Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

locale

Inserisci quello che vuoi cercare
locale - nei post
Arriva a Verbania CircOLIamo - 21 Maggio 2017 - 17:04
Arriva a Verbania CircOLIamo, la campagna educativa itinerante del Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati. Oli lubrificanti usati, rischi per l’ambiente e opportunità per l’economia nazionale e locale.
“Viva Vigezzo” primo open day di una valle alpina - 20 Maggio 2017 - 18:06
Il 21 maggio, tra eventi e aperture eccezionali, alla scoperta di tradizioni e storie uniche della valle ossolana: dal primo uomo che attraversò la Manica a nuoto, al “Tesoro” con il drappo funebre del Re Sole e il manto nuziale della Regina Maria Antonietta.
Festival della Filantropia - 19 Maggio 2017 - 08:01
E' proprio a Verbania il primo appuntamento del 2017 del Festival della Filantropia, partito nel 2015 dal Teatro Litta di Milano e proseguito nel 2016 con le “tappe” di Bergamo e Bollate.
Carabinieri: il Generale di Corpo d’Armata in vista - 16 Maggio 2017 - 16:44
Il Comandante Interregionale “Pastrengo” dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Riccardo AMATO ha visitato, nella mattinata del 15 maggio, il Comando Provinciale Carabinieri di Verbania.
"Happy Together" - 16 Maggio 2017 - 13:01
Anche nel 2017 Arcigay Nuovi Colori, insieme alla Biblioteca Civica “Pietro Ceretti” di Verbania, organizza la Rassegna LGBT Happy Together dal 17 maggio al 16 giugno.
Movimento Gente di Lago: "La trota" - 13 Maggio 2017 - 14:50
Prima serata delicata alla trota, giovedì 18 maggio presso il Ristorante Piccolo Lago di Mergozzo. Tre serate, un pensiero, un format e un obiettivo preciso da raggiungere: valorizzare l’ecosistema lago e i suoi protagonisti.
"Fotografie della Berlino Est“ - 12 Maggio 2017 - 15:03
Sabato 13 maggio 2017 alle ore 17.30 presso la Sala Esposizioni Panizza di Ghiffa (Vb), l’Officina di Incisione e Stampa in Ghiffa “ il Brunitoio” inaugura la mostra di Roberto Toja “WARUM DIE ZEIT? - Fotografie della Berlino Est“. A cura di Giulia Grassi. Testo e presentazione di Giulia Grassi.
Disegna bus, Disegna il territorio - 9 Maggio 2017 - 15:03
Disegna bus, Disegna il territorio. Concorso sul trasporto pubblico locale per gli studenti delle scuole elementari e materne. Martedì 16 maggio le premiazioni.
Veneto Banca “Iniziativa Welfare" - 7 Maggio 2017 - 13:01
Veneto Banca, dopo la conclusione dell’Offerta Pubblica di Transazione, ha presentato giovedì 4 aprile, “Iniziativa Welfare”, un fondo dall’importo complessivo di 30 milioni di Euro destinato agli azionisti in gravi condizioni di disagio socio-economico. Di seguito la nota aziendale.
Movimento Gente di Lago - 5 Maggio 2017 - 17:04
Prima serata delicata alla trota, giovedì 18 maggio presso il Ristorante Piccolo Lago di Mergozzo. Tre serate, un pensiero, un format e un obiettivo preciso da raggiungere: valorizzare l’ecosistema lago e i suoi protagonisti.
"In campo con i ricercatori" - 5 Maggio 2017 - 11:27
Riportiamo i primi due appuntamenti del ricco calendario di iniziative che la Società di Scienze Naturali del VCO ha programmato per la primavera - estate 2017.
CAI Pallanza, due escursioni tra VCO e Liguria - 5 Maggio 2017 - 08:01
Prosegue l'intenso calendario di attività che il CAI Pallanza ha programma anche per questo 2017: dopo lo sci alpinismo e le ciaspole ora, con l'arrivo della bella stagione, iniziano le attività escursionistiche. Ad aprile Sasso Grande e Mot Gianin, all'inizio di maggio il Parco del Monte Beigua.
Mozione sul futuro del CUP e dei dipendenti - 30 Aprile 2017 - 19:06
Riceviamo e pubblichiamo, il testo di una mozione presentata dal Gruppo Consiliare “La Provincia per il Territorio”, riguardante il Centro Unificato Prenotazioni e la situazione dei 31 dipendenti.
Karate: Trofeo“ Carlo Henke“ - 30 Aprile 2017 - 15:03
Domenica 23 Aprile, il Palazzetto dello Sport di Verbania, ha ospitato il prestigioso “Trofeo Carlo Henke”, organizzato dalla società locale Nenryu, giunto alla 3a edizione ed il 16° “Trofeo Città di Verbania”.
25 aprile a Gravellona Toce - 24 Aprile 2017 - 14:33
Due appuntamenti per le celebrazioni del 25 aprile a Gravellona Toce.
locale - nei commenti
Divieto di balneazione revocato - 16 Maggio 2017 - 18:55
In effetti....
In effetti, Robi tutti i torti non li ha: al dilà della questione "canile" gli utlimi argomenti presentati non sono tali da suscitare alcun argomento di discussione, nonostante che la cronaca locale ne fornisca e ne abbia fornito ogni giorno a bizzeffe.Titoli ed argomenti buonisti, da bollettino parrocchiale, da premio della bontà......Se manca un po' di pepe la discussione langue....eccezion fatta per Brignone che però è monotematico, sempre e solo nel suo continuo ( ....non che non sia giusto) guerreggiare con l'amministrazione ed il PD di VB.
Addio alle serate “Intra by night” - 28 Aprile 2017 - 12:28
Re: Re: Cannobio....
Ciao Maurilio Però per l'ex Tam tam, locale abbandonato da anni, il "municipio" chiede 45.000 euro all'anno di affitto. Però i bagni pubblici di Intra sono in condizioni indecenti per un paese che si definisce civile. Però i detriti del porto affondato fanno "bella" mostra di se da anni sul piazzale del lungolago Palatucci. Qui non si parla di "rilancio" ma di ordinaria amministrazione.
Monumento ai caduti sul lungolago torna a risplendere - 27 Aprile 2017 - 11:38
Sarebbe interessante...
Sarebbe interessante, prima di criticare, rivedere il progetto originario. Era prevista la siepe ai lati? Ho provato a vedere se l'Azzoni, nei suoi libri, dava qualche indicazione, ma non ho trovato nulla. Dalla foto scattata durante l'inaugurazione, avvenuta i 4 ottobre 1925, non c'era. Anche in una foto del 1964, una cartolina pubblicata sul gruppo FB “Verbania Antiche Immagini” (https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10203748447222603&set=oa.491705207601646&type=3&theater ma non so se la visione è pubblica) non c'è traccia di nessuna siepe. Nei, pochi, libri di storia locale che ho in casa, non ho trovato nessun'altra indicazione. Mi sono fatto l'idea che la siepe sia stata aggiunta in anni relativamente recenti, '60 o inizio '70, perchè hai lati, coperti dalle siepi tagliate, sono riportati nomi dei caduti. Se le cose stanno così, la mia opinione, per quel che vale, che riportare allo stato originario il monumento, sia la cosa giusta, magari estirpando completamente le radici. Qualcuno ha altre informazioni? Saluti Maurilio
Addio alle serate “Intra by night” - 24 Aprile 2017 - 14:32
triste realtà
Ciao ASTON Può darsi che tu abbia ragione, qui non c'è trippa per gatti ! E la cosa mi rattrista molto... ricordo solo quando ero più giovane quanto bello era il lungolago di Pallanza con il locale per giovani con musica davanti al ristorante Milano e la bella discoteca Kursaal... gente che si divertiva e che ballava ! Uno spasso !!! Ora sembra un posto per anziani e niente più. Mi hanno anche chiesto : ma qui dove si può andare a ballare ????? Dove c'è una discoteca ??? Purtroppo le hanno chiuse nel corso degli anni....., ecco la triste realtà di Verbania......
Addio alle serate “Intra by night” - 23 Aprile 2017 - 23:12
intra by night
Che i commercianti in generale non stiano vivendo il loro periodo migliore è vero, ma che contribuiscano sempre meno economicamente alle iniziative è semplicemente un gatto che si morde la coda. Meno gente in giro, meno visibilità, meno clienti, meno incassi....Intra by night era secondo me una fantastica e simpatica iniziativa, non solo per i turisti, ma per le famiglie verbanesi e ancora di più per i giovani a cui Verbania non offre proprio nulla. Certo è che 12.000 euro del Comune e € 180 x 150 attività fanno 39.000 euro, mica noccioline. Forse bisognerebbe concentrare le risorse economiche e incentivare il volontariato locale o la partecipazione di associazioni....l'unione fa la forza e in periodo di crisi anche il singolo euro può far la differenza. Proporre una locandina con i loghi delle attività che sponsorizzeranno la manifestazione??? Agli ideatori auguro che gli si accenda la lampadina per far si che Intra by night continui.
Spiaggia di Suna e divieti - 23 Aprile 2017 - 00:52
x info
Rispondo alla sua precisazione, dove dice che "ha scritto la lettera per lamentare un atteggiamento che si ripete anche in presenza degli assistenti ai bagnanti"; quanto da lei affermato è molto grave, in quanto tutto il personale che viene tecnicamente formato da una delle 3 realtà riconosciute dallo Stato che rilasciano il brevetto si salvataggio o salvamento (F.I.N., S.N.S. e F.I.S.A.); deve intervenire anche a terra, laddove si ravvisino comportamenti pericolosi o di disturbo a danno di persone che sono presenti nel luogo di sua custodia. Nel ringraziarla per la segnalazione la invito, nel caso in cui dovesse rivedere che il personale di salvataggio (assistenti bagnanti), non svolga con diligenza il proprio lavoro, di chiamare, se lo ritiene le Forze dell'Ordine o Polizia locale, o in alternativa, se conosce qualche Maestro di Salvamento della F.I.N. (come ha fatto in questo caso informando indirettamente il sottoscritto); in modo tale da poter fare tempestivamente accurati controlli.
Il futuro di Cossogno, Ungiasca e Cicogna - 20 Aprile 2017 - 19:16
Lettera morta ?
VERBANIA-COSSOGNO UNA SCELTA CONSAPEVOLE E INFORMATA DEI CITTADINI, NON DEI POLITICI STUDIO DI FATTIBILITA’ E RISPETTO DEL VOLERE POPOLARE In linea di principio il MoVimento è favorevole alla fusione, accorpamento, dei comuni come risposta all’eccessiva frammentazione amministrativa che caratterizza l’Italia (più del 70% degli 8.100 comuni ha meno di 5.000 abitanti) ed alle conseguenti inefficienze e perdita di capacità di governo. E’ chiaro però che per processi complessi di questo tipo non basta l’ottimismo della volontà. Nel nostro caso stiamo però parlando della fusione tra due comuni dove quello di ca 30.900 ingloberà di fatto quello più piccolo di poco più di 640 abitanti. Perché Verbania con Cossogno e non altri comuni limitrofi? Perché Cossogno con Verbania e non con altri comuni come San Bernardino Verbano, Miazzina, Cambiasca, Caprezzo , Aurano o Intragna ? Quale è il metodo di valutazione? Il MoVimento 5 stelle di Verbania chiede, al comune di Verbania, che venga fatto uno studio di fattibilità dell’intero iter che porta alla fusione proposta dai Sindaci di Verbania e Cossogno per dare la possibilità ai cittadini di attuare una scelta “informata” ma soprattutto consapevole. Lo studio di fattibilità può essere predisposto internamente dagli uffici comunali o essere affidato all’esterno. Temi principali di tale studio dovranno essere le caratteristiche del territorio, la popolazione e la sua dinamica, il lavoro, il turismo, la finanza locale ed una simulazione preliminare di alcuni costi del Comune Unico. Tale studio dovrà costituire l’inizio di un dibattito per approfondire e focalizzare meglio rischi ed opportunità del “comune unico”. Si dovrà evitare, da parte delle amministrazioni, o da gruppi politici, la fase del marketing politico, ovvero della “vendita” del prodotto “comune unico”. Vanno approfondi i nodi critici, evidenziate le soluzioni organizzative, rappresentare l’impiego di risorse necessarie (economiche, umane, organizzative), modalità, tempistiche, prospettare un vero e proprio “piano industriale”. Riteniamo questo primo passo fondamentale per dare vero valore aggiunto all’intero processo di fusione e che agevoli sicuramente il processo a livello di trasparenza e di comunicazione con i cittadini. Non saremmo i primi infatti in 40 casi di fusione per i quali fino a questo momento è stato possibile censire queste informazioni, lo studio di fattibilità è stato realizzato in 24 processi, molti dei quali hanno beneficiato di finanziamenti regionali. Dopo aver informato i cittadini devono sui pro e i contro, come previsto dalla legge verrà, indetto un referendum consultivo (nei due Comuni): chiediamo sin da ora che “politicamente” gli venga dato un valore “non consultivo” ma “politicamente vincolante” per evitare di veder disattendere il volere popolare vanificando il valore del referendum stesso. MoVimento 5 Stelle Verbania
Interpellanza su contributo evento - 17 Aprile 2017 - 19:59
Re: demagogia
Ciao robi, Io non ne faccio una questione politica. Mi guardo solo intorno. Ti assicuro che questo evento non è calcolato da nessuno, neanche dagli stessi nostri concittadini della provincia del VCO. Conoscete qualcuno interessato all'evento. Esce giusto que trafiletto tra la cronaca locale.
Interpellanza su contributo evento - 16 Aprile 2017 - 17:05
Non
Ciao robi non è poi mica così importante l'evento di Stresa. L'eco mediatici è stato nullo, cronaca locale a parte. In Italia ci sono altri "balli delle debuttanti" ben più importanti verso i quali si sinceramente non intravedo tanto interesse.
Passeggiata sui sentieri della memoria partigiana - 2 Aprile 2017 - 07:17
Re: ???
Ciao marco Famo 2 conto: Diciamo che il più giovane doveva avere 20 anni nel 1945 quindi essere nato nel 1925 e quindi oggi avrebbe più di 90 anni. Considerando l'esiguità del fenomeno, sia a livello nazionale sia locale, nel VCO ne sopraviveranno non più.di 5. Poi ne troverai ancora centinaia di chi è diventato partigiano a guerra finita. Dario Fo docet.
Ferrari aderisce ad Articolo 1 - 29 Marzo 2017 - 10:21
pragmatismo
Marchionini è distante anni luce dal programma presentato in consiglio quando si è insediata: vendita case popolari , azioni in contrasto con la commissione locale del paesaggio, mancanza di trasparenza e collegialità nel decidere (lo dice il PD) . Ha fatto bene Di Gregorio a lasciare la maggioranza e Ferrari a lasciare il PD... non si capisce chi continua a mandar giù rospi che ormai sono grossi come cavalli... La coerenza non è al partito , è alle idee
Province: settimana di mobilitazione per difendere servizi e sicurezza - 27 Marzo 2017 - 16:54
La colpa questa sconosciuta
Apprendiamo che il 7 marzo 2017, il dottor Stefano Costa, presidente della provincia del VCO, ha presentato, presso la Procura della Repubblica di Verbania, la Prefettura del VCO e la Sezione Regionale della Corte dei Conti del Piemonte, un esposto cautelativo affinché vengano valutate eventuali condotte omissive e/o commissive. Nel documento, il Presidente Costa elenca, tra le premesse, tutti i compiti della provincia, tra i quali cita espressamente la costruzione, gestione e manutenzione della rete stradale provinciale; la costruzione, gestione e manutenzione degli edifici per l’edilizia scolastica per le scuole secondarie superiori e la tutela e valorizzazione dell’ambiente. Il Costa elenca una serie di motivazioni economiche che porteranno ad uno squilibrio valutato in oltre 10 milioni e mezzo di euro che determinerà la “concreta impossibilità di erogare servizi fondamentali per la collettività, legati alle funzioni individuate dalla Legge n. 56/14 per le Province, con il rischio concreto ed attuale di interruzione dell’erogazione di pubblici servizi”. Nell’esposto è chiarissimo il riferimento ai provvedimenti legati alla spending rewiew (D.L 66/14 e 92/12) e agli obblighi di riversamento allo Stato dei tributi propri previsti Legge 190/14 (legge di stabilità): in pratica la causa del dissesto è imputabile per la maggior parte (9.5 mil € su 10.5 mil €) a quanto la provincia deve riversare allo stato centrale. È un atto d’accusa di straordinaria intensità quello che il Presidente Costa mette nero su bianco in questo documento, ma una domanda sorge spontanea: chi ha creato le condizioni perché questo avvenga? Quale governo ha promulgato le leggi che mettono a rischio i servizi elencati in precedenza? IL D.L. 92/12 è stato promulgato dal governo Monti (sostenuto principalmente da Forza Italia e PD) mentre tutte le altre leggi sono figlie del governo Renzi (sostenuto principalmente dal PD): prendiamo quindi atto del fatto che il presidente Costa, del PD, dichiari di non poter svolgere le proprie funzioni a causa di leggi promulgate in larga parte dal PD. Ci piacerebbe inoltre sapere cosa ne pensa il Deputato PD Enrico Borghi, da sempre molto vicino al Presidente Costa, che ha votato convintamente, viste le sue molte dichiarazioni in merito, la Riforma Delrio del 201 che verteva proprio sulla riforma delle Province. Noi esprimiamo tutta la nostra preoccupazione per il rischio concreto che non vengano erogati servizi fondamentali ai cittadini e, nel contempo, denunciamo con forza le contraddizioni del PD che, al governo centrale, emana leggi finalizzate a tappare buchi mettendo a rischio i servizi dei cittadini e, a livello locale, esprime rappresentanti che ne denunciano le gesta. Questo Paese non si può più permette un classe politica come questa! Monica Corsini Portavoce M5S al Consiglio comunale di Domodossola Milena Ragazzini Portavoce M5S al Consiglio comunale di Domodossola Roberto Campana Portavoce M5S al Consiglio comunale di Verbania Davide Crippa - Cinque Stelle Portavoce M5S alla Camera dei Deputati"
Utenti strada statale 34 del lago Maggiore: "Non accetteremo soluzioni provvisorie" - 25 Marzo 2017 - 00:36
Re: Re: Re: gallerie
Ciao Giovanni% Non sono contro le gallerie a prescindere, ma ne convieni che le galleria non risolverebbero i problemi della statale? Si dovrà sempre usare questa strada per il traffico locale e le frane sarebbero sempre un pericolo costante. Come risolvere? Qualcuno ha già espresso la soluzione delle protezioni a mo di galleria aperta, come nel versante opposto, aggiungiamo in altri tratti reti e protezioni tipo para slavina ed in particolare rispetto per il territorio, non continuiamo a monte con cementificare, scavare ed impermeabilizzare i terreni, insomma rispettare il territorio,forse aiuterebbe. Intanto incenerire costa più che differenziare, come il caso Parma dimostra e come gli stessi dati del Rapporto Rifiuti 2015 di Ispra, elaborati nell’inchiesta Rifiuti d’Italia confermano. https://www.wired.it/attualita/ambiente/2016/12/13/bilancio-inceneritori-italiani/ Mentre per quanto riguarda il finanziamento ai partiti, sono una vergogna, personalmente non dico non ci debbano essere soldi per la politica, ma lo status quo è una vergogna ed un insulto alla povertà. Hai visto la tabella? Quanto spendono e quanto invece percepiscono? È un rimborso spese elettorali non dobbiamo dare più di quanto non rendicontato, il m5s ha speso circa 700 mila euro per le nazionali del 2013 ed ha chiesto micro donazioni private. Non si vuole arrivare a quello? Per lo meno bisogna avvicinarsi. Molti si chiedono come sconfiggere il m5s....è semplicissimo, bisogna attuare il loro programma http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/26/finanziamento-ai-partiti-bloccato-per-bilanci-non-regola-la-casta-si-fa-la-sanatoria-per-incassare/1907265/ http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/02/14/soldi-ai-partiti-dichiarare-il-nome-dei-finanziatori-non-e-piu-obbligatorio-in-nome-della-privacy/2463304/
Utenti strada statale 34 del lago Maggiore: "Non accetteremo soluzioni provvisorie" - 23 Marzo 2017 - 10:34
SS 34
tutto quello che può essere fatto adesso non può eliminare il problema dei versanti franosi, ne ripari uno e se ne aprono altri due. La soluzione , unica e definitiva, l'avevo proposta io nel 2002, avendo ottenuto anche la copertura economica dall'ANAS , le gallerie di Cannero e Cannobio, che non solo avrebbero definitivamente risolto il problema della viabilità verso e dalla Svizzera ma avrebbero anche immensamente favorito lo sviluppo turistico locale. .Ma gli scienziati locali hanno costituito il comitato No Gallerie , contro l'interesse pubblico e per salvaguardare interessi personali. Oggi ci piangiamo addosso, come per L'Ospedale Unico, ma ormai è troppo tardi .Voi che li conoscete bene andate a dire grazie a quelle persone. Buona Fortuna . Ivan Guarducci
Frana sulla SS34 strada bloccata - 20 Marzo 2017 - 14:04
Bisogna riconoscerlo
Bisogna riconoscerlo al netto dei suoi difetti e furberie e carceri d'oro: l'unico ed ultimo che ha fatto qualcosa di sostanzioso per la SS34 e la viabilità nel VCO (autostrada) è stato Nicolazzi; dopo di luinessun politico locale ha saputo portare nei nostri territori infrastrutture importanti se non briciole, miserie spesso spacciate per grandi successi.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti