Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

riso

Inserisci quello che vuoi cercare
riso - nei post
BellaZia: Il risotto al Bettelmatt - 9 Settembre 2018 - 08:00
Un primo piatto tipico delle nostre zone, un semplice risotto ma reso unico dagli inconfondibili sapori Ossolani di uno dei formaggi più famosi delle nostre valli e di un vino anch'esso tipico dell'Ossola.
Sapori di Lago - 23 Agosto 2018 - 10:03
Dal 24 al 26 agosto e dal 31 agosto al 2 settembre più 3 settembre: serata benefica a sostegno del progetto La Cura è di Casa. Week-end golosi in compagnia del pesce di lago…e non solo.
Mille porzioni alla risottata di Confine - 10 Agosto 2018 - 13:11
Sul versante italiano del Lago Maggiore giovedì 9 agosto lo chef due stelle Michelin protagonista di un evento organizzato da Ticino News. Così la cucina celebra la società aperta.
Torna la "risottata di confine" - 8 Agosto 2018 - 15:03
Torna la risottata di confine by Marco Sacco. L’evento che attraverso il cibo vuole simboleggiare l’unione fra culture e territori fa il bis a Cannobio il prossimo giovedì 9 agosto.
"La cucina del Dottor Freud" - 17 Giugno 2018 - 11:04
Lunedì 18 giugno 2018, alle ore 20.30, presso il Chiostro Madonna di Campagna, si terrà la Cena Psico-Filosofica: "La cucina del Dottor Freud", a cura della Società Filosofica Italiana sezione VCO.
"risottata di confine" - 14 Giugno 2018 - 09:33
A Brissago, al confine tra Italia e Svizzera, venerdì 15 giugno, lo chef due stelle Michelin protagonista di un evento organizzato dal quotidiano online del Canton Ticino che attraverso la cucina celebra la società aperta.
BellaZia: I Biscotti alle 3 Farine - 3 Giugno 2018 - 08:00
Semplici ed ottimi biscottini, ideali da inzuppare per una gustosa colazione o per una sfiziosa e sana pausa.
Presentazione "La donna della luna" - 25 Maggio 2018 - 17:04
Sabato 26 maggio ore 18:30, presso la Libreria Alberti a Verbania, presentazione con Matteo Severgnini di "La donna della luna" – Uomini della luna? – si intromise tobia. – Sì, e anche donne della luna. Così venivano chiamati i Contrabbandieri, perché viaggiavano di notte per non cadere nelle imboscate dei finanzieri.
Giornate di solidarietà a Verbania - 10 Maggio 2018 - 09:33
Giornate di solidarietà è l'iniziativa dell'assessorato alle politiche sociali della Città di Verbania che scende in campo, ormai da molti anni, a fianco e in sostegno delle associazioni di volontariato con lo scopo di raccogliere materiale di primo utilizzo per le persone in difficoltà.
Venere Vegana - 3 Maggio 2018 - 16:37
Mangiar bene e in ottima compagnia: due ingredienti imprescindibili! Gli ospiti ormai abituali in un cerchio allargato ruotano e gravitano attorno alle cene della cheffona. E la cheffona come un'ape regina li raduna e li accoglie tutti piacevolmente alla stessa tavola.
Al Maggia proseguono i festeggiamenti con Chef Sacco - 18 Aprile 2018 - 18:06
Questa sarà una settimana “stellata” a Stresa: l’Istituto “Erminio Maggia” ospita il secondo appuntamento di Le Buone Stelle che vedrà come protagonista lo chef Marco Sacco, patron del Ristorante Piccolo Lago di Mergozzo (due stelle Michelin), ma anche ideatore del Movimento Gente di Lago per la salvaguardia e valorizzazione del pesce d’acqua dolce.
BellaZia: La Torta degli Addobbi - 31 Marzo 2018 - 09:16
Un tipico dolce che appartiene alla tradizione culinaria bolognese, è la classica torta di riso che veniva preparata in occasione del Corpus Domini ed offerta a parenti ed amici. La prepariamo anche noi così potremo offrirla nello stesso modo a parenti ed amici.
BellaZia: Il Biancomangiare - 17 Marzo 2018 - 08:00
Questa antica preparazione già diffusa nel Medioevo, ma in versione salata, si è evoluta negli anni mantenendo il nome per la tipicità degli ingredienti, appunto tutti bianchi. Qui proviamo la versione dolce tipica della Sicilia.
Petizione: StopCiboFalso - 3 Marzo 2018 - 09:33
A rischio “fake” nel carrello della spesa un prodotto alimentare su quattro che non riporta obbligatoriamente l’origine in etichetta, dai salumi alle marmellate, dai ragù ai sottoli, dal succo di frutta al pane fino al latte in polvere per bambini.
Etichettatura obbligatoria riso e pasta si parte - 18 Febbraio 2018 - 15:03
Coldiretti Novara-VCO: "Stop agli inganni con il via all’etichettatura d’origine obbligatoria per riso e pasta”. Il via il 13 e 14 febbraio 2018.
BellaZia: Il risotto all'Arancia - 17 Febbraio 2018 - 08:00
Sfruttiamo il frutto di stagione per antonomasia e creiamo un primo piatto originale, profumatissimo e soprattutto molto saporito.
riso: il pericolo viene da oriente - 13 Febbraio 2018 - 13:01
Il pericolo viene da oriente, ma non solo. Per il riso italiano, oltre al problema delle importazioni a dazio zero dal sud est asiatico (accordi Eba, Everything but arms), si affaccia la nuova incognita che deriva dalla ripresa degli accordi Mercosur (mercato comune dell’America Latina) che potrebbero ulteriormente ‘allargare le maglie’ rispetto all’import del riso in Europa. DI seguito la nota di Coldiretti Novara VCO.
Vado a Teatro - 13 Febbraio 2018 - 09:30
Venerdi 16 febbraio, h 21 Teatro degli Scalpellini Cucinar Ramingo Artista: Giancarlo Bloise.
Divento artista con mamma e papà - 9 Dicembre 2017 - 09:16
Dato il grande successo avuto dai primi appuntamenti domenicali per le famiglie, organizzati tra Novembre e Dicembre 2017, il Museo del Paesaggio ha deciso di allargare l’offerta proponendo nuovi laboratori dal 10 Dicembre 2017 al 18 Febbraio 2018.
Giornata Nazionale della Colletta Alimentare - 24 Novembre 2017 - 09:16
Sono 61 i punti vendita del VCO che aderiscono all’edizione 2017 della Colletta Alimentare: 24 nel Verbano, 10 nel Cusio, 27 nell’Ossola. Come sempre, diverse centinaia di volontari di tutte le età contribuiranno al successo di questa manifestazione, che a livello locale si avvale della collaborazione di diverse realtà associative.
riso - nei commenti
Coldiretti Novara Vco: +489% riso dal Vietnam - 24 Febbraio 2017 - 11:25
riso importato perchè e di chi ?
Il grano, La farina di semola di grano duro ,l'olio, i pomodori e passate di pomodoro, il latte e tutti i derivati , i prosciutti,la frutta e la verdure,i vini, le arance..... ed ora il riso. Coloro che... importano tutti questi prodotti e coloro che... ne permettono la commercializzazione nel nostro paese, conoscono benissimo le loro origini,il modo di produrle, la qualità. Tutte queste caratteristiche fanno riferimento sicuramente al prezzo di acquisto alla fonte per poi far lievitare in dismisura i prezzi nella vendita al dettaglio . Il dubbio che più frequentemente mi sorge quando sono a fare la spesa è l'incertezza di acquistare inconsapevolmente prodotti importati . Mi viene in mente una semplice considerazione, Se in Italia vengono prodotte per esempio 10 tonnellate di riso con tanto di etichetta che il riso è prodotto in Italia , mentre ne vengono vendute 20 tonnellate,.Nonc'è qualcosa che non quadra ?. Non mi è mai successo di acquistare del riso con etichetta d'origine Thailandese o Vietnamita. Coloro che ... Dicano qualcosa
Marco Sacco ambasciatore del gusto nel mondo - 15 Ottobre 2016 - 17:47
Re: Mutuo
Ciao lupusinfabula,concordo....sono stato un poco piu' polemico...anch'io ,a detta degli amici,sono un ottimo cuoco e mi diverto a cucinare.......oltretutto,dovrebbe essere la NORMALITA' avere cibi genuini del territorio e non solo,vini fatti con uva e pagare il tutto a prezzi ''normali''.L'enfatizzare tutto cio' contribuisce allo spropositato aumento dei prezzi,per nulla giustificato.Ci sono ristoranti/trattorie,come tu dici,in Ossola,ad esempio,dove si mangia divinamente e si spendono cifre da ''pranzo di lavoro''....e non mi si venga a dire che non usano materie prime all'altezza.......un riso e' un riso....ed un luccioperca e' un luccioperca...a qualsiasi latitudine ed in qualsiasi padella........stop
BellaZia: Riso Arrostito alla Mantovana. - 28 Maggio 2016 - 11:58
riso in cagnoni o alla pilota?
questa ricetta e' inventata di sana pianta?....e' un mix tra il ''riso in cagnoni''(cagnun) ed il ''riso alla pilota'',tipicamente mantovano.Nel primo il riso si fa bollire,poi si butta sopra la carne macinata rosolata, con la salvia(ricetta ufficiale),o c il ragu',rigorosamente ''solo carne''.Il riso alla Pilota,invece,si fa con la salamella mantovana,a dire il vero,con la ''pasta di salame mantovano'',che e' tutt'altra cosa e procedimento.Si rosola leggermente salamella e cipolla tagliata finemente,si aggiunge il riso a ''piramide'',si copre con acqua/brodo q.b. e si lascia bollire/cuocere SENZA MAI GIRARE ,quando l'acqua/brodo sara' completamente assorbito,il piatto e' pronto.La bravura sta nel dosare al millilitro l'acqua,nn si puo' aggiungere o togliere,ne andrebbe della consistenza e sapore del piatto........buon appetito...Kiry
Miele straniero daneggia produttori locali - 17 Marzo 2016 - 13:49
Olio, arance , pomodori e riso
Olio, arance, pomodori, riso e l'elenco potrebbe continuare con molte altre voci: così i nostri politici difendono gli interessi nostri in Europa. Che se poi vogliamo sottilizzare la Tunisia non fa neppure parte dell'UE e con tanti saluti alle norme igienico-sanitarie che invece nell'UE devono essere rispettate. Basta poi informarsi un pochino per vedere che i controlli sanitari dell'olio in entrata ( ma anche come del grano proveniente da paesi ex URSS) sono solo sporadici e fatti a campione, ma tant'è: ho constatato di persona che in Croazia stanno impiantando MILIONI, e sottolineo milioni, di olivi e fra qualche anno dovremo guardarci anche da quel versante.Come sempre i nostri rappresentanti si inchinano difronte ai diktat europei prostrandosi a 90 gradi e solo per salvaguardare non gli ihteressi del popolo italiano ma i loro equilibri politici interni ed europei. Sempre troppo tardi ci libereremo da questo giogo, di questa UE che non ha alcun senso se non nelle belle aprole dei parolai che la decantano!!!
Miele straniero daneggia produttori locali - 16 Marzo 2016 - 22:32
sapienza
Credo che sn i consumatori a sceglire per la qualita' per il resto é un po leggenda metropolitana. Con quell olio sparso in tutta europa ........poi é come dire "chi mangia dai cinesi pur conoscendo la scarsa qualitá"? Tutti son bravi a dire "io nn mangerô mai xche li non son prodotti italiani".....mi spiegate perche a verbania fanno la coda.....li da quelli li.....anni e anni fa il buon Cavour fece distruggere le uniche risaie sicule ai piedi dell'Etna...ebbene i siciliami continuavano a mangiare riso proveniente dal nord....cosi diceva il mio bisnonno.....leggende metropolitane
Miele straniero daneggia produttori locali - 16 Marzo 2016 - 20:45
Re: Re: Re: saccenza ostentata
Ciao lady oscar Il duo lescano hanno fatto il loro solito commento.. ah no stavolta hanno aggiunto il riso... se non ci fossero bisognebbe inventarli...almeno ci facciamo due risate
Miele straniero daneggia produttori locali - 16 Marzo 2016 - 19:16
Re: Re: saccenza ostentata
Ciao Hans Axel Von Fersen. Insieme alle arance pomodori e riso (che marcirà in acqua direttamente)
M5S: "I compro oro e il buon padre di famiglia'" - 7 Marzo 2016 - 23:26
alienazioni Andre' condominio
eh eh eh ,QAndre',mai riso tanto....la risposta sulle riunioni di quaartiere e di condominio la condivido in pieno,mi hai fatto ridere da matti......per quanto riguarda ''soldi delle alienazioni vanno investiti in opere pubbliche'',bene,vuol dire che gli altri soldi saranno investiti in asili nido o similari,non li toccano in quanto hanno gia' quelli delle alienazioni......o sbaglio?.Quindi,giusto alienare......
Colletta Alimentare 2015 - 29 Novembre 2015 - 22:56
risposta
Carissimi, per prima cosa invito il sig.,Andrè e chiunque altro voglia a visitare il nostro Centro d'ascolto ( lun.merc.sab. dalle 14.30-alle 17.30. Potete controllare il nostro lavoro, incontrarvi con le difficoltà che vivono le persone più deboli e farvi un'idea della situazione. Parrocchia di Trobaso, via Repubblica 266. cell. 3452316570 Invece a Giorgio vorrei dire che sono anni che chiediamo un incontro chiarificatore con il Banco, , ma non siamo ancora riusciti ad averlo, magari questa sarà la volta buona? ,Ho discusso a lungo con alcuni di loro, persone che stimo, ma mi sento sempre dire che non possono farci niente, i responsabili sono sempre altri. Per quello che riguarda l'iscrizione, caro Giorgio, da quello che ho capito, e che a me sembrava e sembra incomprensibile, non si poteva fare perché noi ricevevamo, ,perché iscritti con la CRI e non con loro, i pochi prodotti dell'Unione Europea , (allora Agea) pasta, riso, biscotti, latte, ( ma non sempre arrivavano, abbiamo fatto quasi 2 anni senza ricevere niente) . Ma i prodotti che raccoglie il Banco non sono quelle 4 cose che ci manda l' U E. Dimmi Giorgio che senso ha iscriversi al Banco per i prodotti U E e poi dover noleggiare un camion, pagare un autista per andare a prenderli a Lodi in Lombardia, come capitava al Centro di Intra. Che burocrazia avete?.Però non per tutti è cosi, se vuoi posso farti degli esempi verificabili. Fino all'anno scorso, quando la raccolta la faceva anche il Comune , il lunedì successivo distribuiva subito a tutte le associazioni di Verbania. Puoi contestare quello che vuoi, la realtà è che di tutto il cibo raccolto, noi associazioni Verbanesi, non vedremo nemmeno uno spaghetto e credo che l'iscrizione sia una scusa. Non scendo in altri particolari che ti contesterò di persona.
Agrimercato di Campagna Amica a Verbania - 4 Agosto 2015 - 12:55
bella idea
Visitata la Campagna Amica questa mattina alle 8 prima di andare in ufficio. 3 bancarelle in piazza Ranzoni e altre in Piazza Castello. Soddisfatta dei prezzi, della qualità dei prodotti e anche degli acquisti: formaggi deliziosi, miele e riso. Bellissima iniziativa, speriamo resista alle "intemperie" di ogni genere che attraversano spesso i progetti del nostro Comune.
Timbravano e uscivano dal lavoro, denunciati - 12 Giugno 2015 - 09:01
Italia unita
Con emerita ironica soddisfazione noto che tutta l'Italia è unita nel rubare ai contribuenti. Si passa dalla Regione Sicilia agli uffici Regionali decentrati di Verbania. Ma come siamo finiti? Rimpiango Berlinguer, Almirante e Moro. Ora è solo pattumiera. I dipendenti? Sicuramente guardando in tv i servizi serali di Striscia la notizia del 2013 dove venivano illustrati con perizia i metodi con cui i dipendenti pubblici del comune di Napoli o della regione Sicilia lasciavano i posti di lavoro per eseguire i propri comodi ci avranno riso sopra. Come allora e anche adesso a piangere e vergognarsi per questi mascalzoni sono solo i cittadini onesti.
Flash Mob della LAV "Lascialo vivere" - 28 Marzo 2015 - 18:22
Scambiamoci le ricette per cucinare l'agnello.
A Pasqua mangerò un succulento agnello come è da tradizione. Tutte le manifestazioni della LAV sono completamente contro il buon senso e rappresentano autentico fanatismo. Approfittiamo di questo spazio per scambiarci le ricette per cucinarlo. AGNELLO ALLA CACCIATORA L’agnello alla cacciatora è un piatto classico del menu di Pasqua, è molto saporito e non è difficile da preparare. Per la buona riuscita del piatto scegliete un buon agnello nazionale. Ingredienti per agnello alla cacciatora (dosi per 8 persone) 2 kg. circa di agnello, consigliamo di usare le cosce e le spalle 1 mazzetto di rosmarino (possibilmente con le foglioline tenere) 2 cucchiai di farina 4 spicchi di aglio 4 acciughe sotto sale 1 bicchiere di aceto bianco, noi consigliamo quello di mele dal gusto più delicato 4 cucchiai di olio d’oliva extra vergine (sostituibile con dello strutto) pepe q.b. sale q.b. Preparazione Fatevi tagliare dal vostro macellaio l’agnello in fette regolari dallo spessore di circa 2 cm., e suggeritegli di usare la sega elettrica per evitare la presenza di frammenti di osso nell’intingolo. Noi consigliamo a questo punto di eliminare la maggior parte del grasso visibile, ma questa è una operazione opzionale. Lavate ed asciugate i pezzi di agnello. Recuperate gli aghi dai rametti di rosmarino. Lavateli ed asciugateli Pelate gli spicchi di aglio, tagliateli a fettine e metteteli nel vaso di un robot da cucina, o di un frullatore. Unite gli aghi di rosmarino e fate tritare il tutto. Mettete il trito da parte. Versate l’olio in un capace tegame, fatelo scaldare e rosolatevi i pezzi di agnello a fuoco vivo. Quando l’agnello è ben rosolato, pepatelo e salatelo. A questo punto la ricetta prevedere di spolverare l’agnello con due cucchiai di farina e di farla cuocere per qualche minuto mescolando; nelle foto abbiamo omesso questa aggiunta per la presenza tra gli ospiti di un celiaco. Bagnate l’agnello con un bicchiere di acqua calda ed uno di aceto. Mescolate per sciogliere bene i succhi generati durante la rosolatura, e fate sfumare a fuoco vivo per qualche minuto. Distribuite sopra l’agnello il trito di aglio e rosmarino e mescolate. Fate cuocere coperto per 30/45 minuti, a secondo del tipo di agnello e della grossezza dei pezzi; mescolando di tanto in tanto, e bagnando con un po’ di acqua calda se l’intingolo asciugasse troppo. Disliscate e dissalate le acciughe e unite i filetti all’agnello alla fine della cottura, mescolate e cuocete ancora qualche minuto per farli sciogliere. Servite l’agnello alla cacciatora senza nulla, se è parte di un ricco pranzo pasquale; altrimenti accompagnatelo con purè di patate o patate lesse o al burro, o se volete un piatto unico con del riso in bianco, e se volete fare gli strani, con delle fettuccine all’uovo condite con del burro. Qui c'è il link della ricetta corredata da fotografie http://www.verbanianotizie.it/n316939-flash-mob-della-lav-lascialo-vivere.htm#commenti-23431 Buon pranzo pasquale
Striscia la Notizia nuovamente a Domodossola - 10 Marzo 2015 - 08:23
relax
addirittura indignata? ma dai,rilassiamoci...si scherza. io da ex vegetariano e comunque da persona molto sensibile all'argomento,ho riso molto. se non si è in grado di cogliere lo spirito o si è infastiditi consiglio un rimedio semplicissimo: basta non leggere. fine.
PD sulle scissioni in minoranza - 7 Marzo 2015 - 19:53
riso abbonda .....
Brezza a Verbania ridete solo voi perché il resto è tutto un pianto ..... Amministrate la città da nove mesi ma ne avete fatte talmente tante che sembrano 10 anni ...... Poi come si dice il riso abbonda ecc. ecc ecc Peggio per tutti!
Vandali distruggono l’albero di Natale di San Fabiano - 21 Dicembre 2014 - 10:06
X Giovanni
Forse un'anima candida e semplice come la tua pensa che non ci sia nessun altro motivo se non la cretinaggine di poca gente. Ma siccome mamma mi ha dotato di un minimo di intelletto, confermo esattamente quello che ho scritto. Ridi pure a crepapelle, ma intanto informati su come funziona la giustizia in paesi ad esempio di religione prorestante e come le pene sono commisurate al reato. Non credo vi siano paesi occidentali civili, ma anche altri paesi, in cui per un omicidio si possa prevedere uno sconto di pena solo se si chiede un rito abbreviato o se non ci sia l'aggravante della crudeltà. Certamente i commercianti che uccidono i delinquenti non godranno mai di questi benefici, mentre chi uccide un vecchio per pochi euro è disadattato sociale e merita comprensione. Questa è la sottocultura cattocomunista che impesta l'italia, che tu ci creda o no. Continua a ridere, che ti fa bene. Come si sa il riso abbonda.....
Cristina su SS34 e aliscafo - 25 Novembre 2014 - 11:23
Risus abundat in ore stultorum...
...cioè "Il riso abbonda sulla bocca degli stolti"! Sentirmi dare dello stolto da pensa che costruire un attracco peri traghetti a Cannobio, sia una soluzione, è quasi un complimento. Tenuto conto del costo di costruzione e di esercizio, anche usandoli pochi, farebbero apparire il costo dell'aliscafo irrisorio (Filippo di documenti sempre prima di parlare...). Ammetto che non ricordo la proposta di Racchelli e un po' mi stupisco che possa avere avuto questa idea, reputo che sia troppo "intelligente" per pensare che realizzarla. Filippo e Lochness, così tanto attenti allo spreco di risorse pubbliche, provate a fare due calcoli su quanto costerebbe questa soluzione, dove realizzarla e quali benefici in termini di tempo di trasporto e di costo del bligleito, poi mi direte... @Letizia, proprio con l'intenzione di guardare avanti, senza appartenenza a nessuna bandiera/partito, magari provando a dare un'opinione costruttiva, ribadisco quello che ho già detto in altre occasioni, l'aliscafo NON E' LA SOLUZIONE, ma è una possibile soluzione per 150/160 frontalieri, a pieno carico, costerebbe, se non meno, poco di più del costo di una giornata di un autobus sulla linea Verbania-Omegna. I servizi ai cittadini COSTANO (trasporti, ospedali, scuole,...), le tasse le paghiamo proprio per questo! Ovvio, il tutto a senso se a pieno carico... Saluti Maurilio
Coldiretti: conseguenze dell'alluvione - 16 Novembre 2014 - 01:45
appoggio x alluvione
Grazie a tutti gli agricoltori che si prestano a questo sacrificio, bisognerebbe far presente all'Europa che non sono giuste che le penalizzazioni tra latte e riso estero spacciato x italiano. E poi prima di rendere edificabili terreni produttivi perché non recuperare aree industriali dismesse e piantare nuove piante che aiutano a aria pulita e a tenere le fragili montagne??
CrazyNews: Chiede il divorzio perché la moglie era troppo brutta - 18 Settembre 2014 - 22:48
riso amaro
Il riso abbonda sulla bocca degli st..........
M5S Verbania: Vengo anch'io, no tu no! Storia di "anormale" amministrazione - 12 Settembre 2014 - 17:01
Chi attende con ansia
A Roby che attende con ansia un governo "del dopo sfiducia" multicolore, cosa che suscita la sua ilarità, vorrei dire che è preferibile il riso al pianto, quello cioè di tutti i verbanesi che ahimè hanno eletto questa amministrazione che difende a spada tratta dirigenti indifendibili ,non arretra neppure di fronte all'evidenza dei fatti e snobba cittadini e regole, il tutto farcito di arroganza. E sì, se non fosse un dramma sarebbe un'operetta!
Condannati per doping due ciclisti, un medico e un farmacista - 5 Marzo 2014 - 16:26
doping e ciclismo
e' dall'eta' di 12 anni che mi dedico al mio sport preferito,il ciclismo.Oggi ne ho 52,fate i conti.Sono stato esordiente,allievo ,dilettante,naturalmente anche ''amatore''.Non ho mai fatto uso di doping,il nostro doping,dei ciclisti ''sani'',era -pastasciutta/riso,bistecca ai ferri,insalata,banana.E poi la regola delle tre P..tanta Pappa,poche Pupe,niente Pippe(il direttore spero mi passi questo termine).Ecco il nostro doping,di quelli''sani'',che amano il ciclismo inteso come sport dove misurarsi se si e' agonisti,ma divertirsi se si e' ''amatori''.La parola stessa dovrebbe essere un deterrente a qualsivoglia idea di dopaggio.E invece no,eccoli li',quelli che alla domenica ti passanop come se avessero il famosao ''motorino'' nel telaio.Alla faccia di tutti noi onesti e forse un poco stupidi ed ingenui macinatori di km.Beh ,Direttore,se un o non paga una ricevuta bancaria xche' la crisi lo ha messo in difficolta',viene messo alla pubblica gogna,anche solo per un ritardo.La mia domanda e'-perche' non rendiamo noti i nomi di questi due ''idioti'' dopati?E il nome del farmacista?,E quello del medico?Perche' anche in questo caso non si puo' fare ''giustizia'' come si dovrebbe?I professionisti che si dopano vengono messi all'indice,lperche' questi ''amatori'',medici e farmacisti no?...Beh,Direttore,io con i miei amici continuiamo a mangiare Pasta ,bisteccone e banane,in nome del sano ciclismo amatoriale...l'unica ''trasgressione'vista l'eta',e' il non rispetto del secondo punto della regola delle tre P.eheheheh,ciao Direttore,grazie per l'ospitalita'.W il SANO CICLISMO AMATORIALE....GIGI
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti