carrozzina dando per scontato che tutto funzionerà nella salita e nella discesa perchè l'autista sarà gentile e di buon cuore è per lo meno ingenuo .La questione si risolve sul piano dei diritti e dei doveri dunque nell'incontro tra azienda e disabili organizzati nella associazioni o rappresentate dagli amministratori comunali .E non ci vuole molto. Ma basta con le frigne del buon cuore
In carrozzina sul Bus: l'autista non l'aiuta - 18 Luglio 2014 - 16:15
Basta poco, che cè vò ??
Sintetizzando al massimo: 1) Manutenzione ordinaria dei 3 tipi di pedane (2 manuali e una elettrica) che ci sono sui mezzi sulla tratta Verbania-Omegna. 2) Addestramento agli autisti ed ai controllori sull'utilizzo delle pedane (un tipo è a ribalta dall'interno del bus, uno è ad estrazione da sotto il mezzo; quella elettrica è la più difficile perché oltre all'uscita/rientro da fare con un telecomando c'è anche da manovrare sulle sospensioni dell'autobus inclinandolo verso la pensilina, e se non si fanno bene le cose (conoscendole!) è facile che la pedana si blocca.. 3) Un numero telefonico ben pubblicizzato (adesivo nelle pensiline) che i disabili possono chiamare "prenotando" il viaggio che devono fare (tratta, orari A/R, ecc...), possibilmente con minimo 2/3 ore di anticipo. 4) Sui viaggi prenotati - e se i 3 veicoli con pedana elettrica non funzionano!! - affiancare un controllore che manovra le pedane e aiuta i disabili a salire e scendere.. Non mii pare tanto difficile da fare.. basta un po' di organizzazione e ottimizzazione del lavoro per il personale! Mi offro anche volontario per fare da insegnante su come "prendere in mano" una carrozzina, se serve !! :-) @ Emanuele: c'è il Codice Stradale che parla chiaro!! Lo possono impugnare ed hanno ragione, è già successo pochi anni fa e i sindacati gli hanno detto di stare al C.S. e di non lasciare il posto guida; io ho bloccato un autobus per quasi un'ora finché è arrivata la squadra dell'officina mobile e mi hanno tirato fuori la pedana loro, seguendoci per fare anche la discesa. Vero che c'era gente disponibile sul bus che si è offerta di aiutarmi, ma se si facevano male chi rispondeva?? Ne ho fatto una questione di principio a quel punto... Ciaoo.. Andry
Villa San Remigio: "Il balletto dell’ipocrisia" - 28 Febbraio 2014 - 12:30
Villa San Remigio
Da quando Livio non lavora più lì, e non deve più accedere in carrozzina nessuno si è più fatto carico delle barriere architettoniche!!!
Eduard Wahl: umanità e perseveranza - 5 Febbraio 2014 - 14:34
eduard wahl il coraggio
ciò che volevo rilevare è la forza espressa da un uomo anziano e in carrozzina che esprime pubblicamente una posizione così differente e poco popolare sia nel suo paese che nel nostro. Cioè il coraggio di esprimere una idea. Tutto qui. Poi la storia delle migrazioni riempie pagine di libri ciascuno se vuole può documentarsi.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti