Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

pace

Inserisci quello che vuoi cercare
pace - nei post
Festa dell'Asilo - 18 Maggio 2018 - 17:50
Dal 18 al 20 maggio 2018 si terrà la tradizionale festa di fine anno scolastico dell'Asilo Monumento ai caduti.
Vb doc su referendum fusione - 17 Maggio 2018 - 17:04
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Verbania Documenti, a commento dei risultati del referendum per la fusione Verbania Cossogno.
Forza Italia Verbania critica i 5 stelle - 16 Maggio 2018 - 07:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Forza Italia Verbania, in polemica con il Movimento 5 Stelle sulla questione referendum.
Sunrevolution Festival - 14 Maggio 2018 - 15:31
Il Sunrevolution Festival è la presentazione annuale dei progressi, prodotti e servizi di Mirapuri- la Città della pace e dell'Uomo Futuro in Europa, Italia, nei settori della musica, dell'arte ed della scienza per una clientela ed un pubblico internazionali.
Vado a Teatro - 8 Maggio 2018 - 08:47
FINDING HAPPINESS Venerdi 11 maggio, h 21, Teatro degli Scalpellini, San Maurizio d`Opaglio .
LegalNews: Contratto telematico e approvazione delle c.d. clausole vessatorie - 23 Aprile 2018 - 08:00
I contratti telematici, ossia quelli stipulati a distanza attraverso la rete internet, sono ormai diffusissimi: una problematica di centrale importanza, raramente affrontata dalla giurisprudenza, è quella dell’approvazione delle c.d. clausole vessatorie.
I caffè del Vicariato dei Laghi: ultimo appuntamento - 20 Aprile 2018 - 11:04
Sabato 21 aprile alle ore 21, ultimo appuntamento stagionale con i caffè organizzati dal Vicariato dei Laghi all’Oratorio San Vittore di Intra, gli incontri proposti con l’obiettivo di cercare di utilizzare la ragione per fare luce e chiarezza su temi scottanti e sulle domande che fanno parte della vita dell'uomo.
Guerre in medio-oriente e percorsi di pace - 19 Aprile 2018 - 18:06
Pare non aver fine la drammatica situazione nella quale sta precipitando il pianeta. Siria, Yemen, Niger, Palestina … terrorismo, migrazioni, stragi, sequestri … missili “belli e intelligenti”, armi chimiche, droni … orrore, paura, indignazione, impotenza … la guerra come soluzione delle crisi … la scelta di pace confinata nell’utopia.
Accendiamo la Memoria - 13 Aprile 2018 - 17:43
Venerdì 13 aprile alle ore 21 presso la Casa di Paglia in via della pace a Fontaneto d’Agogna (NO) prenderà il via la rassegna “I venerdì della storia a Casa di Paglia” che prevede tre incontri su tematiche storiche.
FdI lavori e ponticelli - 9 Aprile 2018 - 11:27
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli d’Italia - Verbania, riguardante i lavoti in città e in particolare sul lungolago di Pallanza e i ponticelli di Fondotoce e Intra.
Metti una sera al cinema - On the milk road - 19 Marzo 2018 - 09:33
Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 20 marzo 2018, per la rassegna "Metti una sera al Cinema", presso l'Auditorium de Il Chiostro ore 17:15, 19:30 e 21:45 proiezione di "On the milk road - sulla via lattea".
Esce il film girato in Val Grande - 28 Febbraio 2018 - 11:04
Il film "La Terra Buona", girato nel Parco Nazionale Val Grande, uscirà nei cinema giovedì 1 marzo 2018.
Presentazione “Il disobbediente” - 16 Febbraio 2018 - 13:01
L’Associazione Liberalis Institutio, in collaborazione con la Libreria Alberti invita all’evento “Il disobbediente”, sabato 17 febbraio 2018, alle ore 15,30, presso la Libreria Alberti.
Spettacolo e contributo per l'Associazione Affdown vco - 8 Dicembre 2017 - 15:33
Il Cantante della solidarietà sabato 9 dicembre presso il teatro Sant' Anna di Verbania durante lo spettacolo organizzato dall'Associazione AFFDOWN VCO donerà un contributo economico all'Associazione Affdownvco (Associazione Genitori Bambini Down del VCO) per l'acquisto di un pulmino, in oltre donerà a tutti i 18 ragazzi un panettone per gli auguri di natale.
"Il Natale dei semplici" - 8 Dicembre 2017 - 13:01
Sabato 9 dicembre 2017, alle ore 21.00, presso il Nuovo Teatro di Cannobio, si terrà Concerto narrante accompagnato dalla proiezione di immagini di presepi, natività e statuine, "Il Natale dei semplici".
FDI AN: Istituzioni, turismo, calcio e Renzi - 4 Dicembre 2017 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Direttivo Cittadino FDI AN Verbania, riguardante la partecipazione del sindaco al Gran Galà del Calcio, la politica turistica e la visita di Renzi.
"Overdose di Vita" libro per solidarietà - 1 Dicembre 2017 - 18:36
Il Cantante della Solidarietà ha sponsorizzato e realizzato il primo Libro di "Fabio Tori" un Ragazzo diversamente abile dell'Associazione Anffas di Domodossola.
Visita di Renzi e comunicazioni Istituzionali - 29 Novembre 2017 - 19:29
Riceviamo e pubblichiamo, il testo di una Interpellanza presentata dal Consigliere Comunale Renato Brignone, riguardante la visita a Verbania di Matteo Renzi e la comunicazione Istituzionale dell'evento.
Festa Forze armate e Unità Nazionale - 3 Novembre 2017 - 11:27
Riportiamo il programma delle celebrazioni per la Giornata delle Forze Armate e dell'Unità Nazionale, di sabato 4 novembre 2017 a Verbania.
Metti una sera al cinema: al via la 29^ stagione - 8 Ottobre 2017 - 09:33
Tutto il il programma della 29^ edizione della Rassegna Cinematografica Metti una sera al cinema, che prenderà il via martedì 24 ottobre 2017.
pace - nei commenti
Incontro Poste - Uncem - 25 Maggio 2018 - 05:45
Chiusura Poste a Cossogno
Con buona pace per chi sosteneva (Comitato NO fusione Cossogno con Verbania), molto strumentalmente e in maniera del tutto interessata, che a Cossogno la Posta sarebbe stata chiusa in caso di fusione con Verbania. Il percorso per la salvaguardia degli uffici postali nei piccoli comuni montani è iniziato da diversi anni, sia a livello locale (nella fattispecie a Cossogno da quasi 20, ovvero da quando mio padre ex sindaco dal 1999 al 2004 se ne fece carico e a seguire dalle amministrazioni Marchionini e oggi Camossi) che a livello nazionale con l'impegno dell'UNCEM del parlamentare Enrico Borghi. Risulta quindi chiaro che un tale percorso di salvaguardia iniziato da decenni avrebbe portato al mantenimento dell'ufficio postale a Cossogno indipendentemente dal fatto che la fusione con Verbania si fosse fatta o meno.
Con Silvia per Verbania su referendum fusione - 17 Maggio 2018 - 17:05
Fusione tra i comuni (delusione)
Anticamente ha funzionato così: Sulla proposta del DUCE, Primo Ministro Segretario di Stato, Ministro Segretario di Stato per gli affari dell’interno; Abbiamo decretato e decrettamo: I comuni di Intra e di Pallanza, in provincia di Novara, sono riuniti in unico Comune con denominazione «Verbania». Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sia inserto nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d’Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare. Dato a Roma, addì 4 aprile 1939-XVII. Qualcuno avrà ben richiesto il Decreto. Di referendum non se ne parlò ma enormi furono le fazioni contrarie e d'accordo. Allora pochi s'interessavano di politica ma a distanza di tanti anni, il prodotto è stato più che buono e tutti i verbanesi ne hanno beneficiato. Noi nati a Verbania ed anche chi è nato a Pallanza, Intra, Biganzolo, Trobaso, Unchio ecc. già Comuni autonomi, inevitabilmente hanno insieme attuato strategie e servizi che oggi beneficiano anche i comuni vicini. Arriveremo a vedere quanto prima tre comuni nel VCO, Omegna, Verbania e Domodossola con la buona pace di tutti quanti. La mia convinzione di persona di destra,mi fa credere nella fusione come le razionalità naturali della politica di destra vogliono intendere; non credo nella finta democrazia dei referendum che considero una demagogia atta far lavorare di soppiatto per raggiungere ugualmente gli obiettivi prefissati. Devo dire che sul tema avrei festeggiato insieme i cittadini di Cossogno quali amici aggiunti quali in effetti sono.
Il Palio Remiero si trasferisce a Omegna - 4 Maggio 2018 - 15:10
Quante contraddizioni!
Probabilmente siamo noi che abbiamo capito male: evidentemente la "manifestazione conosciuta a livello internazionale" a cui si riferiscono non è il Palio Remiero (P-A-L-I-O -R-E-M-I-R-O) ma il Palio di Siena che, forse per il solito chiacchiericcio dei giornalisti, prima è passato a Pallanza per poi tornare in patria. Tant'è....purtroppo stiamo parlando delle 4 simpatiche caravelle che, in una notte di Agosto, fanno su e giù, su è giù, nello spazio antistante il lungolago di Pallanza che, per dovere di cronaca, non è fatto di autobloccanti bensì del tanto contestato ciottolo sanpietrino, lo stesso che si sta usando per rinnovare la passeggiata. Informiamo i Fratelli che, quando andranno ad Omegna ad assistere al Palio, troveranno sicuramente lo stesso sanpietrino nella piazza di ingresso, rinnovata ma magari non ancora ultimata. E quindi il passaggio, già difficoltoso con le auto, lo sarà ancora di più. Con buona pace dei 12 (DODICI!!) posteggi rimossi sul viale di Pallanza (e che saranno ripristinati nelle vicinanze, perchè non sia mai che una passeggiata possa far male alle coronarie dei nostri concittadini o alla loro famigerata e cronica stanchezza), è quasi certo che dovranno parcheggiare a qualche km di distanza dal centro, probabilmente anche forzando un pò gli spazi già ristretti. http://www.lastampa.it/2018/05/03/verbania/lavori-in-piazza-beltrami-a-omegna-lobiettivo-riaprire-alle-auto-entro-ferragosto-yv50OXLskDvoP4gfnO97YL/pagina.html Venendo ai numeri e stando a quanto asserito dalle parti (ovviamente per i cugini ha sempre ragione l'altro, sia mai!) l'organizzatore storico ed ufficiale ha trovato altra collocazione per la sua (ma è davvero SUA?) manifestazione poichè il contributo comunale si è ridotto drasticamente: dall'altra parte poi si dice che effettivamente si era parlato di ca4000€, ma non ancora deliberati e frutto di una comunicazione interna con il dirigente preposto. Inoltre quei soldi sarebbero serviti solo per l'organizzazione del Palio in acqua, poichè alle manifestazioni di contorno avrebbe pensato qualcun'altro che, sempre notizia di stampa, non sarebbe partner gradito a Piazza Vila. La verità sta nel mezzo, come sempre. Ma prendere spunto da queste scaramucce per trarre conclusioni tranchant sull'operato dell'amministrazione in carica, è pura demagogia spiccia. Saluti AleB
25 aprile con l'ANPI - 28 Aprile 2018 - 09:30
Re: Ergo....
Ciao lupusinfabula in fondo siamo qui soprattutto per dire la nostra, non tanto per affibbiare etichette da tifoseria, o per ostentare ipotetiche appartenenze di scuderia....D'altronde dai piani alti e dalle stanze dei bottoni manco ci vedono! Con buona pace dei vari populisti, demagoghi & qualunquisti.
Aggredito capotreno - 17 Aprile 2018 - 16:57
Re: Re: Chiarimenti necessari!
Per uno che non capisce, il discorso sicuramente è noioso. E' così, mettiti/mettetevi il cuore in pace, accettate la dura e triste realtà che non vi appartiene, vivete in un mondo utopico, oltretutto dal mio punto di vista ... direi proprio brutto! Faccio fatica a girare il mio isolato? Pfff, che parolone che utilizzi, esprimi davvero tutta la tua intelligenza ed infatti lo dimostri ogni qualvolta scrivi un post. Come promesso, ti saluto cordialmente, e ti prometto che non la penserò mai come te, piuttosto la morte. E rimane sempre valida la mia offerta del biglietto del treno, la tratta te la scelgo io... e accetta no?
Aggredito capotreno - 17 Aprile 2018 - 14:05
Chiarimenti necessari!
Riprendo il mio post del 12/04/2018 ore 20:52, in modo tale di cercare di spiegare al mediatore internazionale quanto ho espresso: "il PIL pro capite 2016 del Mali è di 2.300 dollari.."; per definizione il PIL pro capite "è l'indicatore generalmente utilizzato per esprimere il livello di ricchezza per abitante prodotto da un territorio in un determinato periodo, consentendo di operare confronti tra aree di dimensione demografica diversa". Il reddito pro capite è "il rapporto tra reddito nazionale e numero di abitanti di un paese, indica il reddito medio di ciascun individuo di una nazione ed è impiegato per effettuare confronti tra differenti economie o diversi periodi, ed anche per valutare la dimensione potenziale di un mercato estero. Non sempre, però, esso è realmente un indicatore del tenore di vita di uno Stato. Ad esempio, il confronto fra paesi industrializzati e paesi del Terzo mondo sulla base del reddito pro-capite può risultare poco significativo, e ciò per diversi motivi: — le stime statistiche sul reddito e sulla produzione nei PVS (paesi in via di sviluppo) sono poco attendibili; — tali stime, anche se risultassero esatte, si riferiscono generalmente solo a quella parte della produzione che, passando per il mercato, riceve dal mercato stesso un prezzo, mentre nelle economie dei PVS (v.) una quota assai rilevante della ricchezza prodotta non è monetarizzata in quanto non passa per il mercato; — quando il reddito pro-capite è utilizzato per effettuare dei confronti internazionali tra paesi industrializzati e paesi emergenti, la riduzione dei dati nazionali ad un metro monetario comune implicherebbe il calcolo dei rapporti tra i poteri d'acquisto delle varie monete; ma poiché la composizione merceologica della produzione dei PVS è diversissima da quella dei paesi sviluppati, lo stesso concetto di rapporti tra poteri d'acquisto diventa incerto e inapplicabile; — ad un medesimo livello del reddito pro-capite possono corrispondere realtà economiche profondamente diverse; — i dati dei reddito pro-capite non dicono nulla sulla condizione dei ceti inferiori della popolazione dei paesi sottosviluppati, in cui esistono notevoli squilibri nella distribuzione del reddito nazionale. In genere, a fronte di una quota esigua della popolazione che assorbe una parte elevata del reddito nazionale, vi è una larga parte della popolazione che riceve un reddito appena sufficiente alla sussistenza (cfr. un po' dappertutto, per darvi maggior aiuto)". Se sei riuscito a leggere fino a qua sarei già contento, non ho mai parlato di reddito pro capite, sei tu che mi accusi di confondere le 2 cose con il post del 14/04/2018 ore 23:24 quindi hai creato una teoria tutta tua nei miei confronti, seguita a ruota dall'altro campanaro con l'infelice uscita del post del 17/04/2018 ore 8:03. Ed è proprio così che fate con la politica, vi inventate cose mai dette da altri e vi accanite su questa strada, cercando nuovi adepti che neanche loro sanno quello che sostengono di sapere. In ogni caso, visto la tenacia con cui vi accanite contro chi non la pensa come voi, vi invito ad andare nei quartieri periferici di Parigi ed in generale delle grosse città francesi, inglesi, svedesi, belghe, olandesi e di girare tranquilli come sostenete essere l'attuale situazione mondiale, dove non c'entra niente il discorso del colore della pelle, dove tutti vi ameranno per quello che siete e non per la religione che professate: fateci poi un report e diteci com'è il loro stile di vita tanto invidiato. Fateci sapere come sono le seconde, terze e quarte generazioni di quelle persone che sono arrivate sfuggendo a paurose guerre interne ai loro Paesi, di come ci ringraziano per quello che gli abbiamo dato, ma soprattutto... andateci con il biglietto di sola andata, lì troverete la vostra pace!
Aggredito capotreno - 14 Aprile 2018 - 23:24
Re: Re: esempio facile facile
Ciao info Confermo,fai una pessima figura. Hai letto senza capire qualche paginetta sul web,facendo poi un maldestro copia e incolla senza alcun senso. Confondi PIL con reddito medio,non sapendo la differenza. Parli di viaggiatori identificati alla partenza (che scoperta,il biglietto è nominale!!) ,non si sa da chi,e fermati ( da chi? Perchè? Se uno compra un biglietto mica fa un reato!!),di gente che preferirebbe entrare in quel modo pericoloso e assurdo piuttosto che con un normalissimo visto turistico, che stando a quel che dici,venendo da paesi in pace potrebbero ottenere senza alcuno ostacolo. Se non sai nulla di queste cose lascia stare,fai una figura meno penosa. E arrampicarti sugli specchi inventando balle colossali mischiandole con brani e concetti che non hai capito serve solo a peggiorare la situazione!
Aggredito capotreno - 14 Aprile 2018 - 20:52
Re: esempio facile facile
Dunque, fammi capire, il PIL pro capite 2016 del Mali è di 2.300 dollari, non serve andare oltre. Se venissero in aereo come turisti, sarebbero identificati già alla partenza e non potrebbero inventare di provenire da un Paese non in guerra o sotto dittatura e conseguente impossibilità di richiedere lo status di profugo, quindi di cosa stai parlando? Ti ricordo solo che lo status di rifugiato non viene concesso se mancano i requisiti previsti dalla legge (ti invito ad andarteli a leggere) e quando sussistono fondati motivi per ritenere che lo straniero costituisca un pericolo per la sicurezza dello Stato: non credi che ogni giorno ce ne siano di eventi simili? Oltre a questi casi, lo straniero è escluso dallo status di rifugiato ove sussistono fondati motivi per ritenere che abbia commesso un crimine contro la pace, un crimine di guerra o un crimine contro l’umanità, che abbia commesso al di fuori del territorio italiano, prima di essere ammesso in qualità di richiedente la protezione internazionale, un reato grave, che si sia reso colpevole di atti contrari alle finalità e ai principi delle Nazioni Unite. Perciò se costoro avessero già commesso uno di questi reati nel reale Paese di provenienza (e non quello che dichiarano sui barconi o nei centri di accoglienza) sanno già di non avere alcun diritto: eccoti spiegato perché si sono organizzati a fare il viaggio di poche miglia in barca, poi arrivano le Ong straniere che invece di portarseli nel loro Stato, ce li scaricano in Italia, poi le tue amiche Coop e Caritas varie ci lucrano sopra... lo so che questo passaggio non ti/vi è chiaro, ma è così. Non so se sto facendo la brutta figura che tu sostieni che io stia facendo. Comunque no problem, più si avanti così più si creeranno formazioni politiche estreme in tutta Europa per contrastare questo fenomeno che vi ostinate a definire "storico" ma che di storico non ha un bel niente!
FdI su fusione Verbania Cossogno - 27 Marzo 2018 - 14:23
Fusione Comuni Verbania e Cossogno
Per quel poco che conti il mio parere, invito tutti a sostenere la razionalizzazione della gestione dei municipi. Verbania ha funzionato e funziona abbastanza bene visto che nel lontano 1939 già le Leggi d'integrazione di piccoli comuni portò innegabili vantaggi. Certo, si diminuiranno i "politici" e gli uffici. La telematica è una buona soluzione e nel futuro ognuno avrà il vantaggio di raggiungere la documentazione pubblica direttamente da casa sua la quale deve essere TUTTA a disposizione del proprietario ovvero del cittadino con buona pace degli orari di sportello e del personale compreso quello della Posta che dovrà abbandonare solo dopo aver aperto al 100% la telematica alle procedure di carattere borbonico. Il personale in esubero ci sarà ma lo sarà solo dopo aver finito di scansionare gli archivi esistenti fino all'ultimo foglio di carta, quindi per molto tempo ancora. Voterò convintamente SI per la fusione e sono più che convinto che nel VCO le aggregazioni dei Comuni saranno grandi e solo tre: Verbania, Omegna e Domodossola. Spero di esserci ancora per festeggiare quel traguardo. Cominciamo da Cossogno con Verbania e poi...............
I profughi di Crusinallo arrivano a Miazzina - 21 Gennaio 2018 - 10:05
Re: Investimento
Ciao Hans Axel Von Fersen hanno subito un esproprio? non mi pare. avevano fatto l'acquisto con intenti speculativi? dubito fortemente,Miazzina non mi risulta essere appetibile come Portofino. ergo nessuno ha perso nulla,i "forestieri" (bel termine,un po' desueto) si terranno la loro prestigiosa residenza estiva,con buona pace di chi semina inutilmente zizzagna.
Superstrada SS.33 disastrata, Costa chiede incontro - 12 Gennaio 2018 - 09:16
Re: Io penso che!!!!
Ciao Giovanni concordo. chiudere una delle due carreggiate e rifarla completamente,e alla fine fare lo stesso con l'altra. nel frattempo si viaggia a doppio senso su una sola con limite a 60 km/h. ci vorranno due anni? pace. così non si può andare avanti.
Chifu e Immovilli: Il Maggiore, parcheggio e Movicentro - 11 Gennaio 2018 - 16:16
Ragioni e Torti
Non sono quasi mai d'accordo sulle analisi di Renato, ma su due questioni non v'è dubbio alcuno: - Struttura CEM: c'è stato un errore tecnico (e non politico come in tanti vogliono farlo passare). Qualcuno ha sbagliato i conti e qualcun'altro si è accorto troppo tardi che il fascicolo antincendio non era conforme alle direttive. E' pacifico che, per non attendere i tempi della Giustizia, si debba procedere con le correzioni del caso; ma è altrettanto doveroso perseguire chi ha creato il danno e pretendere il rimborso delle spese. Per questo tipo di cose ci sono le assicurazioni; non si conosce la genesi di questo errore, ma immagino non sia così complesso scoprirla. Tuttavia, per trasparenza, l'Amministrazione ben farebbe a rendere pubblica la storia, demandando alle azioni giudiziarie il recupero delle somme spese. - Inquinamento ex gasometro: è lapalissiano che nessuno mai pagherà per i danni procurati. Se mai riuscissero ad identificare i responsabili, le attuali condizioni potrebbero di fatto rendere impossibile il recupero delle maggiori spese. Ma qui finisce il mio appoggio a Brignone: sul resto della linea, rimango distante dalle sue osservazioni. In primo luogo, la scelta del materiale non c'entra nulla con le tempistiche del cantiere: installare un legno non trattato o trattato in fabbrica è la stessa cosa. Inoltre ognuno fa il suo mestiere: se Notarimpresa aveva come scopo di fornitura la realizzazione di un'opera con capitolati e materiali ben precisi, non era suo compito verificare. Vero che in questo modo la qualità di qualsiasi attività migliora, ma portando all'estremo questo concetto, allora anche il tecnico controllore deve essere controllato. Se il fascicolo anticendio era predisposto ed approvato, perchè mai il "magut" avrebbe dovuto metterci becco? Vale comuque quando detto sopra al primo punto: qualcuno ha sbagliao e giusto che paghi. Per quanto riguarda il parcheggio, l'unico vantaggio di una soluzione a raso era un evidente risparmio di denaro: per il resto avrebbe potuto accogliere verosimilmente solo un terzo della auto che potrà ospitare il nuovo edificio e, se non se ne fossero accorti con gli scavi, avrebbe lasciato gli inquinanti così come sono. Oppure, una volta scoperti, i costi di bonifica avrebbero certamente superato quelli di costruzione dello stesso parcheggio, avendo ben presente che nessuno pagherà mai per i danni procurati. Tornando al contenuto dell'articolo, sarebbe davvero dannoso (ai fini della realizzazione dell'opera) attendere che l'ente provinciale si esprima in maniera definitiva: non hanno soldi per il riscaldamento degli istituti secondari (leggasi riduzione dei giorni di scuola) e sappiamo bene come è finito il cantiere Movicentro. Per non parlare della manutenzione delle strade a loro gestione (con il teatrino annuale sui fondi per lo spalamento neve!). E' ragionevole pensare che la spesa di 186k€ per l'anali di rischio (spero ed immagino con relativi carotaggi) abbia portato ad un risultato tecnico congruo (ma questo non si può dire: hanno sempre ragione chi è contro l'amministrazione!). La provincia e l'Arpa avranno speso un decimo, ma si arrogano il diritto di porre veti solo perchè l'analisi del sottosuolo dovrebbe estendersi anche alle zone adiacenti....e chi pagherebbe? Carotiamo il San Francesco e poi se il sottosuolo è inquinato lo tiriamo su tutto per bonificare? Paga sempre la provincia!? Mah... Una volta deciso che il progetto è necessario per la città, ben fa l'Amministrazione a tirare dritto poichè siamo molto vicini a ritrovarci un cantiere che mai più si chiuderà a pochi passi dal centro storico, con buona pace di chi alla parola DEGRADO associa il proprio gusto personale. Saluti AleB
Chifu e Immovilli: Il Maggiore, parcheggio e Movicentro - 10 Gennaio 2018 - 16:39
280metri!
Questa la distanza (arrotondata per eccesso visto che il riferimento sono gli uffici di Acqua NO VCO Spa), presa da gmaps, tra il costruendo parcheggio ed il Centro Multieventi. Difficile immaginare che qualcuno che si propone come futura guida cittadina e che vanta profonda conoscenza della città, non sappia che esiste un sottopasso della statale che funge da collegamento tra i due edifici. Piuttosto, il percorso pedonale sarà certamente da sistemare e mettere in sicurezza (anche se è già parzialmente protetto) ed ignoro al momento se sia previsto questo corollario all'interno del progetto di costruzione. Il km scarso a cui si fa riferimento è la distanza che separa il parcheggio con il centro città: chissà, magari la nuova leadership proporrà un silos fronte lago negli anni a venire? Tornando al tema dell'inquinamento dell'area, forse si preferisce lasciarla così com'è invece di fare le dovute bonifiche. Il progetto di costruzione includerà necessariamente opere di bonifica dell'area: spese che, nè il Comune nè gli ex proprietari dell'area si accolleranno senza un reale motivo (d'altronde, per anni l'area è rimasta inquinata con buona pace della nostra inconsapevolezza!). Chiediamoci quindi se è meglio un'area bonificata con un parcheggio in più, oppure non avere altri posti auto lasciando tutto così com'è. Da quello che si legge dagli articoli di giornale, ARPA e PROVINCIA non hanno dato parere positivo poichè richiedono ulteriori verifiche sulle aree limitrofe. La domanda è: una volta che riscontreranno che anche le altre aree sono inquinate, chi metterà i soldi per le ulteriori bonifiche? La provincia? Vogliamo scherzare, vero? Curioso notare come da una parte si contesta il parcheggio selvaggio in Sassonia durante la giornata del mercato cittadino e dall'altra si fa altrettanto contro la costruzione di un nuovo sito, poco distante dalla città e con tecnologie di ultima generazione. Cosa non si fa per farsi notare. Notarimpresa ha terminato il CEM nei tempi dovuti e questo, nel panorama degli appalti pubblici, è già un successo (andare alla voce Movicentro e SS32 Ticinese giusto per un paio di esempi): l'appalto del parcheggio si è fermato non a causa loro mentre il Movicentro è ripartito da poco. Il CEM può essere un caso fortunato? Lo vedremo, ma se anche questi due appalti arriveranno a compimento nei tempi dovuti, fossi il dirigente comunale, darei l'esclusiva a questi signori per le costruzioni comunali dei prossimi trent'anni! Infine, ben venga la denuncia all'Autorità preposta e perché non denunciare direttamente anche il Prefetto visto che si insinua connivenza: certo, facile fare comunicati stampa e meno esporsi direttamente con atti formali. Certo è che se, a detta del denunciante, la magistratura per mezzo della GdF non ha ancora dato esito agli esposti ricevuti (alcuni di essi ormai abbondantemente datati), non viene il dubbio che in realtà sia tutto in regola? No, vero? Saluti AleB
Ordinanza contro i botti - 28 Dicembre 2017 - 11:12
Re: Come siete finiti a Trump?
Ciao robi Dimenticavo: dire che uno come Trump finanzia le lobby delle armi per garantire la pace è una balla colossale....
Giornata dialogo cristiano-islamico - 27 Ottobre 2017 - 17:47
Re: Re: Re: Sarà...
Ciao Hans Axel Von Fersen a dimostrazione della tua perfetta conoscenza dell'argomento,ti avviso che il mullah Omar è morto 4 anni fa. secondariamente,se si fa a gara a chi professa la religione più violenta,la Bibbia esce a pezzi dal confronto col Corano. qualche esempio? “Ora uccidete tutti i ragazzi e anche tutte le donne che sono appartenute a un uomo, ma conserverete in vita per voi le ragazze ancora vergini.” “Chiunque ucciderà Caino subirà la vendetta sette volte” (Gen 4,15). " Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace, ma una spada." Cristo,NT. "Genesi 19, 32 "Vieni, facciamo bere del vino a nostro padre e poi corichiamoci con lui, così faremo sussistere una discendenza da nostro padre." "Così le due figlie di Lot concepirono dal loro padre." ovviamente potrei continuare all'infinito,perchè è noto a tutti (tutti quelli con un briciolo di conoscenza dell'argomento,magari non tu) che la Bibbia è estremamente più violenta del Corano,ma analizzare così le religioni è stupido e infantile. altrimenti si potrebbe dire che i cristiani sono tutti violenti,stupratori,incestuosi,vendicativi,e ogni nefandezza possibile. a me non frega nulla di nessuna religione,ritenendole tutte una follia,ma ragionare come fate voi è pericoloso e aiuta a scavare un fossato ancora più profondo tra "voi" e "loro". quanto a info e i suoi sproloqui,i miei amici chi sarebbero per la precisione? visto che tu li conosci magari me li presenti.
Inaugurato il nuovo skateboard park - 11 Agosto 2017 - 22:28
robi
Stai dicendo che erano i ragazzi che facevano skate a spacciare? No perché ti sbagli di grosso. Io ho abitato di fronte al parchetto da molto prima che ci mettessero lo skate e lo spaccio c era anche prima. Può non essere considerato sport, può dare fastidio il rumore (non era solo lo skate a procurate disturbo, ma il parco che rimaneva aperto ai bivacchi giovanili fino a tarda ora)ma lasciamo in pace gli skaters (che conoscevo bene) che, se non altro, erano lì ad allenarsi e non a far altro. Per amor di verità. Ciao
Giochi senza quartiere: conduce Zoverallo - 8 Agosto 2017 - 10:06
Re: Re: robi...
Il turismo in questa conversazione non centra niente. Queste manifestazioni non sono ad uso e consumo dei turisti.....con buona pace della Sindaca. Chi era presente alle due manifestazioni se né reso conto.....a Pallanza nessuno tranne i concorrenti e qualche curioso (parente). Ad Intra tanti sportivi (e non) ma tutti casalinghi. Non scomodate i turisti......che da noi se ne stanno coccolati nei campeggi.
Giochi senza quartiere: conduce Zoverallo - 8 Agosto 2017 - 08:01
robi
Ci fossero eventi continuamente sarei d accordo con te. Si tratta di pochi giorni all anno e ti ricordo che piazza e vila organizzano da 40 anni il palio. Quindi che il lungolago non fosse la cima del Monterosso in quanto a pace e tranquillità lo si sapeva da mo'. Come quelli che comprano casa vicino a stadi e chiese poi si lamentano dei rumori di tifosi e campane...
Festival dell’Himalaya con Marco Columbro - 15 Luglio 2017 - 09:05
PRC
Le associazioni governative amiche del signor gangchen sono sparite? Strano, una volta sponsorizzavano alla grande le sue iniziative.... sempre nell'ottica della pace del mondo, si intende.... Di occupazione del Tibet e i campi di concentramento se ne è parlato in altre sedi.... ?
PD su bilancio Comunale e ricorso respinto - 9 Giugno 2017 - 23:29
Capire non è per tutti
Proposte? Fatte in quantità . l'ultima ? Orti sociali , acqua ponica . Risultato? Cassati per ragioni politiche . Tanto chi non vuol capire non capisce ... Nessuna eccezione. Preparatevi , il castello di carte sta per crollare, con buona pace degli strateghi da tastiera
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti