Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

petrolio

Inserisci quello che vuoi cercare
petrolio - nei post
"Miracolo a Milano" - 21 Maggio 2019 - 10:23
La società filosofica Italiana, organizza presso la Biblioteca Civica “P. Ceretti” di Verbania, per il piccolo cineforum filosofico – “Lo sguardo del pensiero”, mercoledì 22 maggio 2019 alle 20.00. proiezione di "Miracolo a Milano" Regia di Vittorio De Sica.
UNCEM: idroelettrico, si aumenti il ritorno ai territori - 22 Agosto 2018 - 16:01
"Uncem apprezza le parole del Sottosegretario Giancarlo Giorgetti che oggi, in un'intervista sul Corriere della Sera, parlando di concessioni evidenzia la necessità di aumentare il 'ritorno alle popolazioni del territorio' montano, riferendosi al petrolio bianco delle valli, l'idroelettrico". DI seguito la nota completa.
A Verbania raccolte 358 tonnellate di oli usati - 23 Maggio 2017 - 11:28
358 tonnellate di oli lubrificanti usati raccolte in Provincia di Verbania nel 2016, su un totale di 16.602 tonnellate recuperate nella Regione Piemonte.
PAES: un comunicato dell'Amministrazione - 2 Maggio 2017 - 19:33
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'Amministrazione Comunale, a firma dell'Assessore all'Ambiente e all'innovazione tecnologia, Laura Sau, in risposta ad una Interpellanza di Sinistra e Ambiente.
Lega Nord, Forza Italia e Fratelli di Italia su Distretto Turistico - 25 Maggio 2016 - 16:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato congiunto di Lega Nord, Forza Italia, Fratelli di Italia, riguardante l'elezione del nuovo CDA del Distretto Turistico dei Laghi.
Federazione Degli Studenti nel VCO su prossimi referendum - 29 Marzo 2016 - 16:22
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della Federazione degli studenti del VCO che "informa l’opinione pubblica della propria adesione(come già annunciato nelle scorse settimane e in conformità della posizione presa da FDS a livello nazionale) a “NO TRIV – Comitato VCO” e al comitato contro la privatizzazione del forno crematorio".
Costituito Comitato NO TRIV del VCO - 23 Marzo 2016 - 11:20
"Nella Provincia del Verbano Cusio Ossola, si è costituito un coordinamento di associazioni, movimenti, partiti e singoli cittadini che si prefigge l’obiettivo di dare informazione sul prossimo Referendum del 17 aprile 2016 e preparare di conseguenza la campagna elettorale per il VOTO SI’". All'interno il comunicato completo.
Trivelle: entra nel vivo la campagna per il SI al referendum - 15 Marzo 2016 - 20:09
Tra poco più di un mese, infatti, oltre 50 milioni di italiani saranno chiamati a votare per abrogare la norma che permette alle attuali concessioni di estrazione e di ricerca di petrolio e gas entro le 12 miglia dalla costa di non avere più scadenze.
Beni culturali e degrado - 16 Ottobre 2015 - 10:23
Francesca Accetta, responsabile servizi al cittadino per il Club Forza Silvio Forza Italia Verbania, invia un comunicato riguardante il degrado di alcune Chiese.
Dall'Unione Industriale Vco segnali positivi - 27 Aprile 2015 - 13:01
"Dopo quasi quattro anni di crisi, anche le aziende del Verbano Cusio Ossola tornano a vedere il sereno: crescono infatti tutti gli indicatori principali oggetto dell’indagine relativa al secondo trimestre 2015, quelli relativi all’occupazione, agli ordinativi e alla produzione".
Serata Pro Niger - 20 Ottobre 2014 - 13:01
Grazie al contributo di €. 5.000 della Chiesa Valdese sui fondi dell'otto per mille e ai 3.356 €. che verranno raccolti dal comitato pro-Niger si realizzerà un pozzo profondo circa 50 mt. ed un orto di circa 900 mt. per la coltivazione di verdure nel Villaggio di Koday del Comune di Tagazar in Niger.
Zacchera: sbagliato perdere Zanetta - 20 Agosto 2014 - 10:23
Riportiamo dalla newsletter "Il Punto", dell'ex sindaco Marco Zacchera, alcune considerazioni critiche alle recenti decisioni dell'Amministrazione Marchionini, sul cambio del segretario comunale.
Offshore: si parte tra le polemiche - 30 Agosto 2013 - 10:22
Dopo settimane di polemiche, tra fazioni pro e contro, tutto pronto per le gare di offshore sul lago Maggiore fronte lungolago di Stresa, con buona pace dei persici.
Greendiesel da rifiuti organici a Verbania - 10 Gennaio 2013 - 09:02
Conclusa la prima fase dello studio, commissionato da Vco Trasporti, riguardante la produzione di ‘greendiesel’ da rifiuti organici raccolti nel Verbano Cusio Ossola.
"Case dell'acqua": comunicato del Pd - 10 Luglio 2012 - 12:53
Presa di posizione del Pd sulle "case dell'acqua", dopo le dichiarazioni dell'assessore provinciale Bendotti, che si dice contrario alla loro realizzazione
petrolio - nei commenti
Da VCO al corteo NO TAV - 11 Dicembre 2018 - 14:14
Re: l'importanza dell'ambiente
Buongiorno Sig. Alberto C., Concordo con lei. Mettendo i camion sui treni si inquina molto di meno, Oppure vogliamo continuare a costruire trucks, perche' cosi consumiamo petrolio ed inquinano uniformemente la nostra Italia, ma i signori padroni di fabbriche Automotiv guadagnano di piu'? Che riconvertano le fabbriche di trucks in fabbriche di vagoni merci efficienti e sistemi di smistamento automatici.
Apre il free shop di oggetti usati - 22 Giugno 2017 - 15:32
Re: Bellissima vignetta
Ciao Giovanni certo, come fecero in America con noi, o come hanno fatto le multinazionali del petrolio a casa loro..... A volte la storia si ripete, anche se a parti invertite!
Fenomeno immigrazione: le proposte del movimento 5 stelle e un aiuto agli italiani - 1 Maggio 2017 - 08:23
Superficialità e miopia mentale !
L'Africa è da sempre in difficoltà, guerre , carestie , miseria , malattie e povertà estrema ! Sono stati aiutati , non certo dalle nostre invasioni per impossessarci delle loro risorse , ma dai missionari , medici e altre persone che l'hanno veramente amata e ancora adesso la amano . L'Iraq si chiamava Mesopotamia, se non mi sbaglio, sono stati gli inglesi che le hanno cambiato il nome ! L'Africa è in mano alle nostre multinazionali, anche la guerra in Siria , in fondo ha un fine legato , al gas , al petrolio . Poi abbiamo avuto la sciagurata idea , di destabilizzare il nord Africa , uccidendo Saddam e Gheddafi è così aprire la porta ai disperati . Ora stiamo qui a lamentarci se sono , clandestini , se economici , se veri rifugiati, io vedo solo delle persone , che sanno benissimo di rischiare la vita , nell'attraversare il mare , ma sanno che se rimangono a casa loro moriranno di sicuro e rischiano con i loro bambini . I bambini sono il mio maggiore pensiero, troppi bambini sono le vittime di questi ultimi anni , e noi non possiamo far finta di niente e non provare dolore . Se l'Europa fosse stata veramente unita , in questi anni molti di questi bambini sarebbero ancora vivi , invece di litigare e perdere tempo prezioso! Troppi errori da tutte le parti ,l'egoismo non li ferma e intanto non risolve ,chi li aiuta poi non lo fà completamente, bambini che scompaiono , ragazzi in bocca agli approfittatori o girano senza casa , senza niente ! Io non ho paura di loro, temo di più un Europa che non sà gestire con intelligenza e saggezza un esodo epocale , che esiste e non possiamo fermare con i muri !
M5S: "2017: Non solo proteste ma proposte" - 13 Gennaio 2017 - 13:18
Re: Re: proposte da 5 Stelle..
Ciao Giovanni% Saranno le solite proposte inutili e fissazioni, ma sembra che il 25/30 % degli italiani le condividono, fosse per me farei pagare la sopratassa comunale a tutte le bottiglie in plastica, incentivando il consumo della potabile. Siamo i più grandi consumatori di acqua in bottiglia del mondo, vi sembra normale? Quanta energia e petrolio si consuma per imbottigliato? Non vi sembra assurdo in una zona come la nostra comprare acqua in bottiglia? Mi lascia basito quando in un supermercato vedo bancali è bancali di bottiglie di plastica, quando la legge è molto più tollerante con i valori dannosi di acqua in bottiglia, rispetto alla potabile dell'acquedotto. Ecco per rispondere a qualcuno chi dovrebbe farsi carico dei costi dei totem, i supermercati! ! Alla lidl di pallanza obbligherei ad installarne una se vuole insediarsi, lo stesso farei con Coop e tigros e Carrefour, 4 macchine a carico di lucra ed inquina di più. Magari argomentiamo prima di bollare come cazzate fantasiose. Il presente è vostro; il futuro, per il quale sto realmente lavorando, è mio. (Nikola Tesla)
La Camera conferma 8milioni per Verbania - 29 Novembre 2016 - 18:12
Re: Pensateci...
Ciao lupusinfabula Oltre a non avere più voce in capitolo, non avranno diritto alle compensazioni già misere che hanno diritto in generale. Ad esempio la Basilicata,che possiede i giacimenti di petrolio più ricchi dell’Europa continentale,già con il decreto Sblocca Italia ha trasferito dalle Regioni allo Stato la competenza sul rilascio delle concessioni inerenti esplorazioni ed estrazioni.Le compensazioni sono ridicole in proporzione agli utili gestiti da compagnie straniere. Il possibile contrasto con il titolo V della Costituzione ha fatto sì che nella riforma si voglia proprio superare questo ostacolo, ancora più profitti per i soliti noti, più inquinamento nelle zone in questione, e quasi nessun beneficio economico,in compenso le solite mafie fanno affari, insomma roba da terzo mondo http://www.greenreport.it/news/inquinamenti/scandali-inquinamento-futuro-della-basilicata-oltre-petrolio/
Provincia: 31 ottobre uffici chiusi - 31 Ottobre 2016 - 23:31
Fine
Quindi tutto verte sulla riforma del titolo V ,e con tutti gli amministratori impegnatissimi, qualcuno casualmente avrà detto togliamo alle regioni,province e comuni, una serie di funzioni Con il nuovo testo, Passano a quella statale: il coordinamento della finanza pubblica e del sistema tributario (salvo per gli specifici profili inerenti alla regolazione in ambito regionale delle relazioni finanziarie tra enti territoriali ai fini del rispetto degli obiettivi di finanza pubblica); la previdenza complementare e integrativa; la tutela e sicurezza del lavoro; il commercio con l'estero;  l'ordinamento sportivo; l'ordinamento delle professioni; l'ordinamento della comunicazione; la produzione, il trasporto e la distribuzione nazionali dell'energia. Pensiamo ad esempio all'energia, magari in Basilicata dove stanno devastando i territori, con l'estrazione del petrolio fino ad oggi lo Stato poteva imporsi attraverso La Corte Costituzionale, ma gli enti locali ricevono una compensazione anche monetaria , con la riforma non più. Potrebbe valere anche per i depositi di scorie nucleari ad esempio. La qualità ambientale è un bene pubblico locale, e, come nel caso della qualità dell’acqua potabile o della gestione dei rifiuti o di un parco pubblico locale, il livello del degrado di tali beni ricade sui residenti all’interno della giurisdizione locale. in questi casi la gestione della qualità ambientale, in capo agli enti locali, sia da preferirsi alla competenza nazionale. Aggiungiamoci un pò di complottismo. Si può ipotizzare, che il vero obbiettivo,sia quello di una PRIVATIZZAZIONE selvaggia della gestione della manutenzione stradale,o quella dell’edilizia scolastica, della sanità, della previdenza e potrei continuare. Trattati come il CETA appena approvato in Europa,ma ancora da ratificare in ogni singolo Stato Europeo (le speranze che Renzi si rifiuti temo siano mal riposte) , che permetteranno, alle società Canadesi od Americane con sede in Canada, di ingozzarsi con il banchetto della Svendita dei servizi, ratificando questo trattato o il TTIP od il TISA , dove aziende straniere possono concorrere con le nostre, applicando le loro regole ambientali,salariali e di sicurezza, senza avere una sede in Europa. Ed attraverso strumenti inseriti in queste machiavelliche macchine, distruttrici del bene pubblico e della democrazia, come gli arbitrati internazionali detti anche ISDS,strumenti con cui potranno fare causa allo stato per eventuali intralci al loro Businness. La lezione di aver firmato con leggerezza Trattati come quello di Lisbona o di Dublino non ha insegnato nulla ? Ritornando alle Province e la loro soppressione, attraverso il referendum costituzionale,io trovo molto superficiale e pericoloso, modificare così tanti articoli, diversi fra loro con un unico quesito. Più che pensare a velocizzare le leggi penserei alla loro utilità e ricaduta,più che modificare la costituzione, modificherei la visione di una società improntata al profitto ad ogni costo.
Ipotesi di passeggiata Intra - Suna - 10 Ottobre 2016 - 19:44
Follia è fare sempre la stessa cosa
Ciao Marco e Giovanni% Sarò ripetitivo ma ci riprovo, in molte città vuoi per scelta amministrativa vuoi per necessità le auto private sono sempre meno http://www.ecoblog.it/post/101541/la-crisi-dellauto-in-italia-siamo-in-decrescita Provo a far passare un concetto da visionario? da ecologista? da risparmiatore? decidete Voi Se in Verbania vi fossero più fermate bus dove ogni 10 minuti passa il mezzo, con bus anche più piccoli ed economici anche soli 9 posti, magari a metano o ibridi od elettrici o ad idrogeno,usarli come navette dai parcheggi esistenti per gli eventi al nuovo teatro per esempio, tenerne alcuni delle dimensioni attuali per gli orari di punta delle scuole, quanti di voi con magari 3 auto o 4 in famiglia rinuncerebbero almeno ad un'auto ? magari anche 2 se mi facessero funzionare la ferrovia decentemente con collegamenti frequenti alla stazione di fondotoce. Forse alcuni penserebbero adirittura di abbandonarla l'auto. Quanti ultra 65enni percorrono 4/8000 km anno? Per l'acquisto spendiamo in media 13.000 euro con una diciamo 1000 euro anno di perdita? bollo ed assicurazione 1000 annue ? manutenzioni varie gomme collaudi tagliandi ecc 200 annue? Totale 2200 euro annue Il noleggio in media costa intorno ai 65/70 euro al giorno il che vuol dire che alla stessa cifra potrei utilizzare un auto a noleggio per 30/34 gg all'anno, se fosse una pratica sempre più diffusa i prezzi scenderebbero. Potrei andarci anche in ferie Magari pago un affitto per un garage che non mi servirà più e con il risparmio faccio l'abbonamento al bus Con il bel tempo la bicicletta su percorsi sicuri dove le automobili sono decisamente meno di ora, credo verrebbe molto più utilizzata. Anche se in paesi nordici dove il clima è decisamente peggiore del nostro è molto più utilizzata A questo punto mi domando spendere milioni su milioni,cementificare sempre più per costruire parcheggi in centro città ha senso? Ampliando il concetto,forse esporteremmo meno democrazia in africa e medioriente per accaparrarci il petrolio, con le tragiche conseguenze attuali dell'immigrazione, magari non devasteremmo una grande area della basilicata per l'estrazione del petrolio e magari citando Albert Einstein "Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettarsi risultati diversi"
Federazione Degli Studenti VCO: "SI al referendum Costituzionale" - 1 Luglio 2016 - 22:23
Rispondo
Parlo a mio nome, come Mattia Nobili. Io non sono Renziano, ne tanto meno seguo la linea del ministro Boschi. Il mio percorso sociale e politico lo dimostra. Lei dice che noi dovremmo occuparci di migliorare la scuola con iniziative e proposte. Lei pensa che questo, dove ne abbiamo la possibilità, non lo stiamo già facendo? io Sono Rappresentante dell'istituto Ferrini-Franzosini e con mille difficoltà, con un grande lavoro abbiamo reso, a mio parere, la nostra scuola un posto migliore. ovvio che c'è ancora tantissimo da fare.Ovvio che alle prossime elezioni, se gli studenti decideranno che abbiamo amministrato male, me ce ne andremo a casa. Detto questo, la nostra posizione sui referendum precedenti non è cambiata. Crediamo ancora che il forno crematorio deve rimanere pubblico. Crediamo ancora che il nostro paese deve puntare sulle energie rinnovabili e non sul petrolio. Noi sapevamo che non si sarebbe mai raggiunto il quorum, ma alcune battaglie bisogna farle lo stesso. La posizione sul referendum costituzionale, è maturata persino prima dei referendum di cui sopra parlo. E' stata una decisione presa tutti insieme, e lavoreremo per informare le persone come meglio possiamo. Poi ognuno ha la sua idea... ma al posto di criticare sul fatto che noi prendiamo una posizione, discutiamo nel merito della riforma. Saluti,buona serata a tutti.
Referendum: fallisce il quorum - 20 Aprile 2016 - 14:18
Generazioni perdute
Ma di queste generazioni perdute a chi ci governa poco importa: cosa sono infatti a paragone delle lobby del petrolio?
Referendum: fallisce il quorum - 18 Aprile 2016 - 21:05
Re: basta leggere
Ciao paolino i quesiti erano chiarissimi, ma non era per niente chiaro cosa sarebbe successo oggi! O meglio, nel caso delle "trivelle", NULLA!! Le piattaforme avrebbero continuato a pompare petrolio qualsiasi fosse stato l'esito del referendum. Mi spieghi l'utilità, oltre a dar manforte ad Emiliano? Sul forno crematorio, più o meno la stessa cosa. So di ripetermi, si sarebbe dovuto, eventualmente votare sulla bontà, o meno, d un bando, con chiari obblighi e responsabilità dell'appaltante, durata e quantità di emissioni massime,... In un referendum, quello che conta è l'impatto della domanda sul contesto, non andare in televisione o sui giornali... Saluti Maurilio
Il PAES di Verbania approvato dalla Commissione Europea - 3 Febbraio 2016 - 11:30
la soluzione ai problemi del mondo!!!!
la scoperta più importante dell'umanità,e nessuno la degna di nota. Tedesco dice che esiste il forno che si autoalimenta!!! ma è una roba sconvolgente,è la rivoluzione! fine delle guerre per il petrolio,fine della devastazione ambientale,dell'inquinamento,niente petroliere che si rovesciano in mare...e nessuno si complimenta con lui? il forno che si autoalimenta,distrutti tutti i principi della termodinamica,e com'è che non accorrono giornalisti da tutto il mondo a vederlo?? peraltro,per avere un'idea dell'energia che occorre per una cremazione,un metodo super empirico:pensate a quanto occorre per cuocere (attenzione: non incenerire,cuocere) un pollo ,più di un'ora a 200 gradi. o una ventina di minuti,se avete il forno autoalimentante! :)
Le spese pazze dell'Abate anche a Verbania - 16 Novembre 2015 - 09:35
Per Andre'
Concordo con te, coerentemente di dovrebbe dire "sono a fianco a tutti i popoli ignari e incolpevoli colpiti da terroristi, sedicenti fondamentalisti religosi, pazzi invasati" armati da tutti quei governi occidentali che in passato hanno avuto interessi colonialisti e che ora, cacciati dai paesi da loro occupati, controllano i leader fantoccio di quei paesi in cui possedimenti - petrolio in primis - fanno gola ai potenti della terra. Per quanto concerne i preti concordo con Lady Oscar, evitiamo di generalizzare in maniera poco onesta, quelli delle parrocchie, la stragrande maggioranza, compiono una missione secondo i dettami della Paola del Signore, nel tentativo di trasmettere i veri valori della vita; quella stessa parola sempre più strumentalizzata ad hoc e per propri interessi personali, di profitto o immorali, man mano che dalla base ci si sposta avvicinandosi all'apice dirigenziale dell'industria chiesa.... Ne più ne meno di molte azienda dove spesso sono i lavoratori - soldatini che agiscono sul campo a operare sempre onestamente e con passione (on questo caso specifico dettata dal vero credo), mentre dirigenti, a.d. e presidenti gestiscono un magna magna del tutto interessato. Ogni tanto però vediamo un capitano d'industria (tal Francesco) onesto che cerca di contrastare l'operato amorale del c.d.a.!
Zacchera: "VCO: Provincia Addio" - 27 Settembre 2015 - 14:30
Lupus, di solito concordo..........
al 99% con quanto scrive. Stavolta mi permetto di dissentire su Berlu & l'Italia. Ho avuto modo di leggere vari commenti su Berlusconi, la sua caduta ecc. Non posso scordare, fra gli altri, l'articolo pubblicato sul Corriere della Sera del 13 maggio 2014, a firma Paola Pica , che riportava le dichiarazioni di Timothy Geithner, Segretario al Tesoro USA a proposito del complotto contro Silvione. Dichiarazioni, mai oggetto di smentita. Anzi, attorno a queste dichiarazioni c'è stato uno strano silenzio da parte dei chiamati in causa. Silvione, con i suoi accordi economici con Gheddafi (gas e petrolio a basso prezzo, lavori per la costruzione dell'autostrada litoranea ed altri affidati all'Italia) con i suoi accordi con Putin (anche qui, energia a basso prezzo e lavoro per imprese italiane) si è messo troppo di traverso con quegli Stati (specie Germania e Francia) che, da sempre, da una parte si scagliano contro i Dittatori, dall'altra, sottobanco, stipulano accordi economici di ogni tipo. Un'altro italiano aveva cercato di arrivare a certi accordi con i Paesi produttori di petrolio emergenti....tal Enrico Mattei, il cui aereo nel 1962, fu "fatto precipitare" nelle campagne di Bascapè.......... Silvione è stato fortunato a portare a casa la pelle! Questo è il mio pensiero che potrebbe sembrare fantasioso ma, temo, che la realtà abbia di molto superato la fantasia! Lupus, se ne ha voglia, provi a cercare sul web, l'articolo di Paola Pica............ne troverà anche altri sul medesimo argomento........ Saluti.
Da Cuori di Donna materiale scolastico per i minori migranti - 2 Settembre 2015 - 15:58
André
Sì André chiamiamola pure guerra però evitiamo di infilare sempre storie strappalacrime per giustificare l'invasione che il nostro governo subisce (o forse desidera per i voti)... Ma soprattutto verifichiamo che siano vere. Non mi sembra normale dire ad esempio "vengo dalla Siria" o "vengo dove c'è la fame" ed essere accolti senza alcun controllo. Lo sai che esistono degli individui, chiamamoli "agenti" che girano i villaggi e cercano di convincere le persone a raccogliere i soldi nel villaggio per potersi finanziare il viaggio, promettendo poi di essere mantenuti in Europa? Nel mondo ci sono circa 5 miliardi di persone che ambiscono ad avere standard di vita europei, li accogliamo tutti? Sai quanti sono i milioni che, ad esempio, ENI dà alla Nigeria (anche al netto delle tangenti) per sfruttare i giacimenti? Una montagna e se i soldi non vengono usati per lo sviluppo della Nigeria che colpa ne ha la cattivissima multinazionale? E col petrolio ci si nutre? Puoi anche non vendere i mitra alle varie fazioni, userebbero i maceti.
Dal Comune: documenti per il risarcimento danni causati dal maltempo - 14 Novembre 2014 - 08:20
Indovinello - vedi Napoli e poi muori
Ecco a voi 2 comunicazioni della pubblica amministrazione. Una dovrebbe proviene da una nazione civile e l'altra da una nazione del terzo mondo. Indovinate quale comunicazione proviene da una nazione e quale dall'altra. Comunicazione 1: Provvedimenti da adottare: proteggete l'edificio contro le piene; chiudete le valvole di scarico e le finestre in garage e cantine. Chiudete ermeticamente gli scarichi nei pavimenti; proteggete il vostro impianto di riscaldamento, spegnendo per tempo bruciatore, terme, ecc. Chiudete le valvole dei riscaldamenti a gas. Fissate per bene la vostra tanica di petrolio; evacuate per tempo cantina, garage e locali sotterranei (non devono essere presenti oggetti di valore e prodotti chimici) e spegnete l'elettricità. Chiudete nel garage e in cantina le valvole di scarico e le finestre. Chiudete ermeticamente gli scarichi nei pavimenti; montate le protezioni edili contro le piene e verificate che pompe e generatori d'emergenza funzionino. Soccorrete i vostri vicini di casa. Comunicazione 2: Compilate modulo dei danni e inviatemelo via mail. "Vedi Napoli e poi Muori. Ma Muori esattamente dove si trova?" S. Tacconi
12 nuovi migranti in città - 30 Agosto 2014 - 09:16
X Oiettazeni ed Ester
Se siete così convinte che sia giusto accettare quello che sta accadendo forzatamente in Italia con i soldi del popolo, ribadisco, con i soldi di tutti ma non tutti sono concordi, offritevi, assieme ad altri samaritani dei poveri, a farvi partecipi di una campagna a sostegno, A CASA VOSTRA, di tutta questa gente senza coinvolgere chi i suoi soldi preferisce spenderli per pagare la marea di tasse e balzelli che continuano imperterriti a segarci le gambe. Poi, per darvi una piccola dritta, gli sfruttamenti di quei paesi sono fatti da grandi multinazionali e dagli ebrei (vedi ad esempio miniere, armi, ecc. ecc.), certo anche qualche stato europeo cerca benessere per il proprio popolo comprando petrolio e gas, ma i veri business non li fanno di certo i paesi europei ma qualcun altro. Noi, stato co.....e, non solo facciamo arrivare questa fiumana di disperati senza poter dar loro un futuro, anzi quello non lo abbiamo neppure x noi, ma li vanno a prendere anche fuori dalle acque internazionali, quindi, per noi, ITALIA, dov'è l'interesse o il business? Ma fatemi il piacere!
12 nuovi migranti in città - 26 Agosto 2014 - 15:36
Domande per Ester
Poichè non è la prima volta che compai con queste litanie, vorrei chiederti: pensi davvero che se non vendessimo più armi, se non estraessimo più il petrolio dal Niger, se non andassimo a pescare nell'oceano davanti al Senegal, se non andassimo più ad estrarre minerali in Ciad, se non andassimo più a vendere verdura nel nord Africa,(...e il ghiaccio agli esquimesi, no?) tutti quelli che arrivano su barconi e non barconi, resterebbero a casa loro? Dimmi, lo credi davvero o parli tanto per parlare? Che prove hai che ciò accadrebbe? Ma per piacere........
12 nuovi migranti in città - 25 Agosto 2014 - 21:16
occhi bendati
Mi chiedo come gente tipo Ester, che tra parentesi mi augura la morte ma a me me ne frega assai, possa essere talmente offuscata dalle proprie convinzioni di estraniarsi completamente dalla realtà. Posso produrre centinaia di casi di omicidi commessi da stranieri nei confronti di italiani, in Italia. Un delitto come quello di Roma è terribile, e non deve essere preso come pretesto per dire che dopotutto anche gli italiani uccidono come gli stranieri. E' una cosa vergognosa, si vergogni Ester. Quello che vuole ricordarsi si ricorda, vero? Per gente come Lei è sufficiente tirare fuori le solite idiozie demagogiche come le armi, il colonialismo, il petrolio. Classici argomenti di chi non ha argomenti. Ma cresca per favore, che fa ridere!
12 nuovi migranti in città - 25 Agosto 2014 - 20:34
germania o francia
Chissà se il signor Alberto è mai stato in Francia o Germania e ha visto quanti sono gli extracomunitari che vivono in quelle nazioni ? Vogliamo aiutarli nei loro paesi? Sono d'accordo. Basta vendere armi , basta sfruttare il petrolio del delta del Niger, basta avere l esclusiva della pesca davanti al Senegal, basta sfruttare i giacimenti del Ciad , basta vendere prodotti ortofrutticoli in Nord Africa con il sostegno dei fondi UE. Ripaghiamoli di secoli di colonizzazioni che ci hanno permesso di raggiungere il nostro benessere. Basta con l organizzare colpi di stato e finte rivoluzioni .
"Aiutatemi devo operare mia figlia" arrestato - 17 Agosto 2014 - 15:41
tornare a casa? no non devono venire
le nostre aziende del nord devono finirla di produrre armi per venderle poi a certi governi compiacenti Africani.. le nostre aziende chiuderanno.. fa niente.. ma almeno ci ranno meno persone che scappano dalla guerra.. vietare all 'ENI di sfruttare il petrolio del delta del Niger e lasciare il petrolio in mano ai Nigeriani... benzina e gasolio costeranno di più ,ma almeno ci saranno meno persone che scapperanno dalla fame.. vietare alle nostri multinazionali del pesce surgelato di andare a pescare davanti alle coste del Senegal (dove hanno una concessione esclusiva) e lasciare pescare i pescatori del luogo a cui è vietato.. certe aziende in Italia chiuderebbero e ci sarebbero meno senegalesi.. divieto dello sfruttamento delle miniere in Ciad , in Angola e pagamento delle materie prime a prezzo di mercato .. divieto di vendere prodotti agricoli a prezzi più bassi ,delle grandi aziende europee (che hanno sovvenzioni dalla UE) , dei paesi nordafricani... un po di lavoratori in meno in Italia, ma almeno meno immigrazione, divieto di esportare i nostri rifiuti tossici nei paesi africani.. i rifiuti nocivi che produciamo devono rimanere nei nostri giardini (magari in quello di Lupus o di Furlan) e da parte dei paesi stranieri rimandare a casa tutti i milioni di italiani che dal 1900 (dunque seconde ,terze e quarte generazioni) sono emigrati nei loro paesi dove spesso hanno non solo lavorato onestamente, ma rubato, ucciso stuprato e spacciato droga e commesso atti di pedofilia (nei paesi del sud-est asiatico e Brasile)
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti