Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

clan

Inserisci quello che vuoi cercare
clan - nei post
Pensieri e Parole - Omaggio a Lucio Battisti - 22 Luglio 2017 - 13:01
Pensieri e Parole - Omaggio a Lucio Battisti. Domenica 23 luglio 2017 – ore 21.00 presso il Teatro Il Maggiore.
Scout al Muller di Intra - 15 Febbraio 2017 - 16:21
È ripresa con l’anno nuovo l’esperienza di servizio chiamata “noviziato” dei ragazzi Scout del clan di Pallanza 1 presso la Casa di Riposo Muller di Intra.
“Verbania, città che sogna” - 27 Maggio 2016 - 11:27
Il clan Azimuth del gruppo scout Verbania 1 presenta il progetto “Verbania, città che sogna”: il 28 e 29 maggio in P.zza Ranzoni.
Fronte Nazionale su abolizione Prefettura - 14 Settembre 2015 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Fronte Nazionale Verbania, riguardante la futura abolizione della Prefettura.
Letteraltura: sabato tra disegni, Rwenzori e Scampia - 26 Giugno 2015 - 10:23
Sabato 27 giugno 2015, proseguono gli eventi di Letteraltura, da Matteo Pericoli e cosa vedono e pensano cinquanta scrittori guardando, attraverso il disegno, fuori dalle proprie finestre, alle cartoline dal Monte Rwenzori terza montagna d'Africa, al teatro con "Al di là della neve. Storie di Scampia".
Voobstock 2015 - 29 Maggio 2015 - 10:23
Si terrà sabato 30 maggio, presso il parco di Villa Maioni, la terza edizione di Voobstock, la dodici ore di musica no stop.
18^ edizione de La Fabbrica di Carta - 20 Aprile 2015 - 17:52
Il salone del libro degli autori ed editori del VCO, si terrà a Villadossola, da giovedì 23 aprile a domenica 3 maggio 2015.
Vega Occhiali Rosaltiora Verbania vince all'esordio - 20 Ottobre 2014 - 15:05
Vittoria da due punti per Vega Occhiali Rosaltiora Verbania all’esordio nel campionato di Serie D 2014/2015 al ‘PalaManzini’ contro Union for Bussola Beinasco, seguita a Verbania da un gruppo di tifosi vocianti, chiudendo sul 3-2.
Ballo delle Debuttanti 2015 - 5 Ottobre 2014 - 19:33
Lunedì 6 Ottobre 2014 ore 11,00, presso la Sala Azalea Regina Palace Hotel Stresa, si terrà la presentazione del Ballo Debuttanti Stresa 2015, come sempre organizzato dal APEVCO.
La Befana tra laghi, monti e valli - 2 Gennaio 2014 - 09:02
Vi segnaliamo i molti appuntamenti proposti nel VCO, per vivere insieme l'arrivo della Befana.
Maurizio Lupi a Verbania - 25 Ottobre 2013 - 14:00
Presenzierà alla mostra “Il sorriso della libertà. Tommaso Moro, la politica e il bene comune”
Gurro & Scozia, festa del “clan Perduto” - 11 Luglio 2013 - 09:41
Il prossimo 13 e 14 luglio il piccolo comune di Gurro (242 residenti) nell’alta Valle Cannobina (VB) festeggia il 40° anniversario della sua affiliazione ad un clan Scozzese.
Legambiente: "Ecomafia 2013" in Piemonte - 10 Luglio 2013 - 18:35
“Contro le mafie gli enti locali possono fare molto. Pronti a collaborare per una commissione regionale Antimafia”. Nel 2012 in Piemonte 799 infrazioni, 757 persone denunciate, 3 arresti e 139 sequestri.
PD Vco attacca su nomine e figli - 15 Gennaio 2013 - 09:43
Il Partito Democratico del Vco, ha diramato un comunicato in cui polemizza duramente sui candidati alla carica di Commissario della Fondazione Cariplo. Le accuse riguardano parentele nelle nomine.
La mafia si tenne il tesoro, anche a Verbania - 18 Dicembre 2012 - 09:44
Castelli, ville, tenute: oltre 400 immobili sequestrati ai clan rimangono ancora in mano ai familiari dei boss. Dal Piemonte alla Sicilia, così lo Stato si arrende, anche a Verbania uno di questi tesori.
clan - nei commenti
"Problemi con il nuovo NUE 112" - 3 Agosto 2017 - 07:42
nue 112
Concordo pienamente con quanto scritto dal sindacato dei Vigili del Fuoco, anzi, confermo che sul fronte del soccorso e dell'emergenza questa ennesima imposizione dell'Europa è un vero buco nell'acqua. Fino a poco più di un mese fa tutte le chiamate di soccorso fatte ai numeri istituzionali (118 Emergenza Sanitaria, 112 CC, 113 Polizia, 117 Guardia di Finanza, 115 Vigili del Fuoco), venivano evase in tempo 0, oggi invece, con questo nuovo call center, i tempi di attesa, sia per il cittadino che per gli Enti sopra menzionati, SI SONO TRIPLICATI, aumentando di gran lunga il disagio per chiunque avesse necessità di un aiuto o di essere soccorso. Questo è solo uno dei tanti fallimenti del sistema "europa", gestito in Italia da questo clan di ciarlatani che, per ubbidire alle lobbi bancarie e ai poteri forti della finanza, sta svendendo e mettendo in ginocchio questo nostro Paese, nonostante siano stati definiti incostituzionali da Matterella quand'era Presidente della Corte Costituzionale. Finchè non troviamo la forza di ribellarci a questo sistema, cercando di salvare quel poco che rimane di questo sfacelo, lasceremo alle generazioni future solo macerie. Solo per rinfrescare la memoria: Il principio della sovranità popolare si inserisce tra i principi fondamentali della Costituzione della Repubblica Italiana. L'art. 1 della Costituzione afferma che l'Italia è una Repubblica, fondata sul lavoro e che la sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. La sovranità è fonte di legittimazione del potere degli organi costituzionali: ciascun organo costituzionale è tale e può esercitare la propria funzione perché trova legittimazione e fonte prima nel popolo; non esiste, quindi, organo che sia estraneo alla sovranità popolare; per tale motivo gli organi costituzionali sono anche detti organi sovrani, (aggiungo, legittimati quando fanno gli interessi del popolo).
Paolo Ravaioli nuovo segretario provinciale PD - 1 Marzo 2017 - 15:41
Re: UN CONSIGLIO....
Ciao SINISTRO CONDIVIDI 1 marzo 2017 11:40 NAPOLI Napoli, camorristi del clan più potente in città si iscrivono al Partito Democratico Affiliati al clan Contini tesserati al PD. Il clan egemone nel centro città ha inserito suoi affiliati tra gli iscritti al partito. A denunciarlo alcuni militanti dello storico circolo di San Carlo All'Arena in una lettera alla segreteria provinciale del Partito Democratico. CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SU 3.608 COMMENTA A Napoli c'è un nome che più di tutti vuol dire camorra, quel nome è Edoardo Contini. Il suo clan non ha mai vissuto "scissioni", il suo territorio gli è sempre stato fedele. Eduardo ‘o romano è stato la chiave di volta dell'Alleanza di Secondigliano, il cartello che ha egemonizzato per oltre 20 anni Napoli. Non c'era grammo di coca o appalto che si realizzasse senza il placet dell'Alleanza ed Edoardo Contini ne era il reggente. Co-fondatore insieme al defunto Gennaro Licciardi, Gennaro ‘a scigna e il giuglianese Francesco Mallardo alias Ciccio ‘e Carlantonio del gruppo criminale più potente della città ne è diventato il leader grazie alla sua capacità di unire "plata y plomo". Una grande capacità diplomatica che gli ha permesso una latitanza durata durata 7 anni lontano dal suo quartiere: San Carlo all'Arena. Anche mentre era in fuga il suo clan non ha mai ceduto, non si è mai diviso, è rimasto compatto intorno all'ultimo padrino di Napoli. Oggi, nonostante il Romano sia in carcere, i Contini sono ancora l'ultimo gruppo camorristico capace di resistere alle "paranze" dei baby-boss. I suoi affiliati controllano il centro città ma soprattutto controllano San Carlo All'Arena, uno dei quartieri più popolosi di Napoli. LEGGI ANCHE: Caos PD a Napoli: presunta compravendita di tessere del partito a Miano A San Carlo c'è anche una sezione storica del PD. Una di quelle che sta lì da quando il PD si chiamava ancora Partito Comunista Italiano. Ma a San Carlo All'Arena – come in tanti altri circoli – c'è aria di congresso e i ras locali hanno iniziato la solita infornata di tessere. Dal primo gennaio al 14 febbraio a Napoli – al Partito Democratico – si erano iscritti in 2000, ovvero 300 iscritti a settimana. Poi scatta quello che nessuno poteva prevedere: la scissione, il congresso. Ed ecco che i ras delle tessere iniziano ad imbarcare iscritti: dal 14 febbraio al 28 febbraio, 30 mila persone avrebbero preso la tessera del Partito Democratico, una media di 15 mila a settimana. Nel PD tessere sono importanti: ogni 10 iscritti si ha diritto ad un delegato al congresso. Più tessere uguale più delegati, più delegati uguale più potere. continua su: http://napoli.fanpage.it/napoli-camorristi-del-clan-piu-potente-in-citta-si-iscrivono-al-partito-democratrico/ http://napoli.fanpage.it/
Quartiere Intra l'ulimo verbale - 7 Marzo 2015 - 09:02
Quartiere Intra
Vedo che ci sono degli integerrimi personaggi che farebbero la barba a Billy the Kid in fatto di sparare a zero su tutto e tutti; vado un po a naso: 1) il quartiere di Intra sta lavorando bene e a gratis per il bene della collettività, preparano dei verbali operativi e, guarda caso, nel momento in cui si deve decidere viene a mancare la maggioranza, questo perchè gli assenti sono preventivamente e volutamente stati sollecitati dai franchi tiratori a non partecipare per mettere in crisi il presidente e i consiglieri del quartiere; 2) il presidente e i consiglieri, tutti volontari, per far si che le cose prendano la giusta via se ne fregano e vanno avanti, (e fanno bene, non come certi clan di frustrati "politici" locali trombati che giocano); 3) alcuni franchi tiratori (che fanno parte del clan di quelli del non fare perchè non comando io), godono nel commentare che la riunione non può essere considerata valida per la mancanza "legale" dell'intero consiglio. In sole 3 considerazioni ho cercato di tracciare di come non possono funzionare le cose in questa città e, di riflesso, in questo paese. Solo ieri l'altro mi è stato detto chi sono in realtà certi di questi speciali personaggi, che a volte, pur di scrivere le loro melmate falsano persino anche il nome (e fanno bene perchè se fossi in loro mi vergognerei conoscendo il passato). Facendo quindi il sunto di quanto sopra, mi sento di dire a questi personaggi che chi sceglie di lavorare a gratis in queste realtà (quartieri), CHE NON SONO LA POLITICA DELLE MIGLIAIA DI EURO MENSILI, le decisioni e le cose vanno condivise assieme, a prescindere se ci si trova a presiedere o dall'altra parte della barricata, perchè di mezzo c'è il bene dei cittadini e della città, quindi, il continuare a sparare sentenze e remare contro non porta di sicuro a niente di costruttivo. Una sola domanda spontanea, da cittadino: ma a voi del bene della città e dei cittadini vi interessa qualcosa? no perchè sapete, dal vostro atteggiamento mi sembra proprio il contrario!
E' morto Franco Nicolazzi - 23 Gennaio 2015 - 22:11
Etica e Morale
Fuor di dubbio il Ministro Nicolazzi amava il territorio in cui è nato è vissuto , ma ciò non toglie che il primo dovere di chi si occupa della cosa pubblica è la sua integerrima moralità . Lei cita il discorso di Bettino Craxi alla Camera, ,, tutti rubano nessuno ruba, questa era la sintesi del suo discorso ...io invece le cito Enrico Berlinguer : I partiti hanno occupato lo Stato e tutte le sue istituzioni, a partire dal governo. Hanno occupato gli enti locali, gli enti di previdenza, le banche, le aziende pubbliche, gli istituti culturali, gli ospedali, le università, la Rai TV, alcuni grandi giornali. Per esempio, oggi c'è il pericolo che il maggior quotidiano italiano, il Corriere della Sera, cada in mano di questo o quel partito o di una sua corrente, ma noi impediremo che un grande organo di stampa come il Corriere faccia una così brutta fine. Insomma, tutto è già lottizzato e spartito o si vorrebbe lottizzare e spartire. E il risultato è drammatico. Tutte le "operazioni" che le diverse istituzioni e i loro attuali dirigenti sono chiamati a compiere vengono viste prevalentemente in funzione dell'interesse del partito o della corrente o del clan cui si deve la carica. Un credito bancario viene concesso se è utile a questo fine, se procura vantaggi e rapporti di clientela; un'autorizzazione amministrativa viene data, un appalto viene aggiudicato, una cattedra viene assegnata, un'attrezzatura di laboratorio viene finanziata, se i beneficiari fanno atto di fedeltà al partito che procura quei vantaggi, anche quando si tratta soltanto di riconoscimenti dovuti. Franco Nicolazzi ha partecipato a questo sistema ? Da parte mia può aver premuto per aver fatto costruire tutte le autostrade o le superstrade d'Italia ,ma ciò non toglie è che chi gestisce la cosa pubblica ha una responsabilità etica e morale che va al di là di ogni cosa. In Germania un ministro poco tempo fa si è dimesso perché ai tempi universitari aveva copiato un pezzo della tesi di laurea . Ora Lei dice che sono schierato? sicuramente lo sono schierato , dalla parte di chi fa politica solo per la passione ,che sia di sinistra o che sia di destra. Non scendo da una cattedra sulla quale non sono mai salito , ma non rimpiago colui o coloro hanno massacrato l'Italia con il loro modo di gestire lo Stato (con la S maiuscola)
Funivia Mottarone salva, piste da sci a rischio - 29 Novembre 2013 - 15:56
Rimaniamo nel Medioevo
E' vero. Grazie al poter di un clan rimaniamo nel Medioevo. E' vergognoso poi far pagare il passaggio su una stradaccia fatiscente.
Funivia Mottarone salva, piste da sci a rischio - 29 Novembre 2013 - 13:04
Una vergognosa servitu' medievale
E' una vergogna che una realta' come il Mottarone debba essere soggiogata dal clan Borromeo, cominciando dalle piste da sci e passando per il medievale pagamento del pedaggio per poter salire in vetta su di una strada fatiscente e pericolosa. Per non parlare poi di altri balzelli medievali che il clan incassa, dalla navigazione, alle accise sulla pesca. Nel 2013 non sarebbe ora di finirla con queste schifose tassazioni da 1500 ?
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti