Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

grasso

Inserisci quello che vuoi cercare
grasso - nei post
Carnevale Verbania 2017 - 17 Febbraio 2017 - 17:16
Sarà i Teatro Il Maggiore il protagonista del Carnevale verbanese, che per la prima volta ospiterà la serata del giovedì grasso, e il ballo in maschera dei bambini martedì 28 nel foyer del Teatro.
Mergozzo ospita la città di Moncalvo - 26 Agosto 2016 - 18:32
Sabato 27 agosto 2016, a partire dalle ore 18.30, in Piazza Cavour, i visitatori potranno conoscere le ricchezze di Moncalvo (AT), scrigno di specialità a marchio di Denominazione Comunale (come il Salame Cotto, la Carne Cruda Battuta al Coltello, il celebre pane della "Grissia" e gli Agnolotti di Coniglio e Cavolo. Durante la serata si esibiranno inoltre gli sbandieratori di Moncalvo.
BellaZia: Quattro Quarti Bretone - 23 Aprile 2016 - 08:00
Dolce tipico che parla francese, l'evoluzione di un semplice plum-cake dal profumo inconfondibile che trasuda burro!
ANNULLATO Torneo di Carnevale - 8 Febbraio 2016 - 11:19
Causa meteo avverso è stato annullato il torneo di Carnevale previsto per martedì 9 febbraio (martedì grasso), presso lo Stadio Pedroli,
Croce Verde: Sfolzini nuovo Presidente - 30 Marzo 2015 - 18:26
Lunedì 9 marzo è stato eletto il nuovo consiglio direttivo della Croce Verde Verbania, alla presidenza Luca Sfolzini, riportiamo una nota dell'Associazione.
"Cul che resta dal carnuàa palanzès" - 10 Febbraio 2015 - 13:02
L'Associazione La Riva, e il RistoBar di villa Giulia, organizzano "Cul che resta dal carnuàa palanzès", due appuntamenti giovedì 12 e domenica 15 febbraio 2015.
Presentato il Carnevale Verbanese 2015 - 7 Febbraio 2015 - 11:27
Presentato ieri, venerdì 6 febbraio 2015, in Comune a Verbania, l'edizione 2015 del Carnevale Verbanese, la grande novità il ritorno del Trapulun.
"Dentro e fuori dal carcere: RESTIAMO UMANI" - 9 Maggio 2014 - 10:21
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'iniziativa formativa "Dentro e fuori dal carcere: RESTIAMO UMANI", organizzato dall'Associazione Camminare Insieme, che si svolgerà presso il Centro S.Francesco di Verbania, nelle date del 10 e 24 maggio 2014.
Domani ultimo atto del Carnevale di Verbania - 7 Marzo 2014 - 12:22
Anche se tecnicamente il Carnevale si è chiuso con il martedì grasso, I Pacian da Intra chiudono l'organizzazione del carnevale, domani sabato 8 marzo 2014, con la distribuzione di "Merluzz, patati e scigull".
Carnevale ghiffese - 28 Febbraio 2014 - 08:30
Il 23° Carnevale ghiffese prende il via sabato 1 marzo 2014, all'interno il programma dettagliato.
Pella e' Bella 5 Sposami a Pella - 20 Luglio 2013 - 08:26
TEATRI ANDANTI 2013 - XIII edizione PROGRAMMA - Fragile ponte su terre terremotate
Orta Festival 2013 - 1 Luglio 2013 - 07:39
Orta San Giulio è lieta e orgogliosa di salutare la XIV Edizione di Orta Festival.
Cavaglià - Stresa 2-2 - 21 Aprile 2013 - 18:43
All'interno il tabellino della gara.
Crazy News: Il viagra fa dimagrire - 27 Febbraio 2013 - 08:30
Ricercatori dell'Università di Bonn scoprono che il Viagra può aiutare nel controllare il peso.
"Martedì grasso" - 5 Febbraio 2013 - 00:00
12 febbraio - Macugnaga MARTEDI' grasso Chi scia in maschera ha diritto ad acquistare il biglietto con lo sconto del 50%!!!
grasso - nei commenti
Mario Capanna e Don Gino Rigoldi al Maggiore - 19 Dicembre 2016 - 14:16
Re: "Mario Capanna, il sessantotto come profession
Ciao Aston Aldo grasso giornalista e critico televisivo.. vive scrivendo 4 articoli sul corriere della sera sciorinando il suo giudizio inappellabile .. Capanna è pensionato?? vero.. vive a Città di Castello... vero.. è tornato a casa .. chissà perchè nel suo articolo non scrive che da consigliere regionale e da deputato il suo stipendio era pari a quello di un operaio metalmeccanico specializzato.. sarebbe stato bello almeno informare la cosa.. perchè non dice che gran parte del suo "vitalizio" va alla Fondazione dei Diritti Genetici da lui presieduta , un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie che opera come associazione scientifica e culturale indipendente, impegnata in attività di studio, informazione, progettazione sulle applicazioni e le diverse forme di impatto delle innovazioni biotecnologiche (da wikipedia). Fondazione che combatte gli OGM (organismi geneticamente modificati) ... Ah già .. facile fare populismo e demagogia .. più difficile occuparsi della cosa in maniera seria
Mario Capanna e Don Gino Rigoldi al Maggiore - 19 Dicembre 2016 - 07:46
Re: "Mario Capanna, il sessantotto come profession
Ciao Aston l'articolo di grasso dovrebbe essere girato a tutti i sessantottini. Una vera lezione di storia e di vita. Disprezzo tutti i Capanna del mondo...
Mario Capanna e Don Gino Rigoldi al Maggiore - 18 Dicembre 2016 - 21:58
"Mario Capanna, il sessantotto come professione"
"Vietato cambiare idea, vietato crescere, vietato pensare con la propria testa: per essere duri e puri bisogna fermarsi all’immutato ‘68, soggiacere a quel mito di verginità. Ma non tutti possono viverci di rendita. Con due o tre occupazioni, qualche slogan e retorica a sfare, Mario ha convertito il ‘68 in professione redditizia. Da qui il detto popolare «pancia mia fatti Capanna!». Ora vive nelle campagne di Città di Castello e da pensionato percepisce ben due vitalizi. Clone di se stesso." Tratto dall'articolo di Aldo grasso pubblicato su Corriere.it il 17 dicembre 2016
Lega Nord sulla rivolta migranti - 8 Dicembre 2016 - 20:48
per Maurilio
Magari le forze politiche...hai ragione tu. Ma chi si è espresso al referendum è stato il popolo italiano non le "forze politiche" cui tu alludi: e, se permetti a mio giudizio, la parte più intelligente e culturalmente preparata del popolo italiano, quelli che non si sono fatti abbindolare da contributi a pioggia e dall'affabulazione di un piccolo fiorentino che mai ha provato ad alzarsi alle 5 di mattina per andare a piegare la schiena.Certo, Mattarella, da buon ex DC messo lì da Renzi, recita il solito stentoreo copione; basta guardare la TV: all'uscita di grasso, Boldrini ecc, la parata delle grandi divisie grondanti pendagli di medaglie che accopmpagnano questi "nobili" personaggi....che pena!! E poi si lamentano se i grillini diventano la prima forza del paese....e stanno facendo di tutto perchè sono terrorizzati dall'idea che qualcuno non della loro casta possa prendere il loro posto!! Piantiamola con questi rituali da Re Sole che sembrano tutti personaggi d una commedia goldoniania !!!
Referendum: commento del sindaco Silvia Marchionini - 20 Aprile 2016 - 14:12
Marcorenzie
Caro Giovanni%, Marco è l'emulo in salsa locale delvendiktore di spazzole per pettinar bamboie di Rignano: anche lui ha detto che "nel pubblico c'è grasso che cola", ma senza alcunchè precisare.C' è sempre chi parla per dar aria ai denti.
Bando gestione spazi del centro eventi Il Maggiore - 7 Febbraio 2016 - 20:36
Una cattedrale nel deserto
Un piccolo appunto...... solo per ricordare chi l' ha voluto contro tutto e contro tutti. Chi ha voluto questo mostro (a guardarlo non sarebbe neppure male, ma quello che conta sono i contenuti e in effetti, non ci siamo), milioni di euro gettati alle ortiche, soldi pubblici che avrebbero potuto migliorare Verbania, e invece........ Completamente ingestibile e siamo solo agli inizi, a un prezzo troppo alto. Ricordate verbanesi, ricordate........ P.s. vederlo sorridere grasso di vitalizi mi vien da piangere, grazie "onorevole"
Flash Mob della LAV "Lascialo vivere" - 28 Marzo 2015 - 18:22
Scambiamoci le ricette per cucinare l'agnello.
A Pasqua mangerò un succulento agnello come è da tradizione. Tutte le manifestazioni della LAV sono completamente contro il buon senso e rappresentano autentico fanatismo. Approfittiamo di questo spazio per scambiarci le ricette per cucinarlo. AGNELLO ALLA CACCIATORA L’agnello alla cacciatora è un piatto classico del menu di Pasqua, è molto saporito e non è difficile da preparare. Per la buona riuscita del piatto scegliete un buon agnello nazionale. Ingredienti per agnello alla cacciatora (dosi per 8 persone) 2 kg. circa di agnello, consigliamo di usare le cosce e le spalle 1 mazzetto di rosmarino (possibilmente con le foglioline tenere) 2 cucchiai di farina 4 spicchi di aglio 4 acciughe sotto sale 1 bicchiere di aceto bianco, noi consigliamo quello di mele dal gusto più delicato 4 cucchiai di olio d’oliva extra vergine (sostituibile con dello strutto) pepe q.b. sale q.b. Preparazione Fatevi tagliare dal vostro macellaio l’agnello in fette regolari dallo spessore di circa 2 cm., e suggeritegli di usare la sega elettrica per evitare la presenza di frammenti di osso nell’intingolo. Noi consigliamo a questo punto di eliminare la maggior parte del grasso visibile, ma questa è una operazione opzionale. Lavate ed asciugate i pezzi di agnello. Recuperate gli aghi dai rametti di rosmarino. Lavateli ed asciugateli Pelate gli spicchi di aglio, tagliateli a fettine e metteteli nel vaso di un robot da cucina, o di un frullatore. Unite gli aghi di rosmarino e fate tritare il tutto. Mettete il trito da parte. Versate l’olio in un capace tegame, fatelo scaldare e rosolatevi i pezzi di agnello a fuoco vivo. Quando l’agnello è ben rosolato, pepatelo e salatelo. A questo punto la ricetta prevedere di spolverare l’agnello con due cucchiai di farina e di farla cuocere per qualche minuto mescolando; nelle foto abbiamo omesso questa aggiunta per la presenza tra gli ospiti di un celiaco. Bagnate l’agnello con un bicchiere di acqua calda ed uno di aceto. Mescolate per sciogliere bene i succhi generati durante la rosolatura, e fate sfumare a fuoco vivo per qualche minuto. Distribuite sopra l’agnello il trito di aglio e rosmarino e mescolate. Fate cuocere coperto per 30/45 minuti, a secondo del tipo di agnello e della grossezza dei pezzi; mescolando di tanto in tanto, e bagnando con un po’ di acqua calda se l’intingolo asciugasse troppo. Disliscate e dissalate le acciughe e unite i filetti all’agnello alla fine della cottura, mescolate e cuocete ancora qualche minuto per farli sciogliere. Servite l’agnello alla cacciatora senza nulla, se è parte di un ricco pranzo pasquale; altrimenti accompagnatelo con purè di patate o patate lesse o al burro, o se volete un piatto unico con del riso in bianco, e se volete fare gli strani, con delle fettuccine all’uovo condite con del burro. Qui c'è il link della ricetta corredata da fotografie http://www.verbanianotizie.it/n316939-flash-mob-della-lav-lascialo-vivere.htm#commenti-23431 Buon pranzo pasquale
Carlo Bava su sanità Vco e probabile chiusura DEA Verbania - 10 Novembre 2014 - 18:40
i soldi si trovano, se si vuole
So di essere di coccio, ma secondo me se si razionalizza seriamente la sanità di soldi ne saltano fuori che è una meraviglia. Ha ragione Il Consigliere Brignone. Troppi dirigenti che non fanno i medici, troppi amministrativi, troppi sprechi in generale. Un unico ospedale (vedi Humanitas di Rozzano) permetterebbe di concentrare le risorse per gestire la struttura e di avere due DEA a Domo e Verbania. Servono scelte coraggiose. Il continuare a impuntarsi con i due ospedali sta portanto alla rovina la sanità del VCO. La paura di rimanere senza ospedale è legittima, ma dobbiamo pensare che la cosa non reggerà. Ripeto, c'è grasso che cola in abbondanza. Non ci lasciamo ingannare dalle regioni, che per 4 miliardi di tagli stanno facendo la rivoluzione, con tutti i soldi che buttano. Loro si andrebbero abolite!
Marchionini: "Cambiare si può a Vb" - 27 Ottobre 2014 - 16:57
Dipendenti occhio!
Mi pare di leggere tra le righe che i risparmi di bilancio, molto fanfarenzianamente ( ricordate "il grasso che cola" nel pubblico impiego?) si intende attuarli sulla pelle ( o meglio, sugli stipendi) dei dipendenti, e non certo su quelli dei mega dirigenti: dipendenti dei livelli medio-bassi, occhio alla penna!
Riorganizzazione Arpa: lettera dei lavoratori Vco - 13 Ottobre 2014 - 11:31
grasso che cola
Quando riorganizzare fa aumentare i costi, io direi che si fa spreco e non riorganizzazione. Se campioni che si possono analizzare al VCO, dove ci sono laboratori funzionanti, e personale qualificato, si tasportano a novara , dove i laboratori non sono in grado di gestire l'aumento di lavoro e di personale che dovrebbere essere trasferito, e si aggiungono costi di trasporto, ristruttuazione e quant'altro, mi dite dove sta il risparmio? E i tempi di risposta che si allungano per i cittadini sono un risparmio? I servizi che continuano a togliere al territorio e ai cittadini in questi anni cosa hanno portato? Parlare di grasso che cola fa presa su larga parte dei cittadini, così così come dire che gli immigrati sono la causa di tutti i mali del momento, per i politici che sono in campagna elettorale permantente. Svegliamoci!! Hanno innescato la guerra tra poveri, tra lavoratori a tempo determinato e quelli a tempo indeterminato, tra lavoratori pubblici e privati. Intanto loro si tengono il loro grasso che cola e noi ci scanniamo tra di noi, sempre più poveri.
Riorganizzazione Arpa: lettera dei lavoratori Vco - 13 Ottobre 2014 - 10:09
Tornate sul tema
Cari tutti, mi sembra che ognuno, in questo "dibattito" ci mette le sue idiosincrasie, le sue paturnie ed i suoi risentimenti. Qui c'è solo un fatto: la riorganizzazione degli uffici toglie servizi alla popolazione, il resto non c'entra. Non c'entra il sud, il nord o il centro, non c'entrano le scuse e le interpretazioni sul "grasso che cola" del Renzi (che è proprio un insulto a tutti, non solo ai lavoratori pubblici), non c'entrano proprio i sindacati (e dove li vede il signor Paolo, che la lettera è dei lavoratori?). Se vogliamo dibattere su qualcosa dibattiamo sui servizi di Arpa, sulla loro funzione e su come vengono resi. E se ci sono rimostranze legate a disservizi o altro pensate che dopo la riorganizzazione ce ne saranno ancora di più. E allora torniamo sul pezzo se vogliamo farlo, altrimenti è meglio tacere.
Riorganizzazione Arpa: lettera dei lavoratori Vco - 10 Ottobre 2014 - 20:58
grasso che cola
Non potrebbe essere interpretato come 'in alcuni ambienti, uffici, enti, c'e ' più personale di quanto ne serve?' Potrebbero essere spostati (nella PA non c'e ' licenziamento -beati loro-) magari alle poste dove sono con l acqua alla gola o dove sarebbero più utili.. Certo che sempre col cxxo degli altri, perché in parlamento non tagliano mica..
Riorganizzazione Arpa: lettera dei lavoratori Vco - 10 Ottobre 2014 - 20:11
per Robi
Mi spiace ma dissento anch'io: ogni azione che va a creare disagio al cittadino non è mai un qualcosa a suo favore e nel pubblico si deve sempre valutare ongi provvedimento come "servizio" al cittadino, non come opportunità di guadagno; il settore pubblico deve offrire servizi,non creare dividendi alla fine dell' anno. Per quanto poi riguarda i lavoratori pubblici, anche lì come nel privato c'è chi è lavativo e chi si fa il mazzo, chi crede nel proprio lavoro e chi invece tira a campare. E dire che nel pubblico "c'è grasso che cola" è un insulto a tutti i lavoratori pubblic seri ed impegnati: un premier un po' educato non può e non deve permettersi certe affermazioni. ma a quanto pare lui viene da scuola di pensiero diversa, quella di chi fa bancarotta.
Riorganizzazione Arpa: lettera dei lavoratori Vco - 10 Ottobre 2014 - 19:00
Lupus, non entro nello specifico ma....
Da dipendente comunale sono favorevole a che un servizio venga dato al cittadino basandosi sui principi di efficienza, efficacia ed economicità. In sostanza, ottenete il risultato migliore possibile con minori costi possibili. Questo come criteiro generale. Stavolta dissento da Lupus quando contesta Renzi sul "grasso che cola". Il grasso c'è, eccome. Te lo dico io. E ti dico anche se mi dovessero considerare parte di quel grasso, sarebbe giusto spedirmi a casa. Io lavoro da 6 anni nel settore pubblico, dopo avere fatto un po' di tutto, anche la fabbrica di notte, e pur non essendo giovanissimo anagraficamente, lo sono per formazione. Per me lavorare nel settore pubblico non è un lavoro come gli altri, ma una "mission". E i miei datori di lavoro non sono i miei dirigenti, ma i cittadini della città dove opero. E' a loro che devo rendere conto, la famosa accountability. Non mi arrabbio quando mi danno del lavativo e fannullone, perchè non credo di esserlo, e so che purtroppo ce ne sono. Ma più che altro, quello che frena il settore pubblico è la burocrazia strabordante, che impedisce a chi lavora di farlo bene e velocemente. Quando Arpa dice che non si deve permettere che la tutela dell'ambente venga svenduta per esigenze di bilancio non è corretta. Non significa niente, sono cose che devono stare assieme, non contrapposte. Possibile che quando si parla di riorganizzazione e razionalizzazione vengano sempre fuori i fantasmi e che il cittadino ci rimette? Io non credo sia così, e se andiamo avanti di questo passo rischiamo tutti di fare la fine dell'orchestra sinfonica di Roma: tutti licenziati in tronco.
Riorganizzazione Arpa: lettera dei lavoratori Vco - 9 Ottobre 2014 - 14:49
Cari amici...
cari amici dell'ARPA, avete visto giusto: sto governo non vuole potenziare e migliorare i servizi pubblici, già carenti in questo paese, ma vuole solo fare i conti della serva e tagliare su tutto e su tutti; l'impotante per fanfarenzi e farsi fare i complimneti da frau Merkel e farsi dire bravo dai burocrati di Bruxelles: il resto non conta. Che pretendete da uno che ha detto che nel pubblico "c'è grasso che cola"? E voi fate parte del pubblico; mi verrebbe voglia di dirvi di ricordavi di tutto questo quando andrete a votare la prossima volta, ma purtroppo immagino che non sarà a breve visto che l'imperatore si è autoassegnato i futuri tre anni di governo col beneplacito del novantenne quirinalizio!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti