Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

classica

Inserisci quello che vuoi cercare
classica - nei post
Musica in Quota: doppietta il 12 e 14 agosto - 11 Agosto 2017 - 15:08
Dopo la tappa “bassa” all'Alpe Mastrolino, il festival risale in Val d'Ossola recuperando una data cancellata per maltempo e con l'attesissimo concerto di (pre) Ferragosto.
Il Maggiore stagione 17/18: Sokolov, Branciaroli, Frassica, Pasotti, Placido, Ughi - 26 Luglio 2017 - 10:23
Si apre domenica 15 ottobre 2017 con la grande musica la seconda stagione del Teatro del Centro Eventi Multifunzionale Il Maggiore di Verbania.
Quasi 500 alla Traversata del Lago di Mergozzo - 26 Luglio 2017 - 09:16
La ASD Dimensione Sport, domenica 16 Luglio, ha organizzato a Mergozzo la traversata del lago, anche quest’anno in memoria del caro amico Luca Dresti.
Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 18 al 23 luglio - 17 Luglio 2017 - 15:03
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 18 al 23 luglio 2017.
Un Paese a Sei Corde 2017 - 14 Luglio 2017 - 16:01
Vi segnaliamo i prossimi appuntamenti della rassegna musicale itinerante per chitarra acustica, classica e contemporanea, Un Paese a Sei Corde, giunta quest’anno alla sua 12ma edizione.
Musica in Quota all'Alpe Casalavera - 8 Luglio 2017 - 10:23
È stato un grande successo il primo appuntamento di Musica in quota dello scorso 18 giugno a Pian d'Arla, con una presenza numerosissima di escursionisti e amanti del canto popolare; ora si guarda alla seconda tappa, quella di domenica 9 luglio all'Alpe Casalavera del Lusentino, ai piedi del Moncucco.
Lago Maggiore Danza 2017 - 28 Giugno 2017 - 11:27
L’edizione 2017 dello Stage Estivo “Lago Maggiore Danza” si svolgerà da domenica 2 a sabato 8 luglio. Organizzato e ideato dalla presidente Elena De Zuani di “Ecole de Danse” Borgomanero e Verbania, che con i suoi trentacinque anni di attività è la più storica Scuola di danza nel territorio a favore della cultura per le arti classiche della danza, della musica e delle tecniche coreutiche in generale.
“Opere d’arte in menu” - 21 Giugno 2017 - 23:29
Le Nature Morte di Agostino Verrocchi, pittore del tardo 500, sono tra i ‘pezzi forti’ di un evento unico, che dopodomani porterà a Verbania una serata dedicata all’arte e all’alta cucina: succederà, come detto, il 23 giugno, venerdi, a partire dalle ore 20, nella prestigiosa cornice del Ristorante Milano a Pallanza.
Arriva il Mercato Europeo - 21 Giugno 2017 - 10:23
Ritorna a Verbania, questa volta ad Intra in Piazza San Vittore, il Mercato Europeo, meglio conosciuto come Euromercato.
Teatro di Locarno presentata la stagione 17/18 - 19 Giugno 2017 - 11:27
E’ aperta la campagna abbonamenti per la stagione di prosa 17 – 18 del Teatro di Locarno. Dieci titoli per venti serate da ottobre ad aprile, compongono il cartellone disegnato dal direttore artistico Paolo Crivellaro, che ha presentato la stagione martedì 13 giugno insieme a Diego Erba Presidente dell’“Associazione Amici del Teatro di Locarno“.
Musica in Quota 2017: la magia delle note sale in vetta - 17 Giugno 2017 - 11:27
Fino a settembre dodici appuntamenti (gratuiti) per l'undicesima edizione. Scenari mozzafiato incorniciano proposte musicali live in quota. Non capita così spesso di poter assistere a concerti di qualità, circondati da vette che raggiungono i 3000 metri e, a due passi, un camoscio o una marmotta, anch'essi spettatori attirati dalle sette note.
Un Paese a Sei Corde 2017 - 15 Giugno 2017 - 13:01
Un Paese a Sei Corde è una rassegna nomade, dedicata alla musica di oggi per chitarra (acustica o classica), che privilegia la ricerca di nuove sonorità, di forme musicali e compositive che sappiano coniugare le esperienze più diverse al di là dei generi.
Presentata la stagione di Santa Maria Maggiore - 11 Giugno 2017 - 15:03
Tra gli appuntamenti più attesi spiccano la mostra d'arte dedicata al ritratto femminile, l'inaugurazione della Casa del Profumo, la nuova De.Co. per il prosciutto tipico vigezzino, il Campionato Europeo di Canicross, la ricchissima quinta edizione di Sentieri e Pensieri e i grandi eventi fino a Natale.
Ascona Music Festival - 23 Maggio 2017 - 15:03
Il significato dell'ottava Edizione dell'Ascona Music Festival sintetizza una profonda necessità implicita nelle parole Insieme e Musica. Lontani da 'slogan' e frasi senza contenuto, i grandi compositori presenti nel Festival, Beethoven, Mendelssohn e Schumann, rappresentano la sinergia che la Musica è capace di trasmettere quando esiste un proposito comune che rende amici, fratelli, compagni di viaggio, in un insieme sonoro che crea elevazione.
BellaZia: La Torta di Mele - 21 Maggio 2017 - 08:00
Un grande classico, la torta delle mele della nonna, un dolce godibilissimo a tutte le ore fragrante e profumato che piacerà sicuramente a tutti.
classica - nei commenti
Francesca Accetta nel Club forza Silvio Verbania - 12 Aprile 2017 - 07:06
Beh. ..
Vuoi mettere a confronto con una classica bellezza di sinistra?...
Incontro con la fumettista Takoua Ben Mohamed - 10 Marzo 2017 - 12:45
Rappresenta veramente le coetanee della sua fede?
Ho approfondito la vicenda attirato da bel sorriso della ragazza e anche perché conosco bene la Tunisia. Per impegni personali non sono andato all'evento ma ho letto le sue tante interviste e i suoi fumetti facimente reperibili in rete. Il tutto mi ha fatto rimanere molto perplesso. Lei rappresenta la classica ragazza tunisina? Assolutamente no. Le ragazze in tunisia non portano il velo. In giro per Tunisi si ritrovano ragazze, magari non in minigonna, ma vestite normalmente con jeans, camicietta o maglietta. Dopo il matrimonio una parte di queste decide di portare il velo. A confermare il tutto c'è pure la ritrosia dei genitori di Takoua Ben Mohamed di farle indossare il velo in età così giovanile proprio come nelle normali abitudine tunisine. Il velo indossato dalla sorridente fumettista poi non è assolutamente quello tradizionale indossato dalle donne tunisine che consiste in un leggero foulard molto colorato avvolto intorno ai capelli molto più simile a quello che una volta portavano le nostre signore di una certa età. A mio avviso Takoua Ben Mohamed non rappresenta il fenomeno intregativo delle sue coetanee. Mi sembra che la ragazza abbia voluto crearsi un personaggio. E' una specie di autoesibizione che serve per veicolare le sue espressioni artistiche. In quest'ambito si spiega anche la tipologia di velo che indossa, di foggia diversa da quella tunisima ma molto più teatrale per esibilre uni situazione femminile appartenente a quella confessione. In caso contrario ci troviamo solo di fronte a una ragazza che vuole esibire il proprio credo confessionale. Non credo che la fumettista possa rappresentare la situazione delle ragazze musulmane di origine straniera residenti in Italia. Ho pieno rispetto per leloro difficoltà e i drammi personali e credo proprio che non possono essere espressi dai fumetti, peraltro molto banali, di Takoua Ben Mohamed. Occasione persa.
Nuovo Direttore Sanitario al Muller - 6 Marzo 2017 - 12:06
Re: Particolarmente apprezzato nella
Ciao Giovanni..e' la classica ''supercazzola''..........di '''...antana memoria.''......eh eh eh
Contributi regionali per il diritto allo studio - 21 Dicembre 2016 - 16:32
la differenza
La differenza sta appunto nel fatto che non basta possedere un computer ma ci sono costi aggiuntivi che non tutti possono permettersi: non so quanto guadagniate voi, ma conosco famiglie che non possono permettersi di spendere soldi in computer ed internet. Perchè non permettere loro di presentare la classica istanza in carta? E piantiamola col dire che così si risparmia la carta, chè anche quelli che piantano i pioppi appositamente per farne carta devono pur vivere, come devono vivere le cartiere ed i loro dipendenti e via nella catena produttiva.
M5S sui fatti di Arizzano - 23 Novembre 2016 - 16:42
Re: Re: 5 Stelle DNA di sinistra
Ciao privataemail. Non ho capito la tirata. Sono d'accordo con te, mica ho detto cose diverse. Solo che l'origine del movimento è essenzialmente di sinistra radicale. Che poi ci sia una natura onnicomprensiva del movimento nulla di male. Diciamo che a naso non mi pare abbia idee da considerare di destra classica. Tutto qui
Episodio razzista a Baveno - 9 Ottobre 2016 - 14:11
purtroppo...
Se le tombe profanate sono di qualche "fascista" è cosa buona d giusta disegnare una bella stella a 5 punte o una falce e martello, se si tratta di qualche intoccabile partiìgiano o "padre della patria" allora è sacrilegio.... La classica democrazia a corrente alternata dei soliti sinistri...
PD: "Grazie a Massimo Forni. No alle strumentalizzazioni" - 28 Agosto 2016 - 16:32
Re: Giovanni% dai retta....
Ciao lupusinfabula, assolutamente no. Il commento di Paolino è completamente al di fuori della realtà e completamente privo di qualsiasi elementare cognizione giuridica e istituzionale. Si tratta di capire l'ABC dell'entd Comune. È la classica solita polemica scritta a vanvera. Per fortuna Maurilio c'è... P.S la maggioranza in Consiglio conta moltissimo. Approva spese, bilanci ecc.
Giro in Rosa: le foto dell'arrivo a Verbania - 11 Luglio 2016 - 14:10
professionismo e disagi
ripeto il concetto,con cognizione di causa.........nessun disagio se attendi un quarto dìora il passaggio dei ciclisti,un soffio e sono via,strade libere,pace amen....altro e' un circuito,allora le cose si complicano....dalla testa della corsa alla fine,mato scopa,ne passa di tempo,ed e' gia' ora che il gruppo si sta ripresentando,tant'e'.......cmnque,altro discorso e' un grande Giro o una grande classica.......queste ragazze,che si autodefiniscono ''prof'',nn sono equiparate neppure agli allievi o agli juniores.........nn vedo quindo perché dare tutt QUESTA ENFASI AL gIRO FEMMINILE..........NN SONO UN MASCHILISTA,MA QUESTI SONO I FATTI....RIBADISCO....SONO DEL SETTORE,GIUSTO PER SGOMBRARE IL CAMPO DA DUBBI,IL PRIMO A SEGUIRE EVENTI SPORTIVI.........
Il Maggiore: Marchionini risponde a Zacchera - 20 Giugno 2016 - 20:56
inaugurazione
Ecco il commento perso nei meandri della rete. Se fossi stato Arroyo, anche se avessi abitato in via al tubettificio, all'inaugurazione non ci sarei andato. Uno spettacolo valido solamente per il pubblico italiano e per per di più medio basso livello. E' vero, i nomi erano noti ma, da quello che m'han riferito, ma lo spettacolo non era nemmeno granché. Per un'inaugurazione di un opera del genere che ambisce ad essere un teatro di livello almeno extraprovinciale doveva esserci un grande concerto di musica classica con un orchestra sinfonica. Non dico l'orchestra della Scala o i Berliner Philharmoniker o Morricone ma una delle tante orchestre, diciamo di serie B - con rispetto parlando - come la Verdi di Milano che sicuramente avrebbe avuto un costo inferiore ai 4 attori e nemmeno si doveva pagargli il pernottamento. Sarebbe stato un evento importante e di spessore. Lo spettacolo di Rocco e dei suoi amici non se lo ricorda più nessuno
Mercato Europeo e Street Food - 9 Giugno 2016 - 17:51
minestra riscaldata
Ciao Giovanni% certo, ben venga qualsiasi manifestazione che porta movimento, ci mancherebbe. Dico solo, e parlo in generale, che in questo ultimo periodo, ovunque e non solo a Verbania, questa smania di concentrarsi sul "food" sta un poco esagerando; ma è la moda del momento. Non era certo una critica, nè tanto meno voglio rovinare la festa, dico solo che grazie al questa mania del cibo (in tutte le sue declinazioni) mi sta "annoiando". Alessandro.. è inutile negare che rispetto ad una manifestazione "classica" (che sia di musica, teatro, intrattenimento..) sia "facile" fare una manifestazione - che beninteso io non voglio ne saprei organizzare - in cui gruppi organizzati di cucinieri si radunano e fanno il lavoro per cui sono pagati e infatti anche nel nostro territorio questo genere di manifestazioni prolificano ovunque e si sovrappongono, a volte, alle storiche kermesse culinarie locali (grigliate, pesciolate etc). Ripeto non era una critica ma un'analisi dello stato dell'arte.
De Gregori non verrà dopo le critiche di Zacchera - 9 Maggio 2016 - 13:52
concerto De Gregori
A mio parere il famoso cantautore italiano non conosce neanche l'esistenza del CEM, se andate a vedere il sito web di De Gregori ci sono tutte le date della tournè 2016 e mai è apparsa la data di Verbania questo non da oggi ma da mesi. Poi aggiungo per motivi di etica professionale non avrebbe mai suonato per 500 persone, il concerto di un folksinger è un momento importante d'incontro con i suoi ammiratori e Francesco non ne avrebbe lasciato fuori nessuno. D'altronde il grosso problema del teatro Maggiore è proprio la capienza che ne determina anche il costo dei biglietti per qualsiasi tipo di spettacolo (teatro, concerto jazz, rock, classica etc.)
Interrogazione su De Gregori e inaugurazione Il Maggiore - 1 Maggio 2016 - 15:39
Musica vera
Personalmente avrei optato , per inaugurare il nuovo teatro (così era nato ) , per una serata di musica classica . Ovviamente programmandola per tempo facendo un tam tam promozionale e non così come tentano di fare , un mese prima decidono cosa fare , rischiano di fare una figuraccia come per i " frontalieri con le ali". Una inaugurazione , ripeto INAUGURAZIONE , andava programmata da mesi e non in questo modo dilettantistico. In questo modo a quella che doveva essere una struttura trainante e di richiamo turistico viene data un'immagine scadente ,da serie B . L'inaugurazione era la giusta occasione per puntare in alto , molto in alto.
Il Re dei commentatori 2015 - 6 Gennaio 2016 - 12:36
nuova classifica
Ho riscritto la classifica (escludendo chi ha inserito meno di 100 commenti) relazionando i commenti con i like ricevuti. Questa classifica vuole premiare la qualità dei commenti rispetto alla quantità. Ecco la nuova classica: Senza sorprese al primo posto Lady Oscar, nelle ultime posizioni (e anche qui senza sorprese) i 2 Giovanni 1 lady oscar 4,89 2 paolino 6,24 3 Andrè 7,81 4 cesare 10,49 5 lupusinfabula 13,04 6 livio 13,50 7 Lochness 13,67 8 renato brignone 15,56 9 Hans Axel Von Fersen 18,76 10 Simona76 19,22 11 Kiryienka 19,50 12 robi 20,33 13 hilde muehlbauer 20,60 14 Vermeer 29,75 15 Giovanni% 31,96 16 Giovanni 42,33
Zanotti e "Il Maggiore" sgangherato - 23 Dicembre 2015 - 14:06
commentiamo ?
Quando si è pensato di fare un teatro , si è trascurato che a Intra ce ne erano 2 , bastava ristrutturarne uno ed eravamo a posto , no la mania di grandezza , la voglia di spendere soldi non tuoi , ha fatto sì che si pensasse al nuovo teatro , dove ? Visto il progetto , sarebbe stato un pugno nei due occhi farlo dove era previsto , dove è stato costruito , non abbellisce ma manco abbruttisce la zona , è vero che ci sono tante STANZETTE che serviranno poco , anche il palco è troppo piccolo , per cui non consentirà di sentire il bel canto ( musica classica opere e operette ) ma spero neanche teatrini , dove è ubicata la sala con il palco è rimasta una sala che non so a cosa potrà servire , ebbene personalmente avrei fatto una sala unica con il palco molto più grande , allora sì che si sarebbe potuto chiamare TEATRO questa è la mia opinione , non sono come qualcuno che si atteggia a saputo e crede di avere la verità in tasca
Visita all'Ex CEM: quali impressioni? - 12 Novembre 2015 - 13:36
Bello Bello!
Anche il sottoscritto ha colto l’occasione per dare un’occhiata da vicino al nuovo che avanza. Innanzitutto un apprezzamento per la disponibilità di Amministrazione ed Azienda appaltatrice ad ospitare dei tour da parte della cittadinanza: il lavoro di messa in sicurezza degli spazi non era certo dovuto e nemmeno la disponibilità degli accompagnatori. Detto questo e premesso che sono di parte (a me l’opera è sempre piaciuta), il giudizio da vicino rispecchia quello da lontano: bella struttura, architettura contemporanea, spazi flessibili anche se concordo che alcuni sono forse un po’ troppo angusti (ristorante in primis e zona bar), mentre imponente e maestosa è l’accessibilità verso lago. Il nostro accompagnatore ha ben sottolineato che l’accesso del pubblico sul retro della struttura è stato volutamente reso “cupo ed oscurante” per sfogare poi in una importante apertura sulla sponda opposta. Chi si è accorto di questo, ha ben colto le volontà del progettista. Ma siccome i miei commenti sono scontati e questa discussione ben si presta alle solite questioni, pongo qui (di nuovo) alcuni spunti: - Numero di posti: si riporta siano 520. Forse 590 con quei 70 in più che mi pare di aver colto dalle parole dell’accompagnatore (nella buca dell’orchestra, che si livella a piano platea?). La Fabbrica di Villadossola ne ha 650; il teatro Manzoni a Milano, 850 circa. E se fossero stati mille i posti, sicuri che non sarebbe stato contestato in modo diametralmente opposto? 520 posti sono tanti, troppi, per gli spettacoli di basso profilo, sono invece sicuramente pochi per gli eventi maggiori, gli stessi che in teatri più capienti programmano già più date consecutive. O ci si aspettava l’Arcimboldi vista lago? - Lo spazio giovani è una sala (molto ampia con accesso sulla magnifica terrazza) di pubblica utilità: se non vi piace potrà sempre essere subaffittata al ristorante che, sicuramente, rimane un po’ troppo sofferente negli spazi interni anche se la possibilità di pranzare sulla terrazza non avrà prezzo. Non è peraltro detto che un ristorante di piccole dimensioni non sia più apprezzato di quelli più capienti: tempo fa cenai in un piccolissimo agriturismo in toscana in riva all’Arno: si e no ci stavano 15persone, musica classica di sottofondo, ambiente curato e valorizzato negli arredi, con un solo cameriere che con estrema discrezione deliziava i commensali con una delle cene più apprezzate di sempre. - Visto che si torna sempre sulla questione di accesso al lago, prego provare l’accesso alla solita spiaggia, quella utilizzata prima del CEM, attraverso il varco di Villa Maioni. L’accesso all’Arena e agli spazi antistanti non erano comunque consentiti nemmeno prima. Con il teatro ci sarà la spiaggia (mai toccata), tornerà il bar e speriamo che a qualcuno oltre all’accesso di cui sopra interessi anche della cura dell’intera area. - Parcheggi. A meno di 10minuti di cammino dal futuro teatro troviamo centinaia e centinaia di posti auto. Gli stessi che oggi si lamentano dei posteggi mancanti, domani si lamenteranno che quello che andranno a costruire sotto l’ex Padana sarà a pagamento..ed andranno a parcheggiare gratis a Intra! Tra l’altro parcheggiare in città significa anche indurre lo spettatore a fare il turista nel nostro centro storico, che proprio brutto non è! - Infine, d’accordo sul problema gestione: solo una figura con interessi profondi nel settore potrà dare un vero valore aggiunto e sfruttare appieno le potenzialità incredibili che questa struttura possiede. Viceversa, spero almeno ci lascino visitare la terrazza di tanto in tanto giusto per godere un po’ del nostro lago da un punto di osservazione privilegiato AleB
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti