Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

legno

Inserisci quello che vuoi cercare
legno - nei post
Riqualificati 4,7 kilometri di sentieri attorno Cannobio - 30 Maggio 2017 - 10:23
Si sono conclusi i lavori di sistemazione dei sentieri attorno a Cannobio. Un investimento di 148 mila euro, sostenuto dal Comune di Cannobio per riqualificare il reticolo di percorsi pedestri. Rimessi a nuovo 4,7 km di sentieri (Traffiume-Sant’Agata (Crosascia) per km 1,6 / Campagna-Sant’Agata per km 2,1/ Lignago-Campeglio per km. 1)
"Storie di legno e di pietra" - 19 Maggio 2017 - 16:01
Sabato 20 maggio nel pomeriggio (ore 15.30-17.30) si terrà uno dei consueti appuntamenti del Museo in Gioco, frutto della collaborazione tra Biblioteca per Ragazzi, volontari del Progetto Nati per Leggere e Civico Museo Archeologico di Mergozzo.
Fondotoce: cercasi volontari per terminare i lavori - 19 Maggio 2017 - 09:16
Sabato 20 maggio, alle ore 8.30, il Consiglio di Quartiere Ovest si rimette all'opera per completare la staccionata di Fondotoce.
"Legni e tessuti di 2000 anni fa" - 12 Maggio 2017 - 16:08
Sabato 13 maggio 2017, presso il Civico Museo Archeologico di Mergozzo, dalle ore 17.00, si terrà l'incontro per il ciclo “L’eterno e l’effimero” dal titolo "Legni e tessuti di 2000 anni fa".
PuliAMO Verbania: 15 posti di tirocinio - 3 Maggio 2017 - 09:16
PuliAMO Verbania. Al via il progetto per una città più pulita grazie al lavoro di quindici persone disoccupate. Si cerca il soggetto attuatore con un bando pubblico.
VerbaniaArte: Robert Indiana a Casa Rusca - 2 Maggio 2017 - 08:01
Dopo Marin e il suo espressionismo barocco/contemporaneo, Rudy Chiappini propone fino al prossimo 13 agosto alla Pinacoteca Comunale di Casa Rusca a Locarno un'altra affascinante mostra, dedicata a Robert Indiana.
Insubrika Nuoto bene a Saronno - 27 Aprile 2017 - 16:33
Nella giornata del 25 Aprile gli atleti della SSD Insubrika Nuoto di Verbania ancora una volta si sono ben distinti nel 28° Trofeo Città di Saronno.
Museo in Gioco - 21 Aprile 2017 - 08:01
Tornano anche nel 2017 gli apprezzati appuntamenti del Museo in Gioco, frutto della collaborazione tra Biblioteca per Ragazzi, volontari del Progetto Nati per Leggere e Civico Museo Archeologico di Mergozzo.
Staccionata malmessa - 19 Aprile 2017 - 15:03
Riceviamo una mail di un lettore del blog in cui lamenta che la staccionata in legno di via "Brigata Martini Valgrande" sia ormai al collasso.
Cercasi volontari per lavori a Fondotoce - 13 Aprile 2017 - 16:01
Il Quartiere Verbania Ovest cerca volontari per il giorno 15 Aprile alle ore 8,30, per realizzare una manutenzione ordinaria della staccionata in legno nel tratto tra i| parcheggio e la farmacia di Fondotoce.
Cannobio: stazione di ricarica pubblica per telefonini e tablet - 9 Aprile 2017 - 13:01
Una stazioncina ad energia solare per ricaricare telefonini d’ogni sorta è stata posizionata al parco Lido, accanto all’info point turistico.
L'Arte di ri-fiorire. Rifiorire è un'Arte - 7 Aprile 2017 - 18:21
Ogni anno la Natura rifiorisce, anche senza l'intervento dell'uomo. Questa Mostra Collettiva è un omaggio alla Natura, alla sua capacità di rigenerarsi.
Mostra "Visioni Condivise" - 7 Aprile 2017 - 16:11
Le sale espositive di Palazzo Parasi a Cannobio ospiteranno la personale di Fulvio Castiglioni "Visioni Condivise" da sabato 8 aprile a domenica 28 maggio 2017. Inaugurazione sabato 8 aprile, ore 17.00.
Quarta edizione della "Pica da Legn” - 30 Marzo 2017 - 10:23
La Sezione Verbano Intra del Club Alpino Italiano organizza, nell'ambito delle manifestazioni collegate alla “Maratona della Valle Intrasca”, un concorso di immagini (video, filmati, diapositive), avente per oggetto la montagna.
Nati per leggere Mergozzo - "Storie Piccine" - 17 Marzo 2017 - 17:22
Presso il Civico Museo Archeologico a Mergozzo, si terranno due appuntamenti per i più piccoli nell'ambito della rassegna "Storie piccine", a cura della Biblioteca per Ragazzi e degli animatori del progetto Nati per Leggere di Mergozzo.
legno - nei commenti
Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 8 Maggio 2017 - 13:52
per Giovanni%
Non so se riesco a scrivere in modo comprensibile un detto in dialetto dei nostri vecchi:" Tale quale ul sciuch u vegn via la tàpa", cioè ogni scheggia che provoca un'accetta sarà sempre dello stesso tipo di legno del ceppo. Il ceppo Macron sono banche e banchieri, quindi...ti condivido in pieno.
Protezioni o pericolo? - 27 Aprile 2017 - 13:19
Cari lettori
Cari lettori del blog le foto e la segnalazione le ho inviate io alla redazione, concordo pienamente con Lupus e Enrico 56,la parola d'ordine è materiali idonei e manutenzione cose ormai desuete visto che fior di architetti con la complicità dei politici fanno progetti sulla carta discreti che però alla prova pratica sono un fallimento. Prima di quella barriera schifosa vi era un muretto con bellissime copertine i granito e si vedeva il lago ed il paese ed durato quasi 100 anni, la nuova barriera integra non è durata 10 anni. Altro lavoro che vedo a rischio è proprio il maggiore sia del legno di copertura che di quello strutturale , ne parleremo al massimo tra 10 anni. Ma voglio tornare ai bulloni sporgenti il presidente della provincia lo sa o non lo sa che sarà chiamato in giudizio se un ciclista o un motociclista subirà dei danni????
Protezioni o pericolo? - 27 Aprile 2017 - 09:42
copiare
se si voleva dare la sensazione che fossero di legno, bastava recarsi"fuori porta" e installare le stesse barriere dello stesso colore ma in ferro, e poi lo ripeto per l'ennesima volta, alzate le chiappe e andate a copiare che è un metodo che ultimamente va di moda...
Protezioni o pericolo? - 27 Aprile 2017 - 08:42
Farle meglio
Se invece dell'abete impregnato si usasse il larice o il castagno durerebbero molto di più . Anche il ponte di legno ai Pontini sta marcendo come le barriere .
Addio alle serate “Intra by night” - 26 Aprile 2017 - 09:55
....Dati.....Dati....
Sapete quali sono i dati? Li vedete in piazza Pedroni a pallanza (quella con le colonne fronte palazzo del museo) che dovrebbe essere un salottino. Erba alta 50 cm e sporco ovunque. Mausoleo Cadorna sempre pieno di lattine e avanzi di cibo (chiudetelo e per chi entra 256€ di multa). "Merda" ovunque...Parcheggi selvaggi.....Gru in cantieri edili ormai fermi da 8 anni che servono solo per gruppi di gabbiani con la dissenteria. Un lungolago che i corridori non percorrono perché è meno accidentato l'asfalto della strada. Non ci sono bagni pubblici e forse è meglio visto quelli di intra. Il palazzo comunale che ha ancora i serramenti di legno con il vetro da 1,5mm. Turisti stranieri che prendono il sole e fanno pic-nic sulle aiuole. Davanti la chiesa di san leonardo parcheggio selvaggio anche domenica. Potrei continuare per ore.......Questi sono i dati. O meglio......I fatti. I dati vengono dopo....Per eventualmente migliorare qualcosa che già a buon senso funziona, ma se manca anche solo questo.....
Staccionata malmessa - 19 Aprile 2017 - 17:14
legno
Magari cambiando legno ed usando pali di castagno anzichè di abete( costano, è vero, un po' di più) la resistenza al tempo ed all'usura potrebbe essere migliore, ....atti vandalici permettendo.
Lega Nord su aggregazione di Cossogno - 13 Febbraio 2017 - 13:10
Cari amici....
Cari amici del "grande è bello" e fanatici del "W la città", sinceramente non vi invidio: io sto benissmo nel mio villaggio, dove ci consciamo tutti, dove con sindaco ed amministratori ci diamo del tu, dove ci conosciamo con i dipendenti comunali e con l'impiegata dell'ufficio postale nel quale non c'è mai la coda, dove l'omino che raccoglie la spazzatura mi lascia le cassette di legno perchè sa mi servono per accendere camino e stufa, dove, se ho bisogno, c'è il negozietto che vende di tutto, dove i rapporti con i vicini di casa sono ottimali perchè non sono estranei che conosci a mala pena benchè vivavno sul tuo stesso pianerottolo, dove il farmacista è un amico d'infanzia, dove so che andando fuori a cena quelle poche volte che posso permetermelo, non prenderò fregatura perchè l'oste è mio amico, dove l'asilo e le scuole che hanno seguito i miei figli, medie comprese, hanno una dimensione umana e non vi sono pericoli di "infiltrazione" da parte di soggetti disdicevoli, dove se solo gira una faccia poco conosciuta o sconosciuta ci si allarma a vicenda e, se del caso, siamo pronti con quello che serve per convicerli ad allontanarsi, dove se ho problemi con l'acqua potabile non devo fare numeri verdi per parlare con estranei che neppure sanno dove è il paese e men che meno la via in cui abito, dove lo spazzaneve arriva ben prima delle 6 del mattino quando nevica perchè lo guida un dipendente comunale, dove il vigile è un solerte sceriffo e, se chiamato, arriva senz'altro prime di altre divise,...dove, dove....avrei un sacco di altri dove ma concludo, per farvi arrabbiare, con un dove qui non verranno mai migranti perchè non è terra che gli si confà. Su quest'ultimo punto, ma solo su quest'ultimo, so che non sono d'accordo con Paolino. Maurilio tienti pure la tua città piena di luci, servizi, divertimenti, asili nido e tutto quello che vuoi: io dal mio villaggio non mi schiodo.
Lega Nord su aggregazione di Cossogno - 13 Febbraio 2017 - 12:44
giriamola così...
Io non sono per allargare Verbania, sono per allargare Cossogno :-D , scherzi a parte, è vero che non tutte le aggregazioni abbiano senso, ma questa assolutamente sì, lo dico da tempo e riporto di seguito le mie ragioni: Per quanto mi riguarda già nel 2012 scrissi questo post: http://www.verbaniafocuson.it/n40911-quando-la-politica-egrave-debole-le-idee-non-camminano.htm , tutte cose che pensavo da molto tempo prima di scriverlo. Il problema è che il livello politico locale è normalmente poco lungimirante, il tema dei confini, dei fondi ( € ) ai Comuni, viene sempre trattato partendo dal fondo, ovvero chiedendosi quanti soldi arriveranno. Fosse per me , anche non arrivassero incentivi economici, avrei da tempo avviato una strategia politica per ampliare i confini di Verbania, per diverse ragioni: Prima di tutto, essere una città che ha una parte di territorio nel Parco Nazionale della ValGrande, ci consentirebbe un unicità assoluta. Bagnati da uno dei più bei laghi del mondo e inseriti in un parco wilderness tra i più famosi d'Europa... Solo in termini di buona comunicazione questa cosa potrebbe farci svoltare in termini turistici. Più pragmaticamente, la nostra storia è tra i monti, solo a metà ottocento circa, la popolazione del lago è divenuta maggiore di quella residente in montagna. Il progetto dell'Associazione Terre Alte Laghi, sta dimostrando che il connubio laghi montagna, in termini di turismo "slow" è vincente, e loro (terre alte intendo) si sono solo guardati in giro per capire (e lo dico in termini assolutamente positivi) questa ovvietà. La politica potrebbe fare di più, con un territorio più ampio e anche montano, potrebbe ragionare di progetti innovativi (per noi innovativi, in altri posti già ampiamente collaudati) come una gestione responsabile ed economica della filiera del legno, trattamento energetico delle biomasse, agricoltura di montagna (per nicchie interessantissime di mercato) , valorizzazione delle strutture rurali decadenti... Tutto ciò, con una Verbania sensibile e lungimirante non solo sarebbe fattibile (anche in termini di ricerca di fondi comunitari), ma sarebbe auspicabile. Per non parlare del fatto che la macchina amministrativa, tanto bistrattata da alcuni, ha bisogno di organico , e che attualmente le assunzioni sono difficili, quindi un inserimento dell'organico in forza a Cossogno nella struttura verbanese, potrebbe fare solo un gran bene. Se questo progetto riuscisse bene, potremmo davvero iniziare a scrivere una nuova e bella pagina politico/economica del territorio. L'unica cosa che mi lascia perplesso è il fatto che la proposta parta da Cossogno e non da Verbania, a significare che l'attuale Sindaco di Cossogno ha una aperture mentale e una visione decisamente più ampia di quella che dovrebbe avere il Sindaco del capoluogo di provincia , notoriamente più incline ad essere poco collaborativo... speriamo.
"Cossogno: con Verbania o nell'Unione dei Comuni?" - 9 Febbraio 2017 - 17:54
speriamo , sarebbe una grande occasione
Per quanto mi riguarda già nel 2012 scrissi questo post: http://www.verbaniafocuson.it/n40911-quando-la-politica-egrave-debole-le-idee-non-camminano.htm , tutte cose che pensavo da molto tempo prima di scriverlo. Il problema è che il livello politico locale è normalmente poco lungimirante, il tema dei confini, dei fondi ( € ) ai Comuni, viene sempre trattato partendo dal fondo, ovvero chiedendosi quanti soldi arriveranno. Fosse per me , anche non arrivassero incentivi economici, avrei da tempo avviato una strategia politica per ampliare i confini di Verbania, per diverse ragioni: Prima di tutto, essere una città che ha una parte di territorio nel Parco Nazionale della ValGrande, ci consentirebbe un unicità assoluta. Bagnati da uno dei più bei laghi del mondo e inseriti in un parco wilderness tra i più famosi d'Europa... Solo in termini di buona comunicazione questa cosa potrebbe farci svoltare in termini turistici. Più pragmaticamente, la nostra storia è tra i monti, solo a metà ottocento circa, la popolazione del lago è divenuta maggiore di quella residente in montagna. Il progetto dell'Associazione Terre Alte Laghi, sta dimostrando che il connubio laghi montagna, in termini di turismo "slow" è vincente, e loro (terre alte intendo) si sono solo guardati in giro per capire (e lo dico in termini assolutamente positivi) questa ovvietà. La politica potrebbe fare di più, con un territorio più ampio e anche montano, potrebbe ragionare di progetti innovativi (per noi innovativi, in altri posti già ampiamente collaudati) come una gestione responsabile ed economica della filiera del legno, trattamento energetico delle biomasse, agricoltura di montagna (per nicchie interessantissime di mercato) , valorizzazione delle strutture rurali decadenti... Tutto ciò, con una Verbania sensibile e lungimirante non solo sarebbe fattibile (anche in termini di ricerca di fondi comunitari), ma sarebbe auspicabile. Per non parlare del fatto che la macchina amministrativa, tanto bistrattata da alcuni, ha bisogno di organico , e che attualmente le assunzioni sono difficili, quindi un inserimento dell'organico in forza a Cossogno nella struttura verbanese, potrebbe fare solo un gran bene. Se questo progetto riuscisse bene, potremmo davvero iniziare a scrivere una nuova e bella pagina politico/economica del territorio. L'unica cosa che mi lascia perplesso è il fatto che la proposta parta da Cossogno e non da Verbania, a significare che l'attuale Sindaco di Cossogno ha una aperture mentale e una visione decisamente più ampia di quella che dovrebbe avere il Sindaco del capoluogo di provincia , notoriamente più incline ad essere poco collaborativo... speriamo.
Il nuovo volto di Piazza Cavour - 29 Novembre 2016 - 19:49
bene
Bene la sceltta ghisa che non arruginisce e molto bene il consiglio di rivestire sedute e spalliere in legno.
Il nuovo volto di Piazza Cavour - 29 Novembre 2016 - 18:43
Panchine in ghisa
Saranno belle , da vedere, le panchine in ghisa ma in questo periodo non sono un invito ad accomodarsi tanto sono gelide . Perchè non ricoprirle in legno ? La mia non vuol essere una critica ma un suggerimento .
La lapide del battello "Genova" - 10 Novembre 2016 - 08:27
targa
Probabilmente ormai è anche troppo tardi per apporre quella targa, anche se si sarebbe dovuta mettere perchè ripeto quelle persone morte si trovavano al posto sbagliato nel momento sbagliato. Parlando di revisionismo storico fa ribrezzo che un delinquente come giuliani sia stato elevato a sorta di martire da una certa parte, nei giorni in cui "venne sospesa la democrazia" sicuramente da chi infilava travi di legno nei Defender e da chi incendiava vetrine ed automobili. Gli unici a cui ha giovato la morte di quel border-line sono stati i due falliti 68ni dei genitori, che ora vivacchiano improvvisando pseudo-conferenze da centro sociale sulla martirizzazione del figlio
Zacchera: "Teatro -Buco" - 28 Luglio 2016 - 17:04
@ Paolino
Il CEM o Maggiore lo ha voluto il sig, zacchera. Quando tutto il mondo cercava di spiegargli che per Verbania sarebbe stato solo un enorme debito, imperterrito ha voluto portare a termine l' opera. Ora vuol farci credere che l' attuale giunta non è in grado di gestirla. La verità è che il CEM è ingestibile, oltretutto ha pochi posti al coperto, la barzelleta della vendita dei biglietti in base alle condizioni metereologiche è assolutamente ridicola, immagini se avesse piovuto la sera dello spettacolo di Anastacia, solo 570 spettatori paganti e questo per tutti gli altri spettacoli, vendere i biglietti all' ultima ora ne limita la possibilità di fare il tutto esaurito ...... chi ha voluto il CEM ha dimostrato una grande incompetenza e questi sono i primi nodi al pettine, quando si dovranno affrontare le prime manutenzioni, quelle importanti, con una struttura in legno di quel tipo in riva al lago ne vedremo delle belle e anche li il sig. zacchera dirà la sua invece di tacere per sempre......
Spiagge: deocoro e pulizia - 9 Giugno 2016 - 18:19
Esagerazione
Il quadro non è fatto drammatico. Ecco la solita esagerazione di anime insofferenti. Non c'è nulla di allarmante. Vedo un po' di erba alta nei margini e negli interstizi delle lastre in pietra del pavimento. Due. dico due traverse della passerella in legno spezzate in una parte laterale. C'è poi una foto con dei rifiuti in spiaggia. Foto certamente non bella che immortala l'inciviltà di ci li ha lasciati. Ma non è questa la situazione quotidiana in spiaggia. In quel momento c'erano i rifiuti. DI norma durante l'estate è pulita. Per piacere lasciate in pace la gente che vuole vivere il lago!
Chifu: Interpellanza su sicurezza Il Maggiore - 7 Giugno 2016 - 11:06
?
Direi che il legno è il materiale combustibile per eccellenza e quindi dubito possa essere ignifugo. Mi permetto di ricordare che il Maggiore è stato progettato dalla vostra giunta. Attendo con curiosità risposta della giunta, non dovrebbero esserci sorprese ma non si sa mai
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti