Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

pace

Inserisci quello che vuoi cercare
pace - nei post
"La Costituzione Italiana: Conservarla o Riformarla?" - 18 Novembre 2016 - 10:23
Sabato 19 novembre 2016,alle ore 21.00 presso la Sala Nostradomus dietro la Chiesa San Gervasio e Protasio a Baveno si terrà un incontro dal titolo "La Costituzione Italiana: Conservarla o Riformarla?".
Referendum serata con il giudice Crapanzano - 9 Novembre 2016 - 14:27
Il 4 Dicembre 2016 si vota per il referendum costituzionale. La sezione ANPI Alto Verbano, per un voto consapevole, propone una serata informativa sul referendum costituzionale giovedì 10 Novembre 2016, alle ore 20.30, presso il Teatro Nuovo di Cannobio.
Metti una sera al cinema - The Idol - 24 Ottobre 2016 - 09:16
Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 25 ottobre 2016, per la rassegna "metti una sera al Cinema", presenta "The Idol".
Alla "Marcia della pace a Perugia" - 8 Ottobre 2016 - 06:01
Il 9 ottobre 2016 ci sarà l'annuale MARCIA DELLA pace PERUGIA - ASSISI. Dal 1961 ogni anno si presenta questa importante data vissuta da migliaia di persone, un momento non solo di cammino simbolico in favore di un Mondo in pace, ma anche di riflessione e discussione.
Successo per il Concerto del Coro Valgrande - 29 Settembre 2016 - 10:24
Si è conclusa nella splendida cornice della Collegiata di San Leonardo la terza serata di concerti organizzati dal Coro Valgrande di Cambiasca per festeggiare il ventennale di fondazione.
Referendum Costituzionale serata informativa - 15 Settembre 2016 - 15:41
Venerdì 16 settembre, alle ore 20.45, presso Il Brunitoio Sala Esposizioni Panizza a Ghiffa, si terrà l'incontro conoscitivo promosso dal Comune di Ghiffa avente ad oggetto i contenuti del prossimo Referendum Costituzionale.
Ricordo di Mario Paracchini - 7 Settembre 2016 - 09:16
Giovedì 8 settembre 2016, alle ore 10.00, presso il monumento agli ex internati nel Parco della Memoria e della pace a Fondotoce si terrà un ricordo di Mario Paracchini.
Inaugurato a Gerusalemme il campo "made" in VCO - 5 Settembre 2016 - 13:01
Con una partita di calcio tra ragazzi arabi, armeni ed ebrei in squadre miste si è inaugurato ieri pomeriggio nel quartiere armeno della Città Vecchia di Gerusalemme il campo sportivo polivalente realizzato dal progetto Assist for peace – I support the Jerusalem sports playground con l'aiuto di alcuni dei più celebri campioni internazionali, ideato nel VCO.
Gerusalemme: inaugurazione campo per bambini nato nel VCO - 30 Agosto 2016 - 12:01
Domenica 4 settembre un messaggio di sport e di pace sarà lanciato da Gerusalemme. Il progetto è nato e si è realizzato soprattutto grazie alle idee e all'impegno di persone del Verbano Cusio Ossola, e in particolare di Luca Scolari e don Angelo Nigro. Il primo uomo d'affari impegnato in iniziative filantropiche, il secondo parroco di Ghiffa e da tempo legato alla solidarietà con la Terrasanta.
"La priorità delle case popolari per i cittadini verbanesi" - 11 Agosto 2016 - 10:24
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del del Gruppo Consigliare Forza Italia Berlusconi, a firma di Accetta Francesca, riguardante le case popolari la loro assegnazione e le problematiche dell'Agenzia Territoriale della Casa.
Serata dedicata a Paolo Bologna - 10 Agosto 2016 - 18:36
La Redazione e Direzione de “Il Rosa, giornale di Macugnaga e della Valle Anzasca”, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Bannio Anzino dedica una serata speciale a Paolo Bologna, scrittore e ricercatore storico originario di Bannio.
Festeggiamenti al Santuario di San Fermo - 5 Agosto 2016 - 19:59
Da sabato 6 a martedì 9 agosto 2016, la Parrocchia di Crusinallo organizza i Festeggiamenti al Santuario di San Fermo.
Tracce - Performance teatrale - 30 Luglio 2016 - 19:06
Domenica 31 luglio 2016 alle ore 21.00, presso la Fabbrica Morino in via Nazionale 177 a Vogogna, andrà in scena la performance teatrale "Tracce" per la regia di Paola Giavina. Installazioni artistiche: Dinamo Luce.
Finale dello Spirit of Woodstock Festival 2016 - 29 Luglio 2016 - 17:08
Riportiamo i gruppi in programma per il grande finale dello Spirit of Woodstock Festival 2016 di Sabato 30 Luglio e Domenica 31 Luglio 2016. Programma: Ogni giorno musica dal vivo dalle 19:00 – 24:00.
Bando Centro Solidarietà e Sussidiarietà – Servizi per il territorio - 11 Luglio 2016 - 09:16
Il Centro Solidarietà e Sussidiarietà – Servizi per il territorio (CST), nel perseguire l’obiettivo di sostenere e qualificare l’attività di volontariato, ha emanato il Bando per la presentazione di progetti di Promozione elaborati da Organizzazioni di Volontariato della provincia di Novara e della provincia del Verbano Cusio Ossola.
pace - nei commenti
Spazio Bimbi: Il Circle-time: che cos’è e perché è utile a scuola - 6 Dicembre 2016 - 12:20
Re: Lasciateli in pace
Ciao l concordo in pieno Ricordo im miei giochi da bambino liberi e autorganizzati con la nostra fantasia e volontà di divertirci.
Spazio Bimbi: Il Circle-time: che cos’è e perché è utile a scuola - 6 Dicembre 2016 - 11:55
Lasciateli in pace
"...È sempre presente un conduttore, insegnante o psicologo, che facilita la comunicazione tra i membri del gruppo..." Vista la firma non avrei mai ipotizzato questa eventualità.... :) Per cortesia, lasciate in pace i bambini, non tormentateli più. "...Elemento importante è la partecipazione attiva di tutti i membri..." E perchè? Ci sono bambini timidi o poco propensi ad esprimere le proprie idee e sentimenti, i propri magici segreti, non hanno bisogno di trattamenti psicologici, sono così e voglio essere così, perchè li volete forzare? " ...confrontarsi..." Ma molti di loro non vogliono confrontarsi, è una delle tante fisse, abbiate pietà e rispetto, ridimensionate le vostre sagge idee, imparate da loro. amen
Furlan Responsabile Nazionale Protezione Civile S.O.G.IT - 5 Dicembre 2016 - 12:28
X Hans Axel
Mi auguro di darle dei dati x il suo buon sonno e la sua pace: Vede, il danno a me e ad alcuni miei ex collaboratori, lo avevano già creato con il battage mediatico su di una vicenda calunniosa senza fondamenti, che è stata imbastita a doc x mettere fuori gioco persone scomode come noi, che con il loro lavoro volontario stavano acquisendo troppi consensi e visibilità a scapito di qualcuno che invece aveva interessi personali (tutto circostanziato ed emerso negli atti d'appello). Deve anche sapere che il tutto è partito da una lettera anonima contro una onlus che presiedevo inviata alla procura, e questo la dice lunga sulla veridicità delle calunnie! Quindi, il fatto che la nostra estraneità ai fatti sia emersa ampiamente, fa notizia solo nelle pagine dei necrologi; capisco che questo può far perdere momenti di orgasmo a chi sputa fango, ma non è un mio problema.
PsicoNews: Tipo da Iphone o da Android? - 30 Novembre 2016 - 20:11
Il mio cellulare
Il mio cellulare: 19,90 euro in offerta qualche anno fa alla Slunga; funziona benissimo, faccio e ricevo telefonate e sms, che volere di più?? Anche perchè il cell deve servire a me per chiamare gli altri e non agli altri per rompere le scatole a me. Infatti pochissimi e fidati hanno il mio numero di cell. e quando chiamo io esce la dicitura "numero privato"; idem per il fisso da anni ho fatto togliere il numero dalla rubrica e e se si chiede mio numero a Telecom ti rispondono che il numero è riservato. Che pace!!!!!
Marchionini su Rete 4 a Verbania - VIDEO - 24 Novembre 2016 - 21:52
Fine
potrà aiutarmi meglio in ogni circostanza. Vedi, figlio mio, se capisci che ci sono due grandi forze dentro di te e le consideri con uguale rispetto, saranno entrambi vincenti e convivranno in pace; e la pace, figlio mio, è la missione dei cherokee, il fine ultimo della vita. Un uomo che ottiene la pace interiore ha tutto; un uomo che è lacerato dalla guerra che si combatte dentro di lui, è niente.”
M5S sui fatti di Arizzano - 23 Novembre 2016 - 15:05
Re: Re: Re: domandina x MoVimento 5 Stelle Verbani
Ciao Hans Axel Von Fersen Vuoi la sintesi ? Se i governi Italiani succubi e complici di altri Stati cosidetti democratici, anzichè spendere miliardi in missioni di "pace" con l'esportazione di democrazia,al fine di prevaricare altri Stati Sovrani, con tanto di morti e profughi annessi, pensavano all'equità ed al benessere diffuso nella società, questa guerra tra poveri non era un grave problema da risolvere
"Nessuna legge anti frontalieri" - 20 Novembre 2016 - 15:53
Re: bla bla
Ciao livio,succede che ,prima,il consiglio di Stato ,fa finta di nicchiare e dire ''no'',e' poco democratico e bla bla bla ,per la buona pace dei paesi confinanti,e poi,,taaaac!! applicano,e chi s'e' visto s'e' visto............hai mai preso una multa in cH?....beh,se paghi subito,anche con Credit Card o Bancomat,tutto ok,altrimenti lasci li il mezzo e torni a piedi......questo e' ''avere le palle '' e difendere la democrazia.........che ,ovviamente,nn vuol dire ''farsi i c...zi propri..........salut
Teatro: "Non ti pago" - 15 Novembre 2016 - 17:02
non ti pago
NOTE DI REGIA PREMESSA I "giochi di sorte" hanno origini antichissime; per correttezza di informazione, occorre dire che l'origine del gioco del lotto si può individuare a Genova, nella prima metà del Cinquecento e consisteva nello scommettere sui nomi dei cittadini candidati a cariche pubbliche. Era un gioco che prevedeva l'estrazione di cinque nomi di candidati che, su un totale di 120 possibili, sarebbero diventati Membri del Maggiore Consiglio della Repubblica. Si chiamava "giuoco del Seminario", presto ai nomi si sostituirono i numeri ed erano previsti estratti, ambi e terni. L'estrazione, con la possibilità per i vincitori di avere benefici economici significativi, avveniva due sole volte all'anno. Verso la fine del Seicento il gioco del Lotto si diffuse a Napoli, che però del gioco è, nell'immaginario collettivo, la capitale indiscussa. Indubbiamente, tutte le derivazioni relative alle indicazioni che nel sogno arrivano a chi gioca, sono di origine partenopea. Tutto ciò avvenne non senza danni. “Il lotto è il largo sogno, che consola la fantasia napoletana: è l’idea fissa di quei cervelli infuocati; è la grande visione felice che appaga la gente oppressa; è la vasta allucinazione che si prende le anime. […] Il popolo napoletano non si corrompe per l’acquavite, non muore di delirium tremens; esso si corrompe e muore pel lotto. Il lotto è l’acquavite di Napoli.” (da Il ventre di Napoli, di Matilde Serao 1884). Nel 1891, ne "il paese della cuccagna", la Serao prese in esame i danni morali, sociali, economici e psicologici che il gioco del lotto aveva apportato alla società napoletana: un gioco che, con la chimera di fare arricchire in beni materiali, finisce col fare perdere tutto ciò che il poveretto di turno possiede poiché egli,sfidando la propria sorte e sperando di essere sostenuto dalla Dea Bendata, punta tutti i suoi beni in assurde scommesse. LO SPETTACOLO Oggi, che il gioco d'azzardo patologico rovina un numero impressionante di esistenze, con continue sollecitazioni che entrano nelle case turbando e distruggendo la vita di moltissime famiglie, il "Non ti pago" di Eduardo riporta ad un mondo nel quale l'estrazione dei numeri vincenti avveniva una sola volta la settimana... un mondo quasi idilliaco, se rapportato al nostro... un mondo in cui il banco lotto di Ferdinando Quagliolo appare come un'artigianale "fabbrica dei sogni", che ingloba la vita del protagonista,che ha ricevuto in eredità dal padre la proprietà di un banco Lotto a Napoli. Ferdinando si ostina ad inseguire la fortuna interpretando nottetempo le forme delle nuvole, appollaiato sul tetto di casa insieme al fedele e squinternato Agliatiello. Ferdinando è un insieme di testardaggine, fatalismo, ottimismo, rabbia e speranza. Straordinariamente sfortunato, non ne azzecca una, ma ci riprova sempre. La moglie Concetta lo rimprovera di continuo e lui si accanisce sempre di più. La figlia Stella frequenta un giovane sfacciatamente fortunato, che appena chiude gli occhi viene visitato da defunti che gli consegnano numeri che puntualmente escono e per questo Ferdinando soffre di un'invidia che definisce "sete di giustizia". Quando il giovane Mario vince una cifra esorbitante grazie a quattro numeri che gli sono stati portati in sogno dal padre di Ferdinando, tutto si complica. "Non ti pago", dichiara il proprietario del Banco Lotto... e da lì, ricerca di giustizia umana (con l'avvocato Strummillo) e divina (con don Raffaele), tensione familiare, figlia piangente, domestica sull'orlo di una crisi di nervi, moglie alla perenne ricerca di una possibile pace, vicine di casa accusatrici, una stiratrice sognatrice a sostegno della tesi del protagonista, aiutante di casa e bottega, che cerca nel vino la soluzione a tutto o quasi, maledizioni che raggiungono il bersaglio e affliggono una desolata zia; il tutto in un crescendo paradossale che arriva a rasentare la tragedia.
Lago Maggiore Marathon - viabilità - 4 Novembre 2016 - 15:55
Podismo...x poki "infimi"
Ci risiamo!... Per l'ennesima volta...,per l'ennesimo "evento" SPORTIVO(...???...),ci ritroveremo con la viabilità principale "bloccata" per accontentare qualche centinaio di..."entusiasti PODISTI"...,a scapito di migliaia di CITTADINI (.. e attività!...)... Ma...,mi domando io:"PERCHÉ???",visto che han tanta voglia di correre...,non farli passare dal percorso "pensato" per il traffico veicolare (tratta Verbania/Trobaso/Bieno/Fondotoce),con collegamento alla pedonale per Feriolo...,e lasciare in pace la circolazione "normale"? Scommetto che,se cercassimo di organizzare un qualsiasi altro tipo di "evento"...."diversamente sportivo" (...che non fosse o la solita minkya di maratonina o la "garetta" di "ciclisti stradaioli"... ...,COL CAVOLO che l'Amministrazione cittadina...,ne garantirebbe la fattibilità dandoci uguale considerazione e,soprattutto,il "permesso" per realizzarla!... ... Bah! "Potenza" della VOLONTÀ dei pochi...,nei confronti del RISPETTO dei TANTI! E intanto...,prepariamoci a "SMADONNARE"...per percorsi alternativi, tanto... ...,che sarà mai???: É SOLO... ...una "CORSETTA"!!!
Provincia: 31 ottobre uffici chiusi - 31 Ottobre 2016 - 17:55
ma povera stella..
capisco il suo momento difficile,un po' lungo per la verità,ma sono persino imbarazzato per %. oltre alla solita prosa traballante continua a denunciare una preoccupante difficoltà di comprensione dei testi,che lo induce a pensare di aver capito cose completamente diverse dalla realtà,con esiti surreali molto divertenti. in due righe,la "riforma" Boschi-Verdini non tocca minimamente le province (già lievemente svuotate da Delrio,e per le quali non voteremo più) che restano tali e quali,con buona pace di %. l'unica cosa che sparisce è il nome,come ben spiegato dal PD stesso in quella guida al referendum dalla quale ho tratto la spiegazione che ho riportato nel commento precedente. infatti a livello pratico non cambierà nulla,nessuna chiusura,nessuno smantellamento. e per % che come sempre ignora tutto,lo informo che si sono appena tenute le elezioni provinciali (di secondo livello,ma quelle a % le spiegheremo un'altra volta). l'hanno capito anche le capre,tranne %,ovviamente!
Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 17:42
Segue
Voto no perché i nuovi senatori avrebbero l’immunità parlamentare anche se non eletti dal popolo. Potrebbero approfittarne i politici locali più compromessi. Voto no perché i nuovi senatori sarebbero dei dopolavoristi, chiamati a fare i sindaci e i consiglieri regionali, ma anche a partecipare alle complesse funzioni legislative del Senato. Voto no perché il partito di governo potrebbe votarsi da solo il prossimo presidente della repubblica. Al settimo scrutinio infatti bastano i tre quinti dei partecipanti al voto in assemblea comune fra camera e senato. Voto no perché il prossimo presidente della repubblica sarebbe in ostaggio del capo del governo, che con i numeri della sola maggioranza alla camera potrebbe metterlo in stato d'accusa. Voto no perché il partito unico di governo con i suoi soli numeri alla camera potrebbe portarci in guerra, naturalmente chiamandola missione di pace. Voto no perché il governo potrebbe decidere al posto delle regioni su tutte le questioni più importanti che riguardano i territori, dove girano i loro affari e i nostri diritti, senza un rapporto diretto con la popolazione locale Voto no perché i poteri della finanza vogliono al governo un amministratore delegato con pieni poteri esecutivi che spiani la strada a ulteriori privatizzazioni e smantellamento dello stato sociale: ecco perché sono tutti per il sì. Voto no perché la deforma moltiplica il numero dei possibili procedimenti legislativi e dunque complica ancora di più l’iter delle leggi. Altro che semplificazione! Voto no perché noi non abbiamo bisogno di più leggi da approvare in minor tempo, ma di leggi migliori. E la qualità delle leggi non dipende dal sistema del bicameralismo perfetto. Voto no perché la legge contro la corruzione è ferma da quasi tre anni, mentre la legge Fornero è stata approvata in pochi giorni. Non c'entra il bicameralismo perfetto, ma la volontà politica. Voto no perché una Costituzione non comprensibile dal popolo è contro il popolo. Voto no perché sono contro la democrazia in mano a un Capo e al suo cerchio magico. Voto no perché una Costituzione scritta male è una Costituzione pensata male. Voto no perché è una schiforma pensata solo per gli interessi immediati di chi l'ha imposta al paese. Voto no perché è una deforma imposta al paese da Napolitano e dai suoi referenti internazionali. Voto no perchè nel Manifesto dei Valori del Pd c'è scritto che non si deve cambiare la Costituzione a colpi di maggioranza. L'ha scritto Mattarella. Voto no perché la suggestione del Nuovo contro il vecchio è falsa. Voto no perché pure Napolitano nel 2006, contro la deforma di Berlusconi, diceva che non si deve cambiare la Costituzione a colpi di maggioranza. Voto no perché in tutta questa operazione di potere si percepisce un nauseabondo odore di massoneria. Voto no perché mi spaventa questo diabolico mix di malafede e incompetenza. Voto no perché "basta un si" lo dicono sempre i truffatori, gli addetti al telemarketing e i venditori petulanti e disonesti. Voto no perché Renzi e Napolitano hanno fatto una legge elettorale su misura per il pd. E ora vogliono cambiarla per paura di perdere al ballottaggio. Voto no perché hanno forzato l'art. 138 della Costituzione con tante modifiche diverse che ci chiedono di approvare in blocco, come se il referendum fosse un plebiscito o un voto di fiducia. Voto no perché Renzi prima ha promesso che in caso di vittoria del no avrebbe chiuso con la politica e ora, per paura di perdere il referendum, s'è rimangiata la parola. Voto no perché hanno trasformato perfino la scheda elettorale in un volantino di pubblicità ingannevole. Voto no perché è insopportabile la malafede di chi dice: basta un sì "per ridurre il numero di politici". Voto no perché mentono sempre, pure sui costi. All'inizio dicevano che si risparmiava un miliardo, poi mezzo miliardo, infine la Ragioneria dello Stato ci ha detto che il risparmio è di 58 milioni lordi. Voto no perché a conti fatti il risparmio è di un c
Federazione degli Studenti del VCO: "Proibizionismo è fallito" - 20 Settembre 2016 - 11:13
incredibile
Incredibile ai vantaggi che porterebbe la legalizzazione delle droghe leggere , ci manca solo la pace nel mondo
Alberto Preioni sull'aggressione di Villadossola - 19 Agosto 2016 - 18:54
altra aggressione
pochi minuti fa ,dal canale web di un emittente locale.....''Un pugno violentissimo al volto: così un venticinquenne nigeriano, tra i richiedenti asilo ospiti del centro di Arizzano, ha reagito alla richiesta di un ambulante di lasciarlo lavorare in pace. E’ successo di fronte al supermercato Coop di Intra. L’ambulante, un marocchino che ha tutte le autorizzaxioni........''...............no comment
I vandali del Maggiore ripuliscono il lungolago - 18 Agosto 2016 - 09:33
Cervelli di gallina
A mio parere bisogna fare leva sulla vergogna. "Lavori riparatori", bene ma durante l'espletamento dovrai indossare una maglietta ove viene indicato in 4 parole ciò che hai compiuto. L'idea non è mia, ricordo vagamente una proposta simile di Silvano Agosti; è una soluzione che potrebbe essere applicata in molti casi in alternativa al carcere. Nel caso specifico, le motivazioni che spingono questi ragazzi a queste azioni possono essere diverse (e certamente poco lucide) ma su una cosa io penso di avere una certezza: non è stato loro insegnato ad essere sanalmente intellettualmente ribelli. Ma... questo non significa che queste azioni non siano di loro responsabilità, dico questo perchè spesso c'è un atteggiamento assolutorio... siamo cattolici - personalmente non mi sento parte di nulla - e dobbiamo perdonare perchè siamo anche noi peccatori...ergo faccio le minchiate che voglio, mi confesso, torno lindo; purtroppo in Italia questo sentire è comune, è una evidente degenerazione religiosa. pace e bene
Quartiere Verbania OVEST su lavori via Madonna di Campagna - 28 Luglio 2016 - 09:19
i quartieri contano e come...
Vero che la partecipazione alle elezione dei quartieri è stata scarsa anche per colpa di "qualcuno" che non ha promulgato la dovuta informazione, ma un Presidente autorevole (come in questo caso) conoscitore profondo del suo territorio supportato da consiglieri altrettanto motivati e disponibili e con gli abitanti del quartiere dietro,possono imporre molte cose e condizionare l'Amministrazione se le cose proposte sono condivise dalla cittadinanza,con buona pace di quei consiglieri comunali che "snobbano",ovviamente seguendo le indicazioni di Brignone
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti