Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

imprenditore

Inserisci quello che vuoi cercare
imprenditore - nei post
LegalNews: Cessione del ramo d’azienda e trasferimento dei relativi contratti - 28 Novembre 2016 - 08:00
La Corte di Cassazione con la sentenza n. 20417/2016 ha affrontato il tema del trasferimento automatico dei contratti relativi al ramo d’azienda oggetto di cessione ad altra impresa.
Presentazione "Falli ridere” - 10 Novembre 2016 - 10:14
"Falli ridere” - Il libro di Alessandro Nocilla. Presentazione ufficiale, sabato 12 novembre al Forum di Omegna .
LibriNews: “Blue Economy 2.0” - 10 Settembre 2016 - 08:01
Per la rubrica a cura di Zest Letteratura Sostenibile, un progetto culturale dell’Associazione We feel Green, oggi proponiamo “Blue Economy 2.0” di Gunter Pauli, Edizioni Ambiente.
LegalNews: Indagini investigative sul lavoratore: quando sono ammissibili? - 5 Settembre 2016 - 08:00
Con la sentenza n. 9749/2016 la Suprema Corte ha esaminato il tema dell’ammissibilità delle attività investigative da parte di agenzie incaricate dal datore di lavoro di accertare eventuali condotte del lavoratore idonee a minare il rapporto di fiducia.
Immovilli sui costi gestione estiva de Il Maggiore - 25 Luglio 2016 - 18:06
Riceviamo e pubbli9chiamo, un comunicato di Michael Immovilli, del Gruppo Consigliare Forza Italia Berlusconi, riguardante la conferenza stampa di questa mattina sui costi della stagione estiva del teatro Il Maggiore.
Tax Day: Verbania tra quelli dove si paga meno - 19 Luglio 2016 - 14:01
"Nel rapporto annuale Tax Day pubblicato nelle settimane scorse da CNA sui capoluoghi di Provincia spicca il buon risultato di Verbania, che è al 110 posto sui 124 capoluoghi di Provincia. In questo caso essere in fondo alla classifica conviene perché vuol dire che il carico fiscale per le piccole imprese del territorio è minore". Inizia così la nota dell'Amministrazione Comunale che riportiamo.
LegalNews: Clausole c.d. vessatorie e sottoscrizione in blocco - 18 Luglio 2016 - 08:00
L’orientamento della Corte di Cassazione, da ultimo con la sentenza n. 24193/2014, è pacifico in merito alla sottoscrizione in blocco delle condizioni generali di contratto e, in particolare, delle clausole c.d. vessatorie.
Il Festival “Torino e le Alpi” in Valle Vigezzo - 14 Luglio 2016 - 16:03
Con un ricco week-end di eventi a Druogno la prestigiosa kermesse farà tappa all’UniversiCà dal 15 al 17 luglio 2016 con workshop, performing art, proiezioni e spettacoli Un Festival per celebrare la montagna e permettere a tutti di viverne lo spirito.
Al Rosmini workshop per ragazzi in lingua inglese - 25 Maggio 2016 - 20:36
La scuola Suore Rosminiane presentano la seconda edizione del workshop in lingua inglese firmato Rosmini, con insegnanti madrelingua, musicisti e due ospiti speciali direttamente da X Factor!
LegalNews: Il D.L. n. 59/2016 e gli indennizzi per gli investitori in banche in liquidazione - 23 Maggio 2016 - 08:00
Tra le novità introdotte dal recente D.L. n. 59/2016 risultano di fondamentale importanza le disposizioni in materia di indennizzi agli investitori in banche in liquidazione, previsti agli artt. 8 e 9 del Decreto.
Presentazione antologia "Nuovi Delitti di Lago" - 20 Maggio 2016 - 11:27
Sabato 21 maggio 2016 alle 16.30 presentazione alla Biblioteca G. Carcano di Lesa di NUOVI DELITTI DI LAGO (Morellini Editore), antologia di racconti gialli a cura di Ambretta Sampietro, che contiene venti racconti ambientati sui laghi Maggiore, d’Orta, Mergozzo, Ceresio e Ghirla di autori che hanno partecipato al premio Gialli sui Laghi 2015 e a Giallostresa.
LegalNews: Il D.L. n. 59/2016 e le novità in tema di supporto al sistema bancario - 16 Maggio 2016 - 08:00
Il recentissimo D.L. n. 59/2016, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 102 del 02.05.2016, ha introdotto rilevanti novità a supporto del sistema bancario e della sua capacità di erogare finanziamenti all’impresa.
LegalNews: Alienazione di immobili a familiari e presunzione di donazione - 2 Maggio 2016 - 08:00
La Corte di Cassazione con la recente sentenza n. 6674/2016 ha affrontato il tema dell’applicazione della presunzione di gratuità delle cessioni di immobili a familiari operate nell’ambito di un’attività d’impresa.
LegalNews: Esdebitazione nel fallimento e debiti previdenziali - 18 Aprile 2016 - 08:00
La Suprema Corte con la recente sentenza n. 4844/2016 ha trattato il tema dell’esdebitazione dell’imprenditore a seguito della dichiarazione di fallimento e dell’estensione di tale istituto ai debiti di natura previdenziale.
Presentazione Antologia Nuovi Delitti di Lago - 15 Marzo 2016 - 18:01
Verrà presentata in anteprima al BAFF - Busto Arsizio Film Festival l'antologia Nuovi Delitti di Lago (Morellini Editore) mercoledì 16 marzo alle 18 allo Spazio Festival in piazza San Giovanni in occasione dell'omaggio al regista Aldo Lado, autore di un racconto.
imprenditore - nei commenti
Marchionini su Rete 4 a Verbania - VIDEO - 25 Novembre 2016 - 06:38
la tv spazzatura serve....
Sarà stata anche tv spazzatura. Non è certo lo stile politicamente corretto, borghesetto, fighetto, democratichetto di Fazio ma almeno queste cose saltano fuori. L'Italia è anche il paese in cui, dalla trasmissione di ieri, è saltato fuori ad esempio che un omicida albanese ergastolano è uscito dopo 8 anni e ora la moglie dell'imprenditore italiano massacrato dopo una rapina ha ha paura di vendette. Queste cose, oltre al fatto che l'immigrazione è una risorsa e che senza immigrati non avremmo PIL o pensione, si devono sapere. Come delle violenze a Torino nell'ex villaggio olimpico occupato da migliaia di africani che lo stanno mettendo a ferro e fuoco. Va bene tutto, ma come diceva quello, nessuno è fesso. Forse... Comunque per chi si ricorda Samarcanda del primo Santoro era l'apoteosi del trash e del populismo. Ma siccome era di sinistra passava per una trasmissione di ehm, "impegno sociale". Si sa che il popolo alto è di sinistra mentre il popolo bue è di destra. Preferisco essere bue, populista e trash piuttosto che un peloso radical chic. ..
Marco Sacco ambasciatore del gusto nel mondo - 15 Ottobre 2016 - 21:39
Chissenefrega dei vostri "Ma chi se...".
...veramente non capisco! Non capisco questa foga di dovere criticare tutto e tutti! Marco Sacco è un imprenditore, se c'è chi è disposto a "fare un mutuo" o se lo può permettere, qual'è il problema? Ci sono cose molto più importanti del ricevere il titolo di "ambasciatore del gusto italiano nel mondo", ma, santiddio, non fa del male ha nessuno e ogni tanto, qualche notizia e discussione frivola non guasta! Concordo che l'annuncio sia una "supercazzola" madornale, ampiamente superata da alcuni dei commenti che ha ricevuto! Saluti Maurilio
Ipotesi di passeggiata Intra - Suna - 11 Ottobre 2016 - 21:03
Re: A favore della pista ciclabile
Ciao info L'idea del segway mi sembra interessante, riguardo al costo autisti è vero potrebbe far lievitare i costi, ma di sicuro aumenta occupazione e poi non è detto, se il servizio funzionasse a pieno ritmo le entrate sarebbero maggiori rispetto alle attuali. Piccoli bus possono essere modulati sui flussi stagionali, ed il fermo macchina non sarebbe grave come per un mezzo da 2/300 mila euro, mentre gli autisti potrebbero in parte essere stagionali. E non essendo necessaria la patente D si potrebbe pensare anche a prestazioni per il fine settimana, moltissimi potrebbero essere i candidati e costerebbe meno di un autista con patente D. Si deve pensare in un ottica da qui a 30/40 anni prima di sperperare danaro pubblico, pensiamo a 30 anni fa, non avevamo nemmeno internet, ora in mobilità la telefonia permette usi infiniti attraverso la rete , si possono progettare strade sfruttando la cinetica del traffico e recuperare energia http://www.fotovoltaicosulweb.it/guida/ricavare-energia-cinetica-dal-traffico-l-invenzione-di-una-start-up-italiana.html il fotovoltaico ed altre fonti rinnovabili erano sogni insomma chiuderei tanto per cambiare con una citazione “Un sogno sembra un sogno fino a quando non si comincia a lavorarci. E allora può diventare qualcosa di infinitamente più grande”. Una frase sui sogni di Adriano Olivetti, grande imprenditore e grande visionario i cui sogni si sono trasformati in opere che hanno segnato il tempo e la storia. Purtroppo gli è succeduto un certo De Benedetti più che imprenditore direi PRENDITORE ahimè non posso non postare questo suo pensiero ...... “Alla fine del fascismo la maggior parte degli intellettuali vedeva nei partiti uno strumento di libertà. Io no. Sono organismi che selezionano personale politico inadeguato. Un governo espresso da un Parlamento così povero di conoscenze specifiche non precede le situazioni, ne è trascinato. Ho immaginato una Camera che soddisfi il principio della rappresentanza nel senso più democratico; e poi sappia scegliere ed eleggere un senato composto delle persone più competenti di ogni settore della vita pubblica, della economia, dell’architettura, dell’urbanistica, della letteratura”.
Guardia di Finanza scopre Resort abusivo - 1 Settembre 2016 - 23:32
Re: Re: evasore
Ciao Hans Axel Von Fersen,aggiungeri qualche imprenditore locale,che vive bellamente a Locarno,alla faccia di chi si rovina qui............per quanto riguarda l'affitto delle case o appartamenti agli stranieri,le corporazioni degli imprenditori turistico-ricettivi della zona,continuano a segnalare casi alle varie associazioni del territorio....per lotro e' concorrenza sleale...giustamnete va combattuta................
Zacchera: banche e domande - 5 Giugno 2016 - 14:22
Re: che fare?
Ciao livio In concreto bastava usare il buonsenso, nazionalizzare le banche in bancarotta anziché socializzare le perdite, tutti per il mercato libero quando c'è da guadagnare, bussuando poi alla porta dello stato quando arrivano i problemi. Se tu sei un imprenditore e la tua azienda è in grave difficoltà, magari trovi chi crede in te o nel tuo business, ci mette i soldi ma in cambio come minimo vuole la maggioranza delle quote, ma se sei pieno di debiti i quali superano il tuo valore, paga i creditori e si prende l'azienda. “Tra il 2008 e il 2011 la Commissione europea ha approvato aiuti di Stato a favore delle banche per 4.500 miliardi di euro”. A rendere pubblica questa cifra impressionante è stato il Commissario Ue al Mercato interno Michel Barnier alla presentazione della proposta della Commissione di prevenzione e gestione delle crisi bancarie. Una montagna di soldi che equivale al 37% del Pil dell’intera Unione europea . Personalmente vorrei che d'ora in avanti, le banche che battono cassa allo stato per essere salvate vengano nazionalizzate, gli strumenti come il fondo atlante, dove con i soldi della CDP cioè i risparmi dei pensionati, altro non è che un salvataggio pubblico, ma le banche risanate e valorizzate resteranno sempre in mano ai soliti noti, e a chi è stato truffato gli si continua a dire è il mercato bellezza
Referendum: fallisce il quorum - 18 Aprile 2016 - 22:47
La voce del popolo
Il popolo Verbanese ha deciso: " Il forno crematorio puo' essere privatizzato" e questo è un fato di fatto. Ormai e' inutile nascondersi dietro ai numeri o alle percentuali, da oggi un buon imprenditore con la I maiuscola potrà applicare il principio fondamentale dell'economia " Massimo rendimento minimo sforzo" e questa volta non ci saranno scuse, i VERBANESI hanno deciso. Tutto legitimato dal massimo strumento che il popolo ha a disposizione ( il Referendum).-
Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 8 Aprile 2016 - 13:14
curiosità per Maurilio
ma che mestiere fa? per mettersi addirittura a disposizione dei comitati per redigere dei business plans,o è un imprenditore di un certo livello o un dirigente di d'azienda,chissà. di sicuro ha un'alta considerazione di sè
Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 8 Aprile 2016 - 12:17
Re: tutti bravi a commentare, ma sono altri a "far
Caro renato brignone Primo non ho detto che le opposizioni "non siano all'altezza", ma che non sempre sono all'altezza, due concetti ben diversi! Secondo, ne le opposizioni ne la maggioranza ha dimostrato, in modo chiaro, che sia un buon o pessimo affare! Finora sia la maggioranza che le opposizioni hanno "giocato" con i numeri, si è detto tutto e il contrario di tutto sia sul piano economico che sul piano delle emissioni. Per questo il referendum è una fuffa! Sei un imprenditore, dovresti conoscere il concetto di "Business Plan", presentamene uno che dimostri che la privatizzazione non sia vantaggiosa e avrai tutta la mia ammirazione e, per quel che vale, il mio appoggio! Fino ad ora solo parole! Da ambo le parti! Saluti Maurilio
Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 6 Aprile 2016 - 19:13
Re: Maurilio birichino...
Ciao renato brignone infatti io, da liberista convinto fino al midollo, solo del parere che il pubblico detta le regole e il privato fa l'imprenditore! In Italia di esempi dove lo stato imprenditore ne sia uscito bene, nel senso che il paese ci ha guadagnato, sono davvero pochini...quindi non mi scandalizza barattare 150.000€/anno certi con utili incerti, anche visto che anche i tanto decantati 250.000€/anno non sono una certezza. Questo non è svendere! Ovvio, le condizioni lr detta il pubblico a favore del pubblico, cioè di noi cittadini, senza favorire questa o quella cordata! Saluti Maurilio
Forno crematorio: "perchè non andremo a votare" - 5 Aprile 2016 - 22:32
Re: Lo dice il dirigente
Caro Renato Brinone (sei un utente diverso o Brignone che si è collegato con un altro account e ha perso una g?) ti butto lì una provocazione, tanto per farsi due risate. Se il Comune di Verbania deve mettersi, in realtà continuare, a fare l'imprenditore, e sappiamo in Italia come finisce quando lo stato si mette a fare l'imprenditore, non ci sono altre aree di business più redditizie? E magari più divertenti del servizio di cremazione! Con simpatia Maurilio
Movimento Giovani Padani su ex Tam Tam - 3 Aprile 2016 - 14:13
Tam tam
Esiste una proposta di gestione di un privato protocollata almeno sei mesi fa , persona del settore con un programma di eventi per giovani da realizzare, anche con nomi noti, tutti finanziati da questo imprenditore che non è stato ricevuto dal Sindaco .
Movimento Giovani Padani su ex Tam Tam - 2 Aprile 2016 - 14:18
...non dimentichiamo che...
Non mi piace l'idea di abbattere l'Andromeda e fare un parcheggio, però non dimentichiamo che negli ultimi 4/5 anni, il locale è stato ristrutturato un paio di volte, con ingenti investimenti privati, senza riuscire a rilanciarsi! Quindi basta con la "tiritera" delle discoteche e i locali peri giovani, tanto per dire qualche cosa! I gusti dei giovani sono cambiati e i costi non sono più sostenibili per i piccoli locali, se c'è qualche imprenditore con idee e voglia di investire bene, altrimenti si valutino soluzioni alternative. Anche il Kelly di Omegna ha chiuso, ci sarà un motivo! So che questo mio appello cadrà nel vuotp, ma cari "giovani padani", nei vostri comunicati, qualche banalità in meno no? Saluti Maurilio
Forno Crematorio: nasce il comitato per il SI all’esternalizzazione - 18 Febbraio 2016 - 11:31
Re: dati certi
Ciao renato brignone accusi il consigliere Marinoni di essere analfabeta (in capigruppo) , ma vedo che anche tu pecchi in qualcosa..per le risposte alle tue domande .. basta leggere il documento sopra... Il nuovo forno crematorio gestito da una società privata subentrerà con la stessa attuale autorizzazione provinciale per compiere al massimo 1872 cremazioni all'anno come oggi. Un impianto tecnologicamente avanzato che sostituisce quello vecchio è EVIDENTE a tutti che è in grado di emettere un minor quantitativo di emissioni nocive. I filtri di questi forni sono dotati delle migliori tecnologie oggi sul mercato che andranno a sostituire una tecnologia vecchia e obsoleta come quella attuale, e quindi si avranno per ogni cremazione meno emissioni di CO2 (anidride carbonica) e Nox (composti gassosi che si formano con l’azoto ogni volta che l'aria è riscaldata sopra i 1.400° C. ). l Comune, che non farà più l'imprenditore che controlla se stesso, potrà: -- decidere le tariffe preferenziali per i residenti; - incassare un canone annuo dalla società che gestirà il forno crematorio.
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 11:43
Re: sara^'
Ciao Max Lavecchia infatti,i n Italia, non ci sono molte più aziende che producono tazze dei cessi!!!! Resta il fatto che: - Renato Bialetti ha fatto grande quella che era la piccola azienda del padre! - E' stato un innovatore, perchè è stato uno primi ad applicare il principio del bello e del valore della marca ad oggetti semplici e di uso quotidiano unito ad un grande impegno nella comunicazione d'impresa. - Se ne è andato in pensione, ad una giusta età, è morto a 93 anni, ha venduto 30 anni fa, credo giusto che uno a 63 anni si ritiri dal lavoro, indipendentemente dal fatto che possieda una Rolls o solo un'utilitaria. Immagino anche che la famiglia non fosse particolarmente interessata a proseguire l'attività in un mercato difficile. - quelli che sono venuti dopo, avevano altri interessi o altre capacità, trovo, purtroppo, naturale che un imprenditore di Brescia non sia troppo interessato al Cusio. - il fatto che si producessero 6.000.000 di caffettiere non significa nulla, se il mercato non è disposto a riconoscerti margini maggiori (per esempio quello che accade all'Alessi, ma anche al Crodino). Se ipotizzo, ma so di essere molto largo, un margine industriale unitario medio di 2€ a caffettiera, parliamo di 12.000.000€, e sono stato largo! Se penso a cosa costa un minuto di spot in TV o una pagina di pubbllicità in una rivista di tendenza, vediamo che 12Mln, non sono granchè... Il problema, caro Max, non è tenere le fabbriche nel VCO, ma far si che chi produce nel VCO, ma questo vale in generale per tutta l'Europa, sappia produrre beni e servizi di valore, beni e servizi che i mercati emergenti comprimo proprio perchè italiani, o europei in genere. Purtroppo le caffettiere e padelle non sono tra questi prodotti! Saluti Maurilio
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 10:35
la povera Bialetti
Sono completamente d'accordo con Giovanni e con Andrè e la storia purtroppo la conosco benissimo in quanto interessato dalla chiusura Bialetti. Renato Bialetti è stato un buon imprenditore, ma al momento da lui ritenuto opportuno ha venduto l'azienda per monetizzare al suo culmine, quindi sicuramente non è un santo ne un Olivetti, ha fatto i suoi calcoli ed è salito sulla sua Rolls Royce. Di Moka ( fino all'ultimo anno di Omegna) se ne sono sempre prodotte 6 milioni l'anno con mercato costante, sono tutte caxxxxte messe in giro ad arte dalla Rondine ( l'azienda bresciana propretari) le storie che ormai le cialde avevano azzoppato la vecchia Moka FALSO. La verità è che la Rondine, produttrice di padelle ( la padella ha un margine di guadagno bassissimo) pesantemente indebiatata ( 80 milioni), ha trasferito l'intera produzione di Moka da Omegna alla Cina e Romania per guadagnarci ancora di piu' e sperare quindi di ripagare i debiti del settore padelle. Questa è la VERITA', si è giocato sul fatto che la gente al di fuori del Vco guarda solo il marchio Bialetti senza interessarsi ne sapere che esse sono fatte in oriente. E negli ultimi anni si sono fatti "flash mob" , mostre e caxxxte varie ricordando la Moka, quando NESSUN politico si è messo seriamente di mezzo 6 anni fa per impedire che la Bialetti di Omegna fosse violentata e uccisa. Io sono sicuro che se si fosse fatto come in Ossola per la chiusura del Crodino a Crodo ( altra pasta e carattere di persone gli ossolani dal mio punto di vista) si sarebbero fatte le barricate e le trincee, portando la questione a carattere nazionale e nazional-popolare e magari la storia sarebbe andata diversamente. Invece si è lasciata gestire la questione alla giunta Quaretta che non ha potuto far altro ( un sindaco da solo) che assistere al funerale. E adesso ci si consola e masturba con le mostre sulla Moka, com'era bella la Moka, la Moka è nata qui, ecc...
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti