Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

statale per cannobio

Inserisci quello che vuoi cercare
statale per cannobio - nei post
Accordo raggiunto per messa in sicurezza SS 34 - 14 Settembre 2019 - 15:03
Accordo raggiunto questa mattina tra la Regione Piemonte e i comuni di Verbania, cannobio, Cannero, Ghiffa e Oggebbio, in merito agli interventi per la messa in sicurezza della statale 34 del lago Maggiore.
SS34: Senso unico alternato - 9 Settembre 2019 - 08:01
Lavori di messa in sicurezza del versante della ss. 34 del lago maggiore In località Carmine Inferiore , nel tratto tra cannobio e Verbania dal km 32+000 al km 32+200.
SS34: una governance condivisa Italia-Svizzera - 24 Luglio 2019 - 17:04
Venerdì 19 luglio si è svolto a Locarno, nell’ambito della Regio Insubrica, un incontro informativo sulla Strada statale 34 del Lago Maggiore. Di seguito una nota della Provincia del VCO.
SS34: notizie false sui social - 11 Luglio 2019 - 20:01
Riceviamo e pubblichiamo, una nota della Presidenza della Provincia del VCO, che smentisce notizie girate sul web di una imminente chiusura della SS34.
Chiusura temporanea della SS34 per lavori - 3 Giugno 2019 - 22:28
Anas Piemonte, informa che per lavori sulla statale 34 del lago Maggiore, sarà chiusa in alcuni orari la strada statale 34 del Lago Maggiore".
SS34: riapre a cannobio - 13 Marzo 2019 - 15:03
Dalle ore 13 di lunedì 18 marzo 2019 riapertura della SS 34 del lago Maggiore nell'attraversamento di cannobio e chiusura del lungolago al transito veicolare.
SS34: riapre a doppio senso - 7 Febbraio 2019 - 09:33
Tre mesi fa una frana in località Puncetta aveva costretto alla chiusura e ad importanti lavori di ripristino
Piano d'emergenza per la SS34 - 23 Gennaio 2019 - 18:06
In data 21.01.19 si è riunito presso la sede della provincia il Tavolo per l’Economia Transfrontaliera del VCO con all’ordine del giorno la costituzione di un gruppo tecnico di lavoro rappresentativo di tutte le categorie economiche, sociali e degli utenti della SS 34.
Unione lago Maggiore: richiesta stato di emergenza SS34 - 2 Gennaio 2019 - 18:06
Riceviamo e pubblichiamo, il comunicato stampa , relativo alla delibera n. 25 assunta dal consiglio dell'Unione Lago Maggiore in data 27.12.2018 e sottoscritta dai 9 sindaci, di riscontro degli studi sull'assetto geomorfologico dei versanti redatti dal consulente geologo incaricato da ANAS relativo ai versanti sovrastanti le 4 gallerie paramassi in Comune di cannobio e dal Politecnico di Torino.
Sindaci dell'Unione del Lago Maggiore: solidarietà ad Albertella - 22 Dicembre 2018 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, una lettera dei Sindaci dell'Unione del Lago Maggiore, che esprimono solidarietà al Sindaco di cannobio, nonché Presidente dell’Unione dei Comuni del Lago Maggiore, Arch. Giandomenico Albertella, che risulterebbe indagato per l'incidente mortale causato dalla frana del 18 marzo 2017.
SS34: ANAS, da domani apertura senza fasce orarie - 6 Dicembre 2018 - 11:01
Avanzano le attività di messa in sicurezza del versante sulla statale 34 “del Lago Maggiore” in località Puncetta, nel comune di cannobio. Di seguito il comunicato Anas.
SS34: ANAS annuncia l'apertura notturna della strada - 4 Dicembre 2018 - 17:26
Con un comunicato stampa ufficiale ANAS annuncia l'apertura notturna della SS34 dalle ore 16:30 alle ore 8:30 del giorno successivo
SS34: ANAS, il punto sui lavori alla frana - 28 Novembre 2018 - 16:01
Proseguono le attività di messa in sicurezza del versante sulla statale 34 “del Lago Maggiore” in località Puncetta, nel comune di cannobio. Di seguito la nota ufficiale di Anas che fa il punto.
Frana a Cannero: M5S su manifestazione a cannobio - 26 Novembre 2018 - 16:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento 5 Stelle Domodossola e Verbania, riguardante la manifestazione avvenuta sabato 24 novembre a cannobio sulle tematiche relative all'interruzione della statale 34.
Frana a Cannero: in corso la manifestazione - 24 Novembre 2018 - 11:01
E' in corso in queste ore a cannobio la manifestazione di protesta per la chiusura della SS34 causa frana all'altezza dei Castelli di Cannero.
Frana a Cannero: Anas non fa previsioni - 23 Novembre 2018 - 23:00
In un comunicato, Anas, non da ancora nessuna previsione sulla riapertura della strada statale 34 del Lago Maggiore, aggiornando sullo stato dei lavori in corso.
Frana a Cannero: nuovi orari integrativi Navigazione - 22 Novembre 2018 - 11:01
Dal 21 novembre 2018 Navigazione Lago Maggiore ha emesso un nuovo orario per le corse speciali istituite a causa della frana che blocca la strada statale 34.
Montani: Interrogazione parlamentare su SS34 e SS337 - 19 Novembre 2018 - 14:33
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del senatore Enrico Montani (Lega), riguardante l'Interrogazione parlamentare sulla situazione delle statali 34 del Lago Maggiore e 337.
Forza Italia: SS34 lavori non più rinviabili - 13 Novembre 2018 - 16:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del coordinamento cittadino Forza Italia - Verbania, dal titolo: "statale 34, bene l'azione di Albertella. Lavori non più rinviabili".
Storia della strada litoranea da Intra alla Svizzera (1846-1868) - 6 Novembre 2018 - 18:06
Mercoledì 7 novembre alle ore 21.00 presso Palazzo Parasi a cannobio si terrà l’ultimo appuntamento del ciclo di incontri organizzato dalla Rete Museale Alto Verbano, con il sostegno dell’Unione Lago Maggiore e della Fondazione Comunitaria VCO, dedicato ad approfondire un periodo storico cruciale, che ha determinato la fisionomia attuale del territorio in questa parte del Lago Maggiore, la seconda metà del XIX secolo.
statale per cannobio - nei commenti
SS34: ANAS rettifica gli orari d'apetura - 4 Dicembre 2018 - 15:28
Re: orari protezione civile 24 h su 24 h?
Ciao carmine.lamorte2014 DA OGGI AUMENTANO LE ORE DI AperTURA AL TRAFFICO DELLA statale 34 TRA CANNERO E cannobio: SI TRANSITA DAL TARDO POMERIGGIO per TUTTA LA NOTTE: per ridurre i disagi in considerazione dello stato di avanzamento dei lavori di messa in sicurezza, Anas informa che da oggi l’orario di apertura al traffico della statale 34 tra Cannero e cannobio viene ampliato. Si transita infatti a senso unico alternato dal tardo pomeriggio e per tutta la notte e precisamente dalle ore 16.30 alle ore 8.30. Esigenze imposte dai lavori ancora in programma impongono il mantenimento della chiusura fra le ore 8.30 e le 13.30 e fra le 14.30 e le 16.30.
SS34 è ufficiale: ANAS riaprirà la strada dal 29 novembre - 28 Novembre 2018 - 10:34
Re: Frana per cannobioo
Ciao Mario Caroglio sembrano non esserci eccezioni per i prefestivi e festivi. L’annuncio da parte di Anas dei giorni e degli orari di parziale riapertura sulla statale 34 nel luogo ove è caduta la frana tra Cannero e cannobio, è stato subito accolto per l’intero pomeriggio da un susseguirsi di proteste. Sono in molti a chiedersi il perché di una riapertura a fasce orarie, in quanto la sussistenza di eventuali rischi non dovrebbe essere solo in certi momenti della giornata, e con quali criteri siano state decise le fasi di apertura, con le quali restano aperti non pochi problemi che riguardano frontalieri e studenti. Tra le esigenze fatte presenti ci sono in particolare quelle dei numerosi frontalieri che rientrano in orario serale, tenuto anche conto che al momento non è garantita la prosecuzione del servizio via lago, e dei bus degli studenti che partono da Verbania nel primo pomeriggio. Delle lamentele si sono subito fatti interpreti presso Anas i sindaci dei comuni interessati.
Forza Italia: SS34 lavori non più rinviabili - 15 Novembre 2018 - 09:26
Re: Caro Sinistro....
Ciao lupusinfabula per esempio cercare di sbloccare l'impasse burocratico che si è venuto a creare con l'Anas in seguito all'intervento dello Spresal. pertura della strada, almeno a senso unico alternato, sulla programmazione dei lavori> riferisce il sindaco di cannobio Giandomenico Albertella. Lo stesso ha scritto un paio di giorni fa al Presidente del Consiglio Conte e al Ministro delle Infrastrutture Toninelli perchè inizino subito i lavori di messa in sicurezza della statale 34 del Lago Maggiore. Missiva sulla quale al momento non ha ricevuto riscontri.
Soccorso Nautico: VVF VCO soddisfatti dopo incontro - 18 Luglio 2017 - 09:06
chiarimento
Provo, anche se sarà difficile, mettere un pochino d'ordine a quanto scritto: Signor Alberto Antoniazzi, che io sia ancora attivo sul territorio e con quale associazione, penso che in questo caso sia un dato di poco conto; però, per darle serenità, le dico che sono sempre con la medesima bandiera da oltre trent'anni. I brevetti che ha al suo interno personale del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco li conosco molto bene, così come conosco molto bene anche le didattiche legate agli stessi, come vede di passaggi ne ho persi ben pochi; così come il fatto che "i VVF rivendichino una imbarcazione ANTINCENDIO visto che è il Vostro compito istituzionale", penso che nessuno abbia da obiettare alcun che. Vede, c'è però un qualcosa che stona e mi fa sobbalzare quando sento parlare di soccorso in acqua, e sa perchè?, perchè spesso mi sono trovato, come tecnico nazionale del salvamento, a proporre ed offrire ai Comuni rivieraschi servizi di sorveglianza balneare sulle spiagge dei loro territori con Assistenti Bagnanti brevettati e, per tutta risposta, mi veniva e mi viene ancora risposto: "ABBIAMO SIGLATO UN ACCORDO ONEROSO CON I VVF E/O CON GLI OPSA DELLA CROCE ROSSA per COPRIRCI IL SERVIZIO QUINDI per QUEST'ANNO SIAMO A POSTO COSI'". A di là che è una cosa non fattibile perchè è contro la legge, però questo da l'idea di come vengono fatte le cose. Le chiedo, le sembra logico tutto questo?, visto gli Assistenti di cui sto parlando sono gli unici legittimati a svolgere questo delicato compito sulle spiagge, oltre al fatto che spendono dei denari propri per conseguire il brevetto, per poi poter portare a casa un misero stipendio di circa €. 1.000 mensili per circa tre mesi, non pensa sia un diritto anche per loro avere un lavoro?, a già, loro non hanno i sindacati!! Come detto nel mio precedente commento: "che per svolgere questo specifico lavoro sulle spiagge è necessario avere il brevetto di salvataggio rilasciato: dalla F.I.N., dalla S.N.S. o dalla F.I.S.A.", le chiedo di spiegarmi perchè due entità (VVF e OPSA), propongono ai Comuni servizi, che di fatto non possono essere sostitutivi al lavoro dell'Assistente Bagnanti, andando però a penalizzare il lavoro stesso dell'Assistente Bagnanti; ad essere s.....i basterebbe fare un'interrogazione al Ministero competente (come già fatto per gli OPSA), in modo tale da rimettere ognuno nei propri ranghi e al proprio posto. Le do solo un dato: in Italia gli Assistenti Bagnanti F.I.N. sono oltre 80.000, pensa che una interrogazione non abbia il suo peso? Signor Ivan D'alì, sul fatto che sul lago maggiore i VVF sono l'unico corpo statale con al suo interno la figura del soccorritore acquatico, non penso che nessuno lo possa negare; rispolverando però un bricciolo d'intelligenza che mi è rimasta, andrebbe ben chiarito cosa significhi "soccorritore acquatico", quel che è certo non può essere un Assistente Bagnanti di spiaggia. Concludo ragguagliandola sui compiti istituzionali degli altri enti statali presenti sul verbano (polizia, carabinieri, gdf, ecc.), certo che hanno altri compiti, sono agenti e ufficiali di polizia giudiziaria, ma si informi bene sui compiti delle loro squadriglie navali, di certo i loro pattugliamenti non sono mirati esclusivamente alla sorveglianza balneare, ma sono dei veri e propri organi di soccorso e salvataggio, chieda ad esempio alla Polizia Nautica e alla Guardia di Finanza di cannobio quanti salvataggi hanno fatto, sia di giorno che di notte, e al 118 quanti interventi di soccorso. Infine le do solo un piccolo consiglio, abbia più rispetto per i volontari, perchè sono dei professionisti del soccorso, che lavorano a gratis per il popolo e pagano lo stipendio a persone come lei. Comunque, per non continuare nella polemica, ognuno si tenga le proprie convinzioni. BUONA SALUTE.
In corsa con la maglia della legge “salvaciclisti” - 7 Giugno 2017 - 15:18
Re: Re: Re: Re: Re: ma qualcuno l'ha letta?
Ciao paolino scusami per la risposta un po' secca, ma oggi è una giornata indaffarata. Comunque quello che voglio dire è che un ciclista quando decide di percorrere un'arteria internazionale come la ss34 (che già di per se è stretta) deve sapere che ci sono dei rischi nel quale può incorrere. stessa cosa vale per un automobilista. In questo caso cercare di minimizzare i rischi per il ciclista, penalizzerebbe l'automobilista. In un lavoro come il mio in cui devi fare avanti e indietro tra intra, cannobio, gravellona, ecc. in tempi prestabiliti è dura quando ti trovi davanti un ciclista o anche solo un turista che è in giro per farsi il gran tour del lago. Non condanno nessuno, però nel momento del sorpasso dev'essere l'automobilista a regolarsi e capire quale secondo lui sia la distanza minima da tenere nella manovra. Ad esempio io non sorpasso mai a pelo il ciclista, un 80cm li lascio sempre. Anche io ho paura di poterlo in qualche modo ferire, ma 1,50m sono un'esagerazione a mio parere. La legge dovrebbe essere rivista in termini di distanza da mantenere su un determinato tipo di strada. E' più facile creare disagi a un ciclista se vai a una velocità elevata che se magari vai a 60km/h come sulla statale. Quindi personalmente modificherei la legge con una distanza da tenere proporzionale alla velocità dell'automobilista. E' anche una questione poi di spostamenti d'aria. La fisica insegna che più veloce vai, più forte è lo spostamento d'aria. Di conseguenza quella che ho scritto sopra può essere una soluzione. Penso che sia nel buon senso di tutti evitare manovre di sorpasso azzardate.
In corsa con la maglia della legge “salvaciclisti” - 5 Giugno 2017 - 15:47
Re: Re: Re: ma qualcuno l'ha letta?
Ciao paolino Siamo coerenti, va bene aspettare 30 secondi, ma quando hai una strada come la cannobina, o la ss34 nel tratto dal confine, dopo cannobio, o prima di cannero, altro che 30 secondi. Non hai un metro e mezzo per sorpassare. Già ultimamente si impiega oltre 50 minuti per fare verbania cannobio e viceversa. o fanno una strada ad alto scorrimento come alternativa, o la statale sarà sempre peggio. Un altro esempio è la valle cannobina. Come fai a stare dietro a un ciclista? La nostra zona non è delle migliori per praticare questo sport. Mancano ciclabili e strade adatte. E' una legge che perlomeno nel VCO penalizzerà molto gli utenti della strada. Io personalmente non credo proprio che sarò in grado di rispettare una legge simile. E' pressochè assurda.
Più di 8mila alla giornata del ricordo vittime della mafia - 21 Marzo 2017 - 16:52
FORSE...
I problemi di congestione del traffico credo siano dovuti alla concomitanza di 2 fattori che in questi giorni stanno interessando la statale 34: lavori in direzione Baveno e, sul lato opposto, a cannobio. Certo che però 8.000 persone non sono mica poche....
Frana sulla SS34 strada bloccata - 20 Marzo 2017 - 14:10
statale del lago
E poi d'estate a cannobio lo sciabattare dei turisti da una parte all'altra della strettoia della chiesa crea code fino in dogana. A quando il benemerito comune, che fregia di avere 56 bandiere blu, posto turistico per eccellenza, orgoglio alberghiero, ecc... provvederà a costruire un bel SODDOPASSAGGIO PEDONALE o un SEMAFORO PEDONALE ?
Frana SS34: riapertura il 6 gennaio - 28 Dicembre 2014 - 19:37
robi
hai perfettamente ragione, il progetto di costruire una strada panoramica che baypassasse la statale, è da anni che se ne parla, e forse esiste anche il progetto, ma purtroppo come tutte le opere in italia la tendenza di politici e non, è quella con i fondi prima di riempirsi le proprie tasche, poi di pensare al bene comune. La cosa che più mi fà incazzare è che in quel punto, già c'è stata una frana nel 1977, ma come tutte le cose, si tende sempre a dimenticare, e quando i fatti si presenano di nuovo (senza avere fatto nulla per evitarli), si cerca pasticciando di correre ai ripari. Se il ponte di barche poteva essere una alternativa per risolvere l'isolamento di cannobio è grave che nessuno abbia risolto così il problema. Intanto il tempo passa, molti su questa cosa magnano e i soliti ne fanno le spese......
SS34 Frana di Cannero niente apertura per Natale - 21 Dicembre 2014 - 04:32
Frana statale 34
Ognuno giustamente dice la sua,ma da quanto tempo si bisbiglia di costruire a monte una galleria che colleghi Verbania Intra a Cannobbio?Ma costa! Tutto costa,anche l'eventuale attracco traghetti a cannobio(bufala) e la messa in sicurezza degli versanti tutti sopra Cannobbio; ma se per un fortuito caso quel tal vigile urbano di Cannero non avesse fiutato il pe ricolo,quante vite umane ci sarebbero andate di mezzo sotto quelle tonnellate di terra e sassi?Quasi quasi proporrei al signor Albertella,ia vecchia conoscenza,di fare anche un appunta di atterraggio per le navi aliene.Sicuramente costera' di più',ma chissà forse ai signori politici lui compreso,farà' maggiormente piacere diventando una originale attrattiva turistica...che poi fra alieni e sudditi Merkel non c'è molta dfferenza !!
Frontalieri con le ali - 19 Novembre 2014 - 09:37
frana
ma è possibile che io sia bloccato a cannobio e per andare a prendere il treno a Gravellona io debba pagare il traghetto??? Cioè la pubblica amministrazione che si delinea su tutto il percorso della statale 34 ha il dovere di mettere in sicurezza questa strada e dal momento che succede un disastro come la frana di Cannero mi "obbliga" a pagarmi un traghetto per andare a lavorare?? ma è possibile???
Frontalieri con le ali - 19 Novembre 2014 - 09:33
galleria cannobio verbania FACCIAMOLA
abito da poco a cannobio (ero di Milano) e quando le prime volte percorrevo al famigerata SS 34 chiedevo alla mia compagna se mi stesse facendo fare la litorale per farmi ammirare il paesaggio. quando mi rispose che questa fosse l unica strada che da Verbania portava a cannobio ,cioè l unica strada (senza valida alternativa) di collegamento ... mi sono spaventato.. il mio spavento è aumentato quando ho notato il flusso di frontalieri ,di turisti, di persone comuni,di gente che ha bisogni di andare in ospedale di camion di pullman...INCREDIBILE. faccio tutti i gg questa statale per andare in stazione a gravellona( manca anche una linea ferroviaria) e ogni giorno mi faccio i segni della croce con toccatina ai miei gioielli e prego che nn mi succeda nulla...tra frane ed automobilisti pazzi che mi vengono addosoo a 100 km/h tagliando le curve...MI chiedo perche nn si posso mettere in progetto una galleria tra cannobio e verbania.. progetto e realizzazione che sono convinto non taglierebbe gli abitawti di mezzo ,ma aumenterebbe il flusso turistico,...ora come ora il turista resterebbe scoraggiato dal percorso...PENSO TUTTAVIA CHE QUESTO RIMARRA UN SOGNO.
DEA: Marchionini ha incontrato Saitta - 18 Novembre 2014 - 03:50
DEA
Ho letto attentamente tutti i commenti sul e contro il mantenimento del DEA a Verbania, ma a tutti sfugge un elemento molto semplice: COME DOVREBBE SVOLGERSI L'ACCESSO AL DEA DI DOMODOSSOLA IN CASO DI URGENTE NECESSITA? 1) Il DEA di Verbania potrebbe essere raggiunto anche da un automobile di un parente o amico portando il paziente al Pronto Soccorso 2) In casi più gravi il paziente, previa breve visita in casa, potrà raggiungere il Pronto Soccorso con l'Autoambulanza. 3) Come dovrebbe comportarsi una persona che si sente improvvisamente male (disturbi cardio-circolatori, gastro-intestinali, ustioni, incidenti in casa o fuori casa etc.), abitando nella Valle Cannobina, ed in tutto il territorio Verbanese, chiamare in ogni caso un Autoambulanza per farsi trasportare a Domodossola e dopo chi porta il paziente nuovamente a Verbania? Quante Autoambulanze dovrebbero fare notte e giorno il tragitto tra cannobio, Verbania e tutti i Paesi limitrofi, andata e ritorno? E durante la stagione estiva con tutti i turisti che hanno il diritto alle strutture sanitarie in casi di bisogno? Basta recarsi al Triage dell'Ospedale Castelli, per constatare l'affollamento di persone con bollini verdi e blu, non citando le autoambulanze che trasportano pazienti con bollino rosso. E tutto questo con Un DEA solo a Domodossola? A prescindere dal fatto che per gravissimi casi il trasporto a Domodossola tramite l'Autoambulanza sarebbe cmq un serio rischio, data la distanza e la statale scomodissima per un malato con problemi cardiaci o traumi cranici. Ci vorrebbero tantissimi Autoambulanze ad alta definizione tecnica a bordo e personale paramedico di altissimo livello. Ogni cittadino ha il diritto di essere soccorso ...
Movicentro: incidenti alla rotonda in costruzione - 5 Luglio 2014 - 18:27
rotonda e guidatori
Sul fatto delle code sono cocorde con chi si lamenta.Come al solito,vedi statale di cannobio,si lavora quando c'e' flusso turistico.Controsenso.Gia' ngli anni 80 giravo per l'Europa e lavoravano di notte per non dare fastidio......per quanto riguarda la ''pericolosita' '' notturna...mah....a meno che uno arrivi a velocita' sostenuta(ma sostenuta.....),oppure sia in preda ai fumi dell'alcol e non,o abbia gravi problemi di visione notturna,non ho riscontrato difficolta' a vedere i lavori in corso.......mica abitiamo in mezzo all'Oceano dove la notte e' LA NOTTE...,quella vera.....mah.......no comment
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti