Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

me.mo

Inserisci quello che vuoi cercare
me.mo - nei post
"Tempo al tempo" con Luca Dal Bello - 24 Luglio 2015 - 21:12
Sabato 25 luglio alle ore 16.00 nel Museo UniversiCà di Druogno (ala est della Colonia montana), si terrà l'incontro "Tempo al tempo" con lo storico del clima Luca Dal Bello.
"Non si butta via niente" - 15 Luglio 2015 - 17:01
Sabato 18 luglio alle ore 16 al Museo UniversiCà di Druogno (nell'ala est della Colonia montana) si terrà l'incontro, a ingresso libero, con l’antropologo Luca Ciurleo intitolato "Non si butta via niente" sul ruolo della donna nel mantenimento del materiale e dell’immateriale
Museo UniversiCà, apertura 2015 - 4 Luglio 2015 - 08:02
Dopo il periodo di visite riservato alle scolaresche, durante al scorsa primavera, sabato 4 luglio alle ore 16, è prevista l'apertura al pubblico della nuova stagione del museo dell'UniversiCà presso l'ala est della Colonia montana di Druogno.
Doppio appuntamento al Museo Universicà - 28 Agosto 2014 - 17:59
Mentre il Museo dell'UniversiCà “galoppa” verso le 1.500 presenze in soli due mesi di apertura (tra visitatori e partecipanti alla giornata inaugurale) segnaliamo la conclusione della rassegna “Me.Mo. - Memorie e Montagne 2014”.
I falò ossolani all'UniversiCà - 22 Agosto 2014 - 13:01
Proseguono gli incontri della rassegna “Me.Mo. - memorie e Montagne 2014”. Sabato 23 agosto alle 16, presso l'UniversiCà di Druogno, nei locali dell'ala est dell'ex colonia estiva, l'antropologo Luca Ciurleo terrà la conferenza "I falò solstiziali ossolani", presentazione della mostra "Fiamme e Sacrifici".
“Patata: regina delle Alpi” - 22 Luglio 2014 - 18:47
Terzo appuntamento della rassegna estiva “Me.Mo. 2014 Memorie e Montagne” che si svolgerà all’UniversiCà presso l’ala est della colonia montana di Druogno.
Non di solo pane…e acqua” - 14 Luglio 2014 - 16:29
Secondo appuntamento della rassegna estiva “Me.Mo. 2014 Memorie e Montagne” che si svolgerà all’UniversiCà presso l’ala est della colonia montana di Druogno.
Inaugurazione UniversiCà di Druogno con viceministro Oliviero - 3 Luglio 2014 - 15:02
Sabato 5 luglio 2014 a Druogno (VB) inaugurazione del Museo UniversiCà con la presenza del viceministro alle politiche agricole, alimentari e forestali Andrea Olivero
Scompare Franco Pedroni: uno degli 'eroi' del battaglione Intra - 14 Dicembre 2013 - 14:00
Purtroppo un altro dei valorosi componenti del battaglione Intra, scompare all'età di 99 anni
"me.mo – memorie & montagne 2013" - 24 Giugno 2013 - 09:01
Al via il 29 giugno la rassegna “me.mo – memorie & montagne 2013” presso la sede dell’UniversiCà di Druogno (ala est della colonia montana).
me.mo - nei commenti
Alcune domande sul Parcheggio Rosmini - 7 Agosto 2015 - 09:38
mo basta!
francamente comincio a non poterne più di subire gratis,sono uno che rispetta ad litteram le leggi e vogliuo, anzi pretendo che tutti facciano come il sottoscritto, ma visto che molti se me fregano perchè sanno che non avranno punizioni di sorta beh allora un giro di vite e punizioni esemplari devono essere messe in atto da subito...
Galleria Verbania - Brissago, si farà! - 1 Aprile 2015 - 12:32
mo me lo segno proprio
vai a farti un giro sui social.... le tue reti si riempiranno come per magia
Sanità Vco: ci batteremo per pari diritti - 11 Dicembre 2014 - 03:59
Scuse e considerazioni sulla frana
Mi scuso con i vari lettori ma non so perche'ogni volta controllo la lettera finita,ma ogni vola la formattazione va' per conto suo e mi storpia tutti i nomi e le parole.Non mi succede in tutti i siti.Vabbe' comunque ho espresso il mo parere. Per quello che riguarda la frana sulla st 34 è un grosso problema,anche se tutti hanno le loro ragioni bisogna avere un po' di pazienza mettendosi non solo nei panni nostri,dei frontalieri e di tutti coloro che sono rimasti isolati da quel feno meno,ma anche in quello di chi,imbragato fino al collo deve stare la' in cima tutto il santo giorno a rischio della sua vita a spalare fango.Ma anche in questi caso come per il DEA di Pallanza è da anni che si vocifera circa la possibilita' di una dì una strada in galleria sopra la montagna,ma che nessun politico ha mai preso in seria considerazione.Personalmente a me non interessa granche'perche saro' andato in Svizzera tre volte in 50 anni e recentemente solo per fare benzina che costa meno.Pero'piuttosto che causare ogni anno queste problematiche che rendono difficile la gia difficile soprav vivenza quotidiana alla gente,un pensierino.magari per Natale,avanzando qualche milione di euro,di quelli rubati sino a oggi a Roma Capitale',avvenimento del giorno,basterebbero a avanzerebbero per una galleria.Solo che poi se non sarai fatta come si deve,anziche' morire sotto una frana sulla Statale 34 moriremo come i topi rinchiusi nella galleria.ah ah ah Ciao Lady Oscar tutti bene in famiglia?Spero di si.. Vedi sono diventato meno prolisso ah a ah..
Domani allerta arancione per rischio idrogeologico: SS34 a rischio? - 3 Novembre 2014 - 23:03
rischio idrogeologico
Scusa Lady Oscar;beh,ti sei gentile con me e io lo sono con te.Ora pero' stacco perché "FUNZIONO A CHIAVETTA"e h solo 100 ire al mese,che oltretutto non sono poche.Dato che sono prolisso,ti spiego come funziona la mia vita i rete. Senti come piove!Altro che statale 34! Sono in mansarda e sento distintamente la pioggia sul tetto e mi fa' sempre più' paura di un tempo,in cui esistevano ancora le 4 stagioni e le rondini e i peschi in fiore.Ma veniamo alla navigazione in rete.Se SAI DOVE SONO SAPRAI CHI HO ACCANTO.Se qual coso che ho accanto funziona come si deve,il sottoscritto può' viaggiare in internet in Wi-FI e non ci sono ostacoli di nessun genere.Se quello non funziona viaggio con la mia chiavetta Tre .it da 15 euro x 100 ore al mese.Ma la cosa piu'divertente(si fa' per dire)è che quando carico la chiavetta con i 15 euro come appena fatto giorni fa da casa in on line,tracchete ricompare il Wi-FI dello stabile attaccato al mio e quando anche la chiavetta è scarica termina anche il Wi-Fi.E' un tantino stressante e dispendioso.Ma fra un anno il prop rietario di quella reta fissa mi ha promesso che sera' sempre in funzione e non avrò' piu' bisogno di pagare la chiavetta. Cosi'potremo litigare meglio.Ti va' l'idea? Ovviamente sto'scherzando;e poi data la mia non giovane eta'l'anno prossi mo potrei anche non essercì più',cosi'farai arrabbiare qualcun altro.Aggiungo,come faccio con molte mie amiche affette da Alzeimer che,siccome negli sms e in questi messaggi scritti non si sente il tono della voce,guarda che sto'scherzan do.Ma adesso guardo un pio' quella favolata di squadra antimafia.Ciao
Nobili fiducioso su nuove province - 14 Settembre 2014 - 15:41
equivoco di fondo
Secondo me c'è un grosso equovoco. Le province, come risulta anche in un elaborato dell'UPI (unione province italiane) esistono in 19 paesi sui 28 dell'UE, per non parlare del resto del mondo. Il problema è l'organizzazione dello stato e la ripartizione delle competenze tra i vari livelli di governo. Senza entrare troppo nel dettaglio, la modifica al famigerato titolo V della costituzione, voluta dal centro sinistra, è unanimemente considerata una ciofeca. Esistono competenze che si accavallano tra regione stato, le cosidette competenze concorrenti, mentre alle province rimangono le scartine. Eppure storicamente l'Italia è in paese delle province. se pensiamo ai granducati e alle contee, beh, praticamente sono la stessa cosa. E con la creazione delle regioni che è andato tutto in vacca. Oggi abbiamo una sanità diversa per ogni regione, che succhia risorse incredibili e che guai solo a pensare di tagliare gli sprechi, come in una sorta di "stato nello stato". Mi andrebbe bene, visto che sono favorevole al federalismo all'americana, ma non in questa maniera distorta. ad esempio, che ci stanno a fare le regioni a statuto speciale, oltre che paciare soldi a destra e a manca? Se non si pensa ad una riorganizzazione generale dell'assetto istituzionale, a poco serve fare proclami sui tagli agli sprechi delle province o del senato. Demagogia pura e semplice, e delusione da parte mia per le promesse non mantenute. Meglio sarebbe creare non più di 6 macroregioni a mo' di Laender tedeschi e fare delle province la vera realtà territoriale assieme ai comuni. E le città metropolitane (all'italiana)? Altro pasticciaccio, altro aggrovigliamento di competenze, altre poltrone doppie o triple = ingovernabilità cronica. Mi chiedo veramente se sono incapaci o furbi, ovvero se sono incapaci facciamocene una ragione, se sono furbi e vogliono che le cose prendano questa piega allora......facciamocene lo stesso una ragione, perchè sbattere contro i muri di gomma è inutile.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti