Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

mele

Inserisci quello che vuoi cercare
mele - nei post
Corto e Fieno 8^ edizione - 14 Settembre 2017 - 16:39
Corto e Fieno è il festival del cinema rurale ideato e promosso dall’associazione Asilo Bianco e curato da Paola Fornara e Davide Vanotti. L’ottava edizione continua le sue esplorazioni e incursioni agricole e cinematografiche, tra film di animazione, finzione e documentari.
Dal VCO alla Finale Mondiale Gelato World Tour - 26 Agosto 2017 - 13:01
Con il gusto “Latte e Menta Selvatica”, Silvia e Lara Pennati di Formazza Agricola sono tra i 36 finalisti che dall'8 al 10 settembre a Rimini gareggeranno alla Finale Mondiale di Gelato World Tour.
Un Paese a Sei Corde 2017 - 14 Luglio 2017 - 16:01
Vi segnaliamo i prossimi appuntamenti della rassegna musicale itinerante per chitarra acustica, classica e contemporanea, Un Paese a Sei Corde, giunta quest’anno alla sua 12ma edizione.
BellaZia: Guacamole, Tzatziki e BBQ. - 24 Giugno 2017 - 08:00
Periodo di grigliate e inslatone, prepariamo qualche famosa salsa che si accompagnerà perfettamente ai vostri piatti preferiti o si lascerà gustare anche semplicemente spalmata su una fetta di pane o intingendovi un crostino.
Un Paese a Sei Corde 2017 - 15 Giugno 2017 - 13:01
Un Paese a Sei Corde è una rassegna nomade, dedicata alla musica di oggi per chitarra (acustica o classica), che privilegia la ricerca di nuove sonorità, di forme musicali e compositive che sappiano coniugare le esperienze più diverse al di là dei generi.
BellaZia: La Torta di mele - 21 Maggio 2017 - 08:00
Un grande classico, la torta delle mele della nonna, un dolce godibilissimo a tutte le ore fragrante e profumato che piacerà sicuramente a tutti.
Io vado in Biblioteca - 28 Febbraio 2017 - 17:04
Io vado in Biblioteca. Dal 1 marzo al 1 aprile la decima edizione di Storie piccine: un mese dedicato ai più piccoli.
Merenda Sinoira con l`Ecomuseo - 27 Gennaio 2017 - 22:08
Cinque motivi che fanno unico il lago d`Orta.
DAEdove: app con la mappa dei defibrillatori a Verbania - 13 Gennaio 2017 - 18:06
DAEdove è un’applicazione gratuita, creata a Verbania, per fornire all’utente una mappa dei defibrillatori semiautomatici esterni (DAE) presenti sul territorio nazionale. L'App è disponibile dalla fine del 2015, riportiamo l'elenco dei luoghi attualmente dotati di DAE e il link all'app sempre aggiornata.
“La mela di AISM” 2016 - 30 Settembre 2016 - 08:01
“La mela di AISM”, l’appuntamento autunnale di raccolta Fondi promosso dall’AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla – per finanziare i servizi che la sezione provinciale offre gratuitamente alle persone con SM del territorio - trasporti, sostegno psicologico, fisioterapia e AFA (attività fisica adattata) -, e per sostenere la ricerca scientifica.
Personale di Piero Gilardi  – “Natura lacustre” - 9 Settembre 2016 - 10:23
Inaugurazione sabato 10 settembre 2016, ore 17,00 Palazzo Parasi
I Sentieri del Gusto 2016 - 20 Agosto 2016 - 16:24
Partirà domenica 21 agosto da Cicogna, frazione di Cossogno, il primo appuntamento della rassegna enogastronomica I Sentieri del Gusto edizione numero 16, organizzata dal Parco Nazionale Val Grande.
BellaZia: Salsa Chimichurri e Salsa Criolla - 23 Luglio 2016 - 08:00
Estate, periodo di grigliate. Proponiamo un paio di salse tipiche provenienti dalla patria dei Re delle grigliate, l'Argentina, dove ogni asado che si rispetti è accompagnata da queste gustose salse.
C.A.I. programma di aprile - 2 Aprile 2016 - 16:44
Appuntamenti del mese di aprile 2016 del Club Alpino Italiano sezione Verbano-Intra.
Valgrande e agricoltura - 23 Dicembre 2015 - 18:06
“Il rilancio dell’agricoltura montana è strategico per proiettare il territori verso nuovi traguardi sul profilo socioeconomico, oltrechè turistico e occupazionale. Il ruolo del Parco della Valgrande, la più estesa ‘wilderness-area’ d’Europa, è di imprescindibile importanza e, con il nuovo presidente Massimo Bocci, auspichiamo la realizzazione di progetti condivisi”.
mele - nei commenti
Festa in Rosso - 8 Settembre 2017 - 16:45
Re: Re: equazione superficiale
Ciao robi sulla parola "stupratori" c'andrei cauto.... Se dovesse risultare vero ciò che è successo a Firenze, non sarebbe di certo un episodio meno grave, anzi non servirebbe a nulla dire che è un'eccezione che non conferma la regola, anche perché lo sappiamo tutti che le mele marce ci sono dappertutto! Cambiano solo i protagonisti, sia per la nazionalità delle vittime che, soprattutto, per il lavoro dei carnefici, ma lo squallore è identico: cosa pensano all'estero di noi, che siamo una nuova Sodoma e Gomorra?
Dona la spesa - Amici animali - 18 Giugno 2017 - 23:31
Pere e mele!
Scusate, ma stiamo mettendo insieme le pere con le mele, cioè due argomenti che non devono essere confusi tra di loro! Nemmeno dico, tanto è e deve essere scontato, prima le persone (di tutte le etnie, colori e religioni)! Ma siccome il fenomeno del randagismo e degli animali abbandonati è un fenomeno che dipende da noi uomini, ben venga che qualcuno se ne occupi, anche con iniziative come questa! Sono sicuro che le stesse persone che hanno donato una scatoletta agli animali abbandonati, hanno fatto lo stesso durante la colletta alimentare o in altre iniziative simile.... Saluti Maurilio
M5S: "2017: Non solo proteste ma proposte" - 15 Gennaio 2017 - 12:31
Re: Re: paraocchi e paraorecchi
Ciao Giovanni% i leghisti che tu disprezzi tanto governano bene le regioni più ricche, efficienti e virtuose d'Europa, in cui gli stranieri regolari spesso votano proprio Lega. Pensa piuttosto al pd e alla sinistra che hanno reso il nostro paese lo zerbino dell'immigrazione clandestina in cui tutti i terroristi passano allegramente per fare attentati nel resto del continente. Meno male che in Germania Olanda e Francia ci saranno le elezioni e gli ultimi baluardi dell'inettitudine al potere cadranno come mele marce. E spero anche in Italia e non con i 5 stelle....A presto.
Zacchera: "Teatro -Buco" - 28 Luglio 2016 - 16:38
pere e mele
non si sommano pere e mele, ovvero ha ragione Paolino, ogni tema ha un ragionamento a se stante. i numeri che propone Zacchera sono la drammatica realtà, così come è reale che questi numeri siano il frutto di decisioni unilaterali e calate dal Sindaco (direzione artistica in primis). Se vogliamo rimproverare qualcosa a Zacchera , e lo faccio con piacere , è di aver buttato un mare di soldi per un idea che ho sempre giudicato sbagliata, ma almeno aveva un idea... mentre oggi si naviga a vista, senza condivisione e in un pozzo senza fondo di perdite economiche. quello che si può rimproverare a Zacchera è riassunto nell'immagine quì sotto, ma nulla è rimproverabile nell'articolo che stiamo commentando.
M5S: forno crematorio e numeri - 16 Aprile 2016 - 10:05
Re: Lavastoviglie o casa?
Ciao Hans Axel Von Fersen No Hans, non hai capito niente! Prima di tutto perchè non puoi paragonare una casa ad un impianto tecnologico, è come paragonare le pere con le mele! Buone entrambe ma due cose conpletamenente diverse! Se rileggi con attenzione il mio commento, io non ho detto che il forno è da cambiare, ho detto che: "...sono ragionevoli, poste queste condizioni, potrei pensare che non valga la pena di privatizzare un forno!" Siccome il concetto di ragionevolezza non è un concetto oggettivo, ho fatto un piccolo esempio di cosa è ragionevole per me! Posso immaginare che cosa è agionevole per me, non lo sia per altri Saluti Maurilio
Le spese pazze dell'Abate anche a Verbania - 16 Novembre 2015 - 07:14
mele marce
Tanta retorica per una semplice considerazione ovvero che le mele marce esistono in ogni "cesto"
Lampeggiare? Pensiamoci... - 30 Giugno 2015 - 21:00
Senza parole!
Ho contribuito personalmente a rimpinguare le casse statale per le mie violazioni al Codice della Strada: colpa mia, ben mi sta! Ma ciò non mi ha mai portato a "lampeggiare" per segnalare posti di controllo. La situazione è già di per sé sufficientemente grave... Se si riuscisse ad evitare di dare l'aiutino a certi ladri segnalando la presenza di pattuglie, si darebbe - indirettamente e senza esagerati sforzi - un contributo alla buona riuscita di certe operazioni delle forze dell'ordine che vengono impiegate ANCHE per questo fine. Che vi siano, tra gli appartenenti alle forze di polizia, delle mele marce non lo possiamo nascondere: la cronaca ce lo fa puntualmente sapere. Ma vi sono anche le mele buone. E chi "lampeggia" altruisticamente, oltre ad incorrere nella sanzione amministrativa prevista dall'art 153 del CdS, può essere denunciato per il reato di cui all’art. 340 del Codice Penale (“Interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità”).
Polizia arresta banda di ladri seriali - 28 Giugno 2015 - 18:36
Perchè razzista?
Perchè razzista? Si vuole solo evidenziare che le mele marce non le abbiamo solo noi italiani.
Lampeggiare? Pensiamoci... - 28 Giugno 2015 - 09:37
Concordo ma!!!!!
Sulla questione lampeggio potrei essere favorevole a non farlo ,ma non ho nessuna fiducia nelle forze dell'ordine,vi sono troppe mele marce. Con i mezzi che hanno potrebbero fare molto di più.
Marco Zacchera: il futuro dell'EX CEM - 10 Aprile 2015 - 21:29
Veri liberali 2
Essere dei (veri) liberali, significa investire, anche tanto, su un progetto che poi sta in piedi da solo, non su un progetto che poi avrà sempre bisogno del sostegno pubblico per sopravvivere! Saluti Maurilio P.S. se può interessare, io adoro sia le mele che le pere!
Marco Zacchera: il futuro dell'EX CEM - 10 Aprile 2015 - 20:59
Pere e mele
Maurilio parla di cose che non si intersecano. Essere liberali significa non spendere? Si parla di gestione, non di come è stato finanziato il progetto. Ho solo detto che forse una cultura più imprenditoriale e manageriale avrebbe portato a risultati diversi rispetto ad una visione più pubblicistica. E infatti ora le idee latitano.....
Francesca Accetta: "nessuna discriminazione scolastica" - 10 Aprile 2015 - 18:37
Merito troppo acerbo
Va benissimo il merito, Giovanni, ma forse per le superiori e l'Università. A questa età, in effetti, rischi di fare danni e lasciare traumi. Qui si parla di esclusione ad una materia di insegnamento, non ad un asilo nido! Pere e mele....
Elisa Longo Borghini vince il Giro delle Fiandre - 6 Aprile 2015 - 17:23
Auguri Lady....
...non lo escludo...e te lo dico a 53 denti ..eh eh eh .....grandi campioni si e' anche nella quotidianita',e i comportamenti lo dimostrano....tant'e' ,che presupposti campioni e promesse,direi ''scommesse'',se non lo imparano da ghiovani,non lo saranno mai.Certo che dall'albero delle mele ,non puo' che nascere una mela......ovvio.......ciao Lady....ad majora!!!!!!
Flash Mob della LAV "Lascialo vivere" - 28 Marzo 2015 - 18:22
Scambiamoci le ricette per cucinare l'agnello.
A Pasqua mangerò un succulento agnello come è da tradizione. Tutte le manifestazioni della LAV sono completamente contro il buon senso e rappresentano autentico fanatismo. Approfittiamo di questo spazio per scambiarci le ricette per cucinarlo. AGNELLO ALLA CACCIATORA L’agnello alla cacciatora è un piatto classico del menu di Pasqua, è molto saporito e non è difficile da preparare. Per la buona riuscita del piatto scegliete un buon agnello nazionale. Ingredienti per agnello alla cacciatora (dosi per 8 persone) 2 kg. circa di agnello, consigliamo di usare le cosce e le spalle 1 mazzetto di rosmarino (possibilmente con le foglioline tenere) 2 cucchiai di farina 4 spicchi di aglio 4 acciughe sotto sale 1 bicchiere di aceto bianco, noi consigliamo quello di mele dal gusto più delicato 4 cucchiai di olio d’oliva extra vergine (sostituibile con dello strutto) pepe q.b. sale q.b. Preparazione Fatevi tagliare dal vostro macellaio l’agnello in fette regolari dallo spessore di circa 2 cm., e suggeritegli di usare la sega elettrica per evitare la presenza di frammenti di osso nell’intingolo. Noi consigliamo a questo punto di eliminare la maggior parte del grasso visibile, ma questa è una operazione opzionale. Lavate ed asciugate i pezzi di agnello. Recuperate gli aghi dai rametti di rosmarino. Lavateli ed asciugateli Pelate gli spicchi di aglio, tagliateli a fettine e metteteli nel vaso di un robot da cucina, o di un frullatore. Unite gli aghi di rosmarino e fate tritare il tutto. Mettete il trito da parte. Versate l’olio in un capace tegame, fatelo scaldare e rosolatevi i pezzi di agnello a fuoco vivo. Quando l’agnello è ben rosolato, pepatelo e salatelo. A questo punto la ricetta prevedere di spolverare l’agnello con due cucchiai di farina e di farla cuocere per qualche minuto mescolando; nelle foto abbiamo omesso questa aggiunta per la presenza tra gli ospiti di un celiaco. Bagnate l’agnello con un bicchiere di acqua calda ed uno di aceto. Mescolate per sciogliere bene i succhi generati durante la rosolatura, e fate sfumare a fuoco vivo per qualche minuto. Distribuite sopra l’agnello il trito di aglio e rosmarino e mescolate. Fate cuocere coperto per 30/45 minuti, a secondo del tipo di agnello e della grossezza dei pezzi; mescolando di tanto in tanto, e bagnando con un po’ di acqua calda se l’intingolo asciugasse troppo. Disliscate e dissalate le acciughe e unite i filetti all’agnello alla fine della cottura, mescolate e cuocete ancora qualche minuto per farli sciogliere. Servite l’agnello alla cacciatora senza nulla, se è parte di un ricco pranzo pasquale; altrimenti accompagnatelo con purè di patate o patate lesse o al burro, o se volete un piatto unico con del riso in bianco, e se volete fare gli strani, con delle fettuccine all’uovo condite con del burro. Qui c'è il link della ricetta corredata da fotografie http://www.verbanianotizie.it/n316939-flash-mob-della-lav-lascialo-vivere.htm#commenti-23431 Buon pranzo pasquale
Carabinieri arrestano gruppo autore di 47 furti - 15 Marzo 2015 - 10:55
confusione
aiuto,hai mischiato pere e mele! primo: in Italia esiste l'obbligatorietà dell'azione penale,ergo il magistrato non sceglie se intraprendere l'azione,ma deve farlo se ne ravvisa gli estremi. riprendendo i tuoi esempi,se un vecchio miliardario traffica in signorine tra cui delle minorenni con un giro di milioni di euro,beh gli estremi ci sono tutti. certo che se poi il vecchio sporcaccione in questione nel frattempo riesce a cambiare le leggi per sfuggire alle maglie della giustizia la magistratura ha poca colpa. secondo: se le leggi fossero serie e chiare,e le pene commisurate ai reati,nessuno davvero pericoloso tornerebbe a casa a scontare la pena,o andando un paio d'ore la settimana a fare passerella in un ospizio. quanto al "pagare di persona" è un'aberrazione,perchè il magistrato agisce in nome dello stato,mica è un artigiano! ne segue che se sbaglia,sarà lo stato a rivalersi su di lui,non il singolo.altrimenti finisce che chi è molto ricco e può pagare fior di avvocati (alcuni anche parlamentari,lo ricordavi tu) può sempre trascinare il proprio giudice in tribunale (e ne l frattempo cambiare pure le leggi,come il vecchio di cui sopra) mentre invece il povero che subisce un torto deve prendere e portare a casa.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti