Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

cessione

Inserisci quello che vuoi cercare
cessione - nei post
LegalNews: cessione del ramo d’azienda e trasferimento dei relativi contratti - 28 Novembre 2016 - 08:00
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 20417/2016 ha affrontato il tema del trasferimento automatico dei contratti relativi al ramo d’azienda oggetto di cessione ad altra impresa.
LegalNews: Compravendita immobiliare: la prova del dolo e la non veridicità della quietanza - 17 Ottobre 2016 - 08:00
La Suprema Corte con la recente sentenza n. 17573 del 05.09.2016 ha trattato il tema della prova del dolo e della mancanza di veridicità di una quietanza contenuta in un atto notarile di compravendita immobiliare.
Interpellanza su ConSer VCO - 9 Settembre 2016 - 17:44
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato e il testo dell'Interpellanza dei gruppi Consigliari Cittadini con Voi e Sinistra & Ambiente, riguardante le prospettive di vendita di Conser Vco.
Interpellanze di "Una Verbania Possibile" - 15 Giugno 2016 - 18:26
Riceviamo e pubblichiamo, il testo di due Interpellanze presentate da "Una Verbania Possibile", Carlo Bava e Renato Brignone dei gruppi consiliari "Cittadini con Voi" e "Sinistra & Ambiente", una sulla corretta evasione delle interpellanze e una sul destino dell'ex palazzo pretorio.
LegalNews: Il D.L. n. 59/2016 e gli indennizzi per gli investitori in banche in liquidazione - 23 Maggio 2016 - 08:00
Tra le novità introdotte dal recente D.L. n. 59/2016 risultano di fondamentale importanza le disposizioni in materia di indennizzi agli investitori in banche in liquidazione, previsti agli artt. 8 e 9 del Decreto.
LegalNews: Il D.L. n. 59/2016 e le novità in tema di supporto al sistema bancario - 16 Maggio 2016 - 08:00
Il recentissimo D.L. n. 59/2016, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 102 del 02.05.2016, ha introdotto rilevanti novità a supporto del sistema bancario e della sua capacità di erogare finanziamenti all’impresa.
Comitato Amici Pendolari: ritardi e trattative - 3 Maggio 2016 - 20:07
Riceviamo e pubblichiamo, una nota del Comitato Amici Pendolari Domodossola Arona Milano e Arona Novara, riguardante i ritardi dei giorni scorsi e la trattativa tra Regione Piemonte e Regione Lombardia per la cessione della tratta Milano Domodossola.
LegalNews: Alienazione di immobili a familiari e presunzione di donazione - 2 Maggio 2016 - 08:00
La Corte di Cassazione con la recente sentenza n. 6674/2016 ha affrontato il tema dell’applicazione della presunzione di gratuità delle cessioni di immobili a familiari operate nell’ambito di un’attività d’impresa.
PD su nomina ConSer VCO - 29 Aprile 2016 - 15:33
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico riguardante la questione della nomina del nuovo Amministratore Unico di ConSer VCO.
PD: futuro dell'ex casa della gomma e Palazzo Pretorio - 22 Aprile 2016 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico Verbania, relativo alla revoca della vendita del locale noto come ex Casa della Gomma, del Palazzo Pretorio.
Zanotti, Brignoli e Scalfi: bilancio condiviso - 8 Marzo 2016 - 09:03
Riportiamo dal sito verbaniasettanta.it, il post di Claudio Zanotti, Diego Brignoli e Nico Scalfi, dal titolo: "Contenuti e metodi per "costruire" un bilancio realmente condiviso".
Convocato Consiglio Provinciale - 24 Febbraio 2016 - 19:06
Giovedì 25 febbraio 2016, alle ore 16.30, presso il Tecnoparco è convocata una sessione straordinaria del Consiglio Provinciale.
Carabinieri: fermo per droga - 6 Febbraio 2016 - 11:20
I Carabinieri di Verbania, nel corso della giornata di ieri hanno deferito in Stato di libertà un 21/enne marocchino che, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di grammi 3 di “mrijuana”.
Comunità.vb: "Vendere altri immobili e salvare l’ex Pretorio di Intra" - 28 Dicembre 2015 - 19:06
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Comunità.vb, riguardante la vicenda della possibile vendita di parte dello stabile dell’ex Pretorio di Intra (vecchio Comune di Intra).
Scambio Libri Scolastici - 1 Luglio 2015 - 11:21
Il comune di Gravellona Toce ripropone il servizio di "scambio libri" al fine di favorire il “riciclo” dei libri usati e offrire alle famiglie una opportunità di risparmio.
cessione - nei commenti
La Camera conferma 8milioni per Verbania - 28 Novembre 2016 - 23:22
Re: Interconnector
Per Cesare e Lupus credo di comprendere la repulsione di Cesare verso la politica, vorrei aggiungere che anche la costruzione dell'ospedale in quel di Ornavasso temo non sara una scelta felice, non tanto per la scelta dell'ospedale unico in sé, sia per la location infelice per fruibilità e conseguenti costi , costruire in piano Costa molto meno, che per la formula con cui andranno ad appaltare, rispolvereranno il famoso progetto di finanza, dove il privato con finanziamenti elargiti a fronte della garanzia, che la sanità pagherà profumatamente con i servizi , dove il controllo sugli appalti con eventuali conflitti d'interesse e favori vari sarà all'acqua di rosa, in quanto non saranno pubblici e quindi regolamentati diversamente, e noi al solito ne pagheremo il prezzo sia economico che in cessione di servizi pubblici essenziali a favore del privato, facendo un ulteriore passo verso la sanità completamente privata ahimè. A lupus vorrei far vedere questa immagine che non ha bisogno di commenti, e se la vedessero tutti i concittadini del Senatore/Sindaco e non saprei se altro on. Borghi di Vogogna, forse si arrabbierebbero un pochino, ci sono anche video molto espliciti in rete
Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 17:39
O forse è per il NO
Voto no perché per cambiare l’Italia dobbiamo attuare la Costituzione, non modificarla. Voto no perché la modifica della Costituzione non è una priorità del popolo italiano. Voto no perché non voglio che ci governi un partito di minoranza, come accadrebbe se andassero in porto riforma elettorale e modifica della Costituzione. Voto no perché la nuova Costituzione rafforza la cessione di sovranità all'Unione Europea. Voto no perché un parlamento eletto con una legge elettorale incostituzionale non può riformare la Costituzione. Voto no perché attraverso un senato eletto dai partiti attraverso i consigli regionali passeranno le ratifiche delle decisioni imposte dalla Ue. Voto no perché un Senato non eletto dal popolo potrà modificare la Costituzione. Voto no perché legge elettorale e deforma costituzionale sono da respingere in blocco. Il no fa fuori anche l'Italicum, pensato solo per la Camera. Voto no perché il loro progetto complessivo prevede che tutti i senatori e la maggioranza dei deputati siano nominati dai partiti. Voto no perché questa riforma non affronta i nostri veri problemi. Voto no perché per risparmiare potevano prima di tutto ridursi lo stipendio. Voto no perché non deve essere il governo a cambiare la Costituzione. Voto no perché la deforma mi toglie il diritto di eleggere direttamente il Senato. Voto no perché il governo Renzi è sostenuto da una maggioranza non eletta dai cittadini e da partiti che si sono presentati alle elezioni come avversari. Voto no perché è una deforma che divide il popolo. Voto no perché niente genera più instabilità che abituare il popolo a una Costituzione di parte, nelle mani di chi ha un numero in più in parlamento. Voto no perché se vinceranno loro, temo che poi daranno una nuova aggiustata alla Costituzione con i numeri della sola maggioranza. Voto no perché nessuno alle elezioni ha dato il mandato a Napolitano e Renzi di cambiare la Costituzione. Voto no perché un solo partito potrà condizionare la nomina dei giudici della corte costituzionale e dei membri del csm, allungando le mani sulle autorità di garanzia. Voto no perché la sovranità appartiene al popolo e questa deforma ce ne toglie un altro pezzo. Voto no perché nel programma del Pd non c'era questa modifica della Costituzione. Voto no perché il referendum costituzionale non prevede il quorum. Chi non sta al loro gioco deve andare a votare e votare no. Voto no perché in questo parlamento siedono 260 voltagabbana, molti dei quali hanno cambiato prima il loro partito e poi la nostra Costituzione. Voto no perché il risultato di Italicum e deforma sarà soltanto la concentrazione del potere nelle mani del governo. Voto no perché il risultato di Italicum e deforma sarà la concentrazione del potere di governo nelle mani del capo del partito di minoranza vincente. Il partito che potrà avere il 54 per cento dei seggi alla camera anche solo con il 25 per cento dei voti del corpo elettorale. Voto no perché legge elettorale e deforma costituzionale sono due parti di un unico disegno di potere che prevede la gestione di modiche quantità di popolo. Voto no perché è una tragica illusione pensare di governare il paese in un contesto di grave crisi economica con il consenso di una minoranza del popolo. Voto no perché non riesco a dire sì a uno come Verdini! Voto no perché a suggerirmi il si sono le banche di affari e le agenzie di rating. Voto no perché non è tecnicamente vero, come dicono, che il nuovo senato sarà rappresentativo delle autonomie locali sul modello tedesco. Voto no perché un senato rappresentativo delle autonomie locali non dovrebbe eleggere due giudici della corte costituzionale. Voto no perché aumentano da 50 mila 150 mila le firme necessarie per le proposte di legge di iniziativa popolare. Voto no perché non è vero che questa è l’ultima occasione per cambiare l’Italia. Voto no perché la riforma è piena di errori e contraddizioni. Che c''entrano cinque senatori di nomina presidenziale in
Parte l'azione collettiva contro Veneto Banca - 19 Febbraio 2016 - 21:58
Re: sig. Maurilio
Cara sibilla cumana mi spiace, ma hai toppato ancora, lungi da me difendere il Piazzista di Rignano, ma dici: "...per sottolineare certe decisioni del suo Governo (bail-in) ecc. ecc.", ma sai esattamente che cos'è il "bail - in"? Prima di tutto, non è il Piazzista di Rignano che ha voluto il "bail - in", ma l'Europa! Se in Europa l'Italia conta come il "2 picche quando briscola è fiori", non è certamente SOLO colpa dell'ultimo arrivato, ma di tutti quelli che hanno governato negli ultimi 20 anni. Poi, il il "bail - in" è uno strumento che compone il BRRD (Bank Recovery and Resolution Directive) regolamento per la gestione delle crisi finanziarie dell banche. Gli altri strumenti sono - vendere una parte dell’attivo; - trasferire temporaneamente le attività e passività a una bridge bank (ossia a un veicolo costituito per proseguire le funzioni più importanti in vista di una successiva cessione sul mercato); - trasferire le attività deteriorate a una bad bank (che ne gestisca la liquidazione). Il "bail - in", che si può tradurre in “salvataggio interno”, è uno strumento, che in questo contesto, permette la svalutazione di azioni e crediti e la loro conversione in azioni per assorbire le perdite e ricapitalizzare la banca in difficoltà secondo una gerarchia la cui logica prevede che chi investe in strumenti finanziari più rischiosi sostenga prima degli altri le eventuali perdite o la conversione in azioni. Solo dopo aver esaurito tutte le risorse della categoria più rischiosa si passa alla categoria successiva. Di per sè, il "bail - in" non è il male assoluto, è solo uno strumento, forse potevano essercene altri, o forse no. Ma soprattutto, non è questo strumento che ha causato le crisi finanziare delle banche, ma altri fattori, immagino in primis la cattiva gestione. Darle tutte le colpe, è bersi un'altra delle tante bufale che girano! Saluti Maurilio P.S. Le informazioni sul BRRD e sul "bail - in" le ho prese dal sito http://www.soldionline.it/guide/diritti-investitore/bail-in-e-crisi-bancarie-tutto-quello-che-c-e-da-sapere
Comitato Referendum forno crematorio ultimi banchetti - 17 Gennaio 2016 - 12:44
considerazione
Vorrei intromettermi facendo alcune considerazioni. Sono rimasta negativamente molto colpita dalla scarsa affluenza alla riunione indetta per spiegare ai cittadini a cosa avrebbe portato la cessione di questo servizio. Orbene. Poco pubblico. Perché? Posso supporre che gli abitanti di Fondotoce, Trobaso e Cavandone si possano sentire lontani dal problema inquinamento( ma non da quello economico)..ma i residenti? Abbiamo visto le foto.. Mi aspettavo che gli abitanti di s. Anna invadessero la sala. Perché non si sono presentati? E non mi dite che chi abita li intorno non fosse a conoscenza di questa cosa.. Orbene.. Mi do alcune alternative. 1) non gliene frega niente a nessuno. 2) massima fiducia dell operato della giunta che continua ad avere il consenso dei più. 3) l opposizione, continuando a dar addosso per ogni singola cosa, ha perso efficacia. Tipo al lupo al lupo e poi, quando c'è una battaglia seria, i più pensano che e un altro modo per sgambettare la giunta. Andate avanti voi...
Lettera contro lo spreco alimentare - 12 Novembre 2015 - 00:51
trasparenza
Rendere pubblico (anche con manifesti dell'Amministrazione Comunale) il nome di supermercati o negozi che creano o non creano difficoltà alla cessione di alimentari in prossimità della scadenza, preferendo destinarli alla discarica.
Fisconews: Legge di Stabilità 2015 e TFR in busta paga - 5 Novembre 2014 - 09:02
Il Governo sconsiderato...
L'Italia del futuro sarà una nazione piena di anziani con un apensione da fame. Il nostro Governo sconsideratamente ci dà la possibilità di iintaccare anche questo rispiarmio forzato per avere quella liquidità in più nel sistema con annesso introito. Io non lascerei mai i miei risparmi in mano all'italico imprenditore rapace ma almeno ponete il vincolo di sietemarli i appositi fondi pensione (come già si può fare) o in un deposito bancario vincolato fino al termine della cessione del rapporto di lavoro.
Una Verbania Possibile su dimissioni Tradigo - 2 Novembre 2014 - 15:45
X baldioli
La sua lesiva espressione, sparata a vanvera senza alcuna reale e fondata conoscenza della reale verità, se non quella del solo gusto di voler colpire e diffamare, stia tranquillo, sarà mia cura conservarla per poi chiederle conto nelle sedi appropriate, come avverrà per tutti quei personaggi, anche "politici" locali, che su questa insulsa vicenda ci hanno marciato alla grande, pur sapendo che il mio agire e quello dei miei volontari è sempre stato tutto perfettamente regolare; lo ha pure confermato anche l'Agenzia delle Entrate nel loro verbale di chiusura indagini! Non ci crede? vada a chiederne copia alla cancelleria del tribunale! Poi, mi meraviglio che una persona che aggredisce in questa maniera come ha fatto lei non sa che in questo paese valgono più le conoscenze in certi ambienti dei documenti! Ed è per questo che sto aspettando l'appello, dove tra l'altro porterò ulteriori prove scritte, come le altre ma che nessuno ha letto, che confermano che è stata tutta una messa in scena perché davo/davamo fastidio a qualcuno che doveva coprire cose ben più grosse e gravi! Presto di questo ne leggerà notizia, non si preoccupi. Inoltre, per dovere d'informazione, visto che non è il solo che legge e scrive su questo blog: lo sa quanto erano stati valutati i soli pali danneggiati del pala bpi? (che è quello che noi abbiamo ritirato) €. 7.000; lo sa a quanto ammontavano i costi per il lavoro di smontaggio degli stessi e di tutte le strutture che sono state ridate al Comune?, come l'impianto elettrico, l'impianto luci, l'impianto di riscaldamento, ecc. ecc., più il lavoro degli operai, il noleggio dei macchinari (camion e cestelli) e il ripristino dell'intera area dove oggi si può parcheggiare? €. 36.000; se non è per lei troppo complicato fare due conti, chi ci ha rimesso? Ah, forse le è sfuggito che io/noi, siamo stati attaccati da una lettera anonima, che come sicuramente lei saprà, in questo paese corrotto, basta avere santi in paradiso in certi ambienti per far si che idocumenti diventino carta straccia! Mi spiega però come mai gli amici degli amici politici che mi/ci hanno attaccato su questa vicenda, si sono appropriati di gazebo del pala BPI, senza neppure avere il documento di cessione, ma la cosa è stata messa a tacere? Le do un consiglio per altre occasioni dove deciderà di sputare veleno e sentenze a casaccio, si documenti prima è molto attentamente!
Zacchera: "I perchè delle mie dimissioni" - 13 Aprile 2014 - 10:11
X armandduplessis
Tutte queste vicende "politiche", come tantissime altre, hanno portato una marea di gente come me sempre più a votare per il partito dell'aria fritta; detto questo vengo al dunque, al punto 3 del suo commento: lo sa caro il mio signor so tutto che i soli pali del pala bpi, che è quello che stato donato con regolare procedura ad una organizzazione di volontariato e non per agevolare amici degli amici (CERCHI DI AVERE RISPETTO PER I VOLONTARI, CAPITO!!!!), per come erano conci e inutilizzabili avevano un valore di €. 7.000?? lo sa che ci volevano €. 18.000 per lo smontaggio degli stessi e altri circa €. 16.000 per il rifacimento delle solette, delle canaline di scolo, dei muretti e il ripristino di tutta l'area?? lo sa che queste cifre queste avrebbero dovuto essere a carico dei cittadini?? Mi dica, cosa ci ha rimesso il Comune?? Prima di sparare altre melmate consiglio a lei e ad altri non conoscitori della verità, di andare a Megolo, nella zona del laghetto, per vedere, su un altro terreno comunale (Pieve Vergonte), come sono stati scambiati dei rottami (così sono stati definiti dalla ditta che ha montato il pala bpi e dai tecnici del Comune), con un capiente hangar e una pista aerea per la protezione civile provinciale. La bagarre nata sui media relativa al pala bpi era solo una lite interna, tipo quelle da condominio, poi volutamente fatta degenerare, fra i responsabili locali di quella organizzazione e la loro direzione nazionale, in quanto la stessa non voleva rimborsare e riconoscere delle spese che questi volontari avevano sostenuto, COME PUÒ' NOTARE DALLE DIFFERENZE DELLE CIFRE SOPRA SCRITTE!!! Quindi, caro il mio signor so tutto, prima di sparare a zero ad occhi bendati, vada ad informarsi; guardi, per meglio sviluppare le sue doti di investigatore le do una dritta da seguire per fare chiarezza più oscure sul pala bpi: perché non chiede al Comune chi ha preso i motori del riscaldamento, tutte le sedie omologate, due gazebo posteriori e i gazebo d'entrata del pala bpi; le do un altro aiutino, i gazebo d'entrata li ha presi una associazione locale, non di sicuro vicina agli ambienti di destra (così come per il restante dell'altro materiale), senza neppure avere l'atto di cessione, per poi barattarli con altri gazebo più idonei ai loro scopi, questi fatti come li definisce??? Io lo so come definirli!!!
Zacchera: "I perchè delle mie dimissioni" - 12 Aprile 2014 - 12:04
meditazione e preghiera
sulla vicenda narrata dall'ex sindaco, ciascuno è libero di fare le proprie valutazioni, ovviamente. io, da uomo pio, faccio solamente alcune piccole considerazioni: 1) a roma, prima delle elezioni politiche del 2008, chiedono dal pdl all' on marco zacchera di occuparsi delle candidature degli italiani all'estero. egli, porta il sen. di girolamo. 2) a verbania, il sindaco marco zacchera, scegli come suo addetto stampa, quello che poi egli stesso definirà un gran pettegolo maldicente. 3) si occupa della cessione a titolo gratuito dell'ex pala-bpi. lo cede a suoi ex-amici. e poi è finita come è finita. 4) il sindaco marco zacchera scegli i suoi assessori. e leggete com'è andata a finire. Ora, per tutti vale la presunzione di buonafede, e marco zacchera è certamente, a mio parere, politico onesto. Ma, i fatti restano tali. e probabilmente, il sindaco-parlamentare ha problemi a scegliersi i compagni di strada, evidentemente. E se un uomo politico sbaglia tutte o quasi le scelte, diventa difficilmente difendibile. Consigliamo al dott. marco zacchera un buon periodo di riposo, meditazione e preghiera. segua l'esempio dal nostro Papa emerito Benedetto XVI.
Cristina sul patto di stabilità - 30 Marzo 2014 - 10:05
Paolino x la par-condicio. Pantheon della sinistra
Per la par-condicio un elenco dei degni di sinistra. Mi scuso con tutti coloro erroneamente NON inseriti nell'elenco per errore. Per non infierire non sono inseriti tutti i protagonisti dell'affaire MPS (dove risultano volatilizzati alcuni miliardi di euro e poi fanno le pulci sulle cravatte di Cota...) Vittorio «Alvaro» Antonini. Già responsabile della colonna romana Br, coinvolto sequestro Dozier, arrestato nel 1985, è in semilibertà dal 2000. Ogni giorno entra ed esce di prigione per lavorare all'esterno. Presiede l'associazione culturale Papillon-Rebibbia promotrice della protesta che nel 2004 si è allargata a tutte le carceri Ha avuto l'onore di essere convocato a Montecitorio dalla commissione-giustizia per discutere dei problemi delle galere. Silvia Baraldini. Condannata dalla giustizia americana a 43 anni di galera per associazione sovversiva, è uscita per motivi di salute ottenendo, il 27 dicembre 2002, una collaborazione con la giunta Veltroni. A caldeggiare il rinnovo del contratto di consulenza sul lavoro femminile, nel 2003, fu l'assessore Luigi Nieri di Rifondazione comunista. L'associazione delle vittime ha presentato denuncia in procura, ma temo che non abbia molte speranze di essere accolta. Bernardini Rita (dep Pd): condannata nel 2008 a quattro mesi per cessione gratuita di marijuana, pena estinta per indulto. Ovidio Bompressi, condannato a 22 anni di reclusione per l'assassinio del commissario Calabresi, graziato dal presidente della Repubblica su richiesta di personaggi della sinistra, ma anche di due "moderati" come Clemente Mastella dell'UDEUR e Rutelli della Margherita, può già godersi la definitiva libertà. Castagnetti Pierluigi (dep Pd): rinviato a giudizio per corruzione, prescritto. Anna Cotone. Ex bierre del feroce Partito Guerriglia, coinvolta nel sequestro dell'ex assessore dc Ciro Cirillo, arrestata nel 1982, in semilibertà da anni, lavora dal 2002 nella segreteria politica dell'europarlamentare di Rifondazione comunista, Luisa Morgantini. Crisafulli Vladimiro (sen Pd): sotto inchiesta per abuso d’ufficio. D’Alema Massimo (dep Pd): finanziamento illecito accertato, prescritto. Nonché una serie di voli avuti aggratise. Roberto Del Bello. Ex brigatista della colonna veneta, condannato a 4 anni e 7 mesi per banda armata, oggi lavora al Viminale come segretario particolare di Francesco Bonato, sottosegretario agli Interni per Rifondazione comunista. Sergio D'Elia. Dirigente di Prima linea, sconta 12 anni di carcere. Liberato e ottenuta la riabilitazione, entra nel partito radicale. Nel 2006 viene eletto alla Camera nella lista della Rosa nel Pugno e diventa segretario d'aula di Montecitorio. Fra polemiche e proteste, ovviamente inascoltate. Alessandra De Luca. Anche lei brigatista nel processo Moro, è in semilibertà da tempo. È stata candidata col partito di Bertinotti alle regionali del Lazio, ma non ce l'ha fatta. Genovese Fracantonio (dep Pd): indagato per abuso d’ufficio. Idem Josefa: ministro governo Letta. Dimissionaria per furbate sull’IMU Laganà Maria Grazia (dep Pd): imputata per truffa ai danni dello Stato. Lolli Giovanni (dep Pd): rinviato a giudizio per favoreggiamento , prescritto. Lumia Giuseppe (dep Pd): indagato per diffamazione. Querelato dal suo ex addetto stampa. Luongo Antonio (dep Pd): rinviato a giudizio per corruzione. Lusetti Renzo (dep Pd): condannato a risarcimento per consulenze ingiustificate. Lusi Luigi (Misto-eletto Pd): indagato per appropriazione indebita e calunnia, è attualmente in carcerazione preventiva e resta senatore. Maurizio Jannelli. Già capocolonna romano delle Br, ergastolo per vari crimini (tra cui la strage di via Fani) ha lavorato alla Rai come autore a partire dal 1999. Per il Tg3 ha seguito «Il mestiere di vivere», «Diario Italiano», «Residence Bastogi», fa parte dello staff della trasmissione sportiva «Sfide». Ha scritto «Princesa», libro su un transessuale suicida. Dal 2003 è in condizionale. Filippo Penati: braccio destro di Bersani. Membro di quello che la magistratura def
Dumera: Comitato Alto Verbano chiede le dimissioni di Luisa Papotti - 10 Novembre 2013 - 20:39
Turismo a Dumera
Il Comitato non ci pensa proprio a fare lo sciopero dei telefonini (l'antenna non serve solo per le telefonate). Ho qualche domanda: chi sta facendo un sacco di soldi con la cessione del terreno? E' lo stesso proprietario del borgo? Sarebbe meglio che si facesse un nome perche' da quanto ne so io il borgo hs piu' proprietari tra cui anche degli svizzeri! Lo chiedo sempre per onesta' d'informazione! Per quanto riguarda la strada poi.. Non e' certamente portare la spesa il problema (bisogna essere in forma pero') . Lo sapete che tra i villeggianti di Dumera ci sono anche persone anziane? Oppure per loro Dumera sara' sempre off limits? Questi paladini dell'ambiente sanno cosa vuol dire ristrutturare portando tutto a spalla? Forse quando ci sara' la strada potro' pensare di aprire un b&b cosi' diamo un po' di vita anche a Dumera...
Regione, tagli virtuali per i costi della politica - 16 Maggio 2013 - 12:22
COSTI
Mi piacerebbe sapere quali sono i costi del Pubblico della provincia e della regione. Ieri avete pubblicato che in Piemonte hanno chiuso 6854 aziende artigiane dal 2010 a oggi. Mi chiedo....Se è la piccola e media impresa che sostiene il Servizio Pubblico e i ritmi di cessione attività sono questi dovuti a costi e tasse impossibili da sostenere da dove si prendono i soldi per pagare tutte queste persone? Questo è il motivo per cui non usciremo più dalla crisi. Giratela come volete ma i dipendenti pubblici devono essere proporzionati alle imprese che producono reddito, cosi non funziona...
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti