Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

partecipazione

Inserisci quello che vuoi cercare
partecipazione - nei post
Costruiamo una Mappa di Comunità delle Terre di Mezzo - 18 Gennaio 2017 - 13:01
Il Parco Nazionale Val Grande e l'associazione Ars.Uni.VCO promuovono congiuntamente un progetto per il coinvolgimento della popolazione a supporto della creazione dell’Ecomuseo delle “Terre di mezzo” nei territori del parco delle Valli Intrasche e della media e bassa Ossola. Al via gli incontri nei Comuni coinvolti.
"Cittadini con Voi" e "Sinistra & Ambiente" fanno il punto - 18 Gennaio 2017 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei gruppi "Cittadini con Voi" e "Sinistra & Ambiente", che tracciano un giudizio sull'operato dell'Amministrazione.
Pista di pattinaggio: prolungata l'apertura - 15 Gennaio 2017 - 15:35
La pista di pattinaggio di VERBANIA ON ICE a Pallanza rimarrà aperta una settimana in più. Si pattina fino al 22 gennaio.
M5S: "2017: Non solo proteste ma proposte" - 12 Gennaio 2017 - 17:04
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Movimento Cinque Stelle Verbania contenente una serie di proposte per la città che sottopongono al sindaco e all'Amministrazione Comunale.
C.A.I. programma di gennaio 2017 - 11 Gennaio 2017 - 18:06
Appuntamenti del mese di gennaio 2017 del Club Alpino Italiano sezione Verbano-Intra.
Rinnovo del Consiglio Provinciale: una nota della presidenza - 9 Gennaio 2017 - 18:13
Riceviamo e pubblichiamo una nota della Presidenza del Verbano Cusio Ossola a margine delle elezioni di secondo grado avvenute ieri.
Riparte a gennaio l’edizione 2017 di “Amori in corso” - 4 Gennaio 2017 - 11:27
Sono aperte le iscrizioni all’edizione 2017 del corso per la coppia “Amori in corso”, percorso che si svilupperà, dal 16 gennaio al 13 marzo 2017, attraverso 10 appuntamenti su tematiche psicologiche, sociologiche, giuridiche e affettive.
Rosaltiora attività di inizio 2017 - 4 Gennaio 2017 - 09:16
Qualche notizia ad inizio della settimana che andrà a vedere al via l’attività 2017 di Vega Occhiali Rosaltiora Verbania
Aspettando CROSS 2017 - 3 Gennaio 2017 - 10:23
Il progetto CROSS è giunto alla sua terza edizione ed è risultato recentemente vincitore dei bandi “partecipazione culturale” di Fondazione Cariplo e “OPEN 2016 - progetti innovativi di Audience Engagement” della Compagnia di San Paolo: punto di forza di CROSS è la capacità di avvicinare un nuovo pubblico alle arti performative contemporanee e favorire modalità partecipative nei processi di co-progettazione culturale, attraverso molteplici iniziative.
Orchestra Giovanile Ossolana a Il Maggiore - 29 Dicembre 2016 - 13:01
I 15 anni di attività dell'Orchestra Giovanile Ossolana si festeggiano con un concerto che si svolgerà venerdì 30 dicembre alle ore 21.00, al teatro il Maggiore, con il patrocinio del comune di Verbania.
CantaNatale - 28 Dicembre 2016 - 18:06
Giovedì 29 dicembre 2016, alle ore 21.00, presso il Nuovo Teatro di Cannobio concerto "CantaNatale".
Concerto di Capodanno di Michel Montecrossa - 28 Dicembre 2016 - 10:23
Si terrà a Mirapuri a Sabato 31 Dicembre 2016, a partire dalle ore 22.30, il grande concerto di Capodanno di Michel Montecrossa ed il suo gruppo The Chosen Few. La serata inizierà prima con il grande cenone (vegetariano & non-vegetariano) per proseguire con la musica dal vivo fino all'una del 1 Gennaio 2017.
Celebrata la benedizione del Toc, annunciati i benemeriti - 27 Dicembre 2016 - 14:33
Ieri, giorno di Santo Stefano, folta partecipazione alla tradizionale "Festa del Toc" a Cossogno. La chiesa di San Brizio gremita per la benedizione del “toc”, il tozzo di pane, la cui tradizione ha origini lontanissime.
Altea Altiora il bilancio di fine 2016 - 26 Dicembre 2016 - 12:10
Altea Altiora, il bilancio appena dopo il giro di boa della prima fase. Settore Giovanile Altiora: il punto sulle sette squadre verbanesi a un terzo del cammino stagionale. Scuola di Pallavolo “Città di Verbania”: tanto lavoro nelle scuole e nei corsi di avviamento al volley.
M5S: dono alle scuole cittadine - 24 Dicembre 2016 - 13:01
Come lo scorso anno parte dei gettoni di presenza per la partecipazione ai lavori del Consiglio comunale e delle Commissioni permanenti del Movimento Cinque Stelle verranno donati.
partecipazione - nei commenti
"Cittadini con Voi" e "Sinistra & Ambiente" fanno il punto - 19 Gennaio 2017 - 10:37
Avete già perso
Comunicato generico e LONTANISSIMO dalle reali esigenze della gente. C'è il solito richiamo alla partecipazione privo di reali proposte politiche. E' da anni che questo movimento (ora stranamente duplicato in due gruppi consiliari) agisce in questo modo. Chiasso! Avete già perso le prossime elezioni.
M5S: "2017: Non solo proteste ma proposte" - 15 Gennaio 2017 - 11:34
Re: Re: Re: Re: Per Giovanni %
Ciao Giovanni% A questa devo per forza rispondere. Sono pienamente d'accordo che ci siano altre priorità, sei tu che continui a ribadire che siamo fantasiosi, con proposte inutili ed inattuabile ecc ecc se permetti rigiro il tutto. Primo le elezioni le ha vinte la Marchionini, ed è lei con la sua maggioranza volenti o nolenti che ha l'onore e l'onere di governare la città, noi come opposizione possiamo proporre quanto vogliamo, ma sono loro che decidono. Secondo per cambiare veramente il paese, con azioni importanti, bisogna avere i numeri a livello nazionale, e se continuiamo a cedere sovranità all'Europa non basterà neppure. Ti do una notizia, noi questo paese anche senza governare lo stiamo già cambiando, partendo dal risveglio delle coscienze, perché qui non si tratta di cambiare la politica tradizionale e basta, ma di cambiare culturalmente una società iniqua ed autolesionista e corrotta. Il fatto che ora molti, te compreso, comincino a considerare il reddito di cittadinanza non più una fantasia, ma un azione rivoluzionaria ne è la dimostrazione. Le difficolta economiche che rendevano l'attuazione una bufala, dopo aver asssistito alla votazione in 48 ore , da dove sono sbucato dal nulla 20 miliardi per le banche, si è compreso sia solo questione di volontà. Perché non pignorano ogni bene ai soliti parassiti, collusi coinvolti ? Noi saremo fantasiosi, saremo alternativi poco credibili ai tuoi occhi, ma non siamo Ladri e Collusi e la Maggioranza del paese ci ha votato anche per questo. Siamo in un sistema marcio che non ci ha dato democraticamente la possibilità di provare a governare, peggio di quanto hanno fatto gli altri non potremmo fare. Quindi ritornando a Verbania tentiamo di incidere per quanto possiamo realisticamente, e ricordo che grazie ai 5stelle, con il contributo importante delle altre opposizioni, che ringrazio, abbiamo portato ad esprimere il loro parere in un referendum 8000 cittadini, con un esercizio di democrazia, che di questi tempi è una rarità. È stata la prima volta nella storia di Verbania che si decide su di un tema prettamente cittadino.Ricordo sia a te che ad altri che iscrivendosi al movimento, si propone e si partecipa alla stesura di leggi regionali e nazionali,sul tanto contestato Rousseau, indipendentemente da chi sei e chi conosci, da quanto sei in alto nella scala sociale e dalla tua scolarità, se le idee e le proposte sono buone e condivise, non hanno colore e paternità si votano e se passano tutto l'iter burocratico, è Legge..... per i Cittadini fatta da Cittadini. Se dobbiamo sbagliare che si sbagli con la partecipazione più ampia possibile, forse accetteremo anche gli errori, ed impareremmo da essi, con la speranza di riuscire a costruire un futuro sereno ai nostri figli
Bando Periferie: un comunicato delle minoranza di sinistra - 13 Gennaio 2017 - 18:48
Ciò che penso
Premetto che ciò di cui parlano alcuni si chiama "dittatura" e non "democrazia", mentre dalla prima non ci si aspetta nulla più del decisionismo nella seconda si "dovrebbe" dare valore e spazio a posizioni legittimamente differenti rispetto a chi amministra. Se si crede che un'opposizione non possa chiedere di partecipare per tempo all'elaborazione di progetti mi chiedo cosa ci facciate ancora in Italia. Tornando al bando mi stupisce che alcuni continuino a mescolare le carte in tavola, qui nessuno auspica che i soldi non arriveranno o era contrario alla partecipazione al bando per le periferie da parte di Verbania, semplicemente si vuole sottolineare l'arroganza di un sindaco che afferma ad ogni costo che va tutto bene ( senza fornire alcun dato concreto a suo sostegno). Il punto è che io credo che altri fondi saranno reperiti per finanziare i progetti ma, essendo arrivati 117°, per poter ricevere i soldi dovrà essere reperito circa un altro miliardo e mezzo ( il totale dei progetti è 2,1 miliardi mentre la somma degli ultimi tre è di 42 milioni) il che non mi fa essere tanto sicuro che arriveranno. Mi fa piacere che alcuni abbiano trovato l'articolo di edilportale, sottolineo solo che i miei riferimenti erano alla Gazzetta ufficiale ( per capirci, ciò che è scritto lì è ufficiale). Per quanto riguarda ciò che si sarebbe potuto fare, beh sicuramente coinvolgere i comuni limitrofi ( Verbania ha scelto di non farlo ma i primi in graduatoria hanno pensato anche ai comuni limitrofi), attraverso le commissioni spunti di riflessione arrivano sempre ( sul progetto Lidl sono arrivate una marea di idee poi il tempo era poco e sono cadute nel vuoto ma idee c'erano), certo ci vuole la volontà ( direi anche un briciolo di umiltà) di aprire la discussione poi nulla vieta all'amministrazione di andare avanti per conto suo se non arrivano proposte. Ultima cosa, era stato chiesto all'amministrazione un piano di "salvaguardia" e cioè non mettere a bando il primo lotto del movicentro finché non si fosse sicuri ( in presenza quindi di un accordo) di ricevere i fondi per le periferie poiché con il primo lotto esauriamo tutto il capitale che abbiamo a disposizione per l'opera. In alternativa si chiedeva di ridimensionare il primo lotto in modo da avere fondi per "buttare giù" i pali e fare un parcheggio ( nel caso in cui non fossero arrivati i fondi per le periferie). Sembrano idee tanto campate in aria?
M5S: "2017: Non solo proteste ma proposte" - 13 Gennaio 2017 - 06:28
Re: Re: proposte da 5 Stelle..
Ciao privataemail confermo. Le solite propostine pseudo ambientaliste con il solito mantra della partecipazione, quando sappiamo che tutte le decisioni vengono prese da una misteriosa società di marketing e da un ex comico diventato profeta, i quali tengono in piedi un movimento che è tutto e il contrario di tutto, basato su voti on Line e codici etici da scuole elementari. No grazie. Preferisco gente magari più ruvida ma più chiara e coerente.
Con Silvia per Verbania su spostamento LIDL - 2 Gennaio 2017 - 18:47
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Indirizzato non è obbliga
Ciao robi Dovrebbero smetterla di continuare a cambiare leggi, regolamenti ed iter vari, chi ruba nel pubilico che vada in galera, e far sì che si possa insegnare fin dalle scuole elementari, la partecipazione e le regole democratiche nelle istituzioni, crescendo cittadini informati e preparati la troppa democrazia non sarebbe più un problema. Questa classe politica ed economica non lo permetterà mai, in quanto non potrebbero più manipolare le masse
Mercatini di Natale a Intra: 12 mila passaggi stimati - 14 Dicembre 2016 - 15:25
mah
che siano stati inviati gl'inviti non si discute cosi come la scarsa partecipazione.....ma fare i mercatini di natale lilla non giustifica ......
Lega Nord sulla rivolta migranti - 8 Dicembre 2016 - 22:20
Re: Re: Re: il NO
Ciao Giovanni% Per ripetere la battuta di Crozza e dare ragione a lupus nel post dopo il tuo, al referendum c'è stato chi l'ha capita e chi ha votato Sì. 😊😊Soprattutto, è un no che respinge con la pratica della partecipazione una riforma tutta tarata sulla fine della partecipazione. Basterebbe applicarla e non cambiarla, non è uno spot da campagna elettorale, ma per fare un esempio concreto basterebbe citare l'articolo 3.<partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.>> e 38 《《 Ogni cittadino inabile al lavoro e sprovvisto dei mezzi necessari per vivere ha diritto al mantenimento e all'assistenza sociale. I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria. Gli inabili ed i minorati hanno diritto all'educazione e all'avviamento professionale.》》 Già solo applicando questi 2 articoli non dovrebbe esistere tutta questa miseria, e do fatto dovrebbe esserci un sorta di reddito di cittadinanza "disoccupazione involontaria"
Lega Nord sulla rivolta migranti - 6 Dicembre 2016 - 19:10
Re: per privatemail
Ciao lupusinfabula Rispetto il tuo pensiero in questo commento, e fa piacere scambiare pareri in modo pacato e costruttivo, di solito sui social si sbraita troppo. E vero credo nel progetto 5stelle ma non ciecamante,a mio avviso ha un limite temporale in cui può essere attuato,dopodichè sarebbe un occasione storica persa, e sono convinto sia un buon tentativo per cambiare la società,la mentalità, e far partecipare sempre più persone alla vita politica, che non vuol dire poltrone ed incarichi politici, ma una partecipazione attiva e consapevole alle problematiche della propria città e Paese. Potrei e dovrei aggiungere molto di più per esternare il mio pensiero, ma sarebbe noioso per troppi di voi. Mi limito a ribadire concetti già espressi in altri commenti riguardo all'immigrazione, la quale è l'effetto e non la causa, non mi stancherò mai di dirlo, e con il tuo commento mi dai un assist per il reddito di cittadinanza. Il migrante a mio avviso non ha queste grandi differenze tra economico e profugo, si parla di persone ridotte alla fame e senza prospettive,proprio dal profitto esasperato del capitale e del consumismo, si forse il migrante economico non è cosi patito, ma se resta ancora in patria lo diventerebbe. Questo mi fà pensare ad un parallelo con i nostri giovani, che vanno in cerca di un futuro all'estero. Il nostro paese non ha futuro se continua a perdere diritti meravigliosi invidiatoci da quasi tutto il mondo,nonostante siano in declino e sempre più inefficienti, quali la sanità pubblica, l'acqua pubblica, la previdenza, l'istruzione,case popolari (ormai una chimera l'epoca delle Fanfani),tutele per chi lavora (i lazzaroni vanno sempre condannati ed in qualche modo penalizzati nonchè educati) l'energia con fasce di tutela, il walfare in generale ecc ecc Questo declino che ha subito pesantemente la Grecia (non si parla più di Grecia?)Quì http://contropiano.org/news/internazionale-news/2016/09/29/tsipras-svende-la-grecia-084111 e Quì http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/11/grecia-cosi-giornale-di-strada-shedia-sta-salvando-centinaia-di-persone-dallindigenza/393409/?pl_id=396590&pl_type=playlist Potrebbe essere il nostro futuro a breve, e dopo toccare con mano le difficoltà dei migranti che oggi accogliamo, ed essere noi l'uomo nero da cacciare. In questo contesto il reddito di cittadinanza "potrebbe"essere una soluzione ed un atto di giustizia sociale, a fronte di una ricchezza globale sempre in crescita e sempre più nelle mani di pochi, di una produttività del lavoro sempre più alta, e milioni di persone che non troveranno mai il lavoro, se non inventandosi ruoli burocratici che assillano tutti noi, un reddito di cittadinanza pagato dal profitto spregiudicato della finanza malata, ed improduttiva, e dal capitale che sfrutta le risorse che non gli appartengono arricchendosi in modo vergognoso per poi nascondere ed eludere i profitti, da società che con pochi dipendenti muovono miliardi di dollari per poi pagare le tasse in Irlanda come ad esempio Apple paga in tasse solo lo 0,005% del suo utile un metalmeccanico il 16%. http://agensir.it/europa/2016/09/07/multinazionali-fatturati-giganteschi-e-contributi-fiscali-ridotti-a-briciole-non-solo-apple/ Potremmo vivere dividendo la giornata di lavoro, tra più persone, diciamo si lavora solo 3 ore ciascuno, e lo stipendio,magari sommato ad un reddito di cittadinanza, dovrebbe essere sufficiente a mantenere una famiglia come accadeva negli anni del benessere, il padre di famiglia con la sua busta paga manteneva decentemente moglie e 2/3 figli. Forse dovremmo imparare anche ad accontentarci di più, e consumare meno rispettando il pianeta che abbiamo ricevuto in prestito. Ricordiamoci che possiamo cambiare la costituzione, come la legge elettorale, i partiti o movimenti,i politici, ma se le persone non cambiano, è inutile !!!!
Spazio Bimbi: Il Circle-time: che cos’è e perché è utile a scuola - 6 Dicembre 2016 - 11:55
Lasciateli in pace
"...È sempre presente un conduttore, insegnante o psicologo, che facilita la comunicazione tra i membri del gruppo..." Vista la firma non avrei mai ipotizzato questa eventualità.... :) Per cortesia, lasciate in pace i bambini, non tormentateli più. "...Elemento importante è la partecipazione attiva di tutti i membri..." E perchè? Ci sono bambini timidi o poco propensi ad esprimere le proprie idee e sentimenti, i propri magici segreti, non hanno bisogno di trattamenti psicologici, sono così e voglio essere così, perchè li volete forzare? " ...confrontarsi..." Ma molti di loro non vogliono confrontarsi, è una delle tante fisse, abbiate pietà e rispetto, ridimensionate le vostre sagge idee, imparate da loro. amen
Scioglimento del Consiglio Comunale di Verbania - 2 Dicembre 2016 - 11:14
ideali : saperli riconoscere
Caro Ramoni, gli ideali non li detta l'appartenenza, gli ideali si esprimono con fatti concreti e , nel nostro caso con atti amministrativi. inutile ripetere le cose già dette, le invio il link per capire le mie ragioni (se vorrà, lei o chiunque altro) che dimostrano che gli atti di questa amministrazione non sono "di sinistra" , ma nemmeno trasparenti e meno che mai frutto di partecipazione. Se poi lei ritiene ragionevole che la destra abbia contribuito a far vincere le primarie a Marchionini falsando tutto, questo è legittimo, ma non ci racconti che "è di sinistra"... sinistro di sicuro :) http://www.verbaniafocuson.it/n857446-potrebbe-essere-un-bel-natale-potrei-anche-lasciare-il-consiglio.htm
Lega Nord sulla rivolta migranti - 24 Novembre 2016 - 12:51
Re: Re: Re: Re: Re: Lombardia banana blu
Ciao robi non lo so se andremo mai d'accordo, intanto provo a farti il quadro della situazione dal mio punto di vista. Penso che l'ultimo italiano veramente di destra si stato Giolitti, dopo di lui, il concetto di destra sia stato utilizzato solo come contrapposizione alla parola sinistra, Mussolini compreso! Sulla sinistra la cosa si fa un po' più complessa, già bisognerebbe fare distinzioni tra socialismo e comunismo, che ammetto mi è chiara solo a grandi linee. Credo comunque, che pochi abbiano mai veramente sperato di trasformare l'Italia in un paese comunista (Cuba, CCCP, ...) a parte nei primi anni venti e, forse, nei primi anni del dsecondo dopoguerra; infatti Mussolini, molto opportunamente, fece il salto della quaglia e da socialista (ricordo che fu anche direttore dell'Avanti) divenne il paladino della borghesia e degli industriali, i quali permisero e favorirono l'instaurazione del regime fascista. Non a caso, il regime fascista ebbe una politica con una presenza forte dello stato (l'IRI fu creato in quegli anni). Per me, la destra è quella di Margaret Thatcher (e a parole quelle di Trump, poi vedremo) poca presenza dello stato sia nelle questioni economiche che in quelle private. La sinistra è quella dei Laburisti inlgesi o dei Democratici americani, la giusta presenza dello stato nelle questioni economico, la partecipazione di tutti alle spese statali e al walfare, con la corretta garanzia dei ceti più deboli. tanto per farti un esempio, non sarei, a priori contrario ad una aliquota fiscale unica, bilanciata da una diversa partecipazione dei costi da chi ha di più, cioè una patrimoniale ma nessuno a "destra" diramai questa cosa! Ecco perchè, non mi piacciono, e non sopporto, tutti questi partitini, movimenti e leghe... Saluti Maurilio
La lapide del battello "Genova" - 9 Novembre 2016 - 11:58
Re: punti di vista
Ciao robi se e vero che mi segui spesso, dovresti aver capito che io ho tutto tranne che "succube di pretesa superiorità culturale", anzi! Dico sempre che la mia unica certezza è il dubbio! Solo chi ha molti dubbi è in grado di capire oltre a chi ha solo certezze! Infatti non prendo posizione predefinite negli eventi accaduti dopo il 25 luglio/8 settembre del 43. Cerco solo di trovare, e capire, il punto d'innesto, da cui si può capire meglio, e soprattutto senza preconcetti, quei fatti. Per contro, se mi citi come fatto rilevante alla discussione, la partecipazione di Dario Fo, cioè di un ragazzo di 17 anni, a quei fatti sorrido e faccio spallucce, scusa! Clintoniano non so, l'America è lontana, e non mi butto...ma sotto sotto, penso che Trump possa anche essere una buona cosa, ma questo è un altro discorso. Peraltro, sono assolutamente d'accordo sulla posa della lapide, mi lasciano, ma mi sto ripetendo, perplesso le motivazioni, e ho dei dubbi sul motivo per cui sia proposta ora e da una ben determinata area politica, non mi piace confondere il presente con il passato Saluti Maurilio
Referendum: incontro per il SI - 28 Ottobre 2016 - 20:03
Re: luvendris
Ciao lucrezia borgia non mi arrabbio facilmente, sono però un pò irritato e schifato come tanti. Non ho un partito da difendere per cui non mi interesso del PD, invece come dicevo osservo la rabbia che sta montando anche fra quelli che neppure da morti e sepolti avrebbero cambiato idea nonostante i vertici abbiano fatto loro la cacca in testa per anni; adesso pare stiano per cedere, si stanno svegliando, il merito è di questa persona inqualificabile che colpendo l'immaginazione - piuttosto povera direi...- di milioni di italiani (in parte che avevano ed hanno ben chiaro chi è il soggetto e coscientemente vogliono trarne profitto, ed in parte in buona fede, questi ultimi hanno comunque a mio avviso delle responsabilità perchè per farsi infinocchiare bisogna dare l'approvazione) mira a distruggere i diritti, in qualsiasi ambito (non faccio l'elenco, li si sa). Ma la cosa più irritante è osservarlo ed ascoltarlo: la maschera ha già superato la soglia del ridicolo, le parole che raggiungono il massimo della banalità costruita sulla falsità ed esprime con gli slogan che paiono uscire da pubblicità di saponi sarebbero degne di un grande comico, ma la tragicità consiste proprio nell'osservare come queste semplicissime tecniche da venditore porta a porta funzionino ancora oggi. Ora nemmeno più la democrazia di tipo rappresentativo va più bene, è in atto il tentativo palese di bloccare con sotterfugi l'espressione della volontà dei singoli cittadini, quando la direzione dovrebbe essere diametralmente opposta. Personalmente non mi interessa l'obiezione che a volte si fa, "nel tal o tal altro stato avviene proprio come vorremmo modificare", detto francamente me ne sbatto, volete la democrazia? vi riempite la bocca con questo concetto? bene, allora si possono intraprendere almeno tre appaiati tragitti. Il primo: concepire nuove modalità di partecipazione dei cittadini e con maggiore peso e frequenza; il secondo: studiare da subito e porre in atto a livello nazionale ed internazionale azioni concrete per fermare il sistema "anarchicoligarchico" che ha depredato il mondo per mezzo del cosiddetto "libero mercato"; il terzo: mettere in primo piano IL problema dei problemi quotidianamente, questo http://www.ilpost.it/2016/01/18/rapporto-oxfam-1-per-cento-piu-ricco/ eviteremmo cosi di farci rimbambire con marginali problemi come quello dei migranti e del pil e di altre amenità propinate per il popolino. La ricchezza c'è per tutti, naturalmente il lavaggio del cervello è continuo, impossibile credere a questa che verrebbe tacciata come sciocca, patetica utopia. Meglio credere ad esempio al mito del lavoro e alle baggianate che si dicono in proposito...
Intrainsieme progetta eventi natalizi - 28 Ottobre 2016 - 15:12
5 euro
5 euro per partecipare mi sembra una cifra più che accettabile per ogni singolo, ma che moltiplicata per molte adesioni potrebbe portare ad un bel ed invitante montepremi; aggiungo: diploma di partecipazione a tutti. Escluderei l'amministrazione perchè non mi pare logico che debbano mettere il naso ovunque anche in piccolo concorso a premi. Se vogliono contribuire offrendo un premio, sarà ben accetto, ma poi stop e fermi lì.Giuria formata dai concorrenti setssi i quali, ovviamente, non potranno votare per il proprio lavoro.
Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 18:30
Fine
Voto no perché a conti fatti il risparmio è di un caffè a testa per ogni italiano. Troppo poco per venderci il diritto di voto. Voto no perché ho letto l’articolo 70 e ho capito solo una cosa: diventa tutto più complicato. Voto no perché il cambiamento non è un bene in sé, infatti si può sempre peggiorare: come in questo caso. Voto no perché non voglio lasciare ai miei nipoti una repubblica riformata seguendo la traccia della banca d'affari JP Morgan. Voto no perché le banche d'affari e le società finanziarie che hanno truffato i risparmiatori sono tutte per il Sì. Voto no perché la Costituzione si può modificare, ma per estendere i diritti, non per restringerli. Per allargare la partecipazione, non per limitarla. Voto no perché la Costituzione si può modificare, ma con un altro metodo, in un altro contesto, da parte di un altro parlamento legittimato dal voto popolare. Voto no perché non si può tener fermo un Paese sulla riforma della Costituzione con 11 milioni d italiani che non si possono più curare. Voto no perché non si può bloccare il parlamento per mesi di fronte a una crisi economica che il governo non riesce ad affrontare. Voto no perché non tutti i modi per superare il bicameralismo sono ugualmente validi. Quello scelto è pessimo. Voto no perché ci saranno molti più conflitti di attribuzione fra camera e senato e quindi l'iter delle leggi sarà più lento, costoso e complicato. Voto no perché se camera e senato avranno maggioranze politiche diverse - come può capitare - si bloccherà tutto. Voto no perché lo statuto per le garanzie delle minoranze lo farà la maggioranza dopo aver vinto le elezioni. Voto no perché il pd avendo la maggioranza in 17 regioni su 20 calcola di avere al primo giro di giostra la maggioranza assoluta dei senatori. Voto no perché hanno riempito la Costituzione di annunci e di enigmi, per esempio nessuno sa di preciso come davvero verrà eletto il senato. Voto no perché invitano in tv De Mita, D'Alema e Cirino Pomicino a fare i testimoni del No per farci credere che la partita è fra vecchio e nuovo. Voto no perché se vince il no non vince Salvini o Grillo. Vince la Costituzione. Voto no perché vogliono metterci paura con la storia della Brexit. Voto no perché non c'è nessuna relazione fra vittoria del sì e ripresa economica. Voto no perché se vince il no non ci sarà nessuna apocalisse, come vogliono farci credere per indurci a votare sì. Voto no perché il referendum riguarda la Costituzione, non le convenienze politiche di questo o quel partito, di questo o quel politico. Voto no perché non si può imputare alla Costituzione colpe che sono tutte e sole di una classe politica corrotta e incapace. Voto no perché è evidente che ci stanno fregando anche stavolta. Sempre dal profilo FB di Piero Ricca
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti