Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

casa popolo

Inserisci quello che vuoi cercare
casa popolo - nei post
SOMS Suna festeggia 140 anni - 27 Settembre 2017 - 08:01
"Le Società Operaie, nate originariamente nell'Ottocento per fornire sostegno ed aiuto ai soci in tempi in cui non esistevano ammortizzatori sociali in caso di infortuni, malattie o inabilità al lavoro, è necessario che rimangano anche oggi centro di aiuto ai soci e ai cittadini tutti, con attività di informazione, divulgazione culturale, sostegno nelle avversità."
Rinnovata la sinergia tra la Paffoni e la Virtus Verbania - 24 Settembre 2017 - 18:06
Mercoledì nella splendida cornice di Villa Giulia, si è svolta la conferenza stampa di presentazione Paffoni Fulgor Basket alle istituzioni, rappresentate dal Sindaco Silvia Marchionini e al popolo bianco blu della Virtus Verbania.
Festa in Rosso - 1 Settembre 2017 - 16:01
Il Partito Comunista Italiano del VCO organizza Sabato 2 e Domenica 3 settembre alla casa del popolo di Trobaso - Verbania la tradizionale Festa in Rosso. Due giorni di dibattiti, musica, letture, spettacoli e buon cibo.
Crono Tasso - 1 Settembre 2017 - 11:27
Tutto pronto per la corsa in salita Crono Tasso, che si terrà oggi venerdì 1 settembre 2017, con ritrovo a Suna alle ore 19.45.
"Il Museo Prende Vita" - 27 Luglio 2017 - 23:01
Domani, venerdì 28 luglio, al museo “Antica casa Walser” di Borca, protagonisti saranno i bambini della scuola Primaria di Macugnaga, con l’evento "il Museo Prende Vita", recita di monologhi, in italiano e in Titsch (testi di Roberto Marone) a testimonianza della vita quotidiana del popolo walser, grazie al progetto scolastico "Noi e la Storia: alla ricerca delle nostre origini".
A Macugnaga la Fiera di San Bernardo con Reinhold Messner - 6 Luglio 2017 - 16:31
Anche quest’anno l’appuntamento più importante con l’artigianato alpino e Walser è a Macugnaga nelle giornate del 7,8,9 e 16 luglio. La Fiera è organizzata dal Comitato della Comunità Walser con il patrocinio della Regione Piemonte, in collaborazione con la Fondazione Maria Giussani Bernasconi di Varese, con la Fondazione BPN – Banca Popolare di Novara e con la sponsorizzazione di Herno.
L'Italia che non si vede: serata finale - 11 Giugno 2017 - 11:27
Serata conclusiva de L'Italia che non si vede, la rassegna di cinema del reale che - come il nome suggerisce - vuole raccontare il paese in cui viviamo, mostrandocene aspetti poco conosciuti.
Consiglio di Quartiere Verbania - Ovest - 5 Giugno 2017 - 09:16
Il Consiglio di Quartiere Verbania Ovest è convocato il giorno martedì 6 giugno 2017 nella sala al primo piano della casa del popolo di Suna in prima convocazione alle ore 20.30 e in seconda alle ore 21.00.
L'Italia che non si vede 2° appuntamento - 4 Giugno 2017 - 15:03
Siamo arrivati alla seconda tappa di L'Italia che non si vede, la rassegna di cinema del reale che - come il nome suggerisce - punta a raccontarci il paese in cui viviamo, mostrandocene aspetti poco conosciuti.
L'Italia che non si vede: rassegna di cinema alla Maratonda - 28 Maggio 2017 - 09:16
Torna l'estate e torna il cinema alla Maratonda: arriva a Verbania una selezione da L'Italia che non si vede, una rassegna di “cinema del reale” promossa dall'ARCI che - come il nome suggerisce - punta a raccontarci il paese in cui viviamo, mostrandocene aspetti poco conosciuti.
"Coraggio... Musica!" - 28 Aprile 2017 - 09:58
Venerdì 28 aprile 2017, alle ore 21.30, presso la casa del popolo ARCI di Trobaso, si terrà un concerto di LA Banda del Pian Cavallone.
72° anniversario della Liberazione - 21 Aprile 2017 - 13:01
Molte sono le iniziative organizzate per celebrare il 72° anniversario della Liberazione. Ne riportiamo alcune organizzate dalla sezione di Verbania e altre del territorio delle quali riportiamo il calendario.
"Movimento e terza età" - 31 Marzo 2017 - 16:11
La Società Operaia di Mutuo Soccorso Suna 1877 nell'ambito delle iniziative per il 140° anno dalla fondazione organizza in collaborazione con il Consiglio di Quartiere Verbania Ovest un incontro con il dott. Giorgio Vanni.
Carnevale Sunese - 25 Febbraio 2017 - 09:16
Si terranno domenica 26 febbraio 2017 i tradizionali festeggiamneti del Carnevale Sunese, nella zona attigua alla tettoia dell'imbarcadero.
"Filumena Marturano" con D’Abbraccio e Gleijeses - 23 Febbraio 2017 - 09:16
Per il cartellone Prosa e… venerdì 24 febbraio alle 21 un classico del teatro di Eduardo De Filippo: Filumena Marturano con Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses diretti da Liliana Cavani.
casa popolo - nei commenti
"Una Linea chiamata Cadorna" - 28 Settembre 2017 - 22:50
La "Linea" a Suna
Per chi si fosse perso la conferenza, questa verrà riproposta il 29 ottobre ore 17,30 alla casa del popolo di Suna, nell ambito dei festeggiamenti per il 140' di fondazione della SOMS di Suna.
Niente sussidio da in escandescenze - 9 Agosto 2017 - 17:34
Re: Re: Re: Re: Croazia....
Ciao SINISTRO, provo a risponderti ma farò fatica perché hai delle interpretazioni storiche davvero singolari: la ex Jugoslavia ex perfetto modello di integrazione???? Se non ci fosse stato Tito la guerra ci sarebbe stata subito! Non si è mai integrata, anzi, le colonie dell'Occidente che tu tanto demonizzi le hanno fatte i tuoi amati amici musulmani proprio nella ex Jugoslavia e negli ex Stati sovietici, che hanno portato alla guerra civile! Come se non bastasse abbiamo avuto il coraggio di riconoscere uno stato islamico che si chiama Kosovo per ripagarli delle vittime di guerra (mai detto che giustifico i genicidi, come hai scritto tu). L'UE ha chiesto alla Croazia e agli altri ex Stati jugoslavi di aderire, non il contrario, informati meglio. Sto ai tuoi esempi, quindi Marocco e Tunisia li avremmo colonizzati noi? E, sempre stando ai tuoi ragionamenti, la colonizzazione giustifica la loro reazione? SINISTRO, ascolta me, ti conviene stare dalla parte della democrazia e non delle finte vittime mondiali (vedi i musulmani con cui si stanno facendo ghiotti affari) perché prima o poi subirai un torro da loro e sarai obbligato a riallinearti alle nostre idee populiste...cioè a favore del popolo. Ultima domanda, perché dovremmo aiutarli a casa loro?
Soccorso Nautico: VVF VCO soddisfatti dopo incontro - 18 Luglio 2017 - 09:06
chiarimento
Provo, anche se sarà difficile, mettere un pochino d'ordine a quanto scritto: Signor Alberto Antoniazzi, che io sia ancora attivo sul territorio e con quale associazione, penso che in questo caso sia un dato di poco conto; però, per darle serenità, le dico che sono sempre con la medesima bandiera da oltre trent'anni. I brevetti che ha al suo interno personale del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco li conosco molto bene, così come conosco molto bene anche le didattiche legate agli stessi, come vede di passaggi ne ho persi ben pochi; così come il fatto che "i VVF rivendichino una imbarcazione ANTINCENDIO visto che è il Vostro compito istituzionale", penso che nessuno abbia da obiettare alcun che. Vede, c'è però un qualcosa che stona e mi fa sobbalzare quando sento parlare di soccorso in acqua, e sa perchè?, perchè spesso mi sono trovato, come tecnico nazionale del salvamento, a proporre ed offrire ai Comuni rivieraschi servizi di sorveglianza balneare sulle spiagge dei loro territori con Assistenti Bagnanti brevettati e, per tutta risposta, mi veniva e mi viene ancora risposto: "ABBIAMO SIGLATO UN ACCORDO ONEROSO CON I VVF E/O CON GLI OPSA DELLA CROCE ROSSA PER COPRIRCI IL SERVIZIO QUINDI PER QUEST'ANNO SIAMO A POSTO COSI'". A di là che è una cosa non fattibile perchè è contro la legge, però questo da l'idea di come vengono fatte le cose. Le chiedo, le sembra logico tutto questo?, visto gli Assistenti di cui sto parlando sono gli unici legittimati a svolgere questo delicato compito sulle spiagge, oltre al fatto che spendono dei denari propri per conseguire il brevetto, per poi poter portare a casa un misero stipendio di circa €. 1.000 mensili per circa tre mesi, non pensa sia un diritto anche per loro avere un lavoro?, a già, loro non hanno i sindacati!! Come detto nel mio precedente commento: "che per svolgere questo specifico lavoro sulle spiagge è necessario avere il brevetto di salvataggio rilasciato: dalla F.I.N., dalla S.N.S. o dalla F.I.S.A.", le chiedo di spiegarmi perchè due entità (VVF e OPSA), propongono ai Comuni servizi, che di fatto non possono essere sostitutivi al lavoro dell'Assistente Bagnanti, andando però a penalizzare il lavoro stesso dell'Assistente Bagnanti; ad essere s.....i basterebbe fare un'interrogazione al Ministero competente (come già fatto per gli OPSA), in modo tale da rimettere ognuno nei propri ranghi e al proprio posto. Le do solo un dato: in Italia gli Assistenti Bagnanti F.I.N. sono oltre 80.000, pensa che una interrogazione non abbia il suo peso? Signor Ivan D'alì, sul fatto che sul lago maggiore i VVF sono l'unico corpo statale con al suo interno la figura del soccorritore acquatico, non penso che nessuno lo possa negare; rispolverando però un bricciolo d'intelligenza che mi è rimasta, andrebbe ben chiarito cosa significhi "soccorritore acquatico", quel che è certo non può essere un Assistente Bagnanti di spiaggia. Concludo ragguagliandola sui compiti istituzionali degli altri enti statali presenti sul verbano (polizia, carabinieri, gdf, ecc.), certo che hanno altri compiti, sono agenti e ufficiali di polizia giudiziaria, ma si informi bene sui compiti delle loro squadriglie navali, di certo i loro pattugliamenti non sono mirati esclusivamente alla sorveglianza balneare, ma sono dei veri e propri organi di soccorso e salvataggio, chieda ad esempio alla Polizia Nautica e alla Guardia di Finanza di Cannobio quanti salvataggi hanno fatto, sia di giorno che di notte, e al 118 quanti interventi di soccorso. Infine le do solo un piccolo consiglio, abbia più rispetto per i volontari, perchè sono dei professionisti del soccorso, che lavorano a gratis per il popolo e pagano lo stipendio a persone come lei. Comunque, per non continuare nella polemica, ognuno si tenga le proprie convinzioni. BUONA SALUTE.
Fenomeno immigrazione: le proposte del movimento 5 stelle e un aiuto agli italiani - 2 Maggio 2017 - 23:37
Re: Orrore infinito !
Ciao Graziellaburgoni51 il peggio? popolo ignorante e credulone? Cadere in basso? Morire di sete e di fame quando sbarcano con cellulari satellitari e jeans Armani? Amica mia. L'orrore è nelle tue parole. L'orrore e quando due anziani vengono massacrati da un richiedente asilo del centro accoglienza di Mineo. L'orrore è Kabobo. L'orrore è il pensiero dominante di accoglienza senza se e senza ma. Non voglio che in nome di un'accoglienza che puzza di invasione morire a casa mia con la gola tagliata. Se a te va bene te ne puoi andare. La nostra società non ha bisogno di persone come te. Tu rappresenti il peggio. Non io.
Fenomeno immigrazione: le proposte del movimento 5 stelle e un aiuto agli italiani - 2 Maggio 2017 - 21:25
Orrore infinito !
Smettetela di dare il peggio con certi commenti , non voglio cadere in basso e dire cosa penso di voi ! Le cose potranno in parte risolversi quando le Libia avrà un governo ( che anche noi abbiamo partecipato a distruggere con l'uccisione di Gheddafi) , uno Stato con tutte le decisioni unite e comuni . Loro continueranno a soffrire a stare di là dal mare e morire di fame e sete e chi diceva di aiutarli a casa loro sarà felice di non vederne più arrivare e continuare a fregarsene come han sempre fatto! Poi alcuni politici , troveranno altri presunti nemici , per nascondere le loro colpe al popolo ignorante e credulone , perchè una cosa ho capito dei politici sporchi , quando hanno colpe , quando vogliono voti ma non li meritano , trovano il modo di deviare lo sguardo dei propri preziosi ( visto che sono loro che li mantengono anche profumatamente) sostenitori votanti . Di solito le colpe vengono addossate ai più deboli e indifesi e questo è ancora più disgustoso. Non si toccano i veri colpevoli , i corrotti di casa propria , men che meno gli amici di merende , non si scandalizzano, non si indignano , delle tante donne uccise , dai vari mariti e compagni nostrani , questo sì è una piaga ! Io spero che le cose si risolvino , che si fermino gli sbarchi , lo so anche io che le cose come sono gestite , non è un bene , anche io penso che se uno di loro viene a delinquere deve immediatamente essere rispedito a casa sua . Ma avrei perso la mia umanità , se non avrei nemmeno un pensiero, che và aldilà del mare ..........
Utenti strada statale 34 del lago Maggiore: "Non accetteremo soluzioni provvisorie" - 24 Marzo 2017 - 11:46
Re: gallerie
Ciao Max Lavecchia Quindi secondo i più, costruendo le gallerie si sarebbe risolto il problema? Io non credo! Se ragioniamo un momento, la statale sarebbe comunque trafficata! come farebbero gli abitanti dei vari paesi? o si pensa di fare uno svincolo ogni km ? quindi vi sarebbe comunque traffico anche se ridotto ed avremmo sempre il problema di messa in sicurezza. Qualcuno ha presente i crolli e le difficoltà dei terremotati di L'Aquila dell'Emilia e del più recente terremoto del 2016 ? non credo noi saremo in cima alla lista delle priorità. Ricordate anche i 20 miliardi in 48 ore sbucati dal nulla? li i soldi ci sono sempre. Ma non proccupiamoci si avvicinano le elezioni, con un sistema elettorale proporzionale e di coalizione, sarà la sagra del simbolo più originale, quindi si lanceranno tutti in soluzioni e promesse mirabolanti per i frontalieri e non, Cetto Laqualunque prevarrà e ricomincia l'abbuffata dei rimborsi elettorali, ed i soldi per le opere necessarie si li papperanno loro. Al momento da Wikipedia risulta questa lista https://it.wikipedia.org/wiki/Partiti_politici_italiani#I_partiti_attuali Partito Democratico (PD) Movimento 5 Stelle (M5S) Forza Italia (FI) Sinistra Italiana (SI) Lega Nord (LN) Alleanza Liberalpopolare-Autonomie (ALA) Conservatori e Riformisti (CoR) Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale (FdI-AN) Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista (MDP) Centristi per l'Europa (CpE) Partito Comunista (PC) Centro Democratico (CD) Democrazia Solidale (Demo.S) Fare! Federazione dei Verdi (FdV) Forza Nuova (FN) Identità e Azione (IDeA) Italia dei Valori (IdV) Movimento Nazionale per la Sovranità (MNS) Movimento Sociale Fiamma Tricolore (MSFT) Nuovo PSI (NPSI) Partito Comunista Italiano (PCI) Partito della Rifondazione Comunista (PRC) Partito Liberale Italiano (PLI) Partito Socialista Italiano (PSI) Partito Pensionati (PP) Partito Repubblicano Italiano (PRI) Popolari per l'Italia (PpI) Possibile Radicali Italiani (RI) Scelta Civica (SC) Unione di Centro (UdC) Andrebbe aggiunto un tal Sgarbi, e decine e decine di partiti regionali mascherati da movimenti od altro, alla fine tra tutti prenderanno miliardi di euro. Nell’arco di una legislatura lo Stato elargisce ai partiti più di un miliardo a titolo di rimborso di spese elettorali Rimborsi 2000-2017 per le sole nazionali Il popolo della Libertà 403.112.798 Partito Democratico 364.520.506 Forza Italia 281.919.258 Uniti nell'Ulivo 250.615.041 Lega Nord 144.891.186 Alleanza Nazionale 144.495.619 Unione di Centro 132.807.974 Democratici di sinistra 99.820.051 Rifondazione Comunista 79.744.994 Italia dei Valori 74.890.991 La Margherita 57.657.960 casa della Libertà 50.775.542 Partito dei Comunisti Italiani 20.987.792 Verdi 20.610.780 Udeur 16.319.486 Scelta Civica 12.995.673 L'Unione 12.611.632 Sudtiroler Volkspartei 11.526.446 La Sinistra L'Arcobaleno 9.291.224 Sinistra Ecologia Libertà 9.178.185 P.S. non ho ancora ricevuto risposta su cancellazione post e relativi commenti sulla visita del Generale Del Sette a Verbania
Incontro con la fumettista Takoua Ben Mohamed - 7 Marzo 2017 - 18:46
Le nonne e il velo
Anche mia nonna quando andava in chiesa si metteva il velo, per rispetto del luogo sacro in cui stava entrando, ma non lo portava in casa o in strada; anch' io se entro in una moschea, per lo stesso motivo, mi tolgo le scarpe, ma così come non andrei in una qualunque chiesa in costume da bagno. Ripeto, io cito fatti, tu chiacchiere; del resto anche su VBN non c'è mai una volta che ti ho visto prendere posizione decisa pro o contro qualcosa o qualcuno: quello che i nostri vecchi definivano un " taja e medega". E per quanto mi riguarda, sì, gli italiano sono stati e sempre saranno un popolo di "brava gente". Per i miei connazionali, in genere e salvo le dovute eccezioni, io ho rispetto, tu pare di no.
118 i dati di attività in Piemonte - 18 Dicembre 2016 - 11:45
x Hans e Gris
Cerco di darvi delle spiegazioni: Pagare chi lavora è sacrosanto, ma in questo caso, visto che chi paga è pantalone, cioè il popolo, è corretto fare chiarezza; queste pseudo organizzazioni che si definiscono di volontariato, con tutto quello si fanno pagare, diciamo rimborsi, costano all'Ente Pubblico più che un appalto di un'attività d'impresa e, cosa ancor più beffarda, beneficiano di agevolazioni fiscali, mi chiedo, o meglio, tutti i cittadini accorti si chiedono, perchè non costituiscono delle società e pagano le regolari tasse, come fanno tutte le vere attività d'impresa! Lo sa signor Hans che qualche anno fa queste "associazioni angeliche travestite, tutte assieme, hanno fatto cartello contro una regolare società di servizi di ambulanza e trasporti persone, che pagava le tasse e gli stipendiati, secondo quanto previsto delle normative vigenti, l'hanno fatta FALLIRE, lasciando in baghe di tela il proprietario e a casa senza lavoro i suoi dipendenti, la società si chiamava stand-by e ha dovuto chiudere i battenti con una marea di debiti; vuole più obbiettività? l'appunto che ha fatto a me lo faccia all'ex titolare, così sentirà in diretta dalla sua viva voce cos'ha da dire su queste mistiche realtà. Lo sa, lo sapete, che il sano e puro volontariato è nato principalmente per aiutare gli indigenti? ma queste realtà non si fanno alcun scrupolo ad applicare tariffe che farebbero arrossire anche il più scaltro NCC (noleggio con conducente). Alla signora Gris confermo che in quelle che prima erano delle vere associazioni di volontari gli stipendiati sono stati introdotti per garantire la continuità dell'assistenza in tutte le fasce orarie, ma non è corretto ciò che il popolo deve pagare per il servizio che danno; a queste stregua sarebbe più sano che l'Ente pubblico (come ha fatto Roma con l'ARES), prelevi i suoi dipendenti che già paga e li metta a fare questo tipo di servizi, forse le sfugge quanti sono i buchi che alcune di queste realtà hanno nei loro bilanci e, guarda caso, scoperti quasi sempre quando qualche amministratore se ne va, quelli sono buchi pubblici, poi miracolosamente coperti, a già, è vero, sono realtà angeliche. Per l'elicottero non è proprio così reale come dice lei, ma fino ad ora quanti soldi del popolo hanno sperperato per dare seguito a scellerati abusi! Sul fatto che i bilanci siano pubblici è giusto che sia così, ma ogni tanto, prima di presentarli arriva sempre l'aggiustatina; le faccio io una domanda: ma pensa che io sia uno sprovveduto? che non conosca la materia? Ho lasciato una associazione che ho fondato e che ne ero presidente, perchè mi avevano messo in minoranza in quanto contrario a questo genere di accomodamenti. Ciò che ho detto non è sparare su nessuna croce, ma quel che è certo non difendo l'indifendibile come state facendo voi.
Lega Nord sulla rivolta migranti - 23 Novembre 2016 - 21:20
Arizzano...PROFUG..."LESS"...
Quel che sta "CAPITANDO"(???) al confine,con i NIPOTI di quel GRAN..."MAITRE CHOCOLATIER" del..."GUGLIELMO TELL"...,purtroppo lo si DEVE al SERVILISMO schifoso a cui i nostri cari "POLITICHINI" SOTTOSTANNO!,al posto di fare rispettare il popolo e la NAZIONE che rappresentano (...e li MANTIENE!!!)! Andassimo NOI,DA LORO!,a fare un quarto delle porcherie (...dalle DISCARICHE di rifiuti tossici,travestite da SCAVI per le gallerie di valico,guarda caso sempre prossime ai NOSTRI confini...,a vecchi "casi" debitamente INSABBIATI, come la,forse meno nota "FACCENDA THERMOSELECT" di ormai qualche anno fa,della Piana di Fondotoce...),che,questi "perfettini" d'oltreconfine,COMPIONO,in casa nostra,col beneplacito dei loro fidi "correntisti" compari romani...,sai il "PUTTANAIO INTERNAZIONALE" che scatenerebbero? Provate ad "entrare" e...,malauguratamente,farvi cadere,dalle tasche,una semplice cartina di caramella a terra... e...vedrete che immediatamente,salterebbero fuor,da nonsisadove?,i 4/5 "HUBER" di turno,con tanto di mitra alla spalla, pronti, owiamente,MULTANDOVI SAPORITAMENTE!,a farvi desistere dal "riprovarci" Ripeto! Finché saremo "in mano" a 'sta "gentaglia" (tipo quel "tal "MINISTRO"...che... MÀNCO SA!...quanto costa un litro di latte -...dato che,della SPESA(!!!),a casa..."se ne occupa la MOGLIE"-, e che,x parargli il culo,IN AIUTO!,ne fa intervenire un altro che, "A GRANDI LINEE"...,cerca di tirarlo "FUORI DALLE CANNE"...,sparando prezzi a ca..o...)? non potremmo MAI! nemmeno immaginare di pensare di essere RISPETTATI da chicchessia! Saremo sempre lo zimbello di tutti quanti,e tutti continueranno a prenderci DEBITAMENTE per il "deretano"... E ora...?...: PRONTI?..., per l'ennesima buffonata!: la raccolta dei voti (...taroccati!...) degli italiani... ALL'ESTERO! Ce ne faremo... di GRASSE GHIGNATE!..., peccato che poi, continueremo a piangere..., finché PIAZZA PULITA... non sarà DAWERO fatta! Nel frattempo continuiamo a dover subire INVASIONI da parte di... "extracomunitari" che, o con i barconi, o con i macchinoni..., continueranno INDISTURBATAMENTE a scaricare "MELMA" DENTRO i nostri PATRII CONFINI!!!
Teatro: "Non ti pago" - 15 Novembre 2016 - 17:02
non ti pago
NOTE DI REGIA PREMESSA I "giochi di sorte" hanno origini antichissime; per correttezza di informazione, occorre dire che l'origine del gioco del lotto si può individuare a Genova, nella prima metà del Cinquecento e consisteva nello scommettere sui nomi dei cittadini candidati a cariche pubbliche. Era un gioco che prevedeva l'estrazione di cinque nomi di candidati che, su un totale di 120 possibili, sarebbero diventati Membri del Maggiore Consiglio della Repubblica. Si chiamava "giuoco del Seminario", presto ai nomi si sostituirono i numeri ed erano previsti estratti, ambi e terni. L'estrazione, con la possibilità per i vincitori di avere benefici economici significativi, avveniva due sole volte all'anno. Verso la fine del Seicento il gioco del Lotto si diffuse a Napoli, che però del gioco è, nell'immaginario collettivo, la capitale indiscussa. Indubbiamente, tutte le derivazioni relative alle indicazioni che nel sogno arrivano a chi gioca, sono di origine partenopea. Tutto ciò avvenne non senza danni. “Il lotto è il largo sogno, che consola la fantasia napoletana: è l’idea fissa di quei cervelli infuocati; è la grande visione felice che appaga la gente oppressa; è la vasta allucinazione che si prende le anime. […] Il popolo napoletano non si corrompe per l’acquavite, non muore di delirium tremens; esso si corrompe e muore pel lotto. Il lotto è l’acquavite di Napoli.” (da Il ventre di Napoli, di Matilde Serao 1884). Nel 1891, ne "il paese della cuccagna", la Serao prese in esame i danni morali, sociali, economici e psicologici che il gioco del lotto aveva apportato alla società napoletana: un gioco che, con la chimera di fare arricchire in beni materiali, finisce col fare perdere tutto ciò che il poveretto di turno possiede poiché egli,sfidando la propria sorte e sperando di essere sostenuto dalla Dea Bendata, punta tutti i suoi beni in assurde scommesse. LO SPETTACOLO Oggi, che il gioco d'azzardo patologico rovina un numero impressionante di esistenze, con continue sollecitazioni che entrano nelle case turbando e distruggendo la vita di moltissime famiglie, il "Non ti pago" di Eduardo riporta ad un mondo nel quale l'estrazione dei numeri vincenti avveniva una sola volta la settimana... un mondo quasi idilliaco, se rapportato al nostro... un mondo in cui il banco lotto di Ferdinando Quagliolo appare come un'artigianale "fabbrica dei sogni", che ingloba la vita del protagonista,che ha ricevuto in eredità dal padre la proprietà di un banco Lotto a Napoli. Ferdinando si ostina ad inseguire la fortuna interpretando nottetempo le forme delle nuvole, appollaiato sul tetto di casa insieme al fedele e squinternato Agliatiello. Ferdinando è un insieme di testardaggine, fatalismo, ottimismo, rabbia e speranza. Straordinariamente sfortunato, non ne azzecca una, ma ci riprova sempre. La moglie Concetta lo rimprovera di continuo e lui si accanisce sempre di più. La figlia Stella frequenta un giovane sfacciatamente fortunato, che appena chiude gli occhi viene visitato da defunti che gli consegnano numeri che puntualmente escono e per questo Ferdinando soffre di un'invidia che definisce "sete di giustizia". Quando il giovane Mario vince una cifra esorbitante grazie a quattro numeri che gli sono stati portati in sogno dal padre di Ferdinando, tutto si complica. "Non ti pago", dichiara il proprietario del Banco Lotto... e da lì, ricerca di giustizia umana (con l'avvocato Strummillo) e divina (con don Raffaele), tensione familiare, figlia piangente, domestica sull'orlo di una crisi di nervi, moglie alla perenne ricerca di una possibile pace, vicine di casa accusatrici, una stiratrice sognatrice a sostegno della tesi del protagonista, aiutante di casa e bottega, che cerca nel vino la soluzione a tutto o quasi, maledizioni che raggiungono il bersaglio e affliggono una desolata zia; il tutto in un crescendo paradossale che arriva a rasentare la tragedia.
Immovilli sui costi gestione estiva de Il Maggiore - 28 Luglio 2016 - 16:34
x Giovanni
presto sentirà parlare di questo movimento social popolare, composto solo da persone del popolo molto i......e di questa feccia politica; il loro intento, come una aratro, è quello di ribaltare tutto il sistema, il bello però lo vedremo quando presenteranno i loro programmi, gran parte dei quali contro questi buffoni che stanno rovinando l'Italia, sostenendo il potere delle banche e portandosi a casa una marea di soldi del popolo, facendosi poi delle leggi per auto tutelarsi i benefit; le garantisco che sarà un botto che nessuno scorderà! buone cose
Marcovicchio: "Profughi subito al lavoro in scuole e strade" - 12 Giugno 2016 - 13:53
x Gigetto
Lei ha ragione quando afferma che la colpa va ricercata a monte, anche se sappiamo benissimo senza ricercare chi è responsabile di questo sfacelo; sul fatto che questa gente sono un anello debole stento molto a crederci e sa perchè? la stragrande maggioranza di loro non scappa da guerre e/o da persecuzioni, seguono solo il tam tam del bengodi italiano che ormai ha fatto il giro del globo, per loro, abituati a mangiare magari una volta al giorno, quale occasione migliore per beneficiare di questi trattamenti da holliday hotel senza far fatica, senza spendere soldi e non lavorare (non lo dico io, basta chiedere a chi è stato in Africa nelle missioni a lavorare a gratis per loro, se è sincero vi dice qual'è per loro il concetto di lavoro). Alla luce di tutto sa alla fine chi è l'anello finale più debole? IL popolo ITALIANO CHE SUBISCE TUTTO QUESTO!! Sa cosa mi auspico per un futuro meno drammatico e più dignitoso per i nostri giovani? che questo anello debole chiamato Italia si svegli e mandi a casa: in primis tutta quella cozzaglia di gente strapagata che ci sta mettendo in ginocchio; di seguito mettere delle figure, anche dure, ma che sappiano governare questo Paese per i nostri interessi e non per i loro. Dittatura? se è necessario anche quella; abbiamo visto cosa è servito avere ampia democrazia, HANNO RUBATO TUTTI. Socrate, che non era ne di destra, ne di sinistra, ne di centro: ha detto che per avere una buona democrazia ci vuole una buona dittatura. Stia bene!!
Comunità.vb: "Subito una Fondazione Maggiore" - 9 Giugno 2016 - 07:11
CEM
Tutti se la sono cantata e suonata su questo CEM, ora sgomitano per capire, sapere in merito alla gestione; ma santa polenta, dove si è mai visto un teatro, costato una fucilata di soldi, costruito per una città "turistica" come Verbania, PUO' CONTENERE SOLO UNA MANCIATA DI FORMICHE! Ma neanche alla Fiera dell'Est esistono manufatti con una portata di persone così limitata, avrebbero semmai dovuto ampliare l'Arena e farla diventare una struttura come quella di Verona, allora si che aveva un senso spendere dei denari. Oggi, per questa struttura, ad ogni manifestazione seria (dubito che c'è ne possano essere), la differenza delle spese chi le paga, PANTALONE, CIOE' IL popolo? Mi auguro di no, le si fanno pagare a quelli che hanno pensato a far costruire sto baraccone, com'è giusto che sia: CHI SBAGLIA PAGA E I COCCI SONO SUOI! La cosa triste di tutto questo, come per una marea di altri casi, è che sono state messe ad amministrare città come la nostra, persone che non sono in grado nemmeno di amministrare e gestire la spesa di casa loro; forse però una cosa per casa loro la sanno fare, gestire e controllare il loro conto corrente!
Lega Nord: insultare e denigrare. Un metodo politico di bassa ...lega - 21 Febbraio 2016 - 10:11
Insultare e denigrare
Mi permetto, da cittadino di questo Paese, di entrare in merito ad alcune parti del comunicato sopra scritto, senza dare ragioni o torti ad alcun movimento e/o partito politico: "Quando il dibattito "politico", se così si può chiamare, scade nel pettegolezzo e in attacchi sconsiderati alla onorabilità personale degli avversari, vuol dire che sul piano "politico" non si ha nulla da proporre e nient'altro da dire. Prima di lanciare accuse o avanzare sospetti, è bene guardare cosa succede in casa propria, ma soprattutto documentarsi per dimostrare la veridicità di ciò che si dice. Parlare a vanvera e peggio ancora, denigrare le persone, è sinonimo di scarsa intelligenza, non solo "politica". Di questa indignazione su una cosa sono d'accordo con voi, non si deve assolutissimamente offendere o attaccare in malo modo le singole persone che esprimono pensieri strettamente personali, ognuno deve poter esprimere quello che pensa; detto questo, mi sento però di darVi un consiglio: visto che è il Vostro partito che sta prendendo le decisioni in questo Paese, di fare in modo che nel più breve tempo possibile diate un termine definitivo a tutte le scellerate decisioni prese a scapito del popolo, come ad esempio: - aver fatto subire a tutta la Nazione un'immigrazione clandestina fuori controllo, con il conseguente mantenimento a uffa di tutta questa gente a carico del popolo italiano, senza parlare dell'aumento delle aggressioni e dei furti; - aver salvato le banche e i banchieri che hanno messo in ginocchio i risparmiatori; - aver tolto la reversibilità sulle pensioni dei lavoratori; - non aver tolto con una legge a doc la reversibilità dei vitalizzi dei politici a favore del coniuge, dei filgi, dei nipoti, dei pronipoti, ecc. ecc.; - aver tolto i diritti acquisiti dei lavoratori sugli anni di lavoro da fare per andare in pensione e non aver tolto i diritti acquisiti dei politici; e moltissime altre ancora, che stanno esasperando e offendendo l'intelligenza degli italiani, oltre ad averci portato ad una allarmante soglia della povertà che sta superando quella del 1940/1945 pur non essendo noi in guerra. Cari sigg.ri del PD è di questo che vi dovete indignare!!
Comunità.vb: "Vendere altri immobili e salvare l’ex Pretorio di Intra" - 29 Dicembre 2015 - 11:19
Re: Non tiriamo in ballo l'Artigiana
Ciao Clerval. Mi associo completamente. Come NON E' PATRIMONIO STORICO??????? Che state a di'!!!! C'è Pallanza lì dentro. Centro culturale per decenni, punto di ritrovo x chi non andava alla casa del popolo. E infine discoteca (non x questo sminuente, sia chiaro). E poi e' stato il primo locale dance in cui lady ha messo piede e ci ha ballato il suo primo ballo... My sharona 😊 poi se c'è bisogno di venderlo per fare cassetta, parliamone, ok. Ma non sminuiamo quello che e' questo "monumento" pallanzese. Grazie.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti