Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

credere

Inserisci quello che vuoi cercare
credere - nei post
“City of Guitars” 2018 - 21 Settembre 2018 - 17:32
Un evento più unico che raro sta sbarcando a Locarno, che per un weekend diventerà una vera e propria “City of Guitars”.
Report La Fenice dei Laghi e Phoenix - 18 Luglio 2018 - 15:03
In questa prima parte della stagione estiva i nuotatori del VCO targati La Fenice dei Laghi e Phoenix ottengono ottimi risultati.
Vette d'artificio: in 1800 alla Piana di Vigezzo - 16 Luglio 2018 - 12:05
Nonostante il pomeriggio decisamente instabile, meteorologicamente parlando, la serata inaugurale di Vette d'artificio alla Piana di Vigezzo ha richiamato il pubblico delle grandi occasioni. Erano 1.800 gli spettatori presenti in quota, provenienti anche da località lontane come Bologna, Genova, Firenze e dalla Guyana francese...
Da Baveno alla Rappresentativa Nazionale Dilettanti - 17 Gennaio 2018 - 11:24
"Martedì 16 gennaio 2018 a Brugherio (MB), presso il Centro Sportivo Comunale nell'ambito del Progetto Giovani LND ha avuto luogo il Raduno Territoriale dell’Area Nord della Rappresentativa Nazionale Dilettanti Under 17 al quale ha partecipato anche Federico Strola classe 2001 in forza al Città di Baveno nella juniores e Prima Squadra.
Spazio Bimbi: “Babbo Natale esiste davvero?” - 7 Gennaio 2018 - 08:00
Prima o poi questa domanda deve essere affrontata da ogni genitore. Quando è il momento di dire la verità?
Nasce Sport Project VCO - 1 Gennaio 2018 - 18:06
Nasce SPORT PROJECT VCO per dare slancio alla pratica dell'atletica leggera, dal mezzofondo alla corsa su strada, dalla montagna ai trails.
"Casa Della Salute a Verbania, di cosa parliamo?" - 13 Novembre 2017 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del MoVimento5stelle Verbania, riguardante il progetto Casa Della Salute a Verbania, e il suo compito
Paffoni Fulgor Basket in caccia della settima - 4 Novembre 2017 - 11:04
Non c’è nemmeno il tempo per celebrare la bella vittoria della Paffoni Omegna su Varese, perché al PalaBattisti è già tempo di campionato.
Letture filosofiche "Timore e tremore" - 17 Ottobre 2017 - 13:01
Mercoledì 18 ottobre ore 20.00, presso la Biblioteca Civica “P. Ceretti” di Verbania, Letture filosofiche – “Lo spazio bianco”. Sören Kierkegaard – Timore e tremore.
Presentazione con Cristina Caboni - 13 Ottobre 2017 - 10:23
Sabato 14 ottobre, alle ore 18:00, presso la Libreria Alberti di Verbania, si terrà la presentazione del libro: La rilegatrice di storie perdute, di Cristina Caboni. Dialogherà con l’autrice: Manuela Colla.
VanityFair mette Macugnaga e Vogogna nella Top Ten - 11 Ottobre 2017 - 15:03
La Val d’Ossola annovera due fra i più bei borghi del Piemonte: Macugnaga e Vogogna. La prestigiosa testata VanityFair.it ha incluso Macugnaga e Vogogna fra i dieci borghi più belli da vedere in Piemonte.
Incontri Eco-Logici: Felicità Benessere e Libertà - 27 Settembre 2017 - 09:33
Per la rassegna, Incontri eco-logici 2017 Spazio uomo natura, giovedì 28 settembre 2017 ore 21,00, presso Il Chiostro - via f.lli cervi 14 - Verbania, conferenza su Felicità Benessere e Libertà, relatrice la Dott.ssa Chiara Grandin, Scrittrice, Life Coach, blogger, Insegnante Tre Principi.
AstroNews: Arrivederci, Agosto!! - 6 Settembre 2017 - 08:01
E termina così una lunga e torrida estate, calda come non ricordavamo da molti anni, e come per i periodi che in una vita non si possono scordare, Agosto, appena finito, si spegne come le lacrime di San Lorenzo, ricordandoci che tra un anno le rivedremo, ma come sempre, diverse, più o meno numerose e luminose, con tracce brevi o incisive, con colori diversi e nelle diverse ore delle notti.
Il maltempo condiziona Tones, ma il finale è mozzafiato - 25 Luglio 2017 - 09:16
La rassegna ideata da Maddalena Calderoni chiude con l'amarezza legata all'annullamento di due spettacoli. Il finale con Piano Twelve è un grande successo.
Metti una sera al cinema - Tutto può accadere a Broadway - 8 Maggio 2017 - 09:16
Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 9 maggio 2017, per la rassegna "Metti una sera al Cinema", presso l'Auditorium de Il Chiostro ore 17:15, 19:30 e 21:45 proiezione di "Tutto può accadere a Broadway".
Una Verbania Possibile: segnalazioni e determine - 26 Marzo 2017 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di "Una Verbania Possibile" riguardante due determine su strumenti di segnalazione alla Polizia Locale e all'Amministrazione
Metti una sera al cinema - Punto di non ritorno (Before the flood) - 20 Marzo 2017 - 09:16
Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 21 marzo 2017, per la rassegna "Metti una sera al Cinema", presso l'Auditorium de Il Chiostro ore 17:15, 19:30 e 21:30 proiezione di "Punto di non ritorno (Before the flood)".
Un ricordo di Angelo Petrulli - 15 Marzo 2017 - 11:27
Profonda commozione in tutto il Verbano Cusio Ossola per la scomparsa di Angelo Petrulli fondatore del GSH Sempione una vita dedicata ai ragazzi disabili. Riportiamo un ricordo di Renato Brignone.
Zacchera: "Chiacchere e realtà" - 10 Marzo 2017 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Marco Zacchera, estratta dall'ultima edizione della sua newsletter "Il Punto", riguardante il turismo locale.
Il Maggiore: Emilio Solfrizzi è"Il Borghese Gentiluomo" - 9 Marzo 2017 - 10:23
Emilio Solfrizzi propone al teatro Il Maggiore, venerdì 10 marzo alle 21.00, un classico del teatro di Molière: Il Borghese Gentiluomo. Biglietti dai 17,00 ai 25,00 euro.
credere - nei commenti
M5S su Bando periferie - 11 Settembre 2018 - 15:25
Politica e Verità
Quasi un ossimoro, oserei dire. Però quando si parla di numeri e di bilanci, la demagogia "ha le gambe corte". Ammetto che non né strumenti né tempo per verificare l’una o l’altra ipotesi, ma che dire di questa dichiarazione del presidente dell’ANCI che poco tempo fa asseriva: “Ristabiliamo la verità – ha replicato Decaro -: è falso che non ci sia copertura per il miliardo e 600 milioni destinati ai 96 progetti del bando periferie. Ottocento milioni sono stati stanziati con delibere Cipe. Altri ottocento milioni attraverso il comma 140 di una legge di bilancio di due anni fa. Del resto tutte quelle convenzioni, che ora il governo vuole considerare carta straccia, avevano avuto la verifica e la registrazione della Corte dei Conti." Sinceramente, sono più portato a credere che un’operazione inclusa in Finanziaria sia stata sottoposta a tutte le verifiche del caso (coperture) ma i proclami del presente potrebbero anche aprire a nuovi percorsi (quelli a debito): tra reddito di cittadinanza e flax tax, stando ai numeri, non si avrebbero le coperture necessarie. Eppure si faranno stando ai ns leader del momento, salvo poi dover superare la barriera Tria sulle necessarie coperture. Appunto. Occorre inoltre ribadire una cosa del decreto milleproroghe: i fondi non vengono soppressi ma si rimandano al 2020 (salvo ulteriori ripensamenti). Quindi le coperture ci sono e vengono solo spostate di qualche anno per fare spazio ad altri “usi”: non si potrebbero spostare se non fossero già stati accantonati nel bilancio dello Stato, non credete? Se fosse vero l’assunto proposto dai grillini nostrani (e non solo), quei fondi inesistenti dovrebbero essere tagliati definitivamente. Ma tant’è, questa è la politica. E’ utile anche chiarire l’intervento della Corte costituzionale, a dire il vero molto tecnico: il decreto milleproroghe doveva sanare il (corto)circuito autorizzativo tra i vari enti locali e lo ha fatto, solo che si è limitato a farlo per i primi posti della lista e non per tutti. Decisione politica: ai commentatori, tutte le ipotesi del caso. Venendo ai progetti della nostra città, quelli più importanti ovvero Movicentro e ciclabile, erano già nel programma dei lavori pubblici e mancava solo la copertura economica, da trovarsi tra le mille pieghe dei vari bilanci e/o fondi istituzionali: il bando periferie ha impresso un’accelerazione senza intaccare la possibilità di accedere alle altre fonti, pronte per essere utilizzate per altro. E’ un ritorno economico che lo Stato centrale dispone verso le istituzioni locali: non c’è nulla di sbagliato in questo ed anzi va incontro a quelle richieste che la Lega fa da sempre ovvero di rientrare in possesso degli esborsi verso la Stato centrale. Per quanto riguarda invece i progetti esecutivi, stando alle dichiarazioni dell’Amministrazione, sono stati consegnati tutti secondo i termini stabiliti: ma questo poco importa poiché le città che hanno già appaltato, stante il decreto, avranno anch’esse un taglio dei trasferimenti almeno per quella parte ancora non spesa. Aver votato all’unanimità il decreto al Senato è stato certamente un passo falso delle opposizioni ma non è una scusante per la maggioranza: voi avete voluto mantenere la bicameralità perfetta ed ora, tutti insieme, potete anche tornare sulle vostre decisioni. Ma così, almeno sembra, non sarà. Prevarrà quindi la decisione politica con nomi e cognomi, gli stessi che i cittadini delle 100 città dello scippo istituzionale si ricorderanno alla prossima tornata elettorale a livello locale. Messa da parte inoltre l’antipatia dello sgarbo tra istituzioni, credo e spero ci sia lo spazio giuridico per far decidere agli organi competenti se, a fronte di un contratto (che va tanto di moda in questo periodo) stipulato tra due parti, quale sia il diritto dell’una a recedere senza penale. Nel mondo civilistico ovviamente questo ha precise conseguenze. Saluti AleB
Zacchera su referendum Lombardia - 24 Agosto 2018 - 00:39
Finalmente un analisi decente
 Direttore responsabile:  Riccardo Marchina OdG.103353 / 2004 HOME PAGE STAMPA CHIUDI  Isola dei Pescatori, Stresa Verbano-Cusio-Ossola: pro, contro ed effetti del passaggio in Lombardia di NICOLA DECORATO pubblicato il 18/08/2018 Quanto guadagnerebbe la provincia del VCO se i cittadini decidessero, il 21 ottobre, di trasferirsi in Lombardia? La doppia analisi, quella dei costi-benefici e quella (più importante) del paragone tra le due regioni coinvolte, dei pro e dei contro del trasferimento del VCO in Lombardia passa in larga parte dalla comparazione degli stanziamenti indirizzati da un lato dal Piemonte al VCO, e dall’altro dalla Lombardia alla provincia di Sondrio, esclusivamente montana e di confine, come quella di Verbania.  Tra le principali motivazioni addotte dal comitato Diamoci un taglio, promotore del referendum per il passaggio oltreticino della provincia, vi è l’apparente negazione dei 18 milioni di canoni idrici da parte della Regione Piemonte. Fondi che, invece, i cugini lombardi riconoscono alla provincia di Sondrio. In realtà la situazione che verrebbe a delinearsi è parecchio più complessa di quanto si voglia far credere. A partire proprio dalla questione relativa ai canoni idrici. I CANONI IDRICI – Nel 2018, per la prima volta, è stata inserita tra le voci spese del bilancio regionale l’attribuzione dei canoni idrici al VCO. Non nella loro totalità (circa 3 milioni sul totale richiesto), ma il caso rappresenta comunque un unicum nella storia della politica economica regionale. Scelta resa possibile dal pareggio di bilancio ottenuto dalla giunta nel 2017. Il mancato versamento dei canoni fino ad oggi è da attribuire ai debiti accumulati dalle precedenti amministrazioni, Bresso e Cota in primo luogo, cha hanno reso necessaria una difficile politica di ripianamento del debito, comunque portata a termine, nell’ottica del rispetto dei vincoli di bilancio richiesto alle regioni. FONDI COMPLESSIVI E SPESA PUBBLICA– Ma, a dispetto di dati parziali e circostanziali, occorre tenere a mente la portata complessiva degli investimenti pubblici dirottati, dalle regioni Piemonte e Lombardia, alle rispettive province montane.Fondi che, nel caso piemontese, superano i corrispettivi lombardi. A partire da quelli dedicati alle infrastrutture stradali: per la ristrutturazione della statale 34, il Piemonte ha investito circa 25 milioni di euro, a fronte dei 4,2 destinati da Milano alla statale 38 passante per Sondrio. Mentre, per quanto concerne l'assistenza ai trasporti, i disabili piemontesi godono di accesso completamente gratuito su treni e pullman regionali, agevolazioni non presenti in Lombardia. Per quanto riguarda il trasporto su rotaia, in Lombardi, differentemente che in Piemonte, le tratte locali vedono la compartecipazione al servizio di Trenitalia e Trenord: purtroppo, però, rilevamenti di giugno 2018 indicano come inaffidabile ben il 76% delle linee ferroviarie lombarde, sulla base proprio degli standard stabiliti nelle condizioni generali di trasporto di Trenord. Su38 linee, ben 29 sono state bocciate.  Anche per quanto concerne l’ambito culturale, Torino destina alla "provincia azzurra" somme più ingenti di quanto fatto da Milano verso Sondrio. E un caso interessante è rappresentato dal Teatro Maggiore. L’obiettivo dichiarato è quello di fare della struttura un polo culturale di rilevanza regionale, capace di attrarre visitatori (e investimenti) non solo dal VCO, ma anche dalle vicine province piemontesi (Novara e Vercelli), Lombarde (Varese), e lo svizzero Canton Ticino. In quest’ottica rientra il protocollo d’intesa firmato dalla Regione con il Comune di Novara a dicembre 2016. Per le sole attività in cartello nel 2018, il Piemonte ha investito 250.000 euro nellaFondazione Centro Eventi Il Maggiore. Politica differente, quella seguita dalla Lombardia, che destina ai centri culturali periferici della Regione meno del Piemonte, impegnandosi a concentrare sforzi e risorse ai poli culturali milanesi.  Altro caso
Ancora Senso Unico sulla SS34 a Fondotoce - 6 Agosto 2018 - 08:33
non ci credo
Non posso credere che nessuno abbia letto il mio commento ,possibile che nessuno si trovi in accordo con mè.se così fosse siamo spacciati. Naturalmente sono sicuro che chi dovere lo ha letto ma fa finta di niente, poi cerchiamo la verità sul povero Reggeni i!!!!!!!!!!
Temporali improvvisi: interventi della Guardia Costiera - 2 Agosto 2018 - 17:55
Leggere e reati commessi da stranieri
Ha ragione Robi quando dice che la sinistra amplifica oltre misura certi reati commessi ai danni di stranieri; ma basta leggere la cronaca nera di qualsiasi quotidiano nazionale on line ( io ad esempio leggo giornalmente La stampa, Il fatto quotidiano, il messaggero, la Nazione, Il Giorno,il giornale, la Prealpina) per rendersi conto di come il piatto della bilancia pesi più dalla parte dei reati commessi da stranieri ai danni di italiani che quello dei reati commessi da italiani a danno di stranieri. certo che la buona abitudine di leggere ed informarsi non il forte dei cittadini italiani.....e così si bevono tutto quello che la sinistra vuol far credere. I TG della RAI proprio non li considero perchè anch'essi improntati a sn; talora quardo TG7 e Sky, ma anche lì, isomma, insomma....i buonisti imperano.
Chiamparino su referendum passaggio alla Lombardia - 13 Luglio 2018 - 13:14
Troppo tardi!
Adesso che vedono i buoi scappare dalla stalla allora i Piddini cercano di chiudere le porte! Dimostrino le loro buone intenzioni e riversino immediatamente i canon idrici che spettano al VCO cosicchè la provincia del VCO potrebbe risanare il suo bilancio! Fatti, non parole! Vorrei anche chiedere a chi fa certe affermazioni, in cosa di concretizza il "...declino morale, umano e di civiltà..." che ci sarebbe oggi in Italia: non mi pare di vivere in un paese ridotto come si vorrebbe fa credere.
Montani: Presidente Lombardia favorevole al passaggio del VCO - 3 Luglio 2018 - 09:56
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Migranti, Lombardia:e luce
Ciao paolino sei astratto dal mondo reale del lavoro. i contratti saranno uguali ma la paga oraria è libera, se devo assumere un giardiniere e un italiano diciamo che per meno di 1.200 euro non viene perché dovrebbe tentare di mantenere dignitosamente una famiglia, un pakistano con 1.000 euro farebbe i salti di gioia perché con 500 euro mantiene 2 famiglie in Pakistan. Se ci fossero 3 proprietarie di ville e solo 2 giardinieri questi ultimi dovrebbero lottare per avere il giardiniere personale offrendo condizioni migliori. I due che assumono avranno il giardino curato, il terzo si attacca al tram, Oggi non hanno alcun problema perché tutti e 3 assumono un pakistano con lo stipendio base. Ma continua a credere che gli italiani non vogliono più fare certi lavori.
Con Silvia per Verbania su referendum fusione - 17 Maggio 2018 - 17:05
Fusione tra i comuni (delusione)
Anticamente ha funzionato così: Sulla proposta del DUCE, Primo Ministro Segretario di Stato, Ministro Segretario di Stato per gli affari dell’interno; Abbiamo decretato e decrettamo: I comuni di Intra e di Pallanza, in provincia di Novara, sono riuniti in unico Comune con denominazione «Verbania». Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sia inserto nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d’Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare. Dato a Roma, addì 4 aprile 1939-XVII. Qualcuno avrà ben richiesto il Decreto. Di referendum non se ne parlò ma enormi furono le fazioni contrarie e d'accordo. Allora pochi s'interessavano di politica ma a distanza di tanti anni, il prodotto è stato più che buono e tutti i verbanesi ne hanno beneficiato. Noi nati a Verbania ed anche chi è nato a Pallanza, Intra, Biganzolo, Trobaso, Unchio ecc. già Comuni autonomi, inevitabilmente hanno insieme attuato strategie e servizi che oggi beneficiano anche i comuni vicini. Arriveremo a vedere quanto prima tre comuni nel VCO, Omegna, Verbania e Domodossola con la buona pace di tutti quanti. La mia convinzione di persona di destra,mi fa credere nella fusione come le razionalità naturali della politica di destra vogliono intendere; non credo nella finta democrazia dei referendum che considero una demagogia atta far lavorare di soppiatto per raggiungere ugualmente gli obiettivi prefissati. Devo dire che sul tema avrei festeggiato insieme i cittadini di Cossogno quali amici aggiunti quali in effetti sono.
M5S:Comunicato su esito referendum Verbania Cossogno - 16 Maggio 2018 - 22:34
Re: Re: Re: Re: Re: Re: STATO
Cao privataemail, questo é il tipico tono saccente e prevaricatore dei grillini, mai un'analisi obiettiva, mai una critica costruttiva, mai un confronto costruttivo, solo sospetto e rancore per tutto e tutti. È incredibile come un comico e un imprenditore siano riusciti a manipolare le vostre menti al punto di credere seriamente di essere i soli possessori del verbo dell'onesta' e della trasparenza. Lei sa tutto di tutti e conosce tutto di tutto ma questo blog non sa chi sia lei e che ruolo ricopra nelle sue fantasiose affermazioni, sia di metodo che di merito, fino ad arrivare a spacciare come vere cifre sapientemente manipolate a vostro uso e consumo. Può quindi citarmi a memoria lo statuto comunale sottolineando il rispetto delle regole, che per inciso sono state molto democraticamente rispettate al fine di garantire i giusti diritti delle minoranze, indicemdo immediatamente il referendum, ma in politica (questa sconosciuta!) esiste anche quella che si definisce onestà intellettuale (oltre che squisitamente politica) e dovere di correttezza nei confronti dei cittadini elettori tale per cui sarebbe sempre auspicabile chiedere la deliberazione parte del Consiglio Comunale, organo direttamente eletto ed espressione del volere del popolo. Ma anche qui due pesi e due misure, vero? Quando sono le minoranze a denunciare il presunto scarso rispetto per il CC e per le minoranze da parte dell'amministrazione questa e la sola verità, quando questo sarebbe realmente necessario per un coinvolgimento di tutte le parti politiche le minoranze si appellano ai regolamenti. Quindi per favore non cercate di insegnare agli altri l'onestà e il rispetto delle regole quando siete i primi a farne l'uso che piu ritenete opportuno a seconda delle vostre necessità e nel nome della vostra presunta trasparenza. Lascio ora a voi l'ultima parola, sono abituato a farlo con mia figlia di dieci anni per evitare di continuare a polemizzare ulteriormente e inutilmente.
Fratelli d'Italia - referendum disertato in massa - 14 Maggio 2018 - 08:11
calma calma...
I verbanesi non hanno disertato le urne perché han seguito il consiglio loro o di chiunque altro. Semplicemente ai verbanesi non fregava un kaiser di incorporare (o meno) Cossogno e scoprirla come una delle tante frazioni della città. Io, solamente qualche anno ho scoperto essere un comune autonomo e penso che, se non ci fosse stata l'eco di questo referendum, l'80% la pensava come me. Quindi evitiamo di far credere di aver avuto un qualsiasi peso nel risultato elettorale.
Aggredito capotreno - 14 Aprile 2018 - 08:47
Re: Re: C'è intesa!
No, le guerre in Marocco, Tunisia, Algeria, Nigeria, Senegal non esistono, tutte balle: gli unici veri profughi sono quelli della Siria (tra l'altro ho avuto modo di vederne parecchi in Germania) e ti assicuro che con quelli che vediamo noi in Italia hanno poco a che fare; ma proviamo a fare delle ipotesi, immaginiamo che ci siano veramente le guerre nei loro Paesi (attenzione, sottolineo che sto ipotizzando), in uno Stato di guerra è quasi impossibile riuscire ad uscire dal proprio territorio perché proprio quei giovani baldi e muscolosi che girovagano per le nostre strade, con mountain bike e cuffiette con telefonini, verrebbero utilizzati nelle forze armate. Ma i dati di fatto mi fanno invece presupporre che poiché loro scappano, oltretutto con innaturale facilità, coloro che rimangono ad affrontare una guerra siano .... le donne, i bambini e gli anziani. Ora, va bene che tutto ciò accade nei cartoni animati, mi viene impossibile credere che sia così nella realtà: ho smosso la coscienza di qualcuno? E' chiaro che non c'è nessuna guerra? E' chiaro che da noi, grazie ad un business creato ad arte, vengono solo i "perdabal"? Ecco, se vi è chiaro tutto questo (ovviamente quello che sto scrivendo è rivolto ai finti creduloni e ai falsi tolleranti di sinistra) capiamo i numerosissimi fatti quotidiani che coinvolgono la nostra società e che, purtroppo, dobbiamo subire perché una minoranza di persone ha deciso che sia giusto così. Non ho mai sentito da sinistra una possibile soluzione al caos che hanno volutamente creato, forse perché così com'è non c'è soluzione? Mi piacerebbe che qualche finto tollerante (occhio perché un giorno potreste voi subire un'intolleranza) proponesse una soluzione valida al problema, non con la merendina dell'estate scorsa dove si incontrava qualche persona in un parchetto a discutere delle religioni, sono tutto orecchie...
Aggredito capotreno - 11 Aprile 2018 - 16:51
Re: Offro biglietti..
in modo tale che i mancini leoni da tastiera possano godere appieno delle amichevoli scorribande dei loro amati finti profughi! Perché il ridicolo è questo, il cercare in tutti i modi di giustificarli, tirando in ballo il fatto che lo fanno anche i nostri (gli italiani). Benone, provare per credere, provate voi a subire una violenza da una persona venuta illegalmente nel nostro Paese e poi tornate sul blog a raccontarci la vostra pietosa esperienza: saremo tutto orecchie e comprensivi nei ... loro confronti!
Lungolago Pallanza: il progetto - 13 Marzo 2018 - 10:54
lungo periodo......
Direi innanzi tutto che le "loro" spendono meglio....la realizzazione di opere di questo genere non possono mai essere fine a se stesse ma devono sempre far parte di un progetto più ampio e sul lungo periodo. Ovvero. Noi abbiamo (forse) meno risorse ma, ragionando nel lungo periodo, le cose si posso comunque realizzare bene e nell'interesse di tutti. Cosa che da noi spesso non succede. Gli esempi sono tanti e non sto ad annoiarVi.......ma, solo per esempio, che senso ha spendere una cifra a tre zeri in una spiaggia alla periferia di Suna e poi darla in gestione ad un privato e poi non trovare i soldi per fare un bagno pubblico funzionale e funzionante? Come dice Livio in un altro POST......non bisogna inventare nella nel 2018....basta copiare....e avere la capacità e onestà di agire semplicemente da "buon padre di famiglia". Non mi pare così difficile......come ci vogliono fare credere.
M5S soddisfatto per il voto verbanese - 10 Marzo 2018 - 10:46
Re: Dubito
Ciao robi È innegabile che il M5S è l'unica forza politica sempre presente nelle piazze di tutta italia, quanto può aver inciso nello specifico a Verbania non ci è dato sapere, di certo la gente non è così stupida come si vuol far credere, e se spesso passa dal banchetto, lo sconosciuto che di sua sponte senza pretendere in cambio alcun gadget, mette 5 o 10 euro nelle offerte qualcosa vorrà pur dire. La supernova che cadrà sarà proprio la Lega, se và al governo tutti si accorgeranno che il problema immigrazione non lo risolverà, semplicemente perché non esiste soluzione senza rivedere le politiche neocoloniali di mezzo mondo,ma esiste solo una gestione più intelligente nel governare il fenomeno, se invece non ci andrà, e quindi toccherà ai 5stelle e gli lasceranno un mandato per intero, temo che molti detrattori dei 5stelle dovranno chiedere scusa
Albertella: SS34 nessuna risposta dal Ministro - 2 Marzo 2018 - 10:11
Onesti
Che Reschigna sia onesto non c'è dubbio; ma il mondo è pieno di onesti ma non all'altezza di certe situazioni. bene dunque fa il Sindaco di Cannobio a sostenere quello che afferma: basta credere alle parole ( trincerandosi dietro una non meglio precisata "burocrazia"), Quello che conta sono i fatti e i fatti dicono che l'asflato anche nel tratto testè allargato in comune di Cannobio, in località Poncette, è già pieno di buchi. Andare a vedere per credere.
Albertella: SS34 nessuna risposta dal Ministro - 1 Marzo 2018 - 21:56
Re: Re: Re: in campagna elettorale vale tutto.....
Ciao sportiva mente No no. Assolutamente tutti politici. Dico solo che dei due tendo a credere al sindaco. Forse perché è del territorio e lo conosce meglio e forse perché di Reschigna non ho molta stima.
Albertella: SS34 nessuna risposta dal Ministro - 1 Marzo 2018 - 20:06
Re: in campagna elettorale vale tutto....... o no?
Ciao sportiva mente Mah....vedremo i fatti. credere ai politici è un mestiere difficile. Io a naso credo più al Sindaco...
Albertella: SS34 nessuna risposta dal Ministro - 1 Marzo 2018 - 18:35
Cioè?
Cioè, vale a dire che credere a Reschigna vuol dire dare del bugiardo al sindaco di Cannobio?
Albertella: SS34 nessuna risposta dal Ministro - 1 Marzo 2018 - 18:17
in campagna elettorale vale tutto....... o no?
http://www.vcoazzurratv.it/notizie/comunicati-stampa/10990-ss34-reschigna-replica-ad-albertella Reschigna uno dei pochi politici usciti puliti dallo scandalo dei rimborsi regionali. A chi dobbiamo credere? Io credo a Reschigna.
Albertella: SS34 nessuna risposta dal Ministro - 1 Marzo 2018 - 16:46
Illuso!
Mi fa quasi tenerezza il Sindaco di Cannobio che ancora crede alle promesse provenienti da Roma! E' rimasto uno dei pochi a credere ancora nelle cosiddette "istituzioni"! L'Italia ha bisogno di un ribaltone, di essere rivoltata come un calzioni, altrimenti le cose non cambieranno mai.
Minore: momento di riflessione dalla Lega - 5 Febbraio 2018 - 11:29
Re: Re: per Cesare
Ciao SINISTRO ovvero? rinnegherai anche tu tutto quello in cui hai detto di credere per 40 anni rendendoti ridicolo?
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti