Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

rega

Inserisci quello che vuoi cercare
rega - nei post
Proseguono ricerche della donna dispersa al Gridone - 28 Giugno 2016 - 17:36
Ancora senza esito, al momento, le ricerche della ticinese Manuela Possessi la donna scomparsa venerdì 24 giugno nella zona di confine del Ghiridone / Limidario, sopra Brissago.
Grave incidente ad Ascona - 13 Giugno 2016 - 17:19
I media svizzeri negli ultimi minuti riportano la notizia di un grave incidente che si è verificato intorno alle 15.45 nella galleria del Cantonaccio ad Ascona.
Aygreville- Stresa 0-2 - 25 Gennaio 2016 - 01:12
All'interno il tabellino della gara.
Stresa - Aygreville 2-1 - 20 Settembre 2015 - 18:02
All'interno il tabellino di STRESA - AYGREVILLE 2-1, valevole per la quarta giornata di andata del Campionato di Eccellenza girone A.
Ponderano - Stresa 1-2 - 19 Aprile 2015 - 22:57
Il tabellino di PONDERANO - STRESA 1-2, valevole per la tredicesima giornata di ritorno del campionato di Promozione girone A.
Trovato cadavere in Cannobina - 2 Settembre 2014 - 10:02
Sarà l'autopsia a dare un nome al cadavere rinvenuto in alta valle Cannobina dal Soccorso alpino, italiano con l'ausilio della rega e del SAS di Locarno.
Escursioni e Funghi: qualche regola - 17 Luglio 2014 - 10:23
Riportiamo un comunicato diramato dalla Regia Insubrica che, a sua volta, ha recepito l'invito del Centro Comune di Cooperazione di Polizia Doganale di Chiasso sulle "regole di comportamento per raccoglitori di funghi ed escursionisti".
STRESA – BIOGLIESE VALMOS 1-1 - 9 Febbraio 2014 - 17:52
All'interno il tabellino della partita.
Metti una Sera al Cinema - 4 Marzo 2013 - 09:02
Il Cinecircolo Giovanile Socio Culturale "Don Bosco", martedì 5 marzo 2013 per la rassegna "Metti una sera al cinema" presenta "E ora dove andiamo?".
rega - nei commenti
Elisoccorso notturno 118 a Cannobio - 5 Novembre 2015 - 15:52
Nulla da dire
Nulla da dire, sono pienamente d'accordo, citavo la rega e gli svizzeri perchè dovrebbero ( faccio notare il condizionale) esserci d'esempio in questa come in molte altre cose: ma noi italiani sembbra che abbiamo un debole per copiare da altri popoli solo esempi negativi.E poi, sicuramente, se si attuasse anche in Italia un' organizzazione di sostegno vuole che non ci si infilino anche qui i politici?
Elisoccorso notturno 118 a Cannobio - 5 Novembre 2015 - 14:00
Verissimo!
Verissimo, la rega si autofinanzia solo con il contributi dei soci sostenitori; basta andare sul loro sito e vedere quanto costa la tessera di sostenitore che ti garantisce assistenza elicotteristica tutto l'anno: sono cifre basse, 30 franchi la persona singola e poi altre diverse opportunità. Perchè non imitarli istituendo anche in Piemonte un organismo analogo che vada a finanziare le spese per il mantenimento dell'elisoccorso del 118?
Elisoccorso notturno 118 a Cannobio - 5 Novembre 2015 - 10:31
voli notturni 118
In questo Paese non c'è un limite allo stupore; con quello che ci costa il 118/l'elisoccorso in Italia avrebbero dovuto già da anni volare con elicotteri d'oro e a tutte le ore del giorno (notte compresa). In Svizzera la rega è da decenni che compie voli di soccorso anche in notturna e, nonostante sia un'a realtà privata sostenuta da soci, costa molto ma molto meno del sistema elisoccorso italiano!
Soccorso Alpino a pagamento se non attrezzati? - 6 Ottobre 2015 - 16:28
Re: Italianità è non ...
Sicuramente è Italianità non assicurarsi, anche se dubito che chi frequenta abitualmente la montagna non sia preparato anche su questo aspetto (ad esempio si hanno coperture assicurative già con il CAI). Facendo parte della categoria Frontaliers l'assicurazione sul lavoro mi copre anche infortuni al di fuori, non copre pero' il trasporto in elicottero, per questo motivo ogni anno rinnovo la tessera della rega..40 franchi all'anno mi sembra una spesa piu' che sostenibile rapportato al (toccando ferro) costo anche di un singolo trasporto in elicottero.
Soccorso Alpino a pagamento se non attrezzati? - 6 Ottobre 2015 - 11:09
Italianata
Premesso che sono d'accordissimo sul fatto di pagare gli interventi in alcuni casi, spero che il tutto venga ben definito ed in modo chiaro evitando di fare la solita italianata. Esempio: vado a fare freeride, ho tutta l'attrezzatura necessaria (pala, arva, sonda e magari pure zaino airbag), cade una valanga e rimango sotto ma non sono ferito..pago? Non si potrebbe fare una "convenzione" come già avviene in Svizzera con la rega per cui pago una quota annuale?
Il M.O.T.O. a proposito del DEA - 14 Novembre 2014 - 08:11
sanità
Questa è la vergogna di una politica incapace e insensibile alle necessità della gente, questo vale solo per noi popolo ma non per le loro tasche e i loro interessi. E' vero che l'ospedale unico, a suo tempo prospettato come soluzione per questo territorio, era sicuramente la scelta migliore, ma ad oggi, dove quel progetto è ormai tramontato, basterebbe limitare le spese e i costi superflui: mantenimento di tutto il sistema 118 che non funziona per niente ma dove però pagano a peso d'oro i servizi di ambulanze e una marea di straordinari e indennità a tutto il personale afferente; i costi da fuori di testa del sistema elisoccorso (hanno come esempio il funzionamento svizzero degli elicotteri della rega), ah è vero, poi come si fa a mangiare! Per non parlare poi, come al solito, degli scandali politici legati a tutto il mondo sanitario. Solo andando ad eliminare gran parte dei costi sopra descritti la sanità sul nostro territorio potrà, forse, non essere così penalizzata per nessuno dei nostri territori del VCO (questo solo perchè siamo campanilisticamente divisi in 3 aree).
Gruppo "Una Verbania Possibile" su sanità a Verbania - 14 Luglio 2014 - 16:45
S A N I T A'
Quante parole al vento, per vedere realmente come dovrebbe funzionare una vera sanità basta andare a vedere come funziona la sanità nella vicina Svizzera dove, per evitare che qualcuno sfruttasse e si approfittasse della sanità pubblica hanno obbligato i lavoratori, le industrie e il popolo a fare assicurazioni sulle malattie, sugli infortuni e sui ricoveri (e che ricoveri), certo, non trattenendo l'equivalente del costo della polizza sulla busta paga, come invece fanno da noi.. lì chi lavora e non versa non viene curato e chi è povero viene assistito dallo stato, qui in Italia invece è uno schifo perchè tutti cercano di mangiare dal calderone di pantalone, non parliamo poi dei brogli sull'inps e sulle altre strutture pubbliche assistenziali; ad esempio, non vi dice niente la parola FALSI INVALIDI???? Quelli li paghiamo tutti! Qualcuno ha poi toccato il tema elisoccorso, ma sapete quanto ci costa?? In Svizzera la rega, che fa la stessa cosa della nostra eliambulanza, viene pagata ogni volta che vola (nel 90% delle olte dalle assicurazioni che la gente regolarmente paga), qui da noi invece vengono TUTTI pagati anche se stanno a guardare la tv e non escono per interventi, se invece le chiamate arrivano prendono soldi extra per indennità volo sin dal momento che viene messo in moto l'elicottero. Poi si parla di sistemare la sanità italiana, UTOPIA - UTOPIA - UTOPIA!!!!
Piemonte: Cota, siamo un Paese di matti - 12 Gennaio 2014 - 21:44
Sara, il porcellum.
Sara, scusi, il porcellum, fu voluto da Berlusconi, e porta il nome di Calderoli compagno di partito di Cota o sbaglio ?http://it.wikipedia.org/wiki/Legge_Calderoli. I partiti e i loro funzionari, hanno contribuito tutti insieme al popolo italiano, ( ignavo e politicamente pigro) , a portare il bel paese allo sfascio esportandone il peggio all'estero, vedasi i cognomi dei più grandi delinquenti del nord america. Concordo sia con Tarquinio che con Alberto, il primo ha ragione, visti i ritardi della sentenza, il buon Cota ed il suo Staff (votati anche da me), avrebbero potuto fare qualcosa di buono, invece? Le vicende son ben note. Vogliamo aggiungerci i tagli alla sanità , ora il morto eclatante ci è scappato ma altri subiscono i disagi o muoiono in silenzio ,un ambulanza o un elicottero stile rega, citato da Alberto , sarebbero costati meno dei rimborsi dei nostri politici locali. Diamoci tutti quanti una sveglia ! A partire dal non votare più quei partiti di dx o sx che fingendo di alternarsi e di negoziare, hanno governato negli ultimi 25 anni. Basta !
In parlamento l'odissea del parto VIDEO - 10 Gennaio 2014 - 10:07
Gravi responsabilità
Cara signora Patrizia, sono d'accordo con quello che dice, infatti ho pubblicato nei giorni scorsi alcune fondate considerazioni su questo spiacevole fatto, ma guardi che non è isolato perché quasi giornalmente accadono situazioni analoghe ma non sempre vengono divulgate. Se lo Stato, per ogni cittadino, invece che trattenere sulla busta paga una marea di soldi che non servono a niente, prevedesse un'assicurazione per i ricoveri e per i trasporti, sia in emergenza che non, su una scala da 1 a10 saremmo tutelati 11. Visto che la casta "politica" dice di voler imitare tutto e tutti, basta imitare il sistema svizzero, sia in tema di ospedalizzazione, mezzi di soccorso compresi (sarebbero anche sotto un più severo controllo, anche sulla qualità), che in tema di elisoccorso (metodo rega). Ma se utilizzano queste formule come fanno a mangiare? Basta andare su internet e guardare quanto ci costa la solasanità a noi popolo. Andate invece a vedere nei paesi, tipo Svizzera, cosa costa al popolo e come viene gestita la sanità, poi rendetevi conto in che mani siamo. A parte che non serve farsi queste domande basta leggere i giornali o guardare la tv: acquisti di beni personali costosi, mezzi nuovi, rimborsi selvaggi (con quello che guadagnano si devono solo vergognare, a già se si vergognassero si sarebbero già dimessi). Quindi signora Patrizia, per evitare altri incidenti come quello della signora di Domodossola, è il sistema che va annientato e lo dobbiamo fare noi cittadini MANDANDOLI A CASA TUTTI, hanno rubato abbastanza, a scusi, hanno mangiato abbastanza. Un consigliere regionale della nostra zona, ad una festa, ha dichiarato sotto voce ad un conoscente, che non credeva ancora d'essere arrivato dov'era e che l'essere andato in regione gli risolveva tutti i problemi finanziari, avrebbe pagato tutti i debiti che aveva e avrebbe fatto una vita da nababbo. CA PI TO come funziona?? Quindi non pensiamo come affrontare e risolvere, volta per volta, i vari problemi che questa gente, nostro malgrado, ci fa digerire, andiamo alla radice, andiamo tutti assieme a mandarli via, siamo o non siamo, come recita la costituzione, il popolo sovrano, e allora uniamoci. Pensavo ad un nuovo movimento popolare di pulizia fatto solo da persone del popolo: SOVRANITÀ POPOLARE, i programmi sono già pronti ci vuole solo tanta gente, come ha fatto Grillo, ma noi non abbiamo i soldi di Grillo. Buona giornata.
Odissea di 7 ore per partorire - 9 Gennaio 2014 - 21:40
Elicottero
Come ho detto bastava allertare la rega e la cosa si sarebbe risolta, certo far emergere insuccessi e sprechi all'italiana ai vicini svizzeri brucia, ma se ci sono da salvare delle vite umane passa tutto in second'ordine. Poi, ricordate, che parte dei problemi relativi a questa vicenda vanno ricercati anche nella negativa professionalità di qualcuno.
Odissea di 7 ore per partorire - 8 Gennaio 2014 - 12:01
Odissea 7 ore per partorire
In riferimento a quanto già sopra detto, aggiungo che bastava investire €. 2.000,00 (duemila), e chiamare la base di Magadino della rega (Guardia Aerea Svizzera), Organizzazione di Soccorso Aereo Medicalizzata abilitata al volo notturno, che in 2 ore avrebbe portato la signora all'ospedale di Alessandria. Questa opzione la conoscono molto bene ma gli addetti ai lavori della Regione non vogliono che si intraprenda questa strada. Sapete perché ? Perché questi sono più efficienti e funzionali dell'attuale elisoccorso italiano che a noi cittadini costa una follia anche solo restando a terra, con i seguenti costi fissi: l'affitto dell'elicottero, tutto il personale (pilota, copilota, medico, infermiere e tecnico del soccorso alpino); tra l'altro tutte queste figure prendono un ulteriore indennità supplementare ogni volta che l'elicottero si alza in volo, mentre per l'elicottero della rega vengono pagate solo le ore di volo necessarie. Bastava imitarli, predisporre delle assicurazioni per ogni cittadino per coprire i costi di gestione e solo quando c'è ne fosse stato realmente di bisogno. Il tutto sarebbe costato sicuramente meno di quello che ci costa attualmente l'elisoccorso, vale come per le organizzazioni di "volontariato". Ma come al solito in Italia ci sono sempre interessi paralleli, sopratutto politici. Non per augurare malefici, ma una situazione così avrebbe dovuto succedere a sta gente, che magna magna alle nostre spalle, facendoci passare tra l'altro per dei visionari. MAN DIA MO LI A CA SA TUT TI.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti