Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

salvataggio

Inserisci quello che vuoi cercare
salvataggio - nei post
Altea Altiora sconfitta aTorino - 28 Marzo 2017 - 07:03
Altea Altiora: la corazzata Acqui Terme non fa sconti, al Mombarone è 3-0. Settore Giovanile: gli Allievi Under 14 Altiora nelle migliori 8 del Piemonte. Le due Under 13 alla Final Six Territoriale, Altiora e Acqui gli unici due club con due team all’atto finale. Under 16 ok in fase Low, 3-1 a Montanaro.
Altea Altiora torna da Santhià a mani vuote - 30 Gennaio 2017 - 13:01
Non solo non ha fatto punti in classifica ma raccoglie anche pochi punti nei set frutto di una prova decisamente insufficente ai cospetti di una formazione più completa ed in forma dei lacuali.
Vigili del Fuoco festeggiano Santa Barbara - I dati 2015 - 1 Dicembre 2015 - 19:01
Venerdì 4 dicembre alle ore 10,00 i Vigili del Fuoco del Verbano Cusio Ossola celebreranno la ricorrenza della loro Protettrice, Santa Barbara Martire, presso la Sede Centrale del Comando Provinciale.
Croce Rossa: nuovo gommone di salvataggio - 1 Novembre 2015 - 10:23
Ieri sabato 31 ottobre 2015, presso il porto di Intra, si è tenuta l'inaugurazione del nuovo gommone "Nau 180" per il salvataggio in acqua della Croce Rossa.
Corsi Fotografici con il FotoClub Verbania - 22 Settembre 2015 - 11:27
A partire da ottobre 2015, ogni lunedì alle 21.00 per 5 lezioni (5/12/19/26 ottobre e 2 novembre), e a novembre per 4 lezioni (9/16/23/30 novembre) si terranno i Corsi Fotograficu a cura del FotoClub Verbania.
Marchionini risponde a Cristina sulla Guardia Costiera - 14 Agosto 2015 - 17:36
Riceviamo e pubblichiamo, una nota del sindaco Silvia Marchionini, in risposta alle dichiarazioni di Mirella Cristina sullo trasferimento della Guardia Costiera da Verbania a Solcio.
Cristina su addio di Verbania alla Guardia Costiera - 14 Agosto 2015 - 15:33
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato con la dichiarazione della capogruppo di Forza Italia a Verbania, Mirella Cristina, riguardante lo spostamento della Guardia Costiera da Verbania a Solcio, e il nuovo servizio di salvataggio nel week end dei Vigili del Fuoco.
Guardia Costiera quest'anno a Solcio - 19 Luglio 2015 - 13:01
Con la riapertura, per l’ottavo anno consecutivo, della attività di prevenzione e soccorso nelle acque del Lago Maggiore inerente la Guardia Costiera della Capitaneria di Porto di Genova, è presente sul lago Maggiore dal 1° luglio al 15 settembre 2015
Verbano Yacht Club al via motonautica giovanile - 23 Maggio 2015 - 13:01
Inizia domenica 24 Maggio 2015 presso il Verbano Yacht Club la stagione sportiva della motonautica giovanile, la Formula Future.
DEA: Marchionini ha incontrato Saitta - 17 Novembre 2014 - 15:38
Il sindaco Silvia Marchionini ha incontarto oggi a Torio l'Assessore Saitta, consegnando il documento uscito dal Consiglio Comunale Aperto di sabato e firmato dai 25 sindaci del Verbano. Questa sera al Consiglio Comunale di Verbania, i Sindaci del Distretto Verbano, relazioneranno sull’incontro odierno a Torino.
Interventi di Marcovicchio e Sistori in Consiglio Comunale Aperto - 16 Novembre 2014 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, gli interventi di Matteo Marcovicchio Consigliere Provinciale, e Francesco Sirtori, Vicepresidente del Club Forza Silvio Verbania - Forza Italia, al Consiglio Comunale Aperto sul tema sanità
Torna “Voci dei luoghi” - 13 Agosto 2014 - 17:05
L’ottava edizione della rassegna teatrale estiva dedicata alla Resistenza in scena a Madonna del Sasso con "L'Inafferrabile".
"Barche del Lago Maggiore" - 4 Luglio 2014 - 15:02
Sabato 5 luglio 2014, alle 17.30, presso il Verbano Yacht Club di Stresa, si parlerà con Francesco Rusconi Clerici di "Barche del Lago Maggiore".
Sul lago "l'Oscar" del giardinaggio - 5 Aprile 2014 - 09:41
Gianfranco Giustina, mastro giardiniere di casa Borromeo, premiato dalla Royal Horticultural Society. Il riconoscimento sarà conferito a Londra il prossimo 10 aprile.
Oggi riaprono le isole Borromee - 22 Marzo 2014 - 13:13
Vitaliano Borromeo: Isole sempre più belle e strategia sempre più internazionale per le isole Borromee e per Angera.
salvataggio - nei commenti
Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 6 Maggio 2017 - 17:14
privatemail delle 13,16
Gabon e simili non hanno scelta perchè le scelte le fanno pochi oligarchi dittatori? L'Europa e l'Italia sì. Non mi pronuncio sull'Europa ma per l'Italia, sì. Non si è accorto che l'Italia è governata dall'esterno? A partire almeno dal 2010, quando. a seguito dei "suggerimenti" di quella gran dama di Angela Dorothea Kasner (in arte Angela Merkel) e del marito di Carlà Bruni, ovvero Nicolas Sarkozy, quel galantuomo di Napolitano, nella notte, nominò senatore a vita tal Mariolino Monti. Quel che fece quel personaggio ed il suo governo al popolo italiano, potrebbe definirsi un crimine contro l'umanità. Si ricorda la valanga di italiani suicidi? Quelli che seguirono fecero e fanno anche peggio. salvataggio delle banche e dei loro manager killer, depredando i soldi degli investitori raggirati da alcuni loro funzionari con il pelo anche sui denti. Questo è solo uno degli esempi. L'Italia ha la possibilità di scegliere? Come no! Può scegliere se chinarsi a 89° piuttosto che a 90°....... C'era uno che si era messo di traverso ma fu costretto da dimettersi il 14 dicembre 2010, pur avendo ancora 3 voti di maggioranza....... L'Italia può scegliere? Puah! Puah! e riPuah!
Spiaggia di Suna e divieti - 23 Aprile 2017 - 00:52
x info
Rispondo alla sua precisazione, dove dice che "ha scritto la lettera per lamentare un atteggiamento che si ripete anche in presenza degli assistenti ai bagnanti"; quanto da lei affermato è molto grave, in quanto tutto il personale che viene tecnicamente formato da una delle 3 realtà riconosciute dallo Stato che rilasciano il brevetto si salvataggio o salvamento (F.I.N., S.N.S. e F.I.S.A.); deve intervenire anche a terra, laddove si ravvisino comportamenti pericolosi o di disturbo a danno di persone che sono presenti nel luogo di sua custodia. Nel ringraziarla per la segnalazione la invito, nel caso in cui dovesse rivedere che il personale di salvataggio (assistenti bagnanti), non svolga con diligenza il proprio lavoro, di chiamare, se lo ritiene le Forze dell'Ordine o Polizia Locale, o in alternativa, se conosce qualche Maestro di Salvamento della F.I.N. (come ha fatto in questo caso informando indirettamente il sottoscritto); in modo tale da poter fare tempestivamente accurati controlli.
Utenti strada statale 34 del lago Maggiore: "Non accetteremo soluzioni provvisorie" - 24 Marzo 2017 - 18:38
Re: Re: gallerie
Ciao privataemail, I grillini si oppongono sempre alle gallerie. Insieme alla contrarietà agli inceneritori è una delle vostre fissazioni ecologiste. Condiviso lo scandalo del salvataggio bancario ma il finanziamento ai partiti non è affatto una cosa riprovevole. Bisogna fare comunque qualcosa di urgente per quella strada. E' un cordone ombelicale per l'economia verbanese.
"Immigrazione: rivedere sistema di allontanamento dei richiedenti asilo" - 16 Marzo 2017 - 18:09
Una disparità mai vista prima ?
Concordo sulla principale causa di questa disgrazia umanitaria, me che non si fosse mai vista prima proprio no, basta ripassare la storia e rivediamo i soliti vizi capitali. Già nel 2014 qualcuna aveva avanzato delle proposte, forse attuandole non saremmo arrivati a questi numeri, ovviamente inascoltate. https://youtu.be/Mfk-EDMkSCk 1. Superamento della cosiddetta Convenzione di Dublino: un accordo che sfavorisce tutti, l'Italia poiché primo Paese d'approdo, e i migranti che non hanno alcuna intenzione di trattenersi nel nostro Paese. E' risaputo, infatti, che i migranti si rechino nei paesi più ricchi come Germania e Svezia e frequentissimi sono gli episodi di autolesionismo pur di non farsi identificare; esseri umani disposti a bruciarsi le mani pur di non farsi identificare, questo avete creato; 2. Iniziative nei confronti dei Paesi di origine e di transito per contrastare le organizzazioni criminali che lucrano sul traffico di esseri umani; Il fenomeno degli scafisti è una causa del problema e le cronache recenti ci raccontano di tassisti del nord intenti a trafficare clandestini in Germania; Una misura efficace è la stipula di accordi bilaterali per il controllo delle tratte. 3. Istituzione di quote massime di migranti per Paese, definite sulla base degli indici demografici ed economici, così da ottenere un'equa distribuzione tra gli stessi e favorire le logiche di ricongiungimento familiare, etnico, religioso e linguistico, fondamentali per una reale integrazione sociale; 4. Istituzione di punti di richiesta d'asilo, finanziati dall'Unione Europea, anche al di fuori del territorio europeo e in collaborazione con le Nazioni Unite, per permettere, a chi ne ha diritto, di raggiungere i Paesi di accoglienza in modo sicuro e a noi di gestire le domande di protezione internazionale e di contenere il numero dei flussi migratori indistinti; 5. Revisione di tutti i bandi interministeriali destinati alla prima accoglienza e alla gestione dei servizi connessi, con particolare riguardo ai criteri di spesa; Razionalizzate o bloccate i finanziamenti finché non avrete le idee chiare e magari, a che ci siete, toglieteli dal controllo delle cooperative rosse come il consorzio Sisifo già al centro di scandali come quello di Lampedusa dove i migranti venivano denudati e lavati con l'idrante; 6. Trasferimento, a Lampedusa degli uffici dell'Agenzia Frontex e dell'Ufficio europeo di sostegno per l'asilo, al fine di coordinare meglio le operazioni di salvataggio e assistenza ai migranti; 7. Concessione di beni e servizi per le famiglie italiane in difficoltà per evitare tensioni tra italiani e migranti. Un Paese in crisi economica è meno tollerante e ricettivo, occorre garantire agli italiani le condizioni di benessere necessarie affinché vivano meglio le relazioni con i migranti.
Interpellanza su Veneto Banca - 30 Gennaio 2017 - 18:16
x privataemail
Ciao, concordo la parte finale della tua risposta "media asserviti e collusi" . Purtroppo le notizie scomode vengono nascoste quindi diventa impossibile motivare gruppi di persone . Ci coinvolgono tutti per il salvataggio di MPS negandoci i nomi dei grandi debitori ,rimborsano al 100% le obbligazioni di MPS , a coloro che hanno acquistato a 60 rimborsano 100 , agli investitori istituzionale rimborsano 100 .Perchè non hanno usato il medesimo trattamento agli obbligazionisti ( obbligazioni convertite in azioni) di Veneto Banca e a quelli delle banche toscane ,Etruria e C. dove anche gli obbligazionisti hanno perso il 100% .
Nuovo mezzo per la Squadra Nautica - 16 Novembre 2016 - 13:34
non ho mai capito
Chi si occupa del salvataggio sul lago Maggiore?Squadre nautiche, Guardia di Finanza, Carabinieri, d'estate la Marina militare. E' sicuramente un lago che da da mangiare e bere a molti
Annegato nel lago Maggiore - 19 Luglio 2016 - 07:07
prevenzione balneare
Notizie come questa lasciano sempre un amaro in bocca, il perchè? è semplice, l'assenza di informazione: innanzitutto non viene detto/pubblicizzato che alla foce di torrenti e fiumi non si può fare attività balneare perchè è pericoloso (infatti è vietato). Non viene poi detto che: è sconsigliato gettarsi in acque fredde quando si sta esposti per troppo tempo al sole, quando si è accaldati e/o affaticati, perchè si rischia uno shock termico; lo stesso vale se si assumono bevande ghiacciate o si è fatto un pasto abbondante, si deve necessariamente rispettare un margine di tempo che va dalle 2 ore alle 3 ore e mezza, questo affinchè si completi la digestione; vale anche per chi non mangia nulla, è sconsigliato fare attività natatoria a stomaco vuoto. Basterebbe preparare per tutte le spiagge libere, (per quelle a ridosso di torrenti e fiumi mettere i divieti), un breve vademecum salvavita di poche righe (possibilmente in più lingue), come quello che ho dettato qui sopra, sicuramente i risultati, sotto il profilo preventivo, daranno i loro frutti, se non altro le morti per annegamento tenderanno a diminuire. Una cosa che invece ho sempre fatto fatica a capire è quella legata a tutte quelle realtà "di soccorso" che intervengono in questo specifico genere di soccorsi (che nel 90% dei casi nulla ci azzeccano), perchè tendono più a far emergere la loro presenza che essere efficaci nella sostanza. In ultima battuta un consiglio agli amministratori comunali di Verbania prima che si trovino qualche annegato sulla coscienza: togliete la balneazione a ridosso delle foci (come ad esempio nella zona dell'Arena) e mettete dei cartelli informativi multilingue sulle spiagge libere senza sorveglianza con precise indicazioni; mettete poi sulle spiagge attrezzate del personale di salvataggio in regola coi brevetti (non come è successo 2 anni fa che il bagnino di salvataggio del Lido di Suna aveva il brevetto scaduto da 8 anni), ed aumentate questa presenza per più ore al giorno, non come accade sempre al Lido di Suna, dove il servizio di salvataggio è garantito solo dalle 14.30 alle 17.30.
Mozione su spiaggia Beata Giovannina - 9 Luglio 2016 - 16:45
Spiaggia Beata Giovannina
E' ridicolo che si continui ogni settimana tornare a parlare della concessione data a privati di quest'area demaniale adibita ad attività di balneazione. Se quest'area fosse stata accatastata per servire solo a questo scopo e restare libera come prevedono le normative di legge, dubbi non c'è ne dovrebbero essere; quindi, anche la signora che aveva vinto in precedenza una regolare gara di assegnazione e pagava una pigione doppia rispetto agli attuali, era fuori regola. Le spiagge e le aree libere demaniali sono delle zone regolate da delle Leggi dello Stato ben precise e devono essere accessibili da chiunque voglia usufruirne senza pagamento di alcun balzello. C'è però una cosa che mi preoccupa un po di più riguardo alla reale destinazione dell'area citata, è quando sopra nella mozione qualcuno dice: -La predetta area della Beata Giovannina, oggetto della concessione è nomenclata con la lettera “C2” - Aree attrezzabili per la balneazione; sapete questo cosa sta a significare? che quell'area deve innanzitutto essere custodita, dovrebbe essere attrezzata di tutto punto sulla sicurezza (pattino di salvataggio o tavola, salvagenti, punto di soccorso, ecc. ecc.), ed avere un addetto alla sorveglianza balneare. Prima di qualunque altro passo o altri scritti verso il nulla, sarebbe meglio approfondire lo status reale di quell'area.
Libretto per vivere in sicurezza i laghi del VCO - 5 Luglio 2016 - 07:12
Estate Sicura - Vivere i Laghi
Inizio questo mio commento col ringraziare la Redazione di Verbania Notizie per la sensibilità e lo spazio che hanno voluto dare a questo importante ed unico progetto di prevenzione e informazione turistica dei nostri 3 laghi. Ho passato più del 70% della mia vita a fare corsi sul salvataggio (brevetti per assistenti bagnanti) e a soccorrere e a salvare gente in acqua; da quest'esperienza e da un'attenta analisi su cosa realmente esistesse in tal senso (il nulla), ho pensato di regalare al turismo lacustre delle nostre zone questo utile strumento di informazione e prevenzione per chiunque, per lavoro e/o per divertimento, intendesse avvicinarsi a tutte le attività d'acqua.
Zacchera: banche e domande - 5 Giugno 2016 - 14:22
Re: che fare?
Ciao livio In concreto bastava usare il buonsenso, nazionalizzare le banche in bancarotta anziché socializzare le perdite, tutti per il mercato libero quando c'è da guadagnare, bussuando poi alla porta dello stato quando arrivano i problemi. Se tu sei un imprenditore e la tua azienda è in grave difficoltà, magari trovi chi crede in te o nel tuo business, ci mette i soldi ma in cambio come minimo vuole la maggioranza delle quote, ma se sei pieno di debiti i quali superano il tuo valore, paga i creditori e si prende l'azienda. “Tra il 2008 e il 2011 la Commissione europea ha approvato aiuti di Stato a favore delle banche per 4.500 miliardi di euro”. A rendere pubblica questa cifra impressionante è stato il Commissario Ue al Mercato interno Michel Barnier alla presentazione della proposta della Commissione di prevenzione e gestione delle crisi bancarie. Una montagna di soldi che equivale al 37% del Pil dell’intera Unione europea . Personalmente vorrei che d'ora in avanti, le banche che battono cassa allo stato per essere salvate vengano nazionalizzate, gli strumenti come il fondo atlante, dove con i soldi della CDP cioè i risparmi dei pensionati, altro non è che un salvataggio pubblico, ma le banche risanate e valorizzate resteranno sempre in mano ai soliti noti, e a chi è stato truffato gli si continua a dire è il mercato bellezza
Parte l'azione collettiva contro Veneto Banca - 19 Febbraio 2016 - 21:58
Re: sig. Maurilio
Cara sibilla cumana mi spiace, ma hai toppato ancora, lungi da me difendere il Piazzista di Rignano, ma dici: "...per sottolineare certe decisioni del suo Governo (bail-in) ecc. ecc.", ma sai esattamente che cos'è il "bail - in"? Prima di tutto, non è il Piazzista di Rignano che ha voluto il "bail - in", ma l'Europa! Se in Europa l'Italia conta come il "2 picche quando briscola è fiori", non è certamente SOLO colpa dell'ultimo arrivato, ma di tutti quelli che hanno governato negli ultimi 20 anni. Poi, il il "bail - in" è uno strumento che compone il BRRD (Bank Recovery and Resolution Directive) regolamento per la gestione delle crisi finanziarie dell banche. Gli altri strumenti sono - vendere una parte dell’attivo; - trasferire temporaneamente le attività e passività a una bridge bank (ossia a un veicolo costituito per proseguire le funzioni più importanti in vista di una successiva cessione sul mercato); - trasferire le attività deteriorate a una bad bank (che ne gestisca la liquidazione). Il "bail - in", che si può tradurre in “salvataggio interno”, è uno strumento, che in questo contesto, permette la svalutazione di azioni e crediti e la loro conversione in azioni per assorbire le perdite e ricapitalizzare la banca in difficoltà secondo una gerarchia la cui logica prevede che chi investe in strumenti finanziari più rischiosi sostenga prima degli altri le eventuali perdite o la conversione in azioni. Solo dopo aver esaurito tutte le risorse della categoria più rischiosa si passa alla categoria successiva. Di per sè, il "bail - in" non è il male assoluto, è solo uno strumento, forse potevano essercene altri, o forse no. Ma soprattutto, non è questo strumento che ha causato le crisi finanziare delle banche, ma altri fattori, immagino in primis la cattiva gestione. Darle tutte le colpe, è bersi un'altra delle tante bufale che girano! Saluti Maurilio P.S. Le informazioni sul BRRD e sul "bail - in" le ho prese dal sito http://www.soldionline.it/guide/diritti-investitore/bail-in-e-crisi-bancarie-tutto-quello-che-c-e-da-sapere
Ordinanza anti botti - 23 Dicembre 2015 - 19:38
Commenti
I commenti in questione, anche dopo segnalazione di altri lettori, sono stati bloccati in quanto ritenuti non conformi alla policy (non abbia contenuto razzista o sessista, non sia offensivo, calunnioso o diffamante). Può capitare che la forma scritta, priva di tono ed espressione, rispetto a quella verbale, possa dare adito ad una errata interpretazione di un commento. Certamente commettiamo molti errori, che grazie anche ai lettori correggiamo nel minor tempo possibile, per tali motivi invitiamo nei nostri rari interventi, chi lo ritenesse opportuno, semplicemente ad esprimere gli stessi concetti in forma diversa in un nuovo commento. Il blog non ha preclusioni verso persone o idee, semplicemente, ritiene di dover tutelare i lettori, i commentatori, il blog stesso e tutte le associazioni che hanno scelto il nostro network per avere una presenza online gratuita. In quasi 4 anni di vita del blog sono stati scritti dai lettori, ad oggi, 23890 commenti di questi il 2,01% è stato bloccato, tra questo 2,01% devono essere conteggiati i commenti bloccati semplicemente perchè ripetuti più volte per errore di digitazione o di salvataggio del sito, quelli che il commentatore stesso ha chiesto di rimuovere, e quelli “spam”, il che abbassa la percentuale di commenti bloccati per scelta del blog sotto l'1%. Consci di dover sempre migliorare, riteniamo che per una attività svolta a livello amatoriale, che permette il libero confronto, all'interno di poche regole, le percentuali appena esposte siano un buon risultato. Grazie a tutti di seguirci. Auguri di Buone Feste! Staff VN
Compiti della Guardia Costiera sul Lago Maggiore - 18 Agosto 2015 - 18:33
x sportiva.mente
Faccio seguito a quanto già detto: leggendo il commento di risposta, sono io che fatico a credere che nessuno, o quasi, sia al corrente di quanto è stato da me dichiarato, per sciogliere ogni dubbio suggerisco di chiederne conferma ai corpi su citati! Per il discorso invece legato all'associazione di salvataggio citata, posso testimoniarlo in prima persona, visto che ne sono stato il fondatore e il presidente per 12 anni, oltre ad aver operato fattivamente sulle motovedette!
Marchionini risponde a Cristina sulla Guardia Costiera - 16 Agosto 2015 - 14:50
Prevenzione e salvataggio
Senza entrare in polemica, ne col signor Sindaco ne con l'avv. Mirella Cristina, ne con chiunque abbia espresso personali commenti; mi sento però di spendere alcune importanti considerazioni, visto che sono uno dei 5 Coordinatori Nazionali del Settore Protezione Civile della F.I.N. (Federazione Italiana Nuoto). All'inizio di questa stagione estiva ho telefonato alla segreteria del Sindaco di Verbania e ad altri analoghi uffici di amministratori di Comuni lacustri (cosa che ho rinnovato anche alla fine di luglio), proponendo loro un servizio di sorveglianza costiera da parte di assistenti bagnanti volontari brevettati F.I.N. afferenti al Coordinamento di Volontariato di Protezione Civile della Provincia del V.C.O., il tutto al solo costo vivo delle spese che si aggirerebbe complessivamente a circa €. 6.000 - 7.000 a stagione; cifra ben lontana da quello che fino ad ora i Comuni e la Regione hanno versato, sia per l'una che per l'altra amministrazione dello Stato (Guardia Costiera e Vigili del Fuoco) - "un appunto per chi non è a conoscenza di questa specifica materia: la figura dell'assistente bagnanti è l'unica figura professionale riconosciuta da tutti i Ministeri per svolgere questa specifica attività, questo vale anche per tutto il personale dello Stato che viene imbarcato, devono possedere questo tipo di brevetto. Quindi, mi chiedo, come mai, in questo caso il Sindaco di Verbania, non ha preso in considerazione questa offerta, atta a garantire un ottimo servizio di prevenzione e sicurezza per le nostre spiagge e coste, tra l'altro molto economico ma di alta professionalità, oltre all'offerta di consulenza GRATUITA per pianificare il tutto. E' da quasi 30 anni che mi dedico all'ottimizzazione dei servizi di prevenzione e soccorso in acqua per i nostri laghi (Maggiore, Orta e Mergozzo): nel 1987 fondando la squadra nautica di salvamento di Verbania e dal 1989 dando vita al vademecum di prevenzione multilingue (112 pagine), ancor oggi unico in Europa, denominato ESTATE SICURA - VIVERE I LAGHI, realizzato gratuitamente per tutte le strutture ricettivo-turistiche rivierasche (lidi, campeggi, alberghi e cantieri nautici). Non penso ci sia da aggiungere altro!
Intra: annega dopo tuffo nel lago - 23 Luglio 2015 - 19:39
Lettura della normativa
Giovanni, la ringrazio per l'indicazione della normativa. Ci avevo visto bene e come al solito ho ragione. Un testo normativo va letto integralmente. Legga l'articolo 9. Bisogna solo verificare se il comune ha apposto il cartello ""ATTENZIONE – BALNEAZIONE NON SICURA PER MANCANZA DI SERVIZIO DI salvataggio".
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti