Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

cina

Inserisci quello che vuoi cercare
cina - nei post
Mostra della Camelia Invernale e Giardini d'inverno - 23 Novembre 2016 - 16:04
Presentate oggi al Municipio di Verbania la XIII Mostra della Camelia Invernale, e la II edizione dei Giardini d’Inverno, per un dicembre in fiore a Verbania e sul lago Maggiore.
"Nel segno della Misericordia" - 28 Ottobre 2016 - 06:01
A margine del fitto calendario di appuntamenti e celebrazioni dedicati all’Anno Giubilare Straordinario, voluto da papa Francesco e dedicato alla Misericordia, questa mostra vuole essere un momento di riflessione e partecipazione da parte di un’artista contemporanea - Laura Zeni - a tale tema.
Istituto Zooprofilattico laboratorio ufficiale identificazione funghi - 17 Ottobre 2016 - 10:23
L’Istituto Zooprofilattico di Torino diventa laboratorio ufficiale per l’identificazione della specie dei funghi epigei, locali o importati. Insieme alla nuova importante attività di tutela del consumatore, l’Istituto lancia una campagna educativa anche per sfatare falsi miti sui funghi.
"Ex Libris: Incisori Cinesi e GiapponesiI" - 7 Ottobre 2016 - 13:03
Sabato 8 ottobre 2016 alle ore 17.30 presso la Sala Esposizioni Panizza di Ghiffa (Vb), l’Officina di Incisione e Stampa in Ghiffa il Brunitoio inaugura la mostra “EX LIBRIS: INCISORI CINESI E GIAPPONESI" a cura di Giulia Grassi. Testo di Paolo Rovegno e presentazione di Giulia Grassi.
Il Maggiore: si parte con Berliner Symphoniker - 29 Settembre 2016 - 18:22
Si apre ufficialmente sabato 1° ottobre 2016 la prima stagione del Teatro del Centro Eventi Multifunzionale Il Maggiore di Verbania.
Malescorto 2016 - 24 Luglio 2016 - 11:27
Giunge alla Diciassettesima edizione Malescorto; la giuria di preselezione ha visionato circa 510 corti, provenienti da 47 nazioni diverse. Negli ultimi 10 anni hanno partecipato 84 Nazioni. Malescorto International Short Film Festival, Malesco 25 - 30 luglio 2016.
10^ edizione di Tones on the Stones - 16 Luglio 2016 - 18:06
Dal 23 al 30 luglio torna la suggestione degli eventi live ospitati nella spettacolare cornice della cava di beola di Trontano (VB): dall'anteprima di “Intra Montes” alla Turandot di Giacomo Puccini, per arrivare ai suoni elettronici di NeXTones e agli omaggi al cinema americano.
A Santa Marta appuntamento con Elise Witt - 14 Luglio 2016 - 19:07
Venerdì 15 luglio 2016, alle ore 21.00 presso la Chiesa in Santa Marta di Intra, si terrà l'esibizione del duo Renato Pompilio -Elise Witt.
Masterclass di percussioni con il maestro Mike Quinn - 9 Luglio 2016 - 07:01
A seguito del successo ottenuto dalla masterclass dello scorso 3 aprile, Anbima Vco, Ente Musicale Verbania e Orchestra di percussioni Waikiki, con il patrocinio del Comune di Verbania, hanno deciso di replicare domenica 10 luglio la masterclass di percussioni con il maestro Mike Quinn, dal titolo “tamburo e timpani”.
Omegna in Gioco - 12 Maggio 2016 - 10:24
Venerdì 13 e sabato 14 maggio 2016 si terrà "Omegna in Gioco" , 150 giochi di ieri per domani. Nella città di Gianni Rodari due giornate di giochi antichi nelle piazze.
Incontro con Leemann Chef vegetariano - 26 Aprile 2016 - 13:01
Nell’ambito delle conferenze “Parasincontra”, organizzato dal Comune di Cannobio, mercoledì 27 aprile 2016 alle ore 21, Pietro Leemann, chef ambassador di Expo2015, presenterà il suo libro “Il Sale della vita” approfondendo il tema: “La cucina vegetariana e vegana: le abitudini alimentari cambiano”.
Masterclass di tamburo e timpani con Mike Quinn - 30 Marzo 2016 - 18:06
Il 3 aprile si terrà presso la sede dell'Ente Musicale Verbania una Masterclass con il Maestro Mike Quinn suddivisa in due momenti : al mattino si parlerà di tamburo rullante, mentre al pomeriggio lasceremo spazio ai timpani.
Miele straniero daneggia produttori locali - 16 Marzo 2016 - 17:05
“L’incessante aumento delle importazioni di miele, soprattutto dall’Est Europa e dalla cina, danneggiano un settore strategico per il territorio: nelle due province, infatti, la consistenza degli apiari è particolarmente significativa, così come la produzione di mieli di qualità e tradizione, dal castagno, all’acacia, al millefiori, al rododendro, quest’ultimo peculiarità del Vco”.
Lago Maggiore Casalinghi alla Fiera Ambiente - 1 Marzo 2016 - 19:06
Le principali aziende del mondo si danno appuntamento ogni anno a Fiera Ambiente - Francoforte per presentare le ultime novità del settore. Anche quest’anno i casalinghi del VCO erano presenti, grazie anche alla Camera di commercio.
Baveno: Eventi e Manifestazioni - 05/13 Febbraio - 4 Febbraio 2016 - 09:02
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno dal 05 al 13 febbraio 2016.
cina - nei commenti
Comunità.vb sul futuro di Veneto Banca - 11 Novembre 2016 - 14:39
non concordo
Sembrerebbe che i veneti siano l'origine del male mentre nella realtà la banca d'Intra era già stracotta prima dell'acquisizione di Veneto banca. Come tutti gli intresi (non come l'amico di Kyrienka che fa gli involtini plimavela in cina d'Intra), so i criteri bislacchi con cui venivano concessi prestiti e soprattutto chi erano i beneficiari, senza considerare la perla dei 100 cucuzzi prestati all'altra stradecotta della finpart di Milano (poi si riempivano la bocca con "la banca del territorio"). L'osso era già stato spolpato e i risparmi già bruciati prima dei veneti. Di poteva essere più fortunati venendo acquistati dalle altre banche pretendenti ma ahimè è andata così. Si sa anche chi sosteneva tale matrimonio. Subito che chiudano tutti gli sportelli o li razionalizzano o li svendono. Comunque vedo tanti licenziamenti. I tempi delle vacche grasse sono finiti.
Marco Sacco ambasciatore del gusto nel mondo - 18 Ottobre 2016 - 08:55
sacco,italianita' e olio
oltretutto,Sacco 2 stelle ,sta facendo da testimonial a ilio di semi.....nn dovrebbe ''testimoniare'' l'italianita' dell'olio extra vergine d'oliva?....e' risaputo che l'olio di semi viene considerato 'serie b'',ed i semi arrivano da paesi tipo cina ed Ukraina....ma tant'e'...all'ambasciatore dell'italianita' ''pecunia non olet''............fate vobis....2 stelle''cadenti''......
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 12:03
Re: Re: Che piega..,
Ciao Giovanni% non parlo di prodotti scadenti, ma di prodotti a basso valore aggiunto. Il telefono della mela, senza il sistema operativo e senza le app non vale niente, o comunque poco. La casa madre non guadagna sulla vendita del telefono, ma sull'utilizzo del telefono, ogni volta che io scarico un'app, anche gratuita, chi la produce paga un ticket a Cupertino. Per questo, purtroppo, non ha più senso produrre alcuni prodotti in Europa. Sembrerà banale, ma un Barolo non lo puoi produrre in cina, e chi lo compra. lo compra proprio perchè è un prodotto "esclusivo", una caffettiera o una padella no! Saluti Maurilio
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 11:11
Re: Che piega..,
Ciao Maurilio, mi meraviglio di legegre questo tuo commento, assolutamente lontano dalla realtà. Ma tu credi veramente che in cina e negli altri paesi emergenti si producano prodotti scadenti o medi. Assolutamente sbagliato. In cina e in altri paesi emergenti sono prodotte merci e beni di alta qualità e tecnologia secondo le specifiche imposte dalla casa madre. Gran parte delle merci è ormai prodotta in questo modo. Secondo voi dove producono i migliori televisori, smartphone o computer? Vi dirò di più. Da quei posti vengono pure i costosissimi capi di abbigliamento che poi viene sirmato dallo stilizta di turno. La qualità è prodotta anche in quei luoghi con stardard imposto con rigorosi controlli di qualità.
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 10:35
la povera Bialetti
Sono completamente d'accordo con Giovanni e con Andrè e la storia purtroppo la conosco benissimo in quanto interessato dalla chiusura Bialetti. Renato Bialetti è stato un buon imprenditore, ma al momento da lui ritenuto opportuno ha venduto l'azienda per monetizzare al suo culmine, quindi sicuramente non è un santo ne un Olivetti, ha fatto i suoi calcoli ed è salito sulla sua Rolls Royce. Di Moka ( fino all'ultimo anno di Omegna) se ne sono sempre prodotte 6 milioni l'anno con mercato costante, sono tutte caxxxxte messe in giro ad arte dalla Rondine ( l'azienda bresciana propretari) le storie che ormai le cialde avevano azzoppato la vecchia Moka FALSO. La verità è che la Rondine, produttrice di padelle ( la padella ha un margine di guadagno bassissimo) pesantemente indebiatata ( 80 milioni), ha trasferito l'intera produzione di Moka da Omegna alla cina e Romania per guadagnarci ancora di piu' e sperare quindi di ripagare i debiti del settore padelle. Questa è la VERITA', si è giocato sul fatto che la gente al di fuori del Vco guarda solo il marchio Bialetti senza interessarsi ne sapere che esse sono fatte in oriente. E negli ultimi anni si sono fatti "flash mob" , mostre e caxxxte varie ricordando la Moka, quando NESSUN politico si è messo seriamente di mezzo 6 anni fa per impedire che la Bialetti di Omegna fosse violentata e uccisa. Io sono sicuro che se si fosse fatto come in Ossola per la chiusura del Crodino a Crodo ( altra pasta e carattere di persone gli ossolani dal mio punto di vista) si sarebbero fatte le barricate e le trincee, portando la questione a carattere nazionale e nazional-popolare e magari la storia sarebbe andata diversamente. Invece si è lasciata gestire la questione alla giunta Quaretta che non ha potuto far altro ( un sindaco da solo) che assistere al funerale. E adesso ci si consola e masturba con le mostre sulla Moka, com'era bella la Moka, la Moka è nata qui, ecc...
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 08:26
Re: Re: Non son sicuro
Ciao Maurilio "E' probabile che anche la Bialetti Industrie produca qualche cosa in cina e zone limitrofe" Ah Maurì... Tutta la produzione bialetti è fatta in cina tranne le moka che sono fatte in Romania e rifinite ad Ornavasso
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 11 Febbraio 2016 - 22:02
Re: Non son sicuro
Ciao Andrè e Giovanni% parlare di localizzazione è improprio. In oriente si producono copie della moka, a dimostrazione di quale sia il valore di questo prodotto. La produzione di Omegna è stata spostata a Brescia, peraltro parecchi anni dopo che Renato Bialetti aveva ceduto l'azienda. E' probabile che anche la Bialetti Industrie produca qualche cosa in cina e zone limitrofe, bisogna però ricordare che l'azienda che porta il nome Bialetti, non è l'azienda originaria, ma un agglomerato di aziende, la ex Rondine, che sfrutta il marchio più famoso, appunto Bialetti, per vendere eprodurre articoli da cucina in tutto il mondo. A dimostrazione del valore di Renato Bialetti, che non inventò nulla, ma che seppe, "solo", valorizzare il marchio, ancora oggi noto a livello mondiale. Saluti Maurilio
Locatelli nuovo Presidente Unione Industriale VCO - 8 Dicembre 2015 - 10:51
X Giovanni %
Caro Giovanni % avevo risposto al tuo commento,ma sono stato censurato dal blog,ma ti avevo solo risposto che il signore in questione importa moltissima merce dalla cina e la imbusta in Italia.spero di non essere censurato per questo Ciao.
VB/DOC e il boicottaggio della privatizzazione delle Poste - 28 Ottobre 2015 - 15:47
Re: anonimo
Ciao sibilla cumana le cose dovrebbero andare di pari passo .... non dico di fare come in cina dove i funzionari corrotti li fanno inginocchiare e poi gli sparano nella nuca.. però qualche cosa si dovrebbe fare di un po più energico di quello che si fa qui ora
Norme sull'accensione del riscaldamento - 12 Ottobre 2015 - 19:25
Andrè, Lei non ha capito.....
Ho scritto che le Leggi (anche sbagliate) si rispettano sin che ci sono e non che le rispetto o le violo a seconda della mia personale convenienza. Quanto ai cambiamenti climatici, agli inquinanti dovuti al gasolio, metano ecc. ecc. mi fa molto arrabbiare il fatto che mentre al popolo viene imposta ogni sorta di obbligo (vedasi la sciocchezza degli Euro1,2,2,4 ecc.) per quel che riguarda le automobili; in questo modo si incentiva la sostituzione della vettura (per chi può permetterselo) come se questa fosse la panacea. Che non lo sia lo prova il fatto che nonostante le sostituzioni, l'inquinamento non diminuisce. Nessuno considera quanto si inquina per produrre una vettura nuova? Dall'estrazione delle materie prime, sino al prodotto finito, quanta energia si deve consumare quindi quanto inquinamento provocare? Non mi si venga a dire che inquina di più una vettura di 10 anni, che il ciclo di produzione di una vettura nuova! Inquinerà un po' di meno della vecchia quando circolerà ma quanto ha inquinato il costruirla? Euro1-2-3 ecc. temo siano "suggerimenti" dati dalle Case costruttrici automobilistiche per assicurarsi le vendite, Case che sono le prime a favorire l'inquinamento. Lo scandalo Wolfswagen ( ed altri costruttori) non le dice nulla? Quanto al protocollo di Kyoto, i primi a non firmare sono proprio gli USA e la cina, nazioni ad alta produzione di inquinamento globale e, specialmente la cina. Grandi dighe come quella delle "Tre gole" che ha provocato e provoca disastri tipo la sconosciuta siccità. i cinesi, non paghi, hanno pensato alla diga Danjiangkou che ha creato più problemi (al popolo) che vantaggi (ai soliti plutocrati), con cambiamenti climatici che si riflettono su tutto il globo. Ed i pozzi petroliferi? Andrè gli inquinanti non si fermano ai confini dei Paesi saggi e virtuosi....purtroppo per gli inquinanti....tutto il mondo è Paese...... Ci sarebbe ancora molta materia su cui discutere. Andrè, temo che al di là delle buone e sagge intenzioni individuali, i soliti speculatori farabutti, abbiano trovato il modo di usare il clima per "farabuttare" e guadagnare ancora di più. Perchè invece di seguire una buona norma della Ue che raccomanda di riciclare i rifiuti come si fa nell'impianto di Vedelago, in Italia si continua a realizzare e bruciare i rifiuti nei così detti "Termovalorizzatori",? Perchè questi "inquinaincrementatori" sono fonte di guadagno per le solite lobby. Per ultimo, Lei non ha dato del fascista a Lupus? ....ha solo scritto: "il me ne frego di fascistica memoria dice tutto di chi è questo personaggio"......non mi pare che gli abbia dato del baciapile?..... Andrè, buona cena, buona sera e buona notte!
FN raccoglie firme contro l'immigrazione - 1 Aprile 2015 - 22:20
...in tutto questo c'è un palese paradosso...
Il sistema economico dominante in occidente, è un sistema economico che si basa sul liberismo e capitalismo, quindi è un sistema economico di "destra". In un sistema economico di questo tipo, ci sarà sempre qualcuno che offre un servizio o un prodotto a un costo più basso. Le fortune economiche svizzere, o quantomeno ticinesi, si basano proprio su questo sistema, pescando in Italia la manodopera a basso costo , sia per l'effetto del cambio che di un regime di fiscale favorevole a frontalieri. Questo permette, per esempio, all'industria orologiera di acquistare in estremo oriente componentistica, a un costo più basso; di assemblarlo in Ticino con la manodopera italiana, che ovviamente costa meno di quella svizzera, e di vendere in tutto il mondo orologi con il marchio "Swiss Made". Ovviamente, in periodo di vacche grasse nessuno si lamenta, gli svizzeri svolgono lavori meglio remunerati e spendono i soldi guadagnati anche grazie agli stranieri (frontalieri o residenti). In tempo di crisi, il primo demagogo che si sveglia, se la prende con l'ultima ruota del carro così aumenta il suo consenso, con annessi e connessi (tutto il mondo è paese!). Qualche cosa di simile, è accaduto in Veneto negli anni 80 e 90, che si comportava come la cina europea, costi bassi, prezzi bassi, tanto lavoro e di conseguenza tanta ricchezza e temo anche tanta evasione fiscale! Poi sono arrivati i cinesi veri e quel modello è entrato in crisi, facendo le fortune dei demagoghi! Che ci piaccia o meno, questo è il modello economico dominante, personalmente penso che sia l'unico modello possibile, anche se con qualche aggiustamento! Un modello spinto al massimo da veri uomini (?) di destra come Ronald Reagan o Margaret Thatcher, non come i destrorsi italioti che si dicono di destra, ma poi "sputano" su questo modello, vedi la raccolta di firme contro l'immigrazione. Questo modello fa si che ci sia sempre qualche qualcuno disposto a fare lavori a un costo più basso, qualcuno che sogna la fortuna e tenta di raggiungerla con tutti i mezzi possibili e qualcuno che vive di espedienti a margine di questo sistema. Non si riuscirà mai a bloccare i flussi migratori ma questo non significa non doverli controllare. Saluti Maurilio
Striscia la Notizia nuovamente a Domodossola - 8 Marzo 2015 - 19:09
per robi
c'entra eccome,dal momento che li vuoi mangiare, affari tuoi,ma se sono tenuti in quel modo, visto che della loro sofferenza non te ne frega nulla,sappi che carne e latte non saranno certo speciali,ma quando la natura si ribellerà a favore di tutte le povere bestiole ,maltrattate ,e spero molto presto ,con qualche epidemia, come è già successo in cina con i polli,e non solo vediamo poi cosa mangi,non capivo perchè mi trovavo a disagio a domodossola,dopo i vostri commenti,mi è tutto chiaro.(aggiungo, anche se il loro destino è già segnato,che è già terribile ,è un motivo in più per rispettarli.)
Mercatone Uno: 60 posti a rischio - 25 Febbraio 2015 - 20:52
roby
non ho tempo per rispondere sulla prima parte, anche se all'università non ho studiato economia, le posso assicurare che per quello che faccio ho dovuto studiarla lo stesso , dunque conosco quando si parla di economia di mercato e no. Solo un punto sui delinquenti e assassini ,io non faccio differenze tra stranieri e italiani né in un modo e né nell'altro , se fosse per me chi delinque lo manderei in un bel posto che si chiama Jakutsk in Siberia orientale , non in carcere ma a coltivare e vendere rose... se fossero politici corrotti o imprenditori corruttori sempre in quel posto però a vendere ghiaccio porta a porta e se eventualmente fossero di un ipotetico partito che io sostengo farei come in cina, li farei inginocchiare e abbassare la testa
Mercatone Uno: 60 posti a rischio - 24 Febbraio 2015 - 23:56
Elastichini...
La commentatrice degli elastichini, per discutere il pericolo di perdita del posto di lavoro ha evocato, indivisuandone le cause originarie delle problematiche: - tutta la storia di 74 anni di regime di comunista; - la cina di Mao, Gran Timoniere e Gran nuotatore, e nell'occasione ha fatto benissimo a ricordaci le contese con la Russia per il controllo della Mongolia esterna e gli scontri fra i soldati cinesi e russi lungo il fiume Amur. - l'attacco dell'Invincibile Harmada all'Inghilterra; - la battaglia di Trafalgar, - la battaglia di Waterloo; - il massacro di 6 milioni di ebrei, - il genocidio degli armeni, - e infine le atomiche su Hiroshima e Nagasaki tanto per non farci mancare nulla. Una macedonia di tragedie e venti storici che... Non voglio essere maleducato. Lascio ai tanti lettori, qui in maggioranza silenti, la libertà di elaborarsi un giudizio.
Mercatone Uno: 60 posti a rischio - 23 Febbraio 2015 - 21:21
per Andrè e per Giovanni
Per Andrè: Lei dice: il Partito Comunista non è più al governo da 25 anni; vero ma c'è stato per 74 anni ed ha prodotto la situazione attuale. Lei sostiene che ora imperversa il liberismo più sfrenato ed ammesso che sia così, il "liberismo più sfrenato" non è altro che la reazione a quei 74 anni. La cina: la cina ha avuto Mao (il Grande Timoniere....e gran nuotatore), il Libretto Rosso, le Guardie Rosse ma di rosso aveva solo questo in quanto, saggiamente, Mao si è ben guardato dal cadere sotto la completa influenza russa. Caso mai, al bisogno, si è servito della Russia. Più volte, nel corso degli anni dichiarò che la cina è la cina. Andrè si ricorda le contese con la Russia per il controllo della Mongolia esterna e gli scontri fra i soldati cinesi e russi lungo il fiume Amur? Forse è per questo tipo di comunismo che i risultati ottenuti dalla cina rispetto alla Russia, si sono rivelati ben diversi. Per Giovanni: come in questo discorso i comunisti c'entrano come i cavoli a colazione? Lo richiamiamo sempre noi? Siamo ossessionati? Ma......i Paesi che ho elencato, per 74 anni, sono stati governati da Cleopatra con suo fratello Tolomeo? Giovanni faccia il bravo........altrimenti tiro fuori..........l'elastichino.......! Buona notte a tutti!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti