Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

malaria

Inserisci quello che vuoi cercare
malaria - nei post
Il Comune di Cambiasca premiato da Humana - 23 Gennaio 2016 - 14:33
In provincia del VCO, il Comune di Cambiasca risulta al primo posto per la generosità dei propri cittadini nelle donazioni di vestiti usati a Humana.
Il Coub sul podio nazionale raccolta Humana - 18 Novembre 2015 - 18:01
Il Consorzio di raccolta dei rifiuti si posiziona al terzo posto a livello nazionale nella categoria Consorzi per il quantitativo di vestiti usati raccolti in collaborazione con HUMANA.
HUMANA risponde ai nostri lettori - 4 Novembre 2014 - 10:23
Ieri, lunedì 3 novembre 2014, l'ufficio comunicazioni di HUMANA People to People Italia, in un commento al nostro post sulla consegna alla città di Verbania del premio come sesta città in Italia per la raccolta indumenti, ha risposto a dubbi avanzati da nostri lettori.
malaria - nei commenti
Verbania premiata da HUMANA People to People Italia - 3 Novembre 2014 - 16:46
HUMANA risponde...
Buongiorno, non ci risulta alcun video de Le Iene relativo alle attività di HUMANA. HUMANA opera in piena trasparenza: su tutti i nostri contenitori gialli della raccolta abiti (presenti in 42 province in accordo con 945 Pubbliche Amministrazioni, 16 aziende Multiservizi e 11 Consorzi di gestione rifiuti) è possibile trovare un adesivo su cui è illustrata tutta la filiera di HUMANA. Ciò peraltro è ampiamente spiegato anche sul nostro sito www.humanaitalia.org (dove pubblichiamo i nostri bilanci annuali certificati da Società esterne) e su tutti i materiali di comunicazione che distribuiamo. Gli abiti, dopo essere stati donati nei contenitori, vengono conferiti presso le sedi di HUMANA, dove sono selezionati per essere valorizzati al meglio. Oltre il 70% è riutilizzato come vestito; il resto è destinato al riciclo per il recupero delle fibre. Gli abiti estivi in buono stato sono spediti in Mozambico, Zambia e Malawi, dove sono venduti in accordo con i governi locali, a prezzi contenuti per ottenere fondi da impiegare nei progetti umanitari di HUMANA attivi in loco. Anche per evitare di creare mero assistenzialismo, i vestiti sono donati gratuitamente solo nei casi di emergenza. Ad esempio, a inizio 2013, HUMANA ha distribuito abiti a oltre 32,5 mila persone mozambicane, colpite da una gravissima alluvione. La restante parte degli abiti è venduta in Europa all’ingrosso o nei 400 negozi di seconda mano di HUMANA (in Italia, l’organizzazione gestisce 2 negozi HUMANA Vintage, rispettivamente a Milano in via Cappellari 3 e, a Roma, in via Cavour, 102). Anche in questo caso i fondi ottenuti servono per finanziare i progetti di sviluppo. Gli abiti donati dagli italiani negli oltre 4800 contenitori di HUMANA sono quindi divenuti pozzi, scuole, interventi di aiuto all’infanzia e sviluppo comunitario, prevenzione di HIV/AIDS e malaria e programmi agricoli per la sicurezza alimentare in Africa. Segnaliamo, a titolo di esempio, che sul numero di marzo di Altroconsumo è apparso un servizio sulla filiera dei vestiti, realizzato anche grazie alle informazioni che noi abbiamo fornito loro. Altroconsumo ha inoltre realizzato un video in cui è mostrata, fra l’altro, anche la filiera di HUMANA, disponibile qui:http://www.altroconsumo.it/vita-privata-famiglia/nc/news/raccolta-di-abiti-usati-la-nostra-inchiesta Donare abiti a HUMANA permette di raggiungere obiettivi sociali in Africa ma anche in Italia grazie alla creazione di posti di lavoro (sono 112 le persone attualmente impiegate da HUMANA in Italia), agli interventi formativi nelle scuole e alle iniziative di sensibilizzazione. La raccolta dei vestiti di HUMANA comporta inoltre importanti vantaggi ambientali ed economici. Per ogni chilo di abiti è possibile, infatti, evitare l'emissione di 3,6 chili di anidride carbonica, il non utilizzo di pesticidi e fertilizzanti e il risparmio di circa 6.000 litri di acqua. Il non conferimento in discarica degli abiti usati consente, inoltre, un significativo risparmio economico a favore delle Pubbliche Amministrazioni e, quindi, dei cittadini. Restiamo ovviamente a disposizione per ulteriori chiarimenti. Per contattarci: ufficiostampa@humanaitalia.org - 02-93964047 oppure consultate il nostro sito: www.humanaitalia.org
Dei truffatori di anziani si schiantano in auto per sottrarsi all'arresto - 26 Ottobre 2014 - 22:20
terzo e quarto tentativo...non è mai troppo tardi
tornare a casa dopo 12 ore di lavoro e scoprire che il livello della discussione è tornato eccelso ti lascia ammirato. in effetti di fronte a mancati (per pura ironia della sorte) professori universitari che disquisiscono sulle differenze tra popoli e razze , e ti spegano le differenze delle cacche dei cani non può che farti arrendere. avete temninato con le malattie (mancavano solo quelle) , perchè ora , prima che kabobo mi faccia a fette, non mi rendete edotto dei pericoli dell'ebola, della tbc farmaco resistente, della malaria e lebbra che i "miei amichetti" inevitabilmente mi trasmetteranno? comunque la battuta delle statuette di pietra lavica è imperdibile,
L'On Guido Crosetto nel Vco - 2 Maggio 2014 - 09:48
Incontri elettorali
Quando un prodotto è di qualità ed è buono non serve continuare a pubblicizzarlo perché si vende da solo; il tanto clamore lo si fa sui prodotti di bassa e scarsa qualità!!! Ah, a proposito di tutela al popolo italiano, sapete che questi politici, tutti, impegnati nelle balle elettorali, hanno taciuto sui gravi allarmi sanitari relativamente ai casi di tbc, scabbia, ebola, per non parlare della malaria; trovati in tantissimi degli immigrati clandestini sbarcati? E poi in silenzio sbolognano queste bombe sanitarie in giro per l'Italia come dei normali pacchi postali! Questa è la dimostrazione lampante che ai politici non gliene frega un tubo di chi gli paga stipendi da nababbi, cioè il popolo; In una amministrazione seria, chi non da risultati va a casa senza prendere nessun benefit, anzi, gli fanno pure pagare i danni!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti