Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

siria

Inserisci quello che vuoi cercare
siria - nei post
“Reportage dai teatri di guerra e dalle rotte dei migranti” - 29 Settembre 2017 - 11:27
Sabato 30 settembre 2017 alle ore 17.30 presso la sala esposizioni “Panizza”, Ghiffa l’officina di incisione e stampa in Ghiffa “Il Brunitoio” nell’ambito della mostra “ gioco e potere di Enrico Baj, propone “Reportage dai teatri di guerra e dalle rotte dei migranti”. Incontro con Paolo Siccardi.
Incontro con la fumettista Takoua Ben Mohamed - 7 Marzo 2017 - 11:27
LetterAltura partecipa per il secondo anno consecutivo al programma del Comune di Verbania, Verbania si tinge di rosa, in occasione della seconda edizione del Premio letterario Verbania for Women e della ricorrenza della Giornata internazionale della donna, con un imperdibile appuntamento.
Sgambata solidale di fine anno - 1 Gennaio 2017 - 15:03
Si è tenuta ieri, 31 dicembre 2016, l'ormai tradizionale "sgambata di fine anno" con l'ascesa al Pian Cavallone, a fare da sfondo all'iniziativa una motivazione solidale.
Sgambata di Santo Stefano solidale - 26 Dicembre 2016 - 16:01
Una tradizione consolidata per i podisti verbanesi la sgambata di Santo Stefano, che ormai da qualche anno, la mattina del 26 dicembre, aiuta a smaltire le libagioni natalizie.
Presentazione "Allegoria" - 21 Ottobre 2016 - 16:33
Verbania Documenti, Letteraltura, Dante Alighieri e Comune di Verbania invitano alla presentazione del libro di Walter Cerfeda "ALLEGORIA". Il libro sarà presentato e discusso con il pubblico venerdì 22 ottobre 2016 alle ore 17,30 a Villa Giulia a Verbania - Pallanza.
Presentazione "Io e Farah" - 14 Ottobre 2016 - 19:08
Sabato 15 ottobre alle ore 17,30, presso la Libreria Ubik a Omegna, Via Manzoni 18, si terrà la presentazione del libro IO E FARAH sarà' presente l'autrice ANNA PIANA con letture dell'attore Floriano Negri. Anna Piana è una ragazza di 13 anni, è nata e vive a Fornero in Valstrona. Ama lo sport, la musica, la lettura e la natura.
"Il Riciclone" - 9 Settembre 2016 - 19:56
Festa di solidarietà sabato 10 settembre 2016, presso il parco Villa Ducale sul lungolago di Stresa. Apertura ore 10,30, aperitivo ore 12,15, concerto giovani talenti ore 17,00.
Serata con Andrea Avveduto - 10 Maggio 2016 - 10:23
Mercoledì 11 maggio 2016, ore 21.00, presso l'Hotel Il Chiostro, sala Rosmini a Verbania, si terrà l'incontro “Contemplate il volto dei santi e trovate conforto nella loro testimonianza”.
"Balcani Oltre il Confine" - 15 Ottobre 2015 - 19:06
Sabato 17 Ottobre 2015, alle ore 20,45, presso la Casa della Resistenza, a Verbania Fondotoce, si terrà l'incontro "Balcani Oltre il Confine".
"Profughi a Verbania. Una risposta di Comunità" - 29 Agosto 2015 - 11:27
Riportiamo dal sito verbaniasettanta.it, dell'ex sindaco Claudio Zanotti, un intervento di Nico Scalfi dal titolo "Profughi a Verbania. Una risposta di Comunità".
Arrestata la ladra di pullman - 2 Luglio 2015 - 17:02
Arrestata un 44enne serba, membro di spicco di una banda responsabile di diversi furti di bus turistici in tutto il nord Italia, è finita in manette ieri dopo cinque anni di latitanza.
Letteraltura: domenica con Fois, Dalrymple, Petrignani e Quirico - 27 Giugno 2015 - 13:01
Domenica fitta di appuntamenti con il festival Letteraltura, incontro con lo scrittore Marcello Fois, si parla di Oriente e Occidente con William Dalrymple, Sandra Petrignani conduce tra le scrittrici del '900, Domenico Quirico parla di Grande Guerra, e molto altro.
È morto Edouard Wahl - 20 Aprile 2015 - 23:26
È morto a 92 anni Edouard Wahl. Ne dà il triste annuncio la moglie. Abbiamo spesso parlato su VerbaniaNotizie delle iniziative di questo instancabile paladino "degli ultimi".
FDI AN del VCO: stop agli sbarchi - 21 Febbraio 2015 - 19:16
Una delegazione di Fratelli d'Italia - AN del Vco, guidata dal portavoce provinciale Luigi Songa , accompagnata dall'On. Marco Zacchera, questa mattina ha deposto un mazzo di fiori al monumento sul lungo lago di Pallanza dedicato ai caduti nelle missioni internazionali, per dire subito STOP agli sbarchi.
SEL VCO: solidarietà a Giuliana Sgrena - 19 Gennaio 2015 - 16:33
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Sinistra Ecologia Libertà Vco, che esprime solidarietà a Giuliana Sgrena, la giornalista originaria di Masera, attaccata per la sua difesa delle cooperanti italiane rapite in siria.
siria - nei commenti
Primarie PD gli eletti del VCO - 8 Maggio 2017 - 16:24
Re: TIRANDO LE SOMME....
Ciao SINISTRO Se proviamo senza troppa sintesi? Tutti tranne il m5s hanno governato, dx e sx si sono quasi equamente spartiti i governi degli ultimi 25 anni, spesso fingendosi opposizione. È sotto gli occhi di ognuno di noi il risultato delle loro politiche, il m5s farebbe di meglio partendo dalle macerie in cui ci troviamo ? Non saprei!!!! ma di certo non lo farà tutta questa classe politica autoreferenziale, pregna di privilegi per se e per la loro cerchia, privilegi che non vogliono perdere, e con il pretesto delle priorità e degli obblighi internazionali, perde sempre più contatto dai veri problemi della sempre più ampia platea di cittadini in sofferenza, standosene al calduccio arroccati sulle proprie posizioni. Giusto per smorzare in modo semplice ogni insinuazione sui vari Guru od Eredi al Trono. Esiste al momento ( e non ci metto la mano sul fuoco per il futuro, in particolare a lungo termine) una discriminante fondamentale, non percepiscono soldi pubblici e vantaggi economici derivanti da posizioni nelle istituzioni, a differenza di tutti gli altri figli d'arte sistemati in ogni dove, loro ed i loro parenti. Vedi fratello di Alfano o figlio di Napolitano Un esempio di priorità? Arriveremo a spendere 40 miliardi anno per le forze armate, per essere un paese che ripudia la guerra è una grave contraddizione. Credete veramente nella improbabile ipotesi, potenze militari quali... Francia Inghilterra Russia Cina od Usa, volessero muovere guerra contro di noi, avremmo qualche chance? Penso abbiate capito tutti come si fanno le guerre ai paesi del G20, i quali rappresentano i 2 terzi del commercio mondiale? Con la finanza e le Banche!!! Mentre per gli altri, vedi siria Libia Iraq Afghanistan ecc ecc, usiamo gli arsenali militari che fanno PIL ed esportano democrazia, ovviamente non prima di aver ben destabilizzato l'area ed avere la scusa di rovesciare qualche fantoccio di turno.
Fenomeno immigrazione: le proposte del movimento 5 stelle e un aiuto agli italiani - 1 Maggio 2017 - 08:23
Superficialità e miopia mentale !
L'Africa è da sempre in difficoltà, guerre , carestie , miseria , malattie e povertà estrema ! Sono stati aiutati , non certo dalle nostre invasioni per impossessarci delle loro risorse , ma dai missionari , medici e altre persone che l'hanno veramente amata e ancora adesso la amano . L'Iraq si chiamava Mesopotamia, se non mi sbaglio, sono stati gli inglesi che le hanno cambiato il nome ! L'Africa è in mano alle nostre multinazionali, anche la guerra in siria , in fondo ha un fine legato , al gas , al petrolio . Poi abbiamo avuto la sciagurata idea , di destabilizzare il nord Africa , uccidendo Saddam e Gheddafi è così aprire la porta ai disperati . Ora stiamo qui a lamentarci se sono , clandestini , se economici , se veri rifugiati, io vedo solo delle persone , che sanno benissimo di rischiare la vita , nell'attraversare il mare , ma sanno che se rimangono a casa loro moriranno di sicuro e rischiano con i loro bambini . I bambini sono il mio maggiore pensiero, troppi bambini sono le vittime di questi ultimi anni , e noi non possiamo far finta di niente e non provare dolore . Se l'Europa fosse stata veramente unita , in questi anni molti di questi bambini sarebbero ancora vivi , invece di litigare e perdere tempo prezioso! Troppi errori da tutte le parti ,l'egoismo non li ferma e intanto non risolve ,chi li aiuta poi non lo fà completamente, bambini che scompaiono , ragazzi in bocca agli approfittatori o girano senza casa , senza niente ! Io non ho paura di loro, temo di più un Europa che non sà gestire con intelligenza e saggezza un esodo epocale , che esiste e non possiamo fermare con i muri !
Fenomeno immigrazione: le proposte del movimento 5 stelle e un aiuto agli italiani - 27 Aprile 2017 - 11:31
Re: Migranti
Buongiorno Graziellaburgoni51, ho letto attentamente quello che hai scritto, permettimi di definirti grande sognatrice ad occhi aperti. Ti spiego meglio: ogni finto profugo o immigrato clandestino (così viene definita la persona che non ha acquisito alcun status ed è in attesa di ricevere la "grazia" o la "condanna") vale 35 euro al giorno. Facciamo due calcoli insieme? Ti va? Seguimi bene allora, 35 euro (per immigrato al giorno) x 100 immigrati clandestini (a titolo di esempio) = 3.500 euro al giorno, che corrisponde all'incasso giornaliero di una cooperativa rossa o Caritas. Andiamo avanti, quanto rendono in un anno? Problemino che risolverebbe un bambino di terza elementare, ma facciamolo insieme: 3.500 euro al giorno x 365 giorni (un anno) = 1.277.500 euro in un anno. I conti poi sono ancora più facili se utilizziamo i multipli di 10, ovvero, ogni 1.000 immigrati clandestini si incassano 12.775.000 euro e per 100.000 immigrati clandestini la bellezza di 1.277.500.000 euro. Ora, io vedo solo business organizzato in puro stile mafioso italiano, soldi facilissimi in nome di una falsa ideologia di parte che tende la mano a finti profughi che arrivano da guerre inesistenti (vedi le persone provenienti da Marocco, Senegal, Nigeria,ecc...). Non ti sei annoiata fino ad ora, vero? Ovviamente non sono calcolati i costi relativi a sanità, sicurezza, istruzione che rimangono a totale carico del Paese salvatore. Secondo te, cosa c'è che no va fino a questo punto? Ti rispondo io perché non hai abbastanza coraggio: niente, non va bene per niente. Gli altri Paesi bombardano la siria e i profughi arrivano da noi dai Paesi che ti ho citato poco fa (oltre a un numero irrisorio di veri profughi della siria, ci mancherebbe), il casino lo fanno gli altri e noi ne paghiamo le conseguenze.. o no? Perché se non vedi questo, non vedi niente! Ci girate attorno, questo è puro business e basta!!! A proposito, se non erro la piscina del Lido di Suna verrà gestita da una cooperativa di Vercelli molto attiva ed attenta al business degli immigrati "forzati", in previsione che non potrà durare in eterno questo schifo di arricchimento si è già guardata attorno verso business più normali. Sono pronto a qualsiasi tua interpretazione in un'eventuale risposta e sono pronto a risponderti per ogni tuo dubbio e/o chiarimento in merito.
Episodio razzista a Baveno - 3 Ottobre 2016 - 07:34
Razzismo
Va bene Vladimiro, d'accordo. Mi spieghi, però, perchè il sindaco di Baveno dichiara, dicendosi i sorpreso, che in città non ci sono mai stati episodi di razzismo? (La Stampa, cronaca di NO e del VCO del 2 ottobre, cioè ieri, prima pagina). Non è a Baveno che l'anno scorso è stata arrestata una donna araba e che, pochi giorni fa un giudice di un tribunale romano ne ha chiesto il rinvio a giudizio? Fatte salve, ovviamente tutte le garanzie istituzionali e giuridiche, non è un episodio allarmante? Sarebbe un episodio legato al terrorismo.L'accusa è di aver favorito un connazionale che voleva andare in siria per partecipare alla guerra islamica. Rispetto a questa questione perchè tace qualsiasi organizzazione di cittadini o immigrati musulmani del VCO? Per aiutarci a capire sul piano dei fatti, cioè della politica e non certo su quello giuridico che tocca ai magistrati.
ODG per Giulo Regeni - 3 Marzo 2016 - 20:54
OdG sinistra unita: pensieri in libertà
prima considerazione: urca, chissà adesso dopo questa proposta di OdG come se la farà sotto il regime egiziano! Ma dai, datevi una regolata: siete poi solo dei consiglieri comunali di una piccola città neppure capolugo di regione, non montatavei la testa! Mi sembrate quello che proponevano OdG sulla questione palestinese!! Mi chiedo poi, io che credo davvero che tutti i morti abbiano diritto allo stesso rispetto, se SN avrebbe proposto lo stesso OdG se Regeni fosse stato organico ad un partito od organizzazione di destra. C'è poi da considerare che quando n paese versa nelle considizioni politiche e di sicurezza in cui versa l'Egitto è consigliabile ed opportuno prendere il primo aereo a disposizione e tornarsene a casa: prima che qualcuno ci rimetta la pelle per venire a togliervi dall'impiccio; dice più nulla a nessuno il nome Calipari? Ma anche se nessuno ci dovesse rimettere le penne,pare logico come nel caso delle due sprovvedute poco idealiste ragazzine che erano andate in siria per combattere chissà quale guerra, che lo stato italiano cioè noi, debba rimetterci milioni per la loro liberazione come ormai pare essere defintivamente accertato?Lasciatemi essere cinico fino in fondo, ma talora il mediatico e più noto consiglio del senatore Razzi ( "amico fatti li c....i tua) in certe situazioni è più che opportuno e da tenersi in considerazione.
Le spese pazze dell'Abate anche a Verbania - 16 Novembre 2015 - 00:20
Re: preti,abati e imam
Se ci risparmiavi la tua retorica del preferisco questo a quello forse era meglio.. io sono contro chi semina odio da una parte e dall altra e sono contro i preti pedofili.. i preti che con i soldi delle offerte si ristutturano case da 400 mq o come quello che si fa viaggi in brasile in cerca di ragazzini.. .. sei francese?? Bene.. ma non sei kenyota visto che ieri un atracco di integralisti ha provocato la morte di 147 persone? E non sei nemneno siriano o libanese o curdo ? Sai oltre 150.000 morti in tre anni di attacchi dell isis alla siria.. Ma nemmeno russo ? Visto l aereo fatto esplidere con 224 persone a bordo. .. potresti essere anche mussulmano visto che in fondo gli uomini del califfato hanno ucciso oltre centinaia di migliaia di mussulmani sciti ... perche non ci sono morti di serie a e di serie b... se tu sei francese io sono francese siriano russo irakeno curdo ... .
Da Cuori di Donna materiale scolastico per i minori migranti - 2 Settembre 2015 - 15:58
André
Sì André chiamiamola pure guerra però evitiamo di infilare sempre storie strappalacrime per giustificare l'invasione che il nostro governo subisce (o forse desidera per i voti)... Ma soprattutto verifichiamo che siano vere. Non mi sembra normale dire ad esempio "vengo dalla siria" o "vengo dove c'è la fame" ed essere accolti senza alcun controllo. Lo sai che esistono degli individui, chiamamoli "agenti" che girano i villaggi e cercano di convincere le persone a raccogliere i soldi nel villaggio per potersi finanziare il viaggio, promettendo poi di essere mantenuti in Europa? Nel mondo ci sono circa 5 miliardi di persone che ambiscono ad avere standard di vita europei, li accogliamo tutti? Sai quanti sono i milioni che, ad esempio, ENI dà alla Nigeria (anche al netto delle tangenti) per sfruttare i giacimenti? Una montagna e se i soldi non vengono usati per lo sviluppo della Nigeria che colpa ne ha la cattivissima multinazionale? E col petrolio ci si nutre? Puoi anche non vendere i mitra alle varie fazioni, userebbero i maceti.
Manifestazione della Lega Nord davanti alla Prefettura - 9 Maggio 2015 - 13:14
situazione immigrati
Al di là delle credenze politiche, il problema dell'immigrazione fuori controllo, ad oggi, è diventata una vera emergenza per i cittadini italiani. Detto questo, la cosa che non si riesce a capire è perchè tutti questi politicanti da strapazzo insistono nel dire che sono tutti rifugiati politici che scappano dalla guerra in siria, ma sapete quanti di questi provengono veramente dalla siria? il 5-7%; quindi, perchè devono continuare a contarci balle mettendo così a dura prova la nostra pazienza? Certo, loro fanno affidamento sul fatto che siamo un popolo di pecore e di bamba, ma non sanno che sotto sotto si sta alimentando un malcontento così forte che potrebbe di colpo diventare estremamente pericoloso, che stiano in campana e non tirino troppo la corda!!!!
"Zacchera chieda scusa alle famiglie ed alle ragazze italiane rapite in Siria" - 10 Gennaio 2015 - 12:45
le missioni in Africa no?
Resta il fatto che le due ragazze non erano Biancaneve. Avevano le loro posizioni e/o motivazioni politiche ad andare in siria. Con ciò mi associo a chi ne auspica il ritorno e condanna il rapimento 'politico', ma, accidenti, la ricaduta non sarà solo su di loro, ma di tutti noi e agli italiani che ancora sono laggiù.
"Zacchera chieda scusa alle famiglie ed alle ragazze italiane rapite in Siria" - 10 Gennaio 2015 - 08:03
X Paolino
Io non ho offeso nessuno ma ho semplicemente fatto delle constatazioni sulla base di quanto è stato detto anche dai media; mentre gli altri erano solo 2 esempi per non dimenticare e per ricordare al PD che ci sono altre situazioni ben più eclatanti per cui indignarsi, ah, ma forse è perchè riguardavano 2 episodi dov'era no coinvolti soggetti legati alla sx? Poi, non per giustificare il commento del dott. Zacchera, forse, anche lui, come me e molti altri, ha letto del fatto che una delle 2 ragazze in siria aveva un legame con un "sequestratore", quindi signor Paolino, per non rendere più spessa la vicenda, non tutti, su epiloghi come quello di cui si sta discutendo, esterniamo gli stessi giudizi!
"Zacchera chieda scusa alle famiglie ed alle ragazze italiane rapite in Siria" - 9 Gennaio 2015 - 21:27
Non mescoliamo i fatti.
Cesare e paolino non mescolate fatti diversi da loro solo perché avete voglia di scrivere le cose che piacciono a voi. Paolino, archiviamo la vicenda delle due Simone e osserviamo queste due in siria. Ma non ti viene alcun dubbio nel vedere che le due ragazze incitavano e si accompagnavano con elementi molto "strani", Nelle migliore delle ipotesi sono state veramente molto imprudenti.
"Zacchera chieda scusa alle famiglie ed alle ragazze italiane rapite in Siria" - 9 Gennaio 2015 - 19:24
basta con ste storie
ancora con la bufala delle due Simona strapagate! dove attinge le sue notizie,su Chi? "Un Ponte per... smentisce: lo stipendio netto ammonta a 1500 euro, e anche aggiungendo assicurazione, vitto, trasporti e quant'altro, da 1500 a 8000 euro il passo è molto lungo (dire "da tre a sedici milioni di lire" rende forse più chiaro il divario)." comunicato di fine 2004. dopo 11 anni ancora a raccontare frottole..ma a che scopo? non credo serva a qualcosa,se non a fomentare inutilmente animi già fin troppo scaldati. il problema di queste due ragazze in siria è oggi,e non nel 2004,quindi parliamo di quel che succede davvero oggi,e non di fantasie su quel che successe 11 anni fa.
Replica di Marco Zacchera al PD Verbanese - 9 Gennaio 2015 - 09:47
Criminali ?
Nessuno parla di criminali , io chiedo solo cosa ci facevano insieme ai terroristi che da due /tre anni insanguinano la siria.
Replica di Marco Zacchera al PD Verbanese - 9 Gennaio 2015 - 08:42
Greta e Vanessa
Certamente ci auguriamo che le due ragazze tornino a casa.Ma Zacchera non sbaglia quando scrive che i rapitori delle due ragazze sono gli stessi che sono con loro in una famosa foto che le ritraggono abbracciate davanti a una bandiera siriana dei cosiddetti "ribelli" vicini ad Al Qaeda . All’indomani del loro rapimento, avvenuto il 31 luglio scorso in un villaggio nei pressi della città di Aleppo, i media avevano fatto circolare numerose immagini delle due ragazze, da anni impegnate come attiviste al fianco dell’opposizione anti Assad. Tra le tante foto, una in particolare aveva suscitato molti dubbi sulla reale attività svolta dalle due ragazze, descritte sempre come due volontarie impegnate in progetti di cooperazione in siria. In una immagine si vedono Ramelli e Marzullo, nel corso di una manifestazione contro Assad, mentre tengono in mano un cartello che recita: “Agli eroi di Liwa Shuhada grazie per l’ospitalità e se Dio vuole vediamo la città di Idlib libera quando ritorneremo”. Liwa Shuhada al-Islam è un gruppo ribelle islamista il cui nome significa “La Brigata dell’Islam”. La Brigata inneggiata dalle due ragazze lombarde è considerata dagli esperti di terrorismo internazionale una sigla vicina al Fronte al Nusra, braccio di al Qaeda in siria, di chiara matrice jihadista. Questa brigata ha rivendicato inoltre l’attentato che nel luglio del 2012 ha ucciso a Damasco dei funzionari governativi. Secondo altri, il gruppo a cui le due ragazze facevano riferimento era Liwa Shuhada Badr (Unione dei battaglioni dei martiri di Badr). Di male in peggio. Il suo capo è Qalid bin Ahmad Siraj Ali (alias Qalid Hayani). Il gruppo è dedito a saccheggi e altri crimini contro i civili nella provincia di Aleppo. La liwa Shuhada Badr “controlla due centri di tortura soprannominati “Guantanamo” e “Abu Ghraib”, dove detengono avversari politici, militanti baathisti e civili rapiti nei quartieri settentrionali di Aleppo. La liwa Shuhada Badr è attivamente impegnata nella lotta contro la locale popolazione di origine curda, ed è nota per l’uso dei famigerati “cannoni inferno”, armi che lanciano grosse bombole di gas caricate di TNT, utilizzate contro i quartieri filo-Baath di Aleppo”. Una coalizione di attivisti siriani per i diritti civili di Aleppo aveva definito Hayani un “macellaio” avendo bombardato i civili, incoraggiato i suoi uomini a violentare le donne e i prigionieri, per aver saccheggiato e distrutto le industrie, laboratori e negozi di Aleppo per venderne il materiale alle imprese turche. La notizia del rapimento era stata data per prima dal quotidiano libanese Al-Akhbar, che raccontava come le due giovani fossero state attirate con l’inganno nella ”casa del capo del Consiglio rivoluzionario di Alabsmo” con il giornalista de Il Foglio Daniele Ranieri, che era riuscito a scappare. Una ricostruzione, però, quella del rapimento e della fuga solitaria del giornalista che da anni intrattiene rapporti con l’opposizione armata in siria, che non ha mai convinto fino in fondo. Secondo altre versioni, le due ragazze erano ospiti del capo del Consiglio Rivoluzionario, in un villaggio controllato dall’Esercito Libero di siria, l’alleanza di cui fa parte proprio Liwa Shuhada, fazione islamista con cui le due erano in contatto. Nella zona da tempo è presente anche Jabat Al Nusra, che ha rivendicato, dopo mesi di silenzio, il rapimento delle due ragazze. Potrebbe essere stato il gruppo Liwa Shuhada a cedere Ramelli e Marzullo al braccio siriano di al Qaeda. Il quotidiano italiano La Repubblica parla invece di una “gestione collettiva” del rapimento, che vedrebbe i miliziani dell’Esercito siriano Libero (che l’Occidente considera “moderati”) ricoprire il ruolo di carcerieri delle due italiane. E proprio la vicinanza tra alcune fazioni dell’ELS (come Liwa Shuhada) e al Nusra avrebbe reso possibile questo tipo di rapimento, rendendo particolarmente complicato il percorso per la liberazione di Ramelli e Marzullo.
Carabinieri: deferiti per furto di monete - 10 Ottobre 2014 - 00:10
Ma certo, ma certo !!!
Certo, Lupus. Era sottinteso che si parlasse solo di Verbania, mentre la povera Italia è invasa da un esercito di sbandati, tra cui moltissimi fuorilegge. Il problema, che non vogliono capire altri commentatori, è proprio questo. I verbanesi buonisti e baciapreti dovrebbero fare volontariato in Iraq siria, Afganistan, e dovunque l'Isis sta massacrando, e poi potrebbero venirmi a dire cosa ne pensano, se rimanesse poi loro il tempo di farlo........
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti