Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

israele

Inserisci quello che vuoi cercare
israele - nei post
Shlomo Mintz e Roberto Prosseda - 3 Novembre 2017 - 13:01
L'Associazione Mario Ruminelli porta nel Borgo della Cultura due grandi interpreti internazionali per festeggiare la nascita della Fondazione Paola Angela Ruminelli. Il concerto si terrà sabato 4 novembre, alle ore 21 presso la Chiesa Collegiata di Domodossola.
“Reportage dai teatri di guerra e dalle rotte dei migranti” - 29 Settembre 2017 - 11:27
Sabato 30 settembre 2017 alle ore 17.30 presso la sala esposizioni “Panizza”, Ghiffa l’officina di incisione e stampa in Ghiffa “Il Brunitoio” nell’ambito della mostra “ gioco e potere di Enrico Baj, propone “Reportage dai teatri di guerra e dalle rotte dei migranti”. Incontro con Paolo Siccardi.
Torna il "micro-teatro" a Intra - 13 Agosto 2017 - 10:23
Visto l'ottimo successo riscontrato l’estate scorsa, ritorna dal 14 al 20 agosto lo spettacolo di teatro di figura per piccini (e per grandi) proposto, dalle compagnie Girovago/Rondella e Dromosofista, nei due micro-teatri da 35 posti a sedere in piazza Fasana a San Vittore (Verbania), con il patrocinio del comune di Verbania.
Cineforum Omegna - 30 Gennaio 2017 - 11:56
Calendario proiezioni a partire dal mese di Febbraio.
"Lo racconto in Rosa" quarta edizione - 24 Gennaio 2017 - 09:16
Lo racconto in Rosa. La quarta rassegna cinematografica “per raccontare e raccontarsi”, da mercoledì 25 gennaio a Verbania.
Starmap Piemonte: fare impresa - 2 Gennaio 2017 - 15:03
“Startmap rappresenta per il Piemonte una grande novità nel mondo dell’imprenditoria giovanile”. Con queste parole Alessandro Benvenuto, presidente della Consulta regionale dei Giovani, ha aperto la presentazione della piattaforma Startmap, strumento digitale per conoscere le condizioni necessarie alla creazione d’impresa, realizzato con il supporto della Fondazione Human Plus.
Serata d’autore: “Bach, per violoncello solo” - 15 Settembre 2016 - 17:05
Il calendario degli eventi dell'Associazione Culturale Mario Ruminelli prosegue con il quarto incontro, una serata d'autore dedicata a Johann Sebastian Bach e alle sue più conosciute opere per violoncello, durante la quale verrà ricordata la professoressa Paola Ruminelli, presidente dell'Associazione, scomparsa improvvisamente alla fine di luglio.
Gerusalemme: inaugurazione campo per bambini nato nel VCO - 30 Agosto 2016 - 12:01
Domenica 4 settembre un messaggio di sport e di pace sarà lanciato da Gerusalemme. Il progetto è nato e si è realizzato soprattutto grazie alle idee e all'impegno di persone del Verbano Cusio Ossola, e in particolare di Luca Scolari e don Angelo Nigro. Il primo uomo d'affari impegnato in iniziative filantropiche, il secondo parroco di Ghiffa e da tempo legato alla solidarietà con la Terrasanta.
Cineforum Omegna - 28 Febbraio 2016 - 16:10
Cineforum Arcific Omegna 52°Edizione.
Bella Zia: Hummus - 30 Gennaio 2016 - 08:00
Una piacevolissima crema mediorientale tipica da spalmare sul pane imparato a fare sabato scorso.
Work4You: Disabilità ed informatica, borse di Google - 22 Dicembre 2015 - 08:01
Una borsa di studio offerta da Google, per abbattere le barriere che impediscono agli studenti con disabilità di intraprendere gli studi nel settore dell’informatica.
Metti una sera al cinema -Striplife a Day in Gaza - 19 Ottobre 2015 - 09:02
Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 20 ottobre 2015, per la rassegna "metti una sera al cinema", presenta "Striplife a Day in Gaza".
CVCI: ottimi risultati agli Europei in Polonia - 2 Agosto 2015 - 13:01
Andrea Ribolzi e Lucia Nicolini del Circolo Velico Canottieri Intra, hanno rappresentato l'"italian laser team" al campionato europeo laser 4.7 in Polonia.
Concorso internazionale per giovani direttori di coro - 27 Maggio 2015 - 14:39
Dal 28 al 31 maggio l'Italia sarà nuovamente sotto i riflettori della coralità europea: la federazione nazionale Feniarco ha assunto infatti la coordinazione dell’ottava edizione del prestigioso Concorso internazionale per giovani direttori di coro.
Camelie musicali dal mondo: aspettando LetterAltura - 26 Marzo 2015 - 16:01
Sabato 28 marzo 2015, doppio appuntamento musicale aspettando Letteraltura, a Cannero concerto "Camelie musicali dal mondo", a Verbania e l'incontro "Se Villa San Remigio torna a cantare".
israele - nei commenti
Ubriaco e armato: espulso - 20 Agosto 2017 - 14:03
Re: Riproviamo..
E poi quelle inutili manifestazioni e fiaccolate per dire che non abbiamo paura: non è vero che non si ha paura, se non la avessero perché quelle manifestazioni sono rigorosamente sotto controllo delle forze dell'ordine? Tutti abbiamo paura, è inutile nasconderlo, ognuno a suo modo, chi più chi meno, la nostra vita è stata cambiata e influenzata da questi eventi. Mi ricordo che 15-20 anni fa, quando vedevo alla tv le camionette dei militari e della polizia in israele dicevo tra me e me: come fanno a vivere in quelle condizioni, sotto scorta o sotto tiro, che se prendi un pullman non sai neanche se riesce a ripartire perché potrebbe esplodere, in alcune zone ti s scortavanobi carrivarmati...quelle stesse immagini le rivedo oggi da noi, in Europa, in Italia, abbiamo le camionette dei militari che presidiano i cosiddetti punti sensibili..non ci siamo nemmeno resi conto che siamo già arrivati a quel punto, come in israele (a parte il fatto che oggi come oggi mi sentirei più sicuro in israele). E tutto appare ancora abbastanza lontano solo perché da noi non è accaduto un attentato (ma siamo tutti consci che manca poco). Il silenzio di tutte le comunite islamiche sono un rumore assordante per le mie orecchie..
Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 11 Maggio 2017 - 18:48
Re: Re: Re: Re: Re: la Thatcher?....
Ciao robi Si è parlato di Hitler, processo a Ruby ter , di molti presidenti e primi ministri, di ex Jugoslavia, paesi Sudamericani, israele, magistrati ed ong, Da un commento di Roby in questo post: "Riassumendo ciascuno è rimasto sulle proprie posizioni. Siamo spaccati su tutto come del resto tutti i paesi occidentali e specialmente su sicurezza, immigrazione e terrorismo. Poco importa. La cosa fondamentale è che possiamo esprimere le nostre opinioni quali che siano. Vedendo l'andazzo generale, non ovviamente del sito, noto che le opinioni di destra e in generale politicamente scorrette sono contestate con violenza e prepotenza. Sia da gruppi organizzati sia dalle istituzioni. Vedi centri sociali, vedi uova sulla LePen, vedi contestazioni a Salvini, vedi la difesa dei delinquenti in stazione centrale, vedi le manifestazioni contro Trump. Tutte violente e intimidatorie. Tutte legate alla sinistra o a gruppi anarchici. Questo mette una pietra tombale sul concetto di democrazia e libertà di espressione. Purtroppo" Aggiungerei che si è raggiunta la cifra di quasi 150 commenti di cui solo 8 sono miei, non mi sembra di aver monopolizzato e spammato, e neppure andato fuori tema rapportando i miei commenti a quelli degli altri partecipanti. In merito ai volantini, sul primo riguardante Pomezia ho fatto un errore e mi scuso, ma l'avevo già dichiarato nel commento successivo, l'intenzione era di postare la votazione in parlamento sul trattato di Lisbona. Comunque tranquilli, se avete notato i post prettamente politici sono i meno letti, non è questo il canale dove rende fare propaganda, mi sembra che i toni siano civili, a differenza di molte altre piazze virtuali come evidenziato nel post citato sopra, e comunque le persone non credo siano così ingenue da farsi abbindolare da 2 volantini, perlomeno me lo auguro 👫👬👭
Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 28 Aprile 2017 - 12:19
Re: Re: Re: Re: Re: Lascia perdre Robi
Ciao Maurilio, permettimi di dirti che il paragone storico con Hitler è un po' fuori luogo, lo puoi capire da solo, è inutile andare oltre (lascia che lo dicano gli storici) e permettimi di aggiungere che anche questa è la solita frase che si ripete nei salottini buonisti per giustificare quello che sta accadendo e/o sta per accadere. Molto superficiale la tua analisi storica sugli attentati del passato e quelli presenti di Francia e Germania, fuorvianti le motivazioni sul perchè non accadono in Italia (è solo questione di tempo) . Non so come ti sei formato, dove prendi queste notizie, a quali basi storiche fai riferimento, immagino che siano semplicemente l'espressione delle tue opinioni e come tali opinabili e quindi criticabili. Guarda in faccia alla realtà, non andare nel passato, siamo nel presente, la questione è molto delicata, c'è un enorme business dietro la tratta dei finti profughi, e nel mucchio c'è il rischio concreto che qualche esaltato compia atti terroristici tranquillamente anche in Italia: magari non te ne sei accorto, ma la situazione in Europa sta diventando come quella di israele, con l'enorme differenza che là sono altamente organizzati e pronti a rispondere mentre qui si pensa a far sposare le coppie omosessuali e relative adozioni di figli, a far togliere crocifissi in nome di uno Stato laico e poi si pensa a costruire moschee perché se no la nuova società islamica si offende. Ritorna sul pianeta Terra perfavore ..
Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 26 Aprile 2017 - 17:53
robi, buonasera......
la diffamazione non è cosa lieve, Da sempre, molte persone, in ogni ambito sociale, hanno subito gravi disagi, a volte hanno pagato anche con la vita. Di fatto, Magdi Allam ha collezionato una serie di condanne e queste non sono mie valutazioni personali ma sono conclusioni alle quali si è arrivati in tribunale che non ha trovato fonti reali e corrette a corredo delle sue dichiarazioni. Mi rendo ben conto che esistono fanatici e criminali dell'ISIS che si macchiano delle più mostruose atrocità e mi domando anche come mai l'ISIS compia attentati in Europa (la maggior parte) e non abbia ancora prodotto nessuna azione in israele notoriamente considerato, dal mondo islamico, nemico giurato e da distruggere. Mi domando a chi, in fondo, fa comodo l'ISIS: la risposta potrebbe essere sconcertante. Chi ha interesse a che l'Europa sia impaurita, che non riesca ad essere perfettamente unita, forte, politicamente ed economicamente? A chi darebbe molto fastidio un'Europa solida, reale? Agli USA? all'URSS? (chiamiamola ancora così)? alla Cina? che hanno tutta la convenienza a che "nessuno" possa intromettersi nei loro "interessi" e sfere di influenza? Credo che la storia che Al Bagdadi sia il capo e manovratore dell'ISIS sia da considerarsi quasi ridicola. I Veri capi dell'ISIS, a mio parere, sono altri e non quest'uomo vestito con il sottanone! Tornando a Magdi; è si sotto scorta per le minacce ma penso ai "tanti" che pur essendo più minacciati di lui, circolano ed hanno circolato senza protezioni sacrificando la vita per onorare il loro "essere uomini". Penso a Josè Luis Sanchez Ruiz, Juan Heraldo Viroche, Mons. Christophe Munzihirwa, i sette monaci trappisti rapiti e uccisi in un monastero dell'Atlante in Algeria, a padre Andrea Santoro ucciso in Turchia a padre Hamiel ucciso aull'altare. L'elenco sarebbe lunghissimo. Magdi avrebbe capito l'Islam? Cosa ha capito? Personalmente penso che: oggi l'Islam, in passato il Cristianesimo, il paganesimo ed altre religioni siano servite a lerci e criminali personaggi per metterci gli uni contro gli altri, e trarne vantaggi personali. Il motivo è sempre economico, poche balle! Quanto all'essere assuefatta, sottomessa ed inconsapevole; non è da me, Men che meno essere complice. Rivendico una testa pensante. Personalmente, da sempre, ho l'abitudine di alzare la testa davanti al potente e di chinarla davanti al sapiente. Buona sera Robi, al prossimo confronto.
Lega Nord sulla rivolta migranti - 4 Dicembre 2016 - 18:59
Re: Re: razzismo...questo sconosciuto. ..
Ciao Maurilio, Se dovessi fare l'elenco dell'odio razziale o semplicemente odio da parte della sinistra nei confronti di ebrei, poliziotti, carabinieri, liberali, leghisti, berlusconiani, partite IVA, commercianti, imprenditori con qualche soldo, lettori del Giornale e di Libero, o più semplicemente chi non è di sinistra...lasciamo perdere. Ho sentito con le mie orecchie alle manifestazioni CIGL bambini dire Berl..devi morire o legh..al rogo.Lasciamo perdere da dove vengono l'odio ed il razzismo, perchè ci sarebbe da parlarne molto... L'odio razziale è ben altra cosa. Io non ho mai sentuto qualcuno di sinistra indignarsi per i bambini, ripeto bambini, che chiedono l'elemosina con dietro i genitori che li guardano e li guidano e li menano se non lo fanno...e sappiamo che sono bambini Rom. E sempre bambini ai quali a scuola non insegnano cosa sono le foibe, ma inculcano loro solo una lettura della storia parziale. Se avessi un figlio certamente non direi lui che l'immigrazione che abbiamo oggi in Italia è una buona cosa. Sarei un ipocrita. Lo potrebbe vedere da solo. .... Preferisco mille volte i SALVINI (il maiuscolo non è un errore) che quelli che ancora inneggiano a Castro come un liberatore, o più semplicemente a chi sparla di razzismo e xenofobia accusando gli altri del suo male... Che si guardi allo specchio la sinistra, e anche tu Maurilio, perchè di scheletri nell'armadio ne avete in quantità industriale. Guardati attorno. Guarda la violenza nelle città, durante le manifestazioni di piazza, gli attentati alle caserme dei Carabinieri. Sono i "razzisti leghisti" che le commettono? O sono quelli che inneggiano al comunismo? Chi vuole annientare lo stato di israele? SALVINI o la sinistra radicale? Spregievoli, caro Giovanni, sono i buoi che danno del cornuto agli asini.....
Inaugurato a Gerusalemme il campo "made" in VCO - 5 Settembre 2016 - 16:06
poco chiaro
primo non c'è una guerra di religione in israele.. quindi arabi israeliani convivono con ebrei israeliani quasi tranquillamente.... solo una piccola parte di essi si dichiara di nazionalità palestinese... e visto che non credo che i bambini palestinesi residenti nella striscia di Gaza o in Cisgiordania possano andare a giocare a Gerusalemme .. cosa uniscono? ciò che l'esercito israeliano ha unito nel 1967 con la guerra dei sei giorni ?
Per non dimenticare il dramma della Shoah - 29 Gennaio 2016 - 22:59
concordo con Amelia
Concordo con Amelia,non sono un filo-palestinese,anzi....ma concordo.Oltretutto,io porterei tutto lo Stato di israele in un territorio statunitense,sarebbe una piccolissima lingua in un immenso territorio,giusto per vedere se gli arabi,in generale,mollano la presa,con tutte ste menate sul territorio usurpato,e si calmano.A mio modesto parere,quei popoli nn hanno visione ,ne di democrazia,ne di vivere civile..................e che dire degli Indiani d'America...o dei Maya...o degli Azteki........e via discorrendo............
Per non dimenticare il dramma della Shoah - 29 Gennaio 2016 - 13:44
Sterminio dei palestinesi?!?
Buongiorno, spiace trovare tanta disinformazione sulla questione israelo palestinese.. Non c'è mai stato, nè c'è tantomeno tuttora, uno "sterminio dei palestinesi "in atto dal 1948"!!!! Ricordo che la Palestina, come Stato, non è mai esistita: fino al 1914 è appartenuta all'Impero Ottomano, in seguito è passata sotto il controllo franco-inglese, poi al protettorato britannico: nel maggio del 1947, la Gran Bretagna annuncio all'ONU che si sarebbe ritirata dalla regione e, nel novembre dello stesso anno, l'ONU stesso deliberò di dividere in 2 parti la regione. Appena gli inglesi si ritirarono, fu proclamato lo Stato d'israele. Tengo a precisare che la zona denominata Palestina non è mai stata una nazione indipendente: era una regione semidesertica e scarsamente popolata da pastori seminomadi e da agricoltori poverissimi. Gli ebrei vi hanno sempre abitato da millenni: prima dell'immigrazione sionista vi abitavano 24.000 ebrei. Dopo la proclamazione dello Stato d'israele, furono gli Stati arabi limitrofi che dichiararono guerra e attaccarono israele, non l'inverso: è vero che moltissimi abitanti arabi della regione furono mandati via e vennero poi accolti in miserabili campi profughi nei Paesi arabi vicini: mantenuti in condizioni di estrema povertà e ignoranza, non vennero mai integrati nelle società degli Stati ospitanti, ma identica sorte subirono gli ebrei dei Paesi nordafricani, che vennero cacciati (e anche uccisi) dagli Stati in cui vivevano pacificamente da secoli: però di questo non si parla mai... Fine dell'intervento: non è questione di partigianeria, ma di obiettività. Saluti
Per non dimenticare il dramma della Shoah - 27 Gennaio 2016 - 17:42
gli sterminii per motivi etnici e/o politici
Con tutto il sincero rispetto per le vittime dell'olocausto e per TUTTI COLORO CHE MORIRONO durante la Seconda Guerra Mondiale, Vogliamo anche ricordare, OGNI ANNO, le altre vittime di altri genocidi? Probabilmente ne dimenticherò molti ma, citiamone alcuni: - Medz yeghern, “il grande crimine” o genocidio commesso tra il 1915 e il 1917 dall’impero ottomano (Turchia) ai danni degli Armeni: 2 milioni e mezzo di vittime. - La pulizia etnica del 1988 di Saddam Hussein contro i curdi e la prosecuzione delle persecuzioni contro i Curdi da parte di Turchia e Irak: ai curdi si nega il diritto ad avere uno Stato. - Il genocidio per la carestia indotta tra gli Ucraini, nel 1932, da parte del regime stalinista (tra le 1,5 e i 10 milioni di morti). - Lo sterminio dei Palestinesi, che israele opera sistematicamente dal 1948, anno in cui nella Palestina abitata dai palestinesi l'Inghilterra decise di fondare lo Stato di israele. O esistono morti di serie A e morti di serie B? Vogliamo smettere di credere alle favole e documentarci seriamente su ciò che è successo e succede realmente, ad esempio in Medio Oriente. Abbiamo preso la cattiva abitudine di prendere per buone le versioni dei fatti che ci vengono rifilate, manipolate, da informatori di parte, che nascondono veritò per tutelate colossali interessi ed ipocrisie. Suggerisco alcuni nomi: Robert Fisk, Noam Chomsky, Ian Pappé, Norman Finkelstein, Shlomo Sand, Georges Corm. Non me ne vengono in mente altri. Per ora.
Club Forza Silvio Verbania: industria farmaceutica - 24 Marzo 2015 - 09:11
Il polpettone complottistico di Giovanni%
Giovanni%, che vedi complottisti tutt'intorno a te, stranamente, quando sei tu a ritenere di conoscere bene i fatti, ti vesti incredibilmente proprio da "complottista" e da "portatore di verità" anche quando, la tua, è solo una visione personale e discutibile. A differenza di te però, gli altri hanno rispetto di ciò che scrivi e si limitano eventualmente a contestare i fatti e non la persona che li ha postati commentandoli secondo la propria interpretazione. Questo è il testo da te scritto in un'altra conversazione al quale mi riferisco: "Di tutta la vicenda del conflitto israelo-palestinese, la gente ha una visione distorta e inquinata da tutta la propaganda ideologica spesso prodotta come vera è propria arma di guerra. DI fatto israele rappresenta un faro di civiltà, progresso e democrazia in una mare di satrapie, regimi teocratici e caos totale. Viene sempre sminuito il ruolo storico dei regimi arabi che sono stati i veri agenti incendiari del conflitto spingendo, per le loro bramosie di potere, la povera massa palestinese contro uno lo Stato di israele che poteva rappresentare invece un'opportunità per lo sviluppo civile e economico di tutta la zona. La gente però non legge i libri di storia." Ecco, ora mi aspetto che tu abbia imparato qualcosa in più sul modo di porsi durante delle discussioni e soprattutto sulla rete che non dimentica nulla e che la coerenza in rete, come nella vita, fa di te una persona credibile oppure no. ;-)
Addio alle armi: sapori, storie e speranze da Israele e Palestina - 21 Marzo 2015 - 12:35
Sinistra e destra israeliane
Non credo ci siano sostanziali differenze per quanto riguarda la gestione del conflitto tra destra e sinistra israeliane, almeno quelle moderate. Quando c'erano i laburisti al potere le politiche erano simili. Purtroppo le forze moderate di israele e palestina sono sempre ostacolate dagli estremisti. E l'OLP non riesce mai a smarcarsi dalla frangia degli Hezbollah che di tanto in tanto fanno esplodere pullman di civili o massacrano persone inermi, con la conseguenza che israele risponde ancor più duramente. Credo che due stati separati e blindati siano l'unica soluzione. ma sarà guerra fredda per sempre.
Addio alle armi: sapori, storie e speranze da Israele e Palestina - 21 Marzo 2015 - 11:23
Notizie da israele
Consiglio a tutti la lettura di israele.net, ben fatto e senza propaganda di parte.
Addio alle armi: sapori, storie e speranze da Israele e Palestina - 21 Marzo 2015 - 10:00
libri di storia
questo ritrattino idiliiaco di israele patria dei virtuosi dimostra che forse i libri di storia (specie contemporanea) vanno letti meglio. di sicuro è una democrazia molto evoluta,e di sicuro è un faro che illumina di civiltà aree dove il rischio di totalitarismi è altissimo. però la deriva degli ultimi anni presenta più di un lato oscuro (per altro molto chiaro,paradossalmente!) e il processo di pace faticosamente costruito negli anni 90 è stato vanificato. non guardiamo la storia,e l'attualità,con gli occhi del tifoso di una o dell'altra fazione.
Addio alle armi: sapori, storie e speranze da Israele e Palestina - 21 Marzo 2015 - 09:45
israele
Concordo con Robi e Micol. Di tutta la vicenda del conflitto israelo-palestinese, la gente ha una visione distorta e inquinata da tutta la propaganda ideologica spesso prodotta come vera è propria arma di guerra. DI fatto israele rappresenta un faro di civiltà, progresso e democrazia in una mare di satrapie, regimi teocratici e caos totale. Viene sempre sminuito il ruolo storico dei regimi arabi che sono stati i veri agenti incendiari del conflitto spingendo, per le loro bramosie di potere, la povera massa palestinese contro uno lo Stato di israele che poteva rappresentare invece un'opportunità per lo sviluppo civile e economico di tutta la zona. La gente però non legge i libri di storia.
Addio alle armi: sapori, storie e speranze da Israele e Palestina - 21 Marzo 2015 - 09:22
Propaganda..
Che meschinità da parte di Obama il non congratularsi con BenjaminNetanyahu per la sua vittoria schiacciante alle elezioni... I mass media continuano a propinare le solite esagerazioni, quando non assolute e smaccate falsità, sul razzismo che ci sarebbe in israele nei confronti dei palestinesi: aggiungo una notizia in più per Robi su questo Paese speciale: durante le ultime elezioni in israele, il Presidente della Commissione Elettorale, organismo di sorveglianza delle elezioni, è stato un giudice della Corte Suprema d'israele, Salim Jubran, arabo israeliano... Alla faccia del razzismo e dalla ghettizzazione della minoranza araba!!! Ma si sa, la propaganda ottusa queste notizie non le riporta mai...
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti