Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

elena

Inserisci quello che vuoi cercare
elena - nei post
Polisportiva Verbano bene a Eupilio - 19 Giugno 2018 - 18:06
Si è svolta domenica 17 giugno 2018 la competizione sportiva di canoa Trofeo Coni Canoa 2018 Regionale a Eupilio (CO) sul lago di Pusiano, organizzata dal Centro Kayak Canoa Pusiano A.S.D. alla quale ha partecipato l'Associazione Polisportiva Verbano di Suna.
La giovane calciatrice verbanese ha incontrato i bambini - 4 Giugno 2018 - 18:06
Il Calcio Femminile argomento di lezione con ospite della scuola l’ex alunna, calciatrice dell’Inter Femminile e della Nazionale Under 19, Agnese Bonfantini.
Valle Intrasca Skyrace vincono Ornati e Cheraz - 3 Giugno 2018 - 19:41
Valle Intrasca Skyrace, spettacolo di corsa e di pubblico. Tanta gente a incitare i circa 700 atleti al via.
44^ Valle Intrasca Skyrace tutto pronto - 2 Giugno 2018 - 09:16
Tutto è pronto per la 44^ edizione della Valle Intrasca Skyrace, la tradizionale maratona a coppie lungo i sentieri di montagna dell’omonima valle, che raggiunge il crinale al confine con il Parco Nazionale Val Grande.
“Mario Sironi. La grandezza dell’arte, la tragedia della storia” - 30 Maggio 2018 - 11:04
Nell’ambito della mostra “Armonie verdi. Paesaggi dalla Scapigliatura al Novecento” - nata dal progetto “Open” di Fondazione Cariplo con Fondazione Comunitaria del VCO - il museo propone, a partire da Maggio, alcuni incontri sui beni artistici restaurati grazie al contributo delle Fondazioni e alcune serate dedicate al paesaggio e al tema della mostra, allestita al piano nobile di Palazzo Viani Dugnani fino al 30 Settembre.
Rosminiane: ospite la calciatrice verbanese Bonfantini - 30 Maggio 2018 - 09:33
Ancora una disciplina sportiva in cattedra alla Primaria Paritaria intrese delle “Suore Rosminiane”: stavolta tocca al Calcio Femminile, ospite della scuola l’ex alunna, calciatrice dell’Inter Femminile e della Nazionale Under 19, Agnese Bonfantini.
Museo del Paesaggio eventi estivi - 24 Maggio 2018 - 16:01
Il Museo del Paesaggio inaugura la stagione estiva con alcune iniziative che accompagneranno il proprio pubblico per tutta l’estate.
Progetto Artemisia 2018 - 5 Maggio 2018 - 19:31
Dal 6 maggio al 30 giugno presso la sede dell'Associazione LaborART di Piedimulera in provincia di Verbania, si svolge l'ottava edizione del "Progetto Artemisia", una ricca rassegna di 28 Artiste che espongono le loro opere non solo pittoriche.
C.A.I. programma di aprile 2018 - 7 Aprile 2018 - 11:27
Appuntamenti del mese di aprile 2018 del Club Alpino Italiano sezione Verbano-Intra.
Progetto contro cyberbullismo - 25 Marzo 2018 - 18:06
Lunedì 26 marzo, alle ore 11.00, presso la Sala Comunale "Arch. P.Carmine" in loc. Lido, si svolgerà la cerimonia di consegna delle patenti di smartphone agli studenti della classe 1^ della scuola secondaria di primo grado di Cannero Riviera, che hanno terminato con successo il percorso di formazione del progetto interistituzionale di prevenzione e contrasto ai fenomeni del cyberbullismo.
Mostra Armonie Verdi- Paesaggi dalla Scapigliatura al “Novecento" - 23 Marzo 2018 - 10:23
Il Museo del Paesaggio di Verbania - dopo la riapertura nel 2016 con la splendida mostra dedicata a Paolo Troubetzkoy aperta in modo permanente al piano terra e la bella rassegna del 2017 I volti e il cuore, sulla figura femminile tra Otto e Novecento - riapre la stagione primaverile con una incantevole mostra dedicata al paesaggio, Armonie verdi. Paesaggi dalla Scapigliatura al Novecento.
Antiquarium - 17 Marzo 2018 - 15:43
Presentazione a Gozzano Sabato 24 Marzo ore16.00 Sala Degli Stemmi Palazzo Ferrari-Ardicini- Sede Municipale.
Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 17 al 25 marzo - 16 Marzo 2018 - 09:16
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 17 al 25 marzo.
"Arturo Tosi. Un maestro del paesaggio fra le due guerre" - 13 Marzo 2018 - 11:04
In occasione della seconda Giornata Nazionale del Paesaggio, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il Museo del Paesaggio aderisce organizza una conferenza a cura di elena Pontiggia dal titolo “Arturo Tosi. Un maestro del paesaggio fra le due guerre”.
Elisa Silvestro debuttante 2018 - 7 Marzo 2018 - 18:06
Si è svolta sabato 3 Marzo al Regina Palace Hotel di Stresa, il Ballo Debuttanti Stresa 2018, all’insegna della classe e dell’eleganza, ma anche della solidarietà con Alice Paggi, la giovane ventunenne di Bresso (MI), Testimonial LILT sezione VCO della manifestazione.
Convegno sullo spreco alimentare - 21 Febbraio 2018 - 10:23
Giovedì 22 febbraio 2018 si terrà a Verbania il convegno sullo spreco alimentare organizzato da Soroptimist al Maggiore durante la giornata, e la proiezione del docu-film FOOD COOP organizzato dalla rete Emporio dei Legami dalle 20.15 al Chiostro.
CAI: consegnato il premio Montagna Viva - 28 Gennaio 2018 - 13:01
Venerdì 26 gennaio, il CAI Verbano-Intra ha presentato, presso il Teatro Maggiore, il programma delle attività previste per l’anno appena iniziato, e consegnato il premio Montagna Viva.
Un anno di Museo del Paesaggio - 17 Gennaio 2018 - 15:03
Un anno molto importante il 2017 per il Museo del Paesaggio di Verbania. L’apertura del piano nobile di Palazzo Viani Dugnani ha restituito quasi integralmente l’edificio alla fruizione pubblica, con una riqualificazione funzionale adeguata al grande valore del settecentesco palazzo nel centro storico di Pallanza.
Pallavolo Altiora: nuovo Consiglio Direttivo - 8 Gennaio 2018 - 12:34
Con le elezioni di fine mandato, svoltesi nello scorso dicembre e con la presa di poteri effettiva dalla data dell'1 gennaio 2018, si è in parte rinnovato il Consiglio Direttivo di Pallavolo Altiora.
Spazio Bimbi: Giocattoli: una quantità eccessiva inibisce la creatività - 24 Dicembre 2017 - 08:00
Il gioco è uno degli elementi principali nello sviluppo del bambino, ma siamo sicuri che una quantità di giochi maggiore corrisponda anche a una qualità migliore di gioco? Ecco cosa dicono le ricerche.
elena - nei commenti
Primarie PD: i dati del VCO - 1 Maggio 2017 - 15:52
coeRENZIe
Bisogna ancora capire come possa partecipare uno che si è ritirato dalla politica, dopo il fallimento del 4 Dicembre, come promesso pubblicamente...Forse non era vero? Quindi tutti coloro che lo hanno votato, credono ancora in quello che dice ed alla sua parola? Ma cosa dice? "Ora inizia una storia nuova" In che senso? Che ci racconta un altra favola? A quando la dichiarazione Gentiloni stai sereno? Qui una piccola parte delle sue Storie...il resto a questo link http://www.direttanews24.com/il-fatto-stronca-matteo-renzi-il-falso-quotidiano-sei-tu-ed-elenca-tutte-le-balle/ La più grossa. “È del tutto evidente che se perdo il referendum, considero fallita la mia esperienza in politica” (29 dicembre 2015). “Ho già preso il solenne impegno: se perderemo il referendum lascio la politica” (15 gennaio 2016). “Se non passa il referendum, la mia carriera politica finisce. Vado a fare altro” (11 maggio 2016). “Se perdo il referendum, troveranno un altro premier e un altro segret ario ” (1 giugno 2016). “O cambio l’Italia o cambio mestiere” (2 giugno 2016) No comment Seconda classificata. “Diamo un hashtag: # enrico stai sereno . Va-i avanti, fai le cose che devi fare. Io mi fido di Letta, è lui che non si fida. Non sto facendo manfrine per togliergli il posto” (16 gennaio 2014); “Sono tantissimi i nostri che dicono: ma perché dobbiamo andare al governo senza elezioni? Ma chi ce lo fa fare? Ci sono anch’io tra questi” (9 febbraio 2014) No comment/2 Stangata. “È impressionante il numero di 91 miliardi stimati di evasione fiscale. Bisogna cambiare approccio verso il cittadino che si deve sentire moralmente accompagnato. Per chi sbaglia non ci sono scappatoie, va stangato” (27 novembre 2014) Renzi ha triplicato la soglia oltre la quale l’evasione è reato (quintuplicata per l’omesso versamento Iva) e per l’uso del contante (da mille a 3 mila euro) e varato 4 condoni: due sui capitali nascosti all’estero, la rottamazione delle cartelle di Equitalia e l’ultimo, in fieri, sui contenziosi tributari. Poltrone. “Sogno un Paese in cui conta cosa conosci e non chi conosci” (slogan preferito); “Se governerò avrò un grande obbligo morale con gli italiani: quello di mettere nei posti di responsabilità persone libere, indipendenti, capaci di competenza e autorevolezza” (28 ottobre 2012), “Via i partiti dalla Rai, via da Finmeccanica via dalle nomine dei cda” (19 aprile 2012) Poi c’è stato il governo degli amici toscani (Luca Lotti, Maria elena Boschi, l’ex capo dei vigili di Firenze a capo dell’uf fic io legislativo di Palazzo Chigi) e l’occupazio n e dei cda di Enel, Eni, Finmeccanica , FS e Poste riempiti di sodali: Alberto Bianchi, presidente della sua Fondazione; Fabrizio Landi, suo finanziatore; Federico Lovadina, socio del tesoriere Pd Bonifazi nello studio BL (in cui c’è il fratello della Boschi); Marco Seracini, il suo commercialista; ecc. Giustizialista “Filippo Penati deve rinunciare alla prescrizione e dimettersi da consigliere regionale: gli auguro che possa provare la sua innocenza (…) C’è molta apprensione nel quartier generale (segretario Bersani, ndr): “La questione è umorale oltreché morale”( 29 agosto 2011); “In effetti, la Idem si è dimessa dimostrando uno stile completamente diverso” (14 gennaio 2014, Renzi critica Nunzia De Girolamo che rimane attaccata alla poltrona da indagata) Giustizialista/2. “Tecnicamente parlando, Berlusconi e Grillo sono entrambi pregiudicati. La questione etica, morale, giudiziaria è per me fondamentale come valore personale prima che politico. Non faccio il governo con Berlusconi , né con Grillo” (8 maggio 2014) “Non chiederò mai le dimissioni per un avviso di garanzia” (6 giugno 2015). Preferenz e. “Uno dei temi più contestati è l a mancata espressione delle preferenze. Lo confesso: ne sono un sostenitore ” (21 gennaio 2014) Ora non vuol togliere i capilista bloccati... L’invidia. “Se ci rivediamo tra cinque anni con la legge elettorale provata e sperimentata,
Marchionini replica sull'Interpellanza piscine - 11 Settembre 2016 - 16:56
La stampa
«Non è assolutamente vero che non abbiamo atleti che partecipano ai campionati regionali e italiani e che non vinciamo medaglie. Siamo pronti a smentire il sindaco mostrando le classifiche». I l presidente della Società sportiva dilettantistica Insubrika nuoto, Paolo Preti, replica così al primo cittadino verbanese. Silvia Marchionini, rispondendo a un' interpellanza dei consiglieri Carlo Bava e Renato Brignone aveva dichiarato che la Ssd Insubrika non aveva un' attività agonistica così valida da giustificare la concessione di una corsia della piscina per tutte le giornate della settimana. Il sindaco aveva anche aggiunto: «Comunque gli atleti che fanno gare della Ssd Insubrika sono soltanto nove e nessuno ha vinto medaglie ai campionati regionali e nazionali. Inoltre il sodalizio non ha atleti tesserati nelle categorie che partecipano ai campionati italiani». inoltre aveva invitato Bava e a documentarsi perché avrebbero confuso gli atleti della Ssd Insubrika con quelli del Team Insubrika che, invece, «ha atleti ­ sottolinea il sindaco ­ in serie A». Specifica però Preti: «Il sindaco leggendo le classifiche non si è accorto che molti atleti tesserati dalla Ssd Insubrika partecipano alle gare regionali e nazionali con la maglia del Team Insubrika. La nostra società, come molte altre della Lombardia e del Piemonte, ha aderito, da alcuni anni, al progetto sportivo di quest' ultima. Pertanto tra i medagliati ci sono ragazzi del nostro sodalizio come elena Preti, Eleonora Turvano, Giacomo Gambaretti e Mirco Arboritanza. Disconoscere i loro successi vuol dire fare un torto a giovani che hanno raggiunto certi risultati facendo grossi sacrifici». Conclude Preti: «Il sindaco, per assegnare spazi, non deve guardare alle medaglie ma al diritto di potersi allenare, che hanno tutti i ragazzi». Risponde il sindaco: «Non possono occupare la piscina tutti i giorni con soli venti tesserati».
Lega Nord: "Un bel murales contro la crisi" - 11 Gennaio 2016 - 00:36
Però
Si parte con il criticare la spesa di 10.000€ per far fare i murales a dei dilettanti imbrattatori (e questo fino a prova contraria è tutto da appurare, sia che si tratti di dilettanti che di imbrattatori) e si arriva a proporre i graffittari professionisti. Idea interessantissima e pregevole, ecco un esempio: elena Magenta e Pier Laduck fanno i graffittari di professione, hanno la pIVA e si fanno pagare, bene... a noi quanto costerebbero? Forse il Sig. Livio ne ha un'idea. Se poi quanto dice Rosso 2015 (murales proposti dalla giunta destro-leghista di Zacchera) dovesse corrispondere a verità (io non lo so sinceramente, mi solletica controllare) allora questa non sarebbe altro che l'ennesima bella e "giusta" sparata strumentale alla Salvini. Ah, per la cronaca la parete ex-edicola di P.zza S. Vittore è di proprietà del Sig. Lietta, che qualcuno forse conosce (non tutti neh), se qualcuno volesse andare a fargli la richiesta mi faccia sapere la risposta!
Sei di Verbania se .... - 5 Settembre 2015 - 16:30
Amarcord Suna
Ho dei bellissimi ricordi di Suna avendo vissuto i miei primi otto anni e mezzo di vita,ed esattamente dal settembre 1948 al febbraio del 1957.I miei primi ricordi sono quelli dell'asilo infantile : Suor Luisa, suor Maria e la superiora di cui non ricordo il nome.Di suor Maria ricordo la sua dolcezza e comprensione nonostante io ed altri miei compagni fossimo un po' troppo vivaci ,ma soprattutto il suo viso molto carino e materno che ci rassicurava.Abitando in via dei Partigiani , allora molto frequentata,non c'era da annoiarsi. Molti erano i bambini coi quali giocavo:Adriano,Renato,Pierangelo,Flavio e Nives che mi graffiava regolarmente in quanto sosteneva che le facessi un po' di dispetti. La zona del Monterosso andando verso Cavandone era una delle nostre mete preferite per giocare e se devo dire la verità utilizzando a volte fionde e archi costruiti con i telai di vecchi ombrelli,col rischio di farsi seriamente male.Poi c'erano i ragazzi più grandi di noi che cercavamo di imitare osservandoli nei loro comportamenti non sempre positivi. C'era Ettore un amico di mio fratello Cesare,un ragazzo di 17 o 18 anni che era un po' turbolento ma buono d'animo; Roberto che gli piaceva fare i dispetti a Don Rino col beneplacito di mio fratello e col vizietto di tracannare un po' di vino;Giuliano che si divertiva ad usare i famosi sandolini abbandonati dall'esercito americano sulle spiagge di Suna, che erano delle piccole imbarcazioni che assomigliavano vagamente alle nostre canoe jole ; poi c'era Pollini un fanatico della pesca in quanto proveniva da famiglia di pescatori famosa in tutta Suna che portava mio fratello in barca. Altri personaggi a volte caratteristici che ricordo: Remigio,un uomo già abbastanza anziano e sordomuto che abitava di fronte a casa mia e che viveva in un locale di una vecchia casa fatiscente,come tante altre case di quel tempo, assieme alle sue capre.Vivacchiava vendendo un po' di frutta e verdura e qualche bottiglia di vino ed ogni tanto chiedeva a mio padre se la guerra fosse finita in quanto non potendo socializzare molto ed essendo analfabeta viveva in un mondo tutto suo.Poi c'era Mentina,una signora di mezza età che gridava spesso,ma forse era il suo modo di esprimersi, nervosa e bizzarra che ogni tanto veniva ricoverata a Novara al centro neuro psichiatrico.Ricordo anche Mazzola un commerciante di generi alimentari che aveva un figlio col quale ogni tanto giocavo;Lomazzi un capomastro edile ,un uomo sempre indaffarato padre di tre figli;Benvegnù un commerciante di frutta e verdura col figlio Claudio,morti entrambi in un incidente stradale negli anni settanta;il Dott.Garzoli con la sua vecchia balilla che rigava regolarmente contro il muro quando imboccava la via in cui abitavo.C'era poi elena una ragazzotta robusta col viso bianco e rosso che abitava in via Brofferio che tuttti i giorni andava a riempire due secchi d'acqua in una delle fontane di via Partigiani;Giannina di origine veneta che andò a farsi suora che era ancora ragazza; Il postino con il viso sempre allegro e paonazzo; il farmacista che con la sua aria seriosa mi metteva soggezione e Adriana che commerciava in maglie di lana e cotone che diventò anni dopo suocera di Alberto ,un mio carissimo amico che abitava nei pressi del cimitero di Suna e che suo padre faceva il carrettiere in tutta Verbania, un mestiere allora abbastanza diffuso.Non posso poi dimenticare il famoso colonnello Galli ,un ufficiale in pensione di circa 75-80 anni,un vero e proprio signore che faceva il galante con tutte le donne del paese.Termino ricordando le mie prime maestre delle scuole elementari che sono: Flora Ciambellini allora molto giovane e carina della quale forse mi ero per così dire innamorato e la maestra di 2° elementare Maria Farina che ebbi sino in terza in quanto poi mi traserii a Pallanza con la famiglia.
Incontro con il Comitato NO-TTIP Verbania - 13 Giugno 2015 - 18:24
Grazie
Grazie ai relatori. particolarmente al senatore Carlo Martelli e a l'eccellente elena Mazzoni. Nell'attesa del prossimo incontro annunciato per inizio luglio, sperando nella sospensione dei negoziati.
Marchionini e Albertella chiedono all'ANAS un cambio di orario - 16 Ottobre 2014 - 22:03
vita d'inferno
Sono elena, una mamma single, ieri mattina,mercoledì, sono uscira di casa alle3:30 e ci sono rientrata alle 18 perché nnemmeno ieri sono stati rispettati gli orari dati, ero tra le prime macchine dietro la transenna già dalle 15, sono riuscita a passare alle 17:30, non oso pensare a tutta la gente dietro a che ora può essere arrivata a casa.. Ci state facendo fare una vita d'inferno, abbiamo una vita a casa, non possiamo passare 15 ore fuori casa per lavorrne 8 , senza calcolare i costi aggiuntivi di benzina per giri infiniti su e giu per le valli e traghetto!! lasciate aperto a senso alternato almeno perché così non si può andare avant!!
Piemonte: consiglieri restituiscono rimborsi - 12 Maggio 2014 - 14:40
i soliti noti
L'articolo parla di Valerio Cattaneo, ma questo si sapeva già da tempo, e due leghiste : elena Maccanti e Giovanna Quaglia, che pero' affermano che erano spese legittime perché consentite dai regolamenti interni dell’amministrazione.
"Sguardi su Bracchio" - Mostra Fotografica - 14 Dicembre 2013 - 16:35
Ringraziamento
Ho già mandato la storia del Bambino Gesù di Bracchio e questa volta devo ringraziere Mauro per il suo lavoro su Bracchio dove ci sono i mie radici di famiglia. Ho mandato foto della mia infanzia nel paesino di Bracchio. Vedere il mio villaggio vivere cosi grazie a un ragazzo che si è innamorato di lui, che gioia per me e che bel regalo di Natale. Spero che mi sarà possibile di lasciare la Francia e di venire vivere a Bracchio per la fine della mia vita. E un sogno che spero realizzare presto. Scusatemi per gli errori ma non so scrivere bene l'italiano. Ho studiato quasi sola questa lingua se cara al mio cuore. Un caro abbracchio a tutti e se qualcuno vuo scrivermi ecco la mia casella mal : elena.hanet1@yahoo.fr elena
Dalla Francia un racconto su Bracchio - 14 Agosto 2013 - 16:02
Testimonianza
Grazie alla mia benefattrice elena e a Padre Domenico. Ho avuto la gioia di venire a conoscenza della bella storia del Gesù Bambino di Bracchio ed ho anche potuto vedere il Santo Bimbo di cera grazie a Don Adriano Miazza il parocco !!! Ho conosciuto con piacere Rosetta, la Zia della nostra Amica ed avere notizie e ricordi della sua famiglia di origine !!! Spero tanto che quando il Signore vorrà potremo celebrare con Lei e Padre Domenico una Santa Messa per tutti che soffrono nella bellissima Chiesetta di Bracchio. Un abbraccio affettuoso a tutti i nostri amici. Un ricordo affettuoso. Cristina
Dalla Francia un racconto su Bracchio - 9 Giugno 2013 - 19:39
témoignage
J'ai bien lu l'histoire du bambino Jésus. Les choses ou on s'attend le moins, sont les miracles et cette belle histoire, nous le prouve; Jésus voit tout, surtout le gentil monsieur pauvre. Il est quand même égoiste le moine, pourtant, c'est un moine !!!!! Merci elena, il est beau ton petit Jésus de Bracchio
Accogliere la diversità: AGAPO risponde ad ARCIGAY e AGEDO - 22 Maggio 2013 - 12:15
risposta ad AGAPO
e con psicofarmaci, costretti nei manicomi, oggetto di terapie come elettroshock ed altri orrori nel periodo del regime nazista. Un conto è l'accoglienza e il rispetto per le persone con patologie, un conto è essere stigmatizzati come malati e curati a forza per qualcosa che è una semplice condizione di vita. Marco Coppola presidente Arcigay Nuovi Colori elena Broggi presidente Agedo Verbania Onlus
Dalla Francia un racconto su Bracchio - 4 Marzo 2013 - 16:03
Il bambino Gesu' di Bracchio
Un grazie di cuore ad elena che mi ha permesso di conoscere questa storia di semplicita' e di testimonianza di Dio, della sua equita' rispetto alle ingiustizie perpetrate dall'essere umano. A Dio onnipotente umilmente chiedo di vegliare ed aiutare il ns Giuliano nell'affrontare la sua malattia per potersi riprendere. Che sia fatta la Sua volonta' mentre continuo a pregare per la guarigione di Giuliano per cui chiedo a chi lo desidera di unirsi a me, rafforzando la forza delle ns preghiere.
Dalla Francia un racconto su Bracchio - 2 Marzo 2013 - 15:19
APPRECIATION
Bénis, Seigneur notre soeur elena, qui nous a fait connaître l'enfant Jésus "bambino" Continue stp de te manifester... le monde a tant besoin de ton amour.Merci, merci, merci.
Dalla Francia un racconto su Bracchio - 27 Febbraio 2013 - 11:54
L' Enfant JESUS de BRACCHIO
L' histoire de l' Enfant JESUS de Bracchio nous dit comment Dieu se glisse dans la vie de SES enfants de la terre, utilise des " bouts de chandelles " ,façonne ce merveilleux Bambino, le dépose dans l' église où IL est prié, vénéré par les fidèles jusqu' à ce jour. " MES PENSEES ne sont pas celles des hommes. MES CHEMINS ne sont pas ceux des hommes. " IL sait tout de nous, connaît notre futur, peut nous aider dans toutes les situations que nous rencontrons si nous nous tournons vers LUI. Et IL fera de même : ramassera " nos bouts de chandelles brûlées " et les transformera en une Merveille ..... en SES TEMPS et HEURE ..... D' un " mal " IL tirera un " BIEN " encore plus grand pour SA GLOIRE. Allons vers LUI, laissons-LE nous visiter dans nos misères, épreuves de toutes sortes ...... quand il nous semble que tout est brûlé, fini, cassé ..... IL est tout proche, attend un petit signe, un mouvement du coeur .... pour nous réchauffer, LUI le grand Ami de l' homme pauvre et meurtri, toujours fidèle, miséricordieux, débordant de Tendresse, au COEUR brûlant d' Amour ...... IL est là .... tout près .... IL attend .... CONFIANCE ..... confiance .... OUI, allons à LUI. Que le Seigneur bénisse elena ! AMEN !! sr Benjamine
Dalla Francia un racconto su Bracchio - 22 Febbraio 2013 - 14:18
appréciation
Merci elena, un très joli récit, très émouvant et très touchant...merci au Seigneur pour toutes ces grâces....Catherine
Dalla Francia un racconto su Bracchio - 22 Febbraio 2013 - 13:09
i miracoli esistono .
Cara elena, ti ringrazio di cuore per avermi fatto conoscere questo nuovo miracolo della divina provvidenza.Quando c'è la vera fede ,nostro Signore non tarda a manifestarsi. Ti prometto che la prima volta che andro' a Stresa ,non manchero di fare una visita al Bambino Gesù di Bracchio. Anni fa,con te ,visitammo i luoghi della tua d'infanzia e passammo dei giorni indimenticabili in preghiera e lasciandoci avvolgere dall' infinito amore che il tuo cuore emanava..Spero ,che il SIGNORE mi aiuti a farti ritornare ancora in Italia e di poter tornare a Bracchio tutti insieme. Sei Sempre nei nostri cuori ,la tue Pratoline di Milano. Stefania Un caro saluto a Padre Domenico
Dalla Francia un racconto su Bracchio - 20 Febbraio 2013 - 17:26
Appréciation
Merci pour cet article qui nous apprend davantage sur les miracles de Notre Seigneur. Ne connaissant pas cette histoire extraordinaire, j'ai été ravie de la connaître et de me dire, qu' une fois de plus la volonté du Seigneur est omniprésente. Cela donne fortement envie d'aller visiter l'église de Bracchio où siège le "Bambino Gesù ". Merci elena pour ce récit lumineux et nous faire partager les Grâces de Dieu.
Dalla Francia un racconto su Bracchio - 20 Febbraio 2013 - 13:33
appreciation
Merci à ma petite soeur elena, elle m a fait connaître la belle histoire du ""Bambino Jésus."" Merci Seigneur pour cette grâce. que dieu soit beni thierry
Dalla Francia un racconto su Bracchio - 20 Febbraio 2013 - 13:18
Témoignage Bambino Jésus di Bracchio
Merci à notre petite soeur elena, qui par amour pour Jésus et de sonpetit village d'Italie,nous fait connaître la belle histoire du Bambino Jésus. Elle nous montre l'humilité du brave paysan et l'égoïsme de l'homme de Dieu. C'est par les plus petits que le mystère de Jésus se dévoile. Merci Seigneur pour cette grâce. Et j'espère un jour me rendre auprès du bambino Jésus dans cette belle petite église et découvrir les petits villages qui bordent le lacMajeur, elena nous en parle avec beaucoup d'amour. Jacqueline Dourlens petite pâquerette de Jésus
Dalla Francia un racconto su Bracchio - 20 Febbraio 2013 - 12:00
provvidenza
Cara elena, ricordo con gioia i momenti trascorsi insieme in quei posti bellissimi che ricordano la tua infanzia. Questa storia miracolora ci ricorda sempre di come la provvidenza ci accompagni nella vita e di come Dio, nella sua infinità bontà, ci aiuti sempre nel momento del bisogno, senza abbandonarci mai. L'egoismo è il male che l'uomo si porta dentro dalla nascita e questa storia ci insegna che nulla può contro il volere di Dio, il cui amore è universale e per tutti. Grazie elena per questa bellissima storia che non conoscevo. Con tanto affetto, Faffa
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti