Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

condivisione

Inserisci quello che vuoi cercare
condivisione - nei post
"Vogliamo una Verbania che cresca" - 4 Dicembre 2016 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli d Italia, dal titolo "Vogliamo una Verbania che cresca".
Spazio Bimbi: Il Circle-time: che cos’è e perché è utile a scuola - 4 Dicembre 2016 - 08:00
Letteralmente potrebbe essere tradotto con “il tempo del cerchio”. Si tratta di uno strumento utile per potenziare lo sviluppo personale e sociale all’interno della classe
Baveno: Don Alfredo Fomia cittadino onorario - 28 Novembre 2016 - 11:27
L’Amministrazione Comunale di Baveno, con deliberazione di consiglio comunale n. 42  del 24/11/2016 conferisce la cittadinanza onoraria a Don Alfredo Fomia, Prevosto della parrocchia di Baveno SS. Gervaso e Protaso  dal 1975 al 2014. Di seguito la nota del Comune.
VerbaniaBau: Il cane in casa: una nuova convivenza - 22 Novembre 2016 - 08:01
Cosa ci porta a desiderare un cane? Le risposte a questa domanda possono essere le più svariate, tante sono le motivazioni e le aspettative umane che portano alla decisione di adottare un cane.
VerbaniaBau: L'importanza del contesto emozionale - 15 Novembre 2016 - 08:01
La comunicazione non è solo correlata a stimoli esterni, non è solo un semplice passaggio di informazioni, ma è soprattutto legata agli stati interni dei soggetti partecipanti: è l’espressione, la trasmissione, la condivisione di emozioni quali la paura, la gioia, il desiderio, il dispiacere, la ripugnanza, la noia, la rabbia, la tristezza, l’accettazione, l’attesa, la sorpresa, l’ansia, il disagio.
Mensa scolastica: l'Amministrazione precisa - 10 Novembre 2016 - 16:22
Riceviamo e pubblichiamo, una nota dell'Amministrazione Comunale in merito alla questione mensa scolastica dopo la nota stampa del M5Stelle di Verbania.
Laboratori didattici - Museo del Paesaggio - 8 Novembre 2016 - 19:06
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato riguardante l'avvio dei laboratori didattici per le scuole (materne e primarie di I grado) presso il museo del Paesaggio di Verbania dopo la chiusura triennale dello stesso.
VerbaniaBau: Comunicazione e Stati Interni - 8 Novembre 2016 - 08:01
Per la quarta puntata di VerbaniaBau: "Dialoghi: Comunicazione e Stati Interni. Diario di una passeggiata mattutina".
VerbaniaBau: Comunicazione cane-umano e umano-cane - 1 Novembre 2016 - 08:01
Il termine “comunicare” deriva dal latino “communis”, in comune, condiviso: comunicare, quindi, esprime fare qualcosa insieme, condividere momenti esperienziali percepiti nel qui ed ora e scambiarsi informazioni.
Carlo Bava lascia il Consiglio Comunale - 31 Ottobre 2016 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Carlo Bava, Una Verbania Possibile, riguardante le dimissioni da consigliere comunale avvenute nella seduta della scorso 27 ottobre 2016.
Frontalieri: novità dall'incontro con il Viceministro Casero - 25 Ottobre 2016 - 09:16
Si è trattato di un incontro importante, quello del tavolo provinciale del frontalierato tenutosi venerdi 22 ottobre presso la sede della Provincia del Verbano Cusio Ossola, che ha visto la presenza del viceministro all’economia con delega alle finanze, on. Luigi Casero, accompagnato dall’onorevole Enrico Borghi e dal vicepresidente della Regione Piemonte, Aldo Reschigna.
“Castagnata di solidarietà” - 22 Ottobre 2016 - 19:06
Ritorna domenica 23 ottobre prossimo il consueto appuntamento con la “Castagnata di solidarietà”, organizzata dai gruppi di Casa don Gianni “Genitori per sempre” e “Diversamente genitori”, in collaborazione con l’Associazione “Alternativa A …”.
Giordano Andrea Ferrari - Lascia la Maggioranza - 13 Ottobre 2016 - 07:02
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Giordano Andrea Ferrari
"La Via del Marmo" - 28 Settembre 2016 - 13:01
L'Ecomuseo dei graniti dei laghi, con il museo della veneranda fabbrica del duomo, propone alle scuole del territorio "La Via del Marmo".
Verbania Protagonista su stagione culturale - 28 Settembre 2016 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato a firma degli "iscritti e simpatizzanti PD di Verbania Protagonista", riguardante la questione della stagione culturale cittadina al teatro Il Maggiore.
condivisione - nei commenti
"Consigli comunali bloccati" - 4 Dicembre 2016 - 11:38
Re: Davvero inaffidabili ma anche falsi
Compagno Di Gregorio Sulla Variante del Piano Regolatore certo che so di quello che stiamo parlando. Lei lo saprà sicuramente meglio di me visto che la prima istanza di modifica del piano regolatore da parte dei cittadini di Verbania è datata dicembre 2011. Lei era già membro del consiglio comunale quindi immagino avrà esaminato ulteriormente alcune delle 20 proposte dei cittadini verbanesi. La commissione urbanistica nel periodo precedente al consiglio comunale ha esaminato 2 volte il punto in questione (14 ottobre e 25 novembre). Le posizioni dei vari gruppi consiliari le abbiamo già espresse in queste assemblee, ci sono stati dei punti che hanno trovato condivisione tra i gruppi (ad esempio una proposta è stata stralciata di comune accordo nell'ultima commissione, per precisione l'istanza a numero di protocollo 41006). Ora il fatto che tutti i gruppi consiliari possano esprimersi in consiglio comunale per ogni singolo punto della variante, utilizzando 10 minuti a testa per ogni punto, io lo chiamo ostruzionismo e spreco di denaro pubblico. Vorrebbe dire che i 14 gruppi potrebbero discutere per un totale di 2800 minuti (circa 46 ore), più le dichiarazioni di voto (altri 70 minuti). Vuol dire che si potrebbero fare almeno 5/6 consigli comunali sul singolo punto. In euro direi più di 10000. Noi faremo la proposta di modifica del regolamento proprio per questo motivo. Per quanto riguarda l'accertamento in segreteria lo farò ma solo per questioni di trasparenza, non ho nessun problema personale coi membri del consiglio; giusto per capire quanti rimborsi sono stati elargiti ad oggi ed a quali soggetti. Saluti e buona domenica
La Camera conferma 8milioni per Verbania - 26 Novembre 2016 - 15:00
aggiungo io qualcosa
Oggi il Sindaco ci racconta tutta raggiante che con il voto di oggi alla Camera arriveranno gli 8 milioni di cui ci hanno parlato presentando in pompa magna il piano per le periferie. Peccato che l'altra sera ci hanno convocati per presentare un piano, un progetto, ma si sono soltanto fatti un po' di autopromozione come ben raccontano i 5 stelle, presentazione progetti zero. Se volessimo essere seri, potremmo ricordare che a ottobre 2015, come "Una Verbania Possibile" proponemmo di discutere di periferie facendo riferimento ad altro bando poi non utilizzabile da Verbania, da allora nulla fino a questo bando, fatto dagli uffici senza alcuna condivisione con nessuno (nemmeno in maggioranza). Non poteva essere un occasione per parlare della città e di quale sviluppo sia possibile e condivisibile? Certamente nel bando che è stato approvato ci sono molti elementi positivi, siamo ovviamente lieti ci siano, ma continua a rappresentare un modo di gestire il potere lontano... a titolo di esempio nei 15 anni (circa) passati dal progetto movicentro ad oggi, la nostra stazione è di fatto declassata e probabilmente ragionare se valga la pena spendere tutti quei soldi lì piuttosto che altrove avrebbe avuto senso. Ma niente, discutere in questo Comune, con questa Amministrazione è cosa impossibile, ma le "marchette" le autocelebrazioni sono quotidiane: ci presentano progetti che non ci sono e si pavoneggiano 2 volte per soldi che il loro "buon governo" ci darà. La prima volta quando ci chiamano al Flaim per dire che arriveranno (SENZA AVERNE CERTEZZA) , quando poi (per fortuna) arrivano (?) davvero, si pavoneggiano la seconda volta... Ma arrivano davvero? Piccolo aneddoto personale: avevo una attività innovativa in campo turistico, avviata perchè avevo diritto e firmato per un finanziamento (si chiamava "imprenditorialità giovanile") , siamo partiti perchè i soldi dovevano arrivare da un momento all'altro... dopo 4 anni ho ceduto l'attività debiti/crediti. A proposito di discussione, pianificazione, sapete che oggi è praticamente cosa fatta per la nuova LIDL, (noi come consiglieri lo abbiamo appena saputo) presto "sua maestà" si pavoneggerà anche per questo SUO grande successo. ma una discussione approfondita sul commercio (piccolo e grande)?, una analisi più profonda di natura sociale (tutti sti supermercati e così vicini)? Quale idea di città ha la politica per il futuro? Quali ripercussioni avranno queste scelte nel lungo periodo? come si è formata questa idea? chi la condivide? Se il bando per le periferie finanzia anche un progetto di TAL (Terre Alte Laghi), vuol dire che Verbania ha una responsabilità verso i comuni limitrofi, la sente questa voglia e utilità di condivisione di sviluppo? Quindi, le piccole realtà montane? Non si potrebbe chiedere una contropartita in servizi spesa (per esempio) o ragionare con le realtà limitrofe su punti alimentari in prossimità Montana? Siamo o no interessati ai nostri confini? Questo continuo procedere senza discutere, questo discutere per finta in contesti (lo ripeto chiaramente) "marchettari" non vi ha stancato? Non è un caso se anche Borghi , nel suo essere legittimamente "multicadreghista", in qualità di Sindaco ha perso tutta la minoranza... sarà, ma io da persona di sinistra credo che il confronto e l'approfondimento sia un grande valore, e i contributi amministrativi che possono essere dati da una minoranza in un contesto di progettazione li riterrò sempre preziosi... le marchette sono altra cosa, ovviamente. metto anche il link al post in cui certe affermazioni le argomento meglio: una politica così è solo un danno nel lungo periodo http://www.verbaniafocuson.it/n860335-grazie-silvia-una-puntualizzazione-che-conferma-ma-di-piu-nuova-lidl-e-sinistra.htm
Una Verbania Possibile su programma Il Maggiore - 22 Settembre 2016 - 15:06
Re: Re: Re: Re: Giro di chiacchiere
Caro Andrea, dici: "a te va bene che Marchionini decida cosa fare e quanto spendere nel CEM senza discutere con nessuno?", primo, "la Marchionini" è il Sindaco di Verbania, quindi un minimo di potere decisionale, senza dovere sempre discutere con tutti, dovrà pur averlo! Ma, cosa più importante, cosa deve discutere, il programma della stagione? La discussione e la condivisione si deve fermare ad un certo livello, che nella mia idea è abbastanza alto e nella tua mi sembra più basso ma ci sta, ma non si può discutere di tutto con tutti, e questo vale e deve valere per tutte le amministrazioni! Questo significa che se c'è da fare un intervento "strategico" (come è stato la scelta di nomina di un direttore artistico, parlo del ruolo non della persona) capisco che si chieda condivisione e discussione, ma quando si entra nell’operatività, avendo comunque già fatto la scelta di avere un direttore artistico, non si può discutere tutto con tutti. Poi, tu sei convinto che la “La democrazia non funziona così…”, secondo me, invece questa è la democrazia! Chi vince governa, chi perde controlla, non importa ne la bandiera ne il nome! Saluti Maurilio
Marchionini replica sull'Interpellanza piscine - 7 Settembre 2016 - 10:43
Re: Dito e luna
Caro Renato Brignone qui la questione non è il dito o la luna, e neanche il discorso della condivisione delle scelte. La qualità offerta dalla vecchia gestione era pessima, bene ha fatto, e lo ha confermato il tribunale proprio in questi giorni, il Sindaco a prendere le decisioni che ha preso, cosa doveva condividere e con chi? Spero che la nuova gestione si comporti meglio, vedremo. Detto questo, la tua interpellanza contiene dati ampiamente inesatti, e questa volta toccava a te verificare le informazioni, non ad altri! "...i consiglieri fanno interpellanze con i dati che hanno a disposizione..." quando le informazioni le ha solo l'amministrazione, non era questo il caso! Il valore dell'opposizione si vede anche dalla reale qualità delle interpellanze e/o battaglie, l'impressione, purtroppo e sottolineo purtroppo, è che questa volta tu abbia sparato nel mucchio, per quel che vale, mi dispiace! Saluti Maurilio
PD: "Grazie a Massimo Forni. No alle strumentalizzazioni" - 28 Agosto 2016 - 21:25
per Giovanni bis
Caro Giovanni%, la politica intesa come confronto e condivisione, oggi come oggi è solo un'utopia cui credono ancora in pochi come Brignone: fare il politico oggi significa avere i denti da dobermann. non sapere cosa è la coscienza e la dignità, essere pronto ad ogni compromesso, non avere timore di raccontar panzane e bugie e, soprattutto, non schifare l'utile inteso come pecunia. Se no fai la fine dei primi cristiani messi nel colosseo a far da pasto alle belve assetate di sangue.Basta leggere i giornali, anche solo quellki quelli on line, per capire questo, non è necessario avere la scienza infusa.
Zacchera: "Teatro -Buco" - 28 Luglio 2016 - 16:38
pere e mele
non si sommano pere e mele, ovvero ha ragione Paolino, ogni tema ha un ragionamento a se stante. i numeri che propone Zacchera sono la drammatica realtà, così come è reale che questi numeri siano il frutto di decisioni unilaterali e calate dal Sindaco (direzione artistica in primis). Se vogliamo rimproverare qualcosa a Zacchera , e lo faccio con piacere , è di aver buttato un mare di soldi per un idea che ho sempre giudicato sbagliata, ma almeno aveva un idea... mentre oggi si naviga a vista, senza condivisione e in un pozzo senza fondo di perdite economiche. quello che si può rimproverare a Zacchera è riassunto nell'immagine quì sotto, ma nulla è rimproverabile nell'articolo che stiamo commentando.
Incontro per il No al referendum costituzionale - 23 Maggio 2016 - 10:53
Delega
Quelli che hanno fatto il partigiano (...lasciandoci anche le penne...) ora sono ben pochi forse al pari di quelli che hanno fatto la campagna di Russia. Hanno forse lasciato una delega per reclamare diritti? Il problema non è che sia stata cambiata (prima o poi lo si dovrà fare aggiornandola con le nuove necessità sociali) ma come lo si è fatto. Senza condivisione, discussione ragionevolezza e competenza. I partigiani, anche quelli che oggi non ci sono più, sarebbero ben felici di adeguarla alle necessità del popolo ma ad una condizione......che porti benefici alla nazione. E questo non mi pare si possa dire di questa riforma. Un esempio per tutti......non andavano soppresse le provincie ma le regioni (che per altro non sono mai esistite). Risparmi netto 10 miliardi all'anno. Le deleghe restituite allo Stato tranne quelle specifiche del territorio che andrebbero alle provincie, certamente più vicine alle esigenze e necessità della gente specialmente in un territorio come il nostro..
ConserVCO: Gagliardi nuovo Amministratore - 30 Aprile 2016 - 15:27
Mancata condivisione reale.
La prova di forza che si è perpetrata nell’ assemblea dei soci, tra i sostenitori della conferma dell’Amministratore uscente e quelli che hanno proposto la nuova figura ( vincente ) riconsegna al territorio una società lacerata da tensioni destinate a incidere negativamente sia sulla operatività quotidiana, sulla missione prossima di ConSer VCO. Giordano Andrea FERRARI Consigliere Comunale Città di Verbania Socialista
M5S: "Verbania: quale città?" - 30 Aprile 2016 - 00:25
immagina
Come recitava nella pubblicità George Clooney "IMMAGINA PUOI" nulla potrebbe essere precluso se tutti ci credono veramente, quando si progetta la ristrutturazione di un edificio, si ha un progetto generale dell'insieme dall'area verde all'accesso carrabile, dall'illuminazione esterna ed interna ed ogni singolo locale ha delle precise destinazioni, con i conseguenti impianti, si decide come integrare energie alternative, la disposizione dei bagni, il tipo di serramenti fino alle singole prese di corrente ecc eccc dopodichè si cominciano i lavori Non si costruisce un locale e poi si decide che forse possiamo farci anche il bagno adiacente e magari poi arriva la moglie e vuole una cucina in open space,il figlio poi dice perche non facciamo la sala home theatre, ed il nonno dice ma non abbiamo spazio per la sala home theatre ecc ecc A me sembra che negli anni si è sempre agito in questo modo,prendersi il tempo che serve e progettare una intera città richiede molte energie, ma quando si è trovata una buona condivisione tra tutte le forze politiche è solo questione di tempo e ci si arriva, a differenza di un edificio una città può permettersi di essere ricostruita a lungo termine,anche 50 anni basta avere costanza e determinazione,certo bisogna volerlo e non pensare alla visibilità nei confronti degli elettori, ma all'interesse della comunità tutta, una città dove le auto private servono solo a pochi, incrementare i trasporti pubblici magari elettrici o ad idrogeno od ibridi, dove un mezzo passa ogni 10 minuti, piste ciclabili e quant'altro, molte famiglie avrebbero una solo auto e magari nemmeno quella, con il risparmio dell'acquisto auto, bollo assicurazione collaudi e menutenzioni varie, uno potrebbe decidere che se vuol fare tragitti lunghi per un fine settimana od una vacanza, costerebbe meno noleggiarla,se poi la rete ferroviaria fosse all'altezza e non si sprecassero miliardi per le tav o le pedomonte, i soldi ci sarebbero e arriveresti ovunque, non continuare a costruire parcheggi in centro ed autostrade per far cassa ed inquinare sempre di più, poter mandare i figli a scuola senza doverli accompagnare con l'auto sino al portone d'ingresso, in una città così ci vorrebbero vivere tutti, e di sicuro i turisti apprezzerebbero oltre allo scenario generoso di madre natura, anche la vivibilità della città. Ognuno di noi credo abbia qualche idea intelligente ed anche attuabile da voler vedere realizzata, ma troppo spesso le amministrazioni hanno guardato solo dove mettevano i piedi, senza alzare la testa e capire dove stavano andando
Trapani su elezione Distretto Turistico - 3 Aprile 2016 - 11:49
manuale cencelli
I fatti parlano da soli ma niente, devono proprio prendere in giro i cittadini con frasi del tipo "Ero contraria al manuale cencelli nel 2012 e lo sono ora". Con questa "meritocrazia" i politici hanno distrutto l'Italia ma vanno avanti imperterriti, tanto nel prossimo comunicato stampa basterà mettere alla rinfusa qualche frase fatta con le parole "valori" , "professionalità", "condivisione" etc. etc. e via per un nuovo giro di giostra (e di poltrone). Che schifo.
Stop abusivismo servizi alla persona - 9 Marzo 2016 - 22:30
sibilla e lupus
Gentili amici,Sibilla e Lupus,nn trovo la parola adatta ad esprimere la mia piena condivisione alle vostre parole ed alla vostra analisi.Ovviamente ,lo avrete capito,sono nel ''commercio'' da piu' di 30 anni,(leggi ''commercio'' nell'accezzione piu' ampia,ho fatto parte, e ne faccio parte tuttora,in svariate vesti ,di commerciali,grossisti,dettaglanti,piccoli artigiani).Talvolta,prendo l'esempio dei parrucchieri /estetisti,taluni sono costretti a lavorare nel sommerso,ossia nelle case,per ovvie ragioni di sopravvivenza.I begozi cinesi prosperano,alle 18 della sera,se ti danno una ricevuta,e' la numero 3 della giornata,e ci lavorano in 7....come e' possibile?.Poi,una piega ,perché costa 20 euro?....40000 lire........nn c'e' ragione,ed allora le casalinghe si rivolgono alle ''petineuse'' in casa o si fanno da sole......insomma,i problemi sono molti......quelli delle varie associazioni,vedi sopra,aprono la bocca senza cognizione di causa,si fanno vivi una volta all'anno solo per avere l'obolo forzoso della tessera e poi svaniscono,tanto lo stipendio ce l'hanno garantito.................sarebbe un discorso lunghissimo....mi fermo qua ,per ora...tanto qualche ''toccato nell'orgoglio'' roispondera'.P.S. un tubo di tinta della marca poiu' nota L'O.......,costa dal miglior fornitore 5/6 euro,con offerte varie arrivi a 4,50 euro.....il coiffeur te la mette con 25/35 euro........da un tubo ne escono 3//4 di servizi colori..........quindi spendo 5 euro di tubo e ricavo dai 100 ai 150 euro,netti....piu' tutto l'indotto..piega,taglio,shampoo color......insomma....e' ovvio che ci si rivolga al sommerso o ai cinesi..............ricarichi fuori dal mondo..........
Zanotti, Brignoli e Scalfi: bilancio condiviso - 8 Marzo 2016 - 15:35
vedremo, oggi c'è uno strano silenzio...
finalmente fa capolino un po' di politica, quella fatta di analisi, condivisione, progetti... il fatto che il Sindaco veda tutto ciò come un problema ( e che problema) anzichè come il senso del suo ruolo, ci conferma implicitamente tante cose. Staremo a vedere quanto sarà scivoloso sto bilancio e quanto invece potrà il collante della cadrega.
Una Verbania Possibile: "Quale trasparenza?" - 2 Marzo 2016 - 09:35
Re: Maurilio, che sorpresa...
Caro Renato Brignone non cercare di rigirare la frittata sempre dalla tua parte, per poi fare l'ingenuo dicendo che tu non hai bisogno di apparire e che non sei un personaggio pubblico. Sappiamo entrambi come sia, potenzialmente, facile manipolare l'opinione pubblica ripetendo all'infinito le solite parole. Io quoto totalmente quello che dici su trasparenza e condivisione, ma le parole pubblicate valgono sempre e per tutti, è come il prezzemolo, non guasta mai. Diverso discorso è prendere per buono tutto quello che viene pubblicato! Un conto è quello che fai e dici tu come consigliere, un'altro è quello che viene pubblicato senza firma da un blog "semiclandestino", dove mancano ogni riferimento, di contatto. Per me, diventa solo buttarla in "caciara". Tu pensa, che sono talmente convinto che la trasparenza sia un valore importante, che se fosse per me adotterei per legge uno "spoils system" all'americana (https://it.wikipedia.org/wiki/Spoils_system). Agli elettori il compito di valutare se gli obiettivi raggiunti, all'opposizione il compito di vigilare sulla conformità di quanto deciso. Saluti Maurilio
Lega Nord: Interpellanza e "conflitti" - 17 Febbraio 2016 - 13:53
97000 € fanno la differenza
non so cosa accadesse in passato, so 2 cose: 1)è la prima volta che al kantiere vengono dati così tanti soldi e mi sarebbe piaciuto discutere in commissione per fare cosa 2)credo fortemente nella condivisione (quantomeno delle informazioni) e nella trasparenza (http://www.verbaniafocuson.it/n555155-trasparenza-no-puo-attendere.htm), ciò a prescindere di dx e sx , l'ho già dimostrato, le amministrative a mio modo di vedere non possono affrontare ideologicamente le questioni. Ritengo che le domande poste siano lecite e che l'unica risposta possibile per stroncare le polemiche sia rispondere
Colombo su nomina direttore artistico "Il Maggiore" - 12 Febbraio 2016 - 15:12
Democrazia rappresentativa
Partiamo da un punto: la destra (o nuova che sia), al posto della sinistra (o vecchia che sia), avrebbe agito esattamente allo stesso modo. Tant’è che questo nuovo teatro è proprio figlio di quel decisionismo autoritario: se si fosse perseguita la strada della condivisione e della compartecipazione degli organi elettivi o della cittadinanza attraverso strumenti di democrazia diretta, oggi questo comunicato non sarebbe nemmeno stato scritto…non avremmo avuto questo nuovo e tanto contestato contenitore della cultura verbanese. Come altri mi chiedo: cos’è che un consigliere comunale (chiunque esso sia), che dovrebbe avere una cultura di educazione civica maggiore della media, non capisce nel termine di democrazia rappresentativa? Certo, le soluzioni condivise sono le migliori, ma così come per il teatro-edificio anche per la sua guida tecnica la concertazione non sarebbe stata la strada più efficace. I tempi sono maturi, bisogna marciare dritti e spediti verso la meta. Secondo in molti, già sarà dura trovare un investitore abbastanza robusto da prendersi il rischio della gestione delle attività collaterali (Bar, ristorante, spiaggia), ma se costui non sa nemmeno quale sarà la mission di questo involucro difficilmente investirà al buio (a meno che tutto non sia già stato scritto ed il bando non sia solo la trascrizione di un contratto già condiviso). Ci voleva un nome forte e che mai sarebbe uscito da un tavolo di discussione in tempi brevi. Ora ci vuole un programma, partendo da quello di avvicinamento alla vera stagione teatrale: i tempi stringono – presto che è tardi!!! Saluti AleB
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti