Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

tecnico

Inserisci quello che vuoi cercare
tecnico - nei post
Verbania documenti: "La nascita dell'Istituto Ferrini" - 21 Febbraio 2018 - 17:04
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Verbania documenti, in preparazione al convegno del 3 marzo 2018: "La nascita dell'Istituto Ferrini".
Vega Occhiali Rosaltiora vince con Castellamonte - 19 Febbraio 2018 - 17:04
Vittoria doveva essere vittoria è stata, un set lasciato per strada ma nulla di grave per Vega Occhiali Rosaltiora in Serie D che con il 3-1 finale vince in casa e mantiene invariate le posizioni di classifica in vista di un filotto di quattro partite toste.
Vega Occhiali Rosaltiora ospita Castellamonte - 17 Febbraio 2018 - 18:06
Dopo la convincente vittoria della scorsa domenica tra le mura amiche contro la lanciatissima San Rocco ecco un altro turno casalingo per la prima squadra di Vega Occhiali Rosaltiora nel campionato di Serie D.
Atleti verbanesi agli Italiani di nuoto salvamento - 15 Febbraio 2018 - 23:33
Da Giovedì 15 Febbraio, a Riccione presso lo Stadio del Nuoto , sono iniziati i Campionati Italiani Primaverili di Nuoto Salvamento, dove a rappresentare il VCO, nella giornata di Sabato 17 Febbraio, saranno gli atleti Mirco Arboritanza (classe 1992) , Camilo Cerni (classe 1999) e Samuele L’Altrella (classe 2001).
Miazzina cerca un operaio - 13 Febbraio 2018 - 11:05
Il Comune di Miazzina ha emesso un bando per titoli ed esami, alla ricerca di un collaboratore professionale/operaio qualificato - categoria b3.
Le Bocce vanno a scuola - 11 Febbraio 2018 - 18:06
La FIB Federazione Italiana Bocce con il Comitato Regionale del Piemonte porta lo sport delle bocce nelle scuole. Sula base del progetto nazionale FIB JUNIOR: TUTTI IN GIOCO si propone un programma di presentazione e di avvicinamento allo sport delle bocce per la Scuola Secondaria di I Grado e per il primo e secondo ciclo della scuola primaria.
Costituita Commissione Mista Conciliativa ASL VCO - 3 Febbraio 2018 - 18:06
Con atto deliberativo n. 905 del 14.12.2017 è stata costituita la Commissione Mista Conciliativa, prevista dal Regolamento di Pubblica Tutela e composta da rappresentanti dell’ASL e delle Associazioni di Pubblica Tutela. Di seguito la nota di ASL VCO.
Vega Occhiali Rosaltiora a Lessona - 2 Febbraio 2018 - 19:06
Dopo un solo week end di pausa è tempo di riprendere il campionato per la prima squadra di Vega Occhiali Rosaltiora. Si gioca in serie D la prima giornata di ritorno che vedrà la formazione verbanese in trasferta prima di un doppio turno casalingo.
Skiman d’Anzasca alle Olimpiadi Invernali - 24 Gennaio 2018 - 11:27
Fra poche settimane inizierà l’edizione numero XXIII dei Giochi Olimpici Invernali che si terranno a Pyeongchang (Corea del Sud).
Macugnaga: domani sarà fatta scendere la valanga dalla Cima Jazzi - 23 Gennaio 2018 - 18:29
La Commissione valanghe, diretta da Diego Micheli, in previsione delle ulteriori precipitazioni annunciate per la giornata di venerdì 26 gennaio ha deciso di bonificare nuovamente il pendio sottostante la Cima Jazzi.
Bando 28 tirocini Irlanda,Germania,Spagna - 22 Gennaio 2018 - 13:01
Lo sportello Eurodesk VCO (il servizio Provinciale dedicato all'informazione dei giovani sulle borse europee per studiare, formarsi all'estero) promuove un nuovo bando europeo per tirocini all'estero riservati ai giovani piemontesi.
Vega Occhiali Rosaltiora chiude l'andata prima - 21 Gennaio 2018 - 15:03
Dopo il punto perso o meglio i due guadagnati nel match vinto la scorsa domenica in casa contro Omegna Vega Occhiali Rosaltiora chiude il girone di andata espugnando il campo di Via Vecchia a Borgomanero, location dei match casalinghi di Oasy Arona.
Riaprono le piste del Belvedere - 19 Gennaio 2018 - 23:02
Riapriranno domani gli impianti sciistici del Comprensorio del Moro aggiungendosi così a quelli del Belvedere.
Coro della Parrocchia “Maria Ausiliatrice" replica - 12 Gennaio 2018 - 13:01
Sabato 13 gennaio 2018, alle ore 17:00, il Coro della Parrocchia “Maria Ausiliatrice” di Verbania/Intra, Corso Cairoli, 43, a richiesta, riproporrà l’azione scenica sulla nascita di Gesù già proposta prima di Natale dal titolo: “Ancora oggi nasce in una tenda”.
F. lli d’Italia su manutenzione Cimitero Intra - 11 Gennaio 2018 - 13:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di F. lli d’Italia - Verbania, riguardante le condizioni del cimitero di Intra e la raccolta di lamentele di alcuni cittadini.
ASLVCO: Nominato Responsabile tecnico - 2 Gennaio 2018 - 11:27
Con atto del 29 dicembre 2017 la Direzione Generale ha ritenuto di conferire l’incarico triennale, con decorrenza 1.01.2018 e fino al 31.12.2020, su proposta del Direttore della SOC Logistica e Servizi Tecnici e Informatici cui la Struttura afferisce, di Responsabile della SOS tecnico all’Ing. Mario Mattalia.
Nasce Sport Project VCO - 1 Gennaio 2018 - 18:06
Nasce SPORT PROJECT VCO per dare slancio alla pratica dell'atletica leggera, dal mezzofondo alla corsa su strada, dalla montagna ai trails.
Vega Occhiali Rosaltiora 11 vittorie su 11 partite - 24 Dicembre 2017 - 11:04
E’ questo il verdetto della gara conclusiva dell’anno solare 2017 per la prima squadra di Vega Occhiali Rosaltiora che sul sempre difficile campo di Bellinzago ha vinto 3-1 mantenendo la leadership della classifica con 6 punti di vantaggio sulla coppia inseguitrice composta da Gilber Gaglianico e CSO San Maurizio, entrambe vincenti nel proprio impegno.
Via Lattea Trail 2017 vince Minoggio - 18 Dicembre 2017 - 18:17
Sabato 16 dicembre Sauze d’Oulx comprensorio sciistico Vialattea, alta val Susa provincia Torino. Quattrocento atleti con le lampade sulla fronte si sono ritrovati a Sauze per il classico trail in notturna sulle piste innevate della via Lattea, la gara più prestigiosa e attesa presentava uno sviluppo di 26 km per un dislivello positivo di 1500 metri
Il 2017 dell'ASD La Fenice dei Laghi - 17 Dicembre 2017 - 18:06
L’anno 2017 è in via di chiusura, riportiamo un resoconto delle attività svolte dall’ASD La Fenice dei Laghi.
tecnico - nei commenti
"Teatro Maggiore: si faccia Commissione d'Inchiesta" - 24 Gennaio 2018 - 16:28
Comando dei VVF
Che serva una commissione per stabilire chi ha sbagliato nell'affair anticendio, mi sembra esagerato, visto che un giornalista ci è già riuscito solo leggendo le carte: http://www.verbano24.it/index.php/7240-al-via-i-lavori-antincendio-al-maggiore-ecco-perche-manca-il-certificato-dei-vigili-del-fuoco [..]Questo progetto, redatto dal gruppo Stones diretto dall’architetto spagnolo Salvador Perez Arroyo, in via generale ha ricevuto parere di conformità antincendio l’8 giugno 2011. Già allora prevedeva travi di legno grezzo – quindi non ignifughe e con scarsa resistenza al fuoco – e giunti di metallo dolce. Nel redigere la pratica antincendio, lo specialista di Stones ignorò del tutto il guscio, concentrandosi sui singoli “sassi”, resistenti al fuoco perché di cemento armato. La pratica, vista dal comando provinciale dei vigili del fuoco in sede di conferenza dei servizi, fu ritenuta sufficiente e arrivò il via libera. Nella fase di cantiere, come chiunque ha potuto vedere a occhio nudo, sono state impiegate quelle stesse travi grezze. Il 18 novembre 2015, però, verso la fine dei lavori, vengono trasmesse ai vigili del fuoco le modifiche apportate con il progetto esecutivo e, solo allora, a lavorazioni finite, arriva – la data è il 3 dicembre – una lettera in cui si chiedono integrazioni sulla resistenza al fuoco degli elementi lignei. [..] Ammesso e non concesso che la riflessione di Verbano24 sia corretta, due parrebbero gli imputati: il tecnico specialista del gruppo Stones ed il comando provinciale dei VVF che ha approvato un progetto fallace. Chi avrebbe la responsabilità del danno procurato, è materia per i professionisti del settore. Infine, a parte l'aspetto dell'anticendio che per trasparenza dovrebbe venire comunque alla luce, tutto il resto è demagogia spiccia poichè, qualunque sia il risultato (politico, evidentemente) dell'eventuale commmissione, nulla potrà essere cambiato di quello che è già stato realizzato. Ormai è vano ogni tentativo di fare squadra: i lor signori potranno solo ambire alla guida politica della città per fare del teatro ciò che crederanno. Sempre che mai ci riescano a salire sul trono.... Saluti AleB
Chifu e Immovilli: Il Maggiore, parcheggio e Movicentro - 11 Gennaio 2018 - 16:16
Ragioni e Torti
Non sono quasi mai d'accordo sulle analisi di Renato, ma su due questioni non v'è dubbio alcuno: - Struttura CEM: c'è stato un errore tecnico (e non politico come in tanti vogliono farlo passare). Qualcuno ha sbagliato i conti e qualcun'altro si è accorto troppo tardi che il fascicolo antincendio non era conforme alle direttive. E' pacifico che, per non attendere i tempi della Giustizia, si debba procedere con le correzioni del caso; ma è altrettanto doveroso perseguire chi ha creato il danno e pretendere il rimborso delle spese. Per questo tipo di cose ci sono le assicurazioni; non si conosce la genesi di questo errore, ma immagino non sia così complesso scoprirla. Tuttavia, per trasparenza, l'Amministrazione ben farebbe a rendere pubblica la storia, demandando alle azioni giudiziarie il recupero delle somme spese. - Inquinamento ex gasometro: è lapalissiano che nessuno mai pagherà per i danni procurati. Se mai riuscissero ad identificare i responsabili, le attuali condizioni potrebbero di fatto rendere impossibile il recupero delle maggiori spese. Ma qui finisce il mio appoggio a Brignone: sul resto della linea, rimango distante dalle sue osservazioni. In primo luogo, la scelta del materiale non c'entra nulla con le tempistiche del cantiere: installare un legno non trattato o trattato in fabbrica è la stessa cosa. Inoltre ognuno fa il suo mestiere: se Notarimpresa aveva come scopo di fornitura la realizzazione di un'opera con capitolati e materiali ben precisi, non era suo compito verificare. Vero che in questo modo la qualità di qualsiasi attività migliora, ma portando all'estremo questo concetto, allora anche il tecnico controllore deve essere controllato. Se il fascicolo anticendio era predisposto ed approvato, perchè mai il "magut" avrebbe dovuto metterci becco? Vale comuque quando detto sopra al primo punto: qualcuno ha sbagliao e giusto che paghi. Per quanto riguarda il parcheggio, l'unico vantaggio di una soluzione a raso era un evidente risparmio di denaro: per il resto avrebbe potuto accogliere verosimilmente solo un terzo della auto che potrà ospitare il nuovo edificio e, se non se ne fossero accorti con gli scavi, avrebbe lasciato gli inquinanti così come sono. Oppure, una volta scoperti, i costi di bonifica avrebbero certamente superato quelli di costruzione dello stesso parcheggio, avendo ben presente che nessuno pagherà mai per i danni procurati. Tornando al contenuto dell'articolo, sarebbe davvero dannoso (ai fini della realizzazione dell'opera) attendere che l'ente provinciale si esprima in maniera definitiva: non hanno soldi per il riscaldamento degli istituti secondari (leggasi riduzione dei giorni di scuola) e sappiamo bene come è finito il cantiere Movicentro. Per non parlare della manutenzione delle strade a loro gestione (con il teatrino annuale sui fondi per lo spalamento neve!). E' ragionevole pensare che la spesa di 186k€ per l'anali di rischio (spero ed immagino con relativi carotaggi) abbia portato ad un risultato tecnico congruo (ma questo non si può dire: hanno sempre ragione chi è contro l'amministrazione!). La provincia e l'Arpa avranno speso un decimo, ma si arrogano il diritto di porre veti solo perchè l'analisi del sottosuolo dovrebbe estendersi anche alle zone adiacenti....e chi pagherebbe? Carotiamo il San Francesco e poi se il sottosuolo è inquinato lo tiriamo su tutto per bonificare? Paga sempre la provincia!? Mah... Una volta deciso che il progetto è necessario per la città, ben fa l'Amministrazione a tirare dritto poichè siamo molto vicini a ritrovarci un cantiere che mai più si chiuderà a pochi passi dal centro storico, con buona pace di chi alla parola DEGRADO associa il proprio gusto personale. Saluti AleB
"Sul Teatro Il Maggiore la deroga della deroga" - 16 Ottobre 2017 - 15:26
REI, posti a sedere e parcheggi!
Qualsiasi elemento brucia o si fonde: dipende solo dalle temperature a cui è esposto ed al tempo di esposizione (resistenza al fuoco). Così anche le travi in legno hanno un loro REI che, per cause poco chiare, ha un valore di gran lunga inferiore a quello richiesto per questo tipo di costruzione. Ciò che personalmente ho capito leggendo qua e là, è che qualcuno (impresa costruttrice? Progettista?) ha sottoposto un fascicolo tecnico che, pur contenendo le travi in legno con quelle caratteristiche, non teneva conto dei gusci in metallo che causano, in caso di incendio, temperature più alte che riducono quindi la resistenza del materiale legnoso. E’ sfuggito un dettaglio estremamente significativo: ma a chi? A chi deteneva l’onere del fascicolo sicuro, ma di norma il valutatore è persona esperta e, soprattutto, corresponsabile delle decisioni tecniche assunte in fase di progettazione. Possibile che le parti in causa avessero totalmente rimosso l’esistenza dei gusci? Lo sapevano anche i piccioni! Ormai è fatta: ci si metterà mano e si otterrà questo fatidico CPI che, ricordiamolo, è un documento che dichiara la conformità alla normativa vigente e che previene e minimizza il rischio incendio ma non lo elimina. Alla cittadinanza farebbe piacere (e non solo) vederci meglio e chiarire chi, nella vicenda, ha commesso l’errore tecnico che ha portato alla maggior spesa di oggi. Nel merito della vicenda, come al solito si cavalcano le cronache per la spiccia demagogia: l’organizzatore ufficiale della manifestazione (che tra l'altro si è scusato pubblicamente per la disorganizzazione! Finalmente qualcuno che si prende le responsabilità!) oggi parla di un numero complessivo di 760persone, quindi 200 in più del previsto (e non 400). Da quanto si legge nei vari comunicati, non ci sono state deroghe poiché il limite dei 570posti nel teatro sono stati imposti e rispettati (non solo per emergenza, ma anche per civiltà non si occupano i gradini di una scalinata come posto a sedere!). Le persone potevano ed hanno potuto, con i criteri di sicurezza imposti ad oggi, sostare nel foyer o all'esterno per ascoltare il rimando sonoro della manifestazione. Tra l’altro, ancora una volta, sulla questione posti a sedere si parla senza conoscere: per chi considera i posti a sedere troppo pochi, la risposta arriva dalla capienza della sala grande (sala teatro + foyer) che può arrivare a quasi 1000sedute. Per chi li considera “troppi”, la risposta arriva dalla capienza della sala piccola che arriva a quasi 200 sedute. Non è una mera questione di numeri: 570 sedute sono poche rispetto ad una manifestazione gratuita di Galimberti, ma sono state troppe per l’esibizione di Sokolov che all’inaugurazione della stagione, stando ai posti disponibili in prevendita sino al giorno dell’esibizione, sembra non aver ottenuto il tutto esaurito (riuscito invece il giorno prima al Teatro Municipale di Casale Monferrato – 500posti). A coloro che lamentano la capienza va ricordato che, a parte l’ubicazione in sé, siamo sempre a Verbania, ovvero alla periferia del Paese Italia!! A proposito di capienza, persone e di dove queste parcheggiano per arrivare a Teatro: ma qualcuno sa che fine ha fatto il “parcheggio che respira”? :) E già che parliamo di mezzi a quattroruote, qualcuno sa se quell’orrendo furgoncino bianco “dimenticato” nei pressi del Teatro fa parte dell’arredo urbano del CEM? Non si è mai mosso da quella posizione…sarà la dimora della guardia notturna? (è una battuta, almeno lo spero!). Saluti AleB
Giochi senza quartiere: conduce Zoverallo - 10 Agosto 2017 - 17:27
Re: Re: Re: Re: Re: piccola replica
Ciao annes Hai ragione, non sono al corrente, al di là di quello che si è scritto sui giornali, lo cito perchè è l'unico caso dove si è intervenuto in modo oggettivo, sempre da quello che si legge sui giornali, e non per sensazione...troppo rumore, poco rumore, va bene, non va bene! Di più non so! Proprio perchè sei un tecnico del settore, dovresti aiutarci a capire bene la situazione, in modo chiaro ed oggettivo, non alimentando le chiacchiere da bar con opinioni e sensazioni... Saluti Maurilio
Giochi senza quartiere: conduce Zoverallo - 10 Agosto 2017 - 01:04
Re: piccola replica
Ciao annes interessante la disguisizione giuridica, ma la questione è diversa! Fino a quando non saranno fatte misure acustiche, e non è difficile visto che in qualche occasione è stato fatto (vedi Voobstock), siamo nell'aura del soggettivo, cioè opinioni personali, di cosa stiamo parlando? Proprio perchè sei un tecnico, dovresti saperlo, che per discutere, è necessario avere elementi oggettivi, cioè non opinabile, il resto sono chiacchiere, come, appunto, la maggior parte di queste lamentele! Saluti Maurilio
Botta e risposta PD - Brignone - 24 Luglio 2017 - 10:54
ma cosa è successo davvero?
(Cit da Verbanonews) ...Si da il caso che una buona parte delle convocazioni non siano mai state spedite in quanto, a detta del presidente della commissione Papini, l’ufficio urbanistica era in grave difficoltà con il personale e il dirigente preposto che era l’unico ad essere rimasto in ufficio, ha utilizzato un vecchio elenco di indirizzi mail perché quello aggiornato non si trovava. Tra i non convocati, tra le ampie file della minoranza, c’erano anche il nostro capogruppo Colombo e il tecnico nella commissione Luca Gnecco che apprendevano telefonicamente della situazione quando ormai non era più possibile partecipare. A quel punto Colombo chiamava al telefono Papini chiedendo perché fosse successo questo ed ecco la risposta di Papini: “Lascia stare, è un gran casino. Tu pensa che la presidenza ha messo la capigruppo al posto della mia commissione e io devo rinviare pure quella di domani. E poi mancavano anche quelli della Lista Civica. Comunque Colombo mi spiace, scusa per il disguido. Lo dirò a Brignardello, spero non succeda più”. Dopo questa chiara ammissione di colpa da parte del presidente Papini, espressa personalmente al nostro capogruppo, abbiamo ritenuto superfluo inveire ulteriormente e abbiamo scelto il silenzio stampa. Nonostante avremmo potuto attaccare la Lista Civica, quella si che con i suoi due voti ha fatto mancare il numero legale alla maggioranza, abbiamo lasciato stare perché per noi i contenuti contano più delle formalità. Mai ci saremmo aspettati il vergognoso, falso e ingiustificato attacco da parte del PD apparso sugli organi di informazione ieri, volgare tentativo di incolpare le minoranze di aver voluto boicottare la commissione non presentandosi e disinteressandosi delle esigenze dei cittadini. In un momento nel quale il PD è pesantemente logorato al suo interno a partire dalla Giunta (Abbiati è appena andata via sbattendo la porta, quarto assessore in tre anni) ad arrivare in Consiglio Comunale (per ben tre volte il sindaco è andata sotto per l’astensione di 5/6 consiglieri suoi consiglieri) il PD cerca di giocare allo scaricabarile...
Soccorso Nautico: VVF VCO soddisfatti dopo incontro - 18 Luglio 2017 - 09:06
chiarimento
Provo, anche se sarà difficile, mettere un pochino d'ordine a quanto scritto: Signor Alberto Antoniazzi, che io sia ancora attivo sul territorio e con quale associazione, penso che in questo caso sia un dato di poco conto; però, per darle serenità, le dico che sono sempre con la medesima bandiera da oltre trent'anni. I brevetti che ha al suo interno personale del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco li conosco molto bene, così come conosco molto bene anche le didattiche legate agli stessi, come vede di passaggi ne ho persi ben pochi; così come il fatto che "i VVF rivendichino una imbarcazione ANTINCENDIO visto che è il Vostro compito istituzionale", penso che nessuno abbia da obiettare alcun che. Vede, c'è però un qualcosa che stona e mi fa sobbalzare quando sento parlare di soccorso in acqua, e sa perchè?, perchè spesso mi sono trovato, come tecnico nazionale del salvamento, a proporre ed offrire ai Comuni rivieraschi servizi di sorveglianza balneare sulle spiagge dei loro territori con Assistenti Bagnanti brevettati e, per tutta risposta, mi veniva e mi viene ancora risposto: "ABBIAMO SIGLATO UN ACCORDO ONEROSO CON I VVF E/O CON GLI OPSA DELLA CROCE ROSSA PER COPRIRCI IL SERVIZIO QUINDI PER QUEST'ANNO SIAMO A POSTO COSI'". A di là che è una cosa non fattibile perchè è contro la legge, però questo da l'idea di come vengono fatte le cose. Le chiedo, le sembra logico tutto questo?, visto gli Assistenti di cui sto parlando sono gli unici legittimati a svolgere questo delicato compito sulle spiagge, oltre al fatto che spendono dei denari propri per conseguire il brevetto, per poi poter portare a casa un misero stipendio di circa €. 1.000 mensili per circa tre mesi, non pensa sia un diritto anche per loro avere un lavoro?, a già, loro non hanno i sindacati!! Come detto nel mio precedente commento: "che per svolgere questo specifico lavoro sulle spiagge è necessario avere il brevetto di salvataggio rilasciato: dalla F.I.N., dalla S.N.S. o dalla F.I.S.A.", le chiedo di spiegarmi perchè due entità (VVF e OPSA), propongono ai Comuni servizi, che di fatto non possono essere sostitutivi al lavoro dell'Assistente Bagnanti, andando però a penalizzare il lavoro stesso dell'Assistente Bagnanti; ad essere s.....i basterebbe fare un'interrogazione al Ministero competente (come già fatto per gli OPSA), in modo tale da rimettere ognuno nei propri ranghi e al proprio posto. Le do solo un dato: in Italia gli Assistenti Bagnanti F.I.N. sono oltre 80.000, pensa che una interrogazione non abbia il suo peso? Signor Ivan D'alì, sul fatto che sul lago maggiore i VVF sono l'unico corpo statale con al suo interno la figura del soccorritore acquatico, non penso che nessuno lo possa negare; rispolverando però un bricciolo d'intelligenza che mi è rimasta, andrebbe ben chiarito cosa significhi "soccorritore acquatico", quel che è certo non può essere un Assistente Bagnanti di spiaggia. Concludo ragguagliandola sui compiti istituzionali degli altri enti statali presenti sul verbano (polizia, carabinieri, gdf, ecc.), certo che hanno altri compiti, sono agenti e ufficiali di polizia giudiziaria, ma si informi bene sui compiti delle loro squadriglie navali, di certo i loro pattugliamenti non sono mirati esclusivamente alla sorveglianza balneare, ma sono dei veri e propri organi di soccorso e salvataggio, chieda ad esempio alla Polizia Nautica e alla Guardia di Finanza di Cannobio quanti salvataggi hanno fatto, sia di giorno che di notte, e al 118 quanti interventi di soccorso. Infine le do solo un piccolo consiglio, abbia più rispetto per i volontari, perchè sono dei professionisti del soccorso, che lavorano a gratis per il popolo e pagano lo stipendio a persone come lei. Comunque, per non continuare nella polemica, ognuno si tenga le proprie convinzioni. BUONA SALUTE.
Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 27 Giugno 2017 - 12:00
Re: come no!
Ciao paolino se le due banche erano così sane, perchè non c'è stata la coda per comprarle? perchè la BCE le ha tolto la licenza bancaria? Lo sai che senza licenza bancaria, lunedì mattina VB e BPV sarebbero state chiuse (con tutte le conseguenze del caso)? Credo che se entrassi nel bar che frequento abitualmente, offrendo 1€ per tutta la struttura, il mio amico barista mi prende a calci in c**o, se sono fortunato! Come ho già scritto, il vero salvataggio è iniziato ieri, lunedì, non si è chiuso domenica! ...se entriamo nel tecnico, il governo, per poco meno di 4 Mld ha comperato crediti deteriorati per circa 15 Mld, non ricordo la cifra esatta. Questo non significa che i 15 Mld non sono persi, ma che non saranno monetizzabili totalmente e in tempi brevi. Un caso tipico anche nella nostra zona sono i fallimenti immobiliari, dove ci sono immobili a garanzia di aziende fallite. Dalle procedure fallimentari, lunghe, molto lunghe, rientreranno una parte, difficilmente tutto, di questi crediti. Se il successore di Gentiloni saprà fare un bel lavoro, potrebbero rientrare una buona parte, se non tutta, la cifra anticipata, questa è la sfida! Poi, certo che sarebbe stato meglio non arrivare a questa situazione, ma visto che ci siamo arrivati, se vedi altre soluzioni sei bravo, potresti candidarti alle prossime elezioni... Saluti Maurilio
Interpellanza su spostamento impianti telefonici - 22 Giugno 2017 - 10:21
La delibera è chiara!
Leggendo la delibera, non mi sembra che ci sia nulla di così scandaloso, infatti, si dice: "La Giunta Comunale, pur in presenza di parere tecnico negativo espresso dal Dirigente competente (e di conseguente parere contabile negativo espresso dal Dirigente dei Servizi Finanziari), ritiene doversi procedere ai sensi dell’art. 49 comma 4 del TUEL 267/2000, a motivo della situazione di sostanziale degrado dell’edificio e della via prospiciente e pertanto in tutela della sicurezza e del decoro della zona, che si ritiene di interesse pubblico prevalente. D’altro canto il costo inerente l’intervento d’urgenza del Comune potrà essere successivamente concordato (e pertanto attribuito o condiviso) con la proprietà del compendio immobiliare anzidetto" Corretto che le opposizioni vigilino, ma l'interpellanza andrà fatta quando e se non sarà (il costo) "successivamente concordato (e pertanto attribuito o condiviso) con la proprietà del compendio immobiliare anzidetto", oppure, dovrebbe chiedere come e quando la giunta intenda procedere con il rimborso (totale o parziale) dell'intervento, questo si importante e poco chiaro! Ma probabilmente, sarò ancora una volta io che non ho capito niente! Saluti Maurilio
Stop lavori via delle Ginestre: "Conta far perdere il Sindaco" - 17 Giugno 2017 - 01:24
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Ad esempio....
Ciao Hans Axel Von Fersen non hai idea di come funziona un'organizzazione, dal condominio in su! Vuoi approvare la spesa di x soldi per la manutenzione delle ferrovie? Sì. Allora presenta un bilancio preventivo con i piani di spesa ed il relativo progetto! Se vuoi placcare d'oro i binari lo dichiari prima e qualcuno (il consiglio dei condomini, il consiglio di amministrazione, il consiglio comunale) ti approva o boccia il progetto/bilancio. Nella seconda colonna del documento pubblicato sul sito del comuni, grazie Filippo Marinoni, si legge: "Pavimentazione via alle Ginestre 390.000,00". Quindi la cifra era nota a tutti. Se il problema fossero i lavori, rimango perplesso, da quando un consiglio comunale entra nel merito tecnico? Non ci sono le commissioni e dirigenti "ad hoc"? E comunque, tutti gli approfondimenti andavano fatti prima, a costo di non approvare il bilancio! Allora sarebbe stato più comprensibile! Saluti Maurilio
Stop lavori via delle Ginestre: "Conta far perdere il Sindaco" - 16 Giugno 2017 - 18:04
Re: Re: Re: Re: Ad esempio....
Ciao Maurilio Non è proprio così per due motivi ( e non si dica in giro che difendo il pd) Punto primo il pd ha votato un bilancio in cui c'era via Delle ginestre, ma si trattava di un bilancio da 60 milioni di euro e sicuramente quell'intervento non poteva far pendere il voto da una parte o dall'altra. Punto secondo il progetto definitivo è stato mostrato ( perché obbligata visto il passaggio in consiglio comunale) dopo il voto sul bilancio ( per lo meno alle opposizioni ma visto che i consiglieri godono dei medesimi diritti immagino valga anche per il pd) Per quanto riguarda l'ultimo commento di Tedesco non comprendo perché debba sempre raccontare un pezzo di verità, il regolamento per il referendum era un passaggio tecnico? Vero In capigruppo si era discussa la modifica e si era tutti concordi? Vero Peccato che il documento sia cambiato il giorno del consiglio comunale, emendato dal sindaco ed è questo il motivo per cui si è perso tempo. Sarebbe bastato mandare una comunicazione, anche lo stesso giorno del consiglio comunale, ai capigruppo e non si sarebbe perso tempo
Con Silvia per Verbania: decade incompatibilità - 7 Giugno 2017 - 11:41
beh...
fare una azione e ritirarla/ritirarsi ha un valore politico, la stessa azione respinta dall'organo giudicante è un mero fatto tecnico... visto che l'attacco verso Campana era evidentemente politico, dire che ha "ritirato" (ovvero dire una falsità) è utile ai "silvioti" per sembrare dei paladini della legalità ... che con quello che hanno votato in questi anni, non mi sembra il caso.
Lega Nord su certificazioni sicurezza de Il Maggiore - 1 Giugno 2017 - 14:47
Sì ma però...
... Ok tutto quello che dite, ma avrà un nome e un cognome la persona (più verosimilmente un tecnico che un politico) che ha detto, scritto, progettato dietro compenso che si doveva usare un certo tipo di matetiale che ora è appurato essere sbagliato? I politici non fanno i progetti, normalmente non sanno fare un castello di sabbia, figuriamoci se hanno la competenza per progettare un edificio. Le beghe politiche qui non c'entrano
"Segnala la buca!" - 10 Aprile 2017 - 13:39
buche
Ne ho due a Fondotoce. Pensavo di chiamare i vigili o l ufficio tecnico. Che banale..
Frana SS34: indagati i proprietari? Solo atti dovuti - 2 Aprile 2017 - 19:54
Chi dell'ANAS?
Non si può generalizzare in tal modo: chi dell'ANAS deve essere chiamato a rispondere visto che le responsabilità dovrebbero essere personali? Il cantoniere, ultimo anello della catena? Il tecnico che a livello provinciale sovrintende al tronco stradale? Il responsabile regionale che magari occupa quel posto da pochi mesi? Il grande capo ANAS a Roma che deve districarsi su km e km di strade? Tutti avrebbero buon gioco a dire: - Se avessi i soldi farei quello che è necessario, ma visto che soldi a disposzione non ne ho....- Come dicevano i vecchi, il difetto sta nel manico : in uno stato centrale formato da politici che paiono essere fatti apposta per sperperare il pubblio danaro in cose di cui alla gente comune poco importa e su quel che sperperano riescono ancora a farci la cresta. Basti pensare che qualcuno di loro ancor oggi rilanciava il ponte sullo stretto di Messina.....Manutenzione, manutenzione ed ancora manutenzione e basta con opere nuove e faraoniche tanto per lasciare ai posteri un segno del proprio passaggio. Come pensate che torneranno domani i Sindaci da Torino? Pieni di rassicurazioni, promesse, promesse ed ancora promesse...tutto lì.
Una Verbania Possibile: segnalazioni e determine - 27 Marzo 2017 - 07:00
leggere le determine
Sono andato a leggermi anche la seconda determina e ho scoperto che il servizio è attivo dal 2014/15 e consiste in un canone annuo per in quale ovviamente i soldi erano stati messi a bilancio. Poi l'opportunità di avere tale servizio è una legittima decisione politica. Ma dal punto di vista tecnico e di trasparenza non vedo nulla di illegittimo. Ripeto. Leggere e documentarsi.
Ex Artigiana assegnata ad alcune Associazioni - 15 Marzo 2017 - 17:52
Nella foto
Nella foto sono evidenti attrezzi ed articoli da muratore: difficile che qualche clandestino abbia voglia di prendere in mano sabbia, cemento, pala e cazzola....meglio passeggiare sul lungolago col cellulare all'orechio.Ma se anche il Comune dice attraverso l'Ufficio tecnico di non saperne nulla, allora davvero qualcosa non quadra.
Superstrada e lo svicolo killer - 4 Febbraio 2017 - 15:57
Problema reale
Zacchera ha sollevato un problema reale. La strada è pericolosa. Non sono un tecnico ma è possibile che non si è risolto il problema dell'asfalto rifacendosi all'esperienza dei paesi freddi?
"Cittadini con Voi" e "Sinistra & Ambiente" fanno il punto - 20 Gennaio 2017 - 09:46
ospedale e progetto casa della salute
In conferenza stampa abbiamo parlato anche di questo. Sul tema ospedale unico , tantissime volte abbiamo chiesto di parlare chiaramente ed espresso le nostre posizioni. Anche in conferenza stampa ne abbiamo parlato , ha riportato la cosa solo "Verbano 24", ecco un estratto dell'articolo: ...Carlo Bava, ex consigliere e candidato sindaco nel 2014. “Un tema su tutti: la Casa della salute – afferma –. Nel tavolo di lavoro Verbania non ha voluto un tecnico e ora, mentre altre realtà come Crevoladossola sono pronte a partire, noi siamo indietro. Dove si farà? Come si farà? In che modo? Domande che non trovano risposta”. Ma certo, per alcuni le opposizioni sono inutili...
Bando Periferie: un comunicato delle minoranza di sinistra - 12 Gennaio 2017 - 02:24
Rispondo
Buon giorno, Non so nemmeno da dove partire ma proverò comunque ad essere sintetico. Spesso su questo blog, o in altri contesti, c'è chi addita altri (tra cui me) per essere sempre e comunque contro il sindaco, facendolo però non si sforza minimamente di ammettere il proprio tifo smisurato. L'amministrazione partecipa a un bando , ovviamente in solitaria ( ricordo che una Verbania Possibile nel 2015 si era accorta di bandi in favore della periferie e chiedeva di discuterne per essere pronti a un futuro bando) e "di fretta" ( prende un paio di progetti già confezionati, ci infila un paio di idee e manda tutto via PEC). A fine ottobre, senza alcuna certezza ( proprio i più grandi sostenitori del sindaco in passato mi hanno ricordato che "Verba volant scripta manent"), viene presentato in pompa magna l'ottenimento dei finanziamenti ( siamo bravi, ci siamo mossi per tempo...) e già allora qualcuno si chiedeva per quale motivo gioire prima che i fondi venissero stanziati e prima dell'uscita della graduatoria ( ovviamente i più strenui difensori dell'indifendibile davano comunque ragione al sindaco, senza basi, senza dati oggettivi...Ma tant'è). Ora la legge che stanzia i fondi è stata approvata http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:legge:2016;232 , al comma 141 vedrete che parla di progetti selezionati per cui immagino ci sarà una graduatoria, ed effettivamente qualche giorno fa è uscita http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2017-01-05&atto.codiceRedazionale=17A00004&elenco30giorni=false ( all'art 1 co 3 si legge come oltre il 24° i progetti saranno finanziati con risorse che saranno successivamente disponibili, mentre all'articolo 8 si capisce perfettamente quanto importante sia la graduatoria). Vorrei solo sottolineare un'ultima cosa, quando un'amministrazione partecipa a un bando si adegua ( o meglio adegua le sue richieste) a ciò che il bando chiede, non capisco in quale mondo oggi uno si debba chiedere come assegnasse i punteggi il bando e, soprattutto, non capisco perché lo chieda a un consigliere di opposizione e non al sindaco ( meglio al dirigente in realtà anche se Marchionini mescola sempre un po' le carte). Ad ogni modo, questo è la legge in cui si prevede il bando http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2015/12/30/15G00222/sg ( dal comma 974 al 978), mentre questo è il bando http://www.governo.it/articolo/riqualificazione-urbana-e-sicurezza-delle-periferie-gazzetta-il-bando/4882 ( è da scaricare), da notare anche come "eventuali quesiti di carattere tecnico da parte dei Comuni interessati potranno essere inviati esclusivamente a mezzo mail all'indirizzo periferie@governo.it." , certo se ci si fosse mossi per tempo si sarebbe potuto porre qualche quesito ( e non chiedetemi un accesso agli atti per verificare quando hanno iniziato a lavorare sul bando perché tanto avremmo i documenti nel 2018). Ora vorrei capire, dopo tutto ciò, come faccia il sindaco ad affermare che i soldi ci sono, chi le da questa certezza? PS ricordo che senza quei soldi noi avremo speso tutto ciò che avevamo per rimettere a posto il terzo binario della stazione senza alcun parcheggio previsto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti