Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

oriente

Inserisci quello che vuoi cercare
oriente - nei post
Convegno culturale Ordine di San Giovanni Italia - 5 Dicembre 2016 - 11:27
Nella suggestiva e prestigiosa cornice di Villa Giulia a Verbania Pallanza, con il patrocinio del Comune di Verbania, si terrà, martedì 06 dicembre 2016 a partire dalle ore 16:30, il primo Convegno indetto dal S.O.G.lT, Soccorso dell'Ordine di San Giovanni Italia, sezione di Verbania, nell’ambito del progetto culturale di diffusione della storia e della tradizione dei Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni di Gerusalemme, promosso dall’associazione.
Lisbona Istanbul in bicicletta - 2 Novembre 2016 - 15:03
L'avventuriero Tom Cooks, trentenne di Verbania, sta attraversando in bicicletta la costa nord del Mediterraneo per esplorare il cibo locale, collezionando 3 ricette tradizionali in ciascuna delle 14 nazioni che attraverserà.
Corsi teorico/pratici UNI3 - 31 Ottobre 2016 - 19:06
Ritornano anche quest’anno i corsi teorico/pratici promossi dall’Assessorato alla Cultura della Città di Baveno. Le iscrizioni che permetteranno, a chiunque lo desideri, la frequenza alle lezioni e potranno essere formalizzate presso l’ufficio Turismo e Cultura del Comune di Baveno in piazza della Chiesa,8.
Settimane Musicali di Ascona: Ensemble Zefiro - 13 Ottobre 2016 - 20:09
Le 71. Settimane Musicali di Ascona chiudono alla grande con le quattro Suite per Orchestra di Johann Sebastian Bach interpretate dal pluripremiato ensemble Zefiro. Venerdì 14 ottobre, ore 20.30 Chiesa Collegio Papio, Ascona
Lakescapes - Notte bianca nel borgo di Roncaro - 9 Settembre 2016 - 11:27
Sabato 10 settembre il borgo di Roncaro (Baveno) si trasforma in uno straordinario palcoscenico a cielo aperto per una Notte Bianca speciale. In occasione del prossimo appuntamento con Lakescapes, l'Accademia dei Folli trasforma il tranquillo borgo sul lago in un suggestivo percorso teatrale in cui prende vita Viaggi & Miraggi: molto più di uno spettacolo, una vera e propria esperienza teatral-culinaria itinerante.
“Dialoghi con Troubetzkoy" - 7 Settembre 2016 - 11:27
Il Museo del Paesaggio organizza una piccola rassegna, dal titolo “Dialoghi con Troubetzkoy", dedicata all’approfondimento della figura del grande scultore Paolo Troubetzkoy, protagonista dell’esposizione aperta presso Palazzo Viani Dugnani in occasione del 150° anniversario della sua nascita dal 4 Giugno al 31 ottobre 2016.
C.A.I. programma di settembre 2016 - 3 Settembre 2016 - 09:16
Appuntamenti del mese di settembre 2016 del Club Alpino Italiano sezione Verbano-Intra.
Premiazione CROSSaward 2016 + Premio Città di Verbania - 7 Luglio 2016 - 19:53
Villaggio d'Artista organizzata da LIS LAB dedica in chiusura una particolare attenzione al tema delle residenze artistiche con la premiazione del premio CROSSaward 2016 l'8 luglio e con un convegno il 9.
Danza al Teatro il Maggiore con Villaggio d'Artista - 5 Luglio 2016 - 16:11
La danza torna al Teatro il Maggiore di Verbania con Villaggio d'Artista organizzato da LIS LAB. Due appuntamenti intensi con alcuni dei migliori danzatori e coreografi della scena contemporanea italiana ed internazionale.
MilanoInside: Il mondo dell'oriente e Holi Festival - 26 Maggio 2016 - 08:01
Un calendario ricco di appuntamenti quello del Parco Esposizioni Novegro, che ospiterà dal 27 al 29 maggio 2016 e dal 1 al 5 giugno 2016 il Festival dell'oriente, la Fiera salute e benessere, il Festival delle arti marziali e l'Holi Festival.
Incontro con Leemann Chef vegetariano - 26 Aprile 2016 - 13:01
Nell’ambito delle conferenze “Parasincontra”, organizzato dal Comune di Cannobio, mercoledì 27 aprile 2016 alle ore 21, Pietro Leemann, chef ambassador di Expo2015, presenterà il suo libro “Il Sale della vita” approfondendo il tema: “La cucina vegetariana e vegana: le abitudini alimentari cambiano”.
Dal VCO alla fiera per il consumo critico - 17 Marzo 2016 - 09:02
Dopo il successo dell'edizione 2015, chiusa con oltre 75.000 presenze, da venerdì 18 a domenica 20 marzo 2016 torna Fa' la cosa giusta! la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili organizzata da Terre di mezzo Eventi, che si terrà presso i padiglioni 3 e 4 di fieramilanocity a Milano.
Lago Maggiore Casalinghi alla Fiera Ambiente - 1 Marzo 2016 - 19:06
Le principali aziende del mondo si danno appuntamento ogni anno a Fiera Ambiente - Francoforte per presentare le ultime novità del settore. Anche quest’anno i casalinghi del VCO erano presenti, grazie anche alla Camera di commercio.
"L’ora prima del miracolo" - 11 Dicembre 2015 - 17:41
L’Assessorato alla Cultura e l’Assessorato alle Politiche Giovanili della Città di Baveno, invita nvitano sabato 12 dicembre 2015, alle ore 17.00, presso la Biblioteca Civica, Piazza della Chiesa, 8, alla presentazione del libro "L’ora prima del miracolo" Storie dal Medio oriente.
Baveno: Eventi e Manifestazioni - 11/14 Dicembre - 10 Dicembre 2015 - 09:41
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno dal 11 al 14 dicembre 2015.
oriente - nei commenti
M5S sui fatti di Arizzano - 23 Novembre 2016 - 10:38
Re: Re: domandina x MoVimento 5 Stelle Verbania
Ciao privataemail Bastava solamente rispondere: "i contribuenti italiani che in base a quello appena proposto, dovranno mantenere mezza Africa e mezzo Medio oriente rinunciando anche ad una serie di servizi ad oggi garantiti gratuitamente"
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 10:36
Che piega..,
Che piega che ha preso questa discussione, un po' sono preoccupato... Purtroppo si tende a semplificare sempre troppo...e spesso dove fa più comodo, una volta la parte politica avversa, poi gli svizzeri, i sindacati, gli industriali,... Per dipanare la questione delocalizzazione Bialetti, provo a farvi una domanda, quante caffettiere, o pentole, avete comperato negli ultimi 3 anni? E sempre negli ultimi tre anni, quanti cellulari, pc, tv, ,.. avete comperato in famiglia? A casa mia, siamo in quattro, due adulti e due adolescenti, a memoria, 3 o 4, cellulari, un paio di pc e almeno un tablet, e nessuna caffettiera, uso ancora quelle che mi hanno regalato quando mi sono sposato nel 1999! E, badate bene, a casa mia, il caffè si fa ancora nella moka! Pentole non ricordo, ma comunque poca roba, anche in questo caso ho la batteria di pentole, cusiane, che mi hanno regalato nel 1999! Quindi, una cosa fondamentale da considerare, è che è cambiato prima di tutto il mercato. Per prodotti "poveri", come appunto pentole o caffettiere, ma anche la fascia bassa della rubinetteria (quanti rubinetti avete cambiato negli ultimi 10 anni?), il valore del "Made in Italy" da solo non giustifica costi maggiori, perchè noi stessi non li compreremmo. Diverso è il discorso per i prodotti di fascia alta, per esempio Alessi, o per i prodotti ad elevato tecnologico. Nel primo caso, si acquista un prodotto proprio per il valore del "Made in Italy", nel secondo anche se sono prodotti in oriente, spesso la stessa azienda produce per più produttori, noi paghiamo una parte minimale del valore industriale, per i dispositivo, ma paghiamo il valore tecnologico, gli anni/uomo di sviluppo, i brevetti e così via... Saluti Maurilio
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 10:35
la povera Bialetti
Sono completamente d'accordo con Giovanni e con Andrè e la storia purtroppo la conosco benissimo in quanto interessato dalla chiusura Bialetti. Renato Bialetti è stato un buon imprenditore, ma al momento da lui ritenuto opportuno ha venduto l'azienda per monetizzare al suo culmine, quindi sicuramente non è un santo ne un Olivetti, ha fatto i suoi calcoli ed è salito sulla sua Rolls Royce. Di Moka ( fino all'ultimo anno di Omegna) se ne sono sempre prodotte 6 milioni l'anno con mercato costante, sono tutte caxxxxte messe in giro ad arte dalla Rondine ( l'azienda bresciana propretari) le storie che ormai le cialde avevano azzoppato la vecchia Moka FALSO. La verità è che la Rondine, produttrice di padelle ( la padella ha un margine di guadagno bassissimo) pesantemente indebiatata ( 80 milioni), ha trasferito l'intera produzione di Moka da Omegna alla Cina e Romania per guadagnarci ancora di piu' e sperare quindi di ripagare i debiti del settore padelle. Questa è la VERITA', si è giocato sul fatto che la gente al di fuori del Vco guarda solo il marchio Bialetti senza interessarsi ne sapere che esse sono fatte in oriente. E negli ultimi anni si sono fatti "flash mob" , mostre e caxxxte varie ricordando la Moka, quando NESSUN politico si è messo seriamente di mezzo 6 anni fa per impedire che la Bialetti di Omegna fosse violentata e uccisa. Io sono sicuro che se si fosse fatto come in Ossola per la chiusura del Crodino a Crodo ( altra pasta e carattere di persone gli ossolani dal mio punto di vista) si sarebbero fatte le barricate e le trincee, portando la questione a carattere nazionale e nazional-popolare e magari la storia sarebbe andata diversamente. Invece si è lasciata gestire la questione alla giunta Quaretta che non ha potuto far altro ( un sindaco da solo) che assistere al funerale. E adesso ci si consola e masturba con le mostre sulla Moka, com'era bella la Moka, la Moka è nata qui, ecc...
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 11 Febbraio 2016 - 22:39
Fondazione, vendita, DELOCALIZZAZIONE.
Ho già scritto tutto. Sto inquadrano tutta la vicenda secondo il punto di vista del Sig. Bialetti e le nostre zone. Si è inventato un prodotto. Sulla Moka c'è una legenda che forse il brevetto sia stato acquistato per poche lire dal Signore con i baffi... ma questo non è importante. Poi segue vendita ad altre aziende italiane con la completa chiusura nel 2010 degli stabilimenti di Crusinallo per spostare, quindi DELOCALIZZAZIONE la produzione verso oriente. Come dice bene André : by by lavoratori Cusani senza tanti complimenti. Il Signori con i baffi aveva abbandonato ormai le caffettiere da tanto tempo e il tutto si è concluso con una delle fasi più drammatiche della nostra storia industriale locale.
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 11 Febbraio 2016 - 22:02
Re: Non son sicuro
Ciao Andrè e Giovanni% parlare di localizzazione è improprio. In oriente si producono copie della moka, a dimostrazione di quale sia il valore di questo prodotto. La produzione di Omegna è stata spostata a Brescia, peraltro parecchi anni dopo che Renato Bialetti aveva ceduto l'azienda. E' probabile che anche la Bialetti Industrie produca qualche cosa in Cina e zone limitrofe, bisogna però ricordare che l'azienda che porta il nome Bialetti, non è l'azienda originaria, ma un agglomerato di aziende, la ex Rondine, che sfrutta il marchio più famoso, appunto Bialetti, per vendere eprodurre articoli da cucina in tutto il mondo. A dimostrazione del valore di Renato Bialetti, che non inventò nulla, ma che seppe, "solo", valorizzare il marchio, ancora oggi noto a livello mondiale. Saluti Maurilio
Scarabeidi coprofagi e servizi ecosistemici - 9 Febbraio 2016 - 22:53
proteine
oltretutto ,l'oriente,si nutre da secoli di ''croccanti prelibatezze '' del genere....altro che Cannavacciuolo...............!!!!!!!
Per non dimenticare il dramma della Shoah - 27 Gennaio 2016 - 17:42
gli sterminii per motivi etnici e/o politici
Con tutto il sincero rispetto per le vittime dell'olocausto e per TUTTI COLORO CHE MORIRONO durante la Seconda Guerra Mondiale, Vogliamo anche ricordare, OGNI ANNO, le altre vittime di altri genocidi? Probabilmente ne dimenticherò molti ma, citiamone alcuni: - Medz yeghern, “il grande crimine” o genocidio commesso tra il 1915 e il 1917 dall’impero ottomano (Turchia) ai danni degli Armeni: 2 milioni e mezzo di vittime. - La pulizia etnica del 1988 di Saddam Hussein contro i curdi e la prosecuzione delle persecuzioni contro i Curdi da parte di Turchia e Irak: ai curdi si nega il diritto ad avere uno Stato. - Il genocidio per la carestia indotta tra gli Ucraini, nel 1932, da parte del regime stalinista (tra le 1,5 e i 10 milioni di morti). - Lo sterminio dei Palestinesi, che Israele opera sistematicamente dal 1948, anno in cui nella Palestina abitata dai palestinesi l'Inghilterra decise di fondare lo Stato di Israele. O esistono morti di serie A e morti di serie B? Vogliamo smettere di credere alle favole e documentarci seriamente su ciò che è successo e succede realmente, ad esempio in Medio oriente. Abbiamo preso la cattiva abitudine di prendere per buone le versioni dei fatti che ci vengono rifilate, manipolate, da informatori di parte, che nascondono veritò per tutelate colossali interessi ed ipocrisie. Suggerisco alcuni nomi: Robert Fisk, Noam Chomsky, Ian Pappé, Norman Finkelstein, Shlomo Sand, Georges Corm. Non me ne vengono in mente altri. Per ora.
FN raccoglie firme contro l'immigrazione - 1 Aprile 2015 - 22:20
...in tutto questo c'è un palese paradosso...
Il sistema economico dominante in occidente, è un sistema economico che si basa sul liberismo e capitalismo, quindi è un sistema economico di "destra". In un sistema economico di questo tipo, ci sarà sempre qualcuno che offre un servizio o un prodotto a un costo più basso. Le fortune economiche svizzere, o quantomeno ticinesi, si basano proprio su questo sistema, pescando in Italia la manodopera a basso costo , sia per l'effetto del cambio che di un regime di fiscale favorevole a frontalieri. Questo permette, per esempio, all'industria orologiera di acquistare in estremo oriente componentistica, a un costo più basso; di assemblarlo in Ticino con la manodopera italiana, che ovviamente costa meno di quella svizzera, e di vendere in tutto il mondo orologi con il marchio "Swiss Made". Ovviamente, in periodo di vacche grasse nessuno si lamenta, gli svizzeri svolgono lavori meglio remunerati e spendono i soldi guadagnati anche grazie agli stranieri (frontalieri o residenti). In tempo di crisi, il primo demagogo che si sveglia, se la prende con l'ultima ruota del carro così aumenta il suo consenso, con annessi e connessi (tutto il mondo è paese!). Qualche cosa di simile, è accaduto in Veneto negli anni 80 e 90, che si comportava come la Cina europea, costi bassi, prezzi bassi, tanto lavoro e di conseguenza tanta ricchezza e temo anche tanta evasione fiscale! Poi sono arrivati i cinesi veri e quel modello è entrato in crisi, facendo le fortune dei demagoghi! Che ci piaccia o meno, questo è il modello economico dominante, personalmente penso che sia l'unico modello possibile, anche se con qualche aggiustamento! Un modello spinto al massimo da veri uomini (?) di destra come Ronald Reagan o Margaret Thatcher, non come i destrorsi italioti che si dicono di destra, ma poi "sputano" su questo modello, vedi la raccolta di firme contro l'immigrazione. Questo modello fa si che ci sia sempre qualche qualcuno disposto a fare lavori a un costo più basso, qualcuno che sogna la fortuna e tenta di raggiungerla con tutti i mezzi possibili e qualcuno che vive di espedienti a margine di questo sistema. Non si riuscirà mai a bloccare i flussi migratori ma questo non significa non doverli controllare. Saluti Maurilio
Addio alle armi: sapori, storie e speranze da Israele e Palestina - 20 Marzo 2015 - 20:40
Israele unica democrazia in medio oriente
Un paese nato per una religione in cui il terzo partito può chamarsi lega araba è una democrazia fantastica. Nei paesi arabi un partito ebraico o cristiano non sarebbe possibile.
Zacchera: sbagliato perdere Zanetta - 21 Agosto 2014 - 10:32
FORUM
Concordo pienamente con quanto scritto da Marco Zacchera sulle responsabilità americane nella politica mediorientale, in primis Iraq, Siria e Libia. Non bisogna MAI sostituire nei paesi medio orientali uomini "forti" laici, (monarchie, militari o dittatori che siano) con pseudo democrazie che vengono subito scalzate dall'integralismo Islamico. Gli americani dovrebbero smetterla di pensare di essere i salvatori del mondo. La loro cultura......è ben differente da quella araba e per fortuna anche dalla nostra. Guarda caso ogni interferenza americana va a discapito dei legittimi interessi che noi Europei e Italiani abbiamo in quelle aree (vedi Libia). Smettiamola inoltre, e questo probabilmente sarà in disaccordo con il pensiero di Marco Zacchera, di appoggiare altri paesi che esprimono estremismi religiosi; in Medio oriente non c'è solo un problema islamico ma anche quello ebraico, vera causa delle tensioni medio orientali e non solo. Ricordiamoci che la politica estera americana è condizionata proprio dal potere che questi anno nell'economia statunitense. Diciamolo apertamente senza la paura di essere considerati "politicamente scorretti"!!
Consiglio Comunale straordinario - 21 Agosto 2014 - 08:29
Israele e Palestina
Mi sembra che una discussione sui conflitti in Medio oriente sia del tutto fuori luogo in un Consiglio Conunale: mi spiace dirlo, ma la Sinistra pecca sempre di partigianeria su questo argomento. Sindaco, Assessori e Consiglieri state con i piedi per terra e pensate ai problemi della nostra Città. Ps. A proposito, perché non una discussione sullo sterminio degli yazidi, degli assassinii di cristiani o rapitori di ragazze da parte di Boko Haram? Mi sembrano argomenti spinosi come il conflitto tra Israele e Gaza. Per par condicio...
Una Verbania Possibile: decoro e dirigenti - 31 Luglio 2014 - 21:10
Dirigenza dipende dalla fiducia della Giunta
La Sua risposta, al contrario di quello che afferma denota, purtroppo, carenza di preparazione politica e tecnica. Dovrebbe sapere che la Dirigenza ha un patto di fiducia con la Giunta, come del resto il Segretario Comunale. Dipende dalla Giunta se, come e quando avvalersi della collaborazione di un Dirigente. Lo stesso vale per l'organizzazione interna. Il Consiglio di cui lei fa parte, oltre che a parlare di pace e di guerra in medio oriente, viene definito dall'articolo 42 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 come un organo di indirizzo e di controllo politico – amministrativo. La Giunta, all'art. 48, è sostanzialmente organo politico e decisionale ed ha competenza, tra l'altro, nell'adozione dei regolamenti sull'ordinamento degli uffici e dei servizi. In sostanza, la Giunta decide e il Consiglio controlla. Ma controllare non significa sparacchiare nel mucchio. Questa è una piccola ma utile divagazione sulle competenze degli organi comunali, che è la base dei concorsi per la PA ma dovrebbe esserlo anche per chi fa parte del mondo politico del proprio comune, giusto per non fare figuracce. In un mesetto o due farebbe in tempo a studiarsi il TUEL.....
Una Verbania Possibile: trasporti, pace e resoconti - 27 Luglio 2014 - 20:36
micro e macro
interessante. come dei così piccoli cervelli possano di contro partorire gigantesche assurdità è un mistero che ha dell'affascinante.. volevo allegare anche io le foto delle vittime civili palestinesi ,ma non c'era abbastanza spazio per pubblicarne più di mille. per l'orientalista del pianerottolo,quello che ci sta spiegando con tanta dovizia la genesi di questo conflitto forte della sua esperienza in medio oriente (è in Asia,per la cronaca),lo avviso che non c'è "il tunnel". se oltre a guardare le immagini del tg4 provasse a sentirne anche l'audio (capisco che lo sforzo potrebbe risultare fatale) saprebbe che si parla di decine di tunnel,che servono per far passare anche armi,ovviamente,ma soprattutto cibo,acqua (che Israele raziona da anni),medicine ecc. quanto a chi riesce a dire di non provare NESSUNA pietà per i palestinesi morti,sappia che io ne provo molta per lui. ne ha decisamente bisogno.
Verbania "declino" turistico? - 27 Luglio 2014 - 02:47
Conflitto in Medio-oriente, x Kiryenka
Per conoscere le cosiddette Sacre Scritture e le altre religioni, non bisogna appartenere ad una delle tante sette, e quella da lei nominata è lontana anni luce dalle mie idee cristiane essendo nata cattolica e lo sono tuttora, anche se ho studiato il Hinduismo ed il QU'RAN (Islam). Storia, religioni e cultura dei popoli mi sono sempre interessati, ed è proprio la mancanza della cultura "a livello mondiale" che fa ripetere sempre gli stessi errori. Essere preparati -anche in politica- significa evitare "per esperienza" grossi sbagli, pertanto non si può farmi una colpa se cito la storia per arrivare al dramma di oggi. Lo stesso vale per la politica locale e la gestione del turismo. Non bisogna viaggiare lontano per non accorgersi che la bella Verbania non dispone di infrastrutture come qualsiasi località in Romagna. E' rimasta ad un livello pietoso, basta solo fare un confronto con Baveno, meglio attrezzata per quanto riguarda le spiagge balneabili. Un esempio sono Suna ed il tratto dei Tre Ponti. Il turista cerca prendere il sole, fare il nuoto e/o bagno, divertirsi con i bambini sulle spiagge, lo spazio c'è, ma bisogna renderlo presentabile come tale. Mi spiace tanto...povera e nello stesso tempo bella Verbania.
Verbania "declino" turistico? - 26 Luglio 2014 - 23:28
Conflitto in Medio oriente
Caro GM, non mi fermo sull'attuale situazione, per conoscere la causa delle varie guerre (Siria, Afghanistan, Mozambique, etc.) bisogna risalire alle cause, solo così si capisce il perché, a parte che: ogni guerra è un Business e fa guadagnare enormemente un certo Potere oltre-oceano, l'Elite dei Power-Men (l'Ordine Nuovo degli Illuminati) se ne frega dei morti da entrambe le parti, basta che la carta stampata senza copertura aurea (il Dollaro) rende, e come rende! Storia antica ed interessi economici si incontrano in vari punti sulla terra ed impoveriscono ancora di più il popolo già povero per natura, seminano tragedie umane, e questo da sempre, non solo oggi. E da quando esiste l'homo sapiens, allora cacciatore ed assassino per difendere il suo territorio di caccia, una testimonianza che l'uomo non può vivere senza conflitto, odio e di più brutto. è nel suo DNA: Comincia già nelle famiglie, figurarti in una comunità, paesino, città, Nazione? Ne sentiamo/leggiamo tutti i giorni nei Media.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti