Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

documenti

Inserisci quello che vuoi cercare
documenti - nei post
Baveno: Don Alfredo Fomia cittadino onorario - 28 Novembre 2016 - 11:27
L’Amministrazione Comunale di Baveno, con deliberazione di consiglio comunale n. 42  del 24/11/2016 conferisce la cittadinanza onoraria a Don Alfredo Fomia, Prevosto della parrocchia di Baveno SS. Gervaso e Protaso  dal 1975 al 2014. Di seguito la nota del Comune.
A Massimo Cirri il premio letterario della “Resistenza” - 25 Novembre 2016 - 18:41
Sabato 26 novembre verrà assegnato il premio letterario “Della Resistenza” – Città di Omegna , il più importante premio letterario italiano dedicato alla lotta di Liberazione.
PD sui fatti di Arizzano - 23 Novembre 2016 - 17:32
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico Verbania, riguardante i recenti fatti al Centro di Accoglienza di Arizzano.
Riunione Interconnector Svizzera-Italia - 21 Novembre 2016 - 19:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salviamo il Paesaggio Valdossola, riguardante la riunione tenutasi lunedì 14 novembre, sul progetto Interconnector Svizzera-Italia 380 kV.
70° anniversario del Circolo Zappelli - 12 Novembre 2016 - 18:06
Il Circolo Zappelli di Intra organizza domenica 13 novembre 2016, alle ore 10.30, un incontro con Nerio Nesi (ex Presidente della Banca nazionale del lavoro ed ex Ministro) nell'ambito delle iniziative in corso per il 70° anniversario del Circolo.
Dal 14 novembre 2016 la possibilità di iscriversi al registro per il testamento biologico - 10 Novembre 2016 - 15:11
Da lunedì 14 novembre al via, a Verbania, la possibilità di iscriversi al registro per il testamento biologico di fine vita. Info presso l'ufficio stato civile e sul sito del comune
I verbanesi alla Costituente: Luigi Zappelli - 8 Novembre 2016 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, l'articolo conclusivo della ricerca di Verbania documenti su "I verbanesi alla Costituente, 1946". riguardante Luigi Zappelli.
Salviamo il Paesaggio Valdossola: Interconnector opzione zero - 7 Novembre 2016 - 18:50
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salviamo il Paesaggio Valdossola, riguardante i recenti sviluppi sul progetto Interconnector Svizzera Italia 380 kV.
"Una Linea chiamata Cadorna" - 4 Novembre 2016 - 17:04
Fin dall'età napoleonica, l’area geografica compresa tra il monte Rosa e la sponda occidentale del lago Maggiore ha rivestito una notevole importanza difensiva. Con l’apertura della strada del Sempione (1805) prese avvio un costante monitoraggio della valle del Toce, inizialmente in funzione antifrancese, poi a difesa di qualsiasi nemico proveniente da Nord.
Minore su variazioni bilancio - 3 Novembre 2016 - 13:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato a firma di Stefania Minore, Consigliere Comunale Lega Nord, riguardante le variazioni al bilancio comunale.
I verbanesi alla Costituente: Tomaso Perassi - 1 Novembre 2016 - 11:27
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Verbania documenti, relativa Tomaso Perassi, uno dei due verbanesi eletti all'Assemblea Costituente del 1946
LegalNews: Riaprono i termini per la voluntary disclosure - 31 Ottobre 2016 - 08:00
Il recentissimo D.L. n. 193/2016 ha ufficialmente riaperto i termini per l’adesione alla procedura di voluntary discosure, come confermato dalla Comunicazione dell’Agenzia delle Entrate del 25.10.2016 che ha fornito i primi chiarimenti.
"Verbanesi alla Costituente" - 26 Ottobre 2016 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Verbania documenti, riguardante i membri verbanesi dell’Assemblea Costituente.
Raduno Michelin "Memorial Massimo Cerutti" - 22 Ottobre 2016 - 13:01
Domenica 23 ottobre 2016, a Premeno, va in scena il "Memoria Massimo Cerutti" - "La FURIA di Premeno".
Presentazione "Allegoria" - 21 Ottobre 2016 - 16:33
Verbania documenti, Letteraltura, Dante Alighieri e Comune di Verbania invitano alla presentazione del libro di Walter Cerfeda "ALLEGORIA". Il libro sarà presentato e discusso con il pubblico venerdì 22 ottobre 2016 alle ore 17,30 a Villa Giulia a Verbania - Pallanza.
documenti - nei commenti
PD sui fatti di Arizzano - 28 Novembre 2016 - 10:04
lupus e hans
continuate a fare confusione. voi parlate di gente che provando a entrare in Svizzera o altrove verrebbero rimandati indietro. ma in Svizzera non entri dal mare! rimandare indietro uno che arriva su un gommone dal mare significa ributtarlo con la forza alla deriva,condannandolo a morte certa. io vorrei capire materialmente come si fa a mandare via e dove,migliaia di persone senza un documento. voi continuate a dire cose che non si possono attuare (quella del traghetto è un capolavoro..), con i voli di linea non si può,senza documenti non possono nemmeno partire. e nemmeno con voli militari,per i quali occorre un accordo con gli stati riceventi altrimenti manco ti fanno atterrare. un conto sono le boutade,altro la realtà. la soluzione,lunga e complicata,è solo quella degli accordi internazionali. ma si scontra con troppi interessi e difficoltà oggettive. di cui parleremo magari dopo..
FdI-AN sui fatti di Arizzano - 20 Novembre 2016 - 10:14
Re: Situazione esplosiva
Ciao lupusinfabula qui si parla di gente che arriva senza documenti,ma non scendendo dalla scaletta di un aereo (in quel caso ovviamente tornerebbero indietro al volo) ma arrivando dal mare o entrando clandestinamente. lì nasce il problema irrisolvibile,perchè anche il governo più risoluto del mondo non può rispedire al mittente qualcuno che non ha (e ovviamente non ti dirà mai) un indirizzo. chi se lo piglia? è facile parlare e spararla grossa,anche enorme,dopodichè di fronte a questo banalissimo problema si fermano tutti.
FdI-AN sui fatti di Arizzano - 19 Novembre 2016 - 17:56
aiutarli a casa loro
esattamente come? e cosa ha fatto il centrodestra di preciso in questi anni per "aiutarli a casa loro"? la situazione attuale è gestita malissimo,ma anche prima (e a fronte di numeri molto inferiori) era gestita in maniera pessima. la verità è che nessuno ha la più pallida idea di cosa fare,e sparare slogan tanto generici quanto impraticabili non aiuta. "rimandiamoli a casa loro",altro cavallo di battaglia. parliamo di gente che arriva con mezzi di fortuna,senza documenti. e dove li mandi? per mandarli da qualche parte occorre che il "ricevente" se li prenda,altrimenti il tuo bell' aereino quando arriva non scarica proprio nessuno. siate seri,avanzate proposte sensate e praticabili,non soffiate inutilmente sul fuoco di una situazione già esplosiva.
#IOVOTONO, A VERBANIA: INFORMARSI E INFORMARE! - 10 Novembre 2016 - 17:54
Re: Velocità delle leggi
Ciao Rocco Pier Luigi Forse continuare a legiferare non è positivo, forse sarebbe meglio se dopo aver approvato le leggi, non passassero anni prima dei decreti attuativi, forse gran parte delle leggi sono inutili ed ingolfano la vita quotidiana, forse basterebbe attuare e fare rispettare le leggi esistenti, d'altronde se vi fossero poche leggi chiare ed equilibrate come farebbero a vessarci continuamente, come potrebbero aggirare diritti basilari dei cittadini,come farebbero a favorire gli amici degli amici. L'ultima chicca è l'abolizione degli studi di settore a parole, perchè nei fatti cambia solo il nome INDICATORI DI COMPLIANCE solita parola inglese per confondere le acque, i commercialisti al solito non sapranno come fare ad applicarla fino all'ultimo momento utile, gli errori saranno molti, scatterà la solita moratoria per i ritardi e gli errori formali, due o tre anni prima di capirci qualcosa,poi faranno ulteriori modifiche ed altri problemi di applicazione, fino a quando arriverà il nuovo esecutivo e cambierà di nuovo tutto per non cambiare nulla, i piccoli imprenditori perseguiti per errori di ogni sorta, spesso dovuti ad interpretazioni errate della legge, produzione di dati, percentuali e liste varie da inoltrare al fisco facendo il loro lavoro, con livelli di burocrazia insostenibili per i piccoli imprenditori,una produzione cartacea di documenti immane da quando tutto e digitalizzato,il risultato è che sempre più artigiani ed imprenditori chiudono, dopo una vita di attività imprenditoriale. Siamo il Paese dove chi gestisce la burocrazia e le autorità di vari livelli e controlli occupano un numero impressionante di addetti, il problema è che a mantenerli sono i sempre meno imprenditori ed artigiani che si sporcano le mani, e questi devono far lavorare per un tozzo di pane i loro operai, ma sostenere costi assurdi per il cuneo fiscale oltre ai corsi, visite,registri,permessi,patentini,crediti formativi,abilitazioni ecc..ecc. Forse invece di legiferare continuamente e velocemente ci sarebbe bisogno di eliminare molte leggi ed una stabilità normativa negli anni
Lago Maggiore Marathon - viabilità - 7 Novembre 2016 - 14:09
documenti ufficiaòe
Qui trovi, oltre al protocollo di intesa firmato anche da Stresa, anche il verbale della discussione in consiglio comunale: www.comune.verbania.it/content/download/25092/261268/.../DELC2014.0035.pdf
La lapide del battello "Genova" - 7 Novembre 2016 - 08:39
realtà storiche
Il battello "Genova" fu mitragliato ed affondato da un aereo alleato, non vi erano a bordo militari e in quei giorni l'Italia era devastata dai bombardamenti inglesi ed americani che spesso non avevano nessuno scopo bellico ma solo di terrorizzare i civili. Qualcuno ricorda il bombardamento delle scuole elementari di Gorla, a Milano, con oltre 300 bambini uccisi. Lo stesso avevano fatto i tedeschi terrorizzando l'Inghilterra nella prima parte della guerra e gli americani - sganciando le bombe atomiche su Hiroscima e Nagasaki (se dovevano "dimostrare" avrebbero potuto farlo anche su una zona non abitata...) - uccisero in pochi istanti centinaia di migliaia di persone. Qui non si tratta di giudicare ma di ricordare e il ricordo è (o dovrebbe essere) di tutti i paesi civili. Un doveroso ricordo per le vittime del "Genova" sarebbe quindi assolutamente corretto, ma il problema è che aprirebbe un ipotetico riesame di alcune vicende storiche che una "vulgata" ufficiale preferisce non affrontare mai e purtroppo le nuove generazioni di italiani non sono interessati alla propria storia anche perché spesso non è stata loro spiegata dai diversi punti di vista. Se qualcuno è interessato - per esempio - mi richieda via mail un mio saggio sulla nascita della Repubblica dell'Ossola: l'ho illustrato in mezza Italia, ma dalle nostre parti l'ANPI e la Casa della Resistenza non hanno mai voluto farlo eppure non si offende nessuno ma si propongono tesi e documenti sui quali - dal punto di vista storico, come è per il battello Genova - sarebbe giusto dibattere almeno tra chi è interessato a queste vicende.
Bando vendita immobile comunale - 31 Ottobre 2016 - 19:58
Saggia scelta ex amministrazione
La precedente amministrazione ha fatto una saggia scelta . Ha creato maggior spazio per il passaggio dei bus ( era veramente infelice) dando maggior pregio alla piazza , come ? Ha acquistato l'immobile x 120.000 euro ,ha demolito la parte che restringeva il passaggio ,la parte (ora in vendita) era destinata alla sede per il Consiglio di quartiere ed uno punto automatizzato x ottenere il rilascio di documenti comunali . Questa era la destinazione dell'immobile . Ora la nuova amministrazione vuole fare cassa e basta . Se l'operazione è stata approvata dal consiglio di quartiere i componenti dovrebbero ,per coerenza, dimettersi . Per Trobaso l'ex amministrazione ha fatto i nuovi parcheggi ( invano richiesti x 30 anni) , Ha migliorato la viabilità con l'operazione sopracitata , ha fatto tutta la nuova viabilità ,allargamento strada , illuminazione a Via alla Morena , inoltre aveva messo nelle priorità la rotonda di via Alpe Pala ( zona cimitero) . La nuova amministrazione che tanto ha promesso x Trobaso come risponde? Vendendo un bene x fare cassa e della rotonda .... campa cavallo !.
Campagna non t'azzardare, a chi rivolgersi per un aiuto - 9 Settembre 2016 - 23:34
Re: Disappunto
Ciao lupusinfabula,concordo,anche perché,nei Casino' vige la ''concezione sociale'',oltre che il controllo dei documenti all'ingresso,che gia' di per sé seleziona la clientela e la tiene monitorata.La ''concezione sociale'',gestita da un apposito team,che si mescola tra i clienti abituali,ha il compito di monitorare il cliente che si spinge ''oltre'',ed eventualmente escluderlo per la sua salvaguardia,nonche' dei suoi parenti stretti e non.Io sono un ''esperto'' di queste ,chiamiamole,cose.......ma nessuno si sogna di interpellarmi,preferiscono avere consulenti ''del tutto estranei all'ambiente'' e che non hanno mai visto un tavolo/slot dal vivo...........non mi spiego il xche'.....mah.........oltretutto darei consigli7consulenza gratuita...........tant'e'
Guardia di Finanza scopre Resort abusivo - 4 Settembre 2016 - 08:27
Mi sa che Kiry....
Ha ragione HAvF: mi sa che Kiry è rimasto un po' indietro su certe norme! E poi, suvvia, si può forse pensare che un ricercato, uno che volgia fare qualcosa di disonesto, vada ad alloggiare in una struttura turistica ( a quanto pare i clienti non sapevano che non era in regola) presentando i suoi documenti?!?!
Roberto Brigatti nuovo assessore ai lavori pubblici - 27 Agosto 2016 - 11:23
la casa di vetro
Dico innanzitutto che ho stima personale e professionale per i Geometri Brigatti Roberto e Massimiliano e quindi le considerazioni seguenti sulla nomina ad Assessore all’Urbanistica e Lavori pubblici del Comune di Verbania di Roberto Brigatti sono esclusivamente di valutazione Politica e Amministrativa. Vengo informato dalla stampa locale della nomina del geometra Brigatti Roberto e subito la memoria mi rammenta i disposti dell'art.78 del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, come modificato dall’art. 19 della legge 3/8/1999 n. 265, che con specifico riferimento ai rapporti fra mandato politico e libera professione stabilisce che "I componenti la giunta comunale competenti in materia di urbanistica, di edilizia e di lavori pubblici devono astenersi dall'esercitare attività professionale in materia di edilizia privata e pubblica nel territorio da essi amministrato". Con un’altra previsione di carattere più generale, infine, il successivo 5° comma del citato art. 78 dispone che: “Al sindaco ed al presidente della provincia, nonché agli assessori ed ai consiglieri comunali e provinciali è vietato ricoprire incarichi e assumere consulenze presso enti ed istituzioni dipendenti o comunque sottoposti al controllo ed alla vigilanza dei relativi comuni e province”. Altre norme allargano poi ai parenti e affini sino al quarto grado, le situazioni di incompatibilità e o gli obblighi di astensione. Dettami specifici deontologici del collegio dei geometri, pongono poi delicata attenzione e severe limitazioni in materia Non posso quindi che ritenere la situazione che si viene a creare, per l'Amministrazione Comunale Politicamente delicata, inopportuna. Comunque Internet è pieno di documenti, battaglie politiche, interventi di magistratura e prefettura, fin anche del PD avverse a situazioni simili e tutti possono farsene un'idea. Per i due professionisti, che dovranno da un lato rinunciare a futuri incarichi di libera professione sul territorio del Comune di Verbania, si crea anche una situazione foriera di grave difficoltà specie sulle posizioni professionali in itinere. Roberto Brigatti ha poi anche altre partecipazioni in commissioni, collegi, enti, ecc. ecc., la cui compatibilità con l’incarico da assessore potrebbe generare altre situazioni critiche. Giordano Andrea FERRARI Consigliere Comunale Città di Verbania.
Forza Italia Berlusconi su retta aisli nido - 10 Agosto 2016 - 07:41
Comunicato inesatto e fuorviante.
Comunicato pieno di inesattezze e assolutamente fuorviante. Basiamo il nostro discorso su documenti reali. Questo è documento del Comune di Verbania sulle rette degli asili nido: www.comune.verbania.it/content/download/37858/379870/file/info%20rette%20e%20frequenza%202016.2017%20def.pdf Prima di tutto la base delle agevolazioni non è il reddito come scritto erroneamente nell'articolo ma l'ISEE, ripeto l'ISEE. Il valore ISEE varia enormemente in rapporto ai familiari a carico e vi garantisco che nella fascia di Isee di 15000 euro rientrano la gran parte dei nuclei familiari nel quele lavora solo un genitore oppure uno di questi ha lavori saltuari o non ben retribuiti. Ecco un simulatore di calcolo Isee. Divertetivi a creare situazioni https://www.amministrazionicomunali.it/isee/calcolo_isee.php Quindi nel ventaglio di agevolazioni rientrano quasi tutti i cittadini con un reddito medio, i "cittadini normali" e verrebbe finanziato soprattutto da chi ha più case, reddito molto alti e più proprietà, in definitiva i benestanti. Forza Italia qui difende i ricchi e i benestanti. Si legge nel comunicato che anche cittadini di altri comuni godranno di questo "vantaggio". Siamo sicuri? Nel documento linkato è scritto che verrà applicata la fascia massima. Ma leggete gli atti ufficiali? Vi basate sul cittadino disinformato?
ANCI Piemonte: Ballarè su Poste Italiane - 17 Luglio 2016 - 08:08
Marginalità sociale e istituzionale
Come ha opportunamente notato Verbania documenti in questo giornale, il problema dei piccoli comuni sta nel mantenimento delle relazioni sociali delle loro popolazioni. Niente negozi, niente trasporti (anche perché, quando ci sono, trasportano poche persone), niente scuole, circoli e case del popolo affidate alla gestione dei soci, uffici postali che chiudono o in riduzione di orario. Nella maggior parte dei paesi non risiede più nemmeno il parroco. I municipi, privi di finanze adeguate sono in crisi istituzionale. Non è un caso che le uniche istituzioni soppresse siano state le Comunità montane. Addio alla cura idrogeologica del territorio. Cresce la marginalizzazione di intere popolazioni che vivono intorno a noi dalla città. Questo è il problema in cui si inserisce anche quello specifico degli uffici postali.
M5S su spiaggia Beata Giovannina - 29 Giugno 2016 - 11:23
Bravi
lo ammetto, io faccio più fatica a districarmi con documenti , delibere e burocrazia... ciò che dicono puntualmente e correttamente i 5 Stelle è ciò che sostengo in termini meramente politici : UN SINDACO CHE NON HA RISPETTO PER IL CONSIGLIO COMUNALE NON E' DEGNO DI RIVESTIRE QUEL RUOLO. http://www.verbaniafocuson.it/n693098-marchionini-racconta-palle.htm
Zacchera: banche e domande - 8 Giugno 2016 - 10:03
Re: Re: Re: subire? jamais
Ciao privataemail Quando compri un'azione, non puoi non essere consapevole dei rischi! Altrimenti è come guidare ubriachi! Detto questo, quello che è successo nelle 2 banche venete, e in parte anche nelle 4 tosco/marchigiane, è molto più complesso. Chi doveva vigilare non lo ha fatto o, se lo ha fatto, non lo ha fatto bene, parlano i risultati! Perchè è successo questo? Se avete visto le diverse inchieste di Report, sono disponibili anche in internet, è evidente che c'è stata una commistione tra diversi interessi. Qualcun ha firmato documenti senza leggere, qualcuno ha guardato da un'altra parte, qualcuno è stato semplicemente fregato. Quindi, sono state vendute azioni non quotate in borsa ma il cui valore era "autocertificato", ad un valore che non era il suo, con meccanismi su cui si potrebbe discutere (la fiducia nella banca locale, ti concedo il finanziamento se mi compri le azioni,...). Non prendiamocela troppo sui dipendenti che hanno venduto le azioni, non erano informati e, nella stragrande maggioranza, sono stati i primi che le hanno acquistate! Per come la vedo io, il problema non è chi restituisce i soldi agli azionisti, mi spiace per chi ha perso, ma nel momento in cui ti affidi alla finanza, devi essere consapevole dei rischi, sopratutto se compri azioni, ma che chi ha preso decisioni sbagliate, probabilmente conscio di quello che faceva, chi non ha vigilato a dovere, e cosi via, non paghino in nessun modo! Il consumatore italiano non ha strumenti seri per rivalersi su chi ti chi ha truffato (per approfondimenti leggete questo link: http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/06/class-action-linefficace-strumento-per-la-tutela-dei-diritti-dei-consumatori-italiani/1657639/), e i meccanismi per avviare azioni di responsabilità verso gli amministratori sono troppo farraginosi! Per tornare al post di Zacchera, quello che è successo dimostra che era ora che si intervenisse sulle banche popolari, e simili! Non so dire se la scelta fatta sia la migliore possibile, ma è una scelta che andava fatta e che nessuno fino ad ora ha fatto! Probabilmente, se le banche in questione fossero state quotate in borsa, quindi con il prezzo dell'azione fatta dal mercato e non con un "autocertificazione", pur con tutti i limiti di controllo e di governo, ci sarebbe stata una situazione meno disastrosa per gli azionisti. Saluti Maurilio
Che "Rattoppi"? - 16 Maggio 2016 - 09:13
record..
...e chi controlla i lavori? e i vigili? e quelli del Quartiere? deve essere una cittadina giustamente indignata a segnalare tali brutture? anch'io a suo tempo, avevo segnalato con documenti fotografici il ripristini di blocchetti di porfido fissati con del cemento bianco che fa a pugni con la restante pavimentazione,ma in questo caso si è battuto il record della inefficienza ne senso del ridicolo
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti