Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

libero

Inserisci quello che vuoi cercare
libero - nei post
"Concerto note di Natale" - 7 Dicembre 2016 - 13:01
Tradizionale “Serata degli auguri” che il CAI Sez. Verbano-Intra organizza ogni anno. Quest’anno, ritrovo alla Chiesa di San Leonardo a Pallanza, giovedì 8 dicembre 2016 alle ore 21.00.
Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 7 al 18 dicembre 2016 - 6 Dicembre 2016 - 15:11
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 7 al 18 dicembre 2016.
Vega Occhiali Rosaltiora bel 3-0 - 5 Dicembre 2016 - 13:41
Gran bella vittoria in poco più di un’ora di gioco per la prima squadra di Vega Occhiali Rosaltiora nel torneo di Serie D, girone A.
Convegno culturale Ordine di San Giovanni Italia - 5 Dicembre 2016 - 11:27
Nella suggestiva e prestigiosa cornice di Villa Giulia a Verbania Pallanza, con il patrocinio del Comune di Verbania, si terrà, martedì 06 dicembre 2016 a partire dalle ore 16:30, il primo Convegno indetto dal S.O.G.lT, Soccorso dell'Ordine di San Giovanni Italia, sezione di Verbania, nell’ambito del progetto culturale di diffusione della storia e della tradizione dei Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni di Gerusalemme, promosso dall’associazione.
Volo libero pro terremotati - 3 Dicembre 2016 - 14:33
Si terrà domenica prossima, 4 dicembre la gara di volo libero con atterraggio di precisione, manifestazione sportiva nata ai fini di portare solidarietà concreta ai terremotati di Castelluccio di Norcia.
Altea Altiora altra vittoria - 28 Novembre 2016 - 19:12
Serie C Regionale: Altea Altiora ingrana la “quarta”, al Pala Manzini contro lo Scurato Novara non ci sono regali di Natale anticipati, 3-1 per i verbanesi. Giovanili: weekend molto positivo per l’intero movimento giovanile Altiora: 6 vittorie su 7 gare. Scuola di Pallavolo “Città di Verbania”: domenica 4 dicembre il debutto per i pallavolisti in erba del consorzio promozionale Under 12 Altiora-Rosaltiora.
Vega Occhiali Rosaltiora vittoria a Pont S. Martin - 28 Novembre 2016 - 18:06
Ennesimo successo per Vega Occhiali Rosaltiora con la sua prima squadra che partecipa al girone A della Serie D. A Pont S. Martin contro il fanalino di coda del torneo le ragazze guidate da Andrea Cova hanno vinto 3-0 in una partita dove il primo set è stato tirato ma vinto ai vantaggi dalle lacuali mentre gli altri due hanno visto una sola squadra in campo.
Spettacolo per i 117 anni di Emma Morano - 28 Novembre 2016 - 16:01
Martedì 29 novembre al teatro il MAGGIORE di Verbania si svolgerà lo spettacolo “Emma Morano…Correva l'anno... Viaggio storico musicale attraverso tre secoli”, scritto da Mariangela Camocardi e Federico Spinozzi.
Baveno: Eventi e Manifestazioni 25 novembre - 8 dicembre 2016 - 24 Novembre 2016 - 17:02
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 25 novembre all'8 dicembre 2016.
Metti una sera al cinema: per CineAbile "Io sono Mateusz" - 23 Novembre 2016 - 11:01
Giovedì 24 novembre 2016, per la Rassegna CineAbile, un evento speciale dedicato al "Centro anch’Io" del Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano. In programma la proiezione di "Io sono Mateusz".
Vega Occhiali Rosaltiora bel 3-0 casalingo - 21 Novembre 2016 - 11:27
Una bella vittoria casalinga, ancora una bella vittoria casalinga, si potrebbe dire, perché ad oggi il ruolino di marcia tra le mura del PalaManzini della prima squadra di Vega Occhiali Rosaltiora è ad ora netto con tre vittorie su tre partite.
Volo libero pro terremotati - 19 Novembre 2016 - 18:39
Il "Deltaclub Monterosa", presieduto da Pier Giorgio Ghizzo organizza una gara di precisione in atterraggio aperta a parapendii, deltaplani e mini wings.
Carlo Tacchini incontra i bambini delle Rosminiane - 15 Novembre 2016 - 17:04
Ancora un olimpionico in visita alla Scuola Primaria “Suore Rosminiane”: dopo Beniamino Bonomi (campione olimpico a Sidney 2000) e il capitano della Nazionale Italiana di Hockey su Ghiaccio, Joe Busillo (Torino 2006), ecco Carlo Tacchini, olimpionico a Rio 2016 nella Canoa Canadese.
Vega Occhiali Rosaltiora sconfitta a Gaglianico - 13 Novembre 2016 - 13:01
Arriva la prima sconfitta da zero punti per la prima squadra di Vega Occhiali Rosaltiora che ha perso 3-0 in casa della Gilber Gaglianico. Le biellesi si sono imposte in un match che la squadra verbanese ha giocato non nella maniera migliore, recitando in maniera positiva solo nel primo set, perso in extremis.
Corsi per vivere la cultura e il tempo libero - 11 Novembre 2016 - 08:30
A novembre partono i nuovi corsi nelle biblioteche del VCO: passioni e tempo libero possono trovare nuovo spazio e nuova energia.
libero - nei commenti
Lega Nord sulla rivolta migranti - 4 Dicembre 2016 - 18:59
Re: Re: razzismo...questo sconosciuto. ..
Ciao Maurilio, Se dovessi fare l'elenco dell'odio razziale o semplicemente odio da parte della sinistra nei confronti di ebrei, poliziotti, carabinieri, liberali, leghisti, berlusconiani, partite IVA, commercianti, imprenditori con qualche soldo, lettori del Giornale e di libero, o più semplicemente chi non è di sinistra...lasciamo perdere. Ho sentito con le mie orecchie alle manifestazioni CIGL bambini dire Berl..devi morire o legh..al rogo.Lasciamo perdere da dove vengono l'odio ed il razzismo, perchè ci sarebbe da parlarne molto... L'odio razziale è ben altra cosa. Io non ho mai sentuto qualcuno di sinistra indignarsi per i bambini, ripeto bambini, che chiedono l'elemosina con dietro i genitori che li guardano e li guidano e li menano se non lo fanno...e sappiamo che sono bambini Rom. E sempre bambini ai quali a scuola non insegnano cosa sono le foibe, ma inculcano loro solo una lettura della storia parziale. Se avessi un figlio certamente non direi lui che l'immigrazione che abbiamo oggi in Italia è una buona cosa. Sarei un ipocrita. Lo potrebbe vedere da solo. .... Preferisco mille volte i SALVINI (il maiuscolo non è un errore) che quelli che ancora inneggiano a Castro come un liberatore, o più semplicemente a chi sparla di razzismo e xenofobia accusando gli altri del suo male... Che si guardi allo specchio la sinistra, e anche tu Maurilio, perchè di scheletri nell'armadio ne avete in quantità industriale. Guardati attorno. Guarda la violenza nelle città, durante le manifestazioni di piazza, gli attentati alle caserme dei Carabinieri. Sono i "razzisti leghisti" che le commettono? O sono quelli che inneggiano al comunismo? Chi vuole annientare lo stato di Israele? SALVINI o la sinistra radicale? Spregievoli, caro Giovanni, sono i buoi che danno del cornuto agli asini.....
Scioglimento del Consiglio Comunale di Verbania - 2 Dicembre 2016 - 13:32
Pochi argomenti e ben confusi
Caro Ramoni, la sua confusione è tanta ma è maggiore la sua parzialità, che le impedisce di vedere la realtà fatta di denunce, di abbandoni della maggioranza (2) , di dimissioni (assessori e Presidenti) di progetti astrusi e ricorsi (pretorio, canile , porto, ecc.) e oggi di lidl e acetati ... Insomma se lei rappresenta la sinistra coerente, ancora più fiero di essere un libero pensatore.
PsicoNews: Tipo da Iphone o da Android? - 30 Novembre 2016 - 11:20
Android
Android tutta la vita. E' un sistema che oltre a essere più economico è più versatile, libero e ricco di contenuti.
Mario Capanna e Don Gino Rigoldi al Maggiore - 23 Novembre 2016 - 10:44
"ha fatto ricorso al Tar contro il taglio del 10%"
E' della stessa pasta di Bertinotti. Da http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11790466/Papponi-del-vitalizio--l-ex.html "...Vitalizio che per Capanna, consigliere dal 1975 al 1980, si aggira sui 5mila euro lordi mensili e si va a sommare a quello da parlamentare, deputato per due legislature (1983-92) di 4.725 euro lordi. Solo quest’ultimo, secondo i calcoli effettuati da libero, gli ha permesso di incassare fino ad oggi 523.100 euro a fronte di 120.805 contributi versati. Gli altri 402.295 euro li abbiamo messi noi...." La mentalità del soggetto, da http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/01/14/vitalizi-capanna-prendo-5mila-euro-netti-al-mese-non-mi-sento-privilegiato/329788/ "...Il politico, assieme ad altri 53 ex consiglieri regionali della Lombardia, ha fatto ricorso al Tar contro il taglio del 10% del vitalizio. “Chi contesta la mia scelta” – spiega Capanna – “dice ‘sciocchezzine’. Io la casta la combatto dal 17 novembre 1967. Prendo 5mila euro netti al mese, ma il problema non sono i 100 o 200 euro che mi verranno decurtati. Se però malauguratamente il Tar non ci desse ragione, si aprirebbe un precedente micidiale che riguarderebbe milioni di pensionati e di lavoratori. Così diventerebbe lecito intaccare i diritti acquisiti..." Personalmente cerco di evitare il disprezzo anche se è piuttosto difficile, ciò non toglie che la verità debba essere sempre evidenziata soprattutto quando l'ipocrisia vuole imporsi.
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 16 Novembre 2016 - 17:34
puntualizzazione
Ho capito poco del discorso di Maurilio. Francamente i piani li ha confusi lui. In quanto alla delinquenza straniera basta guardare i dati su reati e popolazione carceraria. O ancora meglio girare per Milano o leggere le cronache locali italiane....un bollettino di guerra. Il populismo come dice Cacciari non significa nulla. Basta guardarsi attorno con occhio neutro e libero da retaggi ideologici. La sinistra è stata sconfitta perché ha semplicemente ignorato la realtà e non riesce a comprenderla. Può anche dire cose intelligenti ma alla fine gira su se stessa tornando sempre ai discorsi cari alla sinistra inconcludente e un po' arrogante che non riesce a liberarsi da un fastidioso senso di superiorità morale e culturale. E quando vuole fare la destra come quando chiede l'esercito a Milano dopo averlo tolto si snaturare e diventa ridicola. In questi giorni ho sentito intellettuali come Saviano, giornalisti come Colombo, per non parlare di Vauro rendersi ridicoli nella loro astiosa rampogna contro il populista Trump, senza voler minimamente comprendere le ragioni della vittoria e dando degli ignoranti a operai che prima quando volavano democratico erano il popolo sovrano mentre ora sono feccia razzista. Ecco perché io non sono di sinistra.
LegalNews: Definizione agevolata delle cartelle Equitalia - 12 Novembre 2016 - 09:20
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Bene
Ciao Maurilio Mau ultima replica... Esempio 1: mi citi il caso di una ditta che ha o un solo cliente o che ha tutti i clienti insolventi. Un solo cliente: esistono ma sono molto rare Più clienti ma tutti insolventi: difficile, il tasso di insolvenza è inferiore al 10%. In ogni caso mi stai dicendo che questa ditta non è riuscita nemmeno ad incassare soldi nei 2 anni successivi che avrebbe potuto usare per pagare le tasse arretrate. Il tuo esempio è di una ditta già stracotta anche senza equitalia, non sta incassando da nessuno! Uso il tuo esempio per far notare che il ladro non è equitalia che chiede il 2 o 4% (io ricordo il 3 o 6%) ma l'agenzia delle entrate che dopo un anno ha raddoppiato l'importo. Loro la chiamano multa, io la chiamo interessi del 100% peggio del peggior cravattaro. Il problema non è equitalia ma agenzia delle entrate. Esempio 2: anche in questo caso azienda stradecotta. È il libero mercato. Se la tua azienda non è redditizia, chiudi. Con la scusa di avere dipendenti non si può tenere in vita aziende di fatto fallite, fuori mercato. I tuoi esempi comunque li faccio rientrare nel 5% di casi umani. Il 95% dei casi sono di aziende o persone evasori cronici che non avevano alcuna intenzione di pagare le tasse. Ora un esempio te lo faccio io: famiglia di Pallanza con una piccola attività. Vivono nella ricchezza: villa, macchinoni e mega viaggi. Mi ero sempre chiesto come potessero fare tutti quei soldi con una piccola attività. Dopo qualche anno villa all'asta perché non avevano pagato le tasse. X lady Oscar: le cartelle pazze vengono cancellate d'ufficio o dai giudici. Qui si parla di cartelle "sane"
La lapide del battello "Genova" - 9 Novembre 2016 - 06:19
punti di vista
Di solito evito di esprimere la mia opinione su questo sito proprio perché spesso gli interlocutori sono poco rispettosi delle altrui opinioni. E purtroppo credo che anche in questo caso sia così. Non per nulla la radice dei movimenti di cui si discute è la stessa...il socialismo movimentista e rivoluzionario. La cultura liberale da cui provengo mi permette di essere libero da qualsivoglia deviazione ideologica. E di questo ne sono fiero. La nostra Costituzione, che considero la più brutta del mondo, dice comunque che esiste la libertà di pensiero (!). Anche se poco interessante. Maurilio lo seguo spesso. Intelligente ma come molti succube di pretesa superiorità culturale che somiglia tanto alla puzza sotto il naso dei radical chic. Un vero clintontano doc.... Detto questo spero di diventare più interessante!
La lapide del battello "Genova" - 7 Novembre 2016 - 13:52
dibattito
Caro Maurilio, trovo molte delle cose che scrivi assolutamente esatte (come la validità giuridica della resa l'8 settembre, le responsabilità di una guerra assurda, l'impreparazione dell'Italia, gli sbagli del regime, la sostanziale ignoranza sul potere enorme degli USA) ma il DIBATTITO - civile ed eventualmente contrapposto - nello studio della Storia è essenziale ed è per questo che occorrono tempo, più voci, spirito di indagine e volontà di ricerca, approfondimenti. Non si tratta di dare "colpe" ma di cercare di capire e interpretare il perchè dei fatti e questo vale dall'archeologia alla storia contemporanea. Mi spiace dover notare che spesso - soprattutto localmente - su fatti recenti non si voglia discutere o lo si faccia a senso unico. A 70 anni dalla guerra civile nessuno deve offendersi (o ricordare dei caduti comunque innocenti come i passeggeri del "Genova") Ciò detto se non l'hai letta e ti interessa mandami (vale anche per eventuali altri lettori) un cenno a marco.zacchera@libero.it e ti mando la mia ricerca sulla nascita della Repubblica dell'Ossola.
La lapide del battello "Genova" - 7 Novembre 2016 - 12:30
Re: realtà storiche
Caro Marco Zacchera continui a fare esempi assolutamente corretti, ma che non partono dal presupposto giusto! Chiaramente, la storia non si fa con “se” e con i “ma”, così come la guerra non è mai ne bella e ne nobile. Chissà quanti civili sono morti nelle recenti partecipazioni italiane il Libia, Afghanistan, Iraq,…senza che se ne parli, o semplicemente, se ne sappia qualche cosa. Ma questa è la guerra, se decidi di mandare aerei, navi e uomini armati, in un territorio ostile, qualcuno muore! Per questo, non dobbiamo limitarci a discutere dei singoli eventi, troveremo sempre angolature diverse, che potrebbero o meno, giustificare i fatti. Ma proviamo a rispondere, in modo assolutamente “onesto” e libero da qualsiasi preconcetto, alla domanda chiave: “anche se non approviamo come si sono sviluppati gli eventi (15 luglio, 8 settembre, fuga del re,…) era legittima la scelta di firmare la resa incondizionata?” Ribadisco, resa incondizionata e non armistizio come si tende a farlo passare ancora oggi sui libri di scuola, perché, per la guerra, voluta da chi poi ha voluto continuare l’avventura nella RSI, per l’Italia non avrebbe potuto avere altri sbocchi, noi eravamo il “ventre molle” dell’asse; non a caso, i primi sbarchi alleati avvennero in Italia (10 luglio 1943 in Sicilia, 9 settembre 1943 a Salerno, 22 gennaio 1944 ad Anzio mentre solo il 6 giugno 1944 sbarcarono in Normandia e il 15 agosto 1944 in Costa Azzurra!). Se si ritiene che questa scelta fosse legittima, e non vedo su quali basi si possa pensare che non lo fosse, visto che, banalmente, era il re e non il capo del governo a firmare leggi, dichiarazioni di guerra,… la Repubblica Sociale non avrebbe avuto modo di esistere! Tutto quello che è successo dopo il 23 settembre 1943 (data ufficiale di nascita della RSI) è diretta responsabilità di chi ha voluto questa “avventura”. In questo, c’è un’oggettività evidente di parte “giusta” e parte “sbagliata” (le virgolette sono d’obbligo). Qualcuno potrà obiettare che la RSI è nata per volontà dei tedeschi! Verissimo, ma quanto aiuto ha avuto da parte degli italiani? Quanti italiani, come Mussolini, Borghese, Graziani solo per citare i primi che mi vengono in mente, non hanno “obbedito” al loro legittimo governo e con le loro decisioni hanno fatto si che iniziasse una vera e propria guerra civile? È chiaro che se continuiamo ad inquadrare quegli anni secondo uno schema partigiani “buoni”, nazisti “cattivi” e fascisti “cattivi, ma…” non se ne esce. Se poi cerchiamo di “leggere” e “giustificare” gli eventi in funzione dell’appartenenza attuale (MSI prima, AN poi e ora boh, ma anche PCI prima e boh dopo) si farà ancor più fatica ad uscirne! Ovvio, che in tutto questo, le colpe non sono di quei poveracci che si sono trovati da una parte o dall’altra dello schieramento, senza capire bene il perché o che si sono trovati in mezzo a fatti di guerra, ma di chi li ha portati a questi eventi! In questo contesto, è corretto pensare di ricordare i morti del battello Genova, ma anche del battello Milano affondato in analoghe circostanze a Pallanza e di tutte le altre vittime di questa guerra assurda; ma non come morti per “mano di… in contrapposizione a…”, come si sta cercando di fare, ma perché queste persone, sono vittime di una guerra assurda che si poteva evitare o quantomeno limitare! Saluti Maurilio
Lago Maggiore Marathon - viabilità - 7 Novembre 2016 - 10:07
ma piantatela
Gia alle due era tutto libero. E' stato assegnato tra l altro il titolo italiano, ergo gente da ogni dove. E' mancato solo il sole. Volete una città x mummie?
Carlo Bava lascia il Consiglio Comunale - 1 Novembre 2016 - 15:33
interpellanze
Durissimo colpo per la Marchionini , matematicamente la drastica riduzione di interpellanze fara' traballare alcuni posti di lavoro,chi si occupava delle ripetitive e martellanti question,nn sapra' cosa fare nel tempo libero...........speriamo che Brignone riesca a sopperire ed integrare la défaillance...... nce........
Referendum: incontro per il SI - 28 Ottobre 2016 - 20:03
Re: luvendris
Ciao lucrezia borgia non mi arrabbio facilmente, sono però un pò irritato e schifato come tanti. Non ho un partito da difendere per cui non mi interesso del PD, invece come dicevo osservo la rabbia che sta montando anche fra quelli che neppure da morti e sepolti avrebbero cambiato idea nonostante i vertici abbiano fatto loro la cacca in testa per anni; adesso pare stiano per cedere, si stanno svegliando, il merito è di questa persona inqualificabile che colpendo l'immaginazione - piuttosto povera direi...- di milioni di italiani (in parte che avevano ed hanno ben chiaro chi è il soggetto e coscientemente vogliono trarne profitto, ed in parte in buona fede, questi ultimi hanno comunque a mio avviso delle responsabilità perchè per farsi infinocchiare bisogna dare l'approvazione) mira a distruggere i diritti, in qualsiasi ambito (non faccio l'elenco, li si sa). Ma la cosa più irritante è osservarlo ed ascoltarlo: la maschera ha già superato la soglia del ridicolo, le parole che raggiungono il massimo della banalità costruita sulla falsità ed esprime con gli slogan che paiono uscire da pubblicità di saponi sarebbero degne di un grande comico, ma la tragicità consiste proprio nell'osservare come queste semplicissime tecniche da venditore porta a porta funzionino ancora oggi. Ora nemmeno più la democrazia di tipo rappresentativo va più bene, è in atto il tentativo palese di bloccare con sotterfugi l'espressione della volontà dei singoli cittadini, quando la direzione dovrebbe essere diametralmente opposta. Personalmente non mi interessa l'obiezione che a volte si fa, "nel tal o tal altro stato avviene proprio come vorremmo modificare", detto francamente me ne sbatto, volete la democrazia? vi riempite la bocca con questo concetto? bene, allora si possono intraprendere almeno tre appaiati tragitti. Il primo: concepire nuove modalità di partecipazione dei cittadini e con maggiore peso e frequenza; il secondo: studiare da subito e porre in atto a livello nazionale ed internazionale azioni concrete per fermare il sistema "anarchicoligarchico" che ha depredato il mondo per mezzo del cosiddetto "libero mercato"; il terzo: mettere in primo piano IL problema dei problemi quotidianamente, questo http://www.ilpost.it/2016/01/18/rapporto-oxfam-1-per-cento-piu-ricco/ eviteremmo cosi di farci rimbambire con marginali problemi come quello dei migranti e del pil e di altre amenità propinate per il popolino. La ricchezza c'è per tutti, naturalmente il lavaggio del cervello è continuo, impossibile credere a questa che verrebbe tacciata come sciocca, patetica utopia. Meglio credere ad esempio al mito del lavoro e alle baggianate che si dicono in proposito...
Tartari su uscita da maggioranza di Ferrari - 15 Ottobre 2016 - 16:41
di quale base Socialista ?
“Chi si candida nelle istituzioni pubbliche, deve certo tenere conto delle proprie idee di uomo libero, ma deve anche saper svolgere un ruolo di vera rappresentanza e congiunzione continua con la realtà cittadina”. Chi voglio posso e devo rappresentare, oltre alle mie idee socialiste, in Consiglio Comunale a Verbania ? Dove il mio voto conta 1 su 32 come quello di tutti. Bene, lo dico, anche a Tartari Marco che, commentando il mio passaggio all’ opposizione, si è dichiarato convinto che io sia lontano dalla mia base socialista. Voglio rappresentare quella Verbania che : è contraria alla vendita delle case popolari, è contraria alla privatizzazione del forno crematorio, è contraria alla costosissima gestione del CEM, è contraria alla politica dei grandi posteggi in cemento armato, è contraria alla gestione insufficiente delle manutenzioni di strade e patrimonio comunale, è contraria ai mancati interventi sulle spiagge, è contraria alla privatizzazione di Conser VCO, è contrariata dalla mancanza di un progetto amministrativo fondato sui giovani e sul lavoro giovanile, è sconcertata dalla mancanza di un progetto di città. Marco, Marco, Non te ne sei ancora accorto, ma sono migliaia ! Loro voglio rappresentare. A loro voglio dare Voce. Grazie. Giordano Andrea FERRARI Consigliere Comunale Città di VERBANIA.
Giordano Andrea Ferrari - Lascia la Maggioranza - 13 Ottobre 2016 - 11:45
mi cito per il menestrello
faccio questo commento solo (o quasi) in attesa della risposta del mio "grande estimatore" il "menestrello libero" :-) http://www.verbaniafocuson.it/n807429-assalto-alla-diligenza-che-perde-i-pezzi.htm
Rimborsopoli: 10 condanne e 15 assoluzioni - 10 Ottobre 2016 - 15:54
Re: sinistro
Ciao Danilo Quaranta http://quifinanza.it/soldi/lombardia-il-consiglio-regionale-si-ferma-non-abbiamo-nulla-da-fare/87079/?ref=libero
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti