Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

partito democratico

Inserisci quello che vuoi cercare
partito democratico - nei post
Songa: grave abrogazione riduzione carburante VCO - 11 Ottobre 2018 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un nota di Luigi Songa ( Fratelli d'Italia) che dichiara: "Clamoroso autogol del partito democratico in Piemonte, con l'abrogazione della legge sulla riduzione del carburante per il VCO".
PD su referendum Lombardia - 2 Ottobre 2018 - 09:33
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del partito democratico VCO, riguardante il Referendum per il passaggio alla Regione Lombardia.
Preioni torna su visita Chiamparino - 26 Settembre 2018 - 11:05
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Alberto Preioni Commissario sezione Lega Verbania, che torna sulla visita del Presidente Chiamparino nel VCO.
PD su messa in sicurezza SS 34 - 20 Settembre 2018 - 18:22
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del partito democratico VCO: "Messa in sicurezza della Statale 34 del lago Maggiore. I soldi stanziati dal governo Gentiloni e dal ministro Delrio c’erano nel 2017 e ci sono nel 2018. La delibera del consiglio comunale di Cannobio ne è la prova".
PD torna su bando periferie - 18 Settembre 2018 - 14:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del partito democratico VCO, riguardante il Bando periferie e la posizione dei 5 stelle di Verbania.
Chifu e Immovilli su scuole e fondi Comunali - 12 Settembre 2018 - 19:06
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei Consiglieri Comunali Adrian Chifu e Michael Immovilli, riguardante i fondi destinati dal Comune a Liceo Cavalieri.
Bando periferie, Pd VCO: si rispettino gli accordi - 8 Settembre 2018 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato partito democratico VCO, riguardante il Bando Periferie e gli 8 milioni a rischio per Verbania.
PD, Bando periferie: "No allo scippo" - 9 Agosto 2018 - 17:32
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del partito democratico del VCO, riguardante i fondi del Bando periferie.
Chifu e Immovilli su indecisione PD - 6 Maggio 2018 - 07:03
Riceviamo e pubblichiamo, un nota dei Consiglieri Comunali Adrian Chifu e Michael Immovilli sull'indecisione del PD sul candidato alle prossime amministrative.
Albertella su fusione Comuni - 17 Aprile 2018 - 16:34
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del sindaco di Cannobio, Giandomenico Albertella, in risposta a quello del Comitato per il SI alla fusione Cossogno Verbania.
Statale 337, PD: "Basta polemiche puerili" - 5 Aprile 2018 - 20:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della Segreteria del partito democratico del VCO, riguardante la riunione in Prefettura sulla strada statale 337.
Forza Italia su Referendum Fusione - 30 Marzo 2018 - 09:34
Referendum sulla fusione, il Coordinamento cittadino verbanese di Forza Italia: "I garanti stranamente solleciti nell’approvare il quesito, e poi uno di loro va a guidare il Comitato per il sì". Di seguito il comunicato completo.
Songa: viabilità e promesse disattese - 11 Gennaio 2018 - 09:33
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Luigi Songa, Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, riguardante le promesse di investimenti sulla sicurezza viaria nel VCO fatte in passato dal partito democratico.
Incontro su legge regionale gioco d’azzardo patologico - 10 Dicembre 2017 - 11:27
Fuori Gioco: la legge regionale sul gioco d’azzardo patologico. Incontro pubblico del partito democratico lunedì 11 dicembre alle ore 21.00 a villa Olimpia a Verbania.
Chifu e Immovilli su asta stabile ex caserma - 8 Dicembre 2017 - 11:28
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei Consigliere Comunale Forza Italia Berlusconi, Adrian Chifu e Michael Immovilli, riguardante l'asta per la vendita dello stabile ex caserma del Comando dei Carabinieri.
Poste piccoli Comuni: audizione alla Camera dei Deputati - 14 Novembre 2017 - 15:03
Oggi, le Commissioni riunite Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici e Trasporti della Camera dei Deputati ascolteranno l’Amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, sulle prospettive di sviluppo e sulle iniziative che il gruppo intende assumere rispetto alle disposizioni sui servizi postali previste dalla legge sui Piccoli Comuni, che impegna al mantenimento dei servizi essenziali e di qualità.
Passaggio alla Lombardia, PD: demagogico e strumentale - 29 Ottobre 2017 - 11:04
Riceviamo e pubblichiamo, il documento approvato dall’Assemblea Provinciale del partito democratico del VCO (riunitasi in data 26 ottobre 2017) sul tema della raccolta firme per il referendum “Diamoci un taglio” per il passaggio del VCO dal Piemonte alla Lombardia.
PD: Provincia VCO, no dimissioni di massa - 25 Ottobre 2017 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del PD riguardante la richiesta di dimissioni di massa nella Provincia del VCO: "no a dimissioni di massa. Un Presidente della Provincia è da preferire al migliore dei commissari possibili".
Cordoglio per la scomparsa di Giacomo Ramoni - 22 Settembre 2017 - 16:34
Profondo cordoglio in città per la scomparsa quest'oggi, all'età di 82 anni, dell'ex sindaco di Verbania Giacomo Ramoni.
SS34: Interpellanza FDI AN - 21 Agosto 2017 - 17:04
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato e del Consigliere Comunale FDI AN, Damiano Colombo, a seguito di una Interpellanza, riguardante la messa in sicurezza della SS34.
partito democratico - nei commenti
Primarie PD gli eletti del VCO - 5 Maggio 2017 - 18:08
Re: Re: Ministro MADIA- Nel Pd delle vere e propri
Ciao SINISTRO Certo che le comunarie genovesi sono un grave problema nazionale, deve essere analizzato in tutti i programmi tv, giornali e tg Mentre invece nel PD viene chiesto pubblicamente il voto di scambio in Campania con cene a base di frittura di pesce, a Pistoia indagato Sindaco e giunta per irregolarità nelle assunzioni di dirigenti, ed a Terni viene arrestato il Sindaco e l'assessore ai lavori pubblici per irregolarità negli appalti, tutti democraticamente eletti nel PD. Ma qui tutto tace sono cose di poco conto, che vuoi che sia Pensare che se applicassero il loro codice etico, cadrebbero giunte comunali e regionali come birilli, per non parlare del dimezzamento delle camere parlamentari e https://www.partitodemocratico.it/codice-etico-del-partito-democratico/
Utenti strada statale 34 del lago Maggiore: "Non accetteremo soluzioni provvisorie" - 24 Marzo 2017 - 11:46
Re: gallerie
Ciao Max Lavecchia Quindi secondo i più, costruendo le gallerie si sarebbe risolto il problema? Io non credo! Se ragioniamo un momento, la statale sarebbe comunque trafficata! come farebbero gli abitanti dei vari paesi? o si pensa di fare uno svincolo ogni km ? quindi vi sarebbe comunque traffico anche se ridotto ed avremmo sempre il problema di messa in sicurezza. Qualcuno ha presente i crolli e le difficoltà dei terremotati di L'Aquila dell'Emilia e del più recente terremoto del 2016 ? non credo noi saremo in cima alla lista delle priorità. Ricordate anche i 20 miliardi in 48 ore sbucati dal nulla? li i soldi ci sono sempre. Ma non proccupiamoci si avvicinano le elezioni, con un sistema elettorale proporzionale e di coalizione, sarà la sagra del simbolo più originale, quindi si lanceranno tutti in soluzioni e promesse mirabolanti per i frontalieri e non, Cetto Laqualunque prevarrà e ricomincia l'abbuffata dei rimborsi elettorali, ed i soldi per le opere necessarie si li papperanno loro. Al momento da Wikipedia risulta questa lista https://it.wikipedia.org/wiki/Partiti_politici_italiani#I_partiti_attuali partito democratico (PD) Movimento 5 Stelle (M5S) Forza Italia (FI) Sinistra Italiana (SI) Lega Nord (LN) Alleanza Liberalpopolare-Autonomie (ALA) Conservatori e Riformisti (CoR) Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale (FdI-AN) Articolo 1 - Movimento democratico e Progressista (MDP) Centristi per l'Europa (CpE) partito Comunista (PC) Centro democratico (CD) Democrazia Solidale (Demo.S) Fare! Federazione dei Verdi (FdV) Forza Nuova (FN) Identità e Azione (IDeA) Italia dei Valori (IdV) Movimento Nazionale per la Sovranità (MNS) Movimento Sociale Fiamma Tricolore (MSFT) Nuovo PSI (NPSI) partito Comunista Italiano (PCI) partito della Rifondazione Comunista (PRC) partito Liberale Italiano (PLI) partito Socialista Italiano (PSI) partito Pensionati (PP) partito Repubblicano Italiano (PRI) Popolari per l'Italia (PpI) Possibile Radicali Italiani (RI) Scelta Civica (SC) Unione di Centro (UdC) Andrebbe aggiunto un tal Sgarbi, e decine e decine di partiti regionali mascherati da movimenti od altro, alla fine tra tutti prenderanno miliardi di euro. Nell’arco di una legislatura lo Stato elargisce ai partiti più di un miliardo a titolo di rimborso di spese elettorali Rimborsi 2000-2017 per le sole nazionali Il Popolo della Libertà 403.112.798 partito democratico 364.520.506 Forza Italia 281.919.258 Uniti nell'Ulivo 250.615.041 Lega Nord 144.891.186 Alleanza Nazionale 144.495.619 Unione di Centro 132.807.974 Democratici di sinistra 99.820.051 Rifondazione Comunista 79.744.994 Italia dei Valori 74.890.991 La Margherita 57.657.960 Casa della Libertà 50.775.542 partito dei Comunisti Italiani 20.987.792 Verdi 20.610.780 Udeur 16.319.486 Scelta Civica 12.995.673 L'Unione 12.611.632 Sudtiroler Volkspartei 11.526.446 La Sinistra L'Arcobaleno 9.291.224 Sinistra Ecologia Libertà 9.178.185 P.S. non ho ancora ricevuto risposta su cancellazione post e relativi commenti sulla visita del Generale Del Sette a Verbania
Paolo Ravaioli nuovo segretario provinciale PD - 1 Marzo 2017 - 18:28
Re: Re: Minoranze
ASSOLUTAMENTE NO!. ESPRIMI CONCETTI NON DEMOCRATICI. I cittadini con il voto scelgono un programma e delle persone da porre al Governo o all'amministrazione di un aregione o ente locale. Per esempio se do il mio voto ai M5S, lo faccio in quanto avrei fiducia delle loro idee e non vorrei chi non ho votato al governo della città. E questo vale per ogni partito. Chi perde le elezioni ha il diritto.dovere di sorvegliare i governanti evidenziando le sue politiche e idee alternative. Questo è il gioco democratico. Con questo sistema si scelgono teoricamente le idee e le persone migliori e si manda a casa chi non ha ben governato. Fate una grave confusione con i concetti di compartecipazione sociale delle scelte pubbliche che è un'altra cosa.
Paolo Ravaioli nuovo segretario provinciale PD - 1 Marzo 2017 - 15:41
Re: UN CONSIGLIO....
Ciao SINISTRO CONDIVIDI 1 marzo 2017 11:40 NAPOLI Napoli, camorristi del clan più potente in città si iscrivono al partito democratico Affiliati al clan Contini tesserati al PD. Il clan egemone nel centro città ha inserito suoi affiliati tra gli iscritti al partito. A denunciarlo alcuni militanti dello storico circolo di San Carlo All'Arena in una lettera alla segreteria provinciale del partito democratico. CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SU 3.608 COMMENTA A Napoli c'è un nome che più di tutti vuol dire camorra, quel nome è Edoardo Contini. Il suo clan non ha mai vissuto "scissioni", il suo territorio gli è sempre stato fedele. Eduardo ‘o romano è stato la chiave di volta dell'Alleanza di Secondigliano, il cartello che ha egemonizzato per oltre 20 anni Napoli. Non c'era grammo di coca o appalto che si realizzasse senza il placet dell'Alleanza ed Edoardo Contini ne era il reggente. Co-fondatore insieme al defunto Gennaro Licciardi, Gennaro ‘a scigna e il giuglianese Francesco Mallardo alias Ciccio ‘e Carlantonio del gruppo criminale più potente della città ne è diventato il leader grazie alla sua capacità di unire "plata y plomo". Una grande capacità diplomatica che gli ha permesso una latitanza durata durata 7 anni lontano dal suo quartiere: San Carlo all'Arena. Anche mentre era in fuga il suo clan non ha mai ceduto, non si è mai diviso, è rimasto compatto intorno all'ultimo padrino di Napoli. Oggi, nonostante il Romano sia in carcere, i Contini sono ancora l'ultimo gruppo camorristico capace di resistere alle "paranze" dei baby-boss. I suoi affiliati controllano il centro città ma soprattutto controllano San Carlo All'Arena, uno dei quartieri più popolosi di Napoli. LEGGI ANCHE: Caos PD a Napoli: presunta compravendita di tessere del partito a Miano A San Carlo c'è anche una sezione storica del PD. Una di quelle che sta lì da quando il PD si chiamava ancora partito Comunista Italiano. Ma a San Carlo All'Arena – come in tanti altri circoli – c'è aria di congresso e i ras locali hanno iniziato la solita infornata di tessere. Dal primo gennaio al 14 febbraio a Napoli – al partito democratico – si erano iscritti in 2000, ovvero 300 iscritti a settimana. Poi scatta quello che nessuno poteva prevedere: la scissione, il congresso. Ed ecco che i ras delle tessere iniziano ad imbarcare iscritti: dal 14 febbraio al 28 febbraio, 30 mila persone avrebbero preso la tessera del partito democratico, una media di 15 mila a settimana. Nel PD tessere sono importanti: ogni 10 iscritti si ha diritto ad un delegato al congresso. Più tessere uguale più delegati, più delegati uguale più potere. continua su: http://napoli.fanpage.it/napoli-camorristi-del-clan-piu-potente-in-citta-si-iscrivono-al-partito-democratrico/ http://napoli.fanpage.it/
La Camera conferma 8milioni per Verbania - 27 Novembre 2016 - 16:40
Il Piddino medio
Come concilia la vicenda De Luca, registrata dal giornale non sovvenzionato dai noi con soldi pubblici e l’articolo 2 del codice etico dei Dem che recita testualmente “le donne e gli uomini del partito democratico… rifiutano una gestione oligarchica o clientelare del potere, logiche di scambio o pressioni indebite” http://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/della-costituzione-me-ne-fotto-qua-arrivera-un-fiume-di-soldi/ http://it.blastingnews.com/politica/2016/11/napoli-i-pm-chiedono-la-registrazione-fatta-sul-discorso-di-de-luca-001284615.html
Verbania Protagonista: 2 anni di Marchionini - 17 Novembre 2016 - 11:06
non ne sia così certo
Gentile Sig. Tedesco il dubbio rimane, lei probabilmente ha una idea di quanti soldi l'amministrazione abbia dato a questa o quella realtà associativa in termini di contributi e/o servizi... non sapendo chi ci sia in "verbania protagonista" , chi può assicurarmi che parte di quei contributi non abbiano pagato il manifesto in questione? Detto questo, visto che lei è così bravo e democratico , la invito a fare chiarezza anzichè lamentarsi di legittime insinuazioni, e magari ad essere così coerente da procedere verso la costituzione di un gruppo consiliare , visto che non avete nemmeno rispetto per la segreteria del partito in cui militate . stia sereno
M5S su riqualificazione via Madonna di Campagna. - 2 Novembre 2016 - 19:38
Re: Il valore dei Grillini
Ciao Claudio Ramoni Vogliamo scendere al livello di chi l'ha fatta più grossa? Ricordiamoci sempre che i parlamentari 5 stelle non sono professionisti della politica,e di sicuro non hanno responsabilità sulle condizioni in cui versa il paese,e non pagano per avere uno scranno come il PD 35mila euro http://www.ilfattoquotidiano.it/.../elezioni.../481632/ Detto questo la Senatrice ha sicuramente sbagliato, ma non dimentichiamoci che troppo spesso ciò che sembrava complottismo si è rivelata realtà, e che il M5S è arrivato ad essere il primo partito in Italia, anche perchè cerca di smascherare tutte le trame che danneggiano il popolo sovrano, e ce ne sono troppe. Giudicate Voi se questo è un atto di maggiore gravità La senatrice del partito democratico Maria S. su Twitter ha postato una foto parlando della piazza di Renzi per il Sì al referendum costituzionale dell’altro giorno. Peccato però che l’immagine sia sbagliata e si riferisca al 3 ottobre 2009, manifestazione per la libertà di stampa e contro il governo Berlusconi. Da notare l'ironia della sorte, il suo commento nel tweet è stato "Qualcuno ha detto che eravamo pochi..ora diranno che è un fotomontaggio..tanto bugia più...bugia meno" https://twitter.com/.../status/793071571212599297/photo/1... Parliamo di valori? magari del Vostro Leader e del suo Aereo da 40 mila euro al giorno? http://www.ilfattoquotidiano.it/.../air-force.../2503723/ Oppure della sua parola di uomo d'onore? - Non farò mai il segretario del PD, sono il meno adatto. (Renzi 6 novembre 2012). - Se vinco mai più larghe intese. (Renzi 20 ottobre 2013). - "Quando un leader politico viene condannato con sentenza DEFINITIVA passata in giudicato, la partita è FINITA: game over." (Renzi, 11 settembre 2013 - Per tutto il 2014 il premier è e sarà Enrico Letta. (Renzi 22 dicembre 2013). - Nessuna intesa tra Letta, Alfano e me, non voglio essere assolutamente accomunato a loro (Renzi 29 dicembre 2013). - Enrico non si fida di me ma sbaglia io sono leale. (Renzi 12 gennaio 2014). - Il governo Letta deve lavorare per tutto il 2014. (Renzi 13 gennaio 2014). - Enrico stai sereno nessuno ti vuole prendere il posto vai avanti. (Renzi 18 gennaio 2014). - La staffetta Letta renzi non è all'ordine del giorno, io, sia chiaro sto fuori da tutto (Renzi 5 febbraio 2014). - Al governo senza elezioni chi ce l'ho fa fare? Io non diventerò mai presidente del consiglio senza il voto. (Renzi 10 febbraio 2014). - Accetto tre ministri di NCD ma devono essere facce nuove, Alfano quindi non può esserci. (Renzi 21 febbraio 2014). - Io non sono aggrappato alla seggiola. (Renzi 21 maggio 2014). - Nessuna intesa tra Letta, Alfano e me, non voglio essere assolutamente accomunato a loro. - "Immunità, reintrodurla, un errore clamoroso." (Renzi giugno 2014). - "Non sono nelle mani di Berlusconi. (Renzi 10 agosto 2014). Se Renzi inganna i suoi, quanto ingannerà gli altri e gli italiani? Potremmo aggiungere il Vostro emerito Presidente bieletto, che faceva la cresta ai voli https ://www.youtube.com/watch?v=f6rD-FRHTx4  E se mai il M5S avrà una lista superiore a questa, http://www.ilfattoquotidiano.it/.../pd-la-nuova.../2691955/ solo allora potrete permettervi da dare lezioni di valori. Un piccolo appunto Sig.Ramoni si vada a leggere in particolare l'articolo 3 del Vostro manifesto dei VALORI (tralatro scritto da Mattarella) e mi spieghi come fà a coniugarlo con la Vostra riforma costituzionale
Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 18:58
Scusate
L'eccesso ma qualche spunto per chi questa sera và alla serata c'è, forse anche per chi andrà a votare, a proposito tutti quelli che erano contro i referendum e che erano inutili dove sono? Uno spunto in particolare mi ha colpito più degli altri quando parla del manifesto dei valori del PD approvato nel 2008 uno stralcio dall'articolo 3 ed il link La sicurezza dei diritti e delle libertà di ognuno risiede nella stabilità della Costituzione, nella certezza che essa non è alla mercè della maggioranza del momento, e resta la fonte di legittimazione e di limitazione di tutti i poteri. Il partito democratico si impegna perciò a ristabilire la supremazia della Costituzione e a difenderne la stabilità, a metter fine alla stagione delle riforme costituzionali imposte a colpi di maggioranza, anche promuovendo le necessarie modifiche al procedimento di revisione costituzionale. La Costituzione può e deve essere aggiornata, nel solco dell’esperienza delle grandi democrazie europee, con riforme condivise, coerenti con i princìpi e i valori della Carta del 1948 Quando si dice coeRENZIa http://www.partitodemocratico.it/gCloud-dispatcher/d2fd1f91-96df-4808-8f89-600f3148f3e2
Comitato pro Referendum - 20 Febbraio 2016 - 22:24
Da matti...
Ora che è "cambiato registro" , sarebbe bello sentire una parola dal "partito democratico" sul comitato pro astensionismo e sapere se lo avvallano o intendono costituire un comitato meno ridicolo x il NO... Perché vorremmo capire, non ascoltare deliri di personaggi perennemente in "cerca di autore"
PD verbania: Unioni Civili, un passo in più nella giusta direzione - 3 Aprile 2015 - 10:42
insulti? solo all'intelligenza delle persone da PD
Il partito democratico continua a confondere ad arte e con maestria le carte di una politica cittadina sempre più deprimente. Oggi, attraverso il capogruppo Lo Duca il PD , oltre ad incensare se stesso si propone come vittima e scrive testualmente: "...assenza di condivisione. Questa affermazione, come molte delle precedenti, arriva in particolare dalle forze di centro sinistra che sono all’opposizione, quelle che, per intenderci, ci chiamano pubblicamente “pagliacci”. Non le forze di destra che ci chiamano “pecoroni”. Le opposizioni di sinistra e destra finalmente, dopo mesi, si contraddistinguono: nelle offese." Ma i fatti e le parole sono un po' differenti. Il Sindaco interviene nel dibattito e appellandosi esplicitamente a Bava e Brignone dice : (il 31/05/2015) "...Consiglieri Bava e Brignone non confondano l'oggetto con il soggetto, se non vanno a votare un regolamento che condividono solo perchè non sono state fatte abbastanza commissioni, credo vengano meno al principio che invece a parole ritengono di condividere...". In risposta all'intervento del Sindaco dico: " ...io non farò quella figura da pagliaccio che avete fatto voi la volta scorsa..." Ci si riferisce alla dichiarazione di voto fatta dal PD su un ODG presentato da "Sinistra & Ambiente" e "Cittadini con Voi", in cui Lo Duca dichiarava voto favorevole salvo votare contro 5 minuti dopo, a causa del repentino cambio di idea del Sindaco. Come è stato dimostrato c'è chi vorrebbe più partecipazione ma che fa i conti con la realtà e con il merito di ogni singola questione, poi c'è il PD che decide tutto, confonde ad arte le questioni, non sfiducia i propri uomini anche quando dimostrano di non essere all'altezza, evita il confronto su i temi più importanti e delicati in città e poi addirittura si vuole presentare come vittima. Sappiano questa Amministrazione e questa maggioranza, che le nostre critiche sono e saranno sempre di merito e non pregiudiziali, se sono tante o troppe per loro, è solo perchè nel merito ci sono tante critiche da sollevare, ma come già dimostrato più volte, non vediamo l'ora che si apra una fase di confronto vero. Per intendersi, quando uno fa una pagliacciata, non è detto che sia un pagliaccio, in questo senso credo che quanto ho detto in Consiglio Comunale lo si possa ripetere senza che alcuno si offenda: il voto del PD sul nostro ODG sui rifiuti è stato una pagliacciata!
Programma 2015 del Club Forza Silvio - 17 Gennaio 2015 - 17:39
PFD....
....PFD ..partito FORZA democratico.....
Replica di Marco Zacchera al PD Verbanese - 11 Gennaio 2015 - 20:37
la direzione e gli iscritti e lady oscar
Guardi che non siamo ai tempi in cui Lady Oscar difendeva un monarca assoluto come Luigi XVI . Le posso raccontare come funziona nel mio di partito. Lei parla di Direzione Nazionale , la DN viene eletta dal Comitato Centrale che a sua volta è eletto dal Congresso Nazionale i cui membri sono stati eletti dai vari congressi provinciali e/o di sezione. la linea politica alla quale tutti gli iscritti sono tenuti a determinare è data dal congresso nazionale e dal comitato centrale successivamente. A livello locale ci sono le assemblee degli iscritti e determinano la linea locale ,a meno che non contrasti con la linea politica nazionale. Poi sono tenuti tutti a seguire quella linea democraticamente votata da tutti... se uno non è d'accordo non è obbligato a rimanere in un partito.. non ha contratto matrimonio , può andarsene quando vuole. Per esempio da noi esiste il centralismo democratico, che non è altro la sintesi delle eventuali posizioni diverse- Se Fassina o altri non sono d'accordo con la linea politica dell'assemblea nazionale del PD non vedo perché debbano rimanere in quel partito.. per opportunismo? possibile... ma questo è un altro discorso.
A.N.P.I. nuovo direttivo - 31 Dicembre 2014 - 16:01
X Livio
Ho capito benissimo il meccanismo, ma la morale di quanto detto qual'è: anche 80 anni fa c'era la democrazia, il partito fascista era stato votato dagli italiani, che poi, per alcune scelte ed errori che hanno portato l'Italia al 2° conflitto mondiale, il popolo ha ribaltato tutto facendosi giustizia; una sola domanda: oggi qual'è la differenza con allora: abbiamo una classe politica nemmeno eletta dal popolo, che ci sta portando alla rovina col sorriso e che ha messo in cantiere una legge elettorale fatta a doc per non tirare mai giù il sedere dalle sedie del potere. Tutti parlano di usare un sistema democratico per cambiare le cose, ma ci rendiamo conto che in questo paese è praticamente impossibile se non si ribalta tutto, l'ha dimostrato il Movimento 5 Stelle alle penultime elezioni (quelle vere e decisive), è stato il primo partito per voti, ma questa attuale legge elettorale democratica, che ha lasciato spazi solo alle varie coalizioni, lo hanno messo in un angolo a fare opposizione e, attenzione, questo movimento ha pure rischiato di sparire dal parlamento con un decreto che tutta l'altra melma stava firmando, perchè si erano spaventati di questo nuovo ciclone. Quindi, siamo realisti, ho usiamo il metodo anpi o le nostre proteste saranno solo urli al vento!
Zanotti e le cluster-bomb verbanesi - 15 Dicembre 2014 - 11:38
PD e il natale
La cosa che spiace, è che queste stesse cose, così chiare anche nel "non detto", non siano firmate dal partito democratico. Come sempre accade nei partiti politici, le vacanze di natale si DEVE stare "SERENI" , lo ricordate cosa disse Renzi a Letta lo scorso natale?... Quindi il PD Verbanese non si spacca (per il momento) e inghiottirà gli ultimi (in ordine di arrivo) rospi targati Marchionini , e noi continuiamo ad attendere che il PD nazionale si spacchi affinchè nel locale qualcuno raddrizzi la schiena (e non parlo di Zanotti che non mi sembra in politica l'abbia mai piegata , nel bene e nel male).
Forza Italia sulla nomina di Alba - 9 Novembre 2014 - 12:53
distorsioni
Intervengo nel dibattito per ragion del vero, per riportare il dibattito alla realtà dei fatti da persona -seppur giovane- impegnata da 8 anni in politica a vari livelli ed alla quale è spesso riconosciuta finanche dagli avversari politici, autonomia di pensiero ed onestà intellettuale. Scrivo per offrire ai cittadini un punto di vista interno alla Maggioranza e perché più volte chiamato in causa nei giorni scorsi nelle sedi di partito, da cittadini, amministratori, consiglieri (di diversi schieramenti) e giornali locali come possibile nuovo assessore nella giunta verbanese. Ebbene, veniamo ai fatti: dopo aver individuato, durante l'Assemblea Cittadina aperta a tutti gli iscritti del PD, le caratteristiche di esperienza di colui che avrebbe dovuto ricoprire l'incarico di Assessore, sono stati proposti dagli iscritti alcuni nomi ricondotti a tale figura tra cui Zanotti (rinunciatario in partenza), Alba e fuori da questi requisiti anche la proposta di rinnovamento con Tartari, ripresa l'indomani dal quotidiano "La Stampa". All'indomani dell'Assemblea degli iscritti la candidatura di Giovanni Alba risultava tra i Consiglieri di Maggioranza ed all'interno del PD in cui ricopre ruoli in Segreteria provinciale la più rispondente e convincente rispetto alle esigenze attuali della macchina amministrativa: per le sue evidenti capacità politiche e tecniche, stima profonda dei colleghi Consiglieri e per il ruolo rilevante ed autorevole riconosciuto nel Gruppo. Come giustamente ricordato dal Segretario PD Brezza negli interventi pubblicati, la scelta finale e nomina spetta da norma al Sindaco che, raccolte e valutate le indicazioni emerse in questi giorni, ha accolto convintamente Alba nella sua squadra, ora ancor più unita e solida. Al di là delle critiche e polemiche delle Minoranze consiliari, che nulla hanno da insegnare al partito democratico cittadino circa la democrazia interna, la Maggioranza esce così rafforzata ed ulteriormente valorizzata dalla presenza della nuova Consigliera Paola Ruffato, che subentrando al posto del neo Assessore. Paola potrà offrire un'ulteriore sensibilità nelle scelte per la nostra città e contribuirà con la sua esperienza a realizzare una comunità più vicina ed attenta alle persone, alla salute dei cittadini ed alla qualità della vita. A chi tifa contro la Città, fantastica scontri titanici e divergenze, tenta invano di distruggere pronosticando (e scommettendo su) cataclismi amministrativi, si industria con ansia per la fine prematura del mandato, diamo considerazione, lasciamo spazi e la scarsa credibilità che si merita. Marco Tartari Consigliere Comunale Verbania Gruppo partito democratico
Job Act: l'ordine del giorno approvato - 2 Novembre 2014 - 11:42
coerente con il jobs-act
Nel mio intervento in Consiglio ho cercato di spiegare dettagliatamente il perché del mio voto favorevole: l'ordine del giorno riporta elementi contenuti nella proposta di riforma del Jobs Act del Governo Renzi. Unico elemento di forma che non condivido in pieno del documento, tra le premesse però, è la delega definita "in bianco" al Governo che invece, costituzionalmente non consente la modifica agli articoli 4, 13 e 18 dello Statuto dei Lavoratori. Temi dal grande valore politico ed ideologico purtroppo già ampiamente messi in discussione dalla Riforma Fornero, insieme agli ammortizzatori sociali. I principi contenuti in questo documento non sono proprietà di qualcuno (sindacati, partiti od intellettuali), rappresentano un patrimonio di valori costituzionali per tutti i lavoratori e cittadini italiani. A maggior ragione il partito democratico non può che esserne interprete attento e responsabile nell'ambito dell'attività legislativa riformatrice cui è chiamato. Sollecitare le Istituzioni rappresentate dal nostro partito, in questo momento, è dovere di chiunque abbia a cuore il futuro del nostro Paese. Per questo, insieme ad altri Consiglieri, ho votato favorevolmente e con convinzione questo ordine del giorno. Marco Tartari Consigliere Comunale Verbania Gruppo partito democratico
Damiano Tradigo si dimette - 27 Ottobre 2014 - 19:19
eccolo
Dato che il Consigliere Brignone, invece di lavorare per la comunità di Verbania, aspetta con ansia le risposte di qualche anonimo e insignificante frequentatore di blog, evidenziando la sua totale dipendenza dalle opinioni della rete e la sua totale assenza di capacità politiche, mi chiede un'opinione, rispondo volentieri e ne sono onorato. Evidentemente gli assessori Iracà e Tradigo non hanno seguito la linea politica tracciata in sede di preparazione delle liste e del programma. Iracà era un ex dipietrista, quindi non so che ci stava a fare con la parte renziana del PD. Tradigo non lo conosco, ma se ha deciso di dimettersi, amen. Meglio una squadra amalgamata che un gruppo di persone che seguono binari diversi. Francamente non mi pare drammatico. Se fossi nelle opposizioni non mi farei troppe illusioni. Morto un Papa se ne fa un altro, figuriamoci un assessore! Se poi si crede che il presunto caratteraccio del Sindaco sia la causa delle dimissioni, allora non avrebbero dovuto neppure accettare di entrare in Giunta. Ci si confronta e ci si scontra, non si scappa per una litigata. Soddisfatto, Consigliere Brignone? in quanto al comunicato del PSI, mi pare di vedere le solite lagnanze del partitino allo 0,01, che bvorrebbe il confronto continuo per poi avere un peso decisivo nelle decisioni finali, come faceva una volta il PSDI nel pentapartito. Ricordo sommessamente che il sistema elettorale per l'elezione del Sindaco non è proporzionale, ma maggioritario. un Sindaco che ha stravinto, con il voto democratico dei cittadini, non può fardi strozzare da legami di partito o di correnti. Ragazzi, Renzi sta di fatto rompendo il PD. Volete che la Marchionini si preoccupi di un assessore o di Brignone?
Canile: sulle cifre di Sau, Loredana Brizio puntualizza - 5 Ottobre 2014 - 14:15
x Alberto
Dato che le elezioni, al contrario di quello che si pensa in Italia, sono un diritto e non un dovere, e dato che la maggioranza governa, non vedo problemi sul numero dei votanti. Nella patria della democrazia moderna, gli USA, per votare devi volontariamente iscriverti alle liste elettorali, dichiarando per che partito voti. E alla fine il più potente presidente del mondo viene votato sicuramente da meno della metà degli aventi diritto. Eppure tutti accettano il verdetto. L'idea che un voto è legittimo solo se tutti vanno a votare è pura utopia, tipica di una cultura italiana profondamente antidemocratica. Se uno decide di non votare, come il sottoscritto, accetta implicitamente il verdetto delle urne. Questo è spitrito democratico. Il resto sono residui filosovietici di una parte di opinione pubblica, fortunatamante in minoranza, che pensa che la ragione stia sempre da una parte sola, la propria, e che non accetta le regole democratiche, pensando che la democrazia sia imporre le proprie convinzioni che di democratico non hanno niente. in pratica: 100 hanno il diritto di voto, di questi 100, 40 vanno a votare. Di questi 40, 21 votano per Marchionini, 19 per Alberto. Governa Marchionini, legittimamente, con 21 voti su 100 disponibili. Anche questa è democrazia.
PD si esprime sull'accordo della Beata Giovannina - 9 Settembre 2014 - 13:56
siamo sicuri?
Vittoria del partito democratico? Vi fate i complimenti da soli. Lasciate fare eventualmente a noi le dovute considerazioni.. Si tratta di fare il meglio x la città o di far tacche alla cintura?
Canile: consiglieri allontanati dalla riunione dei sindaci - 6 Settembre 2014 - 09:22
Dux mea lux
Un sindaco è eletto dai cittadini, è non può comportarsi come se la città fosse sua, deve rendere conto ai cittadini del suo operato, se non sbaglio è un esponente del partito democratico, ma forse si è scordata il significato della parola "democrazia" indipendentemente dalla questione canile verso i suoi cittadini e i suoi consiglieri ha mostrato un'atteggiamento irrispettoso e arrogante!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti