Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

mediazione

Inserisci quello che vuoi cercare
mediazione - nei post
Il Festival “Torino e le Alpi” in Valle Vigezzo - 14 Luglio 2016 - 16:03
Con un ricco week-end di eventi a Druogno la prestigiosa kermesse farà tappa all’UniversiCà dal 15 al 17 luglio 2016 con workshop, performing art, proiezioni e spettacoli Un Festival per celebrare la montagna e permettere a tutti di viverne lo spirito.
M5S: "Ripartiamo da ConSerVCO" - 3 Maggio 2016 - 18:08
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato, del MoVimento 5 Stelle Verbania e Domodossola, inerente la recente nomina dell'Amministratore unico di ConSerVCO.
Zanotti, Brignoli e Scalfi: bilancio condiviso - 8 Marzo 2016 - 09:03
Riportiamo dal sito verbaniasettanta.it, il post di Claudio Zanotti, Diego Brignoli e Nico Scalfi, dal titolo: "Contenuti e metodi per "costruire" un bilancio realmente condiviso".
Interconnector Italia - Svizzera incontro in Regione - 29 Febbraio 2016 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, il comunicato del comitato Salviamo il Paesaggio Valdossola, a seguito dell'incontro in Regione Piemonte, su progetto Terna "Interconnector-Svizzera-Italia 380kV".
Nuovo segretario del PD nell'Alto Verbano - 3 Febbraio 2016 - 09:02
E’ Domenico Mugnano il nuovo coordinatore del circolo PD Alto Verbano (che comprende i comuni di Cannobio, Cannero, Trarego e la valle Cannobina).
Dimissioni di segretario e capogruppo PD a Verbania - 28 Gennaio 2016 - 11:40
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del PD Verbania sulle dimissioni di Davide Lo Duca e Riccardo Brezza
ASLVCO premiata con il "Bollino Rosa" - 16 Dicembre 2015 - 16:33
Nella cornice della Presidenza del Consiglio dei Ministri si è svolta stamattina la cerimonia di premiazione del nuovo Network “Bollini Rosa” per il biennio 2016-2017, formato da 249 strutture ospedaliere distintesi per la loro offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili, con particolare attenzione alle esigenze delle donne.
Ecco come sarà il nuovo parcheggio all'Ex Gasometro - 2 Dicembre 2015 - 18:04
Il progetto del Raggruppamento guidato dall’Architetto Fabrizio Bianchetti si aggiudica la gara, con la formula dell’appalto integrato, per il nuovo parcheggio multipiano nell’area ex gasometro.
Bonzanini succede a Brignoli - 6 Novembre 2015 - 19:43
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico Verbania, che dichiara di aver individuato nel consigliere Marco Bonzanini, il successore di Diego Brignoli alla Presidenza del Consiglio Comunale.
Seminario di percussioni “La Pelle che vibra” - 30 Settembre 2015 - 11:27
Domenica 4 Ottobre, dalle ore 9 alle 17,30, ad Arizzano, Giorgio Borghini terrà il Seminario di percussioni “La Pelle che vibra”.
LegalNews: il mediatore ha diritto alla provvigione quando l’affare deriva da iniziative autonome? - 24 Agosto 2015 - 08:00
Il mediatore dell’agenzia immobiliare ha diritto ad ottenere il pagamento della provvigione quanto l’affare non è stato concluso grazie a trattative da lui favorite, bensì per iniziative completamente autonome e non riferibili al suo operato?
ConSerVCO: incontro in Prefettura, sospeso stato di agitazione - 14 Maggio 2015 - 09:02
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di FP CGIL FIT CISL UILT, riguardante l'incontro tenutisi ieri, mercoledì 13 maggio 2015, in Prefettura sul tentativo di mediazione della vertenza ConserVco in merito al premio di produzione
A differenza di "alcuni" noi usiamo la testa - 11 Maggio 2015 - 17:10
I dipendenti di ConSer VCO rispondono a quanto dichiarato dall'azienda
Comitato Amici Pendolari: Trenord e incontro con le regioni - 26 Marzo 2015 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Amici Pendolari Domodossola Arona Milano e Arona Novara, informa di due novità riguardanti la causa a Trenord e il prossimo incontro con Regione Piemonte e Regione Lombardia.
LegalNews: mediazione o negoziazione assistita? - 23 Marzo 2015 - 08:00
Come si coordinano gli istituti della mediazione civile prevista dal D.Lgs. n. 28/2010 e della negoziazione assistita introdotta con il D.L. n. 132/2014? Vediamolo assieme.
mediazione - nei commenti
Chiusura Camere di Commercio? Dipendenti in agitazione - 30 Gennaio 2016 - 11:30
Confronto pubblico
Il mio intervento precedente vuole essere un capofila perché le persone che hanno avuto modo di utilizzare i Servizio della Camere di Commercio del VCO in particolare a chi si è rivolto a me per i compiti a me affidati esprimessero i loro pareri. Io qui mi rivolgo alle persone, a chi lavora in Enti e imprese e ho cercato inizialmente di non condizionare nel dire o meno i servizi erogati anche quotidianamente 24 ore su 24 (c'è il servizio telematico che ognuno può usare dalla propria abitazione) . Non volevo inizialmente condizionare la scelta se parlare della visura Camerale, della mediazione o del punto Nuova Impresa ad esempio. Allego ora una foto di un mio vecchio libro (Stampato nel 2001) dove sono riportate le funzioni che si richiamato anche al Codice del Commercio (oggi sostituito dal Codice Civile) del 1880... Sia a me che a più miei colleghi riesce difficile capire come possa esserci inefficienza nella CCIAA visto che come dice l'articolo non abbiamo problemi a fermarci anche a lungo sul lavoro (indipendentemente se riceviamo pagamenti in più o meno) la sera per "non rinviarlo al giorno dopo".
Il Viminale taglia la Prefettura di Verbania - 12 Settembre 2015 - 07:39
cosa fatta capo ha
a cose fatte , il solito rituale : dichiarazioni, rimostranze, agitazione dei dipendenti alla fine annuncio della mediazione trovata ,ma di solito già pronta, , di solito uno sportello da qualche parte. .Cosa fatta capo ha..
Chifu vicepresidente sesta commissione - 7 Maggio 2015 - 12:37
Adrian
Adrian ti auguro un buon lavoro! E' difficile lavorare in un clima di prevaricazione quindi ti ringrazio per esserti offerto e ti ho votato sperando che la tua esperienza possa essere utile come mediazione tra minoranza e maggioranza. Il voto e' stato unanime ed è corretta la tua osservazione: l'astensione è' una cosa, la non partecipazione al voto equivale all'assenza. Infatti ci sono molte sentenze della Corte dei Conti che difronte ad una delibera illegittima ha ritenuto responsabili anche gli astenuti. Ancora buon lavoro!
Giorgio Tigano replica al comunicato Arcigay sulle Unioni Civili. - 4 Aprile 2015 - 12:30
Sono d'accordo con Paolino
L'imposizione di modelli culturali troppo diversi ha prodotto effetti devastanti. Questo in occidente come nel resto del mondo. Politiche sbagliate in passato hanno prodotto questa situazione di scontro tra civiltà. La questione sarebbe un po' più complessa, dato che vi è in atto all'interno dell'islam una guerra fratricida tra sunniti e sciiti. L'occidente è scoperto e indifeso, incerto tra la mediazione e l'intervento, e per questo molto fragile. Il vero problema è che ora i musulmani stanno imponendo agli occidentali la loro cultura. In occidente sono come una lama nel burro. Loro sono la lama, noi il burro. Fuso. Buona Pasqua a tutti e ciascuno continui ad esprimere liberamente le proprie idee. L'occidente è anche questo.
Immovilli su Con.Ser.Vco - 2 Aprile 2015 - 12:22
@ Aurelio Tedesco e le querele.
Dovrebbe leggere con maggiore attenzione, soffermandosi soprattutto sulla frase "Usano i sindacati per ridurre al minimo la distribuzione della ricchezza aziendale lasciando credere però di aver ceduto, quel poco che hanno ceduto, per volontà dei collaboratori" e dovrebbe interpretarla per quel che c'è scritto ! Il soggetto sottinteso di questa frase è "i datori di lavoro" e non certo i "rappresentanti sindacali" come lei ha erroneamente interpretato. In ogni caso ammetta che la forza contrattuale del singolo collaboratore, non più ricattabile in quanto sostenuto da un Reddito di Cittadinanza, sarebbe tale da rendere inutile la mediazione di altri organi quali sono appunto i sindacati.
Dei truffatori di anziani si schiantano in auto per sottrarsi all'arresto - 1 Novembre 2014 - 23:31
Nebulosità.
Luigi, e' molto difficile capire cosa volevi dire nei tuoi commenti. Il tuo è un discorso molto nebuloso, senza inizio e senza fine. Eppoi tieni presente che ognuno di noi ha il libero arbitrio, ed il diritto di essere anche razzista oppure buonista. Quindi lasciamo perdere i discorsi a senso unico, e cerchiamo di capire le diverse opinioni, per trovare soluzioni di mediazione.
Cornicione pericolante in centro - 5 Ottobre 2014 - 19:57
Necesse est
Necesse est informare i cittadini se ci sono dei pericoli. Necesse est fotografare ed inviare le foto ai mezzi di informazione. Necesse est ribadire tali cose, ed aspettarsi che anche i responsabili di quartiere rendano disponibile la loro preziosa mediazione con il comune, scattando anche loro fotografie alle brutture pubbliche e private che deturpano e minacciano la nostra Verbania. Altrimenti a che servirebbero ?
PD si esprime sull'accordo della Beata Giovannina - 9 Settembre 2014 - 15:50
MA DAI
una mediazione ALTA : il primo gradone in alto e PROFIcUA : docce e wc gratis ..la classe non è acqua. Infatti, quella di lago, non c'è. Però si comincia a vedere della stoffa.
Parco giochi: ringhiera pericolosa - 21 Luglio 2014 - 15:28
gestione parchi pubblici
Ringrazio l'utente "Robi" per la domanda alla quale rispondo con considerazioni personali e l'impegno di discutere nelle sedi preposte dei Consigli di Quartiere ed in tutte le sedi competenti. I parchi pubblici per stessa natura sono luoghi di incontro fruibili da tutti i cittadini e risentono delle stesse problematiche: vandalismo, danneggiamento ed incuria dell'arredo urbano, disturbo alla quiete pubblica ma anche purtroppo spaccio di stupefacenti ed altre attività criminali. Ciò non deve però portare in secondo piano finalità ed importanza sociale che ricoprono questi luoghi nell'incontro tra cittadini, generazioni, culture diverse che devono trovare mediazione ed equilibrio, così come in tutti gli spazi pubblici. Equilibrio che non si raggiunge con imposizione di complicate regole o repressione ma con una attività di coinvolgimento e partecipazione di tutti i cittadini. Credo quindi che il Comune debba garantire sicurezza, controllo, valutazione e valorizzazione delle aree nel rispetto delle istanze di tutti coloro che legittimamente vivono questi spazi, attraverso il coinvolgimento nei processi decisionali di gestione e manutenzione. Ecco quindi alcune proposte: - recintare un parco giochi consente di offrire sicurezza ai cittadini anche più piccoli (per esempio evitando anche gravi incidenti stradali per rincorrere un pallone) ma non deve essere uno strumento per limitarne l'accesso; - illuminare le aree permette banalmente di controllare meglio il territorio e ben più di complessi sistemi di video-sorveglianza, che è possibile comunque prevedere; - coinvolgere i cittadini residenti nella gestione delle aree, nominando uno o più referenti, responsabili della verifica e segnalazione dei problemi, dediti alla valorizzazione, pulizia, e controllo delle aree (penso ad un servizio simile al "nonno-vigile" rivolto però ai parchi); - effettuare verifiche periodiche ordinarie (e su richiesta) da parte dei tecnici comunali per la verifica della manutenzione, pulizia e del verde pubblico, elemento fondamentale per la qualità degli spazi. A queste sono certo se ne potranno aggiungere altre di cittadini e residenti. Strumenti e spazi (anch'essi pubblici) di discussione certo non mancano: a partire dai Consigli di Quartiere, dalle Commissioni Consiliari che presto saranno rinnovati ed alle quali invito fin da subito i cittadini a partecipare in prima persona. Contribuire al miglioramento della società è un diritto ma anche un dovere di Cittadinanza. Marco Tartari Consigliere Comunale Verbania gruppo Partito Democratico
Dieci migranti in città - 4 Luglio 2014 - 20:52
dati corretti
I dati sono corretti, affermo che ad un italiano qualsiasi in difficoltà questi servizi NON vengono erogati ma gli stessi sono lasciati , piuttosto, alle opere compassionevoli di amici e parenti. (il testo integrale lo trovate a questo link http://www.prefettura.it/verbanocusioossola/news/152639.htm#News_42676 ) MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ACCOGLIENZA IN FAVORE DI CITTADINI STRANIERI RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE La Prefettura del Verbano Cusio Ossola intende espletare apposita indagine conoscitiva fra gli Enti pubblici nonché di mercato nell'ambito del privato-sociale per l'individuazione di strutture idonee ad accogliere cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, in attesa di inserimento nei centri governativi ovvero nel circuito SPRAR. Il servizio oggetto del presente avviso rientra tra quelli indicati nell'allegato II B del codice dei contratti pubblici e, pertanto, è applicato l'art. 20 del richiamato codice. I predetti centri di accoglienza dovranno avere una capacità ricettiva per un numero medio di 20/50 ospiti, con una ricettività minima di 20 ospiti. Il gestore dovrà assicurare agli ospiti stranieri i seguenti servizi obbligatori: - Vitto (rispettoso dei principi e abitudini alimentari) e alloggio; - Gestione amministrativa degli ospiti; - Assistenza generica alla persona compresa la mediazione linguistica, l'informazione, primo orientamento ed assistenza alla formalizzazione della richiesta di protezione internazionale; - Servizio di pulizia; - Fornitura di biancheria e abbigliamento adeguato alla stagione; - Prodotti per l'igiene personale; - Pocket money di € 2,50 (due/50) al giorno; - Una tessera/ricarica telefonica di € 15,00 (quindici/00) all'ingresso. Per le specifiche tecniche dei sopraelencati servizi si rinvia al Capitolato Generale d'appalto approvato con decreto del Ministero dell'Interno 21 novembre 2008, reperibile sul sito internet del Ministero dell'Interno. Per la gestione dei centri sarà corrisposto, previa sottoscrizione di apposita convenzione, un importo massimo pro-capite e pro-die di € 30,00 (trenta/00), oltre IVA, ove dovuta. E' ammessa la partecipazione di consorzi o di R.T.I. - raggruppamenti temporanei di imprese.
IL PUNTO di Marco Zacchera n.469 - 2 Dicembre 2013 - 18:59
ASSOLUTAMENTE CERTO
vedi, Carlo non "deve" fare il Sindaco, ha inizialmente desistito dall'accettare, poi si è assunto la responsabilità di accettare perchè ha capito che poteva essere un Sindaco diverso, perchè ha la consapevolezza di poter dettare le sue condizioni inquanto ha già verificato che la condivisione nel gruppo eterogeneo che lo sostiene c'è! per lui (come per me), o le cose si fanno trasparentemente, in modo differente dal passato e dalle logiche di partito o non si fanno. Il compromesso, quando è frutto di una mediazione che tiene conto delle altrui sensibilità, ci stà! il compromesso per "il potere" è fuori dalle nostre logiche. C'è un solo modo per cambiare le cose: partecipare. noi ci crediamo, e abbiamo tutte le motivazioni per andare fino in fondo.
Gattabuia: "Futuro segnato" - 27 Giugno 2013 - 08:25
gattabuia parliamone
ho pensato a lungo se scrivere queste righe, che non saranno piacevoli, ma essendomi occupata della nascita di villa olimpia qualche decennio fa e di gattabuia nell'amministrazione zanotti, credo fosse doveroso accogliere l'invito di luca e dire la mia in una vicenda che mi lascia sconcertata e perplessa. consentitemi un poco di cronistoria. appena nominata assessore alle politiche sociali nella giunta presieduta da claudio zanotti ho voluto proporre un progetto sulla mediazione dei conflitti, rivolgendomi a marco girardello la cui professionalità avevo avuto modo di conoscere grazie ad una iniziativa della commissione pari opportunità provinciale. inizio' cosii' una collaborazione con l'associazione camminare insieme e casa di carità soprattutto sui temi dell'inclusione sociale. nei giorni in cui stavamo discutendo sulla scadenza dell'appalto della mensa di villa olimpia, servizio quasi inesistente e da riqualificare, ci trovammo io e la mia dirigente ad una riunione provinciale proprio sull'inclusione sociale, a cui partecipavano anche don donato e marco. chiacchierando di questi temi alla fine della riunione a me venne un'idea, che sembro' un po' folle a tutti, ma che accettarono di approfondire: quella appunto di unire la gestione di qualità professionale che una mensa deve avere con un progetto di inclusione che vedesse coinvolti i carcerati impegnati nella scuola culinaria all'interno del carcere. non tutta la giunta accolse la mia proposta con lo stesso entusiasmo, ma anche grazie alla piena condivisione del sindaco, il progetto parti' ed essendo un progetto dell'amministrazione e non di un soggetto privato decidemmo che il coraggio di chi aveva accettato di iniziare un percorso che poteva essere fallimentare dovesse essere premiato con condizioni particolarmente favorevoli. due anni dopo che fosse un successo era ormai abbastanza chiaro anche se molte cose erano ancora da sperimentare e fare, cosi' il bando di gara fu fatto in modo che chiunque vincesse non corresse il rischio di non farcela. sono passati sette anni, gattabuia ha molti clienti, fa da mensa scolastica per le scuole cadorna, è aperta parecchie sere. molte cose ci sarebbero da dire sulla gestione ma non voglio parlarne qui. questo dibattito, a gara aperta, ha a mio parere molti aspetti scorretti, voglio credere in buona fede. marco girardello, a cui voglio bene come persona e che stimo per parecchi aspetti, sa bene che negli anni della nostra collaborazione abbiamo spesso discusso sulla sua incapacità di distinguere i ruoli istituzionali e politici e sulla sua voglia di volersi occupare di mille filoni di interventi, da verbania a torino, con il rischio di non seguirne bene nessuno. ho avuto modo, negli anni di collaborazione in giunta, di apprezzare claudio zanotti per il suo senso delle istituzioni, per la correttezza, per saper essere uno dei pochi politici che ancora interpretava la politica come servizio, per essere sempre dalla parte dei cittadini. io vengo dalla scuola del partito comunista, a cui devo molto, e che mi aveva insegnato i doveri di un politico e di una persona impegnata nelle istituzioni. ero convinta che se claudio fosse stato sindaco oggi avrebbe non sottoscritto ma preteso una gara come quella che è stata fatta. nessuno, mi pare, vuole chiudere gattabuia. gattabuia è un progetto vincente, ma ormai una impresa che deve essere in attivo; sarebbe bello e forse giusto che continuasse a gestirla chi ha avuto il coraggio di avviarla, ma, che vincano loro o altri, oggi non sarebbe piu' giusto godessero di vantaggi allora doverosi, ora privilegi ingiusti. la crisi economica ha fatto si' che ormai molti ristoratori propongano menu' a 10 euro, o anche a meno: pagano affitti salati, acqua, luce, gas, personale, senza avere un'amministrazione compiacente che spesso ha mandato anche dei tirocinanti ad aiutare la mensa, senza costo alcuno per la gestione. mi stupisce che nessuno dei ristoratori verbanesi si sia ancora espresso su cio'. marco, il coraggio che avete avuto all'inizio, ora non c'è piu'? l'inclusione
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti