Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

rischio

Inserisci quello che vuoi cercare
rischio - nei post
Spazio Bimbi: Che cos’è la Sindrome di Asperger? - 23 Aprile 2017 - 08:00
La Sindrome di Asperger prende il nome da Hans Asperger, il medico che per primo ha studiato bambini che presentavano particolari difficoltà nelle interazioni sociali, nella comunicazione e che mostravano interessi particolari.
Alcohol Prevention Day 2017 - “Sicura la notte” - 22 Aprile 2017 - 10:23
In occasione dell’Alcohol Prevention Day 2017 l’ISTAT ha fotografato i consumi alcolici degli italiani: Continua il trend discendente dei consumatori di bevande alcoliche, erano il 29,5% nel 2006 e sono il 22,2% nel 2015; I consumatori giornalieri sono il 21,4% della popolazione nel 2016.
Prosegue l'allerta incendi - 22 Aprile 2017 - 09:16
l Settore della Protezione civile e Sistema antincendi boschivi del Piemonte tenuto conto delle condizioni meteorologiche attuali e previste dal Centro funzionale Arpa Piemonte ha disposto da mercoledì 19 aprile lo stato di massima pericolosità su tutto il territorio regionale.
Vento forte: allerta incendi e problemi alla navigazione - 18 Aprile 2017 - 17:04
Il vento forte che dalla serata di ieri batte il VCO sta creando varie problematiche, e le previsioni annunciano che proseguirà per tutta la giornata di domani.
OdG a sostegno delle Forze dell'Ordine - 8 Aprile 2017 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, il testo dell'ordine del giorno, a sostegno delle Forze dell'Ordine, che segue la conferenza stampa tenuta presso la Camera dei Deputati nei giorni scorsi alla presenza di Renato Brunetta, Mara Carfagna, Paolo Russo, Elio Vito e il Sindaco Massimo Mallegni. Il documento verrà presentato in tutti i comuni d'Italia. Con preghiera di pubblicazione Cordilali Saluti Per il Gruppo Consigliare Forza Italia Berlusconi
Manutenzione al Sacro Monte di Ghiffa - 22 Marzo 2017 - 11:27
Tagliati alcuni alberi al Sacro Monte di Ghiffa, rappresentavano un serio pericolo per i visitatori, nuovi impianti in autunno. Di seguito la nota dell'Ente.
Avviso Pubblico incontro regionale - 20 Marzo 2017 - 19:36
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei referenti di Avviso Pubblico dei Comuni di Baveno e Verbania, inerente la giornata regionale in programma il 21 marzo 2017
Altea Altiora parte forte nei play off - 20 Marzo 2017 - 14:13
Altea Altiora approfitta subito del fattore campo nella prima giornata dei play off Promozione e al Pala Manzini vince 3/0 con Lasalliano e supera in classifica proprio i torinesi.
Province: settimana di mobilitazione per difendere servizi e sicurezza - 17 Marzo 2017 - 14:07
E’ stata presentata a Roma dal Presidente dell’Unione Province Italiana la “Settimana di mobilitazione delle Province a difesa dei diritti e della sicurezza delle Comunità e dei territori che vedrà la messa in atto in tutte le Province di una serie di iniziative, esposti cautelativi alle Procure della Repubblica, assemblee e incontri pubblici.
"Immigrazione: rivedere sistema di allontanamento dei richiedenti asilo" - 14 Marzo 2017 - 13:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della Segreteria Provinciale VCO Partito Democratico, riguardante il sistema di allontanamento dei richiedenti asilo.
Spazio Bimbi: Resilienza familiare e disabilità - 12 Marzo 2017 - 08:00
Quando nasce un figlio con una disabilità la famiglia si trova ad affrontare il difficile compito di ridefinire il proprio equilibrio. Alcuni studiosi si sono occupati di indagare quali fattori favoriscono la resilienza della famiglia
Vega Occhiali Rosaltiora a Torino - 11 Marzo 2017 - 18:06
Dopo la partita interna della scorsa domenica contro il Gilber Gaglianico dominata per due set e poi un pochino lasciata alla mercè delle avversarie che hanno ribaltato e vinto al tie break arriva una partita in trasferta per la prima squadra di Vega Occhiali Rosaltiora.
Provincia del VCO: esposto cautelativo - 9 Marzo 2017 - 16:33
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della Provincia del Verbano Cusio Ossola in cui informa che, in accordo con l’UPI, ha proceduto ad un esposto cautelativo causa la situazione economica insostenibile
C.A.I. programma di marzo 2017 - 1 Marzo 2017 - 15:03
Appuntamenti del mese di marzo 2017 del Club Alpino Italiano sezione Verbano-Intra.
Il Cigno Nero: impresa fra visione, programmazione e rischio - 28 Febbraio 2017 - 09:16
Hangar Piemonte, Sportello Bandi VCO e Città di Verbania organizzano un ciclo di incontri di formazione gratuita rivolti ad imprese, associazioni ed enti culturali.
rischio - nei commenti
Senso unico alternato a Feriolo - SS33 - 4 Aprile 2017 - 06:57
lavori stradali Verbania
Verbania centro si sente sempre più in un'enclave difficile da raggiungere.Piste ciclabili (bene, ma non restringeranno le carreggiate, creando maggior rischio incidenti?), lavori a Feriolo e giro del globo dal Cusio: a nessuno è mai venuta l'idea di un servizio di traghetto Pallanza-Baveno ogni 1/2 ora? risolverebbe molti problemi.Uscita autostrada e traghetto per Pallanza e viceversa per la stazione di Baveno o Stresa...
Frana SS34: indagati i proprietari? Solo atti dovuti - 2 Aprile 2017 - 09:33
indagati SS34
Grazie a Marco di aver dato il riferimento della Sentenza della Cassazione n.17095/14 del 28/7/2014 e invito tutti a leggerla. In essa sono chiaramente indicate le motivazioni per cui l'ANAS non può essere esclusa dalla responsabilità per quanto successo. Tutti validi anche i riferimenti alla responsabilità dei privati, ma, ritengo validi solo nel caso ci siano interventi del privato che causano eventi dannosi a terzi. Lungo tutto il percorso della SS34 dal confine a Verbania (per non parlare delle strade provinciali) ci sono lunghi tratti a rischio. rischio conosciuto da chi vi transita e dalle autorità di ogni ordine e grado e la circolazione continua mettendo a repentaglio la vita degli utenti. Negli ultimi anni sono stati molti gli eventi che hanno procurato l'interruzione della circolazione, con i disagi che soprattutto i frontalieri ben conoscono, senza che si siano mai posti in essere interventi risolutivi, L'ultimo ha causato perfino un morto. E' giusto quindi che si accertino le responsabilità di coloro che avrebbero dovuto garantire la sicurezza della circolazione su una strada statale che non ha nemmeno più le qualità per permettere il transito di autoveicoli moderni, autobus gran turismo e TIR enormi. I Sindaci impegnati ad incontrare Ministro e governanti regionali devo riuscire ad ottenere qualcosa di più che semplici promesse.
Frana SS34: indagati i proprietari? Solo atti dovuti - 1 Aprile 2017 - 14:07
proprietario strada paga anche danni da privato
A dirlo è una sentenza della Cassazione: n. 17095/14 del 28.07.2014; L’ente proprietario della strada ha l’obbligo di garantire una sicura circolazione agli automobilisti; questi deve adottare tutti i provvedimenti necessari a tal fine, senza che rilevi su chi debba gravare la spesa delle opere di bonifica e manutenzione (come la costruzione di muri di contenimento). In altre parole, è inutile giocare a “scarica barile” con i soggetti titolari di terreni vicini: in ogni caso il proprietario della strada resta sempre responsabile. L’inerzia del titolare del fondo che dovrebbe bonificare i luoghi non esonera dal risarcimento chi gestisce l’infrastruttura, che deve garantire la sicurezza dei veicoli e, nel caso, sospendere la circolazione. La conseguenza è che l’ente proprietario non può consentire la circolazione su un tratto di strada di cui ha la custodia senza aver prima eliminato tutti i possibili fattori di rischio conosciuti e conoscibili, con un attento e doveroso monitoraggio del territorio. Egli, infatti, è tenuto a risarcire i danni anche quando provocati dalla mancata manutenzione delle aree limitrofe di proprietà di privati.
Province: settimana di mobilitazione per difendere servizi e sicurezza - 27 Marzo 2017 - 16:54
La colpa questa sconosciuta
Apprendiamo che il 7 marzo 2017, il dottor Stefano Costa, presidente della provincia del VCO, ha presentato, presso la Procura della Repubblica di Verbania, la Prefettura del VCO e la Sezione Regionale della Corte dei Conti del Piemonte, un esposto cautelativo affinché vengano valutate eventuali condotte omissive e/o commissive. Nel documento, il Presidente Costa elenca, tra le premesse, tutti i compiti della provincia, tra i quali cita espressamente la costruzione, gestione e manutenzione della rete stradale provinciale; la costruzione, gestione e manutenzione degli edifici per l’edilizia scolastica per le scuole secondarie superiori e la tutela e valorizzazione dell’ambiente. Il Costa elenca una serie di motivazioni economiche che porteranno ad uno squilibrio valutato in oltre 10 milioni e mezzo di euro che determinerà la “concreta impossibilità di erogare servizi fondamentali per la collettività, legati alle funzioni individuate dalla Legge n. 56/14 per le Province, con il rischio concreto ed attuale di interruzione dell’erogazione di pubblici servizi”. Nell’esposto è chiarissimo il riferimento ai provvedimenti legati alla spending rewiew (D.L 66/14 e 92/12) e agli obblighi di riversamento allo Stato dei tributi propri previsti Legge 190/14 (legge di stabilità): in pratica la causa del dissesto è imputabile per la maggior parte (9.5 mil € su 10.5 mil €) a quanto la provincia deve riversare allo stato centrale. È un atto d’accusa di straordinaria intensità quello che il Presidente Costa mette nero su bianco in questo documento, ma una domanda sorge spontanea: chi ha creato le condizioni perché questo avvenga? Quale governo ha promulgato le leggi che mettono a rischio i servizi elencati in precedenza? IL D.L. 92/12 è stato promulgato dal governo Monti (sostenuto principalmente da Forza Italia e PD) mentre tutte le altre leggi sono figlie del governo Renzi (sostenuto principalmente dal PD): prendiamo quindi atto del fatto che il presidente Costa, del PD, dichiari di non poter svolgere le proprie funzioni a causa di leggi promulgate in larga parte dal PD. Ci piacerebbe inoltre sapere cosa ne pensa il Deputato PD Enrico Borghi, da sempre molto vicino al Presidente Costa, che ha votato convintamente, viste le sue molte dichiarazioni in merito, la Riforma Delrio del 201 che verteva proprio sulla riforma delle Province. Noi esprimiamo tutta la nostra preoccupazione per il rischio concreto che non vengano erogati servizi fondamentali ai cittadini e, nel contempo, denunciamo con forza le contraddizioni del PD che, al governo centrale, emana leggi finalizzate a tappare buchi mettendo a rischio i servizi dei cittadini e, a livello locale, esprime rappresentanti che ne denunciano le gesta. Questo Paese non si può più permette un classe politica come questa! Monica Corsini Portavoce M5S al Consiglio comunale di Domodossola Milena Ragazzini Portavoce M5S al Consiglio comunale di Domodossola Roberto Campana Portavoce M5S al Consiglio comunale di Verbania Davide Crippa - Cinque Stelle Portavoce M5S alla Camera dei Deputati"
SS34 chiusa a tempo indeterminato - 19 Marzo 2017 - 13:16
Il problema
Il problema non è risolvere il franamento nel punto atuale ma che è l'INTERA SS34 ad essere rischio frane: messo in sicurezza quel punto ben presto si avranno simili accadimenti in altri punti. Ma pare che nessuno voglia capire la gravità della situazione. Uno studi fatto fare dai sindaci di Ghiffa, Oggebbio, Cannero e Cannobio prevedeva un intervento di circa 7 milioni euro: pare che siano stati stanziati poco più di 1 milione e 700 mila euro. Non ci sono soldi dicono: ma per quello che interessa ai signori della politica i soldi ci sono sempre e comunque. Mi sa che è giunta l'ora di una nuova " marcia su Roma", visto che i politici locali da noi votati per il VCO non stanno portando a casa nulla.
Frana sulla SS34 strada bloccata - 18 Marzo 2017 - 15:21
Ennesima frana sulla SS34
Percorro questa strada da 31anni, spesso si vedono massi trattenuti dalle reti che restano lì per sempre, forse aspettano che vengano giù da soli? Mi chiedo se tra tutti quelli che paghiamo ci sia qualcuno che controlla! Mi dispiace molto per questo sfortunato motociclista e le altre persone coinvolte. Lo scorso anno, mentre in moto tornavo dal lavoro, poco prima di Brissago (in territorio Svizzero) mi sono visto attraversare la strada da due massi, uno dei quali grande come la ruota di un'auto, ad una velocità incredibile. Se fossi stato 50 metri più avanti mi avrebbe centrato in pieno. A me è solo andata bene. Resta da chiedersi perché? in quest'epoca in cui di certo non mancano i mezzi per effettuare i dovuti controlli delle zone evidentemente a rischio, non si vede nessuna iniziativa, persone devono perdere la vita e altre continuano a rischiarla per due volte al giorno nell'indifferenza di chi invece, per dovere, dovrebbe darsi da fare.
L'emergenza invernale di Acqua Novara.VCO - 19 Febbraio 2017 - 10:19
Re: Re: Forse però anche noi......
Ciao Hans Axel Von Fersen Non vi è regola univoca, dipende dall'esposizione al gelo, se ad esempio avete a rischio gelo solo il tratto di tubazione zona contatore, qualsiasi rubinetto aperto, ottiene il risultato di muovere il liquido e quindi non velare, se invece si hanno 2 o 3 rubinetti sulla parete perimetrale dell'abitazione, bisogna lasciarli gocciolare tutti, attenzione se le temperature sono come il 1985 anche a - 30° C gradi , altro che lasciarlo gocciolare, e ci si ritroverebbe con cumuli di ghiaccio, mentre i Signori di acque Novara Vco , li vedrei nella bagna 😀😀 Assisteremmo al disagio di migliaia di famiglie senza acqua sino al disgelo, perché nel 1985 vi erano molte tubazioni in acciaio e con apposito strumento si sfilavano le tubazioni, ora posano tubi in PE ( plastica) senza isolante e striscia di resistenza elettrica nei tratti più esposti (costa troppo) e quindi sino a che le tubazioni non si svelano da se niente acqua.
Strade Provinciali, utenti e compartecipazione alle spese - 2 Febbraio 2017 - 15:00
Le condizioni delle strade provinciali
Le condizioni delle strade provinciali soto quelle che sono anche perchè la Provincia distribuisce deroghe per il passaggio di mezzi pesanti (betoniere e simili) su strade che non sono state progettate e realizzate per quei mezzi. Deroga significa un passaggio concesso del tutto eccezionalmente, mentre le deroghe concesse sono quotidiane. Neppure le sanzioni per le infrazioni aiutano, perchè alle imprese conviene di più pagare una multa ma far transitare i loro mezzi pesanti ed ultrapesanti sulle strade che sono a rischio cedimento: tanto poi il costo delle multe lo mettono a carico dei loro committenti. Dico questo perchè transito quotidianamente su di una strada provenciale e vedo cosa incontro.
"Conti in tasca alle Banche!" - 22 Gennaio 2017 - 16:18
Vera informazione
La vera informazione viene fatta ,ma purtroppo , con la complicità degli organi d'informazione, non viene diffusa. Vedi il caso Monte Paschi , tutti gli obbligazionisti verranno rimborsati al 100% !!! Una vera truffa a carico nostro . Rimborsano AL 100% gli investitori istituzionali (banche e Assicurazioni) proprio quelli che sapevano benissimo che interessi elevati comportavano un rischio maggiore . Rimborsano al 100% anche gli obbligazionisti che hanno investito nel 2015/2016 pagando l'obbligazione svalutata del 40% ( pagata 60 , viene rimborsata a 100 ) Una vera truffa . Perchè non hanno adottato il medesimo metodo con le banche Etruria e company dove gli obbligazionisti hanno perso tutti i risparmi ? Una truffa e tutto tace e noi paghiamo . Con questo metodo i 20 mliardi SUBITO stanziati non basteranno. .
Appalti vinti ma fisco evaso - 18 Gennaio 2017 - 05:08
Ma che roba è?! _ Precisazione
Non mi riferivo a questo blog che ha girato la notizia ma all'ANSA che l'ha pubblicata. Oltretutto non ci sarebbe alcun rischio nel riportare i nominativi essendo questi denunciati dalle forze dell'ordine e con tutta probabilita' rinviati a giudizio.
Veneto Banca: proposto indennizzo del 15% - 11 Gennaio 2017 - 19:38
Indennizzo a tutti?
Distribuire l'elemosina (15%) non è certo un indennizzo .Bisognerebbe selezionare gli investitori che hanno aderito agli investimenti azionari con consapevolezza da quelli che invece sono stati raggirati . Far sottoscrivere un investimento azionario ad una persona di 80 anni , è un comportamento scorretto ,proposto in male fede , figuriamoci poi se non hanno neppur evidenziato i rischi .. Far sottoscrivere obbligazioni convertibili , obbligazioni subordinate senza evidenziarne i i rischi è un comportamento scorretto. Certamente per tutti quelli che hanno sottoscritto dei moduli , senza leggerli , dove si dichiarava di essere a conoscenza dei rischio , diventa difficile dimostrare il raggiro. Comunque la banca e gli addetti qualche forzatura l'hanno esercitata anche nei confronti di clienti che non sapevano distinguere un investimento azionario da quello obbligazionario . Purtroppo una brutta,brutta pagina di storia di quella che era la ns banca è stata scritta.
Veneto Banca: proposto indennizzo del 15% - 11 Gennaio 2017 - 17:52
Re: Re: Re: Re: why?
Ciao robi Non esistendo un'impresa che può generare profitti certi, in quanto qualsiasi investimento fatto da questa può essere un buco nell'acqua, implica che partecipare all'impresa in qualità di socio o prestare soldi sotto forma di obbligazioni o altro, possa comportare di perdere tutti i soldi. In pratica ci si deve accollare il rischio di impresa. (Possibilità non remota in un periodo di crisi.) Questo diciamo che è la base che deve sapere chiunque faccia investimenti. Se poi aggiungiamo che parliamo di una banca la cui malagestione era evidente a tutti (soldi prestati a cani e porci, aerei privati, personale in sovrannumero, affitti delle filiali nei posti più sfigati pagati come se fossero in piazza duomo) beh allora non saprei cos'altro aggiungere.
Veneto Banca vende l'aereo - 31 Dicembre 2016 - 13:56
xLivio
Concordo ,prima i soldi ai truffati ma una distinzione bisogna pur farla tra truffati e speculatori ! Chi ha acquistato azioni e/o obbligazioni in modo consapevole e esclusivamente per ottenere un maggior rendimento non vanno rimborsati ,chi invece , con tanta malafede , è stato invitato o costretto a sottoscrivere un investimento a rischio è stato truffato. Come stanno truffando tutti noi con il Monte Paschi Siena . Gli obbligazionisti , investitori istituzionali quindi speculatori super informati , verranno rimborsati al 100% e noi paghiamo . Tutti zitti , siamo dei boccaloni ., Buon 2017
Veneto Banca vende l'aereo - 31 Dicembre 2016 - 03:26
Re: Di grazia
Ciao privataemail Io interpreto la situazione in altro modo: persone che invece di accontentarsi di interessi dello zero virgola tenendo tranquillamente i propri risparmi sul libretto postale, hanno deciso con cognizione di rischiare i propri soldi investendoli con rischio molto più alto in una di queste 2 forme: o investendo in una banca mal gestita da almeno 20 anni o addirittura comprandone il debito (bond) per ottenere frutti più consistenti ma con un livello di rischio maggiore. La storiella che sono tutti poveri vecchietti che si sono fatti abbindolare, facendosi fregare i risparmi di una vita, non è credibile.
Aiuole, cani e cartelli - 23 Dicembre 2016 - 08:37
ma che cosa c'entra
Ma che cosa c'entra la par condicio ??? Si riesce a rimanere concentrati sull'argomento o bisogna tirare in ballo qualche altra scusa ? E' innegabile che con la moda del cane ovunque, col cappottino, col campanellino, ecc... le deiezioni siano aumentate enormemente sui marciapiedi, con rischio per la salute dei bambini per esempio ( nettamente piu' importante che un cane), Quindi secondo me sarebbe opportuno tassare i proprietari di cani in modo da provvedere alla pulizia e lavaggio dei maricapiedi.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti