Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

colori

Inserisci quello che vuoi cercare
colori - nei post
Conclusa la XIII Mostra della camelia invernale - 6 Dicembre 2016 - 11:28
Il clima invernale sul Lago ha un suo fascino. Si trasformano i giardini, vivacizzati dai colori e profumi delle camelie, dalle sorprendenti tonalità di foglie, bacche e vegetazione in fiore. Avvolti nella luce dei mesi più freddi i parchi diventano luoghi magici, al limite del sogno, del fantastico.
"Vogliamo una Verbania che cresca" - 4 Dicembre 2016 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli d Italia, dal titolo "Vogliamo una Verbania che cresca".
Mostra "Roberto Ripamonti - Risonanze del colore" - 2 Dicembre 2016 - 13:01
Sabato 3 dicembre 2016 alle ore 17.30 presso la Sala Esposizioni Panizza, Ghiffa (Vb) l’Officina di Incisione e Stampa in Ghiffa “Il Brunitoio” inaugura la mostra “ROBERTO RIPAMONTI- RISONANZE DEL COLORE” a cura di Francesco Pagliari. Testo e presentazione di Francesco Pagliari.
Metti una sera al cinema speciale "Marguerite" - 2 Dicembre 2016 - 11:27
All'interno della XIII Mostra Camelia Invernale Giardini d’Inverno seconda edizione, il Cinecircolo Giovanile Socio Culturale "DON BOSCO" presenta sabato 3 dicembre 2016 alle ore 18:00 presso Villa Giulia "Marguerite"
LetterAltura: "Cura e benessere nei giardini terapeutici" - 2 Dicembre 2016 - 09:16
Nel weekend del 3-4 dicembre, Lago Maggiore LetterAltura partecipa per il terzo anno consecutivo alla 13° Mostra della Camelia invernale, organizzata dal Consorzio Fiori Tipici del Lago Maggiore.
VerbaniaArte: “Riflessi sull’acqua” di Paul Signac - 29 Novembre 2016 - 13:01
Ormai il Lac di Lugano ha compiuto due anni… E’ una struttura avveniristica, che si impone per la sua spigolosità acuminata sul profilo romantico di un lungolago morbido e impressionistico. Quale cornice migliore, direte voi, per una mostra dedicata a un pittore “pointilliste” come Paul Signac (1863-­‐1935), amico di Seurat, innamorato di cieli, acque, riflessi e luci di porti famosi?
"La vera fiaba di Emjay" - 26 Novembre 2016 - 18:13
Domenica 27 novembre 2016, ore 17:00, presso la Libreria Alberti di Verbania si terrà la presentazione del libro: "La vera fiaba di Emjay". di Massimo Bonelli: ex Direttore Generale della Sony Music, una vita trascorsa con i più grandi musicisti internazionali, che dedica questo libro a Michael Jackson. Modera la serata: Fosca Creola.
Mostra della Camelia Invernale e Giardini d'inverno - 23 Novembre 2016 - 16:04
Presentate oggi al Municipio di Verbania la XIII Mostra della Camelia Invernale, e la II edizione dei Giardini d’Inverno, per un dicembre in fiore a Verbania e sul lago Maggiore.
Vega Occhiali Rosaltiora arriva San Paolo Torino - 19 Novembre 2016 - 19:36
Dopo la sconfitta di Gaglianico per Vega Occhiali Rosaltiora è tempo di tornare a recitare tra le mura amiche nel campionato di Serie D. Domenica infatti classico fine pomeriggio con i colori ‘blue’ della prima squadra del sodalizio del Presente Carlo Zanoli.
MilanoInside: L'Artiano in Fiera 2016 - 17 Novembre 2016 - 08:01
Torna anche quest'anno, da sabato 3 a domenica 11 dicembre, l'appuntamento con l'Artigiano in Fiera: il viaggio intorno al mondo tra arti, mestieri e tradizioni.
VerbaniaArte: Marianne Werefkin la "nonna" di Ascona - 16 Novembre 2016 - 15:03
In attesa di altre mostre interessanti sulle sponde del Verbano, oltre a quelle già segnalate in Italia e in Svizzera, eccomi a raccontarvi di un piccolo “gioiello” espositivo… Si tratta della mostra allestita da Artrust - azienda che commercializza vini raffinati e capolavori d’arte - nei propri spazi di Melano (CH), sul Lago di Lugano.
Boxe Verbania: "Staff rinnovato, record d'iscritti, ma mancano strutture" - 14 Novembre 2016 - 19:22
In una nota l'Asd Boxe Verbania, parla con orgoglio dei risultati tecnici raggiunti, e della partecipazione di atleti al progetto, ma dimostra preoccupazione per i limiti delle infrastrutture a disposizione.
Laboratori didattici - Museo del Paesaggio - 8 Novembre 2016 - 19:06
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato riguardante l'avvio dei laboratori didattici per le scuole (materne e primarie di I grado) presso il museo del Paesaggio di Verbania dopo la chiusura triennale dello stesso.
ULTRA TRAIL del lago d'Orta - Classifiche - 25 Ottobre 2016 - 18:15
Nel cuore della notte, poche ore prima della partenza della gara “regina” la 90 km., a Omegna si notava già un gran movimento di appassionati e atleti pronti ad affrontare quello che è diventato uno dei trail più importanti d'Italia e d'Europa. E poi alle 5 del mattino il via...
VerbaniaBau: Conosciamoci nella diversità Uomo-Cane - 25 Ottobre 2016 - 08:01
Riconoscere l’Altro Animale diverso da noi, come individuo unico, con una propria specificità, una propria identità e una propria diversità non è semplice per noi umani, così immersi nell’antropocentrismo culturale ed inclini all’antropomorfizzazione.
colori - nei commenti
Holi Party a Mergozzo - 17 Settembre 2016 - 14:25
Re: Ma..
Ciao SHPALMAN. E' una festa di origine religiosa che è stata trasformata in evento festoso musicale. Ci si' Sporca ' di colori danzando e lanciando polveri colorate in aria. Per ragazzi.
Mancato rispetto dei limiti di velocità a Fondotoce - 17 Agosto 2016 - 17:50
Non è la velocità ma il giudizio
Il problema non è la velocità, continuamente ci si ostina a pensare ciò; se per ipotesi le auto avessero un congegno elettronico che obbligasse a mantenersi nei limiti imposti, invito ad immaginarsi cosa avverrebbe: ingorghi senza fine, caos. Per cui linea generale si può dire che agiscono con più giudizio gli automobilisti, in parte il codice della strada è costruito per obbligare i primi a commettere infrazioni. Naturalmente la questione è difficilmente risolvibile perchè, è vero, ci sono in gran quantità persone prive di cervello o prepotenti che ne fanno di tutti i colori. Le autostrade in particolare son piene di pazzi e pazze. Ma, ribadisco la velocità può essere modulata secondo la propria esperienza senza arrecare alcun pericolo; ci sono limiti di 30 Kmh dove si può (e ovviamente la stragrande maggioranza lo fa) procedere a 50 o 60 in massima sicurezza. Forse fra neppure 10 anni la questione sarà totalmente risolta con l'elettronica....
Interpellanza su spiaggia “Beata Giovannina” - 24 Giugno 2016 - 22:37
Spiaggia Beata Giovannina
Già il fatto che si definisce spiaggia è implicito che vi sia imposto il divieto di qualunque attività che preveda noleggi, anche non a motore; infatti, anche per i pedalò, i windsurf, ecc. ecc., che sono realtà non a motore, deve essere previsto un corridoio di uscita e di entrata lontano dalla zona balneare. Quindi, vedendo le dimensioni di quella spiaggetta, mi sembra abbastanza improbabile che si possa fare un idoneo corridoio. Ormai non mi meraviglio più di niente, in questo campo poi ne sto vedendo di tutti i colori, ad esempio: invece che andarsi a cercare rogne gratuite, perchè i benpensanti comunali non sanano quel pontiletto posto tra il muro della piscina di Suna e la spiaggia libera di Suna, che risulta essere un pontile di attracco posto in un area balneare, quindi come tale, si dovrebbe procedere a renderlo inutilizzabile per l'attività di tuffi che viene di fatto esercitata, perchè la legge vieta qualunque tipo di attività su strutture definite pontili.
Arcigay Nuovi Colori e Agedo Verbania su strage di Orlando - 16 Giugno 2016 - 10:04
Persone
Sono d'accordo con catamar, i morti di Orlando non devono essere ricordati come gay, ma come persone, e illuminare un edificio pubblico con i colori dell'arcobaleno equivale a sottolineare ancor di più la diversità, che invece va evitata: I morti sono morti e basta, e vanno ricordarti come persone che si trovavano nel posto sbagliato al momento sbagliato
Mercato Europeo e Street Food - 10 Giugno 2016 - 23:29
cibo in strada
E' lampante che il rapporto qualità /prezzo non regge: Il cibo e poco e spesso di qualità scadente, ma che pretendete in cucine "volanti"? Chi frequenta queste manifestazioni lo fa per l allegria e i colori che portano con se. C'è un sacco di gente e la gente porta gente.
Nuova Skyline verbanese - 12 Aprile 2016 - 00:28
Re: Grigio Topo Illuminato
Ciao Giordano Andrea FERRARI invece è un ottimo colore per essere illuminato, in quanto neutro. In molte città è d'uso illuminare edifici grigi con colori molto forti per far risaltare le strutture. In Piemonte, nella zona di Torino, nei periodi fra novembre e gennaio è d'uso portare il colore in molti palazzi e chiese, è un modo per rendere visibile qualcosa che non spiccherebbe rispetto al grigio diffuso delle altre strutture
Nuova Skyline verbanese - 11 Aprile 2016 - 15:37
Non rovina il paesaggip però...
Il Cem non rovina affatto il paesaggio anche se era preferibile utilizzare colori più CHIARI per facciata. I problemi sono connessi agli sprechi di volumentria interna che rendono lo spazio utilizzabile angusto e nell'inesimento di questa struttura nella piccola realtà provnciale verbanese.
Stop abusivismo servizi alla persona - 9 Marzo 2016 - 22:30
sibilla e lupus
Gentili amici,Sibilla e Lupus,nn trovo la parola adatta ad esprimere la mia piena condivisione alle vostre parole ed alla vostra analisi.Ovviamente ,lo avrete capito,sono nel ''commercio'' da piu' di 30 anni,(leggi ''commercio'' nell'accezzione piu' ampia,ho fatto parte, e ne faccio parte tuttora,in svariate vesti ,di commerciali,grossisti,dettaglanti,piccoli artigiani).Talvolta,prendo l'esempio dei parrucchieri /estetisti,taluni sono costretti a lavorare nel sommerso,ossia nelle case,per ovvie ragioni di sopravvivenza.I begozi cinesi prosperano,alle 18 della sera,se ti danno una ricevuta,e' la numero 3 della giornata,e ci lavorano in 7....come e' possibile?.Poi,una piega ,perché costa 20 euro?....40000 lire........nn c'e' ragione,ed allora le casalinghe si rivolgono alle ''petineuse'' in casa o si fanno da sole......insomma,i problemi sono molti......quelli delle varie associazioni,vedi sopra,aprono la bocca senza cognizione di causa,si fanno vivi una volta all'anno solo per avere l'obolo forzoso della tessera e poi svaniscono,tanto lo stipendio ce l'hanno garantito.................sarebbe un discorso lunghissimo....mi fermo qua ,per ora...tanto qualche ''toccato nell'orgoglio'' roispondera'.P.S. un tubo di tinta della marca poiu' nota L'O.......,costa dal miglior fornitore 5/6 euro,con offerte varie arrivi a 4,50 euro.....il coiffeur te la mette con 25/35 euro........da un tubo ne escono 3//4 di servizi colori..........quindi spendo 5 euro di tubo e ricavo dai 100 ai 150 euro,netti....piu' tutto l'indotto..piega,taglio,shampoo color......insomma....e' ovvio che ci si rivolga al sommerso o ai cinesi..............ricarichi fuori dal mondo..........
Nasce Laboratorio Luna - Video - 25 Febbraio 2016 - 21:51
terrificus
che video terrificus.......scusate,ma cannobio e' luce e colori.......
“Diario dall’Istria” - 7 Febbraio 2016 - 13:42
Brave e cattiva gente.
Da ambo le parti vi erano " buoni " e " cattivi " , senza distinzione di colori !
Veneto Banca: 7,3€ il valore d'uscita delle azioni - 4 Dicembre 2015 - 15:16
Una lettura realistica?
A due giorni dall'assemblea della vergogna di Montebelluna, le proteste di 88 mila azionisti di Veneto Banca non accennano a calmarsi. Il Consiglio d'amministrazione ha tagliato il valore delle azioni da 30 a 7,3 euro, mandando in fumo i risparmi di una vita di famiglie e piccoli imprenditori. “Un colpo pesante per l'economia veneta” dice uno degli azionisti, “tantissima gente, famiglie, imprenditori, non sapeva di giocare in Borsa, altrimenti avrebbero diversificato gli investimenti” non mettendo tutti i risparmi solo su questa banca. Ma come è stata possibile una cosa del genere? E' il sistema bancario veneto. La storia di come i grandi colossi bancari riescono a metter mano sui nostri risparmi, mandandoli in fumo per i loro interessi.Le banche popolari spolpate dagli speculatoriIniziamo dal principio. Nel Nordest italiano, dopo la guerra, imprese e artigiani sono riusciti ad uscire dalla crisi grazie ad un sistema bancario formato da piccoli istituti vicini al territorio e ai cittadini. Sono le banche popolari, cooperative, di credito artigiano e così via. In queste banche non finivano i soldi dei magnati internazionali, ma i risparmi di una vita, il Tfr e le pensioni dei lavoratori veneti ed italiani. Oggi, cosa resta di queste banche popolari? Gli speculatori internazionali affamati di denaro hanno deciso, in combutta coi vertici delle stesse banche, che è arrivata la loro ora. Nel loro mondo in cui il profitto viene prima del bene comune e in cui i soldi sono uno strumento di potere, non un mezzo per comprare il necessario, hanno messo in piedi il meccanismo che ieri ha portato gli azionisti di Veneto Banca, esattamente come quelli di Banca popolare di Vicenza, a veder bruciati i loro risparmi di una vita.Come VenetoBanca ha bruciato i risparmi dei suoi azionisti. In che modo? La banca aveva mentito agli azionisti proponendo azioni ad un prezzo alto e fuori da ogni canone realistico. Gli azionisti non potevano sapere, si sono semplicemente fidati di quelli che si sono rivelati poi dei pirati in giacca e cravatta. Il prezzo iniziale delle azioni era stato gonfiato in base a valutazioni personali di un tecnico esterno di Veneto Banca. Calcoli dei quali non ci è concesso approfondire il metodo perché “riservati”, nonostante le nostre richieste. Ma ieri, dato che la banca sta per diventare Spa, il Consiglio d'amministrazione è stato costretto a rivelare il reale valore di mercato delle azioni. Una confessione obbligata (data la trasformazione imminente della banca) e sudata, che è arrivata dopo una riunione durata 11 ore! 81% di perdita per i piccoli sociEcco l'annuncio: ai fini del recesso le azioni sono state valutate 7,3 euro contro i 30,50 euro fissati dall’assemblea di aprile, vale a dire il 76% in meno. Tenendo conto del fatto che il prezzo di 30,50 euro rappresentava già un taglio di oltre il 22% rispetto ai 39,50 euro degli anni precedenti, la perdita per i soci si aggira intorno all’81,5%. Un’enormità, ma non è detto che sia finita perché bisognerà vedere come la Borsa valuterà l’istituto di Montebelluna, che peraltro deve varare una nuova ricapitalizzazione da un miliardo di euro. Avete capito bene, l'81% dei risparmi di una vita andati in fumo per quella che potrebbe essere una truffa colossale da parte di una banca ai suoi risparmiatori.menzogne, i favoritismi e la volontà di andare in borsa ne sono la prova. Le uniche vittime sono gli azionisti ingannati. Lo conferma oggi Confedercontribuenti: "E' una rapina. Rimangono impuniti i veri colpevoli che hanno diretto la banca e che in questi anni ne hanno combinate di tutti i colori".I banchieri complici vanno puniti Ecco svelato dunque il disegno dei grandi speculatori internazionali: le mega banche, con la complicità dell'Europa e del premier Pd vogliono distruggere e azzerare le banche del territorio per fare posto ai grandi gruppi internazionali. Una volta affondate queste piccole banche infatti, come accaduto per Banca popolare di Vicenza e Veneto Banca, i grandi istituti finanziari potranno comprare per pochi spicci i l
Forno Crematorio rivelati i privati - 9 Novembre 2015 - 18:51
Annes, i privati non pagherebbero un canone?
Annes, i privati non pagherebbero un canone? Proprio perchè il forno crematorio è una gallina dalle uova d'oro (?), una gestione privata, che paghi un canone proporzionato al Comune, potrebbe essere un buon affare per tutti. Indipendentemente dai colori delle giunte, non è cosa per un comune gestire con efficienza ed efficacia, sono gli stessi regolamento da PA che lo impediscono. Dopodiché, concordo con l'approccio di Brignone, senza pregiudizi di sorta, come ho già detto, non sono ne favorevole ne contrario, solo non sopporto il buttarla in caciara, anche quando si ha, o si potrebbe, avere ragione. Saluti Maurilio
Mergozzo: controlli dei carabinieri per prevenire furti - 23 Agosto 2015 - 11:34
Borghese
Servono molto di più servizi con personale ed auto borghesi: chi va a caccia non si veste di colori sgargianti suonando trombette, altrimenti la selvaggina ti vede da lontano e scappa, e un buon cacciatore non vuole allontanare la preda ma catturarla.
Quartiere Ovest su via Madonna di Campagna - 13 Luglio 2015 - 12:18
Polemica politica a prescindere
Egregio Brignone, come Lei ben sa, il quartiere è un organo apolitico che funge da tramite tra la cittadinanza e la PA. Nel mio comunicato ho tenuto a precisare che, come la precedente Presidenza di Quartiere, anche io in qualità di Presidente in carica, sono e resto convinta del fatto che questo progetto sia il migliore oggi sul tavolo e, nel dichiarare questo, non mi espongo e non mi schiero politicamente con colori di sorta o con nessuna assuefazione al “pensiero dominante”. Ovviamente, come è scontato che sia, la giunta ha una maggioranza su cui si regge ed una opposizione che fa anch'essa il suo mestiere e, nel ritenere valido come ho affermato il progetto agli atti, non mi schiero necessariamente e politicamente con la maggioranza di codesta Giunta ma bensì, cosa difficile da comprendere lo so e me ne rendo ben conto, con la validità del progetto di per se stesso che per me rimane, appunto secondo me, un valido progetto per il bene del Quartiere e della Via Madonna di Campagna. Se le precedenti Amministrazioni Comunali della nostra città hanno o non hanno proposto poi altre e valide alternative, questo non può certamente essere imputabile alla sottoscritta ma forse, Lei in qualità di politico, ne sa di più, oggi questo progetto abbiamo e questo progetto ritengo valido. Io, allo stato attuale dei fatti, ossia dell’unico progetto approvato, ho ritenuto di dover fare il comunicato anche nella speranza che, come sempre accade e forse anche in questo caso sta avvenendo, non si faccia sempre di tutta l’erba un fascio strumentalizzatile e strumentalizzato al fine politico e se Lei o chi per lei ritiene comunque di dover polemizzare a prescindere, sia gentile, lo faccia lasciando fuori la sottoscritta ed il Quartiere Ovest. Cordialmente, LA Presidente del Quartiere Ovest: Laura GHIDINI
Minore sul Verbania Calcio - 27 Giugno 2015 - 09:29
Questa volta, signora Minora, sbaglia.
Chi legge i commenti di questo sito, sa che più volte ho elogiato la consigliera Minore per le sue battaglie, per la sua determinazione e per la dovizia di particolari con i quali argomenta le sue affermazioni. In questo caso la consigliera ha preso un colossale abbaglio: il Verbania Calcio, pur con un passato prestigioso, oramai perso nella memoria, ha un presente ...impresentabile. Da molti anni questo sodalizio sportivo, con la scusa di rappresentare i colori della città, è fonte di un salasso di fondi comunali che vengono fagocitati dalle varie cordate che ne hanno assunto la presidenza. La gestione Montani prima e Pangallo poi, non fanno eccezione. Sono certo che molti ricorderanno il servizio di una nota trasmissione Mediaset che evidenziava la montagna di debiti non onorati dai sopracitati Dirigenti che, con il loro comportamento, hanno gettato discredito su Verbania intesa come realtà calcistica e come città. Tutti i presunti successi menzionati dalla signora Minore, sono stati ottenuti reclutando calciatori ed allenatori a cui non sono stati pagati gli stipendi, i tornei giovanili hanno visto inadempienze di altro tipo, come per esempio non pagare i conti dei ristoranti in cui furono ospitate le squadre partecipanti e si potrebbe continuare con altre incresciose storie. La realtà è che in questa città, per favorire il Verbania Calcio, per destinare, negli anni, centinaia di migliaia di euro, finiti nelle tasche di chissà chi, se ne sono lesinati ad altre società sportive che, nei fatti, sarebbero state più meritevoli e non mi riferisco solo a società calcistiche, ma anche ad altre discipline sportive. Quindi, consigliera Minore, si documenti meglio sul curriculum non proprio specchiato di questi dirigenti così spregiudicati e incanali le sue energie e il suo talento verso più nobili iniziative. Con stima.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti