Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

lesioni

Inserisci quello che vuoi cercare
lesioni - nei post
Lite con accoltellamento - 17 Giugno 2017 - 07:03
La stazione carabinieri di Stresa ed il dipendente n.o.r. hanno Deferito in stato di libertà un 63/enne di Baveno ed un 49/enne di Miasino, a vario titolo ritenuti responsabili di lesioni, porto di oggetti atti ad offendere, violazione di domicilio ed ubriachezza.
Carabinieri i controlli nel weekend - 13 Giugno 2017 - 19:06
Nel corso degli ultimi giorni la Compagnia Carabinieri di Verbania ha controllato il territorio di competenza con un elevato numero di uomini e mezzi.
In corsa con la maglia della legge “salvaciclisti” - 3 Giugno 2017 - 15:03
Proseguono le iniziative per la legge “salvaciclisti”. Presentata al Sindaco di Verbania la maglia della “12H Cycling Marathon dal team Verbanese “Nerofluo – Fiori Bianchi”, di Gianmario Rovaletti, Valter Pedroni, Fabrizio Ferrugiara e Patrich Rabaini.
Carabinieri intervengono per accoltellamento - 21 Maggio 2017 - 10:23
Militari della Stazione Carabinieri di Cannobio e del NOR di Verbania, al termine di immediati accertamenti di polizia giudiziaria, hanno denunciato in stato di libertà, un italiano, classe ’75, per lesioni personali aggravate e porto di oggetti atti ad offendere.
Incontri Eco-Logici: la Canapa nella terapia medica - 26 Aprile 2017 - 11:27
Conferenza giovedì 27 aprile 2017 alle ore 21,00 presso l'Hotel Il Chiostro dal titolo: Rapporto di Coevoluzione Cannabis e Homo Sapiens Utilizzo della Canapa nella terapia medica.
Carabinieri: atti contro la decenza, controlli e stupefacenti - 14 Marzo 2017 - 09:16
Nel corso del fine settimana appena trascorso,i carabinieri di Verbania, hanno fortemente intensificate le attività di controllo sia nel centro che nelle zone periferiche, finalizzate al controllo della circolazione stradale, alla prevenzione di atti vandalici ed al contrasto dei reati concernenti lo spaccio di sostanze stupefacenti.
Lega Nord tre interventi - 27 Febbraio 2017 - 17:01
Riceviamo e pubblichiamo, tre comunicati della Lega Nord Verbania, riguardanti delle problematiche in via Crocetta, la segnaletica del teatro Il Maggiore e la gestione del Centro Accoglienza.
Staccano falange a morsi - 11 Gennaio 2017 - 18:22
La stazione carabinieri di Omegna, a conclusione accertamenti, ha deferito in stato di libertà una coppia di 22/enni dell’est Europa, a vario titolo ritenuti responsabili di aver, nel corso della notte del 1 gennaio 2017, aggredito con un morso, per futili motivi, un 27/enne del posto, procurandogli lesioni guaribili in gg. 15 sc per perdita di falange ugueale di dito della mano destra.
Picchiarono un giovane sul Bus: identificati - 8 Settembre 2016 - 15:03
Picchiarono un ragazzo e poi si recarono a ballare in discoteca. La Polizia di Omegna ha denunciato tre bulli per un'aggressione avvenuta nel maggio scorso su un autobus di linea, in servizio tra Omegna e Verbania.
Rapina la sala giochi arrestato - 5 Settembre 2016 - 17:33
Nel corso della notte appena trascorsa, il dipendente n.o.r. dei carabinieri ha tratto in arresto, in flagranza di reato, un 29/enne ucraino, incensurato, ritenuto responsabile del reato di rapina.
Tre giovani arrestati per aggressione - 28 Agosto 2016 - 14:17
Tre giovani di circa vent'anni, di Verbania, sono stati arrestati a San Vittore Olona, in provincia di Milano, dopo aver minacciato e aggredito, per futili motivi, quattro coetanei, agenti della polizia della questura di Milano, liberi dal servizio.
Denunce e carcerazione da parte della Compagnia Carabinieri di Verbania - 20 Agosto 2016 - 09:28
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della Compagnia Carabinieri di Verbania con gli ultimi risultati ottenuti
Centauro perde la vita in un incidente sulla SS33 in prossimità di Meina - 17 Agosto 2016 - 12:30
E' quanto successo ieri sulla Statale 33 del Sempione
Carabinieri: furto e omissione di soccorso - 25 Giugno 2016 - 14:02
I Carabinieri di Omegna e Premosello Chovenda, nei giorni scorsi hanno effettuato un arresto per furto e un deferimento per omissione di soccorso.
LegalNews: Sinistro stradale e procedura di risarcimento diretto del danno - 7 Marzo 2016 - 08:00
In caso di sinistro stradale, il codice delle assicurazioni private prevede – a determinate condizioni – una procedura di risarcimento semplificata, che il soggetto danneggiato non responsabile del sinistro deve azionare direttamente nei confronti della propria compagnia di assicurazione.
lesioni - nei commenti
In corsa con la maglia della legge “salvaciclisti” - 5 Giugno 2017 - 16:35
Non ho letto la proposta di legge
Ma voglio comunque fare un ragionamento più ampio, in linea con quanto detto da Robi che vorrebbe una riforma più organica ed a 360 gradi. In primo luogo si dovrebbe fare un distinguo in funzione dell'ampiezza delle varie strade, in quanto è evidente a tutti, per esempio, quanto sia stretta la statale per cannobbio in molti punti. Quindi la regola dovrebbe valere solo su carregiate di una certa dimensione. Secondo punto, (e qui mi aspetto i soliti commenti ottusi) a mio avviso bisognerebbe finirla di fare auto sempre più grandi, larghe ed inquinanti, avete notato che non si riesce più ad utilizzare i garage degli anni 60-70? Questo contribuisce ad una riduzione delle misure di sicurezza in strada, ed alla necessità di continui ampliamenti delle strade. Ci dovrebbe essere il divieto ove esistono le ciclabili di transitare nelle comuni strade, e questo non lo accetterebero in molti. Le tanto criticate ciclabili dovrebbero sempre essere inserite per legge in progetti di costruzione ed ampliamento delle strade. Dovremmo avere un servizio pubblico efficiente e capillare, dalle ferrovie ai tram ai bus ecc ecc. Il che ridurrebbe il numero di automobili ed altri veicoli a motore In ultimo io temo che in Italia ci sarà la solita passatemi il termine inchiappettata, questa legge darà il La alle sanguisughe di stato ed alle lobby assicurative. Vi sarà l'obbligo di targa, dell'assicurazione e della revisione delle biciclette, vedremo i ciclisti ossessionati dal grammo in più o in meno dal peso delle biciclette, e chi a fatica compra una bicicletta decente, quanto saranno grati a questa proposta Per la cronaca sono sia ciclista che automobilista, e quando vado in bici (ora ho qualche problema fisico) prediligo strade secondarie e di montagna proprio per evitare il traffico, pensate dopo un 80-100 km a polmoni belli dilatati, che bello stare in coda ad un diesel che accelera per sorpassare o rigenerare il FAP In conclusione la strada è sempre stata pericolosa. In Europa gli incidenti stradali sono una delle prime cause di morte, con più di 120 000 vittime all'anno. L'Italia è al 14° posto in Europa per numero di vittime. Luglio è il mese con più deceduti. A morire con maggiore frequenza sono gli under 25. Nel 2014 in Italia ci sono state 3.149 vittime e 246.050 feriti, per un totale di 2.173.892 incidenti stradali con lesioni a persone, e d'allora è in continua crescita, così come l'aumento del mezzo di trasporto privato, quasi esclusivamente dovuto alle carenze del trasporto pubblico. Morale questa proposta farà solo aumentare i premi assicurativi ed ingrassare la casta degli avvocati, ma non ridurrà gli incidenti, anzi si rischia un aumento a causa di chi frenerà a fondo magari dopo una curva in cui trova il ciclista che viaggia a 20 km/h e non riuscirà a rispettare il benedetto 1,5 metro di sicurezza.
Primarie PD gli eletti del VCO - 11 Maggio 2017 - 20:59
Re: sinistro e robi
Ciao Danilo Quaranta purtroppo per quelle vicende estere l'ex tesoriere è stato prima espulso dal partito e poi perseguito anche penalmente. Alcuni procedimenti sono ancora in corso, per altri è scattata la condanna, non solo nei suoi confronti, ed anche per reati più gravi (Pestaggio al Sol Levante, ex leghista Belsito condannato a 5 mesi per lesioni; Bossi Jr. condannato: "Belsito manteneva tutta la famiglia con i soldi della Lega"). Dopo questi aggiornamenti, rifletterò sul tuo invito a berci un caffè in sezione. Grazie.
Auto cappottata sul lungolago - 29 Novembre 2015 - 15:15
Incidente a Intra
Caro Paolo51, suppongo non c'entra il manto della strada, ma la colpa è unicamente della guidatrice, addormentatosi al volante e perso il controllo della macchina. Io parlo con cognizione di causa: 3 anni fa, venendo da Locarno -in piena giornata e non dormendo- mi è venuto un malessere all'altezza di Ghiffa, avevo perso il controllo della macchina e sono precipitata giù al Lago dove 2 alberi mi hanno salvato la vita dal sicuro annegamento. Ha ragione dprofessional: debbo anche la vita alla cintura di sicurezza ed all'airbag. Purtroppo avevo riportato gravi lesioni alla gamba destra ed alla colonna vertebrale, codice rosso, ma dopo 5 mesi in 3 strutture ospedalieri sto abbastanza bene, un piccolo miracolo. Ma bisogna stare molto attenti sulla Statale Sempione 34 tra il Ticino e Verbania, i guaio è che sul lato destro, venendo da Brissago, ci sono solo poche insenature per fermare la macchina se uno si sente male, soprattutto è difficile fermarsi durante il traffico di punto.
Al via le opere di messa in sicurezza di via Vittorio Veneto - 15 Ottobre 2015 - 05:19
Il vero problema è la velocità
Nemmeno io credo che le barriere fisse possano risolvere il problema della protezione di pedoni e ciclisti, un'auto che sbatte a 50-60 km/h sfonda barriere a meno che non siano in cemento armato (e non mi pare il caso). Concordo con Rompino, l'unica vera soluzione è restringere la carreggiata e fissare limiti adeguati alla presenza di una ciclo-pedonale, si perché in un paese civile quale dovrebbe essere il nostro credo non si possa e non si debba rinunciare a perseguire il progetto di rendere le nostre città maggiormente a misura d'uomo e non a misura d'auto e, quindi, nella fattispecie, ad una delle più belle ciclabili che vi siano in Provincia solo perchè devono averla vinta automobilisti privi di rispetto e senso civico. Sono Consigliere di Quartiere Est, dove recentemente l'A.C. ha fissato i nuovi limiti a 30 km/h su Via Intra-Premeno e via Zappelli, nell'ultimo Consiglio abbiamo chiesto lumi in merito all'operazione e alla sua reale necessità ed efficacia all'Assessore Alba che ha presentato dati incontrovertibili: a 50-60 km/h il 60% circa dei pedoni subisce lesioni gravi/fatali, a 30 km/h solo il 10% circa, cosa che ha convinto noi e buona parte dei Residenti della bontà dell'operazione, per la salvaguardia delle persone. Detto questo il problema non è l'applicazione di limiti restrittivi per "sistemarsi la coscienza" ma rispettarli e farli rispettare: Locarlo non è Marte, se la i limiti li rispettano credo proprio sia dovuto da un lato ad un buon senso civico e di rispetto dei pedoni da parte degli automobilisti, dall'altro a costanti e seri controlli da parte della PM, anche a suon di sanzioni. Perché il vero problema è che l'automobilista medio Italiano se ne strafrega di tutto ciò che lo circonda, saltando rotonde senza minimamente rispettare le precedenze, sfrecciando a 60 km/h dove il limite è di 30, sfiorando pedoni e ciclisti al limite dell'urto pur di non rallentare come la prudenza imporrebbe (tutto ciò accade regolarmente su tutte le strade che percorro giornalmente per lavoro, Verbania compresa). E' arrivata l'ora di inculcare nella testa di tanti automobilisti quel briciolo di senso civico e di rispetto delle regole (in questo caso specifico del Codice della Strada) se non altro per la salvaguardia del nostro prossimo. E se per farlo si dovranno sanzionare gli automobilisti, al pari di quanto fanno alle elementari le maestre per contenere i bambini più scalmanati ed indisciplinati, ben venga.
Incidente a Pieve Vergonte di un lettore - 24 Luglio 2015 - 06:26
Incidente
Il caldo quest'anno è proprio pesante e a qualcuno secondo me dà in testa... Mi spiace che esperienza brutta avere a che fare con certi elementi. Pensa se si trovava davanti uno fuori come lui, non so che fine avrebbe fatto.... Altro che normale denuncia per lesioni, potrebbero farlo stare in compagnia per una notte con qualche tizio raccomandabile così che si calma un po'... Che paese....
Carabinieri arrestano banda di ladri seriali "bad boys" - 12 Giugno 2015 - 13:02
povera italia
e nonostante tutto (arresti in flagranza,lesioni al carabiniere nell articolo) costoro gironzolavano tranquillamente a piede libero pianificando altri furti... brava italia (avanti che c e posto)
Comitato Salute VCO: "Quando la pezza è peggio del buco" - 5 Aprile 2015 - 03:25
DEA, Ospedale Castelli
Leggo con grande sorpresa quanto successo recentemente ad un anziano signore in seguito ad una rovinosa caduta causando un grave trauma cranico. Sorpresa perché a me è successo lo stesso in seguito ad una "volata" da 7 gradini in granito piombando con fronte, naso, viso e tutto il corpo su cemento armato, perdendo la coscienza, emorragia cerebrale subdurale parietale, con formazione di un ematoma durata 5 mesi, frattura del setto frontale, nasale etc., lesioni interne, rottura della cuffia dei rotatori etc.Scrivevamo il 2 Agosto 20120, fu subito soccorsa da un Autoambulanza e fu sottoposta a tutte le indagini diagnostiche, le prime cure d'urgenza eseguite dal Dott. Massimo Macri Del Giudice in attesa del trasferimento al Reparto di Neurologia di Domodossola, con il primario Dott. Milani che mi aveva praticamente salvato la vita, ma sempre grazie ai primi validissimi soccorsi del nostro DEA. Anche -dopo un gravissimo incidente stradale all'altezza di Ghiffa nel mese di Dicembre del 2012- fu con competenza soccorsa e curata al DEA, in seguito trasferita a Domodossola con vertebre dorsali fratturate ed in condizioni gravissime. Debbo la mia vita a diverse strutture ospedaliere in zona e non smetterò mai ad esprimere la mia gratitudine nei confronti dei medici italiani che con grande competenza svolgono il loro non facile lavoro nei vari ospedali. Mi dispiace per questo Signore e resto perplessa. Auguri.
M5S: "Houston avete un problema!" - 5 Marzo 2015 - 06:53
Roggette e M5S
Parliamo della finta roggetta che hanno fatto percepire come un problema (problemino dico io) quanto invece in realtà rappresenterebbe invece un processo di correzione di uno sbaglio di una precedente Amministrazione. Se un bambino, un anziano o una persona invalida si fa male a causa di quella roggetta sono sicuro che partirebbero in capo al sindaco fantadenunce di lesioni (o omicidio) colpose. In qualche modo quelle finte roggette vanno quanto meno delimitate e ho apprezzato moltissimo il decisionismo del sindaco che non si è conformato a commissioni e controcommissioni varie. Ma a cosa servono? E' il sindaco eletto che deve decidere! E su suo capo che poi si annidano le varie responsabilità. Ripeto. I consiglieri del M5S mi piacciono e li considero L'UNICA OPPOSIZIONE VALIDA E INTERESSANTE. Qua hanno fatto solo una caduta di stile e sembra quasi un tentativo di imitazione delle stile di Grillo con questo "Houston avete un problema!".
Truffatori di anziani arrestati sull'autostrada - 10 Dicembre 2014 - 11:00
Depenalizzazione
Ma…. ora voglio mettere un po’ di carne al fuoco. Sapete che il Consiglio dei Ministri ha varato, in notturna, il testo del Decreto legislativo di attuazione della Legge delega 67/2014 che prevede, di fatto,la cancellazione, ma loro preferiscono chiamarla depenalizzazione, di alcuni reati definiti lievi. Ecco la lista completa: Abbandono di persone minori o incapaci – art.591 c.p. co.1 - Abusivo esercizio di una professione – art348 - Abuso dei mezzi di correzione o di disciplina – art.571 c.p. - Abuso d’ufficio – art.323 c.p. - Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico – art.615 ter - Arbitraria invasione e occupazione di aziende agricole o industriali .Sabotaggio – art.508 c.p. - Adulterazione o contraffazione di cose in danno della pubblica salute – art.441 c.p. - Appropriazione indebita – art.646 c.p. - Arresto illegale – art.606 c.p. - Assistenza agli associati (anche mafiosi) – art.418 co.1 c.p. - Attentato a impianti di pubblica utilità – art.420 c.p. - Attentati alla sicurezza dei trasporti – art.432 c.p. - Atti osceni – art.527 c.p. - Atti persecutori (stalking) – art.612 bis co.1 - Commercio o somministrazione di medicinali guasti – art.443 c.p. - Commercio di sostanze alimentari nocive – art.444 c.p. - Contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari – art.517 quater - Corruzione di minorenne – art.609 quinquies co.1 c.p. - Crollo di costruzioni o altri disastri dolosi – art.434 co.1 c.p. - Corruzione – art-318 c.p. - Danneggiamento – art.635 c.p. - Danneggiamento a seguito d’incendio – art.423 c.p. - Danneggiamento seguito da inondazione,frana valanga – art.427 co.1 c.p. - Danneggiamento di informazioni e programmi informatici – art.635 bis c.p. - Danneggiamento di sistemi informatici o telematici – art.635 quater c.p. - Detenzione di materiale pornografico – art.600 quater c.p. - Deviazione di acque e modifiche dello stato dei luoghi – art.632 c.p. - Diffamazione – art. 595 c.p. - Divieto di combattimento tra animali – art.544 quinquies - Esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza – artt.392-393 c.p. - Evasione – art 385 c.p. - Fabbricazione o detenzione di materie esplodenti – art.435 c.p. - False informazioni al P.M. – art.371 bis - Falsità materiale del P.U. – art.477 c.p. - Favoreggiamento personale – art-378 c.p. - Favoreggiamento reale art.379 c.p. - Frode informatica – art.640ter co.1-2 c.p. - Frode in emigrazione art.645 c.p.co.1 - Frode nelle pubbliche forniture – art.356 - Frode processuale – art.374 c.p. - Frodi contro le industrie nazionali – art.514 c.p. - Frode nell’esercizio del commercio – art.515 c.p. - Furto – art.624 c.p. - Gioco d'azzardo - art.718-719 c.p. - Impiego dei minori nell’accattonaggio – art.600 octies c.p. - Incesto – art.564 1 co. C.p. - Inadempimento di contratti di pubbliche forniture art.355 c.p. - Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato – art 316 ter - Ingiuria – art.594 c.p. - Ingresso abusivo nel fondo altrui – art.637 c.p. - Insolvenza fraudolenta – art.641 c.p. - Interferenze illecite nella vita privata – art. 615 bis - Interruzione di pubblico servizio – art.331 c.p. - Intralcio alla giustizia – art.377 c.p. - Introduzione nello Stato e commercio di prodotti falsi – art.474 c.p. - Introduzione o abbandono di animali nel fondo altrui – art.636 c.p. - Invasione di terreni o edifici – art.633 c.p. - Istigazione a delinquere – art.414 c.p. - Istigazione a disobbedire alle leggi – art.415 c.p. - Lesione personale – art.582 c.p. - lesioni personali colpose art.590 c.p. - Maltrattamento di animali – art.544 ter - Malversazione a danno dei privati – art.315 c.p. - Malversazione a danno dello Stato – art.316 bis - Mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudic
L'aggressore torna libero - 25 Agosto 2014 - 09:10
la legge è legge
è evidente che è fuori in attesa di giudizio. Con i tempi della giustizia italiana, per aver provocato lesioni, se aspettasse in carcere sconterebbe una pena pari a un omicidio !!! Poi si possono fare i soliti discorso perdi tempo...dovrebbero buttare la chiave, gli spaccherei la schiena e bla bla bla ma la legge che tanto invochiamo parla chiaro
Arrestato per lesioni ventenne verbanese - 22 Agosto 2014 - 16:14
meglio precisare
Onde evitare malintesi : i violenti che provocano lesioni o usano armi è fuori discussione che debbano essere arrestati, chi disturba la quiete pubblica con schiamazzi notturni deve essere calmato e all'occorrenza 1 notte in gatta buia serve !!!
Arrestato per lesioni ventenne verbanese - 22 Agosto 2014 - 16:06
x Alberto...nanin
Leggi bene gli articoli...Uno era il giovane arrestato x spaccio, un altro era quello arrestato per lesioni!!! La politica di M...è quella che sbatte in galera giovani per leggi sbagliate ( io sono favorevole alla legalizzazione ) tenendo occupate le forze dell'ordine che dovrebbero indagare maggiormente su chi imbroglia, corrompe inquina , si accorda con mafiosi/politici distruggendo l'economia italiana !!! E ora vai con il bla bla bla ottuso e utile a conservare la poltrona di quelli che stanno al potere!!!
Arrestato per lesioni ventenne verbanese - 22 Agosto 2014 - 08:46
Delinquenza
Capito, questo spaccia, aggredisce, maneggia armi bianche, provoca danni e lesioni; cosa gli fanno? Povero nanin, arresti domiciliari! Ma ci rendiamo conto di come funziona la giustizia in questo paese di m...a! Non per fare sempre della polemica, ma tutto questo schifo è da attribuire al fatto che la nostra politica è di m...a; invece che riordinare e legiferare correttamente per l'interesse del paese e del popolo, si fa li c...i sua, come direbbe il senatore Razzi!
Colto a rubare in un ristorante: arrestato - 21 Marzo 2014 - 07:53
Giustizia italiana
Che bello sentire e vedere come funziona la giustizia in Italia! 8 mesi e 10 giorni per furto con scasso (tra l'altro un habitué), mentre, condanne esemplari (a lor dire), a chi sta sulle balle di certi individui in divisa, o a magistrati e giudici o, ancora peggio, se gli amici di questi ultimi, per interesse personale, fanno pressioni su queste figure togate affinché qualcuno a loro non gradito la deve per forza pagare anche se innocente; e per far questo, si inventano mostruose balle e false prove per incastrarlo. Un recente grave esempio, a Varese dove un ragazzo è stato ammazzato a botte in caserma dai carabinieri e il magistrato, per salvare il sedere a questi, aveva archiviato perché per lui non era successo niente: il ragazzo si era suicidato picchiandosi la testa, le braccia e il torace sul pavimento creandosi danni irreversibili che lo hanno portato alla morte, meno male che, grazie alle insistenze della sorella del giovane è stato riaperto il caso ed è saltato fuori che tutto era falso, così, sia i carabinieri che il magistrato sono stati indagati per falso e lesioni e omicidio (episodio raro). Se non possiamo fidarci di chi deve garantire la giustizia, come facciamo a fidarci di chi la viola ogni secondo? LA POLITICA!
Intra: Incidente alla Canottieri - 3 Giugno 2013 - 14:08
...
sono d'accordo con te Marty...il casco avrebbe evitato alcune lesioni probabilmente...anche se li reputo non molto coprenti soprattutto x il volto!!! si sa che per andare in giro ci vogliono 1000 occhi e anche tanta pazienza!... ora vedremo l'evolversi... un grazie alla redazione!!!!!!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti