Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

nomina

Inserisci quello che vuoi cercare
nomina - nei post
Estratti gli ufficiali delle milizie di Bannio e Calasca - 19 Luglio 2017 - 23:42
La Valle Anzasca è terra di Milizie. Bannio e Calasca vantano il loro esclusivo “esercito” con tanto di Ufficiali di Comando. Carica, temporanea, tradizionalmente molto ambita e quindi soggetta a pubblico sorteggio. Le distinte cerimonie si tengono la terza domenica di luglio, seguendo un rigido protocollo.
Comitato Gemellaggio: la replica - 10 Luglio 2017 - 16:15
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato In merito alle dimissioni da presidente del Comitato per il Gemellaggio di Verbania sig. Atef Farah, con le precisazioni del vice presidente del comitato Cristiana Bonfanti e degli assessori Sau e Abbiati.
"Unico efficente CISS" - 9 Luglio 2017 - 18:06
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico VCO, riguardante il futuro dei Servizi Sociali nel VCO.
Reschigna Presidente Regio Insubrica - 3 Luglio 2017 - 13:01
Il vicepresidente della Regione Piemonte, Aldo Reschigna, è il nuovo presidente della Regio Insubrica, che si occupa di promuovere la cooperazione nell'area italo-svizzera dei laghi prealpini e che è formata da Canton Ticino, Regioni Piemonte e Lombardia, Province del Vco, di Novara, di Como, di Lecco e di Varese.
nominato Direttore DiPSa – Direzione delle Professioni Sanitarie - 19 Giugno 2017 - 09:16
Con atto del 16 giugno 2017 la Direzione Generale ha ritenuto di conferire l’incarico quinquennale di Direttore della SOC Direzione delle Professioni Sanitarie (Di.P.Sa.) al Dott, Marcello Senestraro a seguito di avviso di selezione interna per titoli e colloquio orientativo, con decorrenza dalla data di sottoscrizione del relativo contratto.
Rivive il mito di Bartali con "L’inafferrabile" - 26 Maggio 2017 - 19:03
Lakescapes, la rassegna di teatro diffuso del Lago Maggiore, ospita la compagnia torinese Assemblea Teatro con L’Inafferrabile - In bici con Bartali e in moto con Lulù. L’appuntamento è sabato 27 maggio alle 21 presso la Lega Navale di Meina.
Assemblea del Centro Ortopedico di Quadrante - 4 Maggio 2017 - 10:23
Si è svolta in data 28 aprile 2017 ad Omegna, alla presenza dei rappresentanti dei soci (Dott. Giovanni Caruso per ASL VCO e Arnaud Jeudy per Générale de Santé Italia), l’Assemblea Ordinaria del Centro Ortopedico di Quadrante s.p.a. che ha approvato il Bilancio 2016, nominati Consiglio di Amministrazione e Collegio Sindacale. Di seguito la nota stampa.
Mozione contro privatizzazione Casa di riposo Muller - 19 Aprile 2017 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, il testo della Mozione contro la privatizzazione della Casa di riposo Muller, presentata dal Il Consigliere Comunale di Sinistra Unita, Vladimiro Di Gregorio.
FdI AN: Stefano Caria delegato Gioventù Nazionale - 12 Aprile 2017 - 19:06
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Fratelli D Italia Alleanza Nazionale Verbania, che rende noto Stefano Caria, membro del direttivo cittadino, è stato nominato delegato per Verbania e Provincia alla Gioventù Nazionale.
"Rappresentanza dei Sindaci: si attenda il nuovo sindaco di Omegna" - 2 Aprile 2017 - 09:16
E' questo qunato chiedo a più voci varie realtà politiche di Omegna, ovvero di attendere le elezioni del sindaco di Omegna, prima di convocare la Rappresentanza dei Sindaci dell'ASL.
Candidature CdA del Museo del Paesaggio - 12 Marzo 2017 - 09:16
Presentazione candidature per la nomina di due rappresentanti nel Consiglio d’Amministrazione del Museo del Paesaggio.
Nuovo Direttore Sanitario al Muller - 5 Marzo 2017 - 11:27
Riceviamo e pubblichiamo, una nota della Casa di Riposo M.Muller, in cui annuncia la nomina di un nuovo Direttore Sanitario.
Paolo Ravaioli nuovo segretario provinciale PD - 28 Febbraio 2017 - 11:27
E’ Paolo Ravaioli il nuovo segretario provinciale del Partito Democratico. Lo hanno eletto ieri sera, all’unanimità, i componenti dell’assemblea provinciale del Partito Democratico del VCO. Paolo Ravaioli è stato Presidente della Provincia del VCO.
Spazio Bimbi: Relazioni tra pari e benessere psicologico - 26 Febbraio 2017 - 08:00
Diverse ricerche mostrano un’associazione significativa tra status sociale, misurato all’interno del gruppo classe, e la presenza di sintomatologia internalizzante (di tipo ansioso-depressivo) ed esternalizzante (di tipo aggressivo) in età evolutiva
M5S su CDA del Muller - 15 Febbraio 2017 - 13:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del MoVimento 5 Stelle Verbania, riguardante il CDA del ricovero Muller.
nomina - nei commenti
Manifestazione del 21 marzo: viabilità fortemente modificata - 21 Marzo 2017 - 19:31
Affinchè....
Sempre sullo stesso tema ed affinchè non si creda che parlo solo per presa di posizione racconto un piccolo esempio, puramente accademico senza riferimento a persone e/o fatti concreti, ma che mi è stato riferito da gente del posto, di come laggiù avvengono certe cose: ingiunzione a Tizio perchè non ha pagato la bolletta dell'acqua. Tizio ricorre avverso l'ingiunzione al Giudice di Pace competente per territorio. Da noi per una beghetta simile andrebbe in udienza il funzionario comunale dell' ufficio tributi a costo zero per l'amministrazione e molto probabilmente il ricorso verrebbe cassato. Invece no: il sindaco nomina un avvocato quale difensore del Comune di fronte al GdP; in udienza il GdP da ragione al ricorrente ed annulla l'ingiunzione di pagamento. Morale della favola, così sono contenti tutti: il sindaco, doppiamente perchè ha fatto lavorare l'avvocato amico e l'ha fatto guadagnare ed in più di fronte al cittadino fa la bella figura di non farlo pagare; il GdP perchè ha accontentato un cittadino..... che non si sa mai a quale 'ndrina posssa appartenere; il cittadino perchè alla fine ha avuto l'acqua senza pagare.E poi voi credete ancora che chi propone il ponte sullo stretto di Messina lo fa perchè gli importa qualcosa dell' isolamento della Sicilia? Ma quando mai! Soprattutto ora che è finita la tetta della Salerno-Reggio Calabria c'è bisogna di un'altra tetta statale da cui le beneamate consorterie possono succhiare linfa per il prossimo decennio. E quando io, ingenuo come pochi, ho accennato ai miei amici calabresi del certificato antimafia richiesto alle imprese, mi hanno guardato e sorriso di compatimento come si fa quando i bambini parlano con un adulto di Gesù Bambino e della cicogna.Sic tansit gloria mundi Italiae.
Identificato piromane del canforo - 23 Febbraio 2017 - 13:39
Re: Re: graziella burgoni 51
Ciao Giovanni% non so come hai fatto a rispondermi visto che il mio commento e' sparito come tutto cio' che non si vuole sentire in Italia, i politici hanno tante colpe ma minori rispetto quelle della magistratura anche quando le leggi ci sono, " loro " le " interpretano ". non capisco come mai se si nomina la parola Fascisti allora i commenti rimangono, se si parla di giudici o di figli dei fiori, i commenti sono censurati, qualcuno me lo spiega?! mi auguro solo che Presto arrivera' qualcuno di diverso che finalmente fara' tornare il nostro Paese agli antichi splendori quando l'italiano all'estero era qualcuno! ed ora se ci tenete, censurate anche questo commento, non mi fara' cambiare idea!
Furlan Responsabile Nazionale Protezione Civile S.O.G.IT - 6 Dicembre 2016 - 12:15
Re: X Leonardo
Ciao Alberto Furlan Signor Furlan, io sull'ordine non mi permetterei mai di buttare fango, ordine al quale appartengo con fierezza. Neanche sulla sua persona butto fango, si è così risentito da minacciare di denunce e complottismo chiunque. La mia era un'affermazione generica non specifica alla sua persona, non a caso le ho chiesto come possa servire la sua nomina sul territorio. Seguo spesso le vicende del VCO, mio territorio di origine, con grande passione. Lei (giustamente) si arrabbia se i commenti sotto una notizia a suo nome non sono i migliori, ma mi permetta di farle notare come lei commenti al limite della diffamazione un'associazione di volontariato Verbanese, associazione che se non erro ha fondato lei. Non riesco a comprendere questo complottismo nei suoi confronti e come sia possibile che i commenti di questo blog abbiano due pesi e due misure. Se vengono fatti sotto una notizia che la riguarda urla alla diffamazione e la calunnia personale, minacciando denunce. Quando però commenta le notizie di un'associazione in particolare (anche altre hanno ricevuto commenti simili), va tutto bene ed è giusto. A livello personale e a livello di volontario dell'ordine non accetto che una persona del suo spessore, ed ora della sua responsabilità, scriva commenti del genere. Soprattutto quando la realtà non è affatto quella che scrive, realtà che potrebbe verificare (cosa che ho fatto io a seguito dei suoi commenti sotto le notizie citate) in ogni nostra sede che fa soccorso in convenzione con il 118. Da volontario non accetto più comportamenti simili soprattutto da un esponente che rappresenta l'ordine. Tra associazioni si deve collaborare e rispettarsi, il volontariato e l'aiutare le persone devono venir prima dei vari risentimenti e mal di pancia personali.
Furlan Responsabile Nazionale Protezione Civile S.O.G.IT - 6 Dicembre 2016 - 11:19
X Leonardo
Al di là delle sue precedenti inqualificabili affermazioni diffamatorie, incomprensibili persino ad una qualunque persona che abbia un briciolo di buon senso; visto che si è permesso, senza conoscere la realtà dei fatti, di gettare del fango gratuito su chi è riuscito coi fatti e con le carte a dimostrare la sua estraneità a delle brutte e squallide vicende che, come le ho anticipato, saranno trattate in altre sedi, così come le invasate dichiarazioni di un altro fenomeno che ha sostenuto che l'Ordine Giovannita è massonico (dichiarazione che ho già inoltrato all'avvocatura del mio Ordine x i provvedimenti giudiziari del caso); so che questo atteggiamento non è tipicamente da volontario, xó vede, quando ci si imbatte in persone indefinibili come voi, che hanno come unico scopo nella loro ............ vita quello di fare del male al prossimo, per giunta non mettendoci la faccia, essere clementi è un grande errore. Solo poche parole su ciò che mi ha chiesto relativamente ai benefici che questa mia nomina nel settore della P.C. porterà sul ns territorio: il potenziamento dell'apparato operativo Giovannita e la preparazione tecnica del personale sugli interventi, sia legati all'emergenza alluvioni che iperbarica; sarà inoltre mio compito coordinare l'intero apparato nazionale Giovannita sulle specifiche specialità che ogni Sezione possiede nel proprio territorio. Solo x pura e semplice informazione x chi legge e per chi ignorantemente ha affermato che io e la mia realtà siamo un nulla: le prime unità cinofile da macerie ad iniziare le ricerche dei dispersi la mattina del 24 agosto u.s. ad Amatrice erano appartenenti alla Sezione Giovannita di Spoleto così come tutte le altre squadre che da quella data a tutt'oggi stanno ancora operando in quei luoghi, tutte queste unità sono sotto il mio coordinamento. Le basta?
Furlan Responsabile Nazionale Protezione Civile S.O.G.IT - 5 Dicembre 2016 - 23:49
Re: Tassa
Signor Furlan, questa Sua nomina a Responsabile Nazionale Protezione Civile S.O.G.IT che benefici dà o potrebbe dare alla città di Verbania e alla provincia del VCO? P.S: Non aggiunga altre tasse a quelle già elevate che dobbiamo pagare
Furlan Responsabile Nazionale Protezione Civile S.O.G.IT - 5 Dicembre 2016 - 17:55
Bella notizia
Non conosco le vicende giudiziarie del Sig. Furlan e francamente non mi interessano. Se penso a come funziona la giustizia in Italia non posso che essere almeno perplesso. Colpevoli senza sentenza è la regola. ... E credo che le sparate fatte dietro ad una tastiera siano almeno inopportune. Bisognerebbe andarci molto cauti con certe affermazioni. E poi basta con questa storia della massoneria! Magari comandassero i massoni..... Detto questi I miei migliori auguri per la importante nomina al Sig. Alberto.
"Consigli comunali bloccati" - 4 Dicembre 2016 - 08:29
regole da cambiare
Assolutamente da modificare regolamenti ma anche la normativa Tuel su mansioni e composizione degli organi degli enti locali. Dobbiamo renderci conto che chi decide eletto dai cittadini direttamente è il Sindaco che nomina la Giunta. Dopo 5 anni se non va bene i cittadini votano diversamente. Il Consiglio ha compiti differenti tra cui il controllo sull'operato della Giunta ma non può essere elemento bloccate dell'attività di governo della città. Insomma. La solita diatriba tra chi ama discutere all'infinito e crogiolarsi nella discussione alla Nanni Moretti per poi non decidere o chi vorrebbe decisioni rapide e concrete. Se siano giuste o sbagliate lo decidono gli elettori. E non mi si dica che a Verbania non si vota...
Lega Nord sulla rivolta migranti - 24 Novembre 2016 - 08:43
Re: maurilio
Cara Nadia la storia che non abbiamo votato gli ultimi tre governi è una favoletta elettorale. Ti ricordo, che in Italia, è ancora il Presidente della Repubblica, sentiti i due rami del parlamento, che nomina un presidente del consiglio! Quindi, tutti i governi dal 1948 ad oggi sono espressione, più o meno diretta, di un voto popolare. Ti ricordo anche, che noi avevamo una "bellissima" legge elettorale, che meglio di altre sapeva esprimere un governo, dal voto popolare; ma poi, un ministro delle riforme istituzionali, tal Roberto Calderoli, propose una legge nota come "porcellum", da una affermazione del ministro stesso che disse "...abbiamo fatto una porcata...". Quindi, quello che succede, è sempre espressione di un voto popolare! Sulle tue affermazioni, da libro "Cuore" sugli italiani all'estero mi arrendo, visto che sai solo dire "italiani brava gente"! Saluti Maurilio
Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 17:39
O forse è per il NO
Voto no perché per cambiare l’Italia dobbiamo attuare la Costituzione, non modificarla. Voto no perché la modifica della Costituzione non è una priorità del popolo italiano. Voto no perché non voglio che ci governi un partito di minoranza, come accadrebbe se andassero in porto riforma elettorale e modifica della Costituzione. Voto no perché la nuova Costituzione rafforza la cessione di sovranità all'Unione Europea. Voto no perché un parlamento eletto con una legge elettorale incostituzionale non può riformare la Costituzione. Voto no perché attraverso un senato eletto dai partiti attraverso i consigli regionali passeranno le ratifiche delle decisioni imposte dalla Ue. Voto no perché un Senato non eletto dal popolo potrà modificare la Costituzione. Voto no perché legge elettorale e deforma costituzionale sono da respingere in blocco. Il no fa fuori anche l'Italicum, pensato solo per la Camera. Voto no perché il loro progetto complessivo prevede che tutti i senatori e la maggioranza dei deputati siano nominati dai partiti. Voto no perché questa riforma non affronta i nostri veri problemi. Voto no perché per risparmiare potevano prima di tutto ridursi lo stipendio. Voto no perché non deve essere il governo a cambiare la Costituzione. Voto no perché la deforma mi toglie il diritto di eleggere direttamente il Senato. Voto no perché il governo Renzi è sostenuto da una maggioranza non eletta dai cittadini e da partiti che si sono presentati alle elezioni come avversari. Voto no perché è una deforma che divide il popolo. Voto no perché niente genera più instabilità che abituare il popolo a una Costituzione di parte, nelle mani di chi ha un numero in più in parlamento. Voto no perché se vinceranno loro, temo che poi daranno una nuova aggiustata alla Costituzione con i numeri della sola maggioranza. Voto no perché nessuno alle elezioni ha dato il mandato a Napolitano e Renzi di cambiare la Costituzione. Voto no perché un solo partito potrà condizionare la nomina dei giudici della corte costituzionale e dei membri del csm, allungando le mani sulle autorità di garanzia. Voto no perché la sovranità appartiene al popolo e questa deforma ce ne toglie un altro pezzo. Voto no perché nel programma del Pd non c'era questa modifica della Costituzione. Voto no perché il referendum costituzionale non prevede il quorum. Chi non sta al loro gioco deve andare a votare e votare no. Voto no perché in questo parlamento siedono 260 voltagabbana, molti dei quali hanno cambiato prima il loro partito e poi la nostra Costituzione. Voto no perché il risultato di Italicum e deforma sarà soltanto la concentrazione del potere nelle mani del governo. Voto no perché il risultato di Italicum e deforma sarà la concentrazione del potere di governo nelle mani del capo del partito di minoranza vincente. Il partito che potrà avere il 54 per cento dei seggi alla camera anche solo con il 25 per cento dei voti del corpo elettorale. Voto no perché legge elettorale e deforma costituzionale sono due parti di un unico disegno di potere che prevede la gestione di modiche quantità di popolo. Voto no perché è una tragica illusione pensare di governare il paese in un contesto di grave crisi economica con il consenso di una minoranza del popolo. Voto no perché non riesco a dire sì a uno come Verdini! Voto no perché a suggerirmi il si sono le banche di affari e le agenzie di rating. Voto no perché non è tecnicamente vero, come dicono, che il nuovo senato sarà rappresentativo delle autonomie locali sul modello tedesco. Voto no perché un senato rappresentativo delle autonomie locali non dovrebbe eleggere due giudici della corte costituzionale. Voto no perché aumentano da 50 mila 150 mila le firme necessarie per le proposte di legge di iniziativa popolare. Voto no perché non è vero che questa è l’ultima occasione per cambiare l’Italia. Voto no perché la riforma è piena di errori e contraddizioni. Che c''entrano cinque senatori di nomina presidenziale in
"Il Falso Testamento" - 9 Ottobre 2016 - 10:27
...e i falsi profeti
Mi scuso per la punteggiatura approssimativa del precedente post. Aggiungo, parafrasando una canzone, che viviamo strani giorni; abbiamo oggi ha disposizione uno sterminato pascolo per reperire informazioni di qualsiasi tipo, eppure spesso si sente la necessità di appoggiarsi a quelli che una volta venivano chiamati falsi profeti. Ci sono persone che astutamente utilizzano internet per fare del male al prossimo. Ultimamente ho visto in facebook un tizio, ex investigatore privato, che si atteggia ad illuminato. Le cose che dice e gli atteggiamenti, le pose, li ho individuati in un attimo, ha miscelato provenienze new age e riprodotto (piuttosto male ma abbastanza chiaramente) la psiche di una persona discretamente nota, Eckhart Tolle, che ritengo sincera (ho letto alcune cose, ho visto alcuni video, mi pare interessante ma personalmente non seguo). Dichiara inoltre che la sua “illuminazione” è scaturita ad un passo dal suicidio, come per Tolle che naturalmente non nomina. È seguito da uno stuolo di persone, quasi tutte donne, con amarezza dico deliranti. Credo che aneli oltrechè al denaro anche a favori sessuali, questo signore se non in questa vita pagherà per il male che stà loro facendo, ciò non toglie che è scoraggiante vedere la facilità con cui ci si consegna mani e piedi al prima balordo che passa. Basterebbe avere un minimo di sensibilità psicosomatica per percepire quel che pare fascino solo come equivocità, doppiezza, il disagio che procura osservando il suo modo di porsi è immediato.
Una Verbania Possibile su programma Il Maggiore - 22 Settembre 2016 - 15:06
Re: Re: Re: Re: Giro di chiacchiere
Caro Andrea, dici: "a te va bene che Marchionini decida cosa fare e quanto spendere nel CEM senza discutere con nessuno?", primo, "la Marchionini" è il Sindaco di Verbania, quindi un minimo di potere decisionale, senza dovere sempre discutere con tutti, dovrà pur averlo! Ma, cosa più importante, cosa deve discutere, il programma della stagione? La discussione e la condivisione si deve fermare ad un certo livello, che nella mia idea è abbastanza alto e nella tua mi sembra più basso ma ci sta, ma non si può discutere di tutto con tutti, e questo vale e deve valere per tutte le amministrazioni! Questo significa che se c'è da fare un intervento "strategico" (come è stato la scelta di nomina di un direttore artistico, parlo del ruolo non della persona) capisco che si chieda condivisione e discussione, ma quando si entra nell’operatività, avendo comunque già fatto la scelta di avere un direttore artistico, non si può discutere tutto con tutti. Poi, tu sei convinto che la “La democrazia non funziona così…”, secondo me, invece questa è la democrazia! Chi vince governa, chi perde controlla, non importa ne la bandiera ne il nome! Saluti Maurilio
Roberto Brigatti nuovo assessore ai lavori pubblici - 27 Agosto 2016 - 11:23
la casa di vetro
Dico innanzitutto che ho stima personale e professionale per i Geometri Brigatti Roberto e Massimiliano e quindi le considerazioni seguenti sulla nomina ad Assessore all’Urbanistica e Lavori pubblici del Comune di Verbania di Roberto Brigatti sono esclusivamente di valutazione Politica e Amministrativa. Vengo informato dalla stampa locale della nomina del geometra Brigatti Roberto e subito la memoria mi rammenta i disposti dell'art.78 del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, come modificato dall’art. 19 della legge 3/8/1999 n. 265, che con specifico riferimento ai rapporti fra mandato politico e libera professione stabilisce che "I componenti la giunta comunale competenti in materia di urbanistica, di edilizia e di lavori pubblici devono astenersi dall'esercitare attività professionale in materia di edilizia privata e pubblica nel territorio da essi amministrato". Con un’altra previsione di carattere più generale, infine, il successivo 5° comma del citato art. 78 dispone che: “Al sindaco ed al presidente della provincia, nonché agli assessori ed ai consiglieri comunali e provinciali è vietato ricoprire incarichi e assumere consulenze presso enti ed istituzioni dipendenti o comunque sottoposti al controllo ed alla vigilanza dei relativi comuni e province”. Altre norme allargano poi ai parenti e affini sino al quarto grado, le situazioni di incompatibilità e o gli obblighi di astensione. Dettami specifici deontologici del collegio dei geometri, pongono poi delicata attenzione e severe limitazioni in materia Non posso quindi che ritenere la situazione che si viene a creare, per l'Amministrazione Comunale Politicamente delicata, inopportuna. Comunque Internet è pieno di documenti, battaglie politiche, interventi di magistratura e prefettura, fin anche del PD avverse a situazioni simili e tutti possono farsene un'idea. Per i due professionisti, che dovranno da un lato rinunciare a futuri incarichi di libera professione sul territorio del Comune di Verbania, si crea anche una situazione foriera di grave difficoltà specie sulle posizioni professionali in itinere. Roberto Brigatti ha poi anche altre partecipazioni in commissioni, collegi, enti, ecc. ecc., la cui compatibilità con l’incarico da assessore potrebbe generare altre situazioni critiche. Giordano Andrea FERRARI Consigliere Comunale Città di Verbania.
Nicolò Scalfi nuovo segretario PD Verbania - 26 Marzo 2016 - 09:17
clima
elezione che ben spiega il clima nel PD. nel servizio su Tele VCO si è parlato di come la nomina non sia gradita alla sindaca (che avrebbe preferito qualcuno più supino),ed è indicativo che sia stato eletto con 40 voti e 4 astenuti,spiegando se ce ne fosse bisogno che Palmira anche nel suo partito è decisamente malvista. vedremo..
Zacchera : "i misteri del CEM" - 15 Marzo 2016 - 13:02
PAROLE DI ZACCHERA
Parliamoci chiaro: a Verbania fino a 40.000 euro + IVA (erano 20.000 , ma questa amministrazione ha raddoppiato l’importo, W la trasparenza…) si può legittimamente procedere con nomina diretta, ma è evidente che se le funzioni vengono reiterate, spacchettate, mischiate ecc.ecc. si va ben oltre la soglia di spesa per lo stesso incarico violando la legge e quindi credo che correttezza sarebbe stato comunque procedere ad una gara. Soprattutto perché appare angosciante che sulla stampa locale si possa leggere che la dott.ssa Rapetti abbia indicato di fatto lei stessa la collega Guazzotti come “persona di suo riferimento” (leggere ECO RISVEGLIO di 3 settimane fa). Piacerebbe sapere i rapporti tra le due, perché se di fatto hanno collaborato o collaborano insieme – come sembra - allora il limite di spesa sarebbe stato abbondantemente superato. Se poi la Rapetti ha addirittura “delegato” la Guazzotti nella parte esecutiva ed organizzativa allora quale sarebbe il suo ruolo ?! Nell’ incredibile confusione di incarichi e sovrapposizioni varie (ad oggi siamo già arrivati solo per consulenze recenti a ben oltre i 90.000 euro ) ancora non sappiamo cosa si farà, come si farà, chi lo farà e quando si farà l’apertura del teatro, né tantomeno si conosce il programma di una possibile stagione estiva ammesso che il teatro venga davvero inaugurato a maggio . QUANDO HA RAGIONE , HA RAGIONE! Siamo arrivati a che devo dar ragione a Zacchera... è la fine del mondo!
Colombo su nomina direttore artistico "Il Maggiore" - 10 Febbraio 2016 - 22:58
Re: Maurilio continui a sorprendermi
Caro Renato Brignone, ho ormai la netta sensazione che attaccare il decisionismo del sindaco sia l'unica arma che molti, che non hanno la tua capacità di argomentare, usano. Come in questo caso! Ormai è come il segnale orario, ogni giorno c'è qualcuno che attacca l'amministrazione usando questa arma, solo tra ieri e oggi, e vado a memoria, i depuratori nelle scuole, le tariffe delle antenne telefoniche e la nomina del direttore artistico del Maggiore...ce ne fosse una che ben costruita e argomentata, non entro nei contenuti su cui si potrebbe anche essere parzialmente d'accordo...se è così che queste persone vogliono essere l'alternativa, mi viene da ridere! Saluti Maurilio
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti