Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

trasporti

Inserisci quello che vuoi cercare
trasporti - nei post
Linea Domodossola Arona Milano: incontro tra le parti - 15 Maggio 2018 - 17:04
Il 14.5.2018 a è avvenuto un incontro storico ad Arona che ha dato il via ad un confronto vero e proprio con tutte gli attori della tratta Domodossola Arona Milano.
Montani: incontri sulla viabilità - 15 Maggio 2018 - 12:03
Riceviamo e pubblichiamo, due comunicati del Senatore Enrico Montani, riguardanti l'incontro sulla viabilità in Valle Strona e quello con ANAS sulla viabilità del VCO.
Frana in Val Vigezzo: l'8 maggio brillamento delle cariche esplosive - 7 Maggio 2018 - 09:33
I sindaci dell’Unione Montana Valle Vigezzo, a seguito dell’incontro proposto e convocato da Sua Eccellenza il Prefetto Iginio Olita presso la Prefettura, hanno fatto il punto dei lavori.
Network Informativo disabili - 21 Aprile 2018 - 15:03
La Provincia del Verbano Cusio Ossola ha sottoscritto con la Regione Piemonte il “Protocollo d’intesa per la gestione integrata di servizi al cittadino” aderendo così, in via sperimentale, al “Network Informativo Disabili” costituito dalla stessa Regione con l’Agenzia delle Entrate ed esteso ad altri soggetti istituzionali (INPS, INAIL, Agenzia Piemonte Lavoro).
Viabilità VCO: riunione in Provincia - 17 Aprile 2018 - 10:23
Venerdì sera presso il proprio ufficio il Presidente della Provincia Costa ha incontrato i sindaci dei comuni interessati dalle criticità di viabilità conseguenti alla frana di Meis, presenti i parlamentari del territorio ed i consiglieri provinciali, per fare il punto sulla situazione viabilistica e per verificare lo stato di avanzamento della procedura di passaggio ad Anas di competenza della strada provinciale 75 della Valle Cannobina.
Linea urbana trasporti Verbania – Omegna: modifiche e integrazioni - 5 Aprile 2018 - 09:16
L’Amministrazione Comunale di Verbania, VCO trasporti SRL e l’Agenzia della Mobilità Piemontese hanno lavorato in queste settimane per trovare una soluzione alla razionalizzazione delle corse serali sulla linea Verbania – Omegna.
Cristina su fondi SS34 - 31 Marzo 2018 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, una dichiarazione della deputata del Vco Mirella Cristina: "Tutto confermato, i soldi per i versanti non ci sono".
Nella VCO 923 abilitati DAE - 28 Marzo 2018 - 18:06
Anpas Comitato Regionale del Piemonte, in qualità di agenzia formativa accreditata dalla Regione Piemonte, si conferma il primo ente per numero di persone abilitate all’utilizzo del defibrillatore semiautomatico esterno in ambiente extraospedaliero, con oltre 15mila cittadini certificati in tutta la Regione.
Croce Verde presenta i corsi annuali - 7 Marzo 2018 - 18:15
La Croce Verde Verbania, associata Anpas, organizza per venerdì 9 marzo alle ore 20.30 a Villa Olimpia di Verbania Pallanza la serata di presentazione del corso annuale per soccorritori 118.
Cristina commenta il voto - 6 Marzo 2018 - 09:33
Riportiamo il commento della neo eletta alla Camera per Forza Italia, Mirella Cristina, relativo ai risultati del voto di domenica.
Campagna Nazionale AISM - 2 Marzo 2018 - 13:01
Il 3, 4 e 8 marzo torna La Campagna Nazionale presenta, quest'anno, una grande novità, infatti, saranno offerte ai Benefattori una scelta tra due splendide piantine fiorite: una Gardenia oppure un'Ortensia ( da qui il titolo della Campagna " Gardensia” ).
Una Verbania Possibile: trasporti e confronto - 26 Febbraio 2018 - 19:06
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo Una Verbania Possibile, riguardante il recente incontro sula questione tagli ai trasporti pubbli9ci, tra Amministrazione e giovani Democratici.
Incentivare i medici di montagna - 22 Febbraio 2018 - 11:27
Infermieri di comunità, Case della salute, servizi dell'Agenda digitale, trasporti "a chiamata" verso studi medici e centri polifunzionali. Ma anche una nuova definizione delle "aree disagiate", una revisione degli ambiti dove segliere il medico e nuovi servizi digitalizzati.
M'illumino di meno a Verbania - 22 Febbraio 2018 - 09:16
Anche il comune di Verbania aderisce alla campagna "M'illumino di meno" promossa dalla trasmissione radiofonica di RAI DUE Caterpillar per la giornata di venerdì 23 febbraio 2018.
Giovani Democratici intervengono su tagli ai trasporti - 21 Febbraio 2018 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei Giovani Democratici VCO, riguardanti i recenti tagli ai trasporti pubblici, e alcune istanze accolte in una recente riunione.
Squadra Nautica di Salvamento i numeri del 2017 - 8 Febbraio 2018 - 18:06
La Squadra Nautica di Salvamento rende noti alcuni dati statistici dell'attività per l'anno 2017
Soppressione bus si chiedono chiarimenti - 30 Gennaio 2018 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle Verbania e il testo dell'Interpellanza del gruppo Una Verbania Possibile, riguardante le ultime novità di Vco Trsporti tra le quali la soppressione di alcune linee bus.
Lascia 1,5mln di euro in beneficenza alle Associazioni - 27 Gennaio 2018 - 11:04
"Quando circa due anni fa abbiamo ricevuto la notizia del testamento a nostro favore non riuscivamo a crederci”, dice Luca Sfolzini, Presidente della Croce Verde di Verbania.
Soppressione linea bus, perchè? - 27 Gennaio 2018 - 09:33
Riceviamo una mail da un lettore del blog, il quale lamenta la cancellazione di una linea di Vcotrasporti, ritenendo che la cosa andrà a creare disagi agli utenti.
I profughi di Crusinallo arrivano a Miazzina - 20 Gennaio 2018 - 10:23
In una nota, Marco Regaldi, capo gruppo consiglieri di maggioranza - comune di Miazzina, rende noto il trasferimento di 20 profughi nel Comune di Miazzina.
trasporti - nei commenti
Montani su passaggio VCO da Piemonte a Lombardia - 13 Maggio 2018 - 14:41
Siamo alle solite
Ritrovo gli stessi errori fatti per il referendum, per cui proprio oggi, siamo chiamati alle urne. Con la differenza che nella fusione, ci sono almeno 10 anni di contributi corposi ( che non provengono da Marte, ma dalle nostre tasse, è riduzioni di servizi, come la sanità o della previdenza) mentre nella richiesta di annessione no. Prima di mettere a soqquadro un'intera provincia, da cittadino chiamato alle urne, pretenderei di vedere uno studio approfondito, dove si evidenziano i pro ed i contro, perché è impensabile, vi siano solo vantaggi. Vantaggi che al momento non vedo, come qualcuno ha già citato, per la sanità non cambierebbe nulla, aggiungerei anche per i trasporti, in quanto siamo già sotto ferrovie Nord. Al momento unica rivendicazione sono i canoni idrici non incassati, siamo certi che la Lombardia li riconoscerà a noi? O sarà il prezzo per l'annessione? Non crederete che la Lombardia non voglia il suo tornaconto? Un effetto lo ha causato, questo referendum, ha dato modo ai 5stelle in Regione di farsi carico di questa istanza, ed ottenere meno di quanto promesso, ma si è fatto un passo avanti. Vi rendete conto della mole di burocrazia e cambi di regole vi saranno ? Quali costi avranno sulla produttività delle aziende? A quali adempimenti diversi dal Piemonte, dovremo far fronte? Le aliquote di tassazione nei PIÙ disparati ambiti differiscono ? Se sì aumentano ? Ci sarebbero moltealtre domande, le cui risposte ci servirebbero per votare consapevolmente, ma forse questo non interessa, ha più importanza la risonanza mediatica, per quanto riguarda l'efficienza, chissenefrega, tanto paga pantalone.
Cristina commenta il voto - 17 Marzo 2018 - 11:15
Re: Re: Re: Penosa
Ciao robi, naturalmente ti rispondo con il pieno rispetto di chi vuole dialogare pur avendo posizioni molto diverse. Proprio i diritti dei lavoratori, in questo momento storico, in Italia sono stati calpestati e oltraggiati. Il diritto allo sciopero è ormai PURTROPPO uno strumento di lotta inutile per gran parte del mondo del lavoro. Rimane efficace solo in determinati settori come quello dei trasporti (con i limiti dettati dalla legge per i servizi pubblici essenziali,). Ormai in un'industria i lavoratori difficilmente sciopereranno per non vedersi non rinnovato il contratto o ritrovare la catena produttiva trasferita in uno dei paesi posti a oriente. Altro che impostazione sovietica. Qui in Italia i giovani stanno entrando in un mondo del lavoro senza diritti con una situazione di precariato a vita in una nazione priva di opportunità. Non mi interessano i riferimenti antistorici al comunismo e ai fascisti che rappresentano meno dell'1% della popolazione. Abbiamo un po' sforato nella tematica dell'articolo...
Soppressione linea bus, perchè? - 28 Gennaio 2018 - 21:23
Sono state cancellate molte più linee
Dal 1 febbraio sono state cancellate le ultime tre corse serali della linea Verbania - Omegna (partenza da Omegna alle 20:28, 21:33 e 22:40, e partenza da Verbania) per tutti i giorni dalla Domenica al Giovedì, rimangono normali solo al Venerdì/Sabato. Esclusivamente per andare/tornare dalla stazione si può chiamare entro le ore 19:00 per prenotare la corsa al consueto costo di biglietto/abbonamento. Diverse altre corse di altre linee sono state soppresse - al momento è stata esposto in alcune fermate un volantino di due pagine con l'annuncio e le linee cancellate, sul sito dei trasporti VCO non l'ho visto ma posso essere stato semplicemente imbranato io.
Continua l'impegno della Squadra Nautica - 14 Dicembre 2017 - 13:04
Società di Volontariato
Oltre a pubblicizzare le raccolte fondi, sarebbe più corretto che queste Società camuffate da Associazioni ONLUS, andassero a raccontate ai cittadini cose molto più significative e importanti che riguardano il loro reale status, come ad esempio: - il numero degli stipendiati che ogni mese vengono pagati dalla convenzione con la ASL, quindi pagati dai cittadini, tra l'altro questa pacchia dura da oltre vent'anni; - le divise degli stipendiati e dei volontari pagate dalle convenzioni con la ASL, quindi pagate dai cittadini; - le assicurazioni degli stipendiati, dei volontari e dei mezzi pagate dalla convenzione con la ASL, anche in questo caso pagate dai cittadini; - le patenti e i vari brevetti di stipendiati e volontari pagati dalla convenzione con la ASL, sempre a carico dei cittadini; - i mezzi (ambulanze, barche, ecc. ecc.), donati da banche, società e/o da privati, messe in ammortamento costi alla ASL, (questo sta a significare che la ASL gliele ripaga come nuove), anzichè metterle in affitto per i servizi che danno; rimborso che viene fatto tramite la convenzione, anche in questo caso sempre e comunque a carico dei cittadini; - vere e proprie tariffe, applicate anche a persone indigenti, per trasporti in auto mediche e/o ambulanze per fare visite mediche, anzichè chieder loro una semplice oblazione (comportamento che invece adotterebbe una vera associazione o organizzazione di volontariato); - i soldi pubblici che fatturano e incassano dalla ASL sono circa €. 200.000,00 all'anno per ognuna di queste Società camuffate da pseudo "Associazioni di Volontariato" (qualcuna di loro ne prende anche di più), e sono sempre i cittadini che pagano. Sono anni che mi pongo una sola domanda, CON CHE CORAGGIO SI PRESENTANO E SI DEFINISCONO ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO; SOLO PERCHE' SI AVVALGONO DELL'OPERATO GRATUITO DI QUALCHE PERSONA DI BUONA VOLONTA'? MA NON SCHERZIAMO!!! Tempo addietro sono stato attaccato per aver criticato questo sistema malato che ha una pesante ricaduta economica sulle tasche del popolo; chiederei, a chiunque ritenesse questa mia semplice constatazione di fatti reali un attacco personale a chicchessia, di dar loro una dettagliata giustificazione, che smentisca le cose sopra dette. Buona salute a tutti.
Canoni Idrici: il 100% va al VCO - 19 Novembre 2017 - 19:18
Consiglio prima di indire un referendum
Il vco non ha più un becco di un quattrini e si vogliono spendere 400 mila euro per un referendum? Personalmente non ho ancora un'idea precisa sul tema, perché a mio avviso si dovrebbero prima valutare tutti i pro ed i contro, serve uno studio approfondito, ad esempio a livello burocratico con il cambio di Regione gli uffici andranno tutti riorganizzato, diverse procedure e gestionali, cambio di documenti di ogni genere. Economicamente quali sono i pro ed i contro? Perché non crederete di avere solo i pro, la Sanità quanto differisce realmente? I contratti dei dipendenti sono diversi? In Lombardia la privatizzazione del servizio sanitario è molto più spinta. Per i trasporti di fatto nelle ferrovie siamo già in parte nella Lombardia, cosa cambierà realmente? Siamo certi che in automatico ci sfornano i canoni idrici? Quei soldi fanno gola anche alla Lombardia. L'iter quanto tempo durerà? Chi sarà alla guida della Lombardia quando verrà presa la decisione? Maroni ha fatto le sue promesse? Il prossimo governo della Regione le manterrà? Ecco forse prima di sconvolgere un territorio sarebbe ora che Se ne studino gli effetti, diversamente rischiamo un disastro sulla falsa riga della riforma Del Rio
Spalaneve: L'Amministrazione risponde al M5S - 26 Ottobre 2017 - 19:50
Re: Re: Re: SIAMO ALLE SOLITE...
Ciao sportiva mente Dunque eravamo rimasti a 4 proposte su 6 presentate dal m5s da inizii anno, ora potremmo aggiungerne un'altra e siamo a 5 su 6 http://www.lastampa.it/2017/10/26/edizioni/verbania/cronaca/verbania-il-comune-chiede-a-vco-trasporti-di-sistemare-le-pensiline-hqcMBCxbDQ7tb588sRpOZK/pagina.html vi era la proposta di totem informativi tra le 6 proposte, ovviamente scartata ufficialmente per farla propria. Che dire ...... "Il plagio è un atto di omaggio. Chi copia ammira". Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983" P.s. In commissione vi era stata una proposta sempre a 5 stelle, dove si proponeva d'inserire nella convenzione annessa alla costruzione della nuova Lidl, la possibilità di utilizzare la superficie del tetto per installare fotovoltaico, eventualmente sia da parte del comune che da possibili cittadini consorziati, in quanto avendo comunque consumate suolo, perlomeno si poteva sfruttare al meglio la struttura. La risposta inizialmente è stato ottima idea, ma nella commissione successiva è diventata pessima, è diventata antiestetica ed avrebbe creato un riflesso fastidioso sulla falsa riga della nuova prefettura. Indovinate un po'? "Il capannone, costruito in poco meno di cinque mesi, è dotato anche di impianto fotovoltaico".
"Riavvio del Movicentro" - 4 Luglio 2017 - 19:53
Mah!
Per un ""importante snodo dei trasporti locali"" ovverosia la stazione di Fondotoce dove fermano una 20 di treni locali (nessun treno internazionale), una linea e mezza di corriere si sono spesi e se ne spenderanno una montagna di soldi. Bastava acquisire l'area parcheggi davanti alla cover, l'area dove poi han costruito i capannoni dove c'è l'agenzia delle entrate, migliorare la sala d'attesa direzione Milano con un paio di caloriferi, alzare il marciapiede lato Milano di 20 cm e altri piccoli lavori e tutti i problemi della stazione sarebbero stati risolti a un centesimo dei costi ad oggi sostenuti per il MOSTROcentro. Ma vogliamo fare sempre le cose in grande....
Veneto Banca: futuro nelle mani del Governo - 27 Giugno 2017 - 18:50
privataemail delle 17.07
condivido. Purtroppo, troppi italiani "jien butunàa dadrè" (sono abbottonati dietro) e credono, bovinamente, ai proclami di tanti loschi figuri ai quali cresce il pelo anche sui denti! Putroppo chi ci ha governato e governa, essendo assolutamente incapace di promuovere e favorire l'economia reale e creare ricchezza, pensa di farlo impossessandosi del risparmio degli italiani, mettendolo nelle mani di lestofanti che dovrebbero essere in galera, in regime di carcere duro, ed ai quali andrebbero confiscati tutti i beni sino al settimo grado di parentela. Hanno trovato i miliardi per foraggiare Banche e manager decotti, e non li trovano per la sanità, per i trasporti, per la ricostruzione delle zone terremotate, per aiutare gli artigiani italiani, vera colonna portante del Paese. Per non far fallire Banche che dovrebbero essere giustamente fallite da tempo, stanno facendo fallire l'Italia intera. Quando si capirà che non sono le Banche a creare ricchezza ma il lavoro reale? E c'è pure chi li approva. Puah! Puah! e Ripuah...
112 Numero Unico Emergenze - 30 Maggio 2017 - 16:37
MA !!!!!
Non riesco a capire dove sia la rivoluzione , mi sembra solo che si crei della confusione , io penso che le emergenze sanitarie vadano bene col 118,le altre di Forestale 117-carabinieri 112-e polizia 113,e pompieri sia giusto riunirle in un unico numero il 112. Siamo specialisti a ingarbugliare matasse a posto. Se poi ci dobbiamo sempre inchinare alle direttive europee siamo a posto ,a volte sbagliano anche loro, basta vedere in quanti tipi di patenti hanno diviso i nostri trasporti. Faccio un esempio io ho la patente D con cqc un attestato professionale per semplificare, bene io con questa patente posso guidare un autobus con 50 persone , ma non posso guidare un piccolo camion con della terra. Oppure per i motorini differenziando le patenti per i 50 cc in patenti per monomarce e a marce, tutto solo per far cassa.
Spadone: SS34, SS33, basta! - 29 Marzo 2017 - 16:54
Re: Re: FACCIAMO 2 CONTI...
Ciao marco beh, in effetti, pur essendoci un conflitto d'interesse permanente, a più livelli (ministro delle infrastrutture e dei trasporti + proprietario di società specializzate nella costruzione di gallerie), quanto meno ne avrebbero beneficiato tutti....!
Incentivi per chi possiede auto elettriche e/o ibride - 2 Febbraio 2017 - 11:01
Demagogia pura
Chi è ricco e fa il figo con l'auto elettrica o altro, non paga nemmeno il parcheggio siamo veramente alle comiche , se volete essere verdi nei trasporti usate autobus pubblici elettrici, e rivalutate l'idea che sia gratis per i residenti della città ,tanto con biglietti e abbonamenti VCO trasporti sarà sempre in perdita. Dimenticavo gli autobus di VCO trasporti specialmente quelli per il trasporto studenti sono pieni all'inverosimile come mai la polizia stradale o polizia locale non controlla l'evidente numero abnorme di passeggeri?????
118 i dati di attività in Piemonte - 18 Dicembre 2016 - 14:09
Re: x Hans e Gris
Ciao Alberto Furlan non so bene a quali associazioni si riferisce....io sono stato in una (dove ho anche svolto servizio civile) e x quanto riguarda i trasporti ordinari i prezzi non erano così esagerati. Certo è logico che trasportare una persona indipendente da un punto a ad un punto b a 30 euro può essere caro con un auto ma se metto barella e magari 3 piani con la cardiologica senza ascensore allora tutto cambia, no? Comunque il problema di base è che lei attacca i 7 stipendiati (che comunque sono li anche x organizzare il tutto e comunque lavorano) e io difendo i 100 volontari. Aggiungo che magari in realtà piccole come la nostra sarebbe bello avere invece che diverse associazioni una sola, magari agganciate a vigili del fuoco, così si potrebbe magari risparmiare qualche soldo.... Comunque la ringrazio x il lavoro che ha fatto e sono sicuro farà ancora,come ringrazio tutti i volontari che gratis svolgono un servizio essenziale. Buona giornata
118 i dati di attività in Piemonte - 18 Dicembre 2016 - 11:45
x Hans e Gris
Cerco di darvi delle spiegazioni: Pagare chi lavora è sacrosanto, ma in questo caso, visto che chi paga è pantalone, cioè il popolo, è corretto fare chiarezza; queste pseudo organizzazioni che si definiscono di volontariato, con tutto quello si fanno pagare, diciamo rimborsi, costano all'Ente Pubblico più che un appalto di un'attività d'impresa e, cosa ancor più beffarda, beneficiano di agevolazioni fiscali, mi chiedo, o meglio, tutti i cittadini accorti si chiedono, perchè non costituiscono delle società e pagano le regolari tasse, come fanno tutte le vere attività d'impresa! Lo sa signor Hans che qualche anno fa queste "associazioni angeliche travestite, tutte assieme, hanno fatto cartello contro una regolare società di servizi di ambulanza e trasporti persone, che pagava le tasse e gli stipendiati, secondo quanto previsto delle normative vigenti, l'hanno fatta FALLIRE, lasciando in baghe di tela il proprietario e a casa senza lavoro i suoi dipendenti, la società si chiamava stand-by e ha dovuto chiudere i battenti con una marea di debiti; vuole più obbiettività? l'appunto che ha fatto a me lo faccia all'ex titolare, così sentirà in diretta dalla sua viva voce cos'ha da dire su queste mistiche realtà. Lo sa, lo sapete, che il sano e puro volontariato è nato principalmente per aiutare gli indigenti? ma queste realtà non si fanno alcun scrupolo ad applicare tariffe che farebbero arrossire anche il più scaltro NCC (noleggio con conducente). Alla signora Gris confermo che in quelle che prima erano delle vere associazioni di volontari gli stipendiati sono stati introdotti per garantire la continuità dell'assistenza in tutte le fasce orarie, ma non è corretto ciò che il popolo deve pagare per il servizio che danno; a queste stregua sarebbe più sano che l'Ente pubblico (come ha fatto Roma con l'ARES), prelevi i suoi dipendenti che già paga e li metta a fare questo tipo di servizi, forse le sfugge quanti sono i buchi che alcune di queste realtà hanno nei loro bilanci e, guarda caso, scoperti quasi sempre quando qualche amministratore se ne va, quelli sono buchi pubblici, poi miracolosamente coperti, a già, è vero, sono realtà angeliche. Per l'elicottero non è proprio così reale come dice lei, ma fino ad ora quanti soldi del popolo hanno sperperato per dare seguito a scellerati abusi! Sul fatto che i bilanci siano pubblici è giusto che sia così, ma ogni tanto, prima di presentarli arriva sempre l'aggiustatina; le faccio io una domanda: ma pensa che io sia uno sprovveduto? che non conosca la materia? Ho lasciato una associazione che ho fondato e che ne ero presidente, perchè mi avevano messo in minoranza in quanto contrario a questo genere di accomodamenti. Ciò che ho detto non è sparare su nessuna croce, ma quel che è certo non difendo l'indifendibile come state facendo voi.
118 i dati di attività in Piemonte - 17 Dicembre 2016 - 11:43
Dati 118 Piemonte
Certo i dati sono encomiabili, non fanno una grinza, di fatto indiscutibili; ma perchè non mettono quanto costa al popolo il servizio 118 all'anno? non entriamo poi nel merito al servizio mal organizzato che da rispetto a quello di prima, dove il soccorso era gestito dalle organizzazioni locali e dove la gente veniva soccorsa in tempi molto più rapidi e brevi e con meno costi (se il 118, così com'è strutturato da noi, sopratutto nei costi, non è presente in tutte le regioni, c'è un motivo); ad esempio, ai tempi d'oro del soccorso locale non esistevano le centrali (come per noi oggi è Novara), composte da infermieri e medici pagati h24. l'Italia è l'unico paese dove si pagano i servizi anche quando stanno in stand by, vi sembra normale? solo qualche piccolo dato senza entrare in una enciclopedica vicenda che ci terrebbe inchiodati a leggere per settimane: elicotteri - tutte le società appaltatrici convenzionate e tutto il personale annesso per questo servizio (macchine, piloti, copiloti, medici, infermieri, personale del soccorso alpino, ecc. ecc.), vengono pagati profumatamente anche se stanno fermi in hangar ad aspettare le chiamate (infatti non si spiegherebbe la corsa ad accaparrarsi uno spazio all'interno di questa realtà); se poi arriva una chiamata per un intervento primario o secondario, dal momento che le macchine vengono messe in moto inizia il conteggio dell'indennità di volo; si parla di cifre da capogiro, un business che farebbe gola a chiunque, infatti, come sopra detto, c'è una lotta furibonda per ottenerne appalti e convenzioni; mi chiedo, se volevano davvero dare un ottimo servizio con costi contenutissimi per il popolo bastava imitare la Rega svizzera, dove ogni chiamata viene pagata da chi richiede l'intervento, ecco perchè li da loro tutti si assicurano e alla collettività costa 0, tra l'altro è da decenni che volano anche di notte e gli elicotteri sono di loro proprietà, acquistati con le donazioni e con le quote associative. ambulanze - altro tasto dolente e altra spillatrice di denaro pubblico, prendiamo solo Verbania, ogni "associazione, si fa per dire, di volontariato", costa ai cittadini cifre spropositate, si parte da €. 200.000 all'anno in su per ognuna di queste realtà e, attenzione, adesso viene il bello, per non stare indietro dal servizio elicotteri, anche queste pseudo società camuffate da "associazioni, si fa per dire, di volontariato", con tanto di stipendiati al seguito, anche loro vengono pagate per stare in stand by in attesa di chiamate e non, come sarebbe di logica, pagati invece per ogni servizio dato alla ASL e al 118. Tra l'altro questi ultimi, per stare al passo, sempre con gli altri di prima, hanno cercato di superarsi nei rimborsi, mettendo nei costi di gestione il mondo: ad esempio, i mezzi che si fanno donare da privati e/o da banche, li mettono in ammortamento, cioè, la ASL anzichè pagare per un servizio che queste realtà gli forniscono gli ripaga per nuovo un mezzo che si sono fatti donare, (alla faccia del volontariato); sempre a carico della ASL, quindi del popolo, si fanno rimborsare: le assicurazioni dei mezzi, dei volontari e quelle degli stipendiati; gli stipendi e relativi contributi degli stipendiati (in media dalle 4 aile 7 persone per organizzazione), le divise di volontari e stipendiati; le patenti; i corsi; le attrezzature; i farmaci da tenere a bordo dei mezzi; gli affitti delle sedi; ecc. ecc.; c'è inoltre da aggiungere che per gli altri servizi che offrono alla popolazione (trasporti per visite ospedaliere non convenzionate), hanno il coraggio di applicare alle persone tariffe anche da €. 1,20 al chilometro. PENSO CHE OGNI ULTERIORE COMMENTO SIA SUPERFLUO!!! Perfetto, pensate che quanto qui sopra scritto è marginale e si riferisce ad un piccolo quadro locale di cosa costa al popolo il 118. Quindi, caro 118, te lo dico da cittadino, sono sopratutto queste le informazioni utili che devi pubblicare e non fumo negli occhi, perchè la gente ne ha piene le scatole delle prese per il sedere, degli sperperi e del mal governo, c
PD sui fatti di Arizzano - 24 Novembre 2016 - 23:18
Re: Fatti di Arizzano
Ciao nino temo tu faccia una gran confusione (e non solo con le lettere sulla tastiera). primo io (come già detto mille volte) ho avuto una sola tessera di partito in vita mia, per soli 2 anni, era l'IDV e quindi non posso cambiare partito come tu sostieni. Certo, ho votato persone diverse, con idee diverse e basandomi sui programmi proposti (alle amministrative io faccio così, ragiono nel merito). Detto ciò, vedo che hai perso dei pezzi, non solo ho votato in favore del programma di questa amministrazione (che non ha rispettato), ma ho fatto diverse proposte: Abbiamo fatto proposte sui trasporti ( inascoltate), abbiamo suggerito la sperimentazione di un bus che prendesse i campeggiatori ( inascoltato), abbiamo fatto proposte per la rimozione dell'amianto ( inascoltate), abbiamo fatto proposte sui contenuti del cem ( inascoltate), abbiamo fatto proposte sui pendolari ( inascoltate), abbiamo fatto proposte per rendere effettivo il PAES (inascoltate), abbiamo provato a spiegare perché così non si poteva esternalizzare il forno crematorio ( siamo stati costretti a fare un referendum affinché finalmente qualcosina cambiasse), abbiamo fatto proposte sui rifiuti ( inascoltate), abbiamo lanciato Albopop ( l'amministrazione non se ne preoccupa)... questo a titolo di esempio, ma abbiamo fatto molto altro ancora. detto ciò, sicuramente non te ne voglio, ti suggerisco solo di essere più informato, se vuoi a questo link puoi leggere anche la lettera del primo assessore che ha abbandonato questo sindaco, vedrai che nel merito è una lettera ben argomentata e molto ragionevole: http://www.verbaniafocuson.it/n856045-perche-mandare-a-casa-marchionini-e-il-male-minore-e-un-buon-punto-di-partenza.htm
Scioglimento del Consiglio Comunale di Verbania - 24 Novembre 2016 - 11:43
Gentile Grazia, meglio che si informi
lei ci dice: "Li ha tutti contro , meno i cittadini che l'hanno votata e di lei sono contenti ." forse dimentica che anche la sua maggioranza l'ha votata ed oggi due persone se ne sono andate e molte non sono contente, e non per pregiudizio, ma dopo una attenta analisi dei fatti. Poi ci dice ancora: "Cercate di collaborare e non sempre di soffiare sul fuoco" allora le dico io che Abbiamo fatto proposte sui trasporti ( inascoltate), abbiamo suggerito la sperimentazione di un bus che prendesse i campeggiatori ( inascoltato), abbiamo fatto proposte per la rimozione dell'amianto ( inascoltate), abbiamo fatto proposte sui contenuti del cem ( inascoltate), abbiamo fatto proposte sui pendolari ( inascoltate), abbiamo fatto proposte per rendere effettivo il PAES (inascoltate), abbiamo provato a spiegare perché così non si poteva esternalizzare il forno crematorio ( siamo stati costretti a fare un referendum affinché finalmente qualcosina cambiasse), abbiamo fatto proposte sui rifiuti ( inascoltate), abbiamo lanciato Albopop ( l'amministrazione non se ne preoccupa)... questo a titolo di esempio, ma abbiamo fatto molto altro ancora. Il modello Marchionini è faccio IO decido IO, poi accontento qualcuno e tanto nessuno approfondisce e tutti hanno la memoria corta... Beh, io che ho la memoria corta scrivo per non dimenticare... legga qualcosa anche lei , si informi http://www.verbaniafocuson.it/n856045-perche-mandare-a-casa-marchionini-e-il-male-minore-e-un-buon-punto-di-partenza.htm
Lega Nord sulla rivolta migranti - 23 Novembre 2016 - 16:29
Re: Re: Lombardia banana blu
Ciao Maurilio. Per quanto riguarda la lega non sono certo l'avvocato difensore e come dici tu non è così diversa. Ma in fondo rappresenta le mie istanze attuali. Se cerchi il partito perfetto non lo troverai mai. Comunque io la differenza tra noi e la Lombardia la sento molto forte. Io sono pendolare e i trasporti nonostante vari problemi sono i migliori d'Italia. Anche la sanità è di eccellenza. Esperienza diretta anche in questo caso. Uffici pubblici idem. Anche qui testati. Mia opinione. Ciao
Provincia: 31 ottobre uffici chiusi - 31 Ottobre 2016 - 23:06
Il Gattopardismo
Nel Gattopardo c'è ancora una verità italiana: se tutto cambia esteriormente, tutto rimane com'è; se tutto rimane com'è, tutto può cambiare interiormente. Credo che siano varemente in pochi, ad aver compreso la fantomatica ABOLIZIONE DELLE PROVINCE E non credo di essere tra gli eletti, ad averne compreso compiutamente le modifiche. Di una cosa sono certo, chi detiene il potere (teoricamente dovrebbe essere il popolo, ma appunto in teoria) non lo cede senza essere costretto, che questa classe politica lo faccia per il bene comune lo trovo alquanto improbabile. Dopo questa lunga premessa provo a dare una mia lettura. Con il no a tutti gli emendamenti proposti, Montecitorio ha approvato con 260 voti favorevoli, 158 voti contrari, 7 astenuti e 204 assenti,la famosa legge Delrio. Probabilmente ci sarà stata qualche partita di calcio, per motivare l'assenza di 204 parlamentari, forse si poteva pensare anche a dimezzare la camera dei deputati,dimezzandone i costi, tanto le leggi passano ugualmente con gli Yes Man. Comunque tornando alla legge si modificano competenze che devono gestire questioni, come bloccare il traffico di un viadotto pericolante che crolla causando lutti e feriti come appena successo in Lombardia, ad esempio. Secondo quanto previsto dal disegno di legge approvato, infatti, le Province non spariranno, ma vedranno ridefiniti molti dei suoi compiti e, soprattutto, cesseranno di essere organi elettivi. A fare parte delle nuove giunte provinciali e dei nuovi consigli, infatti, i sindaci, gli assessori o i consiglieri eletti dei Comuni che appartengono al territorio sotto cui la giurisdizione della provincia rimane. Così nascono le Città metropolitane e gli Enti di Area Vasta, che hanno lo scopo di svuotare le competenze delle attuali Province in attesa della riforma della costituzione. Quindi in sostanza credo che non abbiano torto, ma nenche ragione sia Paolino che Giovanni%. Sempre se vince il SI con la riforma del titoloV. Le province saranno abolite sulla carta come dice Giovanni% ma nei fatti vi saranno ancora. Non cambia nulla come dice Paolino? Non proprio, sono circa 20.000 i lavoratori da ricollocare entro il 2019, e chi non lo sarà verrà di fatto licenziato. Le competenze provinciali vengono trasferite alle Regioni e ai Comuni. Si fa eccezione per le competenze di edilizia scolastica, della pianificazione dei trasporti, della tutela dell’ambiente: funzioni che rimarranno alle Province (fino a quando queste non verranno completamente abolite con la riforma del Titolo V). Ma non per le Città Metropolitane, le quali avranno le seguenti funzioni fondamentali proprie: a) piano strategico del territorio metropolitano; b) pianificazione territoriale generale; c) organizzazione dei servizi pubblici di interesse generale di ambito metropolitano; d) mobilità e viabilità; e) promozione e coordinamento dello sviluppo economico e sociale; f) sistemi di informatizzazione e di digitalizzazione in ambito metropolitano. Ulteriori funzioni possono essere attribuite alle città metropolitane dallo Stato o dalle regioni, quali? Sia Regioni che Comuni ricevono sempre meno risorse da Roma, e si troveranno ad avere maggiori costi per le ulteriri funzioni. Chi mastica un pò di politica attiva, conosce quanto sia grande l'impegno mentale, fisico ed in termini di tempo da dedicare al prorio rulolo, che sia un Sindaco od un consigliere, se vuol fare seriamente il proprio lavoro, quindi aggiungere ulteriori impegni, (nel caso delle città Metropolitane il Sindaco della città capoluogo coincide con il Presidente, doppio ruolo) non farà altro che aumentare l'inefficienza e la superficialità della politica, e della macchina amministrativa, ad affrontare questioni complesse e delicate. La stessa cosa dicasi per il Senato Segue......
Comitato Amici Pendolari peggiora la situazione - 14 Ottobre 2016 - 18:46
sapere prima di parlare..
Caro Anonimo, se Lei non è pendolare si taccia e non apra bocca solo per far entare aria. La Regione Lombardia è la migliore per i trasporti, e la tratta Domo Milano è parte di trenord e parte di trenitalia. Io "pendolo" da anni e spero sempre che la tratta passi tutta alla Lombardia, mentre ora abbiamo la tariffa fino ad Arona e i treni sono sia trenord che trenitalia. I problemi ci sono, sono grossi ma di certo non passerei sotto Chiamparino e compagnia rossa, con il Piemonte terzo mondo del trasporto! Ci sono carrozze vecchie ma ad esempio il 15.29 da Centrale è un bel treno. Speriamo bene e facciamoci sentire, ma non spariamo sulla Lombardia!
Cartelli coperti dalla vegetazione - 5 Settembre 2016 - 12:44
Ormai....
Ormai gli unici tagli che si fanno in Italia sono quelli ai posti di lavoro (in sti giorni tocca ai bancari essere presi di mira), alle pensioni, agli stipendi, alla sanità, alla scuola, ai trasporti, ai servizi, alle forze di polizia e di soccorso e via elencando........
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti