Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

cinesi

Inserisci quello che vuoi cercare
cinesi - nei post
Arturo Brachetti a Il Maggiore - 27 Ottobre 2016 - 19:08
Novità nella programmazione 2016/2017 del Teatro Il Maggiore di Verbania. Fuori stagione arrivano due date in anteprima dello spettacolo SOLO. Il nuovo one man show di Arturo Brachetti, venerdì 18 e sabato 19 novembre 2016 alle 21.
"Ex Libris: Incisori cinesi e GiapponesiI" - 7 Ottobre 2016 - 13:03
Sabato 8 ottobre 2016 alle ore 17.30 presso la Sala Esposizioni Panizza di Ghiffa (Vb), l’Officina di Incisione e Stampa in Ghiffa il Brunitoio inaugura la mostra “EX LIBRIS: INCISORI cinesi E GIAPPONESI" a cura di Giulia Grassi. Testo di Paolo Rovegno e presentazione di Giulia Grassi.
Spettacolo di teatro mobile per bambini a San Vittore - 18 Agosto 2016 - 14:01
Continua sino al 24 agosto, a San Vittore a Verbania Intra, lo spettacolo di teatro mobile per bambini (e non solo) di Girovago e Rondella
Teatro mobile su un autobus e un camion - 11 Agosto 2016 - 15:24
A Verbania il teatro mobile su un autobus e un camion di Girovago e Rondella: da oggi sino al 17 agosto a San Vittore a Intra.
Collaborazione tra CNR‐ISE e l'Università Sun Yat‐sen - 19 Maggio 2016 - 17:04
Venerdì 20 maggio 2016, alle ore 11:00, si terrà la presentazione del Progetto di Alta Rilevanza “Efficacia dei diversi processi di disinfezione in uso e sperimentali nella rimozione dei determinanti di antibiotico resistenza nelle acque reflue”.
Tornano i Concerti Ciani a Santa Marta - 19 Maggio 2016 - 10:23
Il Comitato Pro Restauro Santa Marta Intra, anche quest'anno ha il piacere di proporre la prestigiosa rassegna dei giovani maestri e talenti del pianoforte.
Fuori Expo milanese "made in Ossola" - Foto - 20 Giugno 2015 - 10:23
E' stata un'inaugurazione di successo, quella avvenuta giovedì negli spazi dell'Italian Makers Village di Confartigianato, il Fuori Expo ufficiale di Via Tortona a Milano, che fino a lunedì 22 giugno ospiterà un ampio spazio promozionale gestito dai comuni di Santa Maria Maggiore, Formazza e Macugnaga.
I Giardini locali coinvolti in "In nome della rosa" - 24 Maggio 2015 - 18:06
Nei mesi di maggio e giugno, quando le fioriture dei roseti raggiungono il massimo dello splendore, Grandi Giardini Italiani promuove la visita di 33 giardini del circuito, un’occasione unica per conoscere o riscoprire importanti collezioni di rose antiche.
Piemonte: turisti stranieri in crescita - 17 Aprile 2015 - 10:23
Nel 2014 il turismo in Piemonte ha superato i 13 milioni di pernottamenti, in crescita del 3% sull’anno precedente e di quasi il 30% nell’ultimo decennio. Oltre 4,4 milioni invece gli arrivi (+3,8%), con un periodo di permanenza che sfiora i tre giorni.
UNI3 " Incontri Con L'Oriente" - 24 Marzo 2015 - 21:22
Martedì 21 aprile 2015 - Lunedì 18 maggio 2015 presso Biblioteca Civica.
UNI3 " Incontri Con L'Oriente" - 22 Febbraio 2015 - 11:10
Martedì 24 marzo 2015 - Martedì 28 aprile 2015 BIBLIOTECA.
Monologo di Liu Xiaobo - 10 Gennaio 2015 - 09:02
Sabato 10 gennaio 2015,alle ore 17.00: Monologo "Liu Xiaobo, una voce per la libertà". Voce narrante: Paolo Ferrante e Cinzia Mupo, presso la libreria Ubuk a Omegna
Successo del Capodanno in piazza - FOTO + VIDEO - 1 Gennaio 2015 - 11:19
Una piazza Ranzoni gremita di gente ha accolto il 2015, alla festa organizzata dall'Associazione Verbania Gioca in collaborazione con Insieme per Sant’Anna e Associazione Sunalegar.
Riapertura Fondazione Calderara - 4 Maggio 2014 - 07:03
Dal 15 maggio 2014 al 15 ottobre 2014 riapre la Fondazione Calderara di Vacciago di Ameno.
"Il Punto" di Marco Zacchera n°474 - 20 Gennaio 2014 - 13:03
Riportiamo dal sito di Marco Zacchera l'ultimo numero della newsletter "Il Punto", argomenti trattati: Renzi e le chiacchiere – il caso Kyenge – Tar: sentenza politica – ricordiamo i marò – Verbania: serve saper discutere. – provincia: segno concreto.
cinesi - nei commenti
Mercatino di Natale a Cannobio - 9 Dicembre 2016 - 18:24
Re: Mercatini natalizi
Ciao Giovanni%,mi inserisco ''a gamba tesa'' sul tuo commento.......non trovi nulla xche' NON vi e' nulla di particolare/originale,che non si possa trovare in un qualsiasi negozio /grande distribuzione,se non addirittura dai cinesi.Sn oggetti,per la stragrande maggioranza di casi,importati e distribuiti ,li trovi in fiera a Milano,e li commercializzi........complice il climax etc etc,e' ovvio che qualcuno acquista.......nulla di artigianale o giu' di li',neanche di esclusivo.............concordo,mai comprato nulla......tant'e' che ''sfrugugliando''il web,troverai mille offerte di ricerca ''addetti ai banchetti'',quindi nulla a che fare con produttori o roba simile.......salut
Comunità.vb sul futuro di Veneto Banca - 11 Novembre 2016 - 21:25
Re: non concordo
Ciao Hans Axel Von Fersen Credo proprio che il risultato finale sarà max 3 banche nazionali, oddio saranno più francesi, tedesche, americane e cinesi grandi banche che non potranno mai fallire perché troppo grandi, e noi parteciperemo solo alle perdite e mai agli utili, saranno impersonali e sempre più virtuali , così come la moneta che non verrà più nemmeno stampata, ma saranno semplici numeri su server, con programmi informatici dove i conti torneranno sempre e sempre saranno manipolabili, gli unici dipendenti a contratto indeterminato saranno i dirigenti con stipendi osceni e la poca manovalanza contabile, sarà reclutata all'estero come già ora avviene in buona parte, mi raccomando fatevi abbindolare con la bufala del contante è solo per gli evasori, e tutti passate ai pagamenti elettronici. Una banconota da 100 euro passata di mano per cento volte avra sempre lo stesso valore e qualche microbo in più . 100 euro scambiate virtualmente per 100 volte per effetto del grande sogno liberista hanno generato 100 euro alla banca se non molto di più, ed ovviamente quel profitto deriva da una nostra perdita. Ehhh la finanza materia complicata per abbindolare storiella? "Sono tempi duri, il paese è indebitato, tutti vivono a credito... Ad un certo punto, arriva un turista tedesco. Ferma la macchina davanti all'unico albergo ed entra. Posa 100 euro sul bancone della reception e chiede di vedere le camere per sceglierne una. Il proprietario gli dice di scegliere quella che più gli aggrada. Appena il turista è sparito sù per le scale, l'albergatore prende i 100 euro, corre dal macellaio e paga il debito che aveva con lui. Il macellaio va immediatamente presso l'allevatore di maiali al quale deve 100euro e regola il suo debito. L'allevatore, a sua volta, corre a pagare la sua fattura presso la cooperativa agricola che gli procura gli alimenti per gli animali. Il direttore della cooperativa si precipita al pub per saldare il suo conto. Il barman, dà il biglietto alla prostituta che gli fornisce i suoi servizi a credito da un bel po'. La ragazza, che usa a credito le camere dell'albergo con i suoi clienti, corre a regolare i conti con l'albergatore. L'albergatore posa il biglietto sul bancone della reception dove il turista lo aveva posato. Dopo un po', il turista scende le scale e annuncia che non ha trovato una camera di suo gusto, per cui riprende il suo biglietto da 100 euroe se ne va... Nessuno ha prodotto nulla, nessuno ha guadagnato nulla, ma nessuno più è in debito e il futuro sembra molto più promettente
Bando vendita immobile comunale - 3 Novembre 2016 - 13:04
Re: Re: Re: Re: Re: ApriBottega
Ciao Claudio Ramoni,sulla prima parte della tua risposta ,mi trovi pienamente concorde,digitalizz etc etc.....non ultima la concorrenza spietata dei ''wedding photographer'' improvvisati,senza partita iva e doppiolavoristi,settore nel quale il ''di cui sopra ''eccelleva.Sulle colpe dell'amministrazione non mi sono mai espresso,anche perché nulla centra con il settore,trovami il passaggio e ,prima chiedo scusa e poi lo cancello,non ho motivo di coinvolgere l'amm in una chiusura di attivita'...........sul terzo punto,invece,non sono d'accordo.Altre amministrazioni hanno fatto e fanno ''agevolazioni per rinvigorire '' i negozi di vicinato,lo sai anche tu.....dico solo che ,3500 euro e qualche balzello risparmiato,non bastano certo ad invogliare all'apertura di un qualsiasi tipo di attivita' commerciale,tolto Sale VLT,Massaggi cinesi e Ristorazione per Turisti.....ovviamente da solo capisci le motivazioni per cui ho citato 3 esempi di attivita' che ''non vanno mai in deficit''.Ti allego foto del grande Vasil Kiryenka (World Champion),raro esempio di macinatore di km senza mai mollare,con l'espressione ''di marmo'',nella gioia e nella sofferenza,la mia filosofia di vita..........ciao Claudio!!! Dasvidanjia!!!!
Sequestrati a Verbania 17.000 tra vestiti e giocattoli potenzialmente pericolosi - 18 Agosto 2016 - 18:45
CONCORDO
Concordo con lupus ma siamo in Italia ,siamo mica in un paese normale, io mi chiedo piuttosto come mai la guardia di finanza sia intervenuta solo ora , si sa da sempre che nei negozi cinesi la merce è sempre in difformità dalle regole sia italiane che europee.
Campagna non t'azzardare, a chi rivolgersi per un aiuto - 19 Giugno 2016 - 18:56
verba volant......
concretamente,cosa farete?.....di queste iniziative ''teoriche'' se ne vedono mille.....risultati 0....i proprietari ed i gestori delle sale slot del VCO sono sempre piu' ricchi.................un motivo ci sara'.......scatole cinesi.............queste iniziative sono solo autorferenziali,inutili....prendete esempio dalla Confederazione,qualcosa risolverete......saluti
Miele straniero daneggia produttori locali - 16 Marzo 2016 - 22:32
sapienza
Credo che sn i consumatori a sceglire per la qualita' per il resto é un po leggenda metropolitana. Con quell olio sparso in tutta europa ........poi é come dire "chi mangia dai cinesi pur conoscendo la scarsa qualitá"? Tutti son bravi a dire "io nn mangerô mai xche li non son prodotti italiani".....mi spiegate perche a verbania fanno la coda.....li da quelli li.....anni e anni fa il buon Cavour fece distruggere le uniche risaie sicule ai piedi dell'Etna...ebbene i siciliami continuavano a mangiare riso proveniente dal nord....cosi diceva il mio bisnonno.....leggende metropolitane
Stop abusivismo servizi alla persona - 9 Marzo 2016 - 22:30
sibilla e lupus
Gentili amici,Sibilla e Lupus,nn trovo la parola adatta ad esprimere la mia piena condivisione alle vostre parole ed alla vostra analisi.Ovviamente ,lo avrete capito,sono nel ''commercio'' da piu' di 30 anni,(leggi ''commercio'' nell'accezzione piu' ampia,ho fatto parte, e ne faccio parte tuttora,in svariate vesti ,di commerciali,grossisti,dettaglanti,piccoli artigiani).Talvolta,prendo l'esempio dei parrucchieri /estetisti,taluni sono costretti a lavorare nel sommerso,ossia nelle case,per ovvie ragioni di sopravvivenza.I begozi cinesi prosperano,alle 18 della sera,se ti danno una ricevuta,e' la numero 3 della giornata,e ci lavorano in 7....come e' possibile?.Poi,una piega ,perché costa 20 euro?....40000 lire........nn c'e' ragione,ed allora le casalinghe si rivolgono alle ''petineuse'' in casa o si fanno da sole......insomma,i problemi sono molti......quelli delle varie associazioni,vedi sopra,aprono la bocca senza cognizione di causa,si fanno vivi una volta all'anno solo per avere l'obolo forzoso della tessera e poi svaniscono,tanto lo stipendio ce l'hanno garantito.................sarebbe un discorso lunghissimo....mi fermo qua ,per ora...tanto qualche ''toccato nell'orgoglio'' roispondera'.P.S. un tubo di tinta della marca poiu' nota L'O.......,costa dal miglior fornitore 5/6 euro,con offerte varie arrivi a 4,50 euro.....il coiffeur te la mette con 25/35 euro........da un tubo ne escono 3//4 di servizi colori..........quindi spendo 5 euro di tubo e ricavo dai 100 ai 150 euro,netti....piu' tutto l'indotto..piega,taglio,shampoo color......insomma....e' ovvio che ci si rivolga al sommerso o ai cinesi..............ricarichi fuori dal mondo..........
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 12:07
no
Ciao Hans Axel Von Fersen, non è questo il problema. Il brand Bialetti è molto potente commercialmente nel mondo, secondo te perchè anche la Rondine si è fatta ribattezzare Bialetti ? La Moka è Bialetti, cosi come la macchina per la pasta è Imperia, ecc... Chiaro che chiunque le puo' contraffare ( per esperienza lavorativa le caffettiere cinesi sono orrende come fusioni e rifinuture e controlli qualità), come tu sei libero di comprare un casco cinese al posto di uno di marca per andare in moto, o come sei libero di berti la Cola dello spaccaprezzi al posto della Coca Cola. Ma la Moka è Bialetti e in caso di acquisto il nome ha una valenza enorme, e ripeto la Bialetti di Omagna è stata SEMPRE in buon attivo , non diamo la colpa alle capsule o ai cinesi o ai rumeni. La colpa è stata della proprietà bresciana che per pagarsi i debiti ha delocalizzato la Moka, ben sapendo ( diabolicamente geniale) che si compra la Moka perchè ha la garanzia della storicità Bialetti e nessuno sarebbe andato a indagare dove sono state fuse e lavorate.
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 11:24
Re: sara^'
Ciao Max Lavecchia Forse però t'è sfuggita una sentenza di un tribunale italiano che in pratica non riconosce più a bialetti/rondine l'esclusività della proprietà industriale della moka. Tradotto: chiunque può produrre moka. Ritradotto: cinesi producete moka e potete venderle legalmente ovunque nel mondo.
Norme sull'accensione del riscaldamento - 12 Ottobre 2015 - 19:25
Andrè, Lei non ha capito.....
Ho scritto che le Leggi (anche sbagliate) si rispettano sin che ci sono e non che le rispetto o le violo a seconda della mia personale convenienza. Quanto ai cambiamenti climatici, agli inquinanti dovuti al gasolio, metano ecc. ecc. mi fa molto arrabbiare il fatto che mentre al popolo viene imposta ogni sorta di obbligo (vedasi la sciocchezza degli Euro1,2,2,4 ecc.) per quel che riguarda le automobili; in questo modo si incentiva la sostituzione della vettura (per chi può permetterselo) come se questa fosse la panacea. Che non lo sia lo prova il fatto che nonostante le sostituzioni, l'inquinamento non diminuisce. Nessuno considera quanto si inquina per produrre una vettura nuova? Dall'estrazione delle materie prime, sino al prodotto finito, quanta energia si deve consumare quindi quanto inquinamento provocare? Non mi si venga a dire che inquina di più una vettura di 10 anni, che il ciclo di produzione di una vettura nuova! Inquinerà un po' di meno della vecchia quando circolerà ma quanto ha inquinato il costruirla? Euro1-2-3 ecc. temo siano "suggerimenti" dati dalle Case costruttrici automobilistiche per assicurarsi le vendite, Case che sono le prime a favorire l'inquinamento. Lo scandalo Wolfswagen ( ed altri costruttori) non le dice nulla? Quanto al protocollo di Kyoto, i primi a non firmare sono proprio gli USA e la Cina, nazioni ad alta produzione di inquinamento globale e, specialmente la Cina. Grandi dighe come quella delle "Tre gole" che ha provocato e provoca disastri tipo la sconosciuta siccità. i cinesi, non paghi, hanno pensato alla diga Danjiangkou che ha creato più problemi (al popolo) che vantaggi (ai soliti plutocrati), con cambiamenti climatici che si riflettono su tutto il globo. Ed i pozzi petroliferi? Andrè gli inquinanti non si fermano ai confini dei Paesi saggi e virtuosi....purtroppo per gli inquinanti....tutto il mondo è Paese...... Ci sarebbe ancora molta materia su cui discutere. Andrè, temo che al di là delle buone e sagge intenzioni individuali, i soliti speculatori farabutti, abbiano trovato il modo di usare il clima per "farabuttare" e guadagnare ancora di più. Perchè invece di seguire una buona norma della Ue che raccomanda di riciclare i rifiuti come si fa nell'impianto di Vedelago, in Italia si continua a realizzare e bruciare i rifiuti nei così detti "Termovalorizzatori",? Perchè questi "inquinaincrementatori" sono fonte di guadagno per le solite lobby. Per ultimo, Lei non ha dato del fascista a Lupus? ....ha solo scritto: "il me ne frego di fascistica memoria dice tutto di chi è questo personaggio"......non mi pare che gli abbia dato del baciapile?..... Andrè, buona cena, buona sera e buona notte!
Marcovicchio: "E vogliamo essere una città turistica?" - 6 Settembre 2015 - 23:20
Cosa fare?
Cosa fare? Intanto è bene prendere di cosa non va. I vari assessori al turismo dovrebbero sondare tutto questo far prendere coscienza delle condotte "antituristiche" con varie iniziative di sensibilizzazione. Facciamo come i cinesi! Copiamo! Cerchiamo di assimilare qualcosa dai romagnoli....
Sequestrati 28mila prodotti senza marchio di sicurezza - 16 Luglio 2015 - 00:12
Come mai solo ora??????
Io mi sorprendo che anche nella nostra provincia ci si muova solo ora,come mai????? Si sà da sempre che i prodotti cinesi non sono conformi alle normative europee,però continuano a violare le leggi come se nulla fosse,i negozzi vanno chiusi questo è evidente a tutti,ma ormai l'Italia è terra di invasione per chi ne abbia voglia.
PD Vco su sentenza Tar raccolta firme Regione - 12 Luglio 2015 - 12:23
Solo un po'
Se non fosse una cosa drammatica, ci sarebbe da ridere. La signora Trapani non dice che che le cose sono stati regolari, ma che hanno imbrogliato, che hanno effettivamente raccolto firme false, che hanno fatto in modo che la candidatura del loro rappresentante fosse dichiarata valida con una quantità di firme "inventate" ma che il tribunale ha ritenuto comunque non decisiva sul l'esito elettorale. Dopo le primarie in Liguria, dove il PD ha imbrogliato anche al suo interno, ingaggiando migliaia di cinesi per far perdere Cofferati, anche in Piemonte non si perdono le buone abitudini, anche se "solo un po'". Se questa è la discontinuità rispetto alle precedenti amministrazioni, non siamo messi bene. Speriamo che la gente se ricordi, la prossima volta.
Ispettorato del Lavoro trova lavoratori in nero - 8 Luglio 2015 - 12:32
mah
mah valerio se servono 12 dipendenti evidentemente non ne bastano 6....e se gli assumi regolari ti mangia tutto il guadagno per non dire aumento studi di settori ecc.ecc......se non detassi il lavoro non se ne esce......i cinesi sono altra cosa quelli di lavoro agli italiani non ne danno anzi lo portano via........
Ispettorato del Lavoro trova lavoratori in nero - 8 Luglio 2015 - 12:08
...acqua calda....
...grandi fette di salame sugli occhi,per non vedere che,ad esempio,nei ''grandi magazzini cinesi'' ,proliferati nel VCO ,ci lavorano,come minimo,dai 10 ai 20 dipendenti,nella totalita' dei casi di eta' compresa tra i 18/22 anni,che non parlano neanche italiano.Xche' li' i controlli non li fanno?Per mantenere tutti quei dipendenti,se fossero ''regolari'',non solo ''in regola'',dovrebbero sborsare piu' di 30000 euro mensili.........mah....
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti