Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

emozioni

Inserisci quello che vuoi cercare
emozioni - nei post
Premio Città di Gravellona Toce - 10 Novembre 2018 - 14:33
Domenica 11 novembre 2018 alle ore 15.30, presso la Biblioteca Civica "F. Camona" si terrà la premiazione del Premio Città di Gravellona Toce.
Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 9 al 18 novembre - 9 Novembre 2018 - 07:02
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 9 al 18 novembre 2018.
Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 4 all'11 novembre - 3 Novembre 2018 - 15:03
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 4 all'11 novembre 2018.
emozioni d'Autore - 2 Novembre 2018 - 19:06
Mostra emozioni d'Autore, inaugurazione sabato 3 novembre 2018 alla ore 10.30 presso il Grand Hotel Des Iles Borromees.
"Muro, io ti mangio!" - 26 Ottobre 2018 - 19:06
Il prossimo appuntamento a Palazzo Parasi di Cannobio previsto per sabato 27 Ottobre alle ore 16.30, è la presentazione del volume "Muro, io ti mangio!" emozioni e ritratti, storie e ricette per una meravigliosa dozzina d'erbe di muro
Due giorni ricchi di bel canto ed emozioni a Verbania - 24 Ottobre 2018 - 08:01
Si è tenuta nel weekend appena concluso la nona edizione del Concorso Nazionale Polifonico del Lago Maggiore, organizzato dall’Associazione Cori Piemontesi: erano presenti cori da 7 regioni italiane, suddivisi nelle diverse categorie previste.
In viaggio a caccia del “Sole Nero” - 19 Ottobre 2018 - 19:06
UVTS - Un Venerdì tra Le Stelle, in via eccezionale sabato 20 ottobre 2018. In viaggio a caccia del “Sole Nero” USA - Wyoming: eclisse totale di Sole del 21 Ago. 2017. Resoconto, immagini, emozioni e … prossimi appuntamenti!
Metti una sera al cinema, pronti alla 30^ edizione - 14 Ottobre 2018 - 13:01
La rassegna ufficiale di Metti una Sera al Cinema, inizia martedì 23 ottobre 2018, presso Il Chiostro, Via F.lli Cervi,14 Verbania-Intra VB.
Anteprima della tournée mondiale di Grigorij Sokolov - 12 Ottobre 2018 - 19:33
Per Grigorij Sokolov un'anteprima della tournée mondiale a Domodossola con uno straordinario concerto nel Borgo della Cultura.
Torna il “Treno del foliage” - 12 Ottobre 2018 - 18:22
Torna il “Treno del foliage”: viaggio nelle meraviglie d'autunno Il lento percorso della Ferrovia Vigezzina-Centovalli, i colori e i sapori dell'autunno. Dal 13 ottobre al 4 novembre un biglietto speciale abbina viste spettacolari a omaggi e degustazioni di prodotti tipici tra Piemonte e Svizzera.
Il Corto di Centro Anch’io vince Festival - 10 Ottobre 2018 - 18:06
Si è conclusa, sabato 6 ottobre 2018, l’undicesima edizione del Festival del Cinema Nuovo, concorso internazionale di cortometraggi interpretati esclusivamente da attori disabili.
Verbania FotograficaMente​ - 6 Ottobre 2018 - 09:49
Da sabato 6 ottobre (inaugurazione ore 09.00) sino al 15 ottobre a villa Giulia, Verbania FotograficaMente​ porta la Grande Fotografia sul #LagoMaggiore. Un evento culturale in cui la fotografia si fa strumento indagatore per riflettere sulla contemporaneità. #fotografia
Mostra "Piccoli Quadri" - 5 Ottobre 2018 - 19:06
L'Associazione LaborART presenta la Mostra Collettiva "PICCOLI QUADRI, BREVI POESIE, GRANDI emozioni", 22 Artisti provenienti -per la maggior parte- dal Piemonte, Lombardia, Lazio e anche una francese -alta Savoia-, propongono opere dalle dimensioni ridotte, da 10x10 cm fino ad un massimo di 50x50 cm.
Secondo appuntamento "I colori dei suoni" - 5 Ottobre 2018 - 18:03
Secondo appuntamento di "I colori dei suoni" micro-progetto in due appuntamenti che vede Raffaella Morelli ancora una volta ideatrice e protagonista nell'ambito dei suoi Momenti culturali 2018
Spazio Bimbi: Come aiutare i bambini al rientro dalle vacanze? - 2 Settembre 2018 - 08:00
Le vacanze stanno giungendo al termine e molti studenti tra qualche settimana faranno ritorno sui banchi di scuola. Ecco qualche suggerimento per far vivere al meglio ai bambini il ritorno alla routine quotidiana, fatta di pasti ad orari regolari, sonno adeguato e libri di nuovo in mano.
Da Verbania a Capo Nord in bici per solidarietà - 31 Agosto 2018 - 08:01
Mi&Ti onlus, Milena di Pietrantonio e Tiziano Pirazzi, partiti da Verbania in bici il 26 luglio, attraversati nord Italia, Austria, rep. Ceca, Polonia, Estonia, Lettonia, Liruania, Finlandia, Norvegia, raggiungono Capo Nord dopo 4850 km e 25000mt di dislivello, spedendo 700 cartoline solidali.
"Percorsi trasversali” - Narrazioni e suoni di terra e di fuoco - 30 Agosto 2018 - 15:03
"Percorsi trasversali" progetto "La pietra racconta" sostenuto da Fondazione Comunitaria VCO e promosso dai Comuni di Baveno e Mergozzo con il GAM di Mergozzo è una Mostra diffusa.
Anzino - Conferenza 'alla ricerca dell'oro' - 7 Agosto 2018 - 16:22
Serata davvero speciale quella proposta da Estate Anzinese giovedì 2 agosto, ad Anzino, in cui storia, scienza ed emozioni si sono susseguite; si è, infatti, parlato di oro con Giorgio Bogni, dottore in Scienze Geologiche, Gemmologo I.G.I.,nonché cercatore d’oro e i Figli della Miniera di Pestarena.
Spazio Bimbi: Sbagliando si impara - 5 Agosto 2018 - 08:00
Sperimentare piccole libertà è un importante momento di sviluppo, anche se il bambino sperimenta l’errore
"70anta Storie" - 3 Agosto 2018 - 17:04
Comune e Pro Loco di Mergozzo organizzano, sabato 4 agosto 2018 dalle ore 21.30 in piazza Cavour (p.zza lago), il musical "70anta Storie".
emozioni - nei commenti
Frecce tricolori VIDEO - 21 Maggio 2018 - 16:05
emozioni?
personalmente non ci ho trovato niente di emozionante nelle frecce tricolori; ma forse sono io fatto male perché non mi appassiona né l'automobilismo, né il motociclismo e tanto meno l'offshore; trovo che una manifestazione del genere regala un piacere effimero e dietro c'è il nulla; non un aggancio con il territorio o il suo associazionismo. Ho una visione del turismo legata alla natura dei nostri monti, delle valli e del nostro lago che francamente non c'azzecca con una esibizione aerea; contenti voi.
Aggredito capotreno - 19 Aprile 2018 - 10:34
Re: Re: Re: Re: Chiarimenti necessari!
La situazione politica di stallo attuale è figlia di una legge elettorale voluta da una certa parte politica (la solita purtroppo!) che, consapevole di perdere le elezioni, ha studiato un qualcosa di indefinibile, appoggiata dall'altra parte politica pur di poter mandare a casa il Governo: il risultato è che la paghiamo noi cittadini. Ma qui sconfiniamo in un altro discorso, quasi irrisolvibile da noi povere creature. In cambio però, per tornare sul tema di questo post, offro gratuitamente un biglietto del treno per poter far vivere in prima persona le emozioni che vivono gli altri (eventualmente anche qualcosa in più di una semplice emozione!) e che qualcuno (e meno male solo qualcuno) si ostina a giustificare: se ci pensate è come andare a Gardaland, guardi in tv la giostrina che provoca tantissime urla, saliscendi, emozioni... ma vuoi mettere andarci di persona a provarle? Prima di farci invadere, si deve sistemare l'Italia intera, da nord a sud, ci vuole il pugno di ferro contro chiunque non rispetti la legge e, guarda bene, i primi da sistemare sono quelli marci ai piani altissimi, poi si scende ai piani alti, successivamente ai medi alti e via fino al piano terra, nessuno sconto a nessuno! A quel punto, e solo a quel punto, si può valutare l'accesso a nuove risorse, ma limitatamente e solo se necessario: io personalmente (così come fanno i cosiddetti Paesi industrializzati) opterei più per l'alta specializzazione e quindi aprirei le porte solo a chi ha determinate caratteristiche (attenzione: le porte rimangono in ogni caso aperte a chi ha diritto allo status di profugo e/o richiedente asilo politico, se ben documentato e dimostrabile ovviamente, quindi non ditemi che sono razzista perché non tollero questa denominazione e accusa nei miei confronti). Ma possibile che nessuno voglia un biglietto in omaggio?
Spazio Bimbi: Inserimento all'asilo nido - 15 Aprile 2018 - 09:57
"Inserimento" parola quasi oscena
""...Eppure, numerose ricerche condotte in questi anni dimostrano che mandare al nido i bambini comporta numerosi benefici..."" Ma ci sono ricerche che portano a risultati opposti, come questa ""Effetti dell'asilo nido sulle capacita cognitive e non cognitive dei bambini” http://www.frdb.org/be/file/_scheda/files/Conferenza%20fRDB_Rapporto%20Ichino%20et%20al_Sintesi.pdf ""...E’ importante non trasmettere ansia e timore al bimbo al momento della separazione. Infatti i nostri piccoli sono molto abili e competenti nel leggere le emozioni dei loro genitori..."" Si presume quindi che per la dott.ssa le inclinazioni, le emozioni, l'unicità del bambino siano marginali e solo ed esclusivamente rapportate ai sentimenti espressi dai genitori. ""...L’asilo nido è nella maggior parte dei casi un’esigenza pratica e lavorativa dei genitori, in pochi casi rappresenta una scelta educativa indipendente dalle esigenze familiari..."" Ecco, forse sarebbe bene concentrarsi su questo aspetto, perché a me pare che questo fiorire di tecnici che operano nei mille ambiti più disparati sia paragonabile ad una pianta parassita che approfitta del malessere; in altre parole, nell'ambito specifico, pare si dica: tu genitore fai una vita costrittiva che nemmeno ti permette più di accudire i tuoi figli, ciò è bene perchè a me permette di occuparti di te e dei tuoi piccoli a causa delle nevrosi che questo ingiusto sisteme di vita impone. Ed infatti zero interesse da parte di questi professionisti per la radice del male.
Spazio Bimbi: ADHD: cosa significa e come riconoscerlo - 8 Gennaio 2017 - 17:27
Sono come tu mi vuoi
"In presenza di tali sintomi risulta dunque importante rivolgersi ad uno specialista per verificare se effettivamente sia presente un Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività e in tal caso, se necessario, per farsi aiutare nella gestione del comportamento e delle difficoltà del bambino." Non ho figli, se li avessi ci penserei non 10 ma 100 volte prima di rivolgermi ad uno "specialista". Naturalmente ciò non significa che i genitori a volte non sappiano come agire, buona norma a mio parere sarebbe quella di non metterli al mondo se non si ha la minima idea di quel che poi potrà comportare. Devo essere un pochino polemico, il parossismo non è dei bambini ma di chi crede che ogni singolo secondo della vita sia "disturbo" e debba essere curato da "specialisti" che scrivono tomi per spiegarti che tu in sostanza continui a generare malati mentali senza accorgertene. Qui, nella loro bibbia si sbizzarriscono https://it.wikipedia.org/wiki/Manuale_diagnostico_e_statistico_dei_disturbi_mentali . Certo, si dirà che sono due campi diversi psciologia e psichiatria, ma a occhio mi pare convergano sul punto centrale, siamo quasi tutti malati di mente e di conseguenza loro hanno dei rimedi. http://www.nexusedizioni.it/it/CT/la-psichiatria-vuole-classificare-le-emozioni-umane-come-disordini-mentali-269
Ferragosto in piazza a Mergozzo - 13 Agosto 2016 - 08:31
emozioni - Giovanni%
Giovanni% = il "maestrino dal % rosso"...........
PsicoNews: Gli effetti della felicità (parte 2) - 26 Maggio 2016 - 16:57
eccomi!!!
Se invece la persona a cui ti riferisci sono io, ribadisco che sono (purtroppo o per fortuna) solo alcune emozioni che tento di "gestire": Il rancore e l odio. L amore (per fortuna) , il nervoso, la malinconia, la tristezza no. Ci sono? Ci accompagnano durante la vita. Mi piace abbandonarmicisi 😊 sono fasi che ci hanno fatto diventare quello che siamo. (dottoressa non penso quello con cui ha chiuso il post precedente di risposta)
PsicoNews: Gli effetti della felicità (parte 2) - 26 Maggio 2016 - 11:12
Re: Ma di cosa parliamo?
Risposta ad Andrè. Se la persona a cui ci si riferisce sono io, non è così. "avere sovranità sulle emozioni" - l'ho già spiegato - è per me totalmente opposto a reprimerle; le si dirige e modula. Certo, poi eventualmente mi si potrebbe obiettare che è di una difficoltà estrema, ma esserne preda porta alla disgregazione, al dolore, fino alla follia. Lo dice uno che ha conosciuto l'amore, che non riesce a dimenticare quell'amore lontano e che ha compreso come tutto il resto non sia altro che polvere. Lo dice uno che non può imporre la propria volontà ad una forza misteriosa e spietata. L'unico motivo per cui la sofferenza può essere ritenuta non inutile è - a mio modo di vedere - in questo caso; lo sanno i mistici, lo sapeva Dante, i miti, ad esempio tristano e isolda. Per quel che concerne le emozioni, chiedevi a che servirebbe reprimerle (detto che questo non ho affermato, traduco il "reprimerle" in modularle a piacere) e perchè; perchè - e l'ho imparato casualmente osservando degli strani accadimenti reali, personalmente - le emozioni hanno un influsso sulla bruta materia (che dunque bruta materia non è); mia bizzarra fantasia? Non direi, basta interessarsi alla questione e tracce le si possono trovare ovunque nel tempo e geograficamente. Per la felicità; penso che un componente indispensabile sia la perdita delle coordinate temporali, l'essere nel mondo senza essere del mondo.
PsicoNews: Gli effetti della felicità - 21 Maggio 2016 - 15:20
Re: Re: due punti
Ciao l. Come si può avere sovranità delle emozioni? In alcuni casi si può: Io ho (con l età) eliminato il rancore e il risentimento. Dallo stomaco al cervello, mi annebbiava le idee e le mie scelte erano influenzate dal grado di incaxxatura . Quando ho capito che questa cosa mi faceva male e non mi rendeva lucida, pian pianino l ho gestita. Proprio sett scorsa una amica ha preso una decisione avventata per fare dispetto ad una persona. Facendola riflettere e' tornata sui suoi passi. Credo che si, alcune emozioni possano essere gestite. Ciao
PsicoNews: Gli effetti della felicità - 20 Maggio 2016 - 20:11
Re: due punti
Dott.ssa Mara Rongo dice ""...Tuttavia cambierei il punto di vista da avere sovranità sulle emozioni a una loro comprensione e accettazione, proprio nel tentativo di capire come mutiamo. Siete d'accordo?"" Direi di no. Ma probabilmente può anche trattarsi in parte di un fraintendimento. Il mio "...come posso avere sovranità sulle mie emozioni?.." non va inteso come un desiderio di abbattimento indiscriminato delle emozioni, proprio l'opposto, e cioè come una (mi si passi il termine) tecnica per modularle, per cosi dire gestirle (e qui non ripeto la motivazione che ne do io e che ho espresso forse non troppo esplicitamente nell'altro post). Ciò non toglie che nel momento in cui sperimentiamo quelle meno auspicabili sia controproducente soffocarle totalmente (ma limitarle si, so molto bene quanto la salute ne risenta) perchè ciò che le ha portate a manifestarsi è farina del nostro sacco. Per cui entro un certo limite posso concordare con la questione della ""comprensione ed accettazione"", il problema è che per la gran parte degli pisssicologi non ci si schioda da lì, si elabora, la vita è una elaborazione unica ma non si va oltre.
PsicoNews: Gli effetti della felicità - 20 Maggio 2016 - 18:47
due punti
Prima di tutto, grazie a tutti per l'apporto al dibattito che è scaturito da un semplice post. Io non sono capace di fornire una citazione valida come le vostre,vorrei comunque partecipare al dibattito riprendendo un punto lanciato da I(se ho ben capito)e che può ampliarlo (il dibattito):cosa ci porta a uscire da uno stato umorale per entrare in un altro di felicità senza che nulla sia mutato? come ci si può riuscire? Giustamente, come sottolineato, è soggettivo e si basa sulla abilità di "porsi in ascolto" di sè. Tuttavia cambierei il punto di vista da avere sovranità sulle emozioni a una loro comprensione e accettazione, proprio nel tentativo di capire come mutiamo. Siete d'accordo? Ultimo punto (che in realtà è il primo) è la diversa visione di Lady e Kiryienka, quest'ultima guardando l'insoddisfazione generale attuale dice che non si può aver cuor contento; se mi permettete così dicendo si conferma, al contrario, la teoria proposta poichè se sperimento (per lungo tempo)felicità/benessere avrò una serie di benefici mentre la sperimentazione di malessere tende a portarmi a chiusura e purtroppo questo periodo storico dal quale pare non troviamo via d'uscita ne è un esempio ben calzante. Buona serata Mara Rongo
PsicoNews: Gli effetti della felicità - 19 Maggio 2016 - 12:01
Si vola un pelo basso, secondo me
""In particolare, Fredrickson è riuscita a dimostrare che le emozioni positive facilitano la mobilizzazione delle risorse personali, la pianificazione di obiettivi, e l’investimento di energie per perseguirli; promuovono inoltre la flessibilità di pensiero e la creatività, nonché il comportamento pro sociale e di aiuto"" Quanto ci ha messo a produrre questa scoperta? Chiedo scusa, un po' di ironia fa bene. ""E voi? Vi è mai capitato di riuscire a risolvere una situazione poiché dell’umore giusto?"" La domanda casomai potrebbe essere: come posso avere sovranità sulle mie emozioni? Ed anche ad esempio: perchè dopo aver attraversato una fase negativa (di ore o giorni) inaspettatamente si ritrova una incomprensibile serenità? Senza alcun aiuto e senza alcun evento fortuito; in apparenza nulla è mutato, quindi cosa è avvenuto? e dove? e perchè? Nel mio piccolo qualcosa ho capito osservando gli strani avvenimenti di cui ho fatto esperienza, la dura materia esterna è più malleabile di quanto normalmente si creda.
PsicoNews: Il prezzo delle lacrime - 20 Aprile 2016 - 11:22
film
Ho diverse amiche che solo guardando film tristi, riescono a piangere. Tirano fuori le emozioni che altrimenti rimarrebbero accumulate nella pancia. Liberatorio. "che bel film.... Ho pianto tanto" questo sento dire... Io se so che film fa piangere non lo inizio neanche a guardare. Mi sento cretina commuovermi. E poi Piango benissimo da sola quando sono triste o nervosa senza bisogno di aiuti.
Nuova Skyline verbanese - 11 Aprile 2016 - 13:07
E se fosse stato un anonimo edificio?
..uno di quelli in cui non riconosci l'epoca di costruzione, che non trasmette emozioni (positive e negative), che se c'è o non c'è, fa uguale! Naaa..molto meglio quest'opera che spacca in due l'opinione pubblica: significa che ha centrato il suo obiettivo di essere diverso dagli altri, da ciò che gli stà intorno, che spicca dal nulla dell'architettura civile della città che lo ospita! Per quanto riguarda le piante, diamogli il tempo di crescere!! Alcune sono già presenti e con il tempo abbelliranno la scena che potrebbe essere parte integrante del parco di Villa Maioni. Saluti AleB
Verbania documenti: "Il torrente San Bernardino" - 22 Febbraio 2016 - 01:02
Amarcord..........
Nostalgia della gioventu' ,passata a nuotare e pescare al ''Sasso Rosso'',i miei coetanei si ricorderanno sicuramente del posto,piu' o meno all'altezza dell'attuale Acetati.........ci si ritrovava tutti la',sull'altra sponda la saponaria....magica erbaccia/fiore,che strofinata faceva schiuma..............e poi il ''pozzone'',zona Renco....un poco meno ''trendy'',per usare un termine d'attualita'Per gli amanti di ''forti emozioni'',sotto il Plusch,gia' difficile scendere,la corrente poi...e la profondita' di certi punti.............ed infine,gia' ''ragazzotti emancipati ''ed esibizionisti in erba''.....Santino ed i tuffi dal trampolino.....acque gelide ,profonde,scure..........e ,da piu' adulti,il salto di qualita'.....Rovegro...l'avventura........gia'.....il mitico San Bernardino.......p.s.la pesca con l'archetto e' vietata...eh eh eh .....ombrelli salvi.....!!!!
PsicoNews: Sei disordinato? Complimenti, allora sei molto intelligente! - 25 Novembre 2015 - 10:54
Re: la mia scrivania è vuota
Ciao Marco non è solo questione di scrivania.. gli armadi con i vestiti.. i cassetti ... è come un vecchio video che pubblicò la dottoressa Mara dove si doveva individuare quanti passaggi di palla si facevano dei ragazzi in maglietta bianca e quasi nessuno notò uno travestito da gorilla passare ... ecco se abitui la tua mente all'ordine non noterai i particolari .. se abitui la tua mente all'ordine non riuscirai a vivere le emozioni esterne alla tua abitudine
PsicoNews: Agio VS Disagio - 1 Ottobre 2015 - 15:14
Re: tristezza
Ciao lady oscar io credo che uno/a scriva quando da dentro qualcosa sta per esplodere .. emozione .. non è mai negativa o positiva .. è sempre emozione.. qualcuno disse che le parole , le frasi uscivano da sole da dentro .. e una volta finito non sembrava nemmeno che le avesse scritte lui .. poi io non so .. non ho mai scritto nemmeno un numero di telefono e non saprei nemmeno esprimere a voce le mie emozioni..
PsicoNews: Agio VS Disagio - 30 Settembre 2015 - 20:44
tristezza
I momenti di tristezza o malinconia dei nostri poeti ci hanno regalato grandi opere. Perché le emozioni negative ispirano più dei momenti di gioia?
Trovato morto il disperso in Val Grande - 15 Settembre 2015 - 10:35
OK sig. la Vecchia
Concordo con lei ,allora si può cadere anche dalle scale di casa.etc,etc Le persone cercano di commentare le notizie con le loro sensazioni ed emozioni,perchè altrimenti se stiamo sempre a rompere il capello in 4 non vi sarebbe nessun commento. Ed infine uno cerca di dare un consigli perchè certi fatti di imprudenza non accadano,(sono un soccorritore)
PD Verbanese: Tigano calpesta la democrazia - 30 Luglio 2015 - 17:13
Autolesionismo
Autolesionismo significa causare in modo intenzionale e ripetitivo un danno a se stessi con l'obiettivo non di uccidersi, ma trovare sollievo da una sofferenza emotiva. Non c'è un medico in Comune che curi questo PD? In ogni occasione in cui emettono comunicati, in base al loro vissuto, leggo tra le righe sempre emozioni intense, troppo, per poterle sopportare; rabbia, tristezza, disinformazione. Io penso sia, sempre il PD, composto da persone affette da una profonda solitudine ed emerge una totale mancanza di autostima con conseguente mancanza di stima o meglio considerazione verso il prossimo, diverso dal loro tri-colore politico. Sviluppano capacità di auto-martellamento per sfogare così la loro rabbia verso chi? verso chi invidiano per serenità, non coinvolgimento in affari più o meno loschi, così dichiarano il disprezzo verso se stessi perchè si sentono inadeguati e mai pronti a rispondere con intelligenza. Forse non sanno che il tempo passa e la gente con un minimo di intelligenza, prende buona nota, e poi alla fine farà i conti? Pensano di essere eternamente incollati alle loro poltrone? Ma che brutta questa politica e questi politicanti.
Verbano Yacht Club: “La moscheruola” - 13 Giugno 2015 - 11:19
Effetto detonante
L'immagine della moscheruola, questo oggetto dimenticato, ha avuto in me un effetto detonante di tanti ricordi passati: i nonni che non ci sono più, i miei genitori giovani, atmosfere, musiche, dialoghi e appunto oggetti... Ricordi e emozioni. Dr. Zacchera con la "moscheruola", per le sue caratteristiche quotidiane e domestiche, ha scelto un modo molto efficace per introdurre un epoca.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti