Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

nucleare

Inserisci quello che vuoi cercare
nucleare - nei post
Salviamo il Paesaggio Valdossola: Interconnector opzione zero - 7 Novembre 2016 - 18:50
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salviamo il Paesaggio Valdossola, riguardante i recenti sviluppi sul progetto Interconnector Svizzera Italia 380 kV.
Incontro "Interconnector Svizzera-Italia" - 4 Novembre 2016 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salviamo il Paesaggio VALDOSSOLA, riguardante l'incontro odierno sull'elettrodotto Interconnector Svizzera-Italia.
Ancora pochi giorni per visitare "Flood" - 19 Ottobre 2016 - 11:27
Si chiuderà alla fine del mese la mostra della collezione “Flood” dell’artista Roberto Zuliani. Milanese, classe 1965, Zuliani ha realizzato ristrutturazioni di pregio in tutta Europa, e, dopo anni di lavoro artistico ispirato al Movimento nucleare, è venuta alla luce dal suo Atelier questa serie di tele materiche improntata sul tema delle alluvioni.
Mostra su su Cernobyl - 6 Maggio 2016 - 15:13
Mostra su Cernobyl presso la Ludoteca comunale “ZikiZikiLava “ di Verbania visibile sino a Domenica 8 maggio
Work4You: CERN, concorso per artisti - 26 Aprile 2016 - 08:01
Il CERN, organizzazione europea per la ricerca nucleare, ha creato il progetto Arts@CERN, per unire arte, scienza e tecnologia, e diffondere una cultura basata sulla conoscenza.
Costituito Comitato NO TRIV del VCO - 23 Marzo 2016 - 11:20
"Nella Provincia del Verbano Cusio Ossola, si è costituito un coordinamento di associazioni, movimenti, partiti e singoli cittadini che si prefigge l’obiettivo di dare informazione sul prossimo Referendum del 17 aprile 2016 e preparare di conseguenza la campagna elettorale per il VOTO SI’". All'interno il comunicato completo.
"Il Punto" di Marco Zacchera n°477 - 4 Febbraio 2014 - 13:49
Riportiamo dal sito di Marco Zacchera l'ultimo numero della newsletter "Il Punto", argomenti trattati: Verità nascoste – Finti poveri – Questione marò – Memorie e ricordi – Fiat addio.
"Il suo cinghiale è radioattivo" - 7 Settembre 2013 - 11:26
Confiscata la preda di un cacciatore del Bellinzonese. Al momento di misurarne le radiazioni, la colonnina è schizzata alle stelle.
Nuovi cinghiali radioattivi a Varzo e in Ticino - 26 Luglio 2013 - 10:35
Continuano le segnalazioni di cinghiali radioattivi al cesio 137. Possibile che le cause siano "naturali"?
TimeMachine: La particella di Dio è stata realmente scoperta? - 11 Marzo 2013 - 08:30
Alla conferenza in corso a Le Thuile, vicino Aosta, gli scienziati hanno tolto ogni condizionale dalle loro dichiarazioni; la particella scoperta a luglio del 2012 è realmente la "particella di Dio".
Cinghiali radioattivi è allarme - 8 Marzo 2013 - 10:01
Tracce di cesio 137, oltre la soglia prevista dal regolamenti in caso di incidente nucleare, sono stati trovati nella lingua e nel diaframma di 27 cinghiali del comprensorio alpino della Valsesia, in provincia di Vercelli.
Veggenti&Profezie: smentiti anche quest'anno - 31 Dicembre 2012 - 12:45
Riportiamo lo studio fatto sulla raccolta e verifica delle previsioni astrologiche e paranormali fatto ogni anno dal CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale).
In Piemonte il 96% delle scorie d'Italia - 28 Ottobre 2012 - 10:47
Il Piemonte è ormai una pattumiera radioattiva. A denunciarlo è Pro Natura, attraverso la sede di Torino.
ARPA: Radioattività nella norma - 7 Settembre 2012 - 12:53
A seguito delle notizie provenienti dalla Francia su un incidente di natura chimica avvenuto nella centrale nucleare di Fessenheim, nella regione di Strasburgo (est della Francia), Arpa Piemonte segue l’evolversi della situazione.
Legambiente, Piemonte pattumiera nucleare - 17 Agosto 2012 - 00:00
Il Piemonte è "la pattumiera nucleare di gran lunga più grande d'Italia". Lo affermano Legambiente e Pro Natura sulla base dell'ultimo rapporto Ispra.
nucleare - nei commenti
Zanotti, Brignoli e Grieco: pro e contro privatizzazione crematorio - 20 Gennaio 2016 - 14:53
Maurilio
è dall'inizio che pongo la domanda... ma nessuno mi risponde... quanto è strategico per un comune avere in mano un forno crematorio ? qua si è arrivati addirittura a parlare dell'ente dell'energia nucleare in Gran Bretagna. Non stiamo parlando di un servizio al cittadino . Domanda.. è fondamentale che un servizio rimanga in mano al comune pur non essendo un servizio strategico????? Quale ruolo deve avere il comune.. quello dei servizi o quello dell'impresa? a questa domanda eludono tutti ... non stiamo parlando di ciò che DEVE rimanere pubblico.... trasporti, acqua , scuole , strade ... poi per i conti.. qui ogni volta cambiano ...
Zanotti, Brignoli e Grieco: pro e contro privatizzazione crematorio - 19 Gennaio 2016 - 22:03
maurilio
Altrettanto Legittimo chiedersi per quale motivo debba diventare privato. Non crede? Proprio perché non tutti i comuni possono averlo dobbiamo tenercelo stretto. Produce reddito....e posti di lavoro....mi/Vi chiedo quale sia la vera ragione per cui l'attuale giunta vuole sbarazzarsene? Riguardo a .....meglio un uovo oggi che una gallina domani.....sono punti di vista. Certo che un ragionamento a lungo termine sarebbe preferibile in luogo della solita emergenza!!!!! Non le pare? Se avesse un'azienda che è sicuro produrrà reddito nel giro di poco cosa farebbe? la cederebbe? (Per altro già lo sta facendo reddito). Alcuni anni fa il regno unito mise a gara la gestione del sistema energetico nucleare della nazione. Sapete quanti presentarono offerta? Nessuno! Nel nostro piccolo e modesto caso, invece, è lo stesso privato a chiedere di poterlo fare. Ripianando gli investimenti i due/tre anni e facendoci migliaia di euro di guadagno in quelli successivi. Quindi....se Maometto cerca la montagna vuol dire che i calcoli fatti dal signor tedesco non sono granché attendibili. Secondo voi un imprenditore già affermato si sbatterebbe per 40000€ anno? Vogliamo fare 80000 per un ipotetico raddoppio? Naaaaaa......non ci credo. È più verosimile pensare che i ricavi, pur considerando tutti i costi (mettendoci dentro pure qualche sanzione) possano attestarsi sui 150/200 mila per anno. Poi potrebbero essere anche di più visto come vanno le cose da noi. Un esempio su tutto? Privatizzazione di autostrade. Di fatto senza reale concorrenza (se devi andare a Milano, bologna, Genova non ci sono alternative. Non puoi scegliere) il costo al km, nonostante le rassicurazioni del governo, è raddoppiato senza motivo.....è nessuno ha detto niente!! Qui potremmo pure essere in regime di monopolio........
Preoccupazione per il futuro della Cannobina - 28 Aprile 2015 - 19:39
centrale in val Canobima
Scusate, ma l'idroelettrico nn fa parte dell'energia pulita o qualche cima l'ha declassata a energia un pò meno pulita perchè chi la costruisce percepisce del denaro con la vendita dell'energia prodotta? Ma allora anche il fotovoltaico el'eolico sono energie meno pulite perchè arricchiscono qualcuno. Ma il bene collettivo nn dovrebbe essere meno CO2 immessa nell'ambiente? Magari una centrale nucleare in meno sulla faccia della terra? Nn dovrebbero essere questi I vantaggi. Perchè c'è sempre qualcuno che deve remare contro. Allora costruiamo le termiche e nucleari però lontano da qui. E no troppo facile.
M5S: Porto turistico e #Verbaniainquina - 6 Aprile 2015 - 10:06
nuovo turismo
come al solito non abbiamo capito. questo è un altro esempio del nuovo che avanza,il nuovo corso voluto dall'imperatrice di Cossogno prevede anche una diversa offerta turistica. chi infatti,a parte Verbania,può proporre all'ingresso della città una bella discarica a cielo aperto,per di più in riva al lago? chi altri può offrire il brivido di poter portare i bimbi a giocare direttamente a contatto con rifiuti pericolosi? e che dire della possibilità di scattare favolosi selfies con sfondo post nucleare che poi potranno essere visti nel mondo sui siti dei travel bloggers? questo è marketing avanzatissimo!
Club Forza Silvio Verbania: industria farmaceutica - 19 Marzo 2015 - 10:27
Sull'industria farmaceutica.
L'iniziativa è lodevole ma i presupposti su cui volete basare la vostra battaglia sono troppo timidi, vorreste rivolgervi ai cittadini per educarli ad un uso più attento dei prodotti farmaceutici anziché aprire un dibattito sulla realtà delle case farmaceutiche che, non potendo brevettare le molecole già esistenti in natura, ne ostacolano, attraverso le immani risorse economiche accumulate, ogni tipo di utilizzo arrivando addirittura ad ottenere dai governi di renderli "illegali", come è per esempio per la Cannabis. Vi è poi, all'interno del comunicato, una contraddizione non da poco. E' stato considerato "autorevole" il giudizio di Umberto Veronesi nei confronti della terapia sperimentata dal Dott. Di Bella quando è di pubblico dominio il fatto che i partners finanziatori della sua fondazione, la Fondazione Veronesi appunto, troviamo acciaierie come Acciai Brianza, Co.met, compagnie telefoniche come Telecom e 3, colossi industriali dell'acqua minerale in bottiglia come Ferrarelle e San Pellegrino, l'Enel Spa che, oltre a gestire centrali a carbone e ad olio combustibile, sta investendo all'estero sull’energia nucleare e ancora Pirelli ed Eni, importanti nomi del settore petrolifero, Mondadori Spa, la società Autostrada Ligure Toscana e VEOLIA Environnement, importantissima multinazionale francese che costruisce, tra l'altro, discariche ed inceneritori di rifiuti e detiene il 49% della società Tecnoborgo Spa di Piacenza che gestisce l'inceneritore di rifiuti di questa provincia ed il 60% della Energonut che gestisce l'inceneritore di Pozzilli (Isernia - Molise). Un leggerissimo conflitto di interessi che lo mette in una posizione tale da dichiarare che le centrali nucleari, a carbone e gli inceneritori non sono dannosi per la salute dell'uomo. Se la vostra intenzione è davvero quella di informare i cittadini su quale sia davvero la realtà dell'industria farmaceutica moderna allora prendete spunto da quest'ottimo documentario, fatelo vostro e divulgatene le informazioni. https://www.youtube.com/watch?v=1RUrIO3Emws
Confronto coi quartieri, dichiarazione di Mirella Cristina - 17 Maggio 2014 - 09:52
Partigianeria di chi legge
Basterebbe partecipare a una serata senza pregiudizi per scoperte che il il vero tema del programma di Bava sono i giovani: una città a misura di bambino é una città migliore per tutti (turismo incluso) . Il CEM é un tassello importante , ma non l'unico. Ovviamente se ti volessero costruire una centrale nucleare in giardino , il tema del giorno non sarebbero i colori delle tendine... Ma poi c'é tutto un discorso sul progetto di città in chiave lavorativa, in un post non posso raccontare tutto, ma il borgo di Cavandone e il progetto di recupero agro Silvo pastorale e terrazzamenti sta procedendo. Bava poi, é l'unico che ha detto cose sensate e ponderate sulla sanità locale , sul disagio e sul mondo di povertà che vive a verbania, facendo proposte concretissime. Certo si può "sparare" sul sottoscritto perché "invadente", ma di qui a mistificare la realtà , ne corre. Per parlare di contenuti: http://verbaniafocuson.verbanianotizie.it/n132791-una-verbania-possibile-un-po-di-contenuti.htm
ADESSO BASTA! - 24 Ottobre 2013 - 23:22
benedizione?
Il problema non è dove è stato costruito ma come è stato costruito. La posizione a me piace, ma questo è poco interessante, ma soprattutto me la faccio piacere perché non capisco quali potessero essere i siti alternativi. Si poteva decidere di costruirlo dove soffiano i più forti monsoni e di conseguenza doveva essere progettato e costruito per reggere tali condizioni. comunque non penso che in un eventuale sito alternativo, ad esempio zona canottieri Intra che dista 800 m, le condizioni meteo sarebbero state sarebbero state tanto diverse... Negli Emirati han deciso di costruire i grattacieli in mezzo a mare sul fondale fangoso e sono ancora in piedi. certo non è il sito ideale per costruire grattacieli ma il progettista ha progettato di conseguenza. Ad ogni modo, o per la tempesta, o per i lago mosso, o per il tornado, o per la burrasca, o per il temporale, o per il tempaccio, o per le piaghe d'Egitto, la struttura ha necessitato o avrebbe ddovuto necessitare di manutenzioni per 60.000 euro l'anno che corrisponde a 4 volte quello che si incassa per la concessione. Forse l'affondamento è da considerare una benedizione per le misere casse pubbliche. La struttura era una porcheria, la gemella di Cannobio è affondata, questa necessitava più manutenzione di una centrale nucleare e poi se si camminava sulle passerelle che separavano le barche queste affondavano!
Legambiente, Piemonte pattumiera nucleare - 17 Agosto 2012 - 10:10
Rifiuti anche nel lago maggiore!
Da notare che, secondo legaambiente, il Trizio gassoso viene scaricato nel lago maggiore: "il centro nucleare Euratom di Ispra (Va) ne scarica inaspettatamente moltissimo (341 miliardi di Becquerel nell'anno 2010) nel Lago Maggiore e in prossimita' del territorio Piemontese"
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti