Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

religione

Inserisci quello che vuoi cercare
religione - nei post
“Non c’è gusto senza Bellezza - 13 Maggio 2018 - 11:04
Lunedì 14 maggio apre la Stagione 2018 dell’Associazione Teatro del Chiostro con il tema “Non c’è gusto senza Bellezza” con la proposta MARATONA BEETHOVEN: 3 CONCERTI con Francesco Manara Primo Violino della Scala e con Claudio Voghera pianoforte.
Cannobio incontra la città francese di Sant Leu la Foret - 27 Marzo 2018 - 17:04
Una delegazione del Comitato per i Gemellaggi, guidata dal Sindaco arch. Giandomenico Albertella e dalla Presidente dott.ssa Katia Manfredi ha svolto, su invito del Comune francese di Saint-Leu-la-Forêt (Val-d'Oise-Parigi), una visita preliminare nelle giornate del 23-24-25 marzo 2018 in Francia.
Corso walser a Verbania - 21 Febbraio 2018 - 18:06
Presso l’Università della Terza Età di Verbania è iniziato il corso: “Storia dei walser, il popolo delle Alpi”. Saranno cinque pomeriggi, tutti mercoledì da oggi fino al 21 marzo, dalle ore 15.00 alle 17.00 durante i quali, Cecilia Marone, rappresentante della comunità walser di Macugnaga, presenterà la storia di questo popolo emigrato al sud delle Alpi nel XIII secolo.
"Gli intellettuali giudicano la religione" - 9 Febbraio 2018 - 09:16
Sabato 10 febbraio 2018, alle ore 15.30, presso il Centro Eventi ‘Il Maggiore, "Gli intellettuali giudicano la religione" a cura di Giorgio Cesarale Professore di Filosofia politica all'Università Ca' Foscari di Venezia.
A febbraio nelle biblioteche del VCO - 2 Febbraio 2018 - 15:03
In febbraio nelle biblioteche del VCO saranno tanti gli appuntamenti per bambini, gruppi di lettura per ragazzi e adulti e proiezioni di film.
Augusto Guerriero detto Ricciardetto – Quaesivi et non inveni - 16 Gennaio 2018 - 13:01
Mercoledì 17 gennaio 2018, alle ore 20.00, presso la Biblioteca Civica “P. Ceretti” di Verbania, Letture filosofiche – “Lo spazio bianco” propone: Augusto Guerriero detto Ricciardetto – Quaesivi et non inveni, Mondadori 1973.
Raccolta di poesie di Anna Mencarelli - 9 Dicembre 2017 - 19:06
Domenica 10 dicembre 2017 alle ore 17.30 presso la Sala Esposizioni “ Panizza” di Ghiffa, il Brunitoio presenta l’incontro letterario DALL’ANNA ALLA ZETA - “Muschio”. Raccolta di poesie di Anna Mencarelli. Presentazione: Giovanna Bersi. Letture: Luisella Sala.
Nodo Territoriale contro le discriminazioni - 6 Dicembre 2017 - 15:03
La Provincia del Verbano Cusio Ossola ha sottoscritto un Protocollo di Intesa con la Regione Piemonte per la costituzione di un Nodo Territoriale della Rete Regionale contro le discriminazioni in applicazione della Legge regionale 23 marzo 2016, n. 5, “Norme di attuazione del divieto di ogni forma di discriminazione e della parità di trattamento nelle materie di competenza regionale”.
Piccolo cineforum con Società Filosofica Italiana - 24 Ottobre 2017 - 17:04
Torna il piccolo cineforum "Lo sguardo del pensiero" della Società Filosofica Italiana sez VCO, quest'anno si occuperà del cinema di genere con "Storie al femminile" . Si parte mercoledì 25 ottobre con "Agorà".
Letture filosofiche "Timore e tremore" - 17 Ottobre 2017 - 13:01
Mercoledì 18 ottobre ore 20.00, presso la Biblioteca Civica “P. Ceretti” di Verbania, Letture filosofiche – “Lo spazio bianco”. Sören Kierkegaard – Timore e tremore.
Materia e Figura di Antonio Cotroneo - 30 Giugno 2017 - 10:23
Anche quest’anno apre le porte l’atelier dell’artista Antonio Cotroneo: l’evento organizzato, Materia e Figura, propone al pubblico e agli appassionati d’arte una collezione di opere figurative, molte delle quali inedite e selezionate dalla collezione privata del pittore.
"La figura femminile da Ranzoni a Tozzi e Sironi" - 24 Marzo 2017 - 13:01
Si intitola 'I volti e il cuore - La figura femminile da Ranzoni a Tozzi e Sironi' la nuova grande mostra proposta dal Museo del Paesaggio che si inaugurerà il 25 marzo alle 15:30 e proseguirà fino al 1°ottobre a Palazzo Viani; occasione per aprire al pubblico il primo piano del Palazzo riportato al suo originale splendore da una attenta opera di riqualificazione.
Spazio Bimbi: Cyberbullismo - 19 Febbraio 2017 - 08:00
Il 7 febbraio si è svolta la prima Giornata Nazionale contro il Bullismo e il Cyberbullismo a scuola, promossa dal Ministero dell’Istruzione, volta a sensibilizzare i giovani su un uso consapevole della rete ma anche sul ruolo che loro stessi hanno nel rendere il web un mondo sicuro e positivo
“Liberi ed Eguali” - 6 Dicembre 2016 - 14:01
In occasione del 68° anniversario dell’approvazione della “Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo” da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite (10 dicembre 1948), Rompere Le Catene promuove la campagna “Liberi ed Eguali”, affissa a partire dal 5 dicembre a Verbania, Domodossola e Cannobio, e diffusa via web. Riportiamo il comunicato.
"Il Falso Testamento" - 8 Ottobre 2016 - 16:01
Domenica 9 ottobre, dalle 16:00 alle 19:00, presso "Il Maggiore", il saggista Mauro Biglino terrá una conferenza in cui presenterà il suo ultimo libro.
Belgirate: Eventi e Manifestazioni 7 - 8 ottobre 2016 - 6 Ottobre 2016 - 19:14
Eventi, e manifestazioni in programma a Belgirate dal 7 al 8 ottobre 2016.
“So.Stare” ricorda l'eccidio di Intra - 6 Ottobre 2016 - 09:16
Per ricordare le vittime dell’Eccidio di Intra, Associazione LIS Lab in collaborazione con Comune di Verbania, Casa della Resistenza di Fondotoce e Istituto Storico della Resistenza “Piero Fornara”, propone al pubblico e alle scuole di Verbania il percorso sensoriale “So.Stare” nelle giornate del 7 e 8 ottobre 2016.
Spazio Bimbi: Educare alla diversità - 2 Ottobre 2016 - 08:00
La diversità è una tematica sempre più attuale nella nostra società. L'adulto ha un ruolo essenziale nell'aiutare il bambino a confrontarsi con essa.
Inaugurato a Gerusalemme il campo "made" in VCO - 5 Settembre 2016 - 13:01
Con una partita di calcio tra ragazzi arabi, armeni ed ebrei in squadre miste si è inaugurato ieri pomeriggio nel quartiere armeno della Città Vecchia di Gerusalemme il campo sportivo polivalente realizzato dal progetto Assist for peace – I support the Jerusalem sports playground con l'aiuto di alcuni dei più celebri campioni internazionali, ideato nel VCO.
Spazio Bimbi: Come parlare di terrorismo ai bambini - 31 Luglio 2016 - 08:00
Ogni giorno i media ci espongono a storie, fatti e immagini la cui ferocia e disumanità rende costernato e intimorito anche il più sicuro tra gli adulti. Come fare dunque a proteggere i bambini e a farli sentire al sicuro quando noi siamo i primi ad essere spaventati?
religione - nei commenti
Aggredito capotreno - 17 Aprile 2018 - 14:05
Chiarimenti necessari!
Riprendo il mio post del 12/04/2018 ore 20:52, in modo tale di cercare di spiegare al mediatore internazionale quanto ho espresso: "il PIL pro capite 2016 del Mali è di 2.300 dollari.."; per definizione il PIL pro capite "è l'indicatore generalmente utilizzato per esprimere il livello di ricchezza per abitante prodotto da un territorio in un determinato periodo, consentendo di operare confronti tra aree di dimensione demografica diversa". Il reddito pro capite è "il rapporto tra reddito nazionale e numero di abitanti di un paese, indica il reddito medio di ciascun individuo di una nazione ed è impiegato per effettuare confronti tra differenti economie o diversi periodi, ed anche per valutare la dimensione potenziale di un mercato estero. Non sempre, però, esso è realmente un indicatore del tenore di vita di uno Stato. Ad esempio, il confronto fra paesi industrializzati e paesi del Terzo mondo sulla base del reddito pro-capite può risultare poco significativo, e ciò per diversi motivi: — le stime statistiche sul reddito e sulla produzione nei PVS (paesi in via di sviluppo) sono poco attendibili; — tali stime, anche se risultassero esatte, si riferiscono generalmente solo a quella parte della produzione che, passando per il mercato, riceve dal mercato stesso un prezzo, mentre nelle economie dei PVS (v.) una quota assai rilevante della ricchezza prodotta non è monetarizzata in quanto non passa per il mercato; — quando il reddito pro-capite è utilizzato per effettuare dei confronti internazionali tra paesi industrializzati e paesi emergenti, la riduzione dei dati nazionali ad un metro monetario comune implicherebbe il calcolo dei rapporti tra i poteri d'acquisto delle varie monete; ma poiché la composizione merceologica della produzione dei PVS è diversissima da quella dei paesi sviluppati, lo stesso concetto di rapporti tra poteri d'acquisto diventa incerto e inapplicabile; — ad un medesimo livello del reddito pro-capite possono corrispondere realtà economiche profondamente diverse; — i dati dei reddito pro-capite non dicono nulla sulla condizione dei ceti inferiori della popolazione dei paesi sottosviluppati, in cui esistono notevoli squilibri nella distribuzione del reddito nazionale. In genere, a fronte di una quota esigua della popolazione che assorbe una parte elevata del reddito nazionale, vi è una larga parte della popolazione che riceve un reddito appena sufficiente alla sussistenza (cfr. un po' dappertutto, per darvi maggior aiuto)". Se sei riuscito a leggere fino a qua sarei già contento, non ho mai parlato di reddito pro capite, sei tu che mi accusi di confondere le 2 cose con il post del 14/04/2018 ore 23:24 quindi hai creato una teoria tutta tua nei miei confronti, seguita a ruota dall'altro campanaro con l'infelice uscita del post del 17/04/2018 ore 8:03. Ed è proprio così che fate con la politica, vi inventate cose mai dette da altri e vi accanite su questa strada, cercando nuovi adepti che neanche loro sanno quello che sostengono di sapere. In ogni caso, visto la tenacia con cui vi accanite contro chi non la pensa come voi, vi invito ad andare nei quartieri periferici di Parigi ed in generale delle grosse città francesi, inglesi, svedesi, belghe, olandesi e di girare tranquilli come sostenete essere l'attuale situazione mondiale, dove non c'entra niente il discorso del colore della pelle, dove tutti vi ameranno per quello che siete e non per la religione che professate: fateci poi un report e diteci com'è il loro stile di vita tanto invidiato. Fateci sapere come sono le seconde, terze e quarte generazioni di quelle persone che sono arrivate sfuggendo a paurose guerre interne ai loro Paesi, di come ci ringraziano per quello che gli abbiamo dato, ma soprattutto... andateci con il biglietto di sola andata, lì troverete la vostra pace!
Sul lago ghiacciato: li salva l'elicottero dei VVF - 27 Marzo 2018 - 12:35
Re: infatti
Ciao marco hai contratto la sindrome di robi? Cosa c'entrano la politica e la religione con l'irresponsabilità altrui? Attento che ci fanno qualche pista ciclabile, anzi sciabile! Comunque vedremo se pagheranno o meno, io mi auguro di sì.
Nodo Territoriale contro le discriminazioni - 7 Dicembre 2017 - 13:57
Che bella iniziativa!
Ma che bel "Protocollo d'Intesa", per di più finanziato dal Ministero dell’Interno con risorse del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione della nostra amatissima Unione Europea! "Ha come obiettivo prevalente la promozione della parità di trattamento e la prevenzione delle discriminazioni nei confronti dei cittadini e delle cittadine dei Paesi Terzi".... wow, ma che bello, finalmente l'Italia sta diventando un Paese civile! Un Paese che, in nome di una inesistente ed impossibile integrazione, praticamente obbliga i propri concittadini a subire un'intollerabile presa di posizione della sinistra mondiale tirando in ballo, come fattori discriminatori, la nazionalità, il sesso, il colore della pelle, l'ascendenza od origine nazionale, etnica o sociale, le caratteristiche genetiche, la lingua, la religione o convinzioni personali, le opinioni politiche o di qualsiasi altra natura, l'appartenenza ad una minoranza nazionale, il patrimonio, la nascita, la disabilità, l'età, l'orientamento sessuale e l'identità di genere ed ogni altra condizione personale o sociale": praticamente hanno messo dentro di tutto, non si può più dire niente altrimenti potrebbe essere considerato un atto discriminatorio. O la si pensa come loro o ti obbligano a farlo. Ma come si può essere d'accordo con tutto questo? Mi piacerebbe poter andare avanti nel tempo, nel futuro, e vedere cosa diranno i libri di storia di questo periodo di dittatura, sarei troppo curioso! A meno che... un attimo, mi è venuto un dubbio .. tutto ciò non sia stato fatto per noi italiani, cioè coloro i quali subiscono tutti questi atti discriminatori ..
Giornata dialogo cristiano-islamico - 28 Ottobre 2017 - 19:37
Re: Re: Re: Re: Re: Sarà...
Ciao info a proposito: ma la Santa Inquisizione non era applicata da uno Stato, che si definiva pontificio? Se poi ricordiamo la laicità dei Borgia.... In verità il problema della nostra religione è iniziato con i vari scismi, si sa che, insieme all'islamismo e all'ebraismo, sono le 3 grandi religioni monoteiste al Mondo. Piuttosto rifletterei sul concetto che spesso la religione è l'oppio dei popoli, parole sante!
Giornata dialogo cristiano-islamico - 28 Ottobre 2017 - 19:21
Re: Purtroppo...
Ciao Hans Axel Von Fersen ma come, il moderatore censurato? Allora, tanto per stare in tema, è proprio vero che non c'è più religione.....
Giornata dialogo cristiano-islamico - 28 Ottobre 2017 - 18:44
Mi raccomando domani!
Mi raccomando, non manchiamo alla merendina di domani 29 Ottobre! Quindi saranno presenti, poiché coerenti, gli amatori del dialogo, i troll, gli ultra cattolici di Halloween (questa è davvero bella, me la sono segnata) ma soprattutto ... i sinistroidi! I veri "credenti senza religione", prima rinnegano e poi fanno gli incontri su base religiosa, con tanto di merenda ma senza alcolici: mi piacerebbe contarvi e vedere in quanti sarete! Preferisco una bella castagnata con gli alpini e il vin brulè..tanto per far finta di andare d'amore e d'accordo non vale la pena!
Giornata dialogo cristiano-islamico - 27 Ottobre 2017 - 20:42
Re: Re: Re: Re: Sarà...
Ciao paolino, sei talmente preparato che sei pronto per andare alla merenda del dialogo, dove ci saranno i cristiani che tu rinneghi (non ti conosco ma scommetto che sei battezzato e vivi assecondando i precetti del Cattolicesimo, sicuramente non quelli dell'Islam) e i tuoi amici islamici (ecco svelato chi sono i tuoi amici). Ovviamente sei stato bravino, ci hai messo qualche ora ed hai riportato quello che ti faceva più comodo (lo so, ora dirai che io ho fatto lo stesso). Dunque, in quelle poche righe che hai scritto stai mettendo sullo stesso piano la religione cristiana con quella islamica, anzi sostieni che la Bibbia è più violenta del Corano (tua interpretazione) ... il problema, non da poco, è che probabilmente lo 0,000000000000001% di fede cristiana segue quanto scritto nel libro sacro mentre, per il Corano, ci sono decine di milioni di persone che seguono alla lettera quanto espresso nei famosi versetti, e sempre più spesso lo mettono in pratica (i sunniti sono maestri in questo). E' chiara la differenza? Ora, con la merendina del dialogo, si cerca di far incontrare le due religioni, ma perché si fa questo? Per tenere le acque calme? Per evitare scontri di civiltà? Ma tanto è inevitabile, stiamo rimandando un problema perché si ha paura, questi non scherzano, non sono come noi che tolleriamo tutto. Loro, in nome di Dio, sono disposti a perdere la vita pur di far valere la loro religione: sia chiaro, non tutti i musulmani sono così ma (per me) tutti ci vedono come nemici, il famoso ed odiato Occidente, tanto odiato che vengono a viverci per succhiare quanto di buono abbiamo creato. Sei libero di pensarla come vuoi, ma la soluzione non la troverai mai... perché non c'è!
Giornata dialogo cristiano-islamico - 27 Ottobre 2017 - 17:47
Re: Re: Re: Sarà...
Ciao Hans Axel Von Fersen a dimostrazione della tua perfetta conoscenza dell'argomento,ti avviso che il mullah Omar è morto 4 anni fa. secondariamente,se si fa a gara a chi professa la religione più violenta,la Bibbia esce a pezzi dal confronto col Corano. qualche esempio? “Ora uccidete tutti i ragazzi e anche tutte le donne che sono appartenute a un uomo, ma conserverete in vita per voi le ragazze ancora vergini.” “Chiunque ucciderà Caino subirà la vendetta sette volte” (Gen 4,15). " Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace, ma una spada." Cristo,NT. "Genesi 19, 32 "Vieni, facciamo bere del vino a nostro padre e poi corichiamoci con lui, così faremo sussistere una discendenza da nostro padre." "Così le due figlie di Lot concepirono dal loro padre." ovviamente potrei continuare all'infinito,perchè è noto a tutti (tutti quelli con un briciolo di conoscenza dell'argomento,magari non tu) che la Bibbia è estremamente più violenta del Corano,ma analizzare così le religioni è stupido e infantile. altrimenti si potrebbe dire che i cristiani sono tutti violenti,stupratori,incestuosi,vendicativi,e ogni nefandezza possibile. a me non frega nulla di nessuna religione,ritenendole tutte una follia,ma ragionare come fate voi è pericoloso e aiuta a scavare un fossato ancora più profondo tra "voi" e "loro". quanto a info e i suoi sproloqui,i miei amici chi sarebbero per la precisione? visto che tu li conosci magari me li presenti.
Giornata dialogo cristiano-islamico - 27 Ottobre 2017 - 17:45
Nessun dialogo
Nessun dialogo sarà mai possibile finchè gli islamici continueranno a ritenersi gli unici depositari della verità e tutti gli altri solamente degli "infedeli"! Sono loro a chiudere nei nostri confronti, non noi nei loro.Sono cristiano e cattolico ma guardo alla religione ed ai ministri del culto con occhio critico ma soprattutto non ritengo che la mia religione sia la verità assoluta e la mia fede la migliore di altre.cerco di convivere pafificamente anche con chi non ha le mie stesse credenze e non ho la pretesa di imporle nè con le buone nè con la forza: per la religione non taglierei mai la gola a nessuno, non li ucciderei con esplosioni od armi e nemmeno li investirei con automezzi, La differenza, allo stato attuale, è abissale ed incolmabile.
Giornata dialogo cristiano-islamico - 27 Ottobre 2017 - 12:57
Divina Commedia..
Del resto, lo stesso Dante Alighieri, pur conoscendo parzialmente l'Islam, al Canto XXVIII - vv. 22-63 dell'Inferno accenna al profeta Maometto e ad Alì e rimprovera loro non tanto di professare una falsa religione quanto di aver provocato la separazione della comunità degli uomini: l'argomento è abbastanza attuale e calza a pennello ai giorni nostri, è una religione che non concede spazi, o la pensi come loro o sei un nemico, quindi di quale dialogo vogliamo parlare? Sperando che qualcuno non si imponga nel non far studiare la Divina Commedia ai ragazzi perché c'è un riferimento non favorevole verso altre religioni e che venga considerato offensivo nei loro confronti. Oramai mi aspetto di tutto..
Giornata dialogo cristiano-islamico - 27 Ottobre 2017 - 12:17
Re: Re: Sarà...
Caro paolino, a quanto pare non conosci nemmeno i tuoi amici. Per esempio, "Quando incontrate gli infedeli, uccideteli con grande spargimento di sangue e stringete forte le catene dei prigionieri": Sura 47:4. Oppure il versetto 29 della Sura 9 del Corano: "Combattete coloro che non credono in Allah e quelli, fra la gente della Scrittura, che non scelgono la religione della verità": il popolo della Scrittura sono gli ebrei e i cristiani. Ti suggerisco inoltre di frequentare una moschea (abusiva ovviamente) in modo da poter chiarire tutti i tuoi dubbi in merito.. io non ne ho e soprattutto non impongo niente a loro, infatti è esattamente il contrario: appoggiati dai nostri (sinistroidi), dicono di offendersi di fronte ad un crocifisso nei luoghi pubblici (guarda a caso dove lo Stato fa da padrone) ma se ne fregano di come trattano per esempio le loro donne e se ne fregano se ci offendiamo noi. Continua pure a far finta di niente..
Giornata dialogo cristiano-islamico - 27 Ottobre 2017 - 09:35
Re: Sarà...
Ciao Hans Axel Von Fersen visto che conosci così bene la religione musulmana (io no) mi dici per favore i passaggi nei quali si parla di quel che dici?
Ancora interventi per furto - 1 Settembre 2017 - 15:19
Sinstro e le vecchie storie
Caro Sinistro neassuno nega e rinnega gli errori del passato, ma la stuazione attuale è quella che è, ed è con quella che ci dobbiamo confrontare. Il come e perchè si sia giunti a questo punto può solo essere un'analisi non certo una proposta di soluzione.Quanto al conflitto su scala mondiale lo vedo come inevitabile perchè per gli islamici solo loro sono nel giusto e tutti gli altri, " gli infedeli", o si adeguano o devono essere sterminati.Quanta ragion in chi sosteneva che:- La religione è l'oppio dei popoli-!!!
Ancora interventi per furto - 1 Settembre 2017 - 14:02
Festa islamica del sacrificio
Che bello, oggi 1 settembre si può celebrare la festa musulmana del sacrificio, sconosciuta ai miscredenti; voglio analizzare di cosa si tratta e scopro che, nell'occasione, si prevede lo sgozzamento di circa 400 mila tra capre, montoni ed agnelli. Beh, io rispetto le religioni e quindi ammutolisco mah ... mah ... mah... improvvisamente mi ricordo che, in occasione delle festività pasquali, quando è previsto di pranzare con un bellissimo agnello: dappertutto gli animalisti si scagliano contro le persone con insulti, fanno fuoco e fiamme pur di salvare la vita ad innocenti agnellini, scenate di piazza, su internet si trovava di tutto. Insomma, facevano il loro lavoro. Ma in questa occasione? Sono in ferie? Oppure se la fanno sotto? Dove sono i difensori e gli amanti degli animali che verranno sgozzati in onore .. già, giusto, in onore di cosa? Non si è visto niente di tutto quello che ho appena descritto. Ecco, il mio pensiero è che o siamo coerenti ed uniti, perciò a prescindere dall'occasione e/o dalla religione, si scende in piazza, magari davanti a qualche moschea o a qualche macello pubblico, per fermare questa incomprensibile mattanza di animali innocenti, oppure anche questa volta avranno vinto loro, gli ospiti tanto graditi! Sono certo che le associazioni animaliste taceranno per non offenderli ... inutile andare oltre!
Ubriaco e armato: espulso - 22 Agosto 2017 - 17:31
Una sola spiegazione "Vizi Capitali"
Questi eventi come l'immigrazione selvaggia, la violenza degli attentati, le aggressioni in discoteca che uccidono ecc ecc, eventi che ora ci toccano in quanto molto più vicini Sono il frutto di un'idea di società... MORENTE Dove i vizi capitali hanno preso il sopravvento, badate bene non sono credente, e tantomeno praticante di alcuna religione. Ci accaniamo tra DX SX M5S, ma la verità è che siamo sopraffatti, dalle più antiche debolezze umane, e questi sono gli effetti. Quando si parla di valori della dx o della sx si dovrebbe parlare di valori umani, ora siamo spaventati da cosa? da quanto ci fanno vedere in tv e sui giornali? provate ad esempio a dare uno sguardo qui, nel civile occidente.... https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1600657379993245&set=pcb.1600657433326573&type=3&theater Oppure qui... http://www.repubblica.it/solidarieta/emergenza/2017/07/09/news/congo_e_ancora_genocidio_nel_paese_dove-170346277/ Ci sono immagini inguardabili, dove sono i media strapagati con soldi pubblici? ad impaurirci appoggiando i desideri di quel famoso 1% più ricco ? Magari aiutati dai soliti politici incapaci o peggio venduti per un arricchimento personale, impegnati a far approvare leggi ancora più restrittive, che mai avremmo accettato, accampando la scusa del controllo e della sicurezza? Scommettiamo che dopo le elezioni imminenti di Germania ed Italia, se l'esito sarà sempre il solito dx o sx ci ritroviamo una forza militare europea ? (per altro in sordina è già nata nel 2010 https://www.attivotv.it/eurogendfor-la-super-polizia-con-diritto-di-vita-o-di-morte-il-nuovo-nazismo-europeo-avanza/#) Chiudersi a riccio od accogliere oltremisura, è come proteggersi dall'onda di uno tsunami, sperando di cavalcarla. A mio avviso esiste una soluzione, tanto è semplice quanto utopica ma non impossibile, redistribuire la ricchezza, non è normale che nel mondo 8 uomini, da soli, posseggono 426 miliardi di dollari, la stessa ricchezza della metà più povera del pianeta, ossia 3,6 miliardi di persone. Se tutti hanno di che sfamare la propria famiglia, un tetto sulla testa,ed una vita dignitosa, restano a casa loro. Qulche numero e qualche immagine per riflettere http://it.euronews.com/2017/04/25/la-classifica-2016-della-spesa-militare-nel-mondo http://www.repubblica.it/solidarieta/emergenza/2016/04/11/news/armi_le_spese_militari_nel_mondo_crescono_sono_un_affare_da_1_676_miliardi-137413739/
Ubriaco e armato: espulso - 19 Agosto 2017 - 11:26
Bravo Robi
Ciò che dice e propone Robi è da sottoscriversi al 100%; io aggiungerei l'immediata sospensione di Schengen (scelta non fu mai più deleteria!) e rigorosi controlli ai confini; ciò che è avvenuto e sta avvenendo sta ampiamente a dimostrare che un' intergazione con certa gente ed etnie non sarà MAI possibile anche se costoro sono magari nati in Europa. Solo chi ha un'anima ed un'intelligenza ( o è di sinsitra) puerile può credere ancora all'integrazione: dobbiamo difendere la nostra razza, la nostra cultura, la nostra religione (per chi è credente) con ogni mezzo possibile anche a costo di sopendere qualche garanzia democratica.
Niente sussidio da in escandescenze - 9 Agosto 2017 - 15:46
Re: Re: Re: Croazia....
Ciao info come al solito, non riesci a non condire il tutto con dell'insano e becero qualunquismo.... Quindi, andiamo per gradi: 1) La ex Jugoslavia era un perfetto modello d'integrazione di popoli anche europei, soprattutto, alla faccia delle differenze razziali, di religione, ecc. Vero è che, anche dopo la caduta del Regime comunista di Tito, i vari popoli hanno continuato a convivere pacificamente per altri 10 anni, salvo poi autodistruggersi! Quindi, secondo il tuo pericoloso modo di vedere e pensare, sarebbero da giustificare pratiche barbare come stupri etnici, campi di concentramento, distruzione di famiglie, società e cultura? Non mi pare che nei nuovi stati balcanici ci siano una sana democrazia ed una florida economia ora, e mai ci saranno, credo..... A proposito: come mai presentano domanda per entrare nella UE? Non sarà mica per utilizzare i fondi, quindi soldi anche di altri, per poi non stare alle regole? 2) A proposito di insegnamenti storici, ciò che stiamo vivendo altro non è che il risultato di secoli di colonizzazione, soprattutto nel continente africano: avevamo noi europei (italiani e non solo) bisogno di andare a casa loro (Libia, Eritrea, Etiopia, Tunisia, Marocco, per fare qualche esempio) con la forza a depredare? Quindi, come dice la nostra religione, non fare ad altri ciò che non vuoi venga fatto a te stesso.... La sicurezza la si costruisce con la responsabilità, non con la violenza, soprattutto aiutandoli a casa loro, senza demagogia e populismi inutili...... Guarda il civilissimo Canada, ecco qualcosa su cui riflettere! P.s: i politici non sono miei, ma di chi li ha eletti, e ce ne sono per tutti i gusti, caro D.Q.
Interpellanza su Villa Giulia - 23 Maggio 2017 - 15:58
Re: Re: villa giulia
Caro Giovanni, non si tratta di far male a VB, ci mancherebbe. Si tratta semplicemente di riuscire, almeno una volta, a fare le cose per bene. E' sbagliato pretendere che per una volta la nostra P.A. faccia la "ciambella con il buco"? Le devo snocciolare quante cose sono state fatte male dai precedenti ed attuali amministratori pubblici o se lo ricorda da sé? Il documento presentato è veritiero e parla chiaro. A fronte di un progetto ben preciso se ne è realizzato un altro (parzialmente) e questo, a cascata, ha generato altri problemi. Se si fosse realizzato il progetto finanziato dalla Regione il bar esterno non doveva esserci. Avere o non avere un baretto all'interno di Villa Giulia non ha nessuna importanza se la sua attrattiva dev'essere il parco, la Villa e ciò che di volta in volta viene proposto da espositori, associazioni o aziende. Ieri vi ho passato due ore con il mio bimbo e devo dire che con i turisti non ci facciamo una gran bella figura .....arredi obsolescenti, copertura della pista da ballo che pare la vela dell'olandese volante, 5 (dico cinque) giochi per bimbi tutti rotti e pericolosi, il quadro elettrico vicino al podio dell'orchestra aperto ed accessibile nonostante ieri ci fossero tantissimi bimbi, fontana sporca con tartarughe, cassette di plastica e cartone in bella mostra, cassoni dell'immondizia altrettanto. Insomma.....spettacolo mediocre. Soprattutto perché è un peccato, la mediocrità, non tanto per la religione quanto per la ragione e lo spirito. Alegar
Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 6 Maggio 2017 - 09:33
Re: Continuiamo a gettare benzina sul fuoco
Ciao privataemail, vado subito a ricercare i dati su eventuali profughi provenienti dal Gabon che, come sostieni tu, è sull'orlo di una guerra civile ma non è in guerra. In questo periodo non sono le guerre il motivo dell'invasione di massa in Europa, giustamente come ha scritto la sig.ra lucrezia borgia perché queste persone non emigrano in Paesi molto ricchi e più simili a loro per usi, costumi, tradizioni e religione quali i Paesi del Golfo? I motivi sono molteplici, proprio in nome di queste guerre che al momento non ci sono come in Tunisia, Marocco, Senegal, ecc... i giovanotti se ne approfittano e vengono a farsi mantenere in Europa, un sistema solido ed organizzato, se in più ci guadagnano i nostri il gioco è fatto. Non so se lo hai mai notato, questi ragazzi hanno un fisico scultoreo e tu sai benissimo che chi fa la guerra e la fame non potrà mai essere così in forma, sembrano più un corpo militare che giovani disperati. Molto differente è il discorso dei siriani, ma la differenza (vedendoli) la capisci subito. Perciò poche balle con sta storia della vendita delle armi che giustifica le guerre e conseguente invasione in Europa, se vogliono farsi la guerra a casa loro se la facciano. L'Europa e soprattutto l'Italia non può sostenere il costo delle loro scelte, vadanon nei Paesi a loro più consoni, non abbiamo bisogno del loro contributo. E non il M5S non deve insegnare nulla a nessuno..
Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 3 Maggio 2017 - 12:51
Re: direi di chiuderla qui
Paolino, se hai appreso quello che affermi...hai seri problemi di apprendimento! Non ho mai detto quello che sostieni, dove lo hai letto "che è una guerra di religione perchè non arrivano i sudamericani"? Fai bene a chiuderla la discussione perché non hai capito niente, e non solo tu purtroppo! Ti consiglio di rileggere il testo, un po' come si fa alle elementari quando il bimbo non riesce ad apprendere bene. Riprova dai..
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti