Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

tribunale

Inserisci quello che vuoi cercare
tribunale - nei post
Immovilli favorevole al parcheggio in via Buonarroti - 21 Luglio 2018 - 16:07
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Consigliere Comunali Michael Immovilli, che si dice favorevole all'acquisizione da parte del Comune del parcheggio in via Buonarroti.
Tavola rotonda sulla violenza di genere - 28 Giugno 2018 - 09:33
La Camera Penale di Verbania organizza per il prossimo 29 giugno dalle 15 alle 19, con il patrocinio della città di Verbania, un evento formativo dal titolo “Violenza di genere dalla denuncia sociale alle aule di giustizia penale” presso il CEM di Verbania per approfondire il tema.
Patto sicurezza Prefettura per videosorveglianza - 23 Giugno 2018 - 15:03
Riportimao il testo del Patto per L’attuazione della Sicurezza Urbana, firmato ieri 22 giugno 2018 (in base all'art.5 del decreto legge n.14/2017, convertito con modificazioni dalla legge 18 aprile 2017, n.48) tra Il Prefetto del VCO e Il Sindaco di Verbania.
Songa (FdI) sul VCO in Lombardia - 11 Giugno 2018 - 11:27
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Luigi Sonda (FdI), riguardante la proposta referendaria per il passaggio del VCO alla Lombardia.
Arrestati ladri che prediligevano anziani - 31 Maggio 2018 - 17:04
Il 30.05.2018 in Asti e Genova, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Verbania, a conclusione dell’operazione denominata “Sedici”, hanno tratto in arresto tre persone per furti a persone anziane.
Mirella Cristina in Commissione Giustizia - 25 Maggio 2018 - 09:16
La deputata del Vco Mirella Cristina rappresenterà Forza Italia nella Commissione Giustizia. La designazione alla II Commissione della Camera dei Deputati è stata ufficializzata ieri. Di seguito la nota Segreteria On. Avv. Mirella Cristina.
Con Silvia per Verbania su assoluzione Sau - 23 Maggio 2018 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della Lista Civica Con Silvia per Verbania, riguardante l'assoluzione dell'Assessore Sau.
Assoluzione per l'assessore Laura Sau - 23 Maggio 2018 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Laura Sau, Assessore Comune Verbania, in cui commenta l'assoluzione nel procedimento che la vedeva interessata.
Frecce tricolori: elenco chiusura strade e divieti di sosta - 16 Maggio 2018 - 17:32
Riportiamo l'ordinanza del comune di Verbania con le strade che saranno chiuse e le relative date e orari.
Istituito organismo composizione crisi sovraindebitamento - 28 Aprile 2018 - 18:06
E’ stato istituito dall’Ordine degli Avvocati di Verbania e dall’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Verbania, in accordo con il tribunale, con sede presso i locali dell’Ordine Avvocati, l’Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento, così detto OCC Verbania.
LegalNews: Contratto telematico e approvazione delle c.d. clausole vessatorie - 23 Aprile 2018 - 08:00
I contratti telematici, ossia quelli stipulati a distanza attraverso la rete internet, sono ormai diffusissimi: una problematica di centrale importanza, raramente affrontata dalla giurisprudenza, è quella dell’approvazione delle c.d. clausole vessatorie.
Porto Palatucci: rivista la sentenza - 21 Aprile 2018 - 09:34
La Corte d'Appello ha emesso ieri la sentenza che riforma parzialmente le decisioni del tribunale di Verbania dell’ottobre 2016.
Cristina commenta il voto - 6 Marzo 2018 - 09:33
Riportiamo il commento della neo eletta alla Camera per Forza Italia, Mirella Cristina, relativo ai risultati del voto di domenica.
"Balcanizzati? La Bosnia, l'Europa e noi" - 28 Febbraio 2018 - 15:03
Giovedì 1 marzo 2018, alle ore 21.00, appuntamento in Libreria, per una serata a vent'anni dalla fine della guerra in Bosnia.
LegalNews: Fallimento del datore di lavoro: il Fondo INPS per il TFR e le ultime tre mensilità - 26 Febbraio 2018 - 08:00
I dipendenti sono spesso tra i soggetti che pagano il prezzo più alto in caso di fallimento di un imprenditore: il Fondo INPS istituito con la L. n. 297/1982 garantisce ai lavoratori subordinati il pagamento, alle condizioni che esamineremo, delle ultime tre mensilità e del TFR.
Simula furto auto: denunciato - 15 Febbraio 2018 - 08:01
Nella mattina di ieri i militari della stazione carabinieri di Omegna, a conclusione accertamenti, deferivano in stato di libertà un 54/enne del posto per simulazione di reato.
Slot: inammissibile ricorso contro il Comune - 6 Febbraio 2018 - 19:50
In esito alla discussione orale del 10 gennaio, il tribunale di Verbania ha dichiarato inammissibile il ricorso promosso in via di urgenza dalla Euroslot, per chiedere la disapplicazione della legge regionale Piemontese, nella parte in cui pone un distanziometro tra i luoghi sensibili e il posizionamento di macchine da gioco.
Costituita Commissione Mista Conciliativa ASL VCO - 3 Febbraio 2018 - 18:06
Con atto deliberativo n. 905 del 14.12.2017 è stata costituita la Commissione Mista Conciliativa, prevista dal Regolamento di Pubblica Tutela e composta da rappresentanti dell’ASL e delle Associazioni di Pubblica Tutela. Di seguito la nota di ASL VCO.
LegalNews: Contratto quadro di servizi di investimento senza firma del funzionario di banca - 29 Gennaio 2018 - 08:00
La Corte di Cassazione a Sezioni Unite con la recentissima sentenza n. 898 del 16 gennaio 2018 ha chiarito se il contratto quadro di investimento possa essere considerato valido nel caso in cui, pur essendo stato consegnato al cliente dalla banca, non sia stato firmato dal funzionario dell’istituto di credito.
Protocollo per migliore gestione udienze penali - 25 Gennaio 2018 - 17:04
Il tribunale di Verbania, la Procura della Repubblica, l’Ordine degli Avvocati e la Camera Penale hanno raggiunto un accordo per la gestione delle udienze penali, redigendo un apposito Protocollo. Di seguito la nota dell'Ordine degli Avvocati di Verbania.
tribunale - nei commenti
Songa (FdI) sul VCO in Lombardia - 11 Giugno 2018 - 20:24
2 grossi errori
Il primo è il tribunale il quale è gestito dal ministero di giustizia che ha criteri territoriali diversi dai confini provinciali e regionali (esempio: i reati commessi ad Arona vengono gestiti dalla procura di Verbania e non di Novara), il secondo è la camera di commercio (che dipende dal ministero dell’industria) che invece segue i confini provinciali e non regionali quindi nel caso il VCO passasse sotto la Lombardia non cambierebbe nulla
Una Verbania Possibile risponde a Con Silvia per Verbania - 24 Maggio 2018 - 12:51
Con Silvia per Verbania
Noi comprendiamo, come le tante persone di verbania con cui abbiamo parlato in questo giorni dall’assoluzione dell’assessore che le hanno dimostrato grande solidarietà, che una cosa sono le accuse presentate da un’associazione che non ha ricevuto un patrocinio (ed è di questo che stiamo parlando da mesi rendediamocene conto), che un PM, e non i giudici che decidono, ha detto che c’è stata leggerezza e che l’azione cagionata non è stata particolarmente grave (non grave, si leggano le trascrizioni prima di dire falsità), ma che ha piegato il pubblico interesse per piccola vendetta, e altra cosa sono le decisioni prese dai giudici del tribunale di Verbania che hanno sentenziato il non procedere per insussistenza scagionando in toto l’assessore dall’accusa di abuso d’ufficio perché il fatto non sussiste. Il fatto non sussiste, quindi la condotta e stata ineccepibile, corretta e onesta come sempre nel ruolo istituzionale da lei ricoperto nei confronti dell’associazione dei cittadini verbanesi. Questa é la verita, questo hanno stabilito i giudici. Questo è ciò che tutti hanno serenamente accettato tranne chi ha visto in questa assoluzione non la giusta conclusione di un’azione politica portata ai danni di una brava persona per colpirne molto evidentemente altre senza che importasse dei gravi risvolti personali che questa avrebbe causato loro bensì aver politicamente perso la faccia di fronte alla cittadinanza dimostrando, se mai ce ne fosse stato bisogno, la bassezza della loro azione politica, priva di contenuto nel merito al punto di arrivare a favorire e mettere in atto tali azioni inqualificabili. Noi siamo molto soddisfatti, lo e anche l'amministrazione e la maggioranza consiliare e, ne siamo certi, anche le tante migliaia di cittadini che da quattro anni sostengono questa amministrazione e la sua maggioranza politica; ad altri invece brucia, e molto, non aver raggiunto l'obiettivo sperato, cosa che come effetto collaterale ha causato certamente una indubbia perdita di credibilità politica, e non solo. Qui chiudiamo la polemica innescata, ci pare inutile proseguire a rispondere a puerili tentativi di autodifesa invece che fare mea culpa e fare le dovute scuse all’assessore. Ma si sa, chiedere scusa e per le persone intelligenti. E lasciamo l'ultima parola a chi non accetta aver gravemente sbagliato, a noi basta aver constatato che giustizia sia stata fatta.
Una Verbania Possibile risponde a Con Silvia per Verbania - 23 Maggio 2018 - 16:41
Con Silvia per Verbania
Riteniamo di poter affermare che anche la lista civica che rappresentiamo non intervenga rumorosamente e a sproposito come spesso fanno altri su ogni questione portata a dibattito sulla scena politica verbanese, se non quando realmente necessario e questa occasione l’ha richiesto zicuramente. Ribadiamo quanti scritto: ” L’esercizio dell’azione penale spetta al Pubblico Ministero che, evidentemente, ha ritenuto opportuno l’approfondimento processuale del fatto portato alla sua attenzione. Il tribunale di Verbania, dal canto suo, non ha ritenuto sussistenti gli elementi integranti la fattispecie di reato”. Parafrasando, il PM ha doverosamente approfondito la questione portata alla sua attenzione sottolineando peraltro la mancanza del dolo, la leggerezza dell’azione compiuta e la sua modesta entità, ipotizzando però di aver piegato l’interesse pubblico per porre in atto una piccola vendetta. Tesi completamente rigettata dai giudici del tribunale di Verbania che nel comportamento di Sau non hanno ravvisato alcun abuso d’ufficio e quindi alcuna lesione dell’interesse pubblico per vendette personali. La decisione dei giudici assolve pertanto Sau non solo sul piano giuridico ma anche su quello politico, che con onore, correttezza e dedizione ha svolto e continuerà a svolgere il suo ruolo istituzionale. Piuttosto appare molto ben evidente come la questione sia stata strumentalmente spostata sul piano politico dai quattro Consiglieri di minoranza al fine di colpire bassamente l’assessore, l’amministrazione comunale e l’intera maggioranza consiliare. E questo modo di fare “politica” di certe opposizioni consiliari non sfuggira’ certo alla maggior parte dei cittadini verbanesi. Gruppo Consiliare Con Silvia per Verbania
M5S su vaccini e continuità educativa - 28 Marzo 2018 - 14:40
No al complottismo "no vax".
Mi rincresce molto leggere questi comunicati emessi da un movimento che ho votato e che continuo ad appoggiare, I genitori sono gli unici responsabili della mancata vaccinazioni dei bambini. e vanno quindi sanzionati ed eventualmente segnalati al tribunale dei Minori.
M5S su vaccini e frequentazione scolastica - 20 Marzo 2018 - 21:16
Io invece...
...chiederei all’amministrazione di allontanare senza indugio chi non è in regola e di effettuare segnalazione al tribunale dei minori
Cristina commenta il voto - 16 Marzo 2018 - 21:11
Re: Dubbio bis
Ciao lupusinfabula non si deve fare un "mescolone" generale. Cominciamo col dire che la dirigenza sanitara, il Ministero dell'Interno (Polizia e Prefetti) mantenevano discipline speciali anche con la tentata riforma Madia. Gli spostamenti sono possibili in varie formule. Un dirigente tecnio dell'ediliziao o dei lavori pubblici di un comune può svolgere il suo mandato anche in un altro comune o ente locale. Ci sarebbe un ricambio di professionalità senza creare quella cancrena di intressi, clientele e potere. Pensiamo al Comune di Roma Un dirigente del personale di un ministero potrebbe fare la stessa mansione in un altro ministero, ente e regione. Un dirigente di sede periferica può cambiare più sede ecc. Non è richiesto che un esperto di agricoltura vada a lavorare in un tribunale o in un'Agenzia delle Entrate...
Lega Nord su rottami abbandonati - 10 Ottobre 2017 - 20:25
Re: Re: Re: siamo alle solite
Ciao neva il problema esiste, ma come al solito ha molte sfaccettature e le diverse parti in causa evidenziano solo quello che fa più gioco a loro. Meno di un anno fa, il M5S scriveva: "....Ci riferiamo da una parte all’asserita necessità di lasciare le macerie dei pontili in loco a disposizione dei periti,..." (http://www.verbanianotizie.it/n837953-porto-palatucci-tranquilli-paga-il-cittadino.htm), in questo comunicato, la Lega scrive: "...sono ormai tre anni che ripetono...", ma come? Lo scorso anno, a novembre per l'esattezza, i detriti dovevano rimanere (il riferimento era alla sentenza del tribunale) ora, è più di tre anni che si richiede la rimozione, ma dove sta la verità? Io non so chi ha ragione e sono disorientato, anche perchè di sicuro ha un sacco di difetti e, per alcuni, idee sballate, ma ho anche una memoria di ferro, mi ricordo abbastanza bene quello che è successo in passato, proprio per una questione di onestà intellettuale, cosa di cui difettono la maggior parte dei nostri politici a tutti i livelli, chi è stato (co)responsabile del disastro, dovrebbe avere un approccio diverso. Ti ricordo, il riferimento è sempre la stessa nota del M5S "che il Comune ...(è stato ndr)...condannato per mancata manutenzione e per non aver vigilato e opportunamente controllato che il divieto di approdo, ormeggio ed ogni accesso fino a nuovo avviso di riapertura"; quindi, è vero che quando è successo il disastro c'era il commissario e il ruolo del gestore non è secondario, ma la sentenza mette nero su bianco la scarsa manutenzione in cui si trovava il porto, la responsabilità politica non poteva essere di chi ha governato negli anni precedenti. Poi, se ti piace questo modo urlato di fare politica, buon per te... Aggiungo, ma è una riflessione personale, che se è vero che il progetto di nuovo porto è in avanzato stato di elaborazione (http://www.lastampa.it/2017/09/20/edizioni/verbania/porto-turistico-di-verbania-il-progetto-bego-non-ha-concorrenti-bQih3gjCLpo0b0T8PAdcdN/pagina.html), è plausibile pensare che nel giro di poco tempo, chi costruirà il nuovo porto, proceda anche con lo smaltimento, facendo risparmiare alla collettività (almeno) questi 40.000€ Saluti Maurilio P.S. la risposta vale anche per robi e paolino...
Lega Nord su rottami abbandonati - 9 Ottobre 2017 - 19:53
Re: Maurilio
Caro Danilo Quaranta mi spiace se i miei ragionamenti ti fanno questo strano strano, ma visto che io ho sempre usato un tono corretto ed educato con tutti, gradirei lo stesso trattamento! Non capisco neanche il riferimento alla maggioranza, ma si sa, io sono duro di comprendonio! Detto questo, nessuno discute la necessità dell'intervento, come ha già detto robi, "questo è un punto sfavorevole" di questa amministrazione, resta il fatto, lo dice il tribunale condannando il comune (non l'amministrazione), che c'è stata "scarsa manutenzione". Chi governava Verbania in quel periodo? Molte delle questioni aperte a Verbania, hanno attraversato diverse amministrazioni, con responsabilità ampiamente condivise tra i diversi partiti, movimenti, leghe,...su molte questioni, un profilo più basso da parte di molti, sarebbe gradito. Poi, si sa, l'Italia è il paese dove al "family day", si presentò sul palco un "manipolo" di politici che di famiglie ne avevano più di una...;) Saluti Maurilio
Comunità.vb: su rottami del porto - 29 Settembre 2017 - 09:09
Meglio tenerli da parte...
...per i risarcimenti. Ricordo a tutti che il Comune, in solido con l'ex gestore del porto è stato ritenuto responsabile del disastro e condannato ( in primo grado) al risarcimento dei danni subiti dalle imbarcazioni. A breve ci sarà la sentenza d'Appello a Torino che, se dovesse confermare l'orientamento del tribunale di Verbania, aprirebbe la strada, oltre a questa prima causa "pilota", per un controvalore di circa 230 mila euro, ad altre ben più sostanziose presentate dai proprietari delle barche più grosse. Sono trascorsi quattro anni dal disastro, i detriti sono ancora lì e, temo, visto che non sono biodegradabili, ci resteranno per un bel pezzo.
All'Arena: rifiuti e campeggio? - 11 Luglio 2017 - 12:12
COME LE GRANDI CITTA.....
Domenica oltre a quello ho visto alle ore 05:30 un clochard che dormiva sotto i portici del condominio di fronte al tribunale
Sicurezza de Il Maggiore: la commissione dice OK - 4 Luglio 2017 - 11:04
Re: Al di la dei tifi e delle fazioni...
Ciao Maurilio Non sono d'accordo, è anche una questione politica Facciamo un esempio: Io committente (Comune) decido di costruire casa, mi affido ai tecnici per i permessi, i progetti e le varie pratiche da sbrigare, vengono individuate le varie ditte per l'esecuzione dei lavori, i quali vengono eseguiti dietro miei suggerimenti limitati dai vincoli progettuali e dalle disposizioni tecniche. I tecnici e le autorità competenti mi dicono che ci sono alcuni problemi di sicurezza, andrebbero fatti adeguamenti a mie spese, non preventivate. Arriveremmo spendendo parecchi soldini vicini agli obblighi di legge, ma non saremmo comunque perfettamente in regola, avremmo una sorta di deroga dovuta al fatto che ho una caserma dei pompieri nelle immediate vicinanze, non sappiamo se resterà sempre lì perchè i tagli dal governo sono sempre in agguato, se spostano la caserma dei Vigili del Fuoco, sono di nuovo fuori norma. Ovviamente mi ritrovo o dover spendere molti altri soldi per adeguarmi, senza considerare che nel malaugurato caso scoppiasse un incendio con vittime, le assicurazioni stipulate da me, ma anche dalle vittime, si rivarrebbero su di me, e questo bizzarro ping pong, del siamo in regola ma non proprio, la commissione dice di si ma.......ecc ecc potrebbe essere usato in tribunale. Ora io come Committente amministrazione comunale devo agire, con oculatezza e parsimonia o continuare a pagare? Voi lo fareste? Quindi se voglio agire, lo devo fare politicamente chiedendo conto a chi ha progettato, al responsabile del progetto e tutte le figure professionali ben retribuite da me, per fare il loro lavoro, ci sono stati degli errori? capita nessuno è infallibile, ma perchè deve sempre pagare Pantalone? nel mondo reale di chi ha una attività in proprio (vale anche per i dipendenti) se sbagli nessuno paga per te, e questo permette una selezione naturale, premiando competenza ed impegno, nel pubblico spesso questo non avviene, motivo per cui ci si ritrova spesso con cattive opere costose, e debiti a carico dei cittadini.
M5S: incompatibilità mai esistita - 8 Giugno 2017 - 12:08
Re: Re: bugie 5 stelle
Ciao SINISTRO no, non mi sembra corretto chiedere la ratifica di un comunicato di un altro gruppo consigliare. VB Notizie si limita a dare spazio ai comunicati e non li interpreta a proprio piacimento (come fanno altri blog). P.S. non penso che ti riferisci all'errore, del comunicato della civica, sul luogo del tribunale...
M5S: incompatibilità mai esistita - 7 Giugno 2017 - 19:08
bugie 5 stelle
Quello del tribunale è stato un piccolo lapsus, chiedo venia. Ho scritto un'inesattezza e lo ammetto. Invece i grillini verbanesi che dicono di voler salire sulla cattedra scrivono questo... "il Consigliere Campana non ha ritirato il ricorso al TAR" ...basta leggere la sentenza per capire che si tratta di una bugia (http://bit.ly/2r5sZEa ). Sulla mancata incompatibilità legata al ricorso fatto da Campana non c'è stato modo di discuterne in consiglio comunale, che è l'unico organo che avrebbe potuto deliberare in tal senso. Va sottolineato che dal 26 aprile al 31 maggio (giorno del ritiro del ricorso in proprio) il consigliere Campana era in posizione tale da essere giudicato incompatibile nel ruolo di consigliere comunale. Gli è andata bene che nessuno se ne sia accorto prima... noi della lista civica abbiamo protocollato la mozione il 29 maggio, chissà se il ritiro sia stato merito nostro...
Con Silvia per Verbania: incompatibilità in Consiglio - 27 Maggio 2017 - 18:52
Re: un paio di cose
No, i gruppo "Con Silvia per Verbania" a sostegno dell'incompatibilità fa riferimento (come hanno peraltro chiaramente scritto) all'art. 63 comma 1 punto 4) del D.Lgs. 18.8.2000 n. 267 che recita: "colui che ha lite pendente, in quanto parte di un procedimento civile od amministrativo, rispettivamente, con il comune o la provincia. La pendenza di una lite in materia tributaria ovvero di una lite promossa ai sensi dell'articolo 9 del presente decreto non determina incompatibilità. Qualora il contribuente venga eletto amministratore comunale, competente a decidere sul suo ricorso è la commissione del comune capoluogo di circondario sede di tribunale ovvero sezione staccata di tribunale....". Poi in verità in comunicato, che oltre a essere scritto male e politicamente inopportuno, si conclude con il copiaincolla di parte di una sentenza che indica la legittimità del ricorso.
Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 26 Aprile 2017 - 17:53
robi, buonasera......
la diffamazione non è cosa lieve, Da sempre, molte persone, in ogni ambito sociale, hanno subito gravi disagi, a volte hanno pagato anche con la vita. Di fatto, Magdi Allam ha collezionato una serie di condanne e queste non sono mie valutazioni personali ma sono conclusioni alle quali si è arrivati in tribunale che non ha trovato fonti reali e corrette a corredo delle sue dichiarazioni. Mi rendo ben conto che esistono fanatici e criminali dell'ISIS che si macchiano delle più mostruose atrocità e mi domando anche come mai l'ISIS compia attentati in Europa (la maggior parte) e non abbia ancora prodotto nessuna azione in Israele notoriamente considerato, dal mondo islamico, nemico giurato e da distruggere. Mi domando a chi, in fondo, fa comodo l'ISIS: la risposta potrebbe essere sconcertante. Chi ha interesse a che l'Europa sia impaurita, che non riesca ad essere perfettamente unita, forte, politicamente ed economicamente? A chi darebbe molto fastidio un'Europa solida, reale? Agli USA? all'URSS? (chiamiamola ancora così)? alla Cina? che hanno tutta la convenienza a che "nessuno" possa intromettersi nei loro "interessi" e sfere di influenza? Credo che la storia che Al Bagdadi sia il capo e manovratore dell'ISIS sia da considerarsi quasi ridicola. I Veri capi dell'ISIS, a mio parere, sono altri e non quest'uomo vestito con il sottanone! Tornando a Magdi; è si sotto scorta per le minacce ma penso ai "tanti" che pur essendo più minacciati di lui, circolano ed hanno circolato senza protezioni sacrificando la vita per onorare il loro "essere uomini". Penso a Josè Luis Sanchez Ruiz, Juan Heraldo Viroche, Mons. Christophe Munzihirwa, i sette monaci trappisti rapiti e uccisi in un monastero dell'Atlante in Algeria, a padre Andrea Santoro ucciso in Turchia a padre Hamiel ucciso aull'altare. L'elenco sarebbe lunghissimo. Magdi avrebbe capito l'Islam? Cosa ha capito? Personalmente penso che: oggi l'Islam, in passato il Cristianesimo, il paganesimo ed altre religioni siano servite a lerci e criminali personaggi per metterci gli uni contro gli altri, e trarne vantaggi personali. Il motivo è sempre economico, poche balle! Quanto all'essere assuefatta, sottomessa ed inconsapevole; non è da me, Men che meno essere complice. Rivendico una testa pensante. Personalmente, da sempre, ho l'abitudine di alzare la testa davanti al potente e di chinarla davanti al sapiente. Buona sera Robi, al prossimo confronto.
Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 24 Aprile 2017 - 19:37
Re: Re: wikipedia
Mi scusi ma se decide di definire "elenchetto delle presunte malefatte" un elenco di sentenze di tribunale documentate, come pensa che possa definirla ? Riguardo alle sue idee su wikipedia, basta seguire le fonti inserite nella fattispecie le fonti giornalistiche presenti in voce. Riguardo al leggere altre fonti compro/scarico regolarmente libri per aggiornare wikipedia. PS: Incidentalmente non ho la tessera del PD (nè di altri partiti) trovo più interessante osservare il crollo della % di credenti e sentire il rumore delle porte di chiese che si chiudono per mancanza di pubblico
Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 22 Aprile 2017 - 22:31
persona di cui fidarsi
Talmente moderato che stando alla sua biografai su wikipedia finora ha collezionato una serie di condanne in tribunale, * Maggio 2011 tribunale di MIlano per aver riportato notizie infondate sul politico tunisino Rashid Ghannushi e condanna al pagamento di 38.000 euro * Agosto 2011 tribunale di Jesi, condanna per diffamazione della Unione delle Comunità e Organizzazioni Islamiche in Italia, per una falsa accusa di minaccia di morte ricevuta * Febbraio 2012, condannato per diffamazione di due giornalisti del Corriere della Sera * Gennaio 2015, condanna dal tribunale di appello di Milano per diffamazione dell'Unione delle Comunità e Organizzazioni islamiche in Italia * Lo scrittore Valerio Evangelisti l'ha definito "Pinocchio d'Egitto".per le scarsa qualità delle fonti del suo libro su Saddam (per esempio il secondo capitolo del libro basato su un articolo di "Gente" intitolato "Sono stata per trent'anni l'amante di Saddam". Proprio una persona esperta di integrazione e di cui fidarsi.
Due fermati per tentata rapina - 14 Aprile 2017 - 15:36
premurosi
i due geni hanno pensato di facilitare il compito alle forze dell'ordine agendo direttamente fuori dal tribunale. fenomeni!
GDF: evasione per 580mila € - 4 Febbraio 2017 - 10:49
Re: I nomi, i nomi.
Ciao Vermeer se capitasse a te, magari per una cartella pazza, ti piacerebbe essere messo alla gogna? Ci sono i giudici tributari e i ricorsi....e si sa che in Italia spesso si è accusati ingiustamente. Staremo a vedere. Ma la gogna e il tribunale del popolo pronto a giudicare non mi pare una idea brillante....
Interpellanza situazione azionisti Veneto Banca - 19 Dicembre 2016 - 13:24
Re: Re: Re: Che il sindaco faccia il sindaco...
Ciao Maurilio Giusta la tua proposta di una class action locale, ma purtroppo la politica si è dimenticata da decenni di tutelare veramente i cittadini a discapito del capitale. L’azione collettiva, prevista dall’art. 140 bis del Codice del Consumo, a cinque anni dalla sua entrata in vigore ha messo in evidenza l’inadeguatezza della tutela risarcitoria di Patrizia De Rubertis | 6 maggio 2015 Ogni volta che in Italia accade un fatto che coinvolge migliaia di consumatori si sente richiedere a gran voce la class action. Si tratta dell’azione collettiva prevista dall’art. 140 bis del Codice del Consumo ed entrata in vigore nel 2010 che consente di attivare un unico processo per ottenere il risarcimento del danno subito da un gruppo di cittadini danneggiati dalla stessa azienda (esclusa la Pubblica amministrazione) in una situazione omogenea. In altre parole, nel caso in cui più persone abbiano subito gli stessi danni derivanti per esempio da prodotti difettosi o pericolosi, oppure da comportamenti commerciali scorretti o contrari alle norme sulla concorrenza, un solo giudice può condannare l’impresa al risarcimento di massa dei danni. Ultimo caso, in ordine di tempo, è l’annuncio di una class action per tutti i pensionati danneggiati dallo stop delle rivalutazioni deciso nel 2011 dal governo Monti e bocciato dalla sentenza della Consulta. Poi c’è il governatore della Lombardia Roberto Maroni che sta preparando un’azione regionale contro i black bloc per risarcire i milanesi che hanno subito danni durante la manifestazione No Expo. Ma recente è anche la class action promossa da Altroconsumo contro Fca sui consumi auto che a luglio arriverà in tribunale a Torino. Cosa succede, però, dopo che viene dato l’annuncio? Praticamente nulla. A cinque anni dal varo della class action italiana, con un iter a dir poco controverso (introdotta con la legge Finanziaria del 2008 è stata modificata solo nel 2012 con il decreto Liberalizzazioni, facendo così sfumare la possibilità di farla utilizzare ai risparmiatori coinvolti nei crac finanziari Parmalat, Cirio e Argentina), questo strumento si è rivelato inefficace e inadeguato, aumentando le difficoltà di accesso per i consumatori. E a dire che non funziona sono i numeri: ad oggi, l’unica azione collettiva vinta è quella del 2013 promossa dall’Unione Nazionale Consumatori contro il tour operator Wecantour. Il tribunale di Napoli ha infatti riconosciuto il risarcimento del danno da vacanza rovinata a un gruppo di turisti in viaggio a Zanzibar che, pur avendo pagato profumatamente per alloggiare in un lussuoso resort, si sono poi ritrovati in un cantiere. Altri dati è però impossibile reperirli, perché lo stesso ministero della Giustizia a ilfattoquotidiano.it ha risposto che “non ci sono statistiche sull’argomento, siamo in attesa che la materia venga recepita dai registri informatizzati per poter procedere con una rilevazione”. Molti del resto i motivi che rendono la class action un’arma spuntata. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/05/06/class-action-linefficace-strumento-per-la-tutela-dei-diritti-dei-consumatori-italiani/1657639/
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti