Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

tuffi

Inserisci quello che vuoi cercare
tuffi - nei post
Due Intrpellanze "Sinistra & Ambiente" - 8 Novembre 2016 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, il testo di due Interpellanze presentate da "Sinistra & Ambiente", riguardanti la spiaggi Beata Giovannina e il ritrovamento di rifiuti nel lago fronte Il Maggiore
Estate? spiagge, regole e convivenza - 8 Giugno 2016 - 15:03
Torna, o forse è meglio dire tenta di tornare l'estate, e subito ritornano le segnalazioni dei lettori riguardanti la convivenza e il rispetto delle regole, nelle spiagge cittadine. Riportiamo una mail di un lettore.
Suna, tuffi e vandalismo? - 18 Luglio 2014 - 18:16
Riceviamo da una lettrice del blog, una segnalazione con foto, di alcuni ragazzi intenti a tuffarsi, e a quanto ci racconta, danneggiare una barca nei pressi della spiaggia del Lido di Suna.
Attenzione ai tuffi pericolosi - 23 Giugno 2014 - 09:02
Riceviamo una mail di un lettore, che ci segnala un "abitudine", che già in passato ci avevano evidenziato, ovvero quella di alcuni ragazzi di effettuare tuffi a lago, dalla passeggiata di Suna, con arrampicate ed evoluzioni pericolose.
11° Raduno Internazionale di Torrentismo - 24 Luglio 2013 - 20:13
È cominciato il conto alla rovescia per la partenza dell’11° Raduno Internazionale di torrentismo, organizzato dall’Associazione Italiana Canyoning (AIC): al via sabato 27, durerà per 9 giorni consecutivi, chiudendo i battenti domenica 4 agosto.
Lagambiente cerca sponsor per i fiumi - 22 Febbraio 2013 - 09:41
Avviso pubblico in Piemonte e Valle d'Aosta. Legambiente cerca sponsor per migliorare la qualità dei fiumi.
tuffi - nei commenti
Spiagge: deocoro e pulizia - 14 Luglio 2016 - 21:48
Le rispondo Maurilio...
Solo perché comincia a fare qualche ragionamento. Ora le pongo un quesito: come vivono i giovanotti delle altre città che non hanno il lago? Anche loro potrebbero lamentare di non avere spazi ma si adattano ad un semplice prato per un campo di gioco. È qui che divergiamo o magari non capisco io: se non ci sono spazi a Suna in riva al lago per il "giuoco" del pallone...non si gioca...mi dica se sbaglio...non credo, però mi piacerebbe essere smentito, soprattutto in presenza di un cartello dove si evidenzia che è vietato farlo. È come dire che se avessi voglia di giocare a rugby o a pallavolo o a tennis sui prati erbosi del lungolago lo faccio perché ritengo che non ci siano gli spazi adeguati per farlo in altri luoghi, a prescindere dai divieti e dal buon senso. I ragazzi devono scegliere se giocare a calcio nei luoghi adatti oppure passare la giornata in spiaggia..come vede non è problema di spazi ma una questione di scelte. Sono mie elucubrazioni? Il discorso di Nizza, e qui la chiudiamo, era per dire che là c'è un altro problema,più grave del nostro, che si chiama delinquenza... concordo con lei che il pontile della spiaggia non può avere la funzione di attracco di natanti, sarebbe molto più idoneo come trampolino per i tuffi, a meno che non ci siano dei progetti di implementazione a me sconosciuti. E concordo con lei sul fatto che qualcosa bisogna inventarsi per il viale, si transita a velocità sostenute, tenendo in considerazione dell'elevata presenza di turisti e di persone che lo attraversano. Non è questione di fare la caccia, non è il mio mestiere, ma qualcuno dovrà pur esporsi per cercare di bloccare questi fenomeni, l'altro giorno c'è stato un avvertimento (lo scooterista) ma in ogni caso, non è un bel biglietto da visita per i turisti o per qualsiasi altra persona, passeggiare sul lungolago e ritrovarsi in mezzo a un gruppo scatenato di ragazzi che non ci pensano nemmeno di fermarsi e continuare a giocare. Le chiedo però una cortesia, non si rifaccia più a Totò e a De Andrè. ..non mi piacciono proprio. La ringrazio.
Spiagge: deocoro e pulizia - 7 Luglio 2016 - 15:18
x la sig.ra Laura
Non me ne voglia sig.ra Ghidini, il mio intento è quello di evidenziare alcune problematiche per trovare una soluzione comune. Ma se non ci intendiamo sul punto di partenza ... nessuno ha parlato di catastrofi ma del senso civico che, a mio avviso, non è adeguato alla città di Verbania. Credo di capire che per alcune persone il fatto di non rispettare le regole possa passare come un qualcosa di normale, non grave, non "catastrofico". Per esempio, domenica pomeriggio, dato che è assidua frequentatrice del lungolago, avrà notato sicuramente che al parchetto c'era un gruppo nutrito di ragazzotti che, con una media superiore all'utilizzo dei giochi per bambini, utilizzavano in modo improprio proprio quelle attrezzature ludiche destinate ai più piccoli: non è la fine del mondo, per carità, ma non vedo perché poi quando si romperanno (cosa già accaduta più volte) dovrò pagare io cittadino di Verbania i danni provocati da altri: a cosa servono le telecamere? E sempre di domenica avrà notato i tuffi olimpionici proprio dal muretto di delimitazione del parchetto: non vorrei predire che, quando si faranno male, i genitori chiederanno i danni proprio al Comune. Inoltre la nuova spiaggia galleggiante di Suna non è più ad utilizzo dei diportisti poiché appunto destinata ai bagnanti. Sono queste le piccole cose che non vanno, altro non ce n'è per fortuna..
Interpellanza su spiaggia “Beata Giovannina” - 24 Giugno 2016 - 22:37
Spiaggia Beata Giovannina
Già il fatto che si definisce spiaggia è implicito che vi sia imposto il divieto di qualunque attività che preveda noleggi, anche non a motore; infatti, anche per i pedalò, i windsurf, ecc. ecc., che sono realtà non a motore, deve essere previsto un corridoio di uscita e di entrata lontano dalla zona balneare. Quindi, vedendo le dimensioni di quella spiaggetta, mi sembra abbastanza improbabile che si possa fare un idoneo corridoio. Ormai non mi meraviglio più di niente, in questo campo poi ne sto vedendo di tutti i colori, ad esempio: invece che andarsi a cercare rogne gratuite, perchè i benpensanti comunali non sanano quel pontiletto posto tra il muro della piscina di Suna e la spiaggia libera di Suna, che risulta essere un pontile di attracco posto in un area balneare, quindi come tale, si dovrebbe procedere a renderlo inutilizzabile per l'attività di tuffi che viene di fatto esercitata, perchè la legge vieta qualunque tipo di attività su strutture definite pontili.
Estate? spiagge, regole e convivenza - 9 Giugno 2016 - 18:12
Per la Sig. Ra Ghidini
Qualche suggerimento in vista del consiglio di quartiere, a parte i soliti simpaticoni che devono e vogliono a tutti i costi interpretrare a loro modo ciò che ho scritto e lamentato nella lettera. Chiarire se il molo è zona portuale o meno, se lo è di fatto deve diventare un attracco e deve essere vietato il bagno e i tuffi (io opterei più per adibirlo ai tuffi ma senza le bestemmie). Garantire la presenza di qualcuno che accerti eventuali furboni che portano i loro cani e chi gioca a pallone stile San Siro (per chi non fosse d'accordo, non vada in quella spiaggia, non ci sono obblighi ad andarci). Garantire la pulizia della spiaggia. Ma non è che si chiede l'anormalita'..si chiede semplicemente un utilizzo civile della cosa pubblica con il rispetto delle regole, dai ragazzi ai bambini, dai genitori ai nonni...
Estate? spiagge, regole e convivenza - 9 Giugno 2016 - 14:53
Re: consiglio di quartiere
Ciao Laura GHIDINI L'osservazione è che i tuffi dal molo sono vietati, giustamente, ma il vero pericolo sono i ragazzi che si tuffano dai giardinetti! Inoltre, quale è la situazione del battello ormeggiato ai sub, a me sembra un rudere. Se è veramente pericoloso come qualcuno dice, sarebbe bene richiedere di spostarlo. Se fosse fatto con buonsenso, una presenza costante da parte delle forze dell'ordine non sarebbe male. Non per fare cassa, multando chi gioca a calcio o fa qualche tuffo, ma per essere un punto di riferimento e magari avere effetto deterrente per le ca**ate grosse e per altre attività illecite, tipo droga, alcool, codice della strada,... Saluti Maurilio
Estate? spiagge, regole e convivenza - 9 Giugno 2016 - 14:45
...di tutto un po'!
Nella mail del lettore c'è di tutto e un po'...e mi fanno venire in mente alcuni pensieri. Per esempio, il problema dei cani c'è solo d'estate? Mi sembra che l'inciviltà di alcuni, non abbia stagione...peraltro la maggior parte dei proprietari di cani sono adulti, che quindo nulla c'entra con la seconda parte della lettera, che rivolge le sue lamentele a "...tanti ragazzi (per lo più minorenni)...si sono esibiti in tuffi olimpionici dal molo..Il tutto accompagnato da una serie di bestemmie ." sembra un girone dell'inferno! Nessun cenno al fatto che il divieto esiste perchè il molo, in quanto attracco di barce a motore è pericoloso! Morale, fatevi pure del male ma non bestiemmiate! Al di là di fatti particolari, "normali" dove c'è una concentrazione di persone" non mi sembra una situazione disastrosa, si, ci sono tanti ragazzi, e meno male che hanno un posto come Suna, spiaggia, bar, lago, spazio! "Così una vecchia mai stata moglie senza mai figli, senza più voglie, si prese la briga e di certo il gusto di dare a tutte il consiglio giusto." Saluti Maurilio
Estate? spiagge, regole e convivenza - 9 Giugno 2016 - 07:23
Re: consiglio di quartiere
Preg.ma sig.ra Laura GHIDINI, ecco le proposte di un utilizzatore del luogo. Controllare l'accompagnamento dei cani sia svolto in modo civile e verificare l'effettiva pericolosità dei tuffi dal pontile e in caso positivo rendere effettivo il dicieto. Per il resto far giocare bambini e ragazzi che veramente non danno fastidio a nessuno. Regna fin troppa calma e silenzio!
Verbania documenti: "Il torrente San Bernardino" - 22 Febbraio 2016 - 01:02
Amarcord..........
Nostalgia della gioventu' ,passata a nuotare e pescare al ''Sasso Rosso'',i miei coetanei si ricorderanno sicuramente del posto,piu' o meno all'altezza dell'attuale Acetati.........ci si ritrovava tutti la',sull'altra sponda la saponaria....magica erbaccia/fiore,che strofinata faceva schiuma..............e poi il ''pozzone'',zona Renco....un poco meno ''trendy'',per usare un termine d'attualita'Per gli amanti di ''forti emozioni'',sotto il Plusch,gia' difficile scendere,la corrente poi...e la profondita' di certi punti.............ed infine,gia' ''ragazzotti emancipati ''ed esibizionisti in erba''.....Santino ed i tuffi dal trampolino.....acque gelide ,profonde,scure..........e ,da piu' adulti,il salto di qualita'.....Rovegro...l'avventura........gia'.....il mitico San Bernardino.......p.s.la pesca con l'archetto e' vietata...eh eh eh .....ombrelli salvi.....!!!!
Insubrika Nuoto: nuova stagione con un Open Day - 8 Ottobre 2015 - 08:51
Rinnovare tutto per cambiare nulla
Questa mi pare la parola d'ordine,è evidente a tutti che le piscine comunali avrebbero bisogno di uno stop,e una rivisitazione globale dai bagni agli spogliatoi ,far funzionare l'impianto solare elettrico etc etc,il fatto è che nessuno dice la verità,la nuova gestione vuole fare mille cose con una sola vasca coperta invernale,mi sembra impossibile. Ciliegina sulla torta abbassare la profondità a 2 metri per il risparmio energetico,mi sembra assurdo la profondità di 4 metri è una cosa positiva per varie specialità per esempio i tuffi o corsi sub dato che si vuole ampliare l'offerta,quindi facciamo attenzione a come ci si deve muovere.Concordo con il sig.MP su tutto il resto.
Spiaggia o discarica? - 6 Giugno 2015 - 15:30
Non ha capito nulla
Il sig. De Intollerantis non ha capito nulla e giunge a ragionamenti sconclusionati. Sono anche io intollerante per chi sporca la spiaggia e la città ma ritengo che lo spazio e il verde pubblica debba essere vissuto dai bimbi, bimbe, ragazzi e ragazze della nostra comunità. C'è la solita volontà sadica di imbrigliare persone sorridenti. P.S. concordo con il Guardiano Del faro circa la pericolosità dei tuffi dal pontile.
Spiaggia o discarica? - 6 Giugno 2015 - 14:48
Educazione civica, senza se e senza ma.
Dalla segnalazione dell'utente, che condivido, discendono una serie di commenti, anche riccamente argomentati, che trovano modo di ritagliare lo spazio per eccezioni che, invece, condivido meno. Le regole della pubblica convivenza, non sono opinabili, sono da rispettare. Poi nelle opportune sedi, se possibile, ci si batte per allargare il parco giochi, per mettere un trampolino per fare i tuffi, per costruire un campo da calcetto. Nel momento però che queste strutture non ci sono, o si utilizzano quelle disponibili impropriamente, magari in barba ai divieti, si passa inequivocabilmente dalla parte del torto. La mia conclusione, quindi, è che come genitore devo fare in modo che i bambini giochino negli opportuni spazi senza però rendere la vita impossibile a coloro che vogliono stendersi a prendere il sole, che se devo fare i tuffi non devo utilizzare i pontili galleggianti, tra l'altro potenzialmente pericolosi, non posso utilizzare il verde pubblico come un campo da calcio. Punto, senza se e senza ma. Detto questo, sarebbe opportuno che i Vigili urbani, tra una multa e l'altra, trovassero due minuti anche per far rispettare le regole del gioco al Lido di Suna.
Suna, tuffi e vandalismo? - 20 Luglio 2014 - 21:12
Qualche considerazione a Margine
@Lady Oscar: non mettiamo tutti i ragionamenti in un solo calderone, qui il tema non è che "...quando un adulto ti riprendeva abbassavamo ...", che se trattato in questo modo non porta da nessuna parte. Noi quarantenni siamo dei pessimi genitori, lo dico per esperienza diretta con i ragazzini, ma ognuno faccia la sua parte, e comunque educhi i propri figli come meglio creda, poi ne trarrà le sue conclusioni. @Attilio: non conosco nel dettaglio la normativa/legislazione in materia di spiagge aperte al pubblico, ma Suna ha molte delle caratteristiche citate, ha boe gialle di delimitazione, ha un bagnino, sulle altre non saprei, sicuramente bisogna migliorare molto. @Furlan: concordo su discorso della prevenzione, ma allora il problema si ribalta. Se il battello presenta dei rischi (misurati come probabilità dell'evento e gravità dei danni) allora il problema è all'origine: perchè una fonte di rischio (il battello) non è posizionato in un porto protetto, ma è lasciato in un posto dove è consentito il libero accesso? In sintesi: 1. Il battello è pericoloso? Va spostato. e senza nessuna discussione. 2. Il battello non è fonte di reale pericolo, tenuto conto che un pericolo intrinseco c'è sempre, potrei cadere anche da una sedia mentre sto giocando al video giochi), allora bisogna sentire cosa pensano i proprietari/assegnatari, immagino i Sub Verbania, perché se a loro va bene, non c'è nulla che si possa danneggiare usando il battello come piattaforma di tuffi, allora il problema non sussiste, e la discussione non ha senso. 3. (fuori scopo) ogni genitore educhi i propri figli al meglio, con maggior rispetto per gli altri e le cose altrui, con maggior coscienza ai reali pericolo che si possono correre nella (loro) vita quotidiana. Saluti Maurilio
Suna, tuffi e vandalismo? - 19 Luglio 2014 - 15:13
...aggiungo...
...aggiungo, che spesso si limita la possibilità di tuffarsi dalla piattaforma, lato piscina, della spiaggia, senza un vero motivo, non è stata progettata per questo? Chi decide se ci si può tuffare o meno? Tenuto conto che i tuffi sono il massimo divertimento per dei ragazzini al lago, perchè non dotare la spaggia di una piattaforma galleggiante, come quelle presenti, senza andare tanto lontano, a Cannero e a Cannobio? Saluti Maurilio
Suna, tuffi e vandalismo? - 19 Luglio 2014 - 15:05
...mah...
...penso una sola cosa, mah...i miei figli vanno quasi tutti i giorni a fare il bagno a Suna, è probabile che abbiano fatto i tuffi dal battello. Non sono contento, vedo i pericoli, sia quelli diretti (farsi male) che quelli indiretti (vandalismo e/o danni all'imbarcazione); però, mi ricordo, io ho 48 anni, che anche noi ci tuffavamo dal trampolino, che oggi non c'è più, di fronte al lido. Ricordo quanto fosse traballante e pieno di ruggine, ma noi ci divertivamo tanto. Ora, credo che una parola definitiva la debbano dire i sub, credo siano loro i proprietari/assegnatari del battello, se per loro non c'è problema, non vedo perchè ci dovremmo porre noi dei problemi? Poi, come genitori, dobbiamo educare i nostri ragazzi al rispetto della proprietà altrui e al buon senso (tuffati solo se l'acqua è alta). Quindi, concordo pienamente con Ermes: "Quant'è bella giovinezza...Siamo ormai diventati intolleranti per mestiere!". Saluti Maurilio
Suna, tuffi e vandalismo? - 19 Luglio 2014 - 09:24
tuffi e vandalismo
Condivido a pieno il commento di Roby, signori questo è il nostro biglietto da visita, tutti sanno che è un paese di m...a, dove ai ranghi superiori è concesso rubare (politica e tutto quanto ad essa è annesso), che qui tutti possono fare quello che gli pare, specie se poi arrivano dall'estero. Torno ora invece al tema in questione: certo non è bello invadere e rovinare le cose altrui, qualcuno sopra ha detto, "lasciamo vivere ai ragazzi la loro gioventù, anche noi da ragazzi rubavamo i baldacan per sparare con le cerebottane, saltavamo i muretti; e aggiungo, entravamo di nascosto nei giardini a prendere ciliegie e prugne (cose che regolarmente da ragazzo ho fatto anch'io), manca però un passaggio, erano cose da ragazzi ma sbagliate perché danneggiavano qualcun'altro; quindi non può passare il messaggio: lasciamo fare ai giovani di tutto e di più, giusto o sbagliato che sia, ci deve essere una regola! Un altro aspetto della segnalazione è legato invece alla sicurezza, tuffarsi dai pontili, non solo è vietato per legge ma è estremamente pericoloso, dal barcone poi lo è ancora di più non essendo concepito per questo genere di attività, insomma non è un trampolino. Concludo affermando che la signora che scrive di questo fatto dovrebbe fare una vera e propria segnalazione alle autorità competenti in materia (polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizia locale o guardia costiera), in modo tale che intervengano per far cessare queste bravate pericolose; sapete, è vero che qualcuno per questo gesto si arrabbierà, ma continuerà a sorridere, se tutti invece lasciano la cosa al fato, ci potrebbero essere qualche genitore che invece piangerà per tutta la vita; cari miei, al di là dell'aspetto puramente materiale della cosa, non dimentichiamoci della sicurezza, perchè vedete, la giovane età di questi ragazzi, com'era anche per noi, non gli da modo di vedere il pericolo, quindi noi che lo vediamo, aiutiamoli!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti