Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

sergio mattarella

Inserisci quello che vuoi cercare
sergio mattarella - nei post
Il Sesia Val Grande è stato confermato tra i dieci geoparchi italiani - 17 Settembre 2018 - 15:03
Nell’ambito della 8^ International Conference on UNESCO Global Geoparks in corso di svolgimento nel geoparco dell’Adamello Brenta (10-14 settembre) si è concluso il processo di rivalidazione del Sesia Val Grande Unesco Global Geopark avviato la scorsa estate (2017) con l’istruttoria svolta dai due commissari Unesco norvegese e cinese.
Busta con un proiettile per mattarella - 2 Giugno 2018 - 10:03
E' quanto riportano quotidiani nazionali. La scoperta è stata fatta ieri in un ufficio postale della Valle Anzasca, nella busta un proiettile e minacce al Capo dello Stato.
Freddo intenso ma niente neve su Alpi Pennine e Lepontine - 5 Dicembre 2017 - 11:28
L’inverno meteorologico è iniziato da pochi giorni ed il gelo sulle Alpi si è subito fatto sentire in maniera intensa. Era dall’inverno 2013 che la stagione non partiva con temperature così rigide.
UNCEM, mattarella: "montagna può dare all'Italia nuovo sviluppo" - 6 Novembre 2017 - 19:06
"La montagna è per sua natura una sfida. Una sfida che riguarda il futuro di tutto il Paese e che può dare all'Italia la possibilità di radicare - nella sostenibilità e nella ricchezza che viene dalla propria diversità - una nuova stagione di sviluppo".
Valentina Greggio premiata dal Presidente mattarella - 29 Dicembre 2015 - 15:03
La verbanese Valentina Greggio è stata premiata al Quirinale dal Presidente delle Repubblica, sergio mattarella, per avere vinto il mondiale di velocità sugli sci lo scorso 2 marzo 2015 a Pas de la Casa-Grandvalira, nel Principato di Andorra.
La scuola di Verbania dal Presidente della Repubblica - 27 Settembre 2015 - 10:17
La scuola di Verbania è stata scelta per assistere alla cerimonia di inaugurazione d’inizio anno scolastico alla presenza del Presidente della Repubblica.
Manifestazioni in Ossola - 16 Gennaio 2013 - 07:07
Ecco l'elenco di tutte le manifestazioni in Ossola nel mese di Gennaio 2013.
sergio mattarella - nei commenti
Una nota sulla questione Liberazione - 24 Aprile 2015 - 15:11
Grazie Luigi
Grazie Luigi per le belle parole e il quadro che ci ha fatto di quegli anni. A sostegno della sua tesi, va ricordato che fu la Repubblica Sociale Italiane nacque in contrapposizione al Regno d'Italia, che legittimamente governava, il quale aveva accettato del dimissioni di Mussolini (25 luglio), firmato la resa (3 settembre, resa pubblica l'8) e schieandosi, con lo status di nazione co-belligerante, con gli alleati. Da sempre si motiva la nascita della Repubblica Sociale Italiana con la tesi di aver voluto tenere alto l'onore italiano, mantenendo fede gli impegni presi con l'alleato tedesco e non voler combattere a fianco con quelli che erano nemici fino al 8 settembre. Tesi romantica, ma falsa, proprio perché andava contro un chiaro principio di fedeltà alla patria e alla corona, a cui militari e politici avevano prestato giuramento. Può piacere o meno, ma questi sono punti fermi della storia, indiscutibili! Quindi c'era solo una parte giusta, stare dalla parte del Re, anche se non brillò per acume e coraggio, e del Regno d'Italia, chi si schierò contro stava sbagliando, perché si stava schierando contro l'Italia. Ovviamente, per i soldati di truppa e chi dovette comunque coesistere con una situazione subita, valgono considerazioni diverse da caso a caso. Molto interessante è stata l'intervista a Dario Fò, trasmessa poche settimane fa nella trasmissione di RaiTre "D-Day", sulla sua esperienza di militare, allora diciassettenne, nella RSI. Un esempio di chi fece fino in fondo il suo dovere da soldato è nel nostro concittadino, il generale Raffaele Cadorna (http://it.wikipedia.org/wiki/Raffaele_Cadorna_%281889-1973%29), figlio del Luigi sepolto nel mausoleo di Pallanza, che da generale del Regio Esercito, divenne il comandante del Corpo volontari della libertà, il legittimo braccio militare della Resistenza. Chiudo con le parole, prese dall'intervista pubblicata oggi su "la Repubblica", del nostro Presidente della Repubblica sergio mattarella: "...Ha ragione Calvino: pietà per i morti ma è impossibile equiparare i giovani di Salò e i partigiani...nella Resistenza ci sono stati atti di una deviazione grave. Ma le stragi e i campi di sterminio erano lo sbocco di una ideologia totalitaria...Abolire questa festa è senza senso. Sarebbe come dire : non celebriamo il nostro Risorgimento ma la Rivoluzione americana" Saluti a tutti e buon 25 aprile Maurilio
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti